UE, il porno resta libero

Il Parlamento d'Europa approva il testo della risoluzione sull'abbattimento degli stereotipi nei generi sessuali. Ma blocca la contestata sezione sul bando di tutte le forme di pornografia sui media, web incluso

Roma – Con 368 voti favorevoli e 159 contrari, il Parlamento Europeo ha approvato il testo della risoluzione presentata dalla commissione per la parità dei sessi e i diritti delle donne, nel tentativo di abbattere i vari stereotipi nella rappresentazione dei generi sessuali. Gli attivisti digitali del Vecchio Continente hanno però tirato un sospiro di sollievo: il temuto bando di tutte le forme di pornografia sui media è stato bocciato dagli stessi parlamentari a Bruxelles .

Introdotto dal rapporteur Kartika Tamara Liotard, il testo della risoluzione sugli stereotipi a sfondo sessuale avrebbe previsto il bando di “tutte le forme di pornografia nei media e nella pubblicità del turismo sessuale”.

Le singole autorità dei paesi membri dell’Unione Europea avrebbero potuto invitare tutti gli operatori di Internet a supervisionare la proliferazione di materiale pornografico sulle proprie reti . Uno scenario da incubo, a parere degli attivisti di European Digital Rights (EDRI) e dell’euro-deputato pirata Christian Engström, i primi a mobilitarsi per informare la società civile.

Lo stesso Engström ha inviato un’allarmata missiva all’attuale presidente del Parlamento Europeo Martin Schulz, denunciando l’implementazione di specifici filtri anti-spam per bloccare la ricezione delle email di protesta inviate dai comuni cittadini ai vari parlamentari d’Europa. “Trovo completamente inaccettabile che il dipartimento IT del Parlamento possa deliberatamente bloccare certe email inviate da onesti cittadini ai vari rappresentanti eletti – ha scritto Engström – E trovo ancor più inaccettabile che ciò sia stato fatto su richiesta di singoli parlamentari di cui non conosco i nomi o i gruppi politici di appartenenza”. ( M.V. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enjoy with Us scrive:
    Non è questa la strada!
    Se si vuole arrivare a vettori per lo spazio economici la strada è un'altra... bisogna usare i ramjet che in pratica ti portano fino ai limiti della stratosfera e poi da li mediante soluzioni a razzo si arriva all'orbita desiderata, con un tale sistema si tagliano in modo netto i pesi del combustibile (e i costi) da portarsi dietro e la riutilizzabilità è assicurata dal fatto che il vettore è sostanzialmente dotato della manovrabilità di un aereo, anche nelle manovre di rientro poter fare affidamento ad un sistema di propulsione misto ramjet/jet normali semplificherebbe non poco le cose, il resto sono accrocchi dalla dubbia funzionalità/economicità!
    • Aury88 scrive:
      Re: Non è questa la strada!
      purtroppo i ramjet necessitano di velocità oltre mach 1 per poter funzionare quindi dovresti avere 3 motori: due esoreattori (turbojet + ramjet) ed un endoreattore per uscire dall'atmosfera. turbojet + ramjet possono essere uniti, ma che io sappia al riguardo c'è solo il precedente del sr-71 (che non è un razzo)si stava studiando uno spazioplano che usasse propulsione a razzo (con parziale apporto d'ossigeno dall'esterno) inizialmente per raggiungere un mach adeguato, successivamente si entrava in ramjet puro e poi ritornasse in configurazione razzo puro nelle fasi extra-atmosferiche...non so come sia andato a finire il programma
    • MegaJock scrive:
      Re: Non è questa la strada!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Se si vuole arrivare a vettori per lo spazio
      economici la strada è un'altra...Allora, caro il mio pseudoingegnere aerospaziale, hai calcolato che:1) ramjet e scramjet possono essere usati solo per un periodo limitato del volo2) motori e propellente addizionali hanno massa3) è tutta massa che ti devi trascinare dietroI razzi multistadio hanno un vantaggio innegabile: ogni stadio è ottimizzato per un range di velocità e altitudine e quando non serve più lo molli per strada e ti liberi della massa in ecXXXXX. Funziona e funziona bene. Se hai un motore e un propellente magico capace di far di meglio, sei pregato di tirarlo fuori.Altrimenti guarda che i motori della serie Delta XR di Orbiter sono assolutamente fittizi. ;)
  • 123 scrive:
    80 metri? accidenti!
    avvisatemi quando arrivano a 100Km... :-o
Chiudi i commenti