Ufficiale, Microsoft ritira My Private Folder

Accolte le critiche di molti amministratori di sistemi. MS cancella dal proprio sito ogni riferimento alla sua utility per la protezione di file e cartelle personali
Accolte le critiche di molti amministratori di sistemi. MS cancella dal proprio sito ogni riferimento alla sua utility per la protezione di file e cartelle personali

Ieri Microsoft ha provveduto a cancellare dal proprio sito ogni riferimento a My Private Folder , una recente utility gratuita che permette agli utenti di creare una cartella privata protetta da password.

La decisione di Microsoft è arrivata in risposta alle critiche provenienti da molti amministratori di sistema , preoccupati dei rischi legati all’uso di un tool di questo genere da parte dei dipendenti aziendali: a loro dire, infatti, My Private Folder non solo incoraggia gli utenti a celare programmi pericolosi o contrari alla policy dell’azienda, ma potrebbe anche spingerli a proteggere documenti di una certa importanza che, in caso di problemi (come il banale smarrimento della password), potrebbero andare irrimediabilmente perduti. A ciò si aggiungerebbe poi il fatto che il programma è privo sia di supporto tecnico che di documentazione.

“Microsoft ha ascoltato queste richieste d’aiuto e ha deciso di eliminare il suo nuovo tool dal sito Genuine Microsoft Download”, si legge in questo post apparso sul blog istituzionale di Microsoft. “Questo era un buon prodotto per gli utenti domestici, ma poteva effettivamente diventare un problema per le reti non chiuse”.

Sebbene il ritiro del programma fosse stato preannunciato lo scorso fine settimana, l’home page di My Private Folder è stata cancellata soltanto nel pomeriggio di ieri. Peraltro, nel momento in cui si scrive, il tool può ancora essere scaricato seguendo i link diretti al download: quello ufficiale , che richiede la verifica dell’autenticità di Windows (Windows Genuine Advantage, WGA), e quello secondario , che permette di bypassare il controllo WGA. Il programma è disponibile anche su svariati siti di download del software.

Il destino di My Private Folder sembra segnato: alcuni portavoce di Microsoft hanno infatti confermato che lo sviluppo di questo strumento verrà definitivamente abbandonato.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 07 2006
Link copiato negli appunti