UE: Sun e Oracle, promosse

Ottenuto il via libera da parte dell'antitrust del Vecchio Continente. L'acquisizione da 7,4 miliardi di dollari non costituisce un impedimento alla competitività del mercato europeo. Qualcuno mugugna

Roma – Erano state rimandate a gennaio , dopo il posto di blocco piazzato dalle autorità antitrust dell’Unione Europea sulla strada del loro accordo da 7,4 miliardi di dollari . Oracle e Sun Microsystem erano così state costrette ad attendere i primi freddi del 2010 per potersi stringere in un caldo abbraccio miliardario. Stretta che sembra ormai imminente: la Commissione del Vecchio Continente ha rispettato i tempi annunciati della sua inchiesta.

Dunque via libera all’acquisizione . Dopo un attento esame – si legge all’inizio di un comunicato ufficiale dell’UE – che era stato annunciato nel settembre 2009, la Commissione è giunta alla conclusione che la transazione non costituisca un impedimento significativo alla competizione interna all’area economica europea .

Alla base delle precedenti apprensioni delle autorità antitrust c’era il controllo che Oracle avrebbe ottenuto sul database MySQL acquisito in precedenza da Sun. Con risultati decisamente poco incoraggianti per la competitività all’interno del mercato continentale. Come ha fatto presente il documento ufficiale UE, l’attuale mercato dei database è fortemente concentrato nelle mani di tre vendor – cioé Oracle, IBM e Microsoft – che detengono circa l’ 85 per cento dell’intero fatturato dello stesso.

Ma, stando a quanto sostenuto dalla Commissione, Sun MySQL e Oracle non sarebbero stretti competitor in mercati come quello della fascia alta, nonostante si ritrovino a gareggiare in certe parti del settore dei database. Ma l’azienda di Redwood City dovrebbe garantire di fatto l’accesso ad altri attori del mercato legati allo sviluppo di database open source come MySQL.

Come ad esempio PostgreSQL , considerato da molti utenti un’alternativa valida al database di Sun. In aggiunta, l’utilizzo da parte di Oracle di stralci di codice di MySQL (considerata la loro natura aperta) potrebbe addirittura costituire un ostacolo per il carattere proprietario dell’azienda californiana. La condivisione a codice open andrebbe così a bilanciare i possibili effetti distorsivi della competizione paventati dalla UE.

“Sono soddisfatta – ha spiegato Neelie Kroes, commissario europeo per la Concorrenza – La competitività e l’innovazione saranno preservate all’interno di tutti i mercati in questione. L’acquisizione di Sun da parte di Oracle potrebbe in potenza rivitalizzare assetti importanti e creare nuovi e innovativi prodotti”.

Meno soddisfatto Florian Muller , in passato consulente di MySQL AB, società che prima dell’acquisizione Sun era stata fondata da Ulf Michael Widenius (principale autore della versione originale del database open source) per controllare la sua creatura. Per Müller, quella della UE sarebbe una decisione errata, non basata su fatti concreti. PostgreSQL, ad esempio, sarebbe in circolazione da anni senza aver mai raggiunto un successo di massa, quindi non dovrebbe essere seriamente considerato una valida alternativa a MySQL.

La stessa azienda californiana non verrebbe effettivamente ostacolata dalla natura aperta del database, stando sempre alle dichiarazioni di Muller. Le promesse di Oracle, dunque, non dovrebbero essere prese dalle autorità antitrust europee come degli impegni a livello legale che, anche se lo fossero, non andrebbero certo a costituire delle prove a favore di una presunta competitività sul mercato. Nel frattempo Sun e Oracle attendono il semaforo verde anche dalle antitrust di Russia e Cina.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • LROBY scrive:
    300 un portatile quale!??!
    io per 360 euro mi prendo un magnifico ASUS!! e lo faccio correre come un treno!!
  • Marco Ravich scrive:
    E la scelta dell'OS ?
    Come critichiamo tnato MicroSoft per la politica OEM e per questo - che dovrebbe essere open - non si può decidere che OS montarci ???Ma siamo impazziti ?(io, ad esempio, ci vorrei Haiku)
    • pampa scrive:
      Re: E la scelta dell'OS ?
      Il fatto che te lo diano già installato non vuol dire che non puoi cambiarlo. La differenza è che non paghi la licenza per il SO.Considerando che è un prodotto "artigianale" il prezzo non è alto. Certo non riesce a competere con prodotti costruiti su scala industriale. Però, se avesse sucXXXXX, l'idea potrebbe essere ripresa dai grandi produttori e a questo punto sarebbe competitivo.Il problema sta proprio qui. I consumatori interessati all'open source non fanno ancora abbastanza numero per convincere i grandi produttori di PC al lasciare lo schema attuale che prevede M$W già preinstallato
      • Osvy scrive:
        Re: E la scelta dell'OS ?
        - Scritto da: pampa
        Considerando che è un prodotto "artigianale" il
        prezzo non è alto.OK.
        Però, se avesse sucXXXXX,Non riesco a vedere il modo in cui - a quel prezzo - possa averlo,salvo acquirenti "ideologici" o masochisti :-)
        per convincere i grandi
        produttori di PC al lasciare lo schema attuale
        che prevede M$W già preinstallatoCerto, è come scrivi. Con però il vantaggio che con Win già installato puoi anche scegliere un mare di hardware aggiuntivo - e quindi anche costi concorrenziali pure su questo HW extra - che non avrà particolari problemi ad essere riconosciuto. Per il mercato di massa questo è un aspetto fondamentale. ciao
        • xxx scrive:
          Re: E la scelta dell'OS ?
          Ma cosa dici?? Ti piacerebbe poter accampare questa scusa... ma non è così!! Ricordi DELL quando vendeva un PC senza Windows ma con Linux??? FLOPPPPP ... Guarda un po' tutti i netbook, all'inizio tutti con Linux... ora invece tutti con Windows... altro FLOPPPP per Linux... ehehehh....La gente ha una vita vera, non vuole vivere da nerd...- Scritto da: Osvy
          Certo, è come scrivi. Con però il vantaggio che
          con Win già installato puoi anche scegliere un
          mare di hardware aggiuntivo - e quindi anche
          costi concorrenziali pure su questo HW extra -
          che non avrà particolari problemi ad essere
          riconosciuto. Per il mercato di massa questo è un
          aspetto fondamentale.
          ciao
      • pio scrive:
        Re: E la scelta dell'OS ?

        Il problema sta proprio qui. I consumatori
        interessati all'open source non fanno ancora
        abbastanza numero per convincere i grandi
        produttori di PC al lasciare lo schema attuale
        che prevede M$W già
        preinstallatoNon e' una questione di numeri.Fai il wintel pc, la microsoft ti aiuta facendo uscire nuove versioni del SO parzialmente incompatibili, e tu decidi quali driver riscrivere. In questo modo hai obsolescenza programmata per le periferiche piu' vecchie.Fai il pc aperto, gli utenti useranno la vecchia stampante ad aghi finche' il nastro non e' trasparente :D
        • Osvy scrive:
          Re: E la scelta dell'OS ?
          - Scritto da: pio
          Non e' una questione di numeri.
          Fai il wintel pc, la microsoft ti aiuta facendo
          uscire nuove versioni del SO parzialmente
          incompatibili,come fosse facile lasciarle compatibili... ti immagini un sistema odierno ancora capace di compatibilità assoluta col dos... e poi non vorrei sbagliare, ma il discorso vale anche per Mac, Linux ecc.
          e tu decidi quali driver
          riscrivere. In questo modo hai obsolescenza
          programmata per le periferiche piu' vecchie.A mio parere la teoria "complottista" non funziona,è che la tecnologia va avanti, comunque, ed al ritmo di quella informatica ovviamente si fanno dei caduti.
          Fai il pc aperto, gli utenti useranno la vecchia
          stampante ad aghi finche' il nastro non e'
          trasparente
          :DQuando usavo la stampante ad aghi, i font True Type facevano pena.Ovvio che quando arriva la inkjet la prendo, anche senza cambiare S.O.Poi è arrivato anche il fronte/retro, magari la mia inkjet funzionava ma non aveva il fronte/retro.Ovvio anche che la tua è una metafora, così non prendere il mio ragionamento alla lettera.E' però anche - credo - vero che in ambito informatico nel tempo che si sostituisce un S.O. sono divenute obsolete anche le periferiche. Per capirsi, una inkjet quando è durata 5 anni ha fatto il suo ed anche di più.A meno che non si vogliano prodotti esageratamente - ed inutilmente, perché la tecnologia cambia - robusti ed affidabili, ma quindi anche costosi. Forse è la strada balorda del consumismo, ma adesso non ha più senso fare un frigorifero che ti duri 20 anni. Lo pagheresti uno sproposito e ti darebbe un servizio non adeguato in termini di prestazioni, consumi ecc. rispetto ai modelli futuri. ciao
          • max scrive:
            Re: E la scelta dell'OS ?
            sono tutte pall# volevo dire, menzogne quelle che una macchina robusta che dura molti anni non da le prestazioni che darebbero quelle moderne. Siamo noi che decidiamo se una macchina è obsoleta oppure no, non il mercato. O meglio dovremmo essere noi, solo che invece ci lasciamo influenzare dalle pubblicità, i supermercati, le lucine colorate e i megacartelloni, che ci convincono che l'iphone comprato 6 mesi fa oramai è obsoleto e che solo i poveracci, vanno in giro con un vaio del 2008.Inoltre mai si considera il costo energetico per produrre/trasportare/smaltire un prodotto.Meno si produce, meno si inquina, e proprio per questo la qualità deve essere elevata e il prodotto riparabile.Personalmente uso un Titanium G4 del 2001 con OSX e in questo momento sto masterizzando un dvd di backup in un Powerbook G3 del 1999 (pismo) con Debian-lenny. Sono collegato ad internet via modem usb in rete EDGE (non c'è niente di meglio per ora nella mia zona). Ho riparato questi computer 4 o 5 volte comprando i pezzi via ebay. Ne sono completamente soddisfatto, e non lo dico per fare filosofia.Ti faccio un esempio: Se 10 anni fa quei computer soddisfacevano le tue esigenze, possibile che queste ultime sia cambiate tanto da renderlo obsoleto?Io a colazione uso sempre la stesso tipo di tazza da quando avevo 5 anni, e non vedo perché dovrei cambiarla. Mi vuoi far credere che quello che si faceva 10 anni fa in ufficio per esempio era più lento? E allora perché la gente lavora sempre lo stesso numero di ore per produrre la stessa quantità di documentazione? Se fosse vero che l'informatica ha fatto passi in avanti, la gente in ufficio potrebbe lavorare 2 ore al giorno, ed i programmatori 8 ore la settimana.Invece quello che ho notato è che migliorano i Temi dei desktop, migliora la possibilità di interconnessione, ma a prezzo di sistemi sempre più faragginosi e lenti. (in questo includo anche linux ovviamente)OK, è anche divertente sperimentare con l'informatica, ma lo stiamo facendo a livelli tali che è come se tutti fossimo professionisti di calibro internazionale. Abbiamo in casa computer tanto potenti che potrebbero fare il rendering di un film in 3D in meno di 6 mesi. Anni fa computer 20 volte meno potenti non si potevano esportare in certi paesi (iran/iraq) perchè erano in grado di fare simulazioni vettoriali, utili per la progettazione di bombe atomiche.... e noi li usiamo per vedere gli effetti "speciali" del nostro desktop?mi sa che dovremo rivedere un sacco di cose nella nostra vita. Dipendiamo troppo dalla tecnologia e perdiamo di vista cose molto più importanti.max
          • salaam aleilum scrive:
            Re: E la scelta dell'OS ?
            - Scritto da: max
            sono tutte pall# volevo dire, menzogne quelle
            che una macchina robusta che dura molti anni non
            da le prestazioni che darebbero quelle moderne.
            Siamo noi che decidiamo se una macchina è
            obsoleta oppure no, non il mercato. O meglio
            dovremmo essere noi, solo che invece ci lasciamo
            influenzare dalle pubblicità, i supermercati, le
            lucine colorate e i megacartelloni, che ci
            convincono che l'iphone comprato 6 mesi fa oramai
            è obsoleto e che solo i poveracci, vanno in giro
            con un vaio del
            2008.

            Inoltre mai si considera il costo energetico per
            produrre/trasportare/smaltire un
            prodotto.
            Meno si produce, meno si inquina, e proprio per
            questo la qualità deve essere elevata e il
            prodotto
            riparabile.

            Personalmente uso un Titanium G4 del 2001 con OSX
            e in questo momento sto masterizzando un dvd di
            backup in un Powerbook G3 del 1999 (pismo) con
            Debian-lenny. Sono collegato ad internet via
            modem usb in rete EDGE (non c'è niente di meglio
            per ora nella mia zona). Ho riparato questi
            computer 4 o 5 volte comprando i pezzi via ebay.
            Ne sono completamente soddisfatto, e non lo dico
            per fare
            filosofia.


            Ti faccio un esempio: Se 10 anni fa quei
            computer soddisfacevano le tue esigenze,
            possibile che queste ultime sia cambiate tanto da
            renderlo
            obsoleto?
            Io a colazione uso sempre la stesso tipo di tazza
            da quando avevo 5 anni, e non vedo perché dovrei
            cambiarla. Mi vuoi far credere che quello che si
            faceva 10 anni fa in ufficio per esempio era più
            lento? E allora perché la gente lavora sempre lo
            stesso numero di ore per produrre la stessa
            quantità di documentazione?


            Se fosse vero che l'informatica ha fatto passi in
            avanti, la gente in ufficio potrebbe lavorare 2
            ore al giorno, ed i programmatori 8 ore la
            settimana.

            Invece quello che ho notato è che migliorano i
            Temi dei desktop, migliora la possibilità di
            interconnessione, ma a prezzo di sistemi sempre
            più faragginosi e lenti. (in questo includo anche
            linux
            ovviamente)

            OK, è anche divertente sperimentare con
            l'informatica, ma lo stiamo facendo a livelli
            tali che è come se tutti fossimo professionisti
            di calibro internazionale. Abbiamo in casa
            computer tanto potenti che potrebbero fare il
            rendering di un film in 3D in meno di 6 mesi.
            Anni fa computer 20 volte meno potenti non si
            potevano esportare in certi paesi (iran/iraq)
            perchè erano in grado di fare simulazioni
            vettoriali, utili per la progettazione di bombe
            atomiche.... e noi li usiamo per vedere gli
            effetti "speciali" del nostro
            desktop?

            mi sa che dovremo rivedere un sacco di cose nella
            nostra vita. Dipendiamo troppo dalla tecnologia e
            perdiamo di vista cose molto più
            importanti.

            maxti quoto in toto
    • collione scrive:
      Re: E la scelta dell'OS ?
      perchè non lo installi? chi te lo impedisce?
    • pay the Bill scrive:
      Re: E la scelta dell'OS ?
      - Scritto da: Marco Ravich
      Come critichiamo tnato MicroSoft per la politica
      OEM e per questo - che dovrebbe essere open - non
      si può decidere che OS montarci
      ???

      Ma siamo impazziti ?

      (io, ad esempio, ci vorrei Haiku)non ti piace?chiedi il rimborso,oppure che non ti installino nulla,non credo ci siano problemi.sarebbe bellissimo se anche per win fosse così!
    • boh. scrive:
      Re: E la scelta dell'OS ?
      - Scritto da: Marco Ravich
      Come critichiamo tnato MicroSoft per la politica
      OEM e per questo - che dovrebbe essere open - non
      si può decidere che OS montarci
      ???

      Ma siamo impazziti ?

      (io, ad esempio, ci vorrei Haiku)[img]http://perforum.mine.nu/haiku.png[/img]
  • Steve Robinson Hakkabee scrive:
    Ecco la novità che non è
    esitono già sul mercato e a prezzi migliorihttp://www.eurojapan.eu/asrock-ion-330-pro-black-p-4831.html
    • McHollyons scrive:
      Re: Ecco la novità che non è
      ma se alla Comet con 300 eur mi prendo in portatile !!!!alla faccia dell affare !!
      • LROBY scrive:
        Re: Ecco la novità che non è
        - Scritto da: McHollyons
        ma se alla Comet con 300 eur mi prendo in
        portatile
        !!!!
        alla faccia dell affare !!io per 360 euro mi prendo un magnifico ASUS!! e lo faccio correre come un treno!!
  • Osvy scrive:
    Idea ottima ma costa troppo...
    Come in oggetto. Ad occhio il prezzo è troppo elevato, non trovate?La grafica è integrata, giusto? Non ha il costo del sistema operativo, l'HD da 160GB non lo danno nemmeno più su un notebook, è senza monitor.A questo punto, lo posso "promuovere" per filosofia, lo posso acquistare per "beneficenza", ma se guardo al soldo, mi merita prendere un PC meglio carrozzato, con componenti più o meno standard, comunque supportati sotto Linux e metterci un Linux per mio conto. Peccato. ciao
  • sadness with you scrive:
    LOL
    359 Euro per quelle specifiche?e poi si lamentano che il mini Mac è caro...ma fatemi il piacere!!!
  • Invasore scrive:
    dubbio amletico
    Spenderò 359 euro per questo oppure 300 per l'asrock 330 che ha anche l'ion al posto del gma 950... ma, sono proprio indeciso ;)
    • non so scrive:
      Re: dubbio amletico
      Poi lasci il coperchio dello chassis aperto, così puoi anche dire agli amici che è open ;-)- Scritto da: Invasore
      Spenderò 359 euro per questo oppure 300 per
      l'asrock 330 che ha anche l'ion al posto del gma
      950... ma, sono proprio indeciso
      ;)
  • spadafritta gino scrive:
    te l'assemblo io a 210 euro
    come da oggetto
    • stragatto scrive:
      Re: te l'assemblo io a 210 euro
      In effetti ne possiedo uno molto simile fatto su un barebone (prezzo 109 euro) che ho completato con 1GB di RAM, un disco fisso da 250 GB e un lettore dvd: il costo totale è stato di circa 180 euro (però il proXXXXXre è un Atom single-core). Comunque ci sta girando Ubuntu 9.04 e va benissimo lo stesso.
      • Francesco_Holy87 scrive:
        Re: te l'assemblo io a 210 euro
        In effetti a un prezzo così, con 20 in più mi son fatto un HD da 1TB, 4GB di RAM DDR3, intel dual core e scheda nvidia GF9500GT 1GB GDDR2.Un barebone sarebbe carino da tenere, però. L'Intel Atom con la sua scheda madre All-in-ONe ha un prezzo molto competitivo e si possono fare buoni computer a prezzi convenienti.
    • McHollyons scrive:
      Re: te l'assemblo io a 210 euro
      dovi prendi i componenti a poco prezzo?
  • Vindicator scrive:
    tutto bella ma...
    un ATOM?perchè no un pentium 3 a questo punto?
    • spadafritta gino scrive:
      Re: tutto bella ma...
      Ci sono anche versioni con proXXXXXri migliori. Vedi sul sito ufficiale.Conviene perchè consuma poco e non occupa spazio
  • CCC scrive:
    OpenSUSE? Ma NON è 100% software libero
    eh no, no no...http://www.gnu.org/distros/free-distros.html
  • avventore scrive:
    e il bios?
    amibios non e' mica free!
    • mura scrive:
      Re: e il bios?
      E' la stessa domanda che mi stavo ponendo pure io anche perchè dal wiki di coreboot non vedo molte ASRock supportate.Fonte:http://www.coreboot.org/Supported_Motherboards
      • bubba scrive:
        Re: e il bios?
        - Scritto da: mura
        E' la stessa domanda che mi stavo ponendo pure io
        anche perchè dal wiki di coreboot non vedo molte
        ASRock
        supportate.

        Fonte:
        http://www.coreboot.org/Supported_Motherboardseh.. (per ora) infatti hanno ignorato la questione...
        • bLax scrive:
          Re: e il bios?
          o forse usa efi (?!?!) (ma è open...mi pareva che si....)o forse hanno rimpiazzato con con coreboothttp://www.coreboot.org/Welcome_to_coreboot
          • bLax scrive:
            Re: e il bios?
            PS: peccato che sia poco piu di un serverino...se ne uscissero modelli piu potenti in futuro serabbe carino proprio.... con la scheda video invece bisognerà aspettare un bel pezzo mi sa...amd ancora latita in quanto apertura dei suoi driver
          • lol scrive:
            Re: e il bios?

            con la scheda video
            invece bisognerà aspettare un bel pezzo mi
            sa...amd ancora latita in quanto apertura dei
            suoi
            driverci sono i radeon/radeonhd
Chiudi i commenti