Twitter: Elon Musk pronto per il piano B?

Twitter: Elon Musk pronto per il piano B?

Elon Musk potrebbe contattare direttamente gli azionisti per cercare di acquistare tutte le azioni e prendere il controllo di Twitter.
Elon Musk potrebbe contattare direttamente gli azionisti per cercare di acquistare tutte le azioni e prendere il controllo di Twitter.

Il consiglio di amministrazione di Twitter ha deciso all’unanimità di adottare il piano per i diritti degli azionisti, noto comunemente come “poison pill”. L’offerta di 43 miliardi di dollari verrà probabilmente rifiutata ufficialmente entro fine mese, ma Elon Musk non si arrenderà facilmente. Nel weekend ha pubblicato un tweet che potrebbe essere un indizio del piano B preannunciato durante la conferenza TED 2022.

Love Me Tender

Twitter ha dichiarato che la “pillola avvelenata” serve per impedire la scalata ostile di Musk e quindi avere il tempo necessario per una decisione nel miglior interesse degli azionisti, valutando eventuali altre offerte. Il CEO di Tesla e SpaceX ha dichiarato che la sua offerta dovrebbe essere votata dagli azionisti perché loro sono i proprietari dell’azienda, non il consiglio di amministrazione.

In un tweet del 16 aprile, Musk ha scritto il titolo di un famoso brano musicale di Elvis Presley del 1956. La citazione potrebbe essere un indizio del piano B, ovvero una “tender offer“. Si tratta di un tipo di OPA (offerta pubblica di acquisto) in cui il potenziale acquirente contatta direttamente gli azionisti per chiedere la vendita delle azioni ad un prezzo superiore a quello di mercato.

Il piano B potrebbe tuttavia richiedere un aiuto esterno. Secondo il Wall Street Journal, Apollo Global Management sarebbe interessata ad appoggiare l’offerta di Musk. Apollo è una società di investimento che gestisce asset per circa 500 miliardi di dollari, inclusa Yahoo.

In uno degli ultimi tweet, Musk ha comunicato che, se l’offerta avrà successo, i membri del consiglio di amministrazione non riceveranno nessun compenso, ottenendo così un risparmio di circa 3 milioni di dollari all’anno.

Fonte: New York Post
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 19 apr 2022
Link copiato negli appunti