Twitter d'Arabia

Principe saudita investe milioni di dollari nel tecnofringuello. Che raccoglie danari ancor prima di andare in Borsa. Tutto merito della Primavera Araba?
Principe saudita investe milioni di dollari nel tecnofringuello. Che raccoglie danari ancor prima di andare in Borsa. Tutto merito della Primavera Araba?

Il principe dell’Arabia Saudita Walid bin Talal ha acquistato 300 milioni di dollari in azioni Twitter, che ancor prima del suo esordio sul mercato azionario pubblico raccoglie dunque consensi e fondi .

Dopo investimenti per 800 milioni di dollari racimolati tramite il fondo DST Global, il social micro-blog accoglie le risorse arabe.

Il principe saudita vuole da parte sua espandere la presenza negli Stati Uniti che ha attraverso la sua Kingdom Holding Company : ha messo così le mani su una quota che rappresenta circa il 3 per cento di Twitter e che si aggiunge a quanto ha già di Citigroup, General Motors e Apple.

Twitter, poi, anche grazie al ruolo svolto nelle rivolte di piazza, ha guadagnato credito e si è ritagliata un successo notevole nei Paesi del Nord africa e del Golfo Persico, e in generale di lingua araba. ( C.T. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti