Tiscali inciampa su Alice Free

Il ricorso all'Authority del provider sardo non viene accolto: la pubblicità web dell'offerta Telecom non viola le regole del mercato. Gli inventori della freelosophy alle prese con se stessi?


Roma – Nessuna ingannevolezza permea la pubblicità che Telecom Italia ha pubblicato su web relativa alla propria offerta ADSL Alice Free . Ad affermarlo è l’ Autorità garante del mercato che ha respinto un ricorso presentato da Tiscali.

Il provider sardo aveva denunciato il fatto che l’uso della terminologia “Free” avrebbe potuto indurre l’utente a ritenere gratuito il servizio fornito dall’incumbent. Una tesi che non è stata però condivisa dall’Authority.

L’Autorità infatti ritiene che Telecom abbia indicato con sufficiente chiarezza le caratteristiche dell’offerta che prevede, a fronte di un “contributo una tantum” di 28 euro, una spesa per la connessione di 2 euro per ogni ora. Una “assoluzione” che si deve anche al cambiato panorama delle offerte ADSL che in misura sempre maggiore, secondo l’Authority, prevedono l’eliminazione del canone fisso mensile.

Di interesse rimane il fatto che Tiscali , la società che ha inventato la “freelosophy” e un accesso a pagamento noto come free internet, abbia cercato di far bocciare, perché ingannevole, un messaggio promozionale che indica un accesso a pagamento usando il medesimo termine.

In questo senso, è da sottolineare il fatto che Telecom abbia portato nel procedimento a propria discolpa anche l’affermazione secondo cui il termine “free”, “associato alla denominazione del servizio pubblicizzato, corrisponde alla etimologia del termine inglese nel senso di “libero da canone” e risulta veritiero”. Una “traduzione” la cui primogenitura spetta senz’altro al provider sardo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: stupido terminale cattivo!!! ;)

    il baratto a costo zero non è assolutamente sufficiente a
    remunerare in modo equo perchè non è affatto vero nè
    verosimile che ciascun individuo o gruppo di individui
    produca e utilizzi lo stesso "valore" di informazioni di un
    altro, come in tutte le cose ci sono produttori e consumatori
    e i produttori vanno pagati.Sufficente a remunerare chi? E soprattutto, che produce che cosa?Mai stato più d'accordo nell'affermare che i produttori vadanopagati.Ciò che dai per assodato (a mio avviso sbagliando) è che si possa lucrare lecitamente sulla produzione di "cultura" o di"idee".Chi può avere mai il diritto di quantificare il prezzo di un beneimpalpabile come il suono (musica?) o immagini (video?)che afferiscono direttamente la sfera sensoriale umana?Il problema è che sono riusciti a convincerti che quandocompri un CD stai comprando un pezzo di policarbonatomentre invece stai solo acquistando il "diritto di ascolto"delle performance di un artista che percepirà l'1% dei soldida te spesi! E attento a come lo ascolti. Con la finestra apertae ad alto volume? Stai già infrangendo la legge.
    ognuno produce a seconda delle
    sue possibilità e consuma a seconda delle sue necessità,
    nessuno, nemmeno marx, che ammiro, dice che le possibilità di
    produrre siano uguali per tutti e che le necessità di consumare
    siano uguali per tutti, quindi come può uno scambio paritetico
    essere equo?Scusami se non ammiro Marx ma... attenzione!Uno scambio paritetico (con tutti i limiti dell'accezione chehai dato a questa parola e del significato che in questocontesto può avere) è EQUO per definizione.Uno SCAMBIO implica un consenso implicito tra le parti cheACCETTANO lo scambio e lo ritengono perfezionato.A scanso di equivoci, qui "le parti" siamo io e te che nonproduciamo nulla ma che abbiamo ascoltato una bellafrase dal suo autore per strada (poi pubblicata da un editoreche la stampa su fascicoletti dal costo proibitivo) e che noiabbiamo il sacrosanto diritto di riutilizzare e scambiarci in ogni situazione.
    si certo, berlusconi è amico di billgates, i programmi sotto
    gpl sono aggratis, fassino è la seconda identità di stallman,
    non ci sono più le mezze stagioni...(no comment)
    cresci!Cerco di farlo continuamente e con i miei limiti ma tu?Nella scala dei diritti acquisiti da un essere vivente membrodi una società che persegue uno "sviluppo sostenibile",il diritto a produrre viene dopo il diritto a crescere intellettualmente, civilmente e politicamente!(me medesimo)c***o, speriamo non venga a reclamarne i diritti qualcunodicendo di averla detta prima di me e intentandomi una causaper "plagio di pensiero"!"Il problema dell'umanità è che gli stupidi sono strasicuri,mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi."(Lord Bertrand Russell)
  • Anonimo scrive:
    Re: PER ME VA BENE !!!
    Agendo in questo modo fanno molto prima che abbassare i prezzi. 20 euro per un CD? non ci penso neanche! Se costasse 10 euro ci potrei fare un pensiero. A me piace la musica originale. Purtroppo sono studente, e con 20 euro mi ci pago il metano per andare a scuola per una settimana, non certo compro un CD senza neanche i testi...
  • Anonimo scrive:
    Re: L'obbiettività dell'articolo? Scomparsa?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    Sorry ma evidentemente andavamo a scole

    diverse, lo dimostra il fatto che
    furono i

    grandi autori italiani a esportare il

    diritto d'autore in USA dove era un
    concetto

    poco conosciuto e il fatto che tra i

    fondatori della Siae ci sia proprio
    Verdi.

    Insisto!


    Se pensi che la "Storia" sia quella che ti
    racconta la SIAE permettimi di dissentire.
    Prova a leggere dei testi un pò
    più seri e indipendenti e vedrai che
    ho ragione io.Senti, non voglio fare polemica ma basta che tu ti legga l'epistolario di Verdi per capire come stavano le cose (o l'ha manipolato la Siae pure quello??)

    Scherzi a parte credo che una
    società

    che desidera evolvere non può
    privare

    coloro che inventano qualcosa (design,
    opere

    d'ingegno, musica, film etc.) dei
    diritti su

    quanto creano.

    E chi ha mai detto il contrario ?
    Io contesto che in una democrazia si faccia
    una legge al solo scopo di proteggere gli
    interessi di pochi, ossia gli interessi di
    quattro o cinque multinazionali straniere
    che lucrano sull'ingegno degli artisti.
    E contesto che non si modifichi una legge
    che la quasi totalità della
    comunità non rispetta perchè
    ritiene ingiusta.
    O forse mi sbaglio, non siamo in una
    democrazia, siamo in una teocrazia, dove il
    re-dio è la Sony.Scusa ma anche qui non vedo come tu possa sostenere etrambe le cose. O proteggi il diritto d'autore o non lo proteggi. Non ci sono altre vie, o meglio, se ci sono comincia a spiegarmele senza trincerarti dietro a roboanti frasi su divinità multinazionali. Tu, CONCRETAMENTE, cosa proponi?
  • francescone scrive:
    Re: Non hai capito nulla.
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: francescone

    Il servizio preparato da Socci era una

    vergognosa propaganda

    guarda io non so nemmeno chi e' socci, so
    solo che hanno invitato esponenti della
    destra, ex-centro, sinistra ed estrema
    sinistra.. oltre che politologi non
    schierati e analisti , lui non ha parlato
    praticamente mai Se avessi visto altre puntate della trasmissione in questione, oltre ad altre prestazioni del conduttore Socci, molte cose ti sarebbero più evidenti.
    la sinistra ha

    sempre aumentato le tasse

    NO la ricetta della sinistra e' aumentare le
    tasse per migliorare il welfare.. e' stato
    confermato da tutti i politici di sinistra
    presenti quindi perche' ti scaldi tanto?Non si scalda nessuno, a meno che non essere d'accordo con te debba comportare un aumento di temperatura corporea.
    , Berlusconi le ha

    sempre ridotte

    cerca di ridurle in condizioni di
    congiuntura economica ed e' dimostrabile
    dati alla manoQuali dati?
    (con quel vergognoso e

    stupido giochetto delle date di lavoro
    per

    lo stato e per se stessi, se hai visto
    tutta

    la trasmissione sai di cosa parlo).

    non e' uno stupido giochetto e' una tecnica
    usata in america per calcolare l'incidenza
    delle imposizioni fiscali e farle capire
    anche al pubblico senza ucciderli con cifre
    e statistiche aride Becera propaganda senza alcun dato a supporto. Con te sembra aver funzionato alla grande.
    Inoltre

    la morte di quel poveraccio di Biagi non

    comporta che non si possano criticare
    le sue

    teorie.
    e' solo una questione di stile, non puoi
    attaccare in quel modo chi ha dato la vita
    per riformare il mondo del lavoroUn uomo è stato assassinato da un manipolo di pazzi e deliranti criminali. Questo non toglie il diritto di pensare anche molto male di Biagi e delle sue idee. O vogliamo mettere sullo stesso piano chi esprime dissenso da un'opinione e chi spara?
    Una cosa è (giustamente

    sottolineare le magagne della sinistra

    italiana, un'altra è cascare con

    tutte le scarpe nella propaganda
    più

    becera.
    RIPETO era un dibattito, la propaganda piu'
    becera e' quella di rai3 o di rete4, la'
    erano presenti tutte le forze politiche e
    quelle di sinistra hanno fatto una magra
    figura, non hanno detto nulla di nuovo, e'
    stato il solito arroccarsi CONTRO berlusconi
    .. il top e' quando ha parlato Vattimo
    LOL!!! che addirittura ha confermato tutto,
    la' ho spento e sono andato a letto ridendo Io penso che accanirsi unicamente contro qualcuno, a scapito della produzione e della elaborazione di proposte alternative, non sia costruttivo. Ciò non toglie che il berlusconismo, in questo momento, è uno dei maggiori problemi del nostro paese.
  • Psyco scrive:
    Re: L'obbiettività dell'articolo? Scompa

    Siamo seri, paragonare il download di materiale protetto da copyright al proibizionismo è semplicemnte assurdo.Il proibizionismo era e rimane una forma di precetto morale. Non vietava la sottrazione di alcolici dai negozi, vietava il consumo di alcolici in sè stesso. Perchè si potesse fare un vero paragone occorrerebbe che fosse vietata la produzione e l'ascolto di musica sotto ogni forma.Qui il punto è diverso. I produttori vogliono essere pagati per quanto producono (cosa che vogliono tutti i produttori di qualunque bene, materiale o immateriale che sia), E ritengno che chi si scarica senza pagare niente una cosa che loro hanno prodotto e che stanno cercando divendere stia rubandoIl proibizionismo prevede una sanzione, penale o amministrativa ,per chi produce consuma commercia o cede a qualsiasi titolo sostanze considerate "droghe", (attualmente non vale per l'alcool e per il tabacco).Questa forma di proibizonismo prevede una sanzione penale o amministrativa per una forma di cessione (della riproduzione musicale)o per il commercio della stessa.Il primo proibizionismo si basa sul principio sanitario che la droga fa male alla salute, il secondo sul fatto che l'opera è soggetta al diritto d'autore.Ovviamente due principi diversi, ma entrambi prevedono una limitazione all'uso personale e al commercio di un bene potenzialmente gratificante:)
  • BigSam scrive:
    Re: GRATUITO
    Liberissimo di pensare ciò che ti pare.Ma se quello che dici fosse vero, spiegami cosa trattiene un potenziale grande investitore dall'entrare in un mercato da te definito stagnante e costretto da lobbies innominabili a compiere "piccoli passettini alla volta".Tale ipotetico investitore ci consegnerebbe, tutta in una volta, la tecnologia del 2004, permettendoci così di abbandonare finalmente quella che tu definisci "tecnologia anni '80".Oltre a fare un grande piacere a noi, otterrebbe utili mostruosi nel giro di poco tempo, fornendo tecnologie avanzatissime a prezzi pari a quelli dei concorrenti.Ora, se tu disponessi di qualche centinaio di milioni di euro, e ovviamente del know how necessario, non sarei comunque disponibile a diventare tuo socio in questa formidabile impresa.Infatti, nel mondo ipotetico che vorresti, il copyright è stato abolito, perciò i nostri concorrenti aggiornerebbero immediatamente i loro prodotti per raggiungere le nostre "specifiche 2004", anche scopiazzando a piene mani da noi (sarebbe perfettamente legale), rendendo marginali in breve tempo gli utili della nostra azienda e impedendo qualunque ulteriore avanzamento tecnico.Ipotizziamo ora che il copyright sia ancora in vigore: i nostri concorrenti si gratterebbero la testa, chiedendosi perchè hanno continuato a proporci desueta tecnologia anni '80 invece di innovare.Detto in due parole: la teoria dei piccoli passettini non è compatibile col nostro sistema di mercato.P.S. comunque, un pochino te la cerchi tu: io, ad esempio, sono su osx.
  • Anonimo scrive:
    Re: stupido terminale cattivo!!! ;)

    Il baratto culturale tra società
    diverse che condividono informazioni e
    materiali culturali già remunera in
    modo giusto ed assolutamente equo le masse
    di utilizzatori ma non i pochi potenti che
    ne vogliono approfittare tentando di
    "gestire" lo scambio culturale!il baratto a costo zero non è assolutamente sufficiente a remunerare in modo equo perchè non è affatto vero nè verosimile che ciascun individuo o gruppo di individui produca e utilizzi lo stesso "valore" di informazioni di un altro, come in tutte le cose ci sono produttori e consumatori e i produttori vanno pagati.ognuno produce a seconda delle sue possibilità e consuma a seconda delle sue necessità, nessuno, nemmeno marx, che ammiro, dice che le possibilità di produrre siano uguali per tutti e che le necessità di consumare siano uguali per tutti, quindi come può uno scambio paritetico essere equo?
    Ti prego ancora, non votare un'altra volta
    Berlusconi alle prossime elezioni almeno,
    astieniti!!!!si certo, berlusconi è amico di billgates, i programmi sotto gpl sono aggratis, fassino è la seconda identità di stallman, non ci sono più le mezze stagioni...cresci!
  • Anonimo scrive:
    Re: stupido terminale cattivo!!! ;)

    semmai è la condivisione che garantisce lo scambio di
    informazioni, non la gratuità del processo
    non a caso la ffs e il movimento gnu battono e ribattono sul
    concetto free as thought, not free as beer
    tutto deve essere condiviso, ma ad un giusto valoreL'essenza della condivisione è lo SCAMBIO !!!Il baratto culturale tra società diverse che condividono informazioni e materiali culturali già remunera in modo giusto ed assolutamente equo le masse di utilizzatori ma non i pochi potenti che ne vogliono approfittare tentando di "gestire" lo scambio culturale!Ti prego, non travisare a tuo uso e consumo la filosofia di FSF (NON ffs!!) che dimostri palesemente di non conoscere!Ti prego ancora, non votare un'altra volta Berlusconi alle prossime elezioni almeno, astieniti!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: L'obbiettività dell'articolo? Scomparsa?
    - Scritto da: Anonimo

    Sorry ma evidentemente andavamo a scole
    diverse, lo dimostra il fatto che furono i
    grandi autori italiani a esportare il
    diritto d'autore in USA dove era un concetto
    poco conosciuto e il fatto che tra i
    fondatori della Siae ci sia proprio Verdi.
    Insisto!Se pensi che la "Storia" sia quella che ti racconta la SIAE permettimi di dissentire.Prova a leggere dei testi un pò più seri e indipendenti e vedrai che ho ragione io.

    Scherzi a parte credo che una società
    che desidera evolvere non può privare
    coloro che inventano qualcosa (design, opere
    d'ingegno, musica, film etc.) dei diritti su
    quanto creano.E chi ha mai detto il contrario ?Io contesto che in una democrazia si faccia una legge al solo scopo di proteggere gli interessi di pochi, ossia gli interessi di quattro o cinque multinazionali straniere che lucrano sull'ingegno degli artisti.E contesto che non si modifichi una legge che la quasi totalità della comunità non rispetta perchè ritiene ingiusta.O forse mi sbaglio, non siamo in una democrazia, siamo in una teocrazia, dove il re-dio è la Sony.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'obbiettività dell'articolo? Scomparsa?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo




    Allora, i diritti sulle opere
    intellettuali

    sono nati per permettere a chi aveva per

    primo avuto un idea di goderne i
    frutti. In

    italia fu un certo Verdi a promuoverli
    visto

    che aveva le palle girate di vivere in
    una

    casetta di tre metri per sei mantenuto
    da

    non so che benefattore quando tutti i
    teatri

    d'italia mettevano in scena le sue opere

    senza dargli una sola liretta.

    Non è vero niente.
    In Italia le prime forme di diritto d'autore
    nascono per tutelare gli editori ed i librai
    e solo in minima parte gli autori
    Come vedi le cose non sono assolutamente
    cambiate.
    Sorry ma evidentemente andavamo a scole diverse, lo dimostra il fatto che furono i grandi autori italiani a esportare il diritto d'autore in USA dove era un concetto poco conosciuto e il fatto che tra i fondatori della Siae ci sia proprio Verdi. Insisto!

    Quanto alla copia, si, NON si pò
    fare

    una copia per un amico, se vuole se la

    compra con i sacri crismi, le copie sono

    permesse solo per sè stessi.



    Sì, la regola scitta dice questo,
    però E' sbagliata, e lo dimostra il
    fatto che nessuno segue quella regola.
    Dato che la nostra Costituzione afferma che
    il potere è del popolo, sarebbe ora
    che le persone al potere, delegate solo a
    gestire questo potere, cominciassero a
    obbedire ai voleri del popolo, non ai soliti
    quattro potentoni di turno.Su questo principio mi metto in nota per l'abolizione del codice della strada, tanto non lo osserva nessuno neppure quello... Scherzi a parte credo che una società che desidera evolvere non può privare coloro che inventano qualcosa (design, opere d'ingegno, musica, film etc.) dei diritti su quanto creano. La pena è semplice: inaridimento creativo, arte e creatività demandata al filantropismo e quindi influenzata da questo (pensate solo a cosa dipingeva il Goya per "dovere" e quello che dipingeva per proprio piacere, le "pinturas negras"...).... Sarò apocalittico ma la cina è dietro l'angolo e - visto che non produciamo più niente di materiale - ci aspetta una bella crisi occupazionale se non difendiamo le nostre idee....
  • Anonimo scrive:
    Re: PER ME VA BENE !!!
    - Scritto da: Anonimo
    Ma guarda cosa si deve inventare uno per
    giustificare di essere un ladro...
    Già l'articolo confonde
    proibizionismo con protezione di diritto
    d'autore, e ora iniziamo a confondere
    diritto all'istruzione e educazione con
    diritto all'ultimo cd di Vasco o all'ultima
    uscita del Signore degli Anelli.

    Fossi voi mi vergnognerei, almeno quanto le
    major sulle quali puntante il dito, certo.
    Non dimostrate di valere di più con
    questi discorsi. Ma quanti anni avete? Spero
    per voi non + di 10.

    Ciao da AndyCon questo discorso TU dichiari di essere sotto la maggior età. E probabilmente figlio di papà.
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdità
    Ti spaventa tanto questa cosa sembre eh? :-) A me, ti dirò, molto meno.Ciao da Andy
  • Anonimo scrive:
    Re: PER ME VA BENE !!!
    Ma non continuiamo a confondere le cose... per favore... Se la maggior parte della gente usasse il p2p per farsi una cultura, non saremmo a questo punto.Ho sempre potuto trovare testi anche di alto livello in rete gratis senza rubare a nessuno, grazie a chi veramente si sbatte per la cultura e per il prossimo, difendento questo diritto senza per questo danneggiare nessuno. Chi ci crede si sbatte, gli altri rubano sapendo di farlo e cercano scuse per farlo.Ciao da Andy
  • Anonimo scrive:
    Re: Zerberus
    Tutti i "non" vanno bene adesso.Ma occorre non dimenticare che esistono conto misure per fronteggiare il "terrorismo" e che i governi tengono mooooolto in evidenza le richieste delle grosse organizzazioni.
    *NON* si parla del carcere o della perdita
    dei diritti costituzionali.
    *NON* si parla di sanzioni così alte
    che ti ci puoi comprare una casa.
    *NON* si parla di monitorare il traffico,
    anche perché una cosa del
    genere, oltre ad essere tecnicamente
    impraticabile, genererà numerosi
    falsi allarmi (la videoconferenza
    genererà traffico "anomalo" su
    chissà quali porte, così come
    ascoltare le radio su Internet e
    scaricare tutte le iso di tutte le
    distribuzioni Linux in giro).
    *NON* si parla del fatto che la SIAE possa
    istituire una sorta di polizia
    privata (paramilitare) e sfondare la porta
    di casa alle 3 del
    mattino, anche perché è
    incostituzionale.
    *NON* si parla del fatto che il provider
    è costretto a dare i dati
    dell'utente alle major o alla SIAE solamente
    perché hanno il
    sospetto che qualcuno stia trasgredendo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdità
    - Scritto da: Anonimo
    Sappiamo tutti che il p2p purtroppo è
    utilizzato al 90% per la distribuzione di
    materiale illegale. Detto questo, nessuno
    vieta di crare un p2p totalmente
    'legalizzato', e credo che possa essere
    possibile ma solo con i controlli del caso;
    quindi secondo me i controlli sono
    necessari. Qualcuno abuserà del
    potere di questi controlli? Può
    darsi, e deve logicamente esistere una legge
    che tuteli da questo (vedi codice per la
    privacy).

    Ciao da AndyNovo applauso x andy....ok nn tutti insieme...1 sola risposta:IP Enforcement Directiveper info su cosa e' vaihttp://www.ipjustice.org/CODE/020604EUIPED.htmle' davvero importante!
  • Anonimo scrive:
    Guardate la hOMe page di PI !!!!!!!!!!!!
    ZZOOOOOOOOOOOOOOOOO
  • Anonimo scrive:
    Re: PER ME VA BENE !!!
    - Scritto da: Anonimo
    Ma guarda cosa si deve inventare uno per
    giustificare di essere un ladro...
    Già l'articolo confonde
    proibizionismo con protezione di diritto
    d'autore, e ora iniziamo a confondere
    diritto all'istruzione e educazione con
    diritto all'ultimo cd di Vasco o all'ultima
    uscita del Signore degli Anelli.

    Fossi voi mi vergnognerei, almeno quanto le
    major sulle quali puntante il dito, certo.
    Non dimostrate di valere di più con
    questi discorsi. Ma quanti anni avete? Spero
    per voi non + di 10.

    Ciao da AndyApplauso x andy....ok basta nn tutti insieme......in p2p si trovavano testi che andavano da shakespeare a kant, testi di informatica e materiale universitario...tralasciando shakespeare che e' possibile trovare anche altrove x il resto e' tutta roba che costa e pure cara!!!Presente quanto costa la racolta di kant sulla ragion pura???Ora nel clima di repressione p2p, x paura di perquisizioni a casa (che oltre il sequestro = confisca del pc genera la vergogna di essere 1 criminale che va solo sommata a quella della pubblicazione pure a tue spese su 2 riviste) anche chi era perfettamente in regola diserta gli appz p2p (e dagli torto) quindi niente + shakespeare e kant....ma scusa evidentemente parlo con 1 che vede il p2p come il mezzo x avere le canzoni di vasco...forse tu scaricavi quello io NO!
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdità
    Sappiamo tutti che il p2p purtroppo è utilizzato al 90% per la distribuzione di materiale illegale. Detto questo, nessuno vieta di crare un p2p totalmente 'legalizzato', e credo che possa essere possibile ma solo con i controlli del caso; quindi secondo me i controlli sono necessari. Qualcuno abuserà del potere di questi controlli? Può darsi, e deve logicamente esistere una legge che tuteli da questo (vedi codice per la privacy).Ciao da Andy
  • Anonimo scrive:
    Re: PER ME VA BENE !!!
  • Anonimo scrive:
    INFORMATICA = COPIA !!!!!
    L'informatica è copia , è un dato di fatto, è la copia la potenza dell'informatica , poter replicare digitalmente l'informazione è l'essenza principe dell'informatica.Io non posso copiare una macchina , non posso copiare una micca di pane, però posso copiare il valore intero 4 della cella di memoria $2345 nella cella di memoria $2346.Lo sviluppo dell'informatica è dovuto al fatto che io creo un documento e lo posso ricopiare e ricreare in uno spazio finito tutte le volte che voglio.Sin dagli albori la apple ha copiato la xerox, la microsoft la apple, e cosi via in un crescendo di rincorsa e copia, che non avra mai termine, senza la copia non sarebbe possibile condividere un'informazione a tantissime persone , senza la copia non ci sarebbe mai stata evoluzione informatica , e oggi non avremmo programmmi che ci permetto di scrivere ascoltare modellare e progettare sistemi che vengono utilizzati nella realtà , come potrebbe essere una f1 un aereo un treno o una semplice caldaia.Per questo motivo che se ingabbiamo lo scambio d'informazione come puo essere una rete p2p , oppure se ingabbiamo lo scambio di idee sui sorgenti dei programmi, scardineremo uno dei concetti principe dell'informaticaovverosia la copia che permette l'evoluzione informatica e tecnologica nel mondo.Tanto vale tornare ai sistemi main-fraime con "terminali stupidi" in cui inseriamo dati per poter effettuare calcoli.....Come del resto una comune calcolatrice....
    • Anonimo scrive:
      stupido terminale cattivo!!! ;)

      poter replicare
      digitalmente l'informazione è
      l'essenza principe dell'informatica.ma l'informazione ha un costo di produzione e in un modo o nell'altro deve essere rifuso e dato che la copia è uso...
      Io non posso copiare una macchina , non
      posso copiare una micca di pane, però
      posso copiare il valore intero 4 della cella
      di memoria $2345   nella
      cella di memoria $2346.e se viene copiato da un mirror illegale il produttore di quel valore non sarà pagato, il risultato cambia solo da privazione+mancato guadagno a mancato guadagno, il che resta una situazione non desiderabile per chi produce informazione
      ovverosia la copia che permette l'evoluzione
      informatica e tecnologica nel mondo.semmai è la condivisione che garantisce lo scambio di informazioni, non la gratuità del processonon a caso la ffs e il movimento gnu battono e ribattono sul concetto free as thought, not free as beertutto deve essere condiviso, ma ad un giusto valore
      Tanto vale tornare ai sistemi main-fraime
      con "terminali stupidi" in cui inseriamo
      dati per poter effettuare calcoli.....ma è stupido un terminale che fa quello che fa, cioè garantire l'accessibilità e la presentazione dei dati, e fa solo quello che il mainframe gli dice di fare, riducendo ad un solo punto le possibilità di attacco (magari dietro nn c'è una sola macchina ma un cluster) oppure è stupido il concetto di personal computer, che fa tutto compreso quello che non dovrebbe fare e moltiplica per n le possibilità d'attacco, specie sulle macchine periferiche che sono date in mano a pigs&dogs?un personal ha senso se usato da personal, in rete è già per definizione un pesce fuor d'acqua, ma al marketting faceva comodo fare pensare il contrario, come fino ad oggi (o ieri) faceva comodo fare pensare che si sarebbe potuto scaricare un film al giorno, così da necessitare tutti un bel hd da un tb e cambiarlo ogni anno con uno grande il doppio, anzi due, perchè diventando sempre più veloci ed economici si spaccano prima, eppoi il pc nuovo ogni anno più veloce per poter masterrizzare mentre si videogioca a 200fps (ma che occhi hanno per vederli, quelli di una mosca?) e si guarda un film sul 2° monitor esterno ovviamante (azz, tutti con due encefali separati!) ascoltando l'ultima compila (scaricata) (si, le orecchie hanno un ingresso separato per ogni singola cosa che sto facendo) ovviamente tutto questo mentre si fa al contempo del rendering e del videoediting rigorosamente con sw pro, mica pizza e fichi!mavavavava! meglio il brutto terminale cattivo del computer goloso che si nutre di dietorelle!
    • Anonimo scrive:
      Re: INFORMATICA = COPIA !!!!!

      Tanto vale tornare ai sistemi main-fraime con "terminali stupidi"
      in cui inseriamo dati per poter effettuare calcoli.....Bravo, ci sei arrivato!Non senti odore di "Grande Fratello" ?Ogni legge varate delle destre capitaliste mira al controllo ed alla riduzione del livello culturale delle masse nonchè alla riduzione della consapevolezza delle stesse. dei propri diritti.Attento a non far capire che sei così intelligente e critico, verrai additato come rivoluzionario, destabilizzatore e comunista!A buon intenditor...(ironico)
  • Anonimo scrive:
    Re: L'obbiettività dell'articolo? Scomparsa?
    - Scritto da: Anonimo

    Allora, i diritti sulle opere intellettuali
    sono nati per permettere a chi aveva per
    primo avuto un idea di goderne i frutti. In
    italia fu un certo Verdi a promuoverli visto
    che aveva le palle girate di vivere in una
    casetta di tre metri per sei mantenuto da
    non so che benefattore quando tutti i teatri
    d'italia mettevano in scena le sue opere
    senza dargli una sola liretta. Non è vero niente.In Italia le prime forme di diritto d'autore nascono per tutelare gli editori ed i librai e solo in minima parte gli autoriCome vedi le cose non sono assolutamente cambiate.
    Quanto alla copia, si, NON si pò fare
    una copia per un amico, se vuole se la
    compra con i sacri crismi, le copie sono
    permesse solo per sè stessi.
    Sì, la regola scitta dice questo, però E' sbagliata, e lo dimostra il fatto che nessuno segue quella regola.Dato che la nostra Costituzione afferma che il potere è del popolo, sarebbe ora che le persone al potere, delegate solo a gestire questo potere, cominciassero a obbedire ai voleri del popolo, non ai soliti quattro potentoni di turno.
  • Anonimo scrive:
    Re: PER ME VA BENE !!!
    Ma guarda cosa si deve inventare uno per giustificare di essere un ladro... Già l'articolo confonde proibizionismo con protezione di diritto d'autore, e ora iniziamo a confondere diritto all'istruzione e educazione con diritto all'ultimo cd di Vasco o all'ultima uscita del Signore degli Anelli.Fossi voi mi vergnognerei, almeno quanto le major sulle quali puntante il dito, certo. Non dimostrate di valere di più con questi discorsi. Ma quanti anni avete? Spero per voi non + di 10.Ciao da Andy
  • Anonimo scrive:
    Re: GRATUITO

    aziende che ne beneficiano e degli
    investimenti ingenti nella ricerca sul
    "software".

    Investimenti certamente destinati a
    tramutarsi in profitti per tali aziende, ma
    anche in salari per i loro dipendenti e
    soprattutto in progresso tecnologico per
    tutti.Ma che cavolo dici ignorante !!!!!!Ma dove sta il progresso tecnologico ?Il progresso tecnologico è bloccato da queste lobby multinazionali:1) telefonia 2) dell'intrattenimento 3) del software.Queste tre categorie lavorano ognuna per i loro interessi e ci tengono come schiavi , in un progresso tecnologico comatoso che avanza solo di piccoli passi e solo quando i profitti sono alti e sicuri, queste società non vivono eroicamente il progresso tecnologico investendo in ricerca.Ad esempio categoria 1:Nel 2004 siamo ancora costretti a pagare 200 Lire 160 caratteri di un sms , 1 euro un mms ,costa meno stampare una foto dal fotografo. ora ci vorranno vendere i videotelefonini e per i prossimi 5 anni niente novità .Tecnologicamente parlando potremmo già avere la convergenza in un unico terminale capace di fare video, foto, navigazione, voce, e GPS . Pero si guardano ben dal produrlo, è meglio spillare quattrini poco per volta, decennio per decennio immobilizzando il progresso tecnologico.Categoria 2:Anche questa categoria è rimasta agli anni '80.Per i loro interessi devo ancora andare dal noleggiattore oppure piantarmi sul balcone una parabola che necessità di un satellite nello spazio, oppure al cinema ( tra l'altro cinema il piu delle volte vetusti, ho dovuto scaricare matrix reloaded perchè il cinema era talmente ignobile e scomodo che sono uscito prima) tutto questo perchè è molto piu redittizio che offrire contenuti tramite tecnologie a fibre ottiche .Potrei avere tutto in casa ( ovviamente pagando ) , invece nosiamo rimasti all' '80.Categoria 3:Questa categoria forse è la peggiore ed è forse l'esempio meglio calzante.Anno dopo anno rilasciano una versione nuova dello stesso programma con funzionalità aggiuntive che quando sono presenti si rilevano il piu delle volte inutili, se correggono bug purtroppo ne creano altri e sopratutto alcune ditte con quello che guadagnano non riescono a creare prodotti veramente affidabili e stabili nel tempo, preferiscono privilegiare i guadagni di aggiornamenti software, piuttosto che creare nuovi software piu innovativi e stabili.Come è possibile con tutto quello che guadagnano a redmond, siamo ancora a w*nXP, è dieci anni che ci ripresentano la solita minestra , è il solito kernel nt ........Pensate ai passi da gigante che hanno fatto i giochi e ai passi che hanno fatto gli altri applicativi, noterete una certa differenza........Perciò dire che grazie al loro viviamo in un mondo tecnologico è una bestialità.....Siamo come nel medioevo, nel medioevo la censura della chiesa ha fermato il progresso tecnologico di 400 Anni.......
  • Anonimo scrive:
    Zerberus
    Analisi fatta da Zerberus| 2. All'articolo 174-ter della legge 22 aprile 1941, n. 633, e successive| modificazioni, sono aggiunti, in fine, i seguenti commi:|| "3. Chiunque, in violazione dell'articolo 16, diffonde al pubblico per via| telematica, anche mediante programmi di condivisione di file tra utenti,| un'opera cinematografica o assimilata protetta dal diritto d'autore, o| parte di essa, mediante reti e connessioni di qualsiasi genere, ovvero,| con le medesime tecniche, fruisce di un'opera cinematografica o parte di| essa, è punito, purché il fatto non concorra con i reati di cui al comma| 1, con la sanzione amministrativa pecuniaria di euro 1500, nonché con la| confisca degli strumenti e del materiale e con la pubblicazione del| provvedimento su un giornale quotidiano a diffusione nazionale e su di un| periodico specializzato nel settore dello spettacolo.Condivisione: solo una sanzione amministrativa di ? 1.500.Indipendentemente dal fatto che si scarichi o si offra download, perché lacondivisione presuppone che se scarico, faccio anche scaricare, si parlasolamente di sanzione e niente altro.Confisca: si perde ogni diritto sul computer e sugli strumenti adoperati perrealizzare la trasgressione. La confisca può avvenire solamente su decisionedell'autorità giudiziaria.Pubblicazione della trasgressione: sicuramente costosa, su un quotidianonazionale e su una rivista dello spettacolo per aver scaricato e/o condivisofilmati coperti da copyright.| 4. Chiunque pone in essere iniziative dirette a promuovere o ad| incentivare la diffusione delle condotte di cui al comma 3 è punito con la| sanzione amministrativa pecuniaria di euro 2000 e con le sanzioni| accessorie previste al medesimo comma".Spiego come reperire filmati con il copyright: sanzione di ? 2.000.Spiego solamente come utilizzare i programmi p2p: perfettamente legale.[...]| 4. A seguito di provvedimento dell'Autorità giudiziaria, i fornitori di| connettività e di servizi comunicano alle Autorità di polizia le| informazioni in proprio possesso utili all'individuazione dei gestori dei| siti e degli autori delle condotte segnalate.Il provider fornirà i dati del trasgressore *solamente* se glielo imponel'autorità giudiziaria e nessun altro.| 6. I fornitori di connettività e di servizi che abbiano avuto effettiva| conoscenza della presenza di contenuti idonei a realizzare le fattispecie| di cui all'articolo 171-ter, comma 2, lettera a-bis), e all'articolo| 174-ter, commi 3 e 4, della legge 22 aprile 1941, n. 633, e successive| modificazioni, provvedono ad informarne il Dipartimento della pubblica| sicurezza del Ministero dell'interno ovvero l'autorità giudiziaria, fatto| salvo quanto previsto dagli articoli 14, 15, 16 e 17 del decreto| legislativo 9 aprile 2003, n. 70.I provider informeranno le autorità del ministero dell'interno *solamente sesono a conoscenza della trasgressione*. Questo significa che: il providernon dirà niente a nessuno se non glielo impone un magistrato e che ilprovider comunicherà la trasmissione *solo se ha l'assoluta certezza che latrasgressione sia successa/sta succedendo*.Conclusioni.Il decreto, che se non diventerà legge entro il 12 maggio 2004 finirà neldimenticatoio, inasprisce le sanzioni e dispone la confisca dei beni. Peril resto, le cose rimangono immutate.*NON* si parla del carcere o della perdita dei diritti costituzionali.*NON* si parla di sanzioni così alte che ti ci puoi comprare una casa.*NON* si parla di monitorare il traffico, anche perché una cosa delgenere, oltre ad essere tecnicamente impraticabile, genererà numerosifalsi allarmi (la videoconferenza genererà traffico "anomalo" suchissà quali porte, così come ascoltare le radio su Internet escaricare tutte le iso di tutte le distribuzioni Linux in giro).*NON* si parla del fatto che la SIAE possa istituire una sorta di poliziaprivata (paramilitare) e sfondare la porta di casa alle 3 delmattino, anche perché è incostituzionale.*NON* si parla del fatto che il provider è costretto a dare i datidell'utente alle major o alla SIAE solamente perché hanno ilsospetto che qualcuno stia trasgredendo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Alle prox elezioni buttiamli giù
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    no verdi, troppo antipatici su
    alcune


    non voglio il nucleare perche fa

    _scorie_



    gia' tano poi le mettiamo sotto casa
    tua, in

    50 anni non si e' ancora trovato un
    modo per

    renderle inerti quindi e' idiota e

    pazzoide produrre scorie radioattive e

    metterele sotto il tappeno sperando che
    se

    ne occupino i nostri discendenti

    o che ne paghino loro le conseguenze.

    ah perche' invece si e' trovato il modo di
    rendere non inquinanti i motori che vanno
    coi derivati del petrolio? eppure si usano,
    due pesi e due misure? facciamo i finti
    difensori dell'ecologia basta che non ci
    tocchino la nostra automobile eh? col cazzo
    che la gente si fa mettere l'impianto a gas,
    e poi mi vengono a fare discorsi ecologici
    sul nucleare, ma per favore, ipocriti.
    Gli stessi ipocriti che usano le loro
    automobili a benzina e poi comprano roba
    fatta con carta riciclata, senza sapere che
    il processo necessario per far carta
    riciclata ammazza piu' alberi di quanti ne
    salvi; pero' ci si guarda bene
    dall'investire su progetti quali i reattori
    nucleari sottocritici cui stava lavorando
    Rubbia; la sola parola "nucleare" disgusta
    il finto ecologista; vi meritate il mondo
    che state costruendo, la tragedia e' che lo
    stesso mondo lo erediteranno anche i miei
    figli.
    Concordo, dov'erano quando sono state lanciate le auto elettriche? A usare la loro macchina, magari un bel diesel (che inquina il quaduplo :s) o un 2000 di cilindrata, tutti pronti a sgasare e tirare le marce per strada (inquinando ancora di più :s )Oppure usano elettrodomestici che consumano molta elettricità, tanto compriamo dalla Francia (che ha le centrali subito di là dal confine!)Ipocriti, ipocriti, ipocriti!!


    no radicali, non mi sta bene che
    una

    coppia


    omosessuale


    possa adottare dei figli



    e certo, come no, meglio che stiano
    negli

    orfanotrofi piuttosto che stare in una

    famiglia che li possa allevare con
    affetto

    conosci il complesso di edipo e tutte quelle
    cazzatelle senza importanza attraverso cui
    passa la crescita di un bambino? non e'
    questione di intolleranza verso gli
    omosessuali ma di tutela verso i bambini.Concordo anche qui, se non potete procreare con che diritto adottate una creatura che (non dimentichiamolo) nasce eterosessuale? :|Quella è una *malattia*, non la norma ;)bisogna ricordarselo
  • Anonimo scrive:
    Re: PER ME VA BENE !!!
    - Scritto da: Anonimo
    Per me va bene questo proibizionismo.

    Se devo pagare tutto , allora pagherò
    tutto.

    Però voglio 1000 Euro in piu al mese
    in busta paga.

    Facile prendersela con chi, come me guadagna
    6 euro netti all'ora.

    Come hanno già detto in questo forum
    La cultura è di tutti per tutti.

    E non voglio sentire qualche figlio di
    papà che dice:
    " Se non hai i soldi , non li compri i cd e
    i libri, mica ti metti a rubarli"

    Rubare poi cosa ?

    Un DIVX ?   Dai diciamocielo
    ha una pessima qualità....

    Un MP3 ? Non si sente come un cd
    originale.......

    Rubare è quando vado in un negozio e
    rubo un CD che volevo.

    Mica quando scarico un mp3 che non avrei mai
    avuto il coraggio di comprare ?Chi prende 9000 euro o + al mese come i ministri nn puo' capire che in italia oggi si fa fatica anche a comprare frutta e verdura figuriamoci se avanza qualchecosa x i libri......ma tanto a che serve leggere....w l'ignoranza, w l'italia!
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdità
    - Scritto da: Anonimo
    Come si fa a paragonare la protezione di
    copyright o la copia di materiale prodotto
    da altri con il proibizionismo? Ma via...

    Aggiungo... Leggo le considerazioni su
    questo forum, e certo ogni opinione è
    legittima, ma cercate di essere realisti e
    onesti con voi stessi, senza giustificazioni
    assurdi: se vi da tanto noia come si
    comportano le major musicali (e posso
    concordare) o i produttori di software (pure
    qui posso concordare in alcuni casi), non
    comprate i loro prodotti e usato altro,
    cambiate musica, cambiate software... fateli
    fallire! Ma non insistete a volere difendere
    quello che sembra diventato "il diritto di
    rubare online".

    Ciao da AndyGiusto.. o lo sarebbe se il problema fosse solo quello di scaricare o no materiale coperto da copyright a gratis...purtroppo c'e' altro nel calderone...1) il dl urbani cosi' com'e' di fatto criminalizza (e porterra' alla morte) il p2p in toto e nn solo i comportamenti inlleciti.2) sono ben + che infastidito dal fatto che contro la pedofilia (che nn aveva major alle spalle a fare pressioni) si sia fatto molto meno che nn contro il dl di file coperti da copyright, il p2p nn e' stato mai toccato x la pedofilia (cosa che invece avrei auspicato) ed ora viene distrutto x gli interessi delle major (aggiungerei pure blockbuster e medusa film...)..esiste 1 squilibrio tra come sono presi in considerazione i diritti dei cittadini e come sono presi in considerazione i diritti degli impenditori di fare soldi!!!!!!3) il controllo da parte degli isp e' 1 grave violazione della privacy di tutti gli utenti!4) la gogna mediatica a cui sono sottoposti gli inquisiti e' assurda e fuori luogo, roba da medioevo altro che democrazia!5) esistono file che anche se risultano coperti da copyright dovrebbero ampiamente essere scaricabili: opere straniere mai arrivate in italia e che sono introvabili anche in amzon!6) la pena x 1 ragazzino che scarica la video-sigla del suo anime preferito (nn vedo quale mercato intacchi cmq..) e' ben maggiore in proporzione di quella imposta a chi vende inlegalmente mp3!7) il p2p ha anche scopi legalissimi ma in questo clima di terrore sara' difficile che qualcuno si connetta x condivire mandrake 10 o materiale universitario o quant'altro con il rischio di farsi sequestrare il pc e rubare la dignita' da 1 perquisizione!8) il clima di terrore imposto da 1 dl che x difendere i diritti economici di pochi nn manca di calpestare la liberta' di espessione di tutti ha costretto di fatto tanti siti che solo menzionavano appz p2p a chiudere...QUESTA E' CENSURA!!!!!!!!!!!!!!!!Mi preoccupo continuamente di mia figlia e di Internet, anche se è ancora troppo giovane per collegarsi. Ecco di cosa mi preoccupo. Mi preoccupo che fra 10 o 15 anni verrà da me e mi dirà : "Papà, dov'eri quando hanno sradicato da Internet la libertà di stampa?".---- Mike Godwin, Electronic Frontier Foundation
  • Anonimo scrive:
    Re: Non hai capito nulla.
    - Scritto da: francescone
    Il servizio preparato da Socci era una
    vergognosa propaganda guarda io non so nemmeno chi e' socci, so solo che hanno invitato esponenti della destra, ex-centro, sinistra ed estrema sinistra.. oltre che politologi non schierati e analisti , lui non ha parlato praticamente mai la sinistra ha
    sempre aumentato le tasseNO la ricetta della sinistra e' aumentare le tasse per migliorare il welfare.. e' stato confermato da tutti i politici di sinistra presenti quindi perche' ti scaldi tanto? , Berlusconi le ha
    sempre ridottecerca di ridurle in condizioni di congiuntura economica ed e' dimostrabile dati alla mano (con quel vergognoso e
    stupido giochetto delle date di lavoro per
    lo stato e per se stessi, se hai visto tutta
    la trasmissione sai di cosa parlo).non e' uno stupido giochetto e' una tecnica usata in america per calcolare l'incidenza delle imposizioni fiscali e farle capire anche al pubblico senza ucciderli con cifre e statistiche aride Inoltre
    la morte di quel poveraccio di Biagi non
    comporta che non si possano criticare le sue
    teorie.e' solo una questione di stile, non puoi attaccare in quel modo chi ha dato la vita per riformare il mondo del lavoro Una cosa è (giustamente)
    sottolineare le magagne della sinistra
    italiana, un'altra è cascare con
    tutte le scarpe nella propaganda più
    becera. RIPETO era un dibattito, la propaganda piu' becera e' quella di rai3 o di rete4, la' erano presenti tutte le forze politiche e quelle di sinistra hanno fatto una magra figura, non hanno detto nulla di nuovo, e' stato il solito arroccarsi CONTRO berlusconi .. il top e' quando ha parlato Vattimo LOL!!! che addirittura ha confermato tutto, la' ho spento e sono andato a letto ridendo
  • Anonimo scrive:
    PER ME VA BENE !!!
    Per me va bene questo proibizionismo.Se devo pagare tutto , allora pagherò tutto.Però voglio 1000 Euro in piu al mese in busta paga.Facile prendersela con chi, come me guadagna 6 euro netti all'ora.Come hanno già detto in questo forum La cultura è di tutti per tutti.E non voglio sentire qualche figlio di papà che dice:" Se non hai i soldi , non li compri i cd e i libri, mica ti metti a rubarli"Rubare poi cosa ?Un DIVX ? Dai diciamocielo ha una pessima qualità....Un MP3 ? Non si sente come un cd originale.......Rubare è quando vado in un negozio e rubo un CD che volevo.Mica quando scarico un mp3 che non avrei mai avuto il coraggio di comprare ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-comunismo
    - Scritto da: Anonimo
    sarei 1 po' OT ma la mia impresione e che
    fra cococo (che cancellano di fatto gran
    parte delle, pur poche, vittorie sindacali
    ottenute negli ultimi anni)io ho trovato lavoro grazie ai cococo, se aspettavo che qualche vecchiardo a tempo indeterminato schiodasse avrei fatto i vermi ;D e questa storia
    di abolire le festivita' x lavorare di +, e'
    che il nuovo modello imprenditoriale di
    piersilvio B. sia preso a prestito dal
    caporalato dell'argentina.scusa ma hanno capito tutti questa cosa tranne tu.. se uno fa sciopero generale 30gg all'anno sono 30g in meno che si lavora e il prodotto interno lordo scende da qualche parte si deve pur recuperare visto che siamo vincolati con l'europa a dei parametri.. ora io non ho fatto quasi mai sciopero perche' alcuni erano francamente ridicoli. .come ad esempio tutti gli scioperi per l'art.18 che e' passato lo stesso e ora e' sostenuto pure dalla sinistra, tant'e' che non si e' fatto piu' il referendum abrogativo LOL!! ;))) per concludere c'e' il rischio che alcune festivita' saltino per gli scioperi idioti che i sindacati indicono.. oppure per le 35ore o altre "VITTORIE" .. e' ovvio che se uno considera una vittoria lavorare meno poi non puo' lamentarsi se il PIL scende e l'europa si incazza ;D! limpido e cristallino e'
    assolutamente inutile che 1 societa' aumenti
    la produzione di x beni se nn aumenta anche
    il potere di acquistoe sicuramente non aumenta con la ricetta della sinista.. + Tasse e pensioni + alte LOL ciaooooo
  • Anonimo scrive:
    Re: Alle prox elezioni buttiamli giù
    - Scritto da: Anonimo

    non e'
    questione di intolleranza verso gli
    omosessuali ma di tutela verso i bambini.E chi li tutela, tu ? Da un?indagine svolta da Eurispes nello scorso giugno, è emerso che la maggioranza degli italiani (51,6%) è favorevole al riconoscimento dei matrimoni gay e dei diritti connessi. Questa cifra sale al 63,6% nella fascia d?età tra i 25 e i 44 anni, per raggiungere il 67,4% dei consensi nella fascia 18/24 anni.In diversi Stati, alcuni passi sono stati fatti, per avvicinarsi a un baricentro che permetta all?uomo di essere sè stesso ed esprimersi in quanto tale. E? un lungo cammino, la società teme il cambiamento dei valori sui quali impernia il suo potere, ma l?ottimismo ci fa sperare in un?evoluzione, al termine della quale le diversità saranno la normalità, in un mondo dove ognuno vivrà il proprio mondo, nel rispetto reciproco.- Norvegia: le unioni di coppie omosessuali sono registrate civilmente e godono di tutte le prerogative dei matrimoni eterosessuali, ad esclusione delle nozze in Chiesa e dell?adozione di figli. E? in fase d?approvazione un disegno di legge che renderà possibile l?adozione, con le stesse condizioni stabilite per le coppie eterosessuali: età minima di 25 anni per gli aspiranti genitori e consenso dell?adottato nel caso sia maggiore di 12 anni;- Svezia: è stato il primo paese dell?UE ad approvare a larga maggioranza (196 voti a favore, 39 contrari e 71 astenuti), in data 7 giugno 2002, una legge che equipara i coniugi omosessuali a quelli eterosessuali. E? previsto che uno dei partner possa adottare i figli dell?altro, come succede anche in Danimarca, Olanda, Islanda e Navarra e, per la prima volta, è prevista l?adozione anche di bambini stranieri;- Olanda: sono riconosiute le unioni di coppie gay ed è permessa l?adozione, ma solo di bambini olandesi. La ratio di questa legge è di consentire l?adozione di figli avuti da precedenti relazioni. Non si tratta solo di un atto di civiltà ? commenta il Presidente Nazionale Arcigay Sergio Lo Giudice ? ma anche di un atto di rispetto e d?amore nei confronti dei bambini;- Gran Bretagna: il 6 novembre 2002, a Londra, la Camera dei Lord ha autorizzato le coppie non sposate, comprese quelle gay, ad adottare bambini. 215 voti a favore hanno prevalso sui 184 contrari;- Germania: anche la Baviera, ultima regione conservatrice tedesca, ha concesso nel novembre 2001 l?applicazione della legge federale (entrata in vigore nell?agosto 2001) che sancisce l?unione di coppie omosessuali. Le coppie gay che registreranno la loro unione avranno la totalità dei diritti ereditari e la possibilità di utilizzare lo stesso cognome. Al partner straniero sarà concessa la possibilità di raggiungere il compagno o la compagna in Germania. Non ancora parificati i vantaggi fiscali e il diritto all?adozione. Sempre in Germania si registra il primo caso di divorzio, verificatosi qualche mese dopo l?entrata in vigore della nuova legge. Del fallimento della vita coniugale ha preso atto il Tribunale di Oldenburg;- Francia: è stata uno dei primi paesi in Europa ad aver legalizzato le unioni gay. Manca la stessa parificazione per quanto riguarda le adozioni; 32 deputati, insieme a una lista di intellettuali e associazioni, dalla Lega dei Diritti dell?Uomo all?Unione Famiglie Laiche hanno firmato una petizione contro l?incongruità del divieto vigente nei confronti delle adozioni;- Finlandia: una legge del marzo 2002 legalizza l?unione civile di persone dello stesso sesso maggiori di 18 anni. Tali coppie godranno della maggior parte dei diritti patrimoniali, tra i quali il diritto all?eredità, il divorzio e all?adozione. Contraria la posizione della Chiesa Luterana;- Nordamerica: in Quebec un voto parlamentare all?unanimità ha legalizzato le unioni civili di coppie gay, adozioni e accesso all?inseminazione artificiale inclusi;- Sudafrica: un altro punto a favore dei diritti umani, otto anni dopo la fine dell?apartheid, periodo in cui le coppie gay sono state oggetto di persecuzioni. La Corte costituzionale ha riconosciuto il diritto all?adozione per le coppie omosessuali;- USA ? Pennsylvania: quattro gemellini per una coppia omosessuale. Michael Meehan, avvocato di 36 anni, è il padre biologico. Il concepimento è avvenuto attraverso la tecnica della fertilizzazione in vitro (utero in affitto). Trattandosi del padre biologico la legislazione consente che i bambini siano cresciuti dal padre e dal suo partner (27 luglio 2002).Di fronte a questi riconoscimenti, un segnale di perplessità giunge dal CIAI (Centro Italiano Aiuti Infanzia), il quale invita ad una riflessione su un argomento tanto delicato. Temiamo che i bambini possano essere usati come strumento di rivendicazione sociale ? avvertono.Di tutt?altro avviso si dichiarano l?Associazione degli Psicoanalisti Americani e l?Associazione degli Psichiatri Americani, che chiedono l?abrogazione del divieto di adozione sancito per le coppie gay. In un documento ufficiale approvato dalle associazioni si dichiara che l?orientamento sessuale non rappresenta un elemento discriminante per le adozioni. Entrambe le associazioni denunciano il rischio in cui vivono i figli di coppie gay, a causa del mancato riconoscimento legale della relazione col genitore: di fatto viene negata la copertura assicurativa e l?assistenza medica in caso di emergenza. Le due associazioni hanno pubblicamente invitato le corti a non attribuire valore medico ? scientifico alle tesi dei gruppi che osteggiano le adozioni da parte di omosessuali, tesi definite come distorsioni politiche e religiose della realtà.Le prove accumulate ? conclude il documento ? suggeriscono che il migliore interesse per il figlio sia l?affidamento a genitori motivati, dediti e competenti. Ci può essere un buon genitore gay e un cattivo genitore eterosessuale o il contrario, ma non sono le scelte sessuali a determinare questa caratteristica
  • Anonimo scrive:
    Re: kiudo adsl
    - Scritto da: Anonimo

    kiudo adsl perché sono nato
    libero

    è voglio continuare ad esserlo!

    e che cazzo c'entra l'adsl con la tua
    liberta?Boicottaggio?. :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Contro il proibizionismo 2.0...
    La droga scorre pesante... :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdità
    - Scritto da: Anonimo
    Ciao DexterWolfAhahhaa è il dexterwolf di winmxitalia?? Ma sta per tutto sto qua!!
  • Anonimo scrive:
    Re: ANCHE PHOTOSHOP CS HA LA CENSURA
    Onestamente mi fai venire in mente Totò e la banda dei falsari..:):):)- Scritto da: Anonimo
    Come se non bastasse, anche in Photoshop CS
    (oltre che nei vari driver per stampanti
    Canon e anche alcuni scanner) c'è una
    "protezione".
    Provate a fare la scansione e la stampa di
    una banconota, vedrete che ridere.....
    è praticamente impossibile (vengono
    riconosciute tutte le principali valute).

    Quello che non va (a parte che solo un
    deficiente non riconosce una vera banconota
    da una stampata col computer) è che
    PHOTOSHOP DECIDE COSA POSSO E NON POSSO
    FARE. Il 99% degli utilizzi per la scansione
    di una banconota è perfettamente
    legale. Inoltre basta mettere una scritta
    "FAC SIMILE" sulla banconota e si è a
    posto con la legge.
    Perché quindi se un cliente mi chiede
    ad esempio una pubblicità con una
    banconota, magari ricolorata e svolazzante
    nel vento (effetto bandiera),
    oltreché di dimensioni diverse,
    Photoshop CS mi avverte che non posso usare
    l'immagine?

    IL PUNTO E': chi mi dice che in futuro non
    verranno introdotte a piacimento altre
    limitazioni? Che so, non sarà
    possibile editare immagini per adulti,
    oppure loghi di aziende etc.....

    Questa è una grave forma di
    proibizionismo, verso cui l'utente non
    può fare nulla.

  • Anonimo scrive:
    Re: L'obbiettività dell'articolo? Scomparsa?
    - Scritto da: Anonimo
    e graziealc....,gli alcolici a cosa
    servivano se non per essere consumati?La
    questione dei diritti è un immane
    stronzata.Mi stà bene se usata per
    difendersi dal plagio, ma lucrarci sopra
    è parassitario.Mi dici perchè
    i figli degli autiori hanno il diritto di
    sfruttare le opere fatte dai genitori?Se
    questa baggianata dei diritti fosse
    applicata in modo serio e rigoroso,non
    dovremmo più copiare un quadro per
    esercitarci nel disegno senza pagare, non
    dovremmo più fare una copia di una
    cassetta da regalare ad un amico senza
    chiedere il permesso,cucinare un manicaretto
    senza interpellare l'autrice del libro di
    ricette.Sembra paradossale ma gli esempi
    calzano a pennello visto che si parla di
    diritti.Allora, i diritti sulle opere intellettuali sono nati per permettere a chi aveva per primo avuto un idea di goderne i frutti. In italia fu un certo Verdi a promuoverli visto che aveva le palle girate di vivere in una casetta di tre metri per sei mantenuto da non so che benefattore quando tutti i teatri d'italia mettevano in scena le sue opere senza dargli una sola liretta. Quanto ai figli mi pare evidente che si trasmetta il diritto ereditariamente, esattamente come una casa, un auto o un po' di soldini. Questo accade nei paesi occidentali normalmente e orami anche negli ex comunisti. Se ti interessava l'abolizione della proprietà privata mi sa che ormai hai perso il treno... Quanto alla copia, si, NON si pò fare una copia per un amico, se vuole se la compra con i sacri crismi, le copie sono permesse solo per sè stessi.Quanto al quadro, bè, puoi esercitarti tranquillo.. il problema ci sarebbe solo nel caso in cui tu diventassi tanto bravo (cosa della quale permettimi di dubitare) da farne una copia esatta e la spacciassi per l'originale...
  • Anonimo scrive:
    Re: L'obbiettività dell'articolo? Scomparsa?

    chiedere il permesso,cucinare un manicaretto
    senza interpellare l'autrice del libro di
    ricette.Sembra paradossale ma gli esempi
    calzano a pennello visto che si parla di
    diritti.Mi spiace ma quest'ultimo non torna.NESSUN autore di libri di ricette ha inventato niente. LUCRA con ricette altrui.O qualcuno di voi pensa che Suor Germana abbia inventato le lasagne? :D
  • eagleone scrive:
    Re: Alle prox elezioni buttiamli giù
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Il vento è cambiato.

    Già Spagna e Francia han buttato

    giù i lobbisti destrorsi.

    Facciamo altrettanto noi alle prox
    elezioni

    e mandiamo al Parlamento gente che sia
    dalla

    parte dell' Open Source e contro i
    lobbisti

    delle Multinazionali dei brevetti e dei

    copyright che vogliono vivere di rendite

    perenni e parassitarie a danno di tutti
    i

    consumatori e a danno del progresso

    scientifico e tecnologico.

    A parte che i lobbisti non sono sinistrorsi
    o destrorsi, l'ideologia non conta,
    l'importante è perseguire i loro
    interessi.

    Alle prossime elezioni potrebbe essere
    troppo tardi: sai cosa stanno preparando le
    istituzioni europee? lo decideranno a
    maggio. il voto è a giugno.Concordo, infatti tutta l'Europa che sta parlando per lo più dalle sinistre della maggior parte dei suoi governi si sta uniformando a livello di leggi sul copyright con quanto succede al di là dell'Atlantico, che poi in tutti e due gli schieramenti ci siano i vari Cortiana o Stanca che spingono verso l'open source è un discorso che purtroppo va a cozzare contro ignoranza sull'argomento e gli interessi da parte di molti dei loro colleghi, di destra o di sinistra che siano! ;)
  • BigSam scrive:
    GRATUITO
    L'accostamento tra protezione del copyright nell'era digitale e proibizionismo negli USA degli anni '30 è palesemente ridicolo.Se proprio vogliamo forzare un parallelo con la storia americana recente, facciamolo piuttosto col maccartismo.Infatti, quello che (alcuni) possono trovare disdicevole sono i "metodi" fin qui utilizzati (poca organicità, clima di intimidazione, talvolta "caccia alle streghe"), ma sul "merito" della questione c'è grande accordo nella comunità internazionale, in un "concerto" visto assai raramente nella storia degli organismi sovranazionali.Perchè?Ma perchè i Governi sanno benissimo che la crescita e il benessere nei Paesi da loro amministrati passa anche attraverso la difesa del diritto di copyright, delle aziende che ne beneficiano e degli investimenti ingenti nella ricerca sul "software".Investimenti certamente destinati a tramutarsi in profitti per tali aziende, ma anche in salari per i loro dipendenti e soprattutto in progresso tecnologico per tutti.==================================Modificato dall'autore il 30/03/2004 14.07.46
  • Anonimo scrive:
    Re: ANCHE PHOTOSHOP CS HA LA CENSURA
    Il problema principale non è tanto se un HD/SW ha delle protezioni o altre corbellerie, ma il fatto che quando l'utente acquista non siano specificate !!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdità
    Ciao DexterWolf
  • Anonimo scrive:
    Re: L'obbiettività dell'articolo? Scomparsa?
    e graziealc....,gli alcolici a cosa servivano se non per essere consumati?La questione dei diritti è un immane stronzata.Mi stà bene se usata per difendersi dal plagio, ma lucrarci sopra è parassitario.Mi dici perchè i figli degli autiori hanno il diritto di sfruttare le opere fatte dai genitori?Se questa baggianata dei diritti fosse applicata in modo serio e rigoroso,non dovremmo più copiare un quadro per esercitarci nel disegno senza pagare, non dovremmo più fare una copia di una cassetta da regalare ad un amico senza chiedere il permesso,cucinare un manicaretto senza interpellare l'autrice del libro di ricette.Sembra paradossale ma gli esempi calzano a pennello visto che si parla di diritti.
  • Anonimo scrive:
    Re: ANCHE PHOTOSHOP CS HA LA CENSURA
    Se gimp avesse parti di codice malevolo qualcuno lo scoprirebbe mooolto presto e potrebbe indicare quali sono e toglierle prima di compilarlo. Ad esempio. Miracoli dell'open source...
  • Anonimo scrive:
    Assurdità
    Come si fa a paragonare la protezione di copyright o la copia di materiale prodotto da altri con il proibizionismo? Ma via...Aggiungo... Leggo le considerazioni su questo forum, e certo ogni opinione è legittima, ma cercate di essere realisti e onesti con voi stessi, senza giustificazioni assurdi: se vi da tanto noia come si comportano le major musicali (e posso concordare) o i produttori di software (pure qui posso concordare in alcuni casi), non comprate i loro prodotti e usato altro, cambiate musica, cambiate software... fateli fallire! Ma non insistete a volere difendere quello che sembra diventato "il diritto di rubare online".Ciao da Andy
  • Anonimo scrive:
    Re: Contro i propri interessi
    A me se un cd o un dvd piace, me lo compro.La cosa che forse non entra per l'anticamera del cervello di certi parrucconi è che anche se mi scarico un film o un album che non mi dice nulla io non lo comprerei anche se non esistesse la pirateria o il filesharing.Quindi, se l'opera non è di mio interesse non comprerei cmq il prodotto(ditemi dov'è il danno per chi detiene i diritti),ma col filesharing ho cmq l'opprtunità di "conoscere" il prodotto, e se magari mi piace, me lo compro (vantaggio per chi detiene i diritti).Sono solo degli idioti...disgustorama,disgustomatico.
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux
    - Scritto da: Anonimo
    In questi momenti è l'unica cosa che
    mi conforta.t r o m b a r e niente, eh? :)
  • Anonimo scrive:
    Re: L'obbiettività dell'articolo? Scomparsa?
    - Scritto da: Anonimo
    Siamo seri, paragonare il download di
    materiale protetto da copyright al
    proibizionismo è semplicemnte
    assurdo. Sei un mito! Sottoscrivo 101% .Sono assolutamente dell'idea che una ristrutturazione del mercato dell'entertainement sia da effettuarsi, ma il punto di partenza DEVE essere i diritti intellettuali del creatore sul suo prodotto.
  • Anonimo scrive:
    Re: ANCHE PHOTOSHOP CS HA LA CENSURA
    - Scritto da: Anonimo
    Come se non bastasse, anche in Photoshop CS
    (oltre che nei vari driver per stampanti
    Canon e anche alcuni scanner) c'è una
    "protezione".
    Provate a fare la scansione e la stampa di
    una banconota, vedrete che ridere.....
    è praticamente impossibile (vengono
    riconosciute tutte le principali valute).

    Quello che non va (a parte che solo un
    deficiente non riconosce una vera banconota
    da una stampata col computer) è che
    PHOTOSHOP DECIDE COSA POSSO E NON POSSO
    FARE. Il 99% degli utilizzi per la scansione
    di una banconota è perfettamente
    legale. Inoltre basta mettere una scritta
    "FAC SIMILE" sulla banconota e si è a
    posto con la legge.
    Perché quindi se un cliente mi chiede
    ad esempio una pubblicità con una
    banconota, magari ricolorata e svolazzante
    nel vento (effetto bandiera),
    oltreché di dimensioni diverse,
    Photoshop CS mi avverte che non posso usare
    l'immagine?

    IL PUNTO E': chi mi dice che in futuro non
    verranno introdotte a piacimento altre
    limitazioni? Che so, non sarà
    possibile editare immagini per adulti,
    oppure loghi di aziende etc.....

    Questa è una grave forma di
    proibizionismo, verso cui l'utente non
    può fare nulla.Bella fregatura!Ma non puoi scannerizzare la banconota con un altro software e poi importare la bitmap?Mannaggia, e io che con le fotocopie dei 20 euro ci faccio la benzina al self service adesso come faro'?
  • Anonimo scrive:
    Re: L'obbiettività dell'articolo? Scomparsa?
    - Scritto da: Anonimo
    Ti risponderò con un esempio legato
    al mondo musicale....Dai, citi solo fonti funzionali alla tua teoria!
  • Anonimo scrive:
    Re: ANCHE PHOTOSHOP CS HA LA CENSURA
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Come se non bastasse, anche in
    Photoshop CS

    (oltre che nei vari driver per stampanti

    Canon e anche alcuni scanner)
    c'è una

    "protezione".

    Fai cosi' butta via PS e inizia ad usare
    Gimp! Concordo a meta'... nel senso che gimp lo so usare ancora poco e nn so se ha le stesse funzionalita'.. cmq mi sto impratichendo e nel caso faro' proprio cosi'.... almeno finche nn si scoprirara che gimp censura qualcosa o mi spia...
  • Anonimo scrive:
    Re: ANCHE PHOTOSHOP CS HA LA CENSURA
    - Scritto da: Anonimo
    Come se non bastasse, anche in Photoshop CS
    (oltre che nei vari driver per stampanti
    Canon e anche alcuni scanner) c'è una
    "protezione".Fai cosi' butta via PS e inizia ad usare Gimp!
  • adriano284 scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-comunismo
  • Anonimo scrive:
    Re: ANCHE PHOTOSHOP CS HA LA CENSURA
    - Scritto da: Anonimo
    Come se non bastasse, anche in Photoshop CS
    (oltre che nei vari driver per stampanti
    Canon e anche alcuni scanner) c'è una
    "protezione".
    Provate a fare la scansione e la stampa di
    una banconota, vedrete che ridere.....
    è praticamente impossibile (vengono
    riconosciute tutte le principali valute).

    Quello che non va (a parte che solo un
    deficiente non riconosce una vera banconota
    da una stampata col computer) è che
    PHOTOSHOP DECIDE COSA POSSO E NON POSSO
    FARE. Il 99% degli utilizzi per la scansione
    di una banconota è perfettamente
    legale. Inoltre basta mettere una scritta
    "FAC SIMILE" sulla banconota e si è a
    posto con la legge.
    Perché quindi se un cliente mi chiede
    ad esempio una pubblicità con una
    banconota, magari ricolorata e svolazzante
    nel vento (effetto bandiera),
    oltreché di dimensioni diverse,
    Photoshop CS mi avverte che non posso usare
    l'immagine?

    IL PUNTO E': chi mi dice che in futuro non
    verranno introdotte a piacimento altre
    limitazioni? Che so, non sarà
    possibile editare immagini per adulti,
    oppure loghi di aziende etc.....

    Questa è una grave forma di
    proibizionismo, verso cui l'utente non
    può fare nulla.

    Concordo a pieno, la censura photoshop poi e' molto conosciuta (al pto che gli stessi sviluppatori ne hanno dovuto ammettere l'esistenza ufficialmente) ma chisa' quante altre cose accado in background in tanti appz....nn e' vero pero' che l'utente e' proprio impotente, trovi ingiusta tale censura..bene, smetti di usare photoshop (se sei il solo nn ricavi 1 cippa ma se si e' in tanti... boo nn lo so...diciamo che ci spero...sono 1 sognatore)
  • Anonimo scrive:
    Re: Alle prox elezioni buttiamli giù
    -





    E' strano però che si parli di meno
    festività in un anno in cui tutte le
    feste (25 aprile, 1 maggio, ecc.) cadono di
    sabato o domenica. Nonononononono tu non hai capito... È LA DOMENICA che vuole abolire
  • Anonimo scrive:
    ANCHE PHOTOSHOP CS HA LA CENSURA
    Come se non bastasse, anche in Photoshop CS (oltre che nei vari driver per stampanti Canon e anche alcuni scanner) c'è una "protezione".Provate a fare la scansione e la stampa di una banconota, vedrete che ridere..... è praticamente impossibile (vengono riconosciute tutte le principali valute).Quello che non va (a parte che solo un deficiente non riconosce una vera banconota da una stampata col computer) è che PHOTOSHOP DECIDE COSA POSSO E NON POSSO FARE. Il 99% degli utilizzi per la scansione di una banconota è perfettamente legale. Inoltre basta mettere una scritta "FAC SIMILE" sulla banconota e si è a posto con la legge.Perché quindi se un cliente mi chiede ad esempio una pubblicità con una banconota, magari ricolorata e svolazzante nel vento (effetto bandiera), oltreché di dimensioni diverse, Photoshop CS mi avverte che non posso usare l'immagine?IL PUNTO E': chi mi dice che in futuro non verranno introdotte a piacimento altre limitazioni? Che so, non sarà possibile editare immagini per adulti, oppure loghi di aziende etc.....Questa è una grave forma di proibizionismo, verso cui l'utente non può fare nulla.
  • Anonimo scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-comunismo


    ma vai a scopare il mare Intendi farci sesso? :)
  • Anonimo scrive:
    Re: l'unico
    Giusto...bisogna prepararsi al peggio.Comunque l'odio per quello che stanno cercando di fare alla rete mi sembra legittimo.Non perchè la rete non vada regolata, ma per il modo in cui vogliono regolarla (non per il bene di tutti, ma per i propri interessi).Ipocrisia e avidità generano si fanno odiare di per se.
  • Anonimo scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-comunismo
    - Scritto da: warrior666
    Io questa invece non l'ho capita, lavorare
    di più significa avere più
    spese da parte delle aziende, va beh anche
    più entrate del fisco.. Però
    per aumentare il PIL non basterebbe vendere
    il doppio? ovvero aumentare i consumi?
    E invece se stai a lavorare e non fai i
    ponti, benzina per muoversi, alberghi,
    ristoranti, vacanze in generale tutte le
    spese che aumentano nei giorni di festa
    perchè uno non c'ha niente da fare
    verrebbero meno.
    Dall'altra parte le varie industrie devono
    pagare dei giorni in più e avere una
    produzione che senza consumi non serve a
    molto... però mi sfugge qualcosa.
    qualcuno mi sa spiegare questa cosa?sarei 1 po' OT ma la mia impresione e che fra cococo (che cancellano di fatto gran parte delle, pur poche, vittorie sindacali ottenute negli ultimi anni) e questa storia di abolire le festivita' x lavorare di +, e' che il nuovo modello imprenditoriale di piersilvio B. sia preso a prestito dal caporalato dell'argentina.La cosa nn avra' grandi ripercussioni sull'economia nazionale (nel senso che e' assolutamente inutile che 1 societa' aumenti la produzione di x beni se nn aumenta anche il potere di acquisto tutto quello che viene prodotto in + rimane li a marcire) ma avra' comunque 1 impatto economico positivo sulle aziende, detto da 1 imprenditore che si candido facendo presente che sapeva bene come far quadrare i bilanci proprio xche' era imprenditore...la cosa nn fa 1 grinza
  • Anonimo scrive:
    Linux è di Tutti !
    E' tuo, mio e di Linus. Di conseguenza se anche un giorno Linus dovesse dare forfait (cosa che dubito) il progetto e il codice esistente potrebbero essere riutilizzati per qualcos'altro.Linux è come la scienza , è un patrimonio di tutti. Può essere utilizzato bene o male, esattamente come la scienza.W Linux e viva il codice condiviso fra tutti
  • Anonimo scrive:
    Re: NON E' UNA NOVITA'
    Dovrebbero pagarci le royalty, altrochè! ho il diritto d'autore su quello che dico! :$
  • soulista scrive:
    Re: Ci piegherete ma non ci spezzerete!
    - Scritto da: Anonimo
    Forse volevi dire "ci spezzerete ma non ci
    piegherete"... :DTanto invertendo l'ordine dei fattori il risultato non cambia...
  • Anonimo scrive:
    brutti sporchi e cattivi
    un film di Ettore Scola, interpretato da Nini Manfredi. cosi ci vogliono, guardatelo, se riuscite a trovarlo adesso......:@
  • Anonimo scrive:
    Re: L'obbiettività dell'articolo? Scomparsa?

    sia), E ritengno che chi si scarica senza
    pagare niente una cosa che loro hanno
    prodotto e che stanno cercando divendere
    stia rubando.Eccolo qua, la solita parolina magica!Si' dai, hai ragione...Non tocchiamo la loro roba, ne' gratis ne' a pagamento...Lasciamogliela tutta
  • Anonimo scrive:
    Re: Alle prox elezioni buttiamli giù
    - Scritto da: Anonimo

    no verdi, troppo antipatici su alcune

    non voglio il nucleare perche fa
    _scorie_

    gia' tano poi le mettiamo sotto casa tua, in
    50 anni non si e' ancora trovato un modo per
    renderle inerti quindi e' idiota e
    pazzoide produrre scorie radioattive e
    metterele sotto il tappeno sperando che se
    ne occupino i nostri discendenti
    o che ne paghino loro le conseguenze.ah perche' invece si e' trovato il modo di rendere non inquinanti i motori che vanno coi derivati del petrolio? eppure si usano, due pesi e due misure? facciamo i finti difensori dell'ecologia basta che non ci tocchino la nostra automobile eh? col cazzo che la gente si fa mettere l'impianto a gas, e poi mi vengono a fare discorsi ecologici sul nucleare, ma per favore, ipocriti.Gli stessi ipocriti che usano le loro automobili a benzina e poi comprano roba fatta con carta riciclata, senza sapere che il processo necessario per far carta riciclata ammazza piu' alberi di quanti ne salvi; pero' ci si guarda bene dall'investire su progetti quali i reattori nucleari sottocritici cui stava lavorando Rubbia; la sola parola "nucleare" disgusta il finto ecologista; vi meritate il mondo che state costruendo, la tragedia e' che lo stesso mondo lo erediteranno anche i miei figli.

    no radicali, non mi sta bene che una
    coppia

    omosessuale

    possa adottare dei figli

    e certo, come no, meglio che stiano negli
    orfanotrofi piuttosto che stare in una
    famiglia che li possa allevare con affettoconosci il complesso di edipo e tutte quelle cazzatelle senza importanza attraverso cui passa la crescita di un bambino? non e' questione di intolleranza verso gli omosessuali ma di tutela verso i bambini.
  • Anonimo scrive:
    Re: segue
    Non pochi hanno espresso il dubbio che questo obiettivo sia perseguito anche in vista di un altro pericolo, forse anche più grande dei mancati introiti (ci sono studi secondo i quali il declino delle vendite di album musicali su cd rientrerebbe perfettamente nello scoppio della bolla speculativa sui mercati mondiali che si è avuta nel 2001 e nel periodo di crisi-recessione che stiamo subendo. Ce n'è uno fatto da uno studente inglese a Oxford ma non mi ricordo il sito) - il pericolo dicevo che la gente tramite il p2p possa non tanto provocare un danno economico immediato quanto "affinare i gusti"; nel senso che il p2p non impone alcun filtro al consumo come invece è insito ci sia nelle riviste musicali (che recensiscono solo dtai prodotti e non altri) nei negozi di musica (anche il più grande ti darà solo una piccola percentuale di ciò cui puoi avere accesso tramite p2p) nella radio ecc. In pratica il p2p sta rendendo inutile la pubblicità: perchè tanti artisti che non se la possono permettere su tv giornali ecc. vedono i propri prodotti pubblicizzati e acquistati proprio tramite la conoscenza che la gente ne ha per via del p2p.Sul numero di marzo 2004 di PCWorld Italia c'è una doppia intervista a due artisti musicali non mainstream che proprio questo sostengono; e sebbene uno dei due parta da una posizione più vicina a quella delle major anche lui riconosce che il p2p è, diciamo, benefico da questo punto di vista e soprattutto ormai ineliminabile.Nel 2002-2003 una decisione giudiziale in USA ha riconosciuto le major discografiche colpevoli di aver stipulato accordi volti a falsare la concorrenza e ad ottenere un rialzo del prezzo dei cd (http://www.mndaily.com/article.php?id=3590). Come risultato, nella fine 2003-inizio 2004, le major hanno dovuto inviare assegni di risarcimento a tutti coloro che erano intervenuti nella class-action (azione giudiziaria collettiva, ammessa negli USA).Non è forse un caso che mentre le major si lamentano della perdita di profitti che deriva dalla "pirateria", le etichette indipendenti vivono oggi il loro miglor periodo: http://www.csmonitor.com/2003/0411/p13s02-almp.htmlMentre le major denunciano i consumatori sui sistemi p2p, in Australia i dati dicono che le vendite di album musicali sono quest'anno in forte risalita. Ma i discografici australiani fanno uscire in concomitanza con questi dati comunicati stampa che riferendosi alle vendite dell'anno scorso parlano di "gravi e pesanti perdite": http://www.smh.com.au/articles/2004/03/28/1080412234274.html . Forse perchè i dati odierni contrastano con la visione p2p=meno acquisti?In America è nato un sito, http://www.magnetbox.com/riaa/ , che consente ai consumatori di sapere se un dato album musicale (ricercando per artista titolo e quant'altro) è stato pubblicato da una etichetta appartenente alla associazione discografici americani (che con qualche eccezione ricomprende le etichette collegate o controllate dalle major) o meno. In modo che chi acquista musica, schifato da ciò che sta accadendo, possa, pur non smettendo di acquistare, orientare i suoi gusti su produzioni altrettanto valide (se non più valide) e spendere soldi per pagare non le cause civili-penali promosse dai discografici americani, quanto piuttosto la musica e la qualità. Segnalo solo un sito (ma se andate su quelli qui sopra ne trovate tanti altri, e sull'ultimo trovate pure le "charts" delle etichette indipendenti): quello dell'etichetta Go Kart (http://www.gokartrecords.com/freedownload/) specializzata in punk, che tra l'altro alla pagina da me indicata consente, proprio in protesta con la risposta delle major al p2p, di scaricare gratis e legalmente cinque tra i cd completi in vendita attualmente.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'obbiettività dell'articolo? Scomparsa?
    Ti risponderò con un esempio legato al mondo musicale.Il mercato della musica è caratterizzato da 5 major che detengono il 95% della musica mondiale. Sul sito http://www.cstrecords.com/html/uxo.html si legge che quattro di queste avrebbero legami indiretti, tra l'altro, con aziende che producono armi.Sul sito http://www.downhillbattle.org/reasons/index.html è spiegato che tra l'altro le major porrebbero in atto pratiche di schiacciamento, se mi si passa il termine, delle etichette indipendenti (la cosiddetta musica "indie", che tuttavia è termine fuorviante perchè comprende anche artisti che stipulano contratti con etichette NON indipendenti ma legate alle 5 major), tramite varie pratiche: finanziamenti a promotori che finanzierebbero a loro volta le radio perché non trasmettano musica di artisti indipendenti, monopolio del mercato della pubblicità sulle riviste musicali, in modo da ottenere il maggior numero di recensioni, e via dicendo.Dalla fonte www.downhillbattle.org e da queste altre http://www.boycott-riaa.com/ e http://www.stopriaalawsuits.com/index1.html si traggono queste e altre informazioni. Se un artista vuole diventare famoso e sfociare nel mainstream deve firmare contratti con le major, altrimenti rimarrà sempre confinato nel mondo della musica indipendente, che spesso è qualitativamente ottima ma poco pubblicizzata e perciò poco acquistata. D'altra parte le major saranno indotte a presentare contratti a condizioni più svantaggiose per l'artista di quelle che potrebbero definirsi "eque". Ad esempio, sul prezzo di un cd musicale l'artista prende una percentuale molto più bassa di quella della major, così come sui guadagni di un tour. Vedi http://www.negativland.com/albini.html scritto dal produttore di "In Utero" dei Nirvana.Non solo. I servizi di compravendita di musica che stanno nascendo oggi su Internet (es. Itunes, Napster, ecc.) in America sono spesso definiti dalle major come "eque per gli artisti", nel senso che l'eliminazione dei costi relativi alla confezione, al libretto, alla fabbricazione dei cd (che in realtà sono i costi minori) renderebbe possibile un compenso all'artista più alto di quello normalmente praticato. In realtà, da http://www.futureofmusic.org/itunes2.cfm si trarrebbe che "artist gets 10 to 14 percent of this price", del prezzo praticato da Itunes nella specie: all'artista va dal 10 al 14% di quello che il consumatore paga.Le major stanno conducendo battaglie in tutto il mondo, ma specialmente in USA, con l'obiettivo definitivo di affondare il p2p non tanto rendendolo illegale (questo è solo un mezzo, a mio parere) quanto piuttosto di scoraggiarne fortemente l'utilizzo. In questa scia si collocano i tentativi di associare il p2p alla pedofilia, alla pornografia, ai virus ecc. che si sono avuti negli USA; ancora in questa scia si collocano le cause civili che in USA l'associazione discografici sta intraprendendo contro i propri consumatori che scaricano tramite p2p; le leggi che si sta tentando di far passare in vari paesi: as esempio in California è stato presentato un disegno di legge che vorrebbe imporre a chi diffonde materiale tramite p2p di scrivere nel nome del file il suo nome e il suo indirizzo, pena un anno di prigione (http://www.eff.org/Privacy/Anonymity/20040317_eff_pr.php).Il punto più debole di tutte queste leggi è a mio parere che esse operano una differenziazione ingiustificata tra la "copia" tramite p2p e la copia da amico ad amico. Per restare in tema Italia, ad es., secondo me se si vuole punire chi scarica film con multe da 3 milioni e pubblicazione del provvedimento, benissimo: devono imporre la stessa sanzione anche a chi copia la videocassetta da un suo amico tramite videoregistratore. E questo non possono/vogliono farlo, perchè le copie su videocassetta le fa il 90% della popolazione italiana.
  • Anonimo scrive:
    Petizione contro i brevetti sul software
  • warrior666 scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-comunismo
    Io questa invece non l'ho capita, lavorare di più significa avere più spese da parte delle aziende, va beh anche più entrate del fisco.. Però per aumentare il PIL non basterebbe vendere il doppio? ovvero aumentare i consumi?E invece se stai a lavorare e non fai i ponti, benzina per muoversi, alberghi, ristoranti, vacanze in generale tutte le spese che aumentano nei giorni di festa perchè uno non c'ha niente da fare verrebbero meno.Dall'altra parte le varie industrie devono pagare dei giorni in più e avere una produzione che senza consumi non serve a molto... però mi sfugge qualcosa. qualcuno mi sa spiegare questa cosa?
  • Anonimo scrive:
    L'obbiettività dell'articolo? Scomparsa?
    Siamo seri, paragonare il download di materiale protetto da copyright al proibizionismo è semplicemnte assurdo. Il proibizionismo era e rimane una forma di precetto morale. Non vietava la sottrazione di alcolici dai negozi, vietava il consumo di alcolici in sè stesso. Perchè si potesse fare un vero paragone occorrerebbe che fosse vietata la produzione e l'ascolto di musica sotto ogni forma. Qui il punto è diverso. I produttori vogliono essere pagati per quanto producono (cosa che vogliono tutti i produttori di qualunque bene, materiale o immateriale che sia), E ritengno che chi si scarica senza pagare niente una cosa che loro hanno prodotto e che stanno cercando divendere stia rubando. E onestamente, al di là di tutte le polemiche sui prezzi e della mia personale fame di musica e cinema, non riesco proprio a dare loro torto...
  • Anonimo scrive:
    Re: Alle prox elezioni buttiamli giù
    - Scritto da: Anonimo
    chi resta ?Come la marmaglia di gente che dice che ha votato il partito che sta adesso al governo perchè non c'erano valide alternative uhauharidicoli
  • Anonimo scrive:
    Re: l'unico
    Chissà allora come ti incaxxerai :@ quando ti piglieranno e ti sequestreranno tutto... :)- Scritto da: Anonimo
    fregaresene altamente di queste leggiucole
    fatte solo dalle multinazionali per
    difendere i loro sporchi interessi e in
    milioni continuare a fare quello che si
    è sempre fatto sinora.
    sta incominciando a salire in me un odio
    vero che non ho mai provato prima verso
    questi parassiti
  • warrior666 scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-nazismo
    - Scritto da: Ics-pi
    Non era una gara, era per dire.
    Cmq mi alzo alle 7 io...e torno alle 19, in
    pratica una vita al lavoro (come credo che
    molti, troppi facciano).

    CiaoIo ho mollato l'idea di far carriera, e anche quella di mettermi in proprio per fare un bel pò di soldi..almeno per ora.In compenso vado a lavurà alle 9.30 e stacco alle 18...e becco un bel pò di più di 1000?, non faccio quasi un cazzo..e qui c'è pure pieno di belle gnocche... volete dire che rosico sempre per i vip, calciatori, i ricconi delle major, il governo ladro....ma in realtà sono fortunato?
  • Anonimo scrive:
    Re: Alle prox elezioni buttiamli giù
  • Anonimo scrive:
    Re: Alle prox elezioni buttiamli giù

    no verdi, troppo antipatici su alcune
    non voglio il nucleare perche fa _scorie_gia' tano poi le mettiamo sotto casa tua, in 50 anni non si e' ancora trovato un modo per renderle inerti quindi e' idiota epazzoide produrre scorie radioattive e metterele sotto il tappeno sperando che se ne occupino i nostri discendentio che ne paghino loro le conseguenze.
    no radicali, non mi sta bene che una coppia
    omosessuale
    possa adottare dei figlie certo, come no, meglio che stiano negli orfanotrofi piuttosto che stare in una famiglia che li possa allevare con affetto
  • Gallone scrive:
    Re: W Ekleptical
    - Scritto da: Anonimo
    Solo perchè alla sera accendiamo il
    decoder e ci lasciamo morire sulla poltrona
    .......Post stupendo, ovviamente sottoscrivo in toto :)
  • Anonimo scrive:
    Re: NON E' UNA NOVITA'

    Pochi sanno che da diversi anni (almeno 7)
    America, Inghilterra e Francia (le
    principali) erano e sono coalizzati per il
    filtraggio/controllo di fax, telefonate,
    email.....guarda che in echelon la francia non c'e' come tutti gli altri paesi europei a parte la GB.Ad echelon aderiscono solo i paesi di lingua anglofonausa-gb-australia
  • samu scrive:
    Re: Linux
    - Scritto da: Anonimo
    In questi momenti è l'unica cosa che
    mi conforta.Si vede che non lo conosci bene......vatti a vedere le politiche del buon linus torvald prima di parlare..
  • francescone scrive:
    Re: Non hai capito nulla.
    Ero ospite a cena a casa dei miei genitori. Con mio padre che bestemmiava e mi diceva "levami questo pezzo di merda dalla vista" fanno, suo malgrado, tre!
  • TPK scrive:
    Re: Non hai capito nulla.
    Cosi', tra te ed il troll di sopra Socci ha avuto ben due spettatori!Un record di ascolti per una sua trasmissione! :D
  • Anonimo scrive:
    Re: W Ekleptical
    Mi associo, parola per parola, virgola per virgola a ciò che hai detto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-comunismo
    Hai guardato Socci? Poveraccio, mi fai quasi pena.Se ti capita, guarda anche trasissioni un po' meno di parte, almeno 8 e 1/2, se non vuoi che qualcuno dica troppe male parole contro il tuo idolo, ma Socci.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-comunismo
    - Scritto da: Anonimo


    Il nostro amato premier ha detto invece
    che

    lavoriamo troppo poco.

    Io ho messo una brandina in ufficio,
    cosi'

    posso lavorare 18 ore al giorno.

    ieri ho visto una trasmissione su rai2 in
    cui i comunisti e tutti gli ospiti di
    sinistra hanno fatto una figura di m***a
    HAHAHAHAHAHAH , dopo ore di dibattito in
    cui continuavano a ripetere berlusconi e' il
    male, si va verso il declino sono riusciti a
    fargli parlare di contromosse.. beh la
    contromossa della sinistra e' AUMENTARE LE
    TASSE al 43%!!!!!! AHAHAHHAAHAHAH poi uno
    dei leader di rifondazione e' stato
    fischiato pesantemente quando ha insultato
    la memoria di biagi, mai visto tante idee
    becere tutte in una serata.. poi si e'
    parlato di una statistica, qual'e' la parola
    + pronunciata dalla sinistra "lavoro?" no
    "programmi" ? nooo "stato sociale"? noooo e'
    BERLUSCONI hahahahahah e i leader di
    sinistra ormai distrutti sono stati
    massacrati quando un analista ha detto le
    cose come stanno cioe' che in italia con
    tutte le feste e gli scioperi (alcuni
    assolutamente inutili secondo me) si lavora
    il 20% in meno rispetto a 20 anni fa e che
    la ricetta di Berlusconi (togliere qualche
    festivita' per aumentare un po' il pil) e'
    stata fatta moltissime volte in passato,
    Pomicino (noto politico di centro e ora di
    sinistra) addirittura si vantava di aver
    eliminato 7 festivita'

    puntata mitica, mi sono spaccato di risate
    HAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAH come dire, poche idee
    da sinistra ma completamente confuse, basta
    farli parlare di programmi che questi
    signori si scavano la fossa da soli
    HAHAHAHAHAHAHAAHAHAHma te credi pure a socci? un pupazzo senz'anima...per carità santoro era ovviamente sinistrofilo ma almeno lo faceva capire ammiccava , socci si spaccia come detentore della verità complimenti per le fette di prosciuttto ke porti sugli okki spero almeno siano saporite
    W Berlusconi, non mi e' simpatico ma almeno
    sta mantenendo le promesse fatte in campagna
    elettorale ed e' forse la prima volta nella
    storia mando? minkia passami il numero del tuo pusher!!
  • Gallone scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-comunismo
    - Scritto da: Anonimo

    W Berlusconi, non mi e' simpatico ma almeno
    sta mantenendo le promesse fatte in campagna
    elettorale ed e' forse la prima volta nella
    storia Ah si? come le famose tre I com'è che erano? Internet Inglese e Impresa?ma vai a scopare il mare
  • Anonimo scrive:
    Dialer, 20 rinvii a giudizio.....
    sarà utile per noi che passeremo al 56k....:D
  • Anonimo scrive:
    complimenti
    scrivo solo per fare i complimenti per l'articolo che reputo veramente ben scritto, con informazioni precise e dettagliate, nonchè condivisibili
  • Anonimo scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-comunismo
    - Scritto da: Anonimo
    ieri ho visto una trasmissione su rai2 in
    cui i comunisti e tutti gli ospiti di
    sinistra hanno fatto una figura di m***aChe trasmissione era? Magari si riesce a recuperare online!Paull (apple)
  • francescone scrive:
    Non hai capito nulla.
    Il servizio preparato da Socci era una vergognosa propaganda che si può sintetizzare così: la sinistra ha sempre aumentato le tasse, Berlusconi le ha sempre ridotte (con quel vergognoso e stupido giochetto delle date di lavoro per lo stato e per se stessi, se hai visto tutta la trasmissione sai di cosa parlo). Inoltre la morte di quel poveraccio di Biagi non comporta che non si possano criticare le sue teorie. Una cosa è (giustamente) sottolineare le magagne della sinistra italiana, un'altra è cascare con tutte le scarpe nella propaganda più becera. Quello che fai tu.
  • Anonimo scrive:
    verso le bancarelle 10.1
    come da titolo!:D
  • Anonimo scrive:
    Re: Ci piegherete ma non ci spezzerete!
    - Scritto da: Anonimo
    Forse volevi dire "ci spezzerete ma non ci
    piegherete"... :DNo, no voleva proprio piegarsi alle esigenze della produzione :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Alle prox elezioni buttiamli giù
    - Scritto da: Anonimo
    Tra

    chi resta ?

    il solito partito che ha vinto le ultime
    elezioni (sia amm che
    politiche)
    e

    no destra, non li sopporto (i mafiosi
    non mi piacciono)

    c'è qualcosa che non quadra.
    Sfugge qualcosa a me nel tuo post o a te
    sulla politica nazionale?

    Mi sono sfuggite delle elezioni?

    Le frasi che ti ho citato sono in netta
    contrapposizione.

    Poi è chiaro che ognuno può
    avere le proprie idee e fare quello che
    vuole, anche darsi martellate sui coglioni!

    A proposito, le ultime sono "riduzione delle
    tasse per i ricchi e meno vacanze per i
    lavoratori dipendenti".

    Ottimo!
    :p

    E' strano però che si parli di meno festività in un anno in cui tutte le feste (25 aprile, 1 maggio, ecc.) cadono di sabato o domenica.
  • Anonimo scrive:
    Re: Alle prox elezioni buttiamli giù
    - Scritto da: Anonimo
    Il vento è cambiato.
    Già Spagna e Francia han buttato
    giù i lobbisti destrorsi.
    Facciamo altrettanto noi alle prox elezioni
    e mandiamo al Parlamento gente che sia dalla
    parte dell' Open Source e contro i lobbisti
    delle Multinazionali dei brevetti e dei
    copyright che vogliono vivere di rendite
    perenni e parassitarie a danno di tutti i
    consumatori e a danno del progresso
    scientifico e tecnologico.A parte che i lobbisti non sono sinistrorsi o destrorsi, l'ideologia non conta, l'importante è perseguire i loro interessi.Alle prossime elezioni potrebbe essere troppo tardi: sai cosa stanno preparando le istituzioni europee? lo decideranno a maggio. il voto è a giugno.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ci piegherete ma non ci spezzerete!
    Forse volevi dire "ci spezzerete ma non ci piegherete"... :D
  • Anonimo scrive:
    e intanto.....
    anch'io ho disdetto l'ADSL dopo l'anno contrattualevoglio vedere fino a quando resisteranno!!!e come me molti miei amici!!!volere è potere ricordatevelo!!!giugno è vicino!!!!;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-comunismo

    Il nostro amato premier ha detto invece che
    lavoriamo troppo poco.
    Io ho messo una brandina in ufficio, cosi'
    posso lavorare 18 ore al giorno.ieri ho visto una trasmissione su rai2 in cui i comunisti e tutti gli ospiti di sinistra hanno fatto una figura di m***a HAHAHAHAHAHAH , dopo ore di dibattito in cui continuavano a ripetere berlusconi e' il male, si va verso il declino sono riusciti a fargli parlare di contromosse.. beh la contromossa della sinistra e' AUMENTARE LE TASSE al 43%!!!!!! AHAHAHHAAHAHAH poi uno dei leader di rifondazione e' stato fischiato pesantemente quando ha insultato la memoria di biagi, mai visto tante idee becere tutte in una serata.. poi si e' parlato di una statistica, qual'e' la parola + pronunciata dalla sinistra "lavoro?" no "programmi" ? nooo "stato sociale"? noooo e' BERLUSCONI hahahahahah e i leader di sinistra ormai distrutti sono stati massacrati quando un analista ha detto le cose come stanno cioe' che in italia con tutte le feste e gli scioperi (alcuni assolutamente inutili secondo me) si lavora il 20% in meno rispetto a 20 anni fa e che la ricetta di Berlusconi (togliere qualche festivita' per aumentare un po' il pil) e' stata fatta moltissime volte in passato, Pomicino (noto politico di centro e ora di sinistra) addirittura si vantava di aver eliminato 7 festivita' puntata mitica, mi sono spaccato di risate HAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAH come dire, poche idee da sinistra ma completamente confuse, basta farli parlare di programmi che questi signori si scavano la fossa da soli HAHAHAHAHAHAHAAHAHAH W Berlusconi, non mi e' simpatico ma almeno sta mantenendo le promesse fatte in campagna elettorale ed e' forse la prima volta nella storia
  • Anonimo scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-nazismo
    - Scritto da: Ics-pi
    Non era una gara, era per dire.
    Cmq mi alzo alle 7 io...e torno alle 19, in
    pratica una vita al lavoro (come credo che
    molti, troppi facciano).Il nostro amato premier ha detto invece che lavoriamo troppo poco.Io ho messo una brandina in ufficio, cosi' posso lavorare 18 ore al giorno.
  • Anonimo scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-nazismo

    se tornando a casa stessi per girare un
    video in cui saluti la famiglia e vai a
    farti esplodere in nome di allah forse
    vedresti le cose da un'ottica diversa.Guarda che non sono obbligati.Un opportuno lavaggio del cervello, unito alla promessa di un posto d'onore nell'aldila' (e vogliamo parlare del bonus delle 7 vergini?) ti rendono orgoglioso di ammazzare degli innocenti.
  • Ics-pi scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-nazismo
    Non era una gara, era per dire.Cmq mi alzo alle 7 io...e torno alle 19, in pratica una vita al lavoro (come credo che molti, troppi facciano).Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-nazismo

    gli americani il proibizionismo l'hanno
    abolito senza dover fare una guerra
    ricordaloSi ma non siamo stati noi a dire loro che cazzo dovevano fare...ognuno i panni sporchi se li lava a casa sua.
    se tornando a casa stessi per girare un
    video in cui saluti la famiglia e vai a
    farti esplodere in nome di allah forse
    vedresti le cose da un'ottica diversa.E' ovvio. Anche se fossi un miliardario di Brookstreet la vedrei diversamente...
  • Anonimo scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-nazismo

    Chi ci smena siamo noi che siamo poveracci
    (non tutti eh...parlo di chi si alza alle 6
    del mattino per 1000 euro al mese) Io ti batto. Mi alzo alle 4,30 e faccio fatica a guadagnare 900 euro al mese ( pero' abbiamo la mensa. 5 euro * 22 giorni sono 110 euro).
  • Ics-pi scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-nazismo

    Sti americani ce l'hanno proprio nel dna
    rompere i co****ni.Ahahhaha ci stavo pensando pure io :) :) :)
    Ma perchè devono per forza ottenere
    il controllo, il dominio,
    il potere in qualunque modo e paese.
    E poi tutti orgogliosi del loro paese, il
    più liberale e democratico.Perchè sono belli. Nei loro film del cazzo (le cosiddette americanate, vincono sempre loro)
    Ma son tutti scemi o è il risultato
    di una propaganda tramandata di generazione
    in generazione ?La prima e anche la seconda che hai detto...
    Il peggio è che anche l'Europa sta
    dando segni di contagio.Vero
    Più vedo questi fatti e più mi
    sorge il dubbio che il vero demonio sono
    loro e non medio oriente e compagnia bella.Mah quelli sono dei poveracci guerrafondai, gli USA sono dei ricchi guerrafondai....Chi ci smena siamo noi che siamo poveracci (non tutti eh...parlo di chi si alza alle 6 del mattino per 1000 euro al mese) e non siamo guerrafondai.
  • Anonimo scrive:
    Re: Alle prox elezioni buttiamli giù
    Tra
    chi resta ?
    il solito partito che ha vinto le ultime elezioni (sia amm che
    politiche)e
    no destra, non li sopporto (i mafiosi non mi piacciono)c'è qualcosa che non quadra.Sfugge qualcosa a me nel tuo post o a te sulla politica nazionale?Mi sono sfuggite delle elezioni?Le frasi che ti ho citato sono in netta contrapposizione.Poi è chiaro che ognuno può avere le proprie idee e fare quello che vuole, anche darsi martellate sui coglioni!A proposito, le ultime sono "riduzione delle tasse per i ricchi e meno vacanze per i lavoratori dipendenti".Ottimo!:p
  • Anonimo scrive:
    l'unico
    fregaresene altamente di queste leggiucole fatte solo dalle multinazionali per difendere i loro sporchi interessi e in milioni continuare a fare quello che si è sempre fatto sinora.sta incominciando a salire in me un odio vero che non ho mai provato prima verso questi parassiti
  • andyzan scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-nazismo
    Sono solo i RE DEI BIGOTTI (insieme agli inglesi)
  • andyzan scrive:
    NON E' UNA NOVITA'
    Il fatto di essere spiati, non è una novità assoluta.Pochi sanno che da diversi anni (almeno 7) America, Inghilterra e Francia (le principali) erano e sono coalizzati per il filtraggio/controllo di fax, telefonate, email.....Tutto quello che corre su un filo o via satellite (praticamente il 100% delle telecomunicazioni) è controllato.Passa tutto attraverso appositi "Cervelloni" che scremano le informazioni in base a dei criteri prestabiliti.Ovviamente, tutto questo era (ed è) atto al controllo e gestione del pianeta.Adesso che qualcuno, in via digitale, non scrive un email con il nome di un Presidente (sospetta), ma scarica una canzone o un film, allora cambia tutto :@Fin quando dovevamo vivere 24 ore al giorno con estranei in casa, che sbirciavano tutto quello che facevamo, che dicevamo, dove andavamo (mancava poco con chi), quanta ne facevamo, ecc., allora andava bene; adesso che si toccano i loro interessi (soldi, e che cos'altro sennò), fioccano multe e procedimenti penali.Dire che viviamo in un mondo di m***** è nullaIo volevo lasciare l'Italia, disgustato dell'aumento incontrollato dell'anarchia (Repubblica Democratica solo per l'Europa) congiuntamente ad una costante diminuzione repentina di controlli da parte delle Autorità, ma, sinceramente..... mi verrebbe il vomito anche altrove.Daltronde, basta pagare le tasse, per il resto, non ti spetta niente altro
  • Anonimo scrive:
    Re: Alle prox elezioni buttiamli giù
    - Scritto da: TPK


    il solito partito che ha vinto le ultime

    elezioni (sia amm che politiche)Ma dove ?
  • TPK scrive:
    Re: Alle prox elezioni buttiamli giù
    - Scritto da: Anonimo
    no sinistra, la legge sull editoria non mi
    e' andata giu !!!
    (i ladri nemmeno)
    no destra, non li sopporto (i mafiosi non mi
    piacciono)
    no verdi, troppo antipatici su alcune
    questioni specialmente dal punto di vista di
    deturpamento del paesaggio contro l'eolico,
    non voglio il nucleare perche fa _scorie_
    no radicali, non mi sta bene che una coppia
    omosessuale
    possa adottare dei figli

    chi resta ?
    il solito partito che ha vinto le ultime
    elezioni (sia amm che politiche)

    oppure ?
    ovviamente non deve essere una lobby
    Su, fai un bel respiro e ritorna a pensare...
  • TPK scrive:
    Re: W Ekleptical
    Gia' gia', magari si laurea, deve trovarsi un lavoro ed i suoi genitori non gli danno piu' un sacco di soldi per comprare mp3 online.
  • Anonimo scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-nazismo
    - Scritto da: Anonimo

    Sti americani ce l'hanno proprio nel dna

    rompere i co****ni.

    Ma perchè devono per forza
    ottenere

    il controllo, il dominio,

    il potere in qualunque modo e paese.

    gli americani il proibizionismo l'hanno
    abolito senza dover fare una guerra
    ricordaloMa ci sono stati comunque dei morti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Proibizionismo = pro-nazismo

    Sti americani ce l'hanno proprio nel dna
    rompere i co****ni.
    Ma perchè devono per forza ottenere
    il controllo, il dominio,
    il potere in qualunque modo e paese.gli americani il proibizionismo l'hanno abolito senza dover fare una guerraricordalo
    Più vedo questi fatti e più mi
    sorge il dubbio che il vero demonio sono
    loro e non medio oriente e compagnia bella.pensi che il problema sia non poter scaricare gli mp3 perche' quando torni a casa hai da mangiare e puoi incazzarti (senza pericolo di ritorsioni) se un urbani qualsiasi fa un decreto inattuabile di fatto (come migliaia di leggi vigenti)se tornando a casa stessi per girare un video in cui saluti la famiglia e vai a farti esplodere in nome di allah forse vedresti le cose da un'ottica diversa.
  • Anonimo scrive:
    Re: Alle prox elezioni buttiamli giù

    no radicali, non mi sta bene che una coppia
    omosessuale
    possa adottare dei figlivedi che sei peggio di loro?anche io non sono d'accordo, ma sicuramente meglio discuterne e fare si che il parlamento decida, in nostra rappresentanza, se si puo fare o no ( non se sia giusto, la giustizia non e' di questo mondo) , che dire no a priori.
  • Anonimo scrive:
    Re: Alle prox elezioni buttiamli giù
    no sinistra, la legge sull editoria non mi e' andata giu !!!(i ladri nemmeno)no destra, non li sopporto (i mafiosi non mi piacciono)no verdi, troppo antipatici su alcune questioni specialmente dal punto di vista di deturpamento del paesaggio contro l'eolico, non voglio il nucleare perche fa _scorie_no radicali, non mi sta bene che una coppia omosessualepossa adottare dei figlichi resta ?il solito partito che ha vinto le ultime elezioni (sia amm che politiche)oppure ?ovviamente non deve essere una lobby
  • Anonimo scrive:
    Proibizionismo = pro-nazismo
    "Negli anni '30 del secolo scorso, gli USA erano nel vortice del proibizionismo: allora si trattava di alcolici, adesso si tratta di dati digitali."Sti americani ce l'hanno proprio nel dna rompere i co****ni.Ma perchè devono per forza ottenere il controllo, il dominio,il potere in qualunque modo e paese.E poi tutti orgogliosi del loro paese, il più liberale e democratico.Ma son tutti scemi o è il risultato di una propaganda tramandata di generazione in generazione ?Il peggio è che anche l'Europa sta dando segni di contagio.Più vedo questi fatti e più mi sorge il dubbio che il vero demonio sono loro e non medio oriente e compagnia bella.
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che risparmiassero i soldi

    Eh... Probabilmente andrà proprio
    così.vabbè, in nostro poetere c'è poco da fare... anche se siamo la maggioranza ma sta certo che se la mettono pesantemente così si gioca sporchissimo.. avete letto del blue ray? 50 gb a disco... penste scambiare due o tre dischi tra amici.... 150 gb di filmati, o giochi... siamo sicuri che gli convenga giocare sporco? la tecnologia lo consente a entrambe le parti ;)e il drm non sarà mai resistente a un modchip :D
  • Anonimo scrive:
    Contro i propri interessi
    Se continueranno a perseguire i loro fini, non faranno altro che perseguitare i loro stessi interessi.In fondo mettiamola così: se al cinema non ci voglio andare non vado, se non compro il cd o il dvd; e se una legge balorda mi vieta di guardarmi uno spettacolo a gratis vietandomi i mezzi, perchè ritenuti illegali, io non sono obbligato a maggior ragione a fornirmi di questi intrattenimenti per favorire tale legge.Il problema viene quando: la legge balorda offende le persone trattandoli alla stregua di terroristi.Allora, la gente offesa crea una crisi:I cinema senza spettatori;I negozi di vendita e noleggio di cd e dvd senza clienti.Risultato: se non lo capiscono loro che si stanno giocando il loro pane, chi glielo deve far capire?Meglio così, forse inizierà senza traumi una nuova era culturale.
  • HotEngine scrive:
    Re: ma che risparmiassero i soldi
    - Scritto da: Anonimo
    partenza... a meno di mettere drm pure sulla
    tavoletta del cesso o ristrutturare ex novo
    la rete in modo da farla ad hoc per la
    tutela del copyright ... Eh... Probabilmente andrà proprio così.
  • Anonimo scrive:
    Linux
    In questi momenti è l'unica cosa che mi conforta.
  • Anonimo scrive:
    ma che risparmiassero i soldi
    tanto è una battaglia persa in partenza... a meno di mettere drm pure sulla tavoletta del cesso o ristrutturare ex novo la rete in modo da farla ad hoc per la tutela del copyright ... stan solo perdendo soldi, tempo e facendosi un esercito di nemici... che si divertano pure....:pcerto che se per la loro tutela caplestano i miei diritti come la provacy e il resto, moralmente mi sento autorizzato a qualsiasi cosa che possa recare loro danno...
  • Anonimo scrive:
    Re: Alle prox elezioni buttiamli giù
    ....e che non si faccia lo stesso sbaglio! Che delusione in questi ultimi anni...
  • Anonimo scrive:
    Re: W Ekleptical
    L'hanno rinchiuso nel politecnico.
  • Anonimo scrive:
    Re: Alle prox elezioni buttiamli giù
    A noi!!!
  • Anonimo scrive:
    W Ekleptical
    Io sinceramente ad ekleptical non gli voglio male anzi.Lui in questi mesi mi ha preparato a movimenti illiberali e FASCISTI, e in questi mesi si è preso un gran bel pò di derisioni, forse il suo unico limite è stato porsi stoicamente contro tutti noi utenti del forum ad eccezzione di qualche troll.Ekleptical non ha capito che il modo di distribuire musica e film deve cambiare, diffondere un brano tramite internet ha costi immensamente piu bassi rispetto all'equivalente di un cd comprato in un negozio, se loro attuassero un metodo libertario per lo scambio di brani a prezzo equo molte persone li seguirebbero nel loro intento, non lo dico cosi tanto per dire , però molti miei amici preferiscono avere il cd o il film originale, poi vi sono persone che non se lo possono permettere però la musica e la cultura è di tutti per tutti, e vi sono anche ragazzini che scaricano solo per essere fighi, magari a quei ragazzini un pò insicuri scaricare un mp3 gli puo sembrare trasgressivo ed evitano magari di fare cose piu trasgressive e piu pericolose, poi quando cresceranno scopriranno che avere 3000 mp3 non serve ha niente e non hai il tempo materiale per ascoltare tutto, e poco per volta capisci che una cosa originale ha un valore aggiuntivo se per te rappresenta qualcosa .Però purtroppo stiamo entrando in tempi molto bui , la massa è sempre piu assuefatta dal calcio e da una tv molto poco attenta alla cultura.Ad esempio da piccoli vi ricordate come erano noiosi e tristi i telegiornali ?Ora invece dopo circa dieci minuti dal loro inizio sparano notizie sulla moda sul calcio fanno vedere un pò di tette e culi, e noi viviamo felici.La liberta nata sul sangue di due guerre mondiali sta scomparendo , ad esempio in italia una persona controlla sei reti televisive , controlla giornali e libri.Ma come possiamo noi esseri liberi farci comandare da una persona con un cosi forte potere mediatico , come possiamo stare in silenzio ed accettare tutto cio senza sentirci piccoli e vigliacchi ?Solo perchè alla sera accendiamo il decoder e ci lasciamo morire sulla poltrona .......
  • Anonimo scrive:
    Alle prox elezioni buttiamli giù
    Il vento è cambiato.Già Spagna e Francia han buttato giù i lobbisti destrorsi.Facciamo altrettanto noi alle prox elezioni e mandiamo al Parlamento gente che sia dalla parte dell' Open Source e contro i lobbisti delle Multinazionali dei brevetti e dei copyright che vogliono vivere di rendite perenni e parassitarie a danno di tutti i consumatori e a danno del progresso scientifico e tecnologico.Pretendiamo che nelle scuole venga introdotto LINUX e SW Open Source in modo da abituare i ragazzi sin dalle elementari a usare il loro cervello e non i meccanismi oscuri imposti dai WC-Closed.Liberiamoci da tutta questa marmaglia che inquina come la gramigna tutto e tutti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Contro il proibizionismo 2.0...
    Urbanz 2099 odissea nell'Ospizio 8)
  • Anonimo scrive:
    Re: Contro il proibizionismo 2.0...
    LOL Final version 6.0
  • Anonimo scrive:
    Mantellini 2.0
  • Anonimo scrive:
    Re: kiudo adsl

    kiudo adsl perché sono nato libero
    è voglio continuare ad esserlo!e che cazzo c'entra l'adsl con la tua liberta?
  • Anonimo scrive:
    il periodo 2003-2004!?
    Io direi il periodo 1997-2004, ed il futuro è ià scritto, internet libera ormai è morta.
  • Anonimo scrive:
    Re: Contro il proibizionismo 2.0...
    ROTFL 0.99 Beta
  • Anonimo scrive:
    Re: kiudo adsl
    Ke Kavolo stai Dicendo ???Va Ke Tanto non Kambia nulla, fratello Krukko :'(
  • Anonimo scrive:
    kiudo adsl
    kiudo adsl perché sono nato libero è voglio continuare ad esserlo!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ci piegherete ma non ci spezzerete!
    E anche nella vostra M.... :$
  • Anonimo scrive:
    Ci piegherete ma non ci spezzerete!
    Affogherete nella vostra stessa avidità,care Majors del cavolo! :@
  • Anonimo scrive:
    Re: Contro il proibizionismo 2.0...
    Troll 1.5.6.4d (troll)
  • Anonimo scrive:
    Contro il proibizionismo 2.0...
    Boicottaggio 8.0 e WinTarocco 9.0 :D
Chiudi i commenti