Tra inferno e utopie, IBM sceglie chi va su e chi va giù

Big Blue stila la nuova versione della sua lista delle cinque meraviglie della tecnologia, destinate a cambiare il mondo entro il prossimo lustro. Ecco cosa e come

Roma – Quanto fa paura alle persone la pervasività della tecnologia nelle loro vite, nei loro acquisti, nella loro salute? Poco, pochissimo secondo IBM, che nella sua lista “Next Five in Five” identifica cinque tendenze tecno-compulsive che dovrebbero, da qui a cinque anni appunto, modificare radicalmente la quotidianità delle persone , lo shopping, la salute, l’uso di fonti energetiche rinnovabili, il web e persino la memoria umana.

La lista è frutto delle elucubrazioni di Big Blue ma si basa su trend economici e sociali che porterebbero appunto alle magnifiche sorti di un mondo tecnologico pervasivo ma “positivo” , con tecnologia onnipresente ma senza quei tratti orwelliani che pure già oggi si fanno notare nella quotidianità dei paesi più avanzati .

Prima l’energia, il solare: secondo quanto sostiene IBM, quella che oggi è considerata una fonte “alternativa” al petrolio diverrà patrimonio comune dell’uomo della strada (“John Doe” o Pinco Pallino che sia), finirà embeddata all’interno delle finestre, nelle tinture, nell’asfalto. Celle solari composte da sottili “film” flessibili e adattabili libereranno l’umanità e gli oggetti (siano essi grattacieli o smartphone o computer portatili) dal giogo dell’elettricità prodotta nelle centrali e trasferita a destinazione con gran dispendio per l’utente finale e per l’ambiente.

La salute, poi, non avrà quasi più segreti: IBM parla di una vera e propria “sfera di cristallo” personalizzata per ogni singola persona, che grazie a una conoscenza particolareggiata del genoma umano permetterà di essere edotti sulle patologie ereditate , i rischi di tumori o infarti al miocardio e tutto il resto. Basterà poco, pochissimo, giusto un paio di centinaia di dollari per farsi quel test del DNA già indicato dal TIME come la più importante invenzione del 2008 e le meraviglie della farmaceutica personalizzata faranno miracoli.

Il web non avrà poi bisogno della tastiera, sarà in grado di riconoscere la voce dell’utente che potrà fare e-commerce, postare sul proprio blog, “chattare” e fare tutto quello che oggidì prevede l’impiego della vetusta interfaccia a base QWERTY risalente a decadi fa, con il solo uso di polmoni, carotide e laringe. Una tale profezia si iscrive di diritto nel filone di quelle previsioni tirate fuori una tantum sulla morte di mouse e tastiera , e per IBM entro breve tali previsioni diventeranno finalmente realtà.

Anche lo shopping sarà innervato di tecnologia fino al midollo : gli acquirenti non avranno più bisogno di assistenza umana continuata nella scelta degli articoli, e un ipotetico camerino per la prova di un abito conterrà un’interfaccia touch per mezzo della quale si potrà chiedere di farsi portare una taglia più larga di quella provata in precedenza.

La memoria, infine, non sarà più un fardello pesante da portare e, quel che è peggio, pieno di buchi e dimenticanze. In quest’ultima “innovazione” Big Blue ci mette parecchio della classica “visione orwelliana” del mondo, preconizzando sensori, microfoni e videocamere a spiare controllare osservare la vita di una persona, chi incontra, le sue telefonate, le e-mail e la corrispondenza, e in funzione di tutti questi dati si potranno ricavare “reminder” da un computer-server casalingo con cui avvertire l’utente di un appuntamento con un vecchio amico o una nuova fiamma, fare la spesa o guardare il proprio show preferito alla TV (o la net-TV, per quel che se ne sa).

La tecnologia è buona, la tecnologia è potente, la tecnologia permetterà all’uomo del prossimo domani di liberarsi dal petrolio, dalle malattie fulminanti, dalla fatica di ricordare tutto in un mondo costantemente ammalato di information overload (Terabyte? Petabyte? Exabyte? Yottabyte!). Questo almeno prevede IBM, in una visione così ottimistica da saltellare sulle manovre politiche che su questi scenari possono impattare. Qualcuno critica le scelte: il genoma umano è composto solo per una minima percentuale dei tradizionali “geni” scoperti decadi fa, rappresentando ancora un puzzle da far venire il mal di testa ai ricercatori. Riguardo la pervasività di sensori, biometria, telecamere e aggeggi da ubiquitous computing , inoltre, trojan di stato e dottrina sarkò sono lì a ricordare che Gorge Orwell potrebbe non essere stato un semplice romanziere, e che la tecnologia rimane neutra mentre è l’uomo che la usa a poter essere maledettamente cattivo . Appuntamento dunque fra cinque anni, per verificare quanto IBM ci avrà azzeccato con le sue tecno-previsioni.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mr. Hide scrive:
    Messaggi subliminali
    Secondo me sono una bufala anche i messaggi subliminali (non il fatto che esistano, ma che facciano effetto) tipo quelli dei dischi ascoltati al contrario. Ormai però sono passati di moda e le televisioni italiane per cercare una notizia che sia degna di essere derisa da un pubblico mediamente intelligente ci propina queste stupidaggini pseudo tecnologiche. E se la smettessero anche loro di sniffare la roba che gli passano i parlamentari?
  • tardivo scrive:
    in Internet la nuova Santa Inquisizione
    sarebbe bello fare un blog che raccolga tutti i tentativi di mettere al rogo internet, e non e' un caso che la maggior parte arrivino dalla TV - da un certo punto di vista e' un bene vuol dire che internet e' finalmente diventato un fenomeno abbastanza grande da minacciare la TV e la marmaglia che ne tira i fili, ma da un altro significa che bisogna stare all'erta per disinnescare ogni tipo di strumentalizzazione. Che sia vero o no che dei suoni possano drogare il cervello, non c'e' droga piu' pericolosa della TV...
  • Davide Impegnato scrive:
    95 anni di copyright
    Certo che proteggere 'sta roba per i prossimi 95 anni dopo la morte dell'autore è una vera ingiustizia...:p
  • non e importante scrive:
    i doser
    allora... ci saran molte traccie che saran delle cagate... ma io provato su me stesso e con altri amici, ha funzionato.... il problema delle traccie i doser è che se te nn credi che funzioneranno ti daranno solo dei mal di testa o delle nausee o forse niente... conta molta l'autoconvinzione... pero funzionano... conta anche molto perche lo fai dove lo fai come lo fai e sempre e cmq quanto ci credi...
    • DarkAngel scrive:
      Re: i doser
      Conosci l'effetto placebo ? è quello che tu descrivi.Se ti arriva una mazza da baseball in faccia ti fa male anche se sei convinto che non ti faccia nulla.Ergo se qualcosa funziona,funziona anche se non ci credi perchè l'effetto è indipendente dalla tua volontà.
    • ezio scrive:
      Re: i doser
      quindi se ascolto giovanotti convincendomi che è idoser sento l'effetto anch'io?
  • Zibri scrive:
    Almeno citate il servizio!
    http://www.video.mediaset.it/mplayer.html?sito=iene&data=2008/11/25&id=5038&from=iene
  • ZioMimmo scrive:
    ?_?
    Solo perché vanno ad acchiappare quattro fannulloni dipendenti pubblici o qualche artista delle truffe non è che questi de Le Iene sono i custodi della verità... Io credo che I-Dozer sballi sul serio... me l'ha detto il mio migliore amico che l'ha provato :-P
  • doctord scrive:
    Inizia il viaggio...
    Altro che quella caxxata di i-doser, la musica che ti fa viaggiare e ti fa venire i brividi e la psychill! Provare per credere! Fantastica!
    • Birba scrive:
      Re: Inizia il viaggio...
      Sono ignorante in materia, ma è simile alla Goa? (la butto li). Magari provo a fare una ricerca stasera...
      • doctord scrive:
        Re: Inizia il viaggio...
        Si è uno dei suoi rami: http://en.wikipedia.org/wiki/Psybient.Il mio gruppo preferito è easily embarassed...
  • Binauralbea ts scrive:
    Binaural beats
    le onde binaurali hanno un effetto dimostrato scientificamentehttp://en.wikipedia.org/wiki/Binaural_beatshttp://www.stanford.edu/group/brainwaves/2006/AuditoryDrivingRitualTech.pdf
  • Terminator scrive:
    Iene pirata!!!
    Ma nessuno ha denunciato le Iene per aver piratato il file mp3 copiato su tutti i lettori? :-DGiuro, non sono della RIAA o della SIAE ma é una domanda che mi son subito posto visto quello che si sente in giro eh eh eh :-P
  • Scugnizzo Australe scrive:
    Beh piuttosto in ritardo rispetto al web
    Ma è giusto che se ne parli...Link sotto: la avevano smontata subito. Me ne ricordo perché mi era piaciuta l'immagine e il post mi aveva divertito :-)http://www.theapplelounge.com/hardware/iphone/idoser-iphone-3g-cyber-droga/
    • Sgabbio scrive:
      Re: Beh piuttosto in ritardo rispetto al web
      Moltissimi avevano già smontato la bufola, il problema è che in TV nessuno l'aveva detto.
  • Cinico scrive:
    e ci voleva attivissimo
    per ribadire l'ovvio? :-o
    • Il trattore scrive:
      Re: e ci voleva attivissimo
      Non è quello che fa sempre? Ovviamente quando non si mette a sparare cazzate.
      • dan80 scrive:
        Re: e ci voleva attivissimo
        E quali sarebbero queste ca**ate?Sentiamo
      • Giggi Giggi scrive:
        Re: e ci voleva attivissimo
        - Scritto da: Il trattore
        Non è quello che fa sempre? Ovviamente quando non
        si mette a sparare
        cazzate.TOH !, anche qua un schiachimista (o uno di quei fissati)
        • uccello_gigante scrive:
          Re: e ci voleva attivissimo
          - Scritto da: Giggi Giggi
          - Scritto da: Il trattore

          Non è quello che fa sempre? Ovviamente quando
          non

          si mette a sparare

          cazzate.

          TOH !, anche qua un schiachimista (o uno di quei
          fissati)toh, uno scaldaletto di attivissimo (o uno di quei fissati che lo hanno elevato a Dio in terra, beppegrillo_fans-style), come va il lavoro, si passa sempre di carta igenica i sederi "importanti", eh? :)....contento tu :-o
          • Birba scrive:
            Re: e ci voleva attivissimo
            Un altro complottista... povero mondo...
          • orkozzio scrive:
            Re: e ci voleva attivissimo
            - Scritto da: Birba
            Un altro complottista... povero mondo...Con quella faccia non può essere che un seguace di straker, la banda delle scie comiche (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • orkozzio scrive:
      Re: e ci voleva attivissimo
      - Scritto da: Cinico
      per ribadire l'ovvio? :-oBrucia? Preparazione H
  • guido maluccio scrive:
    giornalisti? giornalai!
    Cosa vi aspettate da giornalisti che sanno solo ricopiare comunicati stampa e dare notizie che non disturbano il "manovratore"?Cosa puo' uscire fuori quando ogni minuto dalle agenzie di stampa escono 20/30 notizie diverse? C'e' solo l'imbarazzo della scelta di cosa riassumere. Gia' perche' la maggior parte sono addirittura troppo lunghe per essere totalmente ricopiate.Si sentono tutti stoc... i giornalai, eppure prendete un tg a caso, registrate un servizio a caso e poi risentite il testo e scrivetelo su di un foglio: vedrete che sono 10 righette di roba, spesso copiate, riassunte o trovate altrove senza aver alzato il c... dalla sedia.Molti di voi hanno da qualche parte nel pc la dichiarazione dei redditi del 2005 messa online da visco e ora proibita da diffondere: segnatevi i nomi dei giornalai che vedete al tg e andate a vedere quanto guadagnano.Cosi' capirete come mai l'informazione e' così. Così come? Beh non vi viene nessun aggettivo?
    • Scugnizzo Australe scrive:
      Re: giornalisti? giornalai!
      D'accordissimo, ma il titolo è offensivo per i giornalai che spesso sono persone con ancora una dignità :)(no alle generalizzazioni, ci sono tanti ottimi giornalisti, ma ce ne sono altrettanti, anzi di più che il proprio lavoro lo fanno da cani)
  • DarkAngel scrive:
    La stupidità umana non ha limite
    Solo un somaro può credere che dalle minicuffie di ipod et simila si possono udire frequenze a 50-40-30-20hz.Lo stesso dicasi per i normali impianti stereo.Che esistano frequenze fastidiose che possono provocare danni per l'organismo umano è cosa reale ma drogarsi di frequenze supera anche la fantascienza.I più somari di tutti sono i media che hanno scritto cose di cui non sapevano nulla e nessuno di loro si è preoccupato di affrontare la questione da un punto di vista tecnico...ergo: ma un aricolare o un certo tipo di diffusore ce la fa a far uscire quelle ipotetiche frequenze ?
    • bin aural scrive:
      Re: La stupidità umana non ha limite
      guarda, per quanto sia una bufala il fatto che il suono "ti droghi" (solo degli imbecilli potevano crederci), non è vero che le cuffiette non possono emettere suoni a cosi' basse frequenze. O meglio, tecnicamente è vero ma è già stato spiegato che viene utilizzata la tecnica dei binaural beats, ovvero vengono sparate due frequenze differenti in ogni auricolare (es: 300 - 305 Hz) e il tuo cervello effettivamente percepisce una vibrazione a 5Hz, anche se le cuffiette non potrebbero mai emettere direttamente quella frequenza.link: http://en.wikipedia.org/wiki/Binaural_beatsesempio: http://gnaural.sourceforge.net/
      • Scugnizzo Australe scrive:
        Re: La stupidità umana non ha limite
        Vero, da ex tecnico del suono confermo, ma è una roba che si usava già negli anni settanta :)
      • DarkAngel scrive:
        Re: La stupidità umana non ha limite
        Mi riferivo alla informazione data dai media, almeno nella fase iniziale (successivamente non li ho seguiti).Ricordo bene che parlavano di semplici basse frequenze e lo ricordo perchè mi occupo di musica elettronica dal 1989...tale notizia mi fece ribaltare dal ghigno.Le frequenze fisiche a 30-20hz le conosco bene,ho sfondato parecchi monitor da studio per le basse.Ricordo che giocavo con i sintetizzatori producendo frequenze che muovevano woofer da 35cm di diametro senza nessun suono udibile ;)
        • Funz scrive:
          Re: La stupidità umana non ha limite
          - Scritto da: DarkAngel
          Le frequenze fisiche a 30-20hz le conosco bene,ho
          sfondato parecchi monitor da studio per le
          basse.Ricordo che giocavo con i sintetizzatori
          producendo frequenze che muovevano woofer da 35cm
          di diametro senza nessun suono udibile
          ;)E' vero che a 8-10 Hz (non ricordo esattamente) sono possibili allucinazioni visive, sensazioni tattili e malesseri causati della risonanza degli organi interni?O era una bufala pure quella? Sarebbe una spiegazione interessante per un sacco di "apparizioni fantasmiche" :)
          • DarkAngel scrive:
            Re: La stupidità umana non ha limite
            Scientificamente non ti so rispondere in quanto non sono informato.Posso dirti che nelle mie esperienze pur vedendo woofer enormi muoversi ma senza udire suono (quindi indicativamente sotto i 20hz,frequenza data come limite per l'orecchio umano) non ho mai avuto problemi fisici o allucinazioni....l'unica allucinazione è il prezzo dei ricambio,quando sfondi un woofer su tannoy system-215 chi paga piange.Sono monitor da oltre 5.000eu l'uno.Ma esistono le assicurazioni in certi studi ;)
          • Birba scrive:
            Re: La stupidità umana non ha limite
            La risonanza è possibile, ma non so a quali frequenze. Ogni materiale ha una sua frequenza propria.I ponti enormi insegnano... cascano comunque se fatti solo pensando a renderli resistenti mettendo più materiale...
          • Funz scrive:
            Re: La stupidità umana non ha limite
            - Scritto da: Birba
            La risonanza è possibile, ma non so a quali
            frequenze. Ogni materiale ha una sua frequenza
            propria.
            Esatto, ci sono frequenze proprie degli organi interni. Ricordavo che il bulbo oculare era intorno agli 8 Hz, gli altri a frequenze ancora più basse.
  • Star scrive:
    Hanno scoperto...
    ...l'acqua calda (rotfl)(rotfl)(rotfl)Chiunque con un briciolo d'intelligenza anche senza essere esperto in medicina o in psicologia sa benissimo che non basta ascoltare dei rumori anche se a tutto volume per avere allucinazioni o alterazioni mentali (a parte rovinarsi l'udito).Quello che mi preoccupa è che la notizia era apparsa su molti quotidiani (per non parlare del sito di TGCom) e le forze dell'ordine avevano pure aperto un'indagine :|
    • Il trattore scrive:
      Re: Hanno scoperto...
      Concettualmente non capisco perché non potrebbe succedere. In fondo quando ascoltiamo musica normale proviamo sensazioni, tristezza, piacere, rabbia ecc... Perché non si potrebbero provare anche le sensazioni che descrivi tu?
      • Emoticon e video scrive:
        Re: Hanno scoperto...
        - Scritto da: Il trattore
        Concettualmente non capisco perché non potrebbe
        succedere. In fondo quando ascoltiamo musica
        normale proviamo sensazioni, tristezza, piacere,
        rabbia ecc... Perché non si potrebbero provare
        anche le sensazioni che descrivi
        tu?Perché anche ammesso che fosse possibile, bisognerebbe utilizzare basse frequenze precisissime.Questo vuol dire che servono delle cuffie da fuori di testa che diano una risposta perfetta a quelle frequenze (no, quelle dell'aipod non vanno bene) e, soprattutto, il file dev'essere un wav non compresso.
        • DarkAngel scrive:
          Re: Hanno scoperto...
          File non compresso...esatto.Un'altra variabile in quanto le compressioni cambiano lo spettro anche se l'orecchio apparentemente non se ne accorge.Qui si parla di micro non di macro,basta pochissiimo per alterare l'integrità del file audio originale.
        • Morpheu5 scrive:
          Re: Hanno scoperto...
          Spiacente ma il fenomeno dei battimenti binaurali (cioè in grado di produrre queste frequenze bassissime mediante una differenza di pochi hertz tra le due orecchie) è noto e studiato in fisica e in medicina.Poi, che le i-dosi non funzionino come si vorrebbe dare a bere è un altro conto: neppure gli scienziati hanno ben capito come sfruttare questi fenomeni...
Chiudi i commenti