Twitter, advertising e sviluppatori

Il servizio di microblogging annuncia importanti novità sul fronte dell'advertising e per lo sviluppo di app di terze parti: via libera alla profilazione della navigazione dell'utente - con possibilità di opt out

Roma – Twitter si prepara a trasformare la cronologia di navigazione dei suoi utenti in una miniera di informazioni preziose per i pubblicitari, aprendo la porta all’advertising “profilato” e basato sugli interessi specifici di ciascuno come risultano da siti visitati in precedenza e cookie salvati nel browser.

L’ advertising su misura , annuncia Twitter, non consisterà in un maggior numero di banner pubblicitari bensì in pubblicità “di migliore qualità”: la corporation esemplifica i vantaggi del nuovo approccio chiamando in causa il giorno di San Valentino e la promozione di un’offerta speciale (sulle pagine di Twitter) per chi è solito visitare il sito web di un servizio floreale che si fa pubblicità online.

E per chi è più interessato alla privacy che all’advertising “di qualità”? Twitter ha la risposta anche per questo: gli utenti che intendano fare a meno dell’advertising su misura possono disabilitare la funzionalità sulle opzioni del servizio, inoltre Twitter promette di onorare le opzioni “Do Not Track” impostate nei browser compatibili.

Le novità recentemente annunciate da Twitter non riguardano solo l’advertising ma anche gli sviluppatori, e in particolare le linee guida da seguire per sviluppare app pensate per interfacciarsi col network cinguettante: le nuove regole mettono al bando le app di terze parti che impongono il following agli utenti e quelle pensate per seguire account in blocco.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    South East Europe, Middle East, Africa
    Interessante il posizionamento dell'Italia nelle visioni delle le multinazionali. Un'escrescenza del terzo mondo.Hanno ragione, neh!
  • Greg scrive:
    Cara Google...
    ...perchè non elimini dal tuo motore di ricerca questi frignoni di editori?Poi vedrai che dopo 3 mesi, quando i loro contatori visite segneranno 0, come torneranno a strisciare.
    • gionni scrive:
      Re: Cara Google...
      quello che fa più ridere è che i giornali online fanno mambassa di contenuti presi qui e là (soprattutto video), li marchiano come propri senza riconoscere nulla agli autori e manco un link all'originale.. altro che google..
      • Zereo Siliprandi scrive:
        Re: Cara Google...
        - Scritto da: gionni
        quello che fa più ridere è che i giornali online
        fanno mambassa di contenuti presi qui e là
        (soprattutto video), li marchiano come propri
        senza riconoscere nulla agli autori e manco un
        link all'originale.. altro che
        google..Lo possono fare. Nel senso, è senza dubbio scorretto, ma chi carica un video su Youtube (e sulle altre piattaforme non è molto diverso) lo mette automaticamente in pubblico dominio. Sarebbe illecito se i quotidiani vi attaccassero una pubblicità, lì il fine di lucro è palese; e qualche volta ho visto anche questo. Ma finché sono ospitati sulla loro piattaforma sono solo citazioni consentite. Lo stesso vale per le fotine a corredo dell'articolo: mentre in genere l'edizione cartacea ha foto d'agenzia, o comunque fornite da fotografi professionisti e quindi un minimo decenti, quelle prese per l'edizione online sono tutte gratuite... e spesso orribili! :@
        • Enry scrive:
          Re: Cara Google...
          - Scritto da: Zereo Siliprandi
          - Scritto da: gionni


          quello che fa più ridere è che i giornali
          online

          fanno mambassa di contenuti presi qui e là

          (soprattutto video), li marchiano come propri

          senza riconoscere nulla agli autori e manco
          un

          link all'originale.. altro che

          google..

          Lo possono fare. Nel senso, è senza dubbio
          scorretto, ma chi carica un video su Youtube (e
          sulle altre piattaforme non è molto diverso) lo
          mette automaticamente in pubblico dominio.Direi proprio di no... hai le idee un po' confuse.

          Sarebbe illecito se i quotidiani vi attaccassero
          una pubblicità, lì il fine di lucro è palese; e
          qualche volta ho visto anche questo. Ma finché
          sono ospitati sulla loro piattaforma sono solo
          citazioni consentite.


          Lo stesso vale per le fotine a corredo
          dell'articolo: mentre in genere l'edizione
          cartacea ha foto d'agenzia, o comunque fornite da
          fotografi professionisti e quindi un minimo
          decenti, quelle prese per l'edizione online sono
          tutte gratuite... e spesso orribili!
          :@Anche qui direi che hai le idee (molto) confuse a riguardo.
  • maria grazia crupi scrive:
    sodomizza i suoi figli: paolo barrai
    Gruppo di risparmiatori truffati da criminale Paolo Barrai. Da incapace, delinquente, ladro e vigliacchissimo Paolo Barrai di Mercato Libero (malavitoso spietato, nato a Milano il 28.6.1965 e, prima di ora, scappare come un ratto vile, in Svizzera, facente sue mega delinquenze in cravatta, da Via Ippodromo 105 Milano).Ciao, sono Antonella di Milano, e faccio parte di un foltissimo gruppo di clienti truffati dall'assolutamente criminale Paolo Barrai di Mercato Libero. Costui è davvero uno spietato delinquente. A tutti noi, uniti ora in una associazione risparmiatori truffati dal criminalissimo Paolo Barrai di Mercato Libero e siamo gia in cinquanta, dico, cinquanta", di tutta Italia e Svizzera, ci fece andare corti ( al ribasso) sul mercato azionario italiano a inizio marzo 2009. Abbiam perso quasi tutti tra il 50 e il 90 per cento dei nostri investimenti. E quando lo telefonavamo per chiedere semplicemente che fare, mentre il mercato saliva rapidissimamente, egli, come un vile ratto, scappava, si faceva sempre negare al telefono. Mandavamo e mails, nessuna risposta. Citofanavamo agli uffici di ultra truffatrice, ultra malavitosa, ultra ladrona Bsi Italia Srl di Via Socrate 26 a Milano di suo padre Vincenzo Barrai, ci vedeva dalla telecamera e nemmeno ci rispondeva.Nemmeno ci apriva il cancello di entrata. Io non sto offendendo, sto dicendo la mera verità. E fra poco la faremo sapere a fior fior di Tribunali di mezza Italia. Che i delinquenti ti debbano fare fessa, e pure non permettano replica, no eeeee. Il neofascismo e la mafia del criminale, del delinquente, del ladro, del truffatore, del professionalmente incapacissimo Paolo Barrai di Mercato Libero alias Mer-d-ato Libero, a noi non fa nessuna paura. Una truffata dal malavitoso falso e vigliacco Paolo Barrai di Mercato Libero. Antonella di Milano. PS Mi ha bruciato 700.000 euro. Tutto quello che avevo. Ma a tanti altri ha bruciato 1,2, 3,10 milioni di euro. Facendo comprare il gas naturale a 5$ e passa, che in poche settimane crollava a 2$. Senza che lui prendesse telefonate, rispondesse ad emails. Senza dare indicazione alcuna a noi clienti terrorizzati! Come uno struzzo, che dalla paura e coscienza di essere incapacissimo a livello di fiuto per investimenti, mette la testa sotto la sabbia. Paolo Barrai, oltre ad essere il peggiore consulente per investimenti borsistici o di qualsiasi altro tipo, ove inesorabilmente sbaglia sempre, ove mai, mai e ri mai ne azzecca mezza, è un irresponsabile, codardo, ladro, truffatore, criminale, falsissimo. E mi dicono che ha pregressi, pure varie condanne al carcere. Aaa, ad averlo saputo prima e non essermi fidata della Lega Nord, di cui ero parte, e che mi ha messo in contatto con sto brucia tutti i risparmi e super truffatore. Ora mi son sfogata qui. Presto lo ri faró in fronte a polizia, carabinieri, magistrati, giudici! E con me, almeno altre 50 persone! Oooo!! Non cascateci, ne scrivo proprio per questo, via dal criminale, delinquente, ladro, truffatore, professionalmente incapacissimo Paolo Barrai di Mercato Libero!!!!! BASTA ANCHE CON STA LEGA LADRONA CAPACE SOLO DI ACCUMULARE MAZZETTE DI FINMECCANICA E GHEDDAFI, PER CENTINAIA DI MILIONI DI EURO! CAPACE SOLO DI XXXXXXX TONNELLATE DI SOLDI VIA QUOTE LATTE E RIMBORSI ELETTORALI! E POI METTERE TUTTO ALL'ESTERO, PRESSO CRIMINALISSIMA FINTER BANK LUGANO DI MALAVITOSI IN CRAVATTA FILIPPO CRIPPA E GIOVANNI DEI CAS (MA DI CERTO NON SOLO), PROPRIO ATTRAVERSO QUESTO COLLETTO VERMINOSO, DA RINCHIUDERE IN GALERA E SUBITO, DI PAOLO BARRAI ( CHE OLTRE A RICICLARE SOLDI DI LL, LEGA LADRONA E PDL, POPOLO DI LADRONI, PRESSO FINTER BANK LUGANO, CI RICICLA ANCHE CASH ASSASSINISSIMO DI MAFIA, CAMORRA E NDRANGHETA)! FRA L'ATRO, PURE NOTO PEDERASTA PAOLO BARRAI DI MERCATO LIBERO: CHE SODOMIZZA I FIGLI COSTANZA BARRAI E RICCARDO BARRAI DA QUANDO NATI, COME BEN SANNO TUTTI, IN VIA IPPODROMO 105 A MILANO, OVE VIVONO!!!
    • Pontiac scrive:
      Re: sodomizza i suoi figli: paolo barrai
      echecXXXXX, pure qui! Che palle!Se vi hanno truffato vi sta solo bene, siete solo degli allocchi, boccaloni e avidi.
Chiudi i commenti