Uber, compromesso e accordo per la Cina

Tregua tra Uber e Didi Chuxing, i due colossi del car sharing che si danno battaglia sul mercato cinese senza cavarne profitto alcuno. Con la fusione vincono tutti, apparentemente, mentre gli investimenti non si fermano

Roma – Uber China e Didi Chuxing hanno deciso di non farsi più la guerra per il mercato delle corse automobilistiche private nel paese asiatico, fondendo le due realtà e diventando di fatto interdipendenti anche al di fuori dei confini cinesi. Le valutazioni schizzano verso l’alto, così come vanno avanti gli investimenti economici e tecnologici nel business.

La divisione cinese di Uber e Didi Chuxing daranno quindi ufficialmente vita a una nuova società sotto il marchio Didi, un colosso dal valore stimato di oltre 31 miliardi di euro in cui Uber potrà vantare una partecipazione al 20 per cento; in precedenza, Didi Chuxing era valutata a 28 miliardi di dollari.

Fuori dalla Cina, inoltre, Didi investirà 1 miliardo di dollari nelle operazioni globali di Uber che secondo gli analisti hanno un valore di oltre 60 miliardi di euro. Uber China aveva fin qui potuto contare sul supporto del colosso della ricerca Web Baidu e di altri investitori esterni, ma anche la joint-venture con le forze locali non era servita a “sfondare” nel mercato cinese a causa della concorrenza senza esclusione di colpi con Didi.

Lo ha ammesso candidamente anche il CEO di Uber Travis Kalanick, parlando di una competizione che non è servita alle due aziende a ricavare profitti da tutti gli investimenti fatti. Oggi Uber China può contare su 150 milioni di corse al mese, ha spiegato Kalanick, e la nuova fusione con Didi permetterà al suo team di lavorare molto meglio in un mercato che vive secondo regole diverse da quelle occidentali.

La fusione tra Uber China e Didi dovrebbe insomma rappresentare una situazione conveniente per entrambe le realtà, mentre dalle autorità di Pechino arriva un segnale positivo per il settore con la legalizzazione del business delle corse automobilistiche “a chiamata”.

Per quanto riguarda le iniziative di Uber in Nordamerica, infine, la società ha detto di voler investire un bel po’ di denaro (forse mezzo miliardo di dollari) per affrancarsi dalle mappe stradali di Google e realizzare una mappatura propria.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Magma scrive:
    Re: Articolo inutile e dannoso
    Scusa, la prossima volta ci limiteremo a farci la faccia da cane su snapchat o a fotografare il cibo su instagram.
  • AxAx scrive:
    Io me darebbe...
    a capocciate ar muro
  • Magma scrive:
    Articolo inutile e dannoso
    A parte il fatto di svegliarsi un mese in ritardo.Articolo scritto con approssimazione nel tentativo di catturare audience.Ottimo anche il tempismo, proprio quando l'app registra un calo mostruoso di utilizzo dati gli ultimi aggiornamenti e "fix" che hanno portato l'utenza a chiedere rimborsi.1- Incenso: riscontrati bug se non si utilizza l'ora su "selezione automatica" (incenso perso/non attivo), figurarsi a giocare con i minuti.2- Mappe pokemon: il 90% delle mappe e programmi di localizzazione sono stati esclusi da Niantic (bloccando le API), qualsiasi sito che utilizza l'account giocatore per rilevare i pokemon (interrogando la mappa) può portare al ban.3- Aroma? Ma leggete prima di pubblicare? Prima parlate di incenso e successivamente di Aroma. Spiegando cos'è nella seconda parte.Richiamare 5-6 pokemon? Aumenta la probabilità che spuntino pokemon (e bisogna anche muoversi, stare fermi riduce la spawn considerevolmente)."la polvere di stelle, invece, permette di potenziare i pokemon" Ok."può essere presa dai pokemon selvaggi" Ok."Chiudendola in un uovo" Eh?4- "Mandare in confusione il sistema di geolocalizzazione fissando lo smartphone ad un ventilatore"Chissà che confusione.A parte che è inutile per catturare i pokemon questa storia, al massimo per far schiudere le uova e se siete fortunati guadagnate qualche centinaio di metri e tutto in relazione all'approssimazione del GPS che, ogni tanto, anche stando immobili fa saltare il PG da un punto all'altro segnando i metri apparentemente compiuti.5- GPS: ottimo consiglio per farsi bannare. Già dichiarati casi di soft-ban dove l'utente non poteva interagire con la mappa (catturare pokemon/palestre/pokestop) e dichiarazione di Niantic a contrastare il fenomeno del GPS spoofing.6- Risparmio energetico: sapete almeno come funziona? Attivarlo e usare l'app normalmente non porta nessun cambiamento/miglioramento.Il "risparmio batteria" utilizza il giroscopio dello smartphone per un semi-spegnimento dello schermo quando viene capovolto sottosopra, lasciando l'app attiva.
    • nelRossoDipinto scrive:
      Re: Articolo inutile e dannoso
      complimenti. Insegnare ad ingannare.bel modo di giocare
    • ephestione scrive:
      Re: Articolo inutile e dannoso
      mettiamoci che il risparmio energetico (almeno prima che smettessi di giocare io un paio di settimane fa) era fallato, e al risveglio, una volta su 5, smetteva di funzionare il touchscreen, quindi dovevi fare force close e riavvio, stai fresco...Ok per il ban delle mock locations, notizia vecchia.. e poi pokemon go, ma dove, in mezzo allo smog? No perché se sei sotto la cappa di Roma trovi mostri a ogni angolo, in mezzo a prati sconfinati fuori città, dove invece sarebbe un'ottima idea fare passeggiate... il DESERTO.Naturalmente avere una fotocamera attiva, con giroscopio e gps, è utile per una mappatura commerciale, e mappare prati non serve a nulla ;)
Chiudi i commenti