Twitter, il Primo Emendamento contro Trump

Una università statunitense chiede al presidente americano di sbloccare gli utenti messi al bando su Twitter, ne va del rispetto della Costituzione. In caso contrario si prepara l'ennesima causa legale contro Mr. President

Roma – Dal Knight First Amendment Institute presso la Columbia University arriva la richiesta per il presidente americano Donald Trump di sbloccare gli utenti messi al bando su Twitter , un comportamento che secondo gli esperti legali sarebbe lesivo dei diritti garantiti dalla costituzione USA alla libertà di espressione dei cittadini.

Come oramai sa tutto il mondo, il social network dei cinguettii è lo strumento di comunicazione in assoluto preferito dal nuovo inquilino della Casa Bianca. Ed è altrettanto evidente che, per un account sovraesposto come quello di Trump (@RealDonaldTrump, più quello meno utilizzato @POTUS), il gruppo di critici desiderosi di farsi beffe di “The Donald” possa essere parecchio numeroso rispetto alla media.

Trump, come altri utenti di Twitter, ha sempre messo al bando chi lo criticava, ma da quando è stato eletto Presidente degli Stati Uniti i ban hanno assunto una dimensione del tutto nuova. Per il Knight First Amendment Institute, bloccare l’accesso ai tweet del presidente a un cittadino americano equivale a tutti gli effetti a un’azione di censura e viola il Primo Emendamento della Costituzione in difesa della libertà di espressione.


Gli esperti universitari citano due casi ben precisi, vale a dire quelli di Holly ÒReilly e Joseph M. Papp che si sono trovati tagliati fuori dal flusso di pensieri di The Donald dopo aver criticato il presidente. Anche se i post degli utenti erano sprezzanti, spiegano dal Knight Institute, le loro parole erano protette dal Primo Emendamento perché Trump considera i suoi Tweet come dichiarazioni ufficiali della Casa Bianca .

The Donald deve dunque sbloccare gli utenti messi al bando, dicono dal Knight Institute, perché l’alternativa comporta l’avvio di un’ azione legale nei confronti della Casa Bianca per il ripristino del rispetto della Costituzione USA a mezzo cinguettii.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Il Fuddaro scrive:
    E con le aziende come la mettiamo..
    Che quando finisce il rapporto lavorativo, o anche prima, se mai gli chiedi quali dati trattano e con chi li trattano, la risposta e sempre niet!E non scordiamo che ci sono anche dati sanitari di tutta una vita lavorativa!Prima che qualcuno dica che le botteghe di mastro Pietro per dirne una, non ti fanno manco una visita ogni decennio, io parlo espressamente di aziende di una certa entità, visto che personalmente in quelle dove ho lavorato la più piccola e stata con 2.200 lavoratori.
  • ... scrive:
    oh gli è partito l'embolo
  • treeeeeeeee eeeeeeee scrive:
    treeeeeeeeeee
    treeeeeeeeeeeeeeeeeee eeeeeeeeeeeeeeeee eeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee eeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee eeeeeeeeeeeeee
  • unooooooooo o scrive:
    unoooooooooooo
    unoooooooooooooooo ooooooooooo oooooooooooo ooooooooooo oooooooooooooooo oooooooooooooo ooooooooooooo ooooooooooooooooo oooooooooooooo oooo
  • dueeeeeee scrive:
    dueeeeeeeeeeee
    dueeeeeeeeeee eeeeeeeeeeee eeeeeeeeeeeee eeeeeeeeeeeeee eeeeeeeeeeeeeeee eeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
  • dueeeeeee scrive:
    dueeeeeeeeeeee
    dueeeeeeeeeee eeeeeeeeeeee eeeeeeeeeeeee eeeeeeeeeeeeee eeeeeeeeeeeeeeee eeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
  • unooooooooo oooooooooo oooooo scrive:
    unooooooooooooooooooooooooooooooooo
    unooooooooooooooooo oooooooooooooooooooooooooooooooooooooo oooooooooooooooooooooooooooooooooo ooooooooooooooooo
  • prova123 scrive:
    Forte impegno
    "anche per evitare il telemarketing selvaggio" A leggere solo questo sembra un articolo del "Lercio" :D
  • ... scrive:
    ...
    (rotfl)(ghost) :o :@ :s(idea)(anonimo) ;) :@ :-o(cylon)(rotfl)(ghost) :@(troll) :((troll2)(newbie) :@(ghost)(newbie) :@ p) p)
  • iRoby scrive:
    Ma non è vero!
    Ma quante XXXXXXX! I tele-disturbatori sono aumentati.Il registro delle opposizioni è solo per i telefoni fissi e viene ignorato dai vari tele-disturbatori.L'unica risorsa che ci è rimasta sono i software di blacklist basati su feedback di community.E fai fatica anche con quelli perché Telecom ha il brutto vizio di chiamarti con numero riservato anche se è vietato dalla legge.
    • pincopallo scrive:
      Re: Ma non è vero!
      ma e' vero quello che scriveva guybrush o come si chiama, che 1 ogni 100 o piu chiamate spam da operatrici riusciva a cuccare con qualcuna?
      • Il Fuddaro scrive:
        Re: Ma non è vero!
        - Scritto da: pincopallo
        ma e' vero quello che scriveva guybrush o come si
        chiama, che 1 ogni 100 o piu chiamate spam da
        operatrici riusciva a cuccare con
        qualcuna?Si era vero! E tutte le volte che 'cuccava' la spammatrice si chiamava mafalda la lercia! (rotfl)
  • contragulaz ioni scrive:
    un anno di battaglie vinte
    [yt]N43cTeuvUFA[/yt]
Chiudi i commenti