TomTom con Microsoft: localizzazione e cloud

Si rafforza la partnership fra TomTom e Microsoft che riguarda l'impiego dell'infrastruttura cloud di Azure e i servizi di localizzazione.

Siamo soliti pensare alle tecnologie di localizzazione quasi esclusivamente per le loro applicazioni legate all’ambito consumer, ad esempio quelle che quotidianamente utilizziamo al fine di ottenere le indicazioni migliori per spostarci dal punto A al punto B. Ce n’è però una moltitudine che interessa il settore enterprise ed è a questo target che si rivolge la partnership siglata nel 2016 fra TomTom e Microsoft, rafforzata oggi con l’annuncio di un’integrazione ancora più profonda tra le parti.

TomTom e Microsoft insieme

Il nuovo accordo prevede l’impiego dei dati relativi a mappatura e traffico raccolti e organizzati da TomTom all’interno dei servizi cloud messi a disposizione dal gruppo di Redmond. L’azienda olandese sarà dunque il provider principale per quanto riguarda i sistemi legati alla localizzazione distribuiti attraverso l’infrastruttura di Azure o messi disposizione mediante Bing Maps. Al tempo stesso, TomTom sceglie Azure come piattaforma per la gestione del proprio business legato alla nuvola. Queste le parole attribuite ad Anders Truelsen, Managing Director di TomTom Enterprise.

TomTom è orgogliosa della relazione costruita con Microsoft per offrire ai clienti Azure la possibilità di realizzare applicazioni di localizzazione. Guardiamo avanti per potenziare la collaborazione rendendo accessibili le nostre tecnologie a un pubblico ancora più vasto. Siamo entusiasti per esser stati scelti come provider dei dati di localizzazione alla base dei servizi di mappatura per prodotti Microsoft come Bing, Cortana, Windows e per le altre innovazioni che saranno frutto della partnership.

Localizzazione e cloud

Le aziende e i professionisti che scelgono di gestire le loro applicazioni legate a logistica, movimentazione delle merci, mobilità, Internet of Things e tracking affidandosi ad Azure disporranno dunque di informazioni più precise e di dati per la mappatura più aggiornati, raccolti ed elaborati da TomTom. Così Tara Prakriya, Partner Group Program Manager di Azure Maps e Connected Vehicles, commenta l’impegno di Redmond al fianco del gruppo olandese.

La profonda partnership con TomTom porta a qualcosa di diverso rispetto a ciò che Microsoft ha mai fatto con le mappe. TomTom gestisce sul cloud di Azure i suoi servizi e i dati relativi alle mappe. Costruirle all’interno di Azure riduce la latenza nelle applicazioni dei clienti, assicurandoci la possibilità di distribuire le informazioni attraverso Azure Maps. I clienti Azure di ogni settore beneficeranno del fatto che i dati geospaziali e la loro analisi, le informazioni di TomTom e i servizi di mappatura, vengono eseguiti tutti assieme nello stesso cloud.

Fonte: TomTom

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • PiegoAngela scrive:
    Steve Ballmer ha sempre fatto ridere. Dagli spot agli "show" sui palchi di M$ sopratutto nell'era Windows 9x. Grande S. Nadella; ottimo lavoro.
Chiudi i commenti