Toshiba si divide in tre con una maxi operazione

Toshiba si divide in tre con una maxi operazione

Tre società, ognuna guidata dal proprio team dirigenziale: così Toshiba si riorganizza per superare un momento di certo non semplice.
Tre società, ognuna guidata dal proprio team dirigenziale: così Toshiba si riorganizza per superare un momento di certo non semplice.

Trascorsi poco meno di 150 anni dalla fondazione (1875), la multinazionale giapponese annuncia uno split che non ha precedenti nel paese del Sol Levante per un'azienda di queste dimensioni: i vertici di Toshiba hanno deciso per una profonda riorganizzazione del business da cui risulteranno tre società distinte.

Così sarà riorganizzato il business di Toshiba

Stando a quanto osservato da Reuters, si tratterebbe della soluzione adottata al fine di andare incontro alle richieste di un rinnovamento radicale avanzate dagli azionisti, dopo un periodo caratterizzato da scandali interni che hanno interessato i piani alti. Questa la nuova struttura adottata.

  • Infrastructure Service Co.: includerà i business Energy Systems & Solutions, Infrastructure Systems & Solutions, Building Solutions, Digital Solutions e Battery concentrando la propria attività su energia, infrastrutture pubbliche, linee ferroviarie, industria, tecnologie per la sostenibilità, supporto alle agenzie governative e alle società private.
  • Device Co.: opererà sul fronte dei dispositivi elettronici e delle soluzioni per lo storage nonché nel mercato dei semiconduttori, dell'ottica, dei circuiti integrati e delle tecnologie per l'archiviazione dati nei data center.
  • Toshiba: manterrà il controllo di Toshiba Tec Corporation e Kioxia Holdings Corporation, cedendo appena possibile le quote di quest'ultima agli azionisti.

Ognuna delle tre realtà sarà guidata da un consiglio di amministrazione e da un management team differente. Per quanto riguarda le tempistiche, la previsione è quella di arrivare a completare la transazione verso il nuovo assetto entro la seconda metà dell'anno fiscale 2023. Il CEO Satoshi Tsunakawa ha definito la mossa come la migliore opzione tra quelle al vaglio per lasciarsi alle spalle un periodo non semplice.

Fonte: Toshiba
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti