UK, Assange contro l'estradizione

I legali del founder di Wikileaks tornano in aula, nel tentativo di evitare l'estradizione in terra svedese. Secondo la difesa, Assange verrebbe trasferito a Guantanamo, con gli States orientati verso la pena capitale

Roma – Un verdetto probabilmente riservato, che potrebbe essere ufficializzato soltanto dopo giorni, forse settimane. La squadra legale di Julian Paul Assange è ora tornata all’attacco , nel tentativo di ottenere dall’Alta Corte di Londra una clamorosa inversione di marcia. Nella giornata di domani si concluderà infatti la nuova battaglia dell’ormai arcinoto founder del sito delle soffiate Wikileaks.

Note le richieste della difesa: qualora venisse estradato in Svezia, Assange rischierebbe di finire nelle temibili carceri di Guantanamo. La sua stessa vita entrerebbe dunque in serio pericolo, con il governo statunitense orientato verso la pena capitale . L’estradizione del founder avrebbe infatti un forte risvolto politico, totalmente estraneo alle ufficiali accuse di stupro e molestie sessuali.

Assange verrebbe così sottoposto ad un processo ritenuto non affatto equo, soprattutto ad un trattamento contrario agli attuali diritti umani. Nella squadra legale del founder è infatti finito Ben Emmerson, appunto specializzato in leggi comunitarie sui diritti fondamentali degli individui. L’accusa sarà invece concentrata sull’ormai famoso condom strappato, presunta prova evidente dell’avvenuta violenza sessuale. ( M.V. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Cavallo Pazzo scrive:
    allora anche
    Anche i giornali modello "cerca e trova" ed "extra", per non parlare dei supermercati che permettono l'affissione degli annunci, se tra questi capita un oggetto falsificato, bhè... chiudere i battenti!
    • Nome e cognome scrive:
      Re: allora anche
      - Scritto da: Cavallo Pazzo
      Anche i giornali modello "cerca e trova" ed
      "extra", per non parlare dei supermercati che
      permettono l'affissione degli annunci, se tra
      questi capita un oggetto falsificato, bhè...
      chiudere i
      battenti!C'è una <i
      lieve </i
      differenza:http://pages.ebay.com/help/sell/fees.html
      • DuDe scrive:
        Re: allora anche
        - Scritto da: Nome e cognome
        C'è una <i
        lieve </i
        differenza:

        http://pages.ebay.com/help/sell/fees.htmlQuindi anas e corrieri DEVONO controllare chi passa e cosa trasporta? sia anas che il corriere prendono soldi
        • ciccipuppa scrive:
          Re: allora anche
          - Scritto da: DuDe
          - Scritto da: Nome e cognome


          C'è una <i
          lieve </i

          differenza:



          http://pages.ebay.com/help/sell/fees.html
          Quindi anas e corrieri DEVONO controllare chi
          passa e cosa trasporta? sia anas che il corriere
          prendono
          soldiinternet != strada asfaltata.Il corriere fra l'altro neanche per il cavolo può manomettere un pacco nel momento in cui gli viene consegnato chiuso. Può però benissimo rifiutarlo all'accettazione; e non so qui in Italia, ma se in America un UPS qualsiasi sente puzza di bruciato, tipo un laptop con un valore dichiarato di 50 Dollari, lo fanno eccome.
          • panda rossa scrive:
            Re: allora anche
            - Scritto da: ciccipuppa
            - Scritto da: DuDe

            - Scritto da: Nome e cognome




            C'è una <i
            lieve </i


            differenza:






            http://pages.ebay.com/help/sell/fees.html

            Quindi anas e corrieri DEVONO controllare chi

            passa e cosa trasporta? sia anas che il
            corriere

            prendono

            soldi

            internet != strada asfaltata.

            Il corriere fra l'altro neanche per il cavolo può
            manomettere un pacco nel momento in cui gli viene
            consegnato chiuso. Può però benissimo rifiutarlo
            all'accettazione; e non so qui in Italia, ma se
            in America un UPS qualsiasi sente puzza di
            bruciato, tipo un laptop con un valore dichiarato
            di 50 Dollari, lo fanno
            eccome.In america UPS puo' curiosare all'interno dei pacchi imballati?In america UPS puo' stabilire con precisione il valore di un vecchio laptop usato del 1999?
          • ciccipuppa scrive:
            Re: allora anche
            - Scritto da: panda rossa
            In america UPS puo' curiosare all'interno dei
            pacchi
            imballati?
            In america UPS puo' stabilire con precisione il
            valore di un vecchio laptop usato del
            1999?e America != Corte di Giustizia dell'Unione Europeache è esattamente il posto che in questo momento dovresti stare picchettando col megafono e i cartelli visto che, come sembra, ti vogliono privare del tuo inalienabile diritto a prendere le fregature.Ma si sa, dare aria alle dita cicciotte su PI è più facile.
        • marco scrive:
          Re: allora anche
          Anas dovrebbe garantire la migliore viabilita' possibile, paghi per avere un'autostrada in ordine , non li paghi per controllare cosa ci passa.
        • harvey scrive:
          Re: allora anche
          - Scritto da: DuDe
          Quindi anas e corrieri DEVONO controllare chi
          passa e cosa trasporta? sia anas che il corriere
          prendono
          soldiAnas e corrieri non ti aprono il pacco, controllano se per loro va bene e poi anche se ci sono armi e droga te li fanno passare ugualmente, perche' controllano solo per alcune cose.
  • Anonimo scrive:
    Per "Par Condicio"....
    Per "Par Condicio" mi piacerebbe che l'Unione Europea assumesse un ruolo più "attivo" nei confronti del Servizio Postale e Doganale del Paese italia.E' umiliante e vergognoso vedere sempre in più siti esteri scritte del tenore "si spedisce ovunque tranne che in Italia".Questo governicchio vuole imporre una TAV inutile per (a suo dire) ottenere un vantaggio di qualche ora sul trasporto delle merci, per poi effettuare (forse) le consegne con MESI di attesa!Ebay in questo caso non ha voce in capitolo per reclamare i diritti degli acquirenti italiani: perchè mai dovrebbe adoprarsi per tutelare gli interessi delle lobby dei finocchi della moda italiani???
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Per "Par Condicio"....
      - Scritto da: Anonimo
      per poi effettuare
      (forse) le consegne con MESI di
      attesa!Tranne in un paio di occasioni, le mie esperienze con la dogana sono state positive, adesso accettano la documentazione per lo sdoganamento anche per email; purtroppo a Lonate Pozzolo impiegano ancora MESI per sdoganare la posta arrivata a fine Dicembre...ho imparato a non comprare nulla all'estero in quel periodo.I veri scalzacani sono SDA: non hanno mai il resto quando c'è da pagare le tasse doganali, lasciano l'avviso di mancata consegna senza nemmeno citofonare e sono riusciti a farmi arrivare ammaccato un TUBO PER STAMPE, che non è esattamente cartoncino.
      • ninjaverde scrive:
        Re: Per "Par Condicio"....

        I veri scalzacani sono SDA: non hanno mai il
        resto quando c'è da pagare le tasse doganali,
        lasciano l'avviso di mancata consegna senza
        nemmeno citofonare e sono riusciti a farmi
        arrivare ammaccato un TUBO PER STAMPE, che non è
        esattamente
        cartoncino.Ho avuto in passato una brutta esperienza con SDAAvevo ordinato un modem ed un libro antico su EBAYAll'arrivo della merce volevo verificare che non mi fosse arrivato un pacco-bidone, ma il corriere non me lo ha permesso.Quindi se mi arrivava un bidone, dovevo rispedire la merce con costi aggiuntivi ed altre "grane". Da notare che avevo richiesto la consegna in contrassegno.Non mi è restato che non accettare la merce e quindi anche col giusto disappunto dei mittenti. Con Ebay non ho più fatto nessun acquisto.Da notare che il controllo della merce non richiedva più di un paio di minuti, ma il corriere aveva avuto ordine di non permettere i controlli! :D
        • Informati scrive:
          Re: Per "Par Condicio"....
          ma dove vivi? Nel regno dei sogni?Nessun corriere ti consente di verificare il contenuto di una spedizione prima che questa sia stata da te accetttata e pagata. Se pensi che qualcuno ti possa XXXXXXX, non comprare per corrispondenza, ma compra dal bottegaio sottocasa.
          • ninjaverde scrive:
            Re: Per "Par Condicio"....
            - Scritto da: Informati
            ma dove vivi? Nel regno dei sogni?

            Nessun corriere ti consente di verificare il
            contenuto di una spedizione prima che questa sia
            stata da te accetttata e pagata. Se pensi che
            qualcuno ti possa XXXXXXX, non comprare per
            corrispondenza, ma compra dal bottegaio
            sottocasa.Balle!Per legge è consentito il controllo della merce.Ah! già ma qui siamo in Italia, scusami me lo ero dienticato.Ad ogni modo visto che un pacco mi arrivava da Napoli volevo verificare...E' ovvio che se ti arriva un pacco da una ditta ben conosciuta è difficile che si riceva un bidone, mentre è molto facile che succeda con uno sconosciuto.Ma giustamente applico il tuo consiglio: compro dal negozio sottocara o anche un pò più in là. (rotfl)
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Per "Par Condicio"....
            - Scritto da: ninjaverde
            - Scritto da: Informati

            ma dove vivi? Nel regno dei sogni?



            Nessun corriere ti consente di verificare il

            contenuto di una spedizione prima che questa
            sia

            stata da te accetttata e pagata. Se pensi che

            qualcuno ti possa XXXXXXX, non comprare per

            corrispondenza, ma compra dal bottegaio

            sottocasa.

            Balle!
            Per legge è consentito il controllo della merce.
            Ah! già ma qui siamo in Italia, scusami me lo ero
            dienticato.[citation needed], e che possibilmente sia un esempio pertinente alla spedizione con corriere.
            Ad ogni modo visto che un pacco mi arrivava da
            Napoli volevo
            verificare...Eh già questi napoletani, non si lavano, stanno tutto il giorno a strillare UE' SFACCIMM' da una parte all'altra del vicolo e spediscono mattoni.
            E' ovvio che se ti arriva un pacco da una ditta
            ben conosciuta è difficile che si riceva un
            bidone, mentre è molto facile che succeda con uno
            sconosciuto.
            Ma giustamente applico il tuo consiglio: compro
            dal negozio sottocara o anche un pò più in là.
            (rotfl)Ma fai una cosa più semplice, se vuoi comprare da sconosciuti su eBay compra dai venditori che accettano pagamento con Paypal, non ti proteggerà dal mattone, però alle bruttISSIME ti lascia sempre aperta la possibilità del rimborso.
          • ninjaverde scrive:
            Re: Per "Par Condicio"....

            [citation needed], e che possibilmente sia un
            esempio pertinente alla spedizione con
            corriere.??? cosa intendi vuoi un link?Ho solo esposto il mio caso. Non vedo il motivo per cui dovrei citare altri.
            Eh già questi napoletani, non si lavano, stanno
            tutto il giorno a strillare UE' SFACCIMM' da una
            parte all'altra del vicolo e spediscono
            mattoni.Eh Eh. non hai colto la battuta! ;)Ovviamente anche se i napoletani sono diventati famosi per le questioni "mattone" non sono certo tutti uguali. Ho un amico napoletano a cui quando ho bisogno gli dò le chiavi di casa e stò tranquillo....

            Ma fai una cosa più semplice, se vuoi comprare da
            sconosciuti su eBay compra dai venditori che
            accettano pagamento con Paypal, non ti proteggerà
            dal mattone, però alle bruttISSIME ti lascia
            sempre aperta la possibilità del
            rimborso.Ma sì ho capito, ma ho voluto affrontare un'altra questione che è quella dei corrieri che impongono la loro "legge" privata solo perchè fa a loro comodo. Non so se tutti i corrieri fanno così ma quello che lavora dalle mie parti fa così.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Per "Par Condicio"....
            - Scritto da: ninjaverde

            [citation needed], e che possibilmente sia un

            esempio pertinente alla spedizione con

            corriere.

            ??? cosa intendi vuoi un link?
            Ho solo esposto il mio caso.
            Non vedo il motivo per cui dovrei citare altri.Eh beh sì, se scrivi
            Per legge è consentito il controllo della merce.io mi aspetto come minimo un link a un articolo, o una sentenza di qualche tribunale...ma così per mia cultura personale, visto che, a mia memoria, non ci sono disposizioni di legge in materia.

            Eh già questi napoletani, non si lavano,
            stanno

            tutto il giorno a strillare UE' SFACCIMM' da
            una

            parte all'altra del vicolo e spediscono

            mattoni.

            Eh Eh. non hai colto la battuta! ;)Scusami ma detto fra noi sembrava tutt'altro.




            Ma fai una cosa più semplice, se vuoi
            comprare
            da

            sconosciuti su eBay compra dai venditori che

            accettano pagamento con Paypal, non ti
            proteggerà

            dal mattone, però alle bruttISSIME ti lascia

            sempre aperta la possibilità del

            rimborso.

            Ma sì ho capito, ma ho voluto affrontare un'altra
            questione che è quella dei corrieri che impongono
            la loro "legge" privata solo perchè fa a loro
            comodo. Non so se tutti i corrieri fanno così ma
            quello che lavora dalle mie parti fa
            così.Rimane il fatto che il corriere "lavora così"*; sinceramente rispetto al vantaggio di avere- il tracking- lo sbrigo delle pratiche doganali (non tutti, ma FedEx per esempio lo fa)- la consegna al piano- la consegna prenotabile in un determinato orario- il tentativo di riconsegna il giorno successivo se per qualsiasi motivo non mi trovano- la possibilità di ritirare la merce in magazzinoSe non mi fanno sbirciare il contenuto del pacco, a me cambia poco o nulla; tanto di strumenti per difendersi dalle truffe ce ne sono di altrettanto efficaci.Oh, e poi vale sempre la saggezza popolare: "Nessuno regala nulla"; se vedo un oggetto in vendita a una frazione del valore reale, me ne tengo, a volte a malincuore, alla larga.* fa eccezione, come scrivevo, SDA, che immancabilmente cade sulle basi stesse del servizio che *dovrebbero* offrire.
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Per "Par Condicio"....
          - Scritto da: ninjaverde

          I veri scalzacani sono SDA: non hanno mai il

          resto quando c'è da pagare le tasse doganali,

          lasciano l'avviso di mancata consegna senza

          nemmeno citofonare e sono riusciti a farmi

          arrivare ammaccato un TUBO PER STAMPE, che
          non
          è

          esattamente

          cartoncino.

          Ho avuto in passato una brutta esperienza con SDA
          Avevo ordinato un modem ed un libro antico su EBAY
          All'arrivo della merce volevo verificare che non
          mi fosse arrivato un pacco-bidone, ma il corriere
          non me lo ha
          permesso.
          Quindi se mi arrivava un bidone, dovevo rispedire
          la merce con costi aggiuntivi ed altre "grane".

          Da notare che avevo richiesto la consegna in
          contrassegno.
          Non mi è restato che non accettare la merce e
          quindi anche col giusto disappunto dei mittenti.

          Con Ebay non ho più fatto nessun acquisto.
          Da notare che il controllo della merce non
          richiedva più di un paio di minuti, ma il
          corriere aveva avuto ordine di non permettere i
          controlli!
          :DDetto sinceramente, è difficile che il trasportatore voglia perdere tempo a farsi aprire il pacco davanti - e con SDA è ancora più difficile, quando si "ricordano" di citofonare, che vengano a fare la consegna al piano. Il regazzetto di Bartolini che copre l'intera zona e ormai mi conosce da anni, mi ha suggerito, sopra un certo valore, di far segnare _sempre_ "accettato con riserva" sulla ricevuta, anche se il pacco sembra integro. Suppongo ci sia questa possibilità con SDA; però fra "è arrivato danneggiato" e "è arrivato un mattone, ma in condizioni perfette" la responsabilità cambia, e nel secondo caso a meno che il pacco non sia stato palesemente manomesso, non ricade davvero sul corriere.
          • ninjaverde scrive:
            Re: Per "Par Condicio"....

            Detto sinceramente, è difficile che il
            trasportatore voglia perdere tempo a farsi aprire
            il pacco davanti - e con SDA è ancora più
            difficile, quando si "ricordano" di citofonare,
            che vengano a fare la consegna al piano.


            Il regazzetto di Bartolini che copre l'intera
            zona e ormai mi conosce da anni, mi ha suggerito,
            sopra un certo valore, di far segnare _sempre_
            "accettato con riserva" sulla ricevuta, anche se
            il pacco sembra integro. Suppongo ci sia questa
            possibilità con SDA; però fra "è arrivato
            danneggiato" e "è arrivato un mattone, ma in
            condizioni perfette" la responsabilità cambia, e
            nel secondo caso a meno che il pacco non sia
            stato palesemente manomesso, non ricade davvero
            sul
            corriere.Certo il corriere non ha responsabilità, a meno che risulti abbia fatto il "furbo".Ma un pacco in contrassegno (avevo scelto quella modalità apposta) e non corrisponde al materiale richiesto è logico che lo possa respingere.E poi il tempo del controllo è solo una scusa per evitare eventuali resposabilità (o la testimonianza del corriere) poichè si tratta di un paio di minuti o anche meno.Il fatto è che noi italiani siamo sempre pronti ad accettare comportamenti di questo tipo poichè è scomodo contestare la non applicazione di un nostro diritto, poi tutti lì a lamentarci se le cose non vanno. :s
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Per "Par Condicio"....
            - Scritto da: ninjaverde

            Certo il corriere non ha responsabilità, a meno
            che risulti abbia fatto il
            "furbo".
            Ma un pacco in contrassegno (avevo scelto quella
            modalità apposta) e non corrisponde al materiale
            richiesto è logico che lo possa
            respingere.Senza intenti polemici, ma allora mi viene il sospetto tu non abbia capito come funziona la spedizione con corriere, contrassegno o meno - perché la differenza a questo punto è solo se si paga anticipato al venditore oppure alla consegna.si ACCETTA il pacco chiuso se non c'è legittimo sospetto che possa essere stato manomesso.si RIFIUTA il pacco chiuso se c'è evidenza di manomissione (il pacco è stato aperto e richiuso malamente) danni (il pacco è piegato e suona cone un sacco di vetri rotti) o frode (il pacco che dovrebbe contenere il tomo del XVII secolo che ho ordinato ha dimensioni e peso sospettosamente simili a "Java for Dummies").si ACCETTA il pacco chiuso con RISERVA se c'è il sospetto, ma NON l'evidenza, di quanto sopra, e in ogni caso a tutela di un acquisto di valore che potrebbe aver subito dei danni a prima vista non evidenti. POI si apre il pacco, il corriere non è tenuto a consegnare, e quindi a lasciarti aprire, un pacco non accettato, il corriere non è assolutamente tenuto ad aprire il pacco lui stesso.Capisco benissimo il disappunto del mittente; per uno scherzo del genere avrei lasciato un feedback negativo, e te lo dice uno che su ebay compra e basta.
            E poi il tempo del controllo è solo una scusa per
            evitare eventuali resposabilità (o la
            testimonianza del corriere) poichè si tratta di
            un paio di minuti o anche
            meno.Aò ma il trasportatore lavora! I pacchi mica si consegnano da soli, pensa se tutti volessero mettersi a tagliare lo scotch, sfilare il polistirolo, tagliare l'altro scotch, srotolare la plastica a bolle (perché grazie a dio i venditori seri di solito sanno impacchettare bene il materiale fragile).
            Il fatto è che noi italiani siamo sempre pronti
            ad accettare comportamenti di questo tipo poichè
            è scomodo contestare la non applicazione di un
            nostro diritto, poi tutti lì a lamentarci se le
            cose non vanno.
            :sINITALIAMa perché altrove i corrieri internazionali tipo FedEx e UPS pensi ti facciano cincischiare col pacco senza che tu prima lo abbia accettato?Io penso di no, aspetto eventuali smentite.
          • ninjaverde scrive:
            Re: Per "Par Condicio"....
            Le condizioni che citi si possono accettare o meno.Il diritto di controllo esiste poichè anche io in passato ho lavorato nelle consegne, anche se non ero esattamente un corriere.Quindi mi giunge nuovo il diritto di non permettere il controllo.E poi chi ci assicura che il pacchetto non sia stato aperto? Forse perchè non è sbrindellato?Se lo si apre e poi lo si richiude non vi sono tracce evidenti.Ma il mio discorso comunque non è quello delle manomissione che citi.Poi se su Ebay hanno scritto male con un feedbak negativo pazienza, me ne frega un baffo. Ho scritto le mie motivazione a EBAY , non hanno risposto e non mi hanno più "visto", ormai da anni.Ho anche scritto alle poste, poichè il corriere era convenzionato con le poste.Non ho avuto risposte neanche da questi.Quindi ciò vuol dire: menefreghismo. A meno che le proteste siano numerose, allora forse c'è qualche risposta.Poichè supponendo, che se la mia idea non fosse corretta, almeno potrebbero dire che le cose non stanno in questo modo, invece silenzio assoluto.E' anche ovvio che un diritto non rispettato ad un certo punto scompare semplicemente perchè non lo si pretende.E non mi venire a dire anche tu che per controllare un prodotto dentro una scatola ci vuole un'ora!!! Ci vogliono soltanto 2 MINUTI!Se ci volesse un'ora è ovvio che lo si ritira senza controllare e si mette sotto la firma: CON RISERVA DI CONTROLLO.Le ditte a cui consegnavo materiale bene imballato adottavano questa procedura, mentre i professionisti a cui consegnavo materiale meno imballato controllavano accuratamente, altrimenti NON RITIRAVANO.Ah ma certo adesso con Ebay è tutta un'altra cosa.... :
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Per "Par Condicio"....
            - Scritto da: ninjaverde[cut]Vabbbbbene, ho capito che non ti piacciono le politiche di consegna dei corrieri. Però allora?Voglio dire: a me non piace come lavora SDA, a parità di prezzo privilegio negozi che spediscono con TNT o Bartolini e se leggo che si servono anche di SDA, nelle note dell'ordine lascio scritto possibilmente di mandarlo con l'altro corriere disponibile (e se mi gira gli spiego anche il motivo).Se poi finisce lo stesso nelle mani di SDA non muore nessuno, però al primo segno di qualcosa di strano, tipo "tentata consegna" sul tracking senza che nessuno mi abbia lasciato almeno l'avviso, mi attacco al telefono.Quando però su determinati aspetti, tipo il fatto che il trasportatore non è tenuto a farti ispezionare il contenuto del pacco mi pare che TUTTI i nomi grossi del settore abbiano regole coerenti, allora che fai? Ti vuoi mettere a litigare di volta in volta col poveraccio che guida il furgone? Rimandi indietro qualsiasi cosa comprata su eBay da un altro privato?La vita è bella, con un po' di elasticità mentale lo è ancora di più.
          • ninjaverde scrive:
            Re: Per "Par Condicio"....

            La vita è bella, con un po' di elasticità mentale
            lo è ancora di
            più.(rotfl)Se sei ottimista magari la fortuna ti viene incontro.... (rotfl)E' ovvio che se acquisto da una ditta seria e conosciuta non stò lì ad impuntarmi sul fatto del "voglio controllare" mentre invece per chi non conosco preferisco impuntarmi, anche perchè quando facevo quel lavoro non contestavo il fatto che i clienti volessero controllare... ma forse sono "all'antica".Suppongo che sia una regola che è scaturita a causa del terrorismo....Quando si apre il pacco e magari c'è una bomba, il corriere è già lontano! :|
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Per "Par Condicio"....
            Guarda che tutti i venditori normali e degni di questo nome ti indicano già nelle info sulla consegna D'ISPEZIONARE IL CONTENUTO DEL PACCO in modo che non ci siano danni e che, soprattutto, ci sia all'interno tutto quanto da te ordinato. Se poi al corrierie di turno secca aspettare, affari suoi che si cerchi un altro lavoro.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Per "Par Condicio"....
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia
            Guarda che tutti i venditori normali e degni di
            questo nome ti indicano già nelle info sulla
            consegna D'ISPEZIONARE IL CONTENUTO DEL PACCO in
            modo che non ci siano danni e che, soprattutto,
            ci sia all'interno tutto quanto da te ordinato.
            Se poi al corrierie di turno secca aspettare,
            affari suoi che si cerchi un altro
            lavoro."Tutti i venditori normali e degni di questo nome" spediscono e ricevono coi corrieri in una settimana più di quanto un privato cittadino in, diciamo, sei mesi.Ergo: sanno benissimo come lavorano i corrieri. Ergo: quella frase non vuol dire ciò che pensi.
    • ciccio quanta ciccia scrive:
      Re: Per "Par Condicio"....
      Piacerebbe anche a me ma il problema è qui in itaGLia... visto che i dipendenti fanno i cavolacci loro, i capi pure e tutto va a scatafascio. Certi postini e certi corrieri andrebbero cucinati alla griglia ma tanto qui nessuno viene punito... basta vedere la "severissima" pena che si è beccato l'autista di bus a Roma che guidava coi gomiti mentre usava 2 telefonini! E le tonnellate di posta e schede elettorali nell'immondizia? E i furti agli aeroporti? Poi si chiedono perché le aziende non assumono... vuoi fare il ladro? Bene, rivolgiti alla mafia e non cercare un lavoro se poi non hai voglia di fare una mazza!
    • blood pouch scrive:
      Re: Per "Par Condicio"....
      Veramente la tav la vogliono un po' tutti, anche Bersani e Fassino. Voi travaglini sì che mi fate vergognare di essere italiano.
  • Sfrigolo scrive:
    bene ora youtube
    avanti con tutti gli intermediari che lucrano. Colpirli tutti
  • albert scrive:
    Che si fotta la Ue
    Come da titolo
  • CHKDSK scrive:
    Il problema è uno solo:
    questi "grandi" marchi ordinano in Cina o in paesi con bassissimo costo della manodopera i loro grandi prodotti. Come si è visto a Report il prodotto finito come una borsa esce dalla fabbrica a un costo che varia dai 30 ai 40. Loro poi rivendono questo prodotto con un ricarico del 1500%.La gente che acquista questi prodotti "illegali" acquista, di norma, soprannumero di produzione del TUTTO identico all'originale.Per cui il problema è uno solo: i grandi marchi non ci fanno i ricarichi ultra-stellari e per questo si insassano così tanto.
    • ma cosa dici scrive:
      Re: Il problema è uno solo:
      il problema non e' uno solo.sono piu' problemi.affermare che il mercato dei falsi siano l'eccedenza del mercato regolare e' una falsita'.c'e' anche quello, ma non e' cosi' nella maggior parte dei casi.e' ovvio che a ebay conviene aumentare al massimo il proprio profitto.e finche' non ci saranno LEGGI chiare che le imporranno certi controlli e soprattutto erogheranno sanzioni, l'importante per lei e' fare soldi senza impaurire troppo i poteri forti e l'opinione pubblica..non capire cosa e' 2.0 ? ma fammi ridere va, qui si parla di gente multi miliardaria che fa finta di non vedere che una parte del suo guadagno arriva da attivita' non considerate lecite ...
      • Sgabbio scrive:
        Re: Il problema è uno solo:
        perchè non fanno sto discorso con i corrieri e le autostrade ?
        • Francesco_Holy87 scrive:
          Re: Il problema è uno solo:
          Perchè i corrieri e le autostrade non propongono corsie preferenziali ai contraffattori :)
          • panda rossa scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            Perchè i corrieri e le autostrade non propongono
            corsie preferenziali ai contraffattori
            :)Ah no? E il telepass che cos'e'?
          • Francesco_Holy87 scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            Ah no? E rispondi a questa domanda. Una emittente televisiva viene pagata per pubblicizzare dei capi d'abbigliamento taroccati e accetta, dietro lauto pagamento. L'emittente televisiva ovviamente, viene condannata.Ora vediamo con eBay... Viene pagata per mettere come articoli consigliati dei tarocchi come primo risultato della classifica... Dimmi secondo te è giusto o non è giusto che venga incriminata?
          • panda rossa scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            Ah no? E rispondi a questa domanda. Una emittente
            televisiva viene pagata per pubblicizzare dei
            capi d'abbigliamento taroccati e accetta, dietro
            lauto pagamento. L'emittente televisiva
            ovviamente, viene
            condannata.Dipende se ha venduto uno spazio autogestito o uno spazio promozionale o uno spot.Quando una campagna pubblicitaria viene fatta sospendere dalla magistratura, l'emittente televisiva non e' mica coinvolta.
            Ora vediamo con eBay... Viene pagata per mettere
            come articoli consigliati dei tarocchi come primo
            risultato della classifica... Dimmi secondo te è
            giusto o non è giusto che venga
            incriminata?No.Se l'articolo non e' conforme alla descrizione (se quindi il venditore e' disonesto) eBay che c'entra?In ogni caso se l'articolo non e' conforme alla descrizione e tu hai pagato con paypal, ebay ti rimborsa, quindi che altro vuoi?
          • Francesco_Holy87 scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            Non è... Cosa?? Allora se vendevano droga neanche c'entrava? La vendita dei beni contraffatti è illegale!
          • panda rossa scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            Non è... Cosa?? Allora se vendevano droga neanche
            c'entrava? La vendita dei beni contraffatti è
            illegale!Si, ma chi deve stabilire che l'oggetto e' contraffatto?eBay forse?Lo possono stabilire solo due soggetti:a) l'acquirente dopo che ha ricevuto l'oggettob) il proprietario del marchioNel primo caso il soggetto a) e' tutelato da eBay.Nel secondo caso il soggetto b) e' tutelato anche dalla magistratura.In tutti i casi, se un venditore vende droga, e un acquirente cerca droga, e la transazione va a buon fine e sono soddisfatti entrambi, eBay che c'entra?Sara' la polizia ad indagare, rilevare l'illegalita' e procedere.
          • Picchiatell o scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            Ah no? E rispondi a questa domanda. Una emittente
            televisiva viene pagata per pubblicizzare dei
            capi d'abbigliamento taroccati e accetta, dietro
            lauto pagamento. L'emittente televisiva
            ovviamente, viene
            condannata.
            Ora vediamo con eBay... Viene pagata per mettere
            come articoli consigliati dei tarocchi come primo
            risultato della classifica... Dimmi secondo te è
            giusto o non è giusto che venga
            incriminata?come sa a priori che sono "taroccati" ?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            nemmeno EBAY da quel che mi risulta, visto che il venditore di falsi e il venditore di merce originali, hanno gli stessi mezzi.....
        • ciccio quanta ciccia scrive:
          Re: Il problema è uno solo:
          ebay non è un'autostrada o un corriere, è un grande negozio virtuale che incassa dalla pubblicità e dalle commissioni sulle vendite, prova ad avere un negozio e dentro il tuo negozio avere uno spacciatore o l'extracomunitario che vende i falsi e vediamo quanto duri...L'Anas non può controllare se per le "sue" strade transitano delinquenti o meno, ebay invece un certo controllo lo può attuare su non facciamo ridere dietro. I negozi hanno gli addetti alla sicurezza? Bene, fai lo stesso, invece di usare personlae per inventare cazzatine di pulsanti mi piace o mi fa vomitare e menate del genere semplicementi controlli cosa succede A CASA TUA. Visto che l'articolo dice che ebay non ha fatto nulla di nulla e si è intascata i soldini belli è giusto che faccia qualcosa visto che ogni tantoi controlli li fanno anche su idiozie totali.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia
            ebay non è un'autostrada o un corriere, è un
            grande negozio virtuale che incassa dalla
            pubblicità e dalle commissioni sulle vendite,
            prova ad avere un negozio e dentro il tuo negozio
            avere uno spacciatore o l'extracomunitario che
            vende i falsi e vediamo quanto
            duri...Anche le auto strade guadagnano soldi perchè ci transiti sopra, con il pedaggio e telepass, il corriere guadagna nel trasportare il tuo pacco.Rendiamo Autostrada SPA e i vari corrieri espressi, co responsabili ?
            L'Anas non può controllare se per le "sue" strade
            transitano delinquenti o meno, ebay invece un
            certo controllo lo può attuare su non facciamo
            ridere dietro.Certo, controllare a manina ogni singola inserzione, sai che bello dover aspettare mesi per pubblicare un inserzione perchè sei in coda per via del controllo manuale, cosi facendo aumenteranno i prezzi di ebay....Poi come fa a sapere Ebay se un'inserzione vede roba falsa o meno ? Con la sfera di cristallo ? Con poteri dell'occulto ?Ma perfavore.... I negozi hanno gli addetti alla
            sicurezza? Bene, fai lo stesso, invece di usare
            personlae per inventare cazzatine di pulsanti mi
            piace o mi fa vomitare e menate del genere
            semplicementi controlli cosa succede A CASA TUA.Che è una cosa UMANAMENTE e TECNICAMENTE IMPOSSIBILE vista la mole di inserzioni nuove che vengono ogni giorno su quel sito.Siamo realistici, ma voi internet non sapete come funziona ?
            Visto che l'articolo dice che ebay non ha fatto
            nulla di nulla e si è intascata i soldini belli è
            giusto che faccia qualcosa visto che ogni tantoi
            controlli li fanno anche su idiozie
            totali.Che dovrebbe fare ? Un controllo preventivo su tutto ? E come chi decide che tizio vende roba contraffatta o meno ? Suvvia, siamo seri...
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia

            ebay non è un'autostrada o un corriere, è un

            grande negozio virtuale che incassa dalla

            pubblicità e dalle commissioni sulle vendite,

            prova ad avere un negozio e dentro il tuo
            negozio

            avere uno spacciatore o l'extracomunitario
            che

            vende i falsi e vediamo quanto

            duri...

            Anche le auto strade guadagnano soldi perchè ci
            transiti sopra, con il pedaggio e telepass, il
            corriere guadagna nel trasportare il tuo
            pacco.
            Primo, le autostrade sono pubbliche e vengono date ai privati in concessione e i controlli li fanno le forze dell'ordine. eBay è privato e visto che gli annunci altro non sono se non dati nei suoi db può benissimo controllare anche molto meglio che non i veicoli di passaggio.Secondo, finiamola con questa baggianata dei corrieri. Secondo te il criminale, sapendo il rischio che corre vista l'inefficienza del servizio e dovendo mettere mittente e destinatario usa il corriere? Ma per favore!Terzo, gli annunci incriminati violano prima di tutto gli stessi termini e condizioni di eBay quindi è anche interesse di eBay controllare, altrimenti che le metti a fare le regole???Tu controlli chi entra a casa tua?Altrimenti, basta fare l'intermediario di qualsiasi cosa e tutto va bene. Esistono i filtri, gli annunci sono pubblici, come li ha visti e SEGNALATI l'Oreal o chi per lei, lo può fare anche il dipendente eBay. Non si tratta di esaminare TUTTI GLI ANNUNCI SEMPRE ma di fare dei controlli, specie se ti sono stati richiesti e specie sei hai un regolamento da far rispettare, altrimenti risparmiati pagine e pagine di condizioni se poi te ne sbatti i c.... (rima voluta!)Leggiti direttamente quanto stabilito dalla corte che rispetto all'articolo si capisce tutto e meglio, dato che in realtà si parla di cose molto particolari e specifiche e non tanto del ruolo dell'intermediario come noi lo intendiamo:http://curia.europa.eu/jurisp/cgi-bin/form.pl?lang=en&alljur=alljur&jurcdj=jurcdj&jurtpi=jurtpi&jurtfp=jurtfp&numaff=c-324/09&nomusuel=&docnodecision=docnodecision&allcommjo=allcommjo&affint=affint&affclose=affclose&alldocrec=alldocrec&docdecision=docdecision&docor=docor&docav=docav&docsom=docsom&docinf=docinf&alldocnorec=alldocnorec&docnoor=docnoor&docppoag=docppoag&radtypeord=on&newform=newform&docj=docj&docop=docop&docnoj=docnoj&typeord=ALL&domaine=&mots=&resmax=100&Submit=Rechercher
            Certo, controllare a manina ogni singola
            inserzione, sai che bello dover aspettare mesi
            per pubblicare un inserzione perchè sei in coda
            per via del controllo manuale, cosi facendo
            aumenteranno i prezzi di
            ebay....
            Chi lo dice che devi controllare PRIMA?
            Poi come fa a sapere Ebay se un'inserzione vede
            roba falsa o meno ? Con la sfera di cristallo ?
            Con poteri dell'occulto
            ?Se avessi letto la sentenza sapresti che ad esempio c'era gente che vendeva i famosi campioni gratuiti... per quello non serve la sfera di cristallo c'è scritto su ogni confezione che non è destinata alla vendita...

            Ma perfavore....

            I negozi hanno gli addetti alla

            sicurezza? Bene, fai lo stesso, invece di
            usare

            personlae per inventare cazzatine di
            pulsanti
            mi

            piace o mi fa vomitare e menate del genere

            semplicementi controlli cosa succede A CASA
            TUA.

            Che è una cosa UMANAMENTE e TECNICAMENTE
            IMPOSSIBILE vista la mole di inserzioni nuove che
            vengono ogni giorno su quel
            sito.
            Siamo realistici, ma voi internet non sapete come
            funziona
            ?



            Visto che l'articolo dice che ebay non ha
            fatto

            nulla di nulla e si è intascata i soldini
            belli
            è

            giusto che faccia qualcosa visto che ogni
            tantoi

            controlli li fanno anche su idiozie

            totali.

            Che dovrebbe fare ? Un controllo preventivo su
            tutto ? E come chi decide che tizio vende roba
            contraffatta o meno ? Suvvia, siamo
            seri...
          • panda rossa scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia

            Primo, le autostrade sono pubbliche e vengono
            date ai privati in concessione e i controlli li
            fanno le forze dell'ordine. eBay è privato e
            visto che gli annunci altro non sono se non dati
            nei suoi db può benissimo controllare anche molto
            meglio che non i veicoli di
            passaggio.E allora parliamo di taxi.Il taxi e' privato?Il tassista e' tenuto a controllare che tu non abbia droga nel tuo bagaglio?Il tassista viene incriminato in qualche modo se tu hai usato quel taxi per viaggiare con la droga?Spiega.
            Secondo, finiamola con questa baggianata dei
            corrieri. Secondo te il criminale, sapendo il
            rischio che corre vista l'inefficienza del
            servizio e dovendo mettere mittente e
            destinatario usa il corriere? Ma per
            favore!Stiamo formulando ipotesi.Se non riesci a smontare le ipotesi, ammetti il torto e non dire che sono baggianate.
            Terzo, gli annunci incriminati violano prima di
            tutto gli stessi termini e condizioni di eBay
            quindi è anche interesse di eBay controllare,
            altrimenti che le metti a fare le
            regole???eBay controlla gli annunci, non la natura della merce.Gli annunci sono controllabili.La natura della merce no.Io posso tranquillamente mettere in vendita bustine di BOROTALCO su ebay senza che eBay mi possa dire niente.Poi lo sappiamo io e i miei clienti che quello non e' borotalco, ma tu non puoi pretendere che ebay faccia lo sceriffo!
            Tu controlli chi entra a casa tua?No. In casa mia entrano solo amici e conoscenti.Purtroppo mi tocca pure far entrare le forze dell'ordine se hanno un mandato.Gli altri non li controllo, ma se ne stanno fuori da casa mia.
            Altrimenti, basta fare l'intermediario di
            qualsiasi cosa e tutto va bene. Esistono i
            filtri, gli annunci sono pubblici, come li ha
            visti e SEGNALATI l'Oreal o chi per lei, lo può
            fare anche il dipendente eBay.Il dipendente eBay e' tenuto forse a conoscere tutti i marchi pubblicitari del mondo?Se l'Oreal ritiene che qualcuno abusi del suo marchio si attivera' come ha fatto, ma senza mettere eBay di mezzo.
            Non si tratta di
            esaminare TUTTI GLI ANNUNCI SEMPRE ma di fare dei
            controlli, QUALI CONTROLLI????SPECIFICA!
            specie se ti sono stati richiesti e
            specie sei hai un regolamento da far rispettare,Vuoi fare un esempio di controlli?Per esempio: "Tutte le inserzioni che contengono "l'Oreal" nel titolo sono vietati". Questo controllo si puo' fare.Pensi di aver risolto qualcosa?
            Se avessi letto la sentenza sapresti che ad
            esempio c'era gente che vendeva i famosi campioni
            gratuiti... Evidentemente c'era qualcuno che li comprava.Fesso chi compra visto che poteva ottenerli gratuitamente.Puoi provare a vendere l'aria in barattolo, allora.
            per quello non serve la sfera di
            cristallo c'è scritto su ogni confezione che non
            è destinata alla
            vendita...Sara' scritto sulla confezione, ma non sul testo dell'inserzione.Ripeto: che cosa ne sa eBay?
          • panda rossa scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia
            Al di là del fatto che la faccenda, come dicevo a
            Sgabbio è più complessa di quanto espresso
            nell'articolo di PI, eBay vende vende eccome:
            http://pages.ebay.it/help/sell/fees.html

            Vende inserzioni e altri servizi e incassa
            commissioni.Vende un servizio.Ma che c'entra?Il venditore potrebbe vendere la stessa cosa senza passare da eBay.



            In quanto agli incassi della pubblicita',
            chi
            e'

            che incassa dai cartelloni pubblicitari ai
            lati

            delle

            autostrade?



            Proprio la pubblicità è uno degli argomenti del
            contendere di tutta la
            faccendaQuindi se non ci fosse pubblicita' allora sarebbe tutto a posto?Non diciamo fesserie!O c'e' una illegalita' o non c'e'.Non esiste che ci sia solo se c'e' la pubblicita'.


            prova ad avere un negozio e dentro il
            tuo

            negozio


            avere uno spacciatore o
            l'extracomunitario

            che


            vende i falsi e vediamo quanto


            duri...



            Se ho un negizio mio ci vendo io, non lo

            spacciatore.

            Certo... la droga la regala... ho detto che lo
            spacciatore spaccia nel tuo negozio. Mai sentito
            parlare di locali che hanno CHIUSO per
            spaccio??Locali che hanno chiuso se il titolare spaccia.Quando uno spacciatore spaccia all'interno di una discoteca, indagano, ma se il titolare e' estraneo, mica chiudono.

            Se io ho un locale che affitto a qualcuno
            che
            ci

            mette un negozio ne risponde lui se vende

            droga.



            Non cambiare esempioTu fai esempi fuori luogo.
            Sulla base del suo stesso regolamento:

            http://pages.ebay.it/help/policies/items-ov.html

            Non sei obbligato ma è tuo interesse farlo:

            46 In its judgment, the High Court of
            Justice The High Court of Justice non ha alcuna giurisdizione al di fuori degli stati uniti.E pure le leggi degli stati uniti non valgono qui da noi.
            Come me lo spieghi allora che la più grande
            piattaforma video al mondo, YT, non si ritrova
            invasa da pornazzi, snuff movie ecc.? E non ne
            peschi manco uno. Fortuna?
            Caso?Non e' vero. I pornazzi ci sono.Non li trovi se cerchi "pornazzo" perche' hanno filtrato le chiavi di ricerca.Ma se carichi un XXXXX e lo chiami "le mie vacanze", resta su YT per un bel pezzo, finche' qualcuno non lo nota e lo segnala.
            Ci sarà pure più di qualche bricconcello che
            anche solo per passare il tempo potrebbe
            divertirsi a caricare montagne di cagate,
            no?Infatti ci sono.Il fatto che tu non le trovi non vuol dire che non ci sono.


            Ti ricordo che questo e' un forum tecnico e
            noi

            che ci scriviamo sopra siamo tutti
            informatici

            preposti a fare anche controlli di questo

            genere.

            Se ti dico che non si puo' non lo dico
            perche'

            non sono capace, lo dico perche' non si

            puo'.



            V. sopra
            Non si tratta di filtrare tutto a priori senza
            farsi scappare nulla, si tratta di tenere
            ragionevolmente d'occhio i settori più caldi. E'
            ovvio che non fai una retata antidroga in un
            asilo nido ma un occhio in discoteca ce lo butti,
            no?Ma non si tratta neppure di chiudere le discoteche o di costringere il gestore a perquisire tutti all'ingresso solo perche' una volta, in una discoteca, qualcuno si e' fatto una canna.

            Dammi delle specifiche tu e vedrai come te le

            smonto portandoti esempi palesi che aggirano
            le

            tue specifiche con tutta

            tranquillita'.




            I negozi hanno gli addetti alla


            sicurezza?



            Che non possono perquisire, ne' trattenere le

            persone contro la loro

            volonta'.



            Certo, ma al contrario su eBay possono
            tranquillamente eliminarti l'inserzione e
            chiuderti l'account e segnalarti alle
            autorità.Lo fanno.Di che cosa stiamo discutendo?


            Bene, fai lo stesso, invece di usare


            personlae per inventare cazzatine di

            pulsanti

            mi


            piace o mi fa vomitare e menate del
            genere


            semplicementi controlli cosa succede A
            CASA

            TUA.



            Controlli come?

            Non fare lo gnorri, com'è che tutto il resto del
            mondo si accorge di certe cose e il padrone di
            casa no???Quali cose?Io non mi sono mai accorto che ci fossero dei falsi l'Oreal.Non e' tutto il mondo che se ne accorge, ma solo chi sa che cosa cercare, vale a dire il signor l'Oreal in questo caso.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: panda rossa

            Vende un servizio.
            Ma che c'entra?L'hai detto tu che non vende niente e io ti ho smentito, tutto qua.
            Il venditore potrebbe vendere la stessa cosa
            senza passare da
            eBay.

            Ovvio, ma visto che passa per eBay eBay non è l'aria e quindi può essere coinvolto.





            In quanto agli incassi della
            pubblicita',

            chi

            e'


            che incassa dai cartelloni pubblicitari
            ai

            lati


            delle


            autostrade?






            Proprio la pubblicità è uno degli argomenti
            del

            contendere di tutta la

            faccenda

            Quindi se non ci fosse pubblicita' allora sarebbe
            tutto a
            posto?Tu leggiti il testo della corte così capisci, altrimenti parliamo di aria fritta.
            Non diciamo fesserie!
            O c'e' una illegalita' o non c'e'.
            Non esiste che ci sia solo se c'e' la pubblicita'.Si parla di parole chiave per adwords e compagnia bella




            prova ad avere un negozio e dentro
            il

            tuo


            negozio



            avere uno spacciatore o

            l'extracomunitario


            che



            vende i falsi e vediamo quanto



            duri...





            Se ho un negizio mio ci vendo io, non lo


            spacciatore.



            Certo... la droga la regala... ho detto che
            lo

            spacciatore spaccia nel tuo negozio. Mai
            sentito

            parlare di locali che hanno CHIUSO per

            spaccio??

            Locali che hanno chiuso se il titolare spaccia.Non necessariamente, ma se favorisce consapevolmente cambia poco e finisce male pure lui.
            Quando uno spacciatore spaccia all'interno di una
            discoteca, indagano, ma se il titolare e'
            estraneo, mica
            chiudono.




            Se io ho un locale che affitto a
            qualcuno

            che

            ci


            mette un negozio ne risponde lui se
            vende


            droga.






            Non cambiare esempio

            Tu fai esempi fuori luogo.


            Sulla base del suo stesso regolamento:




            http://pages.ebay.it/help/policies/items-ov.html



            Non sei obbligato ma è tuo interesse farlo:



            46 In its judgment, the High Court of

            Justice

            The High Court of Justice non ha alcuna
            giurisdizione al di fuori degli stati
            uniti.Peccato che si parla di quella Britannica visto che l'eBay coinvolto è quello in UK non esiste l'high court in USA
            E pure le leggi degli stati uniti non valgono qui
            da
            noi.
            Infatti si fa riferimento a direttive UE.Ripeto... leggi l'originale

            Come me lo spieghi allora che la più grande

            piattaforma video al mondo, YT, non si
            ritrova

            invasa da pornazzi, snuff movie ecc.? E non
            ne

            peschi manco uno. Fortuna?

            Caso?

            Non e' vero. I pornazzi ci sono.Tonnellate guarda...
            Non li trovi se cerchi "pornazzo" perche' hanno
            filtrato le chiavi di
            ricerca.Oh vedi che i controlli si possono fare!
            Ma se carichi un XXXXX e lo chiami "le mie
            vacanze", resta su YT per un bel pezzo, finche'
            qualcuno non lo nota e lo
            segnala.


            Ci sarà pure più di qualche bricconcello che

            anche solo per passare il tempo potrebbe

            divertirsi a caricare montagne di cagate,

            no?

            Infatti ci sono.
            Il fatto che tu non le trovi non vuol dire che
            non ci
            sono.
            Se li voglio non vado certo a cercarli su YT, semplicemente non ho visto in tanti anni mai grandi problemi e se non altro per caso dovrebbero uscire, mentre per altri settori di scandali e scassamenti vari ci sono.




            Ti ricordo che questo e' un forum
            tecnico
            e

            noi


            che ci scriviamo sopra siamo tutti

            informatici


            preposti a fare anche controlli di
            questo


            genere.


            Se ti dico che non si puo' non lo dico

            perche'


            non sono capace, lo dico perche' non si


            puo'.






            V. sopra

            Non si tratta di filtrare tutto a priori
            senza

            farsi scappare nulla, si tratta di tenere

            ragionevolmente d'occhio i settori più
            caldi.
            E'

            ovvio che non fai una retata antidroga in un

            asilo nido ma un occhio in discoteca ce lo
            butti,

            no?

            Ma non si tratta neppure di chiudere le
            discoteche o di costringere il gestore a
            perquisire tutti all'ingresso solo perche' una
            volta, in una discoteca, qualcuno si e' fatto una
            canna.
            Si tratta solo di far rispettare il suo stesso regolamento ("Vogliamo fare in modo che la vostra esperienza su eBay sia piacevole. Per questo motivo abbiamo creato delle Linee guida che contengono informazioni su come creare inserzioni che non violano la legge o i marchi di terze parti.") che, ovviamente, si ispira alle leggi in vigore. Se non se ne deve occupare eBay chi dovrebbe farlo?


            Dammi delle specifiche tu e vedrai come
            te
            le


            smonto portandoti esempi palesi che
            aggirano

            le


            tue specifiche con tutta


            tranquillita'.






            I negozi hanno gli addetti alla



            sicurezza?





            Che non possono perquisire, ne'
            trattenere
            le


            persone contro la loro


            volonta'.






            Certo, ma al contrario su eBay possono

            tranquillamente eliminarti l'inserzione e

            chiuderti l'account e segnalarti alle

            autorità.

            Lo fanno.
            Di che cosa stiamo discutendo?




            Bene, fai lo stesso, invece di
            usare



            personlae per inventare cazzatine
            di


            pulsanti


            mi



            piace o mi fa vomitare e menate del

            genere



            semplicementi controlli cosa
            succede
            A

            CASA


            TUA.





            Controlli come?



            Non fare lo gnorri, com'è che tutto il resto
            del

            mondo si accorge di certe cose e il padrone
            di

            casa no???

            Quali cose?
            Io non mi sono mai accorto che ci fossero dei
            falsi
            l'Oreal.Nemmeno io perché non mi interessa il settore se però, come diceva il tizio sull'eBay cinese, ti trovi da svariato tempo intere sezioni fuori legge o al limite di questa ti attiverai o no? Non si parla solo di l'Oreal tra l'altro.
            Non e' tutto il mondo che se ne accorge, ma solo
            chi sa che cosa cercare, vale a dire il signor
            l'Oreal in questo
            caso.Allora questo signore è un genio e ha trovato cose difficilissime da trovare e il venditore è uno sfigato visto che ha visibilità scarsissima...
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia




            Primo, le autostrade sono pubbliche e vengono

            date ai privati in concessione e i controlli
            li

            fanno le forze dell'ordine. eBay è privato e

            visto che gli annunci altro non sono se non
            dati

            nei suoi db può benissimo controllare anche
            molto

            meglio che non i veicoli di

            passaggio.

            E allora parliamo di taxi.
            Il taxi e' privato?
            Il tassista e' tenuto a controllare che tu non
            abbia droga nel tuo
            bagaglio?Cosa c'entra, la capisci la differenza tra un annuncio bello pubblico visibile a tutti e uno che nasconde la droga nelle mutande? Oltre al fatto che eBay si piglia la commissione sulla droga venduta e il tassista no, non trae guadagno da te che porti droga in taxi ma solo dal trasportarti dal punto A al punto B
            Il tassista viene incriminato in qualche modo se
            tu hai usato quel taxi per viaggiare con la
            droga?

            Spiega.Spiegato sopra. Si parla di consapevolezza, se il tassista lo sa e favorisce lo incriminano eccome. Di quello discutevano alla corte, basta leggere.


            Secondo, finiamola con questa baggianata dei

            corrieri. Secondo te il criminale, sapendo il

            rischio che corre vista l'inefficienza del

            servizio e dovendo mettere mittente e

            destinatario usa il corriere? Ma per

            favore!

            Stiamo formulando ipotesi.
            Se non riesci a smontare le ipotesi, ammetti il
            torto e non dire che sono
            baggianate.Sei tu che devi dimostrare la tua ipotesi non io che devo smontartela, è la logica stessa che te la smonta o tu credi davvero che la droga circoli via UPS e compagnia bella? L'ipotesi l'hai sollevata tu, porta tu le prove.


            Terzo, gli annunci incriminati violano prima
            di

            tutto gli stessi termini e condizioni di eBay

            quindi è anche interesse di eBay controllare,

            altrimenti che le metti a fare le

            regole???

            eBay controlla gli annunci, non la natura della
            merce.non si parla solo di falsi, è l'articolo di PI che è fuorviante e troppo sinteticonessuno dice che eBay debba venirti in casa a controllare la tua merce
            Gli annunci sono controllabili.
            La natura della merce no.
            Io posso tranquillamente mettere in vendita
            bustine di BOROTALCO su ebay senza che eBay mi
            possa dire
            niente.
            Poi lo sappiamo io e i miei clienti che quello
            non e' borotalco, ma tu non puoi pretendere che
            ebay faccia lo
            sceriffo!NOn si sta parlando di quello


            Tu controlli chi entra a casa tua?

            No. Sicuro?
            In casa mia entrano solo amici e conoscenti.Ah ecco appunto... controlli quindi non dire che non controlli. Per controllo non intendo perquisizione e ispezione rettale. Se l'amico X è segnalato dalle forze dell'ordine non credo che lo fai entrare così a cuor leggero.
            Purtroppo mi tocca pure far entrare le forze
            dell'ordine se hanno un
            mandato.
            Gli altri non li controllo, ma se ne stanno fuori
            da casa
            mia.
            Appunto, gli inserzionisti invece stanno DENTRO casa tua.

            Altrimenti, basta fare l'intermediario di

            qualsiasi cosa e tutto va bene. Esistono i

            filtri, gli annunci sono pubblici, come li ha

            visti e SEGNALATI l'Oreal o chi per lei, lo
            può

            fare anche il dipendente eBay.

            Il dipendente eBay e' tenuto forse a conoscere
            tutti i marchi pubblicitari del
            mondo?Male non gli farebbe visto che deve stabilire in base a questo:http://pages.ebay.it/help/policies/brand-name.htmle questo http://pages.ebay.it/help/policies/replica-counterfeit.htmlperché di questo e poco altro si sta parlando
            Se l'Oreal ritiene che qualcuno abusi del suo
            marchio si attivera' come ha fatto, ma senza
            mettere eBay di
            mezzo.
            Se l'inserzionista pubblica su eBay e eBay fa orecchi da mercante con chi se la deve prendere con Babbo Natale?

            Non si tratta di

            esaminare TUTTI GLI ANNUNCI SEMPRE ma di
            fare
            dei

            controlli,

            QUALI CONTROLLI????
            SPECIFICA!


            specie se ti sono stati richiesti e

            specie sei hai un regolamento da far
            rispettare,

            Vuoi fare un esempio di controlli?
            Per esempio: "Tutte le inserzioni che contengono
            "l'Oreal" nel titolo sono vietati". Questo
            controllo si puo'
            fare.
            Pensi di aver risolto qualcosa?non si tratta di vietare il titolo e lo sai pure tu


            Se avessi letto la sentenza sapresti che ad

            esempio c'era gente che vendeva i famosi
            campioni

            gratuiti...

            Evidentemente c'era qualcuno che li comprava.
            Fesso chi compra visto che poteva ottenerli
            gratuitamente.
            Puoi provare a vendere l'aria in barattolo,
            allora.Non è la stessa cosa, un conto è vendere cose inutili che solo i fessi comprano, un altro e vendere cose che NON puoi vendere.


            per quello non serve la sfera di

            cristallo c'è scritto su ogni confezione che
            non

            è destinata alla

            vendita...

            Sara' scritto sulla confezione, ma non sul testo
            dell'inserzione.Ovvio, mica lo scrivono ma lo sanno anche i muri e lo deve sapere pure eBay, se fai un'attività commerciale le leggi le devi sapere e anche se non le sai finisci nei guai uguale.
            Ripeto: che cosa ne sa eBay?Fai controlli campione e se peschi uno che mette le foto di campioni gratuti e li vende lo cacci. Non pescherai tutti ma qualcuno sì.
          • panda rossa scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia
            ebay non è un'autostrada o un corriere, è un
            grande negozio virtuale che incassa dalla
            pubblicità e dalle commissioni sulle vendite,eBay non e' un negozio.Non vende niente.Infatti se tu acquisti qualcosa su eBay e chiedi fattura, la fattura non la emette mica eBay.In quanto agli incassi della pubblicita', chi e' che incassa dai cartelloni pubblicitari ai lati delle autostrade?
            prova ad avere un negozio e dentro il tuo negozio
            avere uno spacciatore o l'extracomunitario che
            vende i falsi e vediamo quanto
            duri...Se ho un negizio mio ci vendo io, non lo spacciatore.Se io ho un locale che affitto a qualcuno che ci mette un negozio ne risponde lui se vende droga.
            L'Anas non può controllare se per le "sue" strade
            transitano delinquenti o meno, ebay invece un
            certo controllo lo può attuare su non facciamo
            ridere dietro. No, no, ridiamo pure.Sulla base di che cosa si puo' fare un certo controllo?Ti ricordo che questo e' un forum tecnico e noi che ci scriviamo sopra siamo tutti informatici preposti a fare anche controlli di questo genere.Se ti dico che non si puo' non lo dico perche' non sono capace, lo dico perche' non si puo'.Dammi delle specifiche tu e vedrai come te le smonto portandoti esempi palesi che aggirano le tue specifiche con tutta tranquillita'.
            I negozi hanno gli addetti alla
            sicurezza? Che non possono perquisire, ne' trattenere le persone contro la loro volonta'.
            Bene, fai lo stesso, invece di usare
            personlae per inventare cazzatine di pulsanti mi
            piace o mi fa vomitare e menate del genere
            semplicementi controlli cosa succede A CASA TUA.Controlli come?
            Visto che l'articolo dice che ebay non ha fatto
            nulla di nulla e si è intascata i soldini belli è
            giusto che faccia qualcosa visto che ogni tantoi
            controlli li fanno anche su idiozie
            totali.Che cosa deve fare eBay.Il massimo che puo' fare e' accogliere segnalazioni, e le segnalazioni vengono accolte, ed alcune inserzioni vengono bloccate e account sospesi, pure con un certo abuso di potere e giustizia un po' troppo sommaria.Eppure non ti basta.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ciccio quanta ciccia

            ebay non è un'autostrada o un corriere, è un

            grande negozio virtuale che incassa dalla

            pubblicità e dalle commissioni sulle vendite,

            eBay non e' un negozio.
            Non vende niente.
            Infatti se tu acquisti qualcosa su eBay e chiedi
            fattura, la fattura non la emette mica
            eBay.Al di là del fatto che la faccenda, come dicevo a Sgabbio è più complessa di quanto espresso nell'articolo di PI, eBay vende vende eccome: http://pages.ebay.it/help/sell/fees.htmlVende inserzioni e altri servizi e incassa commissioni.

            In quanto agli incassi della pubblicita', chi e'
            che incassa dai cartelloni pubblicitari ai lati
            delle
            autostrade?
            Proprio la pubblicità è uno degli argomenti del contendere di tutta la faccenda

            prova ad avere un negozio e dentro il tuo
            negozio

            avere uno spacciatore o l'extracomunitario
            che

            vende i falsi e vediamo quanto

            duri...

            Se ho un negizio mio ci vendo io, non lo
            spacciatore.Certo... la droga la regala... ho detto che lo spacciatore spaccia nel tuo negozio. Mai sentito parlare di locali che hanno CHIUSO per spaccio??
            Se io ho un locale che affitto a qualcuno che ci
            mette un negozio ne risponde lui se vende
            droga.
            Non cambiare esempio

            L'Anas non può controllare se per le "sue"
            strade

            transitano delinquenti o meno, ebay invece un

            certo controllo lo può attuare su non
            facciamo

            ridere dietro.

            No, no, ridiamo pure.
            Sulla base di che cosa si puo' fare un certo
            controllo?
            Sulla base del suo stesso regolamento:http://pages.ebay.it/help/policies/items-ov.htmlNon sei obbligato ma è tuo interesse farlo:46 In its judgment, the High Court of Justice notes that eBay has installed filters in order to detect listings which might contravene the conditions of use of the site. That court also notes that eBay has developed, using a programme called VeRO (Verified Rights Owner), a notice and take-down system that is intended to provide intellectual property owners with assistance in removing infringing listings from the marketplace. LOréal has declined to participate in the VeRO programme, contending that the programme is unsatisfactory.47 The High Court of Justice has also stated that eBay applies sanctions, such as the temporary or even permanent suspension of sellers who have contravened the conditions of use of the online marketplace.48 Despite the findings set out above, the High Court of Justice took the view that eBay could do more to reduce the number of sales on its online marketplace which infringe intellectual property rights. According to that court, eBay could use additional filters. It could also include in its rules a prohibition on selling, without the consent of the trade mark proprietors, trade-marked goods originating from outside the EEA. It could also impose additional restrictions on the volumes of products that can be listed at any one time and apply sanctions more rigorously.Come me lo spieghi allora che la più grande piattaforma video al mondo, YT, non si ritrova invasa da pornazzi, snuff movie ecc.? E non ne peschi manco uno. Fortuna? Caso?Ci sarà pure più di qualche bricconcello che anche solo per passare il tempo potrebbe divertirsi a caricare montagne di cagate, no?
            Ti ricordo che questo e' un forum tecnico e noi
            che ci scriviamo sopra siamo tutti informatici
            preposti a fare anche controlli di questo
            genere.
            Se ti dico che non si puo' non lo dico perche'
            non sono capace, lo dico perche' non si
            puo'.
            V. sopraNon si tratta di filtrare tutto a priori senza farsi scappare nulla, si tratta di tenere ragionevolmente d'occhio i settori più caldi. E' ovvio che non fai una retata antidroga in un asilo nido ma un occhio in discoteca ce lo butti, no?
            Dammi delle specifiche tu e vedrai come te le
            smonto portandoti esempi palesi che aggirano le
            tue specifiche con tutta
            tranquillita'.


            I negozi hanno gli addetti alla

            sicurezza?

            Che non possono perquisire, ne' trattenere le
            persone contro la loro
            volonta'.
            Certo, ma al contrario su eBay possono tranquillamente eliminarti l'inserzione e chiuderti l'account e segnalarti alle autorità.

            Bene, fai lo stesso, invece di usare

            personlae per inventare cazzatine di
            pulsanti
            mi

            piace o mi fa vomitare e menate del genere

            semplicementi controlli cosa succede A CASA
            TUA.

            Controlli come?Non fare lo gnorri, com'è che tutto il resto del mondo si accorge di certe cose e il padrone di casa no???


            Visto che l'articolo dice che ebay non ha
            fatto

            nulla di nulla e si è intascata i soldini
            belli
            è

            giusto che faccia qualcosa visto che ogni
            tantoi

            controlli li fanno anche su idiozie

            totali.

            Che cosa deve fare eBay.
            Il massimo che puo' fare e' accogliere
            segnalazioni, e le segnalazioni vengono accolte,
            ed alcune inserzioni vengono bloccate e account
            sospesi, pure con un certo abuso di potere e
            giustizia un po' troppo
            sommaria.
            Eppure non ti basta.Non è a me che deve bastare ma a chi si è lamentato e la corte ha sollevato dei problemi, accogliendo certe cose, respingendo altre e volendo approfondirne di altre ancora, tutto qua.
      • Picchiatell o scrive:
        Re: Il problema è uno solo:
        - Scritto da: ma cosa dici
        e finche' non ci saranno LEGGI chiare che le
        imporranno certi controlli e soprattutto
        erogheranno sanzioni, l'importante per lei e'
        fare soldi senza impaurire troppo i poteri forti
        e l'opinione
        pubblica..se fosse cosi il 99% della merce esposta in centri commerciali o grandi distribuzione verrebbe fermata alle frontiere ...quali poi frontiere ?la realtà delle cose e' che la qualità tanto decantata dal marchio non esiste piu'...
    • Roberto Bottari scrive:
      Re: Il problema è uno solo:
      I falsi non sono "eccedenza" degli originali, sono... falsi! Il resto sono XXXXXXcce.eBay è decisamente responsabile perchè non fa niente, n-i-e-n-t-e, per fermare il fenomeno. E per ogni vendita di prodotto contraffatto incassa pure una commissione. E poi ne incassa un'altra con Paypal. Ora è chiaro perchè non fa niente?La metà dell'abbigliamento su ebay è falso. La metà dei venditori non è in regola e, grazie a ebay, si inventa attività palesemente in nero. Ricordo i tempi del bracciale tiffany con il cuoricino, in vendita c'erano SOLO FALSI e forse ancora ce ne sono. Ci sono account con migliaia, MIGLIAIA di feedback, ossia migliaia di transazioni.C'è ancora qualcuno che crede all'innocenza di ebay? Illusi, era ora che la corte europea fermasse questo mercato clandestino. Immaginate se ebay non ci fosse, sarebbe un XXXXXXX problema per i venditori farsi trovare su internet.
      • troll di allevament o scrive:
        Re: Il problema è uno solo:
        Esiste sempre Amazon.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Il problema è uno solo:
        un'altro che non sa quello che dice....
        • Urrrr scrive:
          Re: Il problema è uno solo:
          Un altro che non sa scrivere in italiano :( sigh....
          • Sgabbio scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            Un'altro che non ha argomenti è trolla violando la policy del sito.
          • blood pouch scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            Stai zitto che fai più bella figura, asino...
          • p4bl0 scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: Sgabbio
            Un'altro che non ha argomenti è trolla violando
            la policy del
            sito.per la cronaca "è" al posto di "e", "ha" al posto di "a" e "un'" non sono errori di sintassi né di battitura
      • panda rossa scrive:
        Re: Il problema è uno solo:
        - Scritto da: Roberto Bottari
        I falsi non sono "eccedenza" degli originali,
        sono... falsi! Il resto sono
        XXXXXXcce.

        eBay è decisamente responsabile perchè non fa
        niente, n-i-e-n-t-e, per fermare il fenomeno. E
        per ogni vendita di prodotto contraffatto incassa
        pure una commissione. E poi ne incassa un'altra
        con Paypal. Ora è chiaro perchè non fa
        niente?Pure le autostrade incassano il pedaggio di tutti i camion che trasportano merce rubata, rifiuti tossici, clandestini, droga...E non fa niente n-i-e-n-t-e per fermare il fenomeno.
        La metà dell'abbigliamento su ebay è falso. Calcolo preciso!Hai passato tutte le inserzioni una ad una?Non avrai difficolta' a postare un link di una inserzione di abbigliamento falso visto che sono la meta'.
        La
        metà dei venditori non è in regola e, grazie a
        ebay, si inventa attività palesemente in nero.Tu che ne sai?Hai rilevato illegalita'?Vai a sporgere denuncia presso l'autorita' competente.
        Ricordo i tempi del bracciale tiffany con il
        cuoricino, in vendita c'erano SOLO FALSI e forse
        ancora ce ne sono. Ci sono account con migliaia,
        MIGLIAIA di feedback, ossia migliaia di
        transazioni.Embe'?Chi ha perso che cosa per via di questo fantomatico bracciale?
        C'è ancora qualcuno che crede all'innocenza di
        ebay? Io!
        Illusi, era ora che la corte europea
        fermasse questo mercato clandestino. Immaginate
        se ebay non ci fosse, sarebbe un XXXXXXX problema
        per i venditori farsi trovare su
        internet.Sarebbe un problema prima di tutto per i clienti che sarebbero costretti a rivolgersi ancora da quei ladri dei bottegai.Nei negozi fisici si deve andare solo per provare la merce, per fare domande, per toccar con mano, per annotare i prezzi, e poi, una volta individuato quello che si desidera comprare, si cerca in rete chi vende quel modello al minor prezzo.E solo se il minor prezzo e' quello del negozio si ritorna al negozio a comprarlo.
        • ciccipuppa scrive:
          Re: Il problema è uno solo:
          - Scritto da: panda rossa
          Nei negozi fisici si deve andare solo per provare
          la merce, per fare domande, per toccar con mano,
          per annotare i prezzi, e poi, una volta
          individuato quello che si desidera comprare, si
          cerca in rete chi vende quel modello al minor
          prezzo.Rischiando di ritrovarsi in mano un pezzo di importazione parallela, e che in caso di problemi l'assistenza autorizzata non vorrà toccare nemmeno col proverbiale palo lungo un metro.
          • panda rossa scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: ciccipuppa
            - Scritto da: panda rossa


            Nei negozi fisici si deve andare solo per
            provare

            la merce, per fare domande, per toccar con
            mano,

            per annotare i prezzi, e poi, una volta

            individuato quello che si desidera comprare,
            si

            cerca in rete chi vende quel modello al minor

            prezzo.

            Rischiando di ritrovarsi in mano un pezzo di
            importazione parallela, e che in caso di problemi
            l'assistenza autorizzata non vorrà toccare
            nemmeno col proverbiale palo lungo un
            metro.E' un rischio che vale la pena correre quando si risparmia oltre il 50%.
          • ciccipuppa scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ciccipuppa

            - Scritto da: panda rossa




            Nei negozi fisici si deve andare solo
            per

            provare


            la merce, per fare domande, per toccar
            con

            mano,


            per annotare i prezzi, e poi, una volta


            individuato quello che si desidera
            comprare,

            si


            cerca in rete chi vende quel modello al
            minor


            prezzo.



            Rischiando di ritrovarsi in mano un pezzo di

            importazione parallela, e che in caso di
            problemi

            l'assistenza autorizzata non vorrà toccare

            nemmeno col proverbiale palo lungo un

            metro.

            E' un rischio che vale la pena correre quando si
            risparmia oltre il
            50%.^------ Zhang? Wei? Prendete appunti: questo signore qui è bidonabile.
          • panda rossa scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: ciccipuppa

            ^------ Zhang? Wei? Prendete appunti: questo
            signore qui è
            bidonabile.Dammi l'indirizzo di questo negozio che vado a curiosare.
          • gINo scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            Si vede che acquisti pochissimo online, io lo faccio da oltre 3 anni e mai un pacco, devo dire che io compro solo in negozi online , e che pago sempre con paypal, ultimamente però ho scoperto A**a*on.it ed è una cosa fantastica, sia come prezzi che come servizio, e poi spedisce gratis!! E non è una cosa da sottovalutare visto che la maggior parte dei negozi si fa pagare dai 4 per ritirare nei punti di ritiro anche ad oltre 10! Quindi io do sempre un occhiata li prima di acquistare da altre parti! Ormai il mio migliore amico è lui e tro**pr**zi.it che mi aiuta a vedere se conviene comprare li o in altri negozi!
          • ciccipuppa scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: gINo
            Si vede che acquisti pochissimo online, io lo
            faccio da oltre 3 anniBelìn, da una vita! Io da quando si pagava coi bonifici (quando andava bene) e coi vaglia postali (quando andava male) perché Paypal non accettava ancora iscrizioni fuori dagli USA.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            allora perchè dici ste bischerate ?
          • ciccipuppa scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: Sgabbio
            allora perchè dici ste bischerate ?Perché ho abbastanza esperienza in merito da sapere di cosa parlo?Oh ma poi sti XXXXX, ognuno è libero di buttare soldi come vuole.
          • Picchiatell o scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: ciccipuppa
            - Scritto da: panda rossa


            Nei negozi fisici si deve andare solo per
            provare

            la merce, per fare domande, per toccar con
            mano,

            per annotare i prezzi, e poi, una volta

            individuato quello che si desidera comprare,
            si

            cerca in rete chi vende quel modello al minor

            prezzo.

            Rischiando di ritrovarsi in mano un pezzo di
            importazione parallela, e che in caso di problemi
            l'assistenza autorizzata non vorrà toccare
            nemmeno col proverbiale palo lungo un
            metro.guarda che neanche con i pezzi "originali" l'assistenza vuole averci a che fare superati i 6 mesi....
          • ciccipuppa scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: Picchiatell o
            - Scritto da: ciccipuppa

            - Scritto da: panda rossa




            Nei negozi fisici si deve andare solo
            per

            provare


            la merce, per fare domande, per toccar
            con

            mano,


            per annotare i prezzi, e poi, una volta


            individuato quello che si desidera
            comprare,

            si


            cerca in rete chi vende quel modello al
            minor


            prezzo.



            Rischiando di ritrovarsi in mano un pezzo di

            importazione parallela, e che in caso di
            problemi

            l'assistenza autorizzata non vorrà toccare

            nemmeno col proverbiale palo lungo un

            metro.

            guarda che neanche con i pezzi "originali"
            l'assistenza vuole averci a che fare superati i 6
            mesi....Il mio PC Packard Bell defunto dopo sei anni di onorato servizio e il mio Mac (vecchiotto ma in buona salute) ti smentiscono; nel secondo caso mi hanno addirittura autorizzato un intervento gratuito fuori garanzia.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            Ma la apple è un caso molto raro di assistenza che fa il suo dovere nella maggioranza dei casi.C'è da dire però che non vuole usare la garanzia di legge, ma farti pagare apple care, che se pur un ottimo servizio, cerca di "spillar soldi" evitando di supportare la garanzia che deve fare per legge.
          • ciccipuppa scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: Sgabbio
            Ma la apple è un caso molto raro di assistenza
            che fa il suo dovere nella maggioranza dei
            casi.

            C'è da dire però che non vuole usare la garanzia
            di legge, ma farti pagare apple care, che se pur
            un ottimo servizio, cerca di "spillar soldi"
            evitando di supportare la garanzia che deve fare
            per
            legge.Non ho parlato solo di Apple e sul Mac in questione non ho pagato Applecare; potrei citare anche Commodore, tipo venti e passa anni fa, o Korg...in generale io l'elettronica la tratto benino, quindi esclusi difetti di assemblaggio è raro che abbia dovuto portare qualcosa in assistenza durante il periodo di validità della garanzia.Il succo del discorso è: prova a chidere lo stesso servizio su un prodotto di importazione parallela o di aftermarket e vedi se riesci a ottenerlo.SPOILER: No.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            Se non lo fa i casi sono 2: o la legge in qualche modo glielo consente e quindi non viola nulla o è superparaculata e da anni nessuno la tocca, altrimenti non si spiega perché lei mette un anno e tutti gli altri 2.
          • harvey scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: Picchiatell o
            guarda che neanche con i pezzi "originali"
            l'assistenza vuole averci a che fare superati i 6
            mesi....Non e' vero, la garanzia la danno tutti. E i più seri manco battono ciglio, ti sostituiscono il pezzo subito
        • Harvey scrive:
          Re: Il problema è uno solo:
          - Scritto da: panda rossa
          Pure le autostrade incassano il pedaggio di tutti
          i camion che trasportano merce rubata, rifiuti
          tossici, clandestini,
          droga...Le autostrade fanno passare tutti indiscriminatamente (non ti perquisiscono, non ti bannano, ecc ecc) e lasciano che se la sbrighi la poliziaEbay invece vede cosa vendono e decidono se bloccarlo o no. Quindi visto che ha questo potere, e' troppo comodo dire che non può farci niente :D
          Sarebbe un problema prima di tutto per i clienti
          che sarebbero costretti a rivolgersi ancora da
          quei ladri dei
          bottegai.Ma comprare qualcosa di non copiato no?Capisco che tu voglia a tutti i costi la D&G sui tuoi vestiti, ma per averla devi pagare. Se rinunci a quel marchio trovi tutto a meno e pure in forma legale!
          Nei negozi fisici si deve andare solo per provare
          la merce, per fare domande, per toccar con mano,
          per annotare i prezzi, e poi, una volta
          individuato quello che si desidera comprare, si
          cerca in rete chi vende quel modello al minor
          prezzo.Ragionamento da allezzitoMa secondo te i negozianti ci stanno per far un servizio per te?Se vuoi comprare su internet non andare nel negozio... un minimo di coerenza
          • panda rossa scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: Harvey
            Le autostrade fanno passare tutti
            indiscriminatamente (non ti perquisiscono, non ti
            bannano, ecc ecc) e lasciano che se la sbrighi la
            polizia

            Ebay invece vede cosa vendono e decidono se
            bloccarlo o no. Quindi visto che ha questo
            potere, e' troppo comodo dire che non può farci
            niente
            :DIn base a che cosa decidono?Tra lasciare che ci sia gente che vende droga o dare ad eBay il potere di cancellare una mia onestissima inserzione senza alcuna motivazione ne' appello alla magistratura, io preferisco mille volte la prima possibilita'.Non voglio che eBay possa fare da sceriffo e giudice!

            Sarebbe un problema prima di tutto per i
            clienti

            che sarebbero costretti a rivolgersi ancora
            da

            quei ladri dei

            bottegai.

            Ma comprare qualcosa di non copiato no?Ma saranno affaracci miei?Se la borsetta tarocca costa meno, perche' devo spendere 500 euro per avere quella con la mela masticata?Mica devo rivenderla quella borsetta, la uso io!
            Capisco che tu voglia a tutti i costi la D&G sui
            tuoi vestiti, ma per averla devi pagare.Ma perche'?Considerando che tanto mai e poi mai io spenderei piu' di 10 euro per una maglietta, e alla bancarella trovo due magliette entrambe a 10 euro, una tutta bianca e l'altra con D&G, perche' non posso prendere la seconda?O anche qui facciamo come le major che ad ogni patacca venduta corrisponde una mancata vendita?
            Se
            rinunci a quel marchio trovi tutto a meno e pure
            in forma legale!Se non trovo il marchio, e mi serve la maglietta, prendo quella senza.Partiamo dal principio che a me serve una maglietta, non il marchio.A parita' di maglietta (e di prezzo) magari scelgo quella col marchio.

            Nei negozi fisici si deve andare solo per
            provare

            la merce, per fare domande, per toccar con
            mano,

            per annotare i prezzi, e poi, una volta

            individuato quello che si desidera comprare,
            si

            cerca in rete chi vende quel modello al minor

            prezzo.

            Ragionamento da allezzito

            Ma secondo te i negozianti ci stanno per far un
            servizio per te?Per quanto mi riguarda potrebbero chiudere tutti anche domani.Ma finche' sono aperti ne approfitto.
            Se vuoi comprare su internet non andare nel
            negozio... un minimo di coerenzaSe esiste internet puoi anche chiudere il negozio. Un minimo di coerenza anche da parte tua.Bisogna eliminare tutti gli intermediari non necessari.
          • shivan scrive:
            Re: Il problema è uno solo:

            In base a che cosa decidono?
            Tra lasciare che ci sia gente che vende droga o
            dare ad eBay il potere di cancellare una mia
            onestissima inserzione senza alcuna motivazione
            ne' appello alla magistratura, io preferisco
            mille volte la prima
            possibilita'.
            Non voglio che eBay possa fare da sceriffo e
            giudice!Questo dimostra solo che non hai mai venduto nulla su ebay, NULLA!Ti cancellano inserzioni per qualsiasi cosa, dai biglietti alle allusioni a pagamenti con postepay.Mi dispiace molto che sia proprio tu a parlare in favore del più aberrante censore commerciale del mondo.
            Ma saranno affaracci miei?
            Se la borsetta tarocca costa meno, perche' devo
            spendere 500 euro per avere quella con la mela
            masticata?
            Mica devo rivenderla quella borsetta, la uso io!Hai ragione.
            Ma perche'?
            Considerando che tanto mai e poi mai io spenderei
            piu' di 10 euro per una maglietta, e alla
            bancarella trovo due magliette entrambe a 10
            euro, una tutta bianca e l'altra con D&G, perche'
            non posso prendere la
            seconda?

            O anche qui facciamo come le major che ad ogni
            patacca venduta corrisponde una mancata
            vendita?Perchè sei un tamarro schifoso e ti prendi la tarocca solo perchè sei povero e vuoi dimostrare il contrario.Quindi, a logica, hai torto a priori in quanto stupido e non adatto al ragionamento e al dialogo.In ogni caso è meglio che studi (e tanto) sociologia e psicologia.
            Se non trovo il marchio, e mi serve la maglietta,
            prendo quella
            senza.
            Partiamo dal principio che a me serve una
            maglietta, non il
            marchio.
            A parita' di maglietta (e di prezzo) magari
            scelgo quella col
            marchio.No, scegli il marchio. Se ti serve una maglietta fai come fanno in tanti. Vai al supermercato! Al Bennet ci sono un sacco di offerte di magliette a 7 e su eBay trovi stock con magliette a basso costo.
            Per quanto mi riguarda potrebbero chiudere tutti
            anche
            domani.
            Ma finche' sono aperti ne approfitto. Egoismo. Il male peggiore per una società. Base e fondamento di guerre e miseria.
            Se esiste internet puoi anche chiudere il
            negozio. Un minimo di coerenza anche da parte
            tua.

            Bisogna eliminare tutti gli intermediari non
            necessari.Io non ho internet a casa (perchè sono povero e non me lo posso permettere) e in ufficio non posso cincischiare per ore per fare la spesa o comprarmi le magliette.Come dicevo sopra, egoismo...tu esisti e gli altri sono XXXXX.Grazie di essere la minoranza.
          • harvey scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: panda rossa
            In base a che cosa decidono?
            Tra lasciare che ci sia gente che vende droga o
            dare ad eBay il potere di cancellare una mia
            onestissima inserzione senza alcuna motivazione
            ne' appello alla magistratura, io preferisco
            mille volte la prima
            possibilita'.
            Non voglio che eBay possa fare da sceriffo e
            giudice!Ma ebay lo fa di già!!!!
            Ma perche'?
            Considerando che tanto mai e poi mai io spenderei
            piu' di 10 euro per una maglietta, e alla
            bancarella trovo due magliette entrambe a 10
            euro, una tutta bianca e l'altra con D&G, perche'
            non posso prendere la
            seconda?Perchè è stato copiato?Cavolo per te rispettare il lavoro altrui e' proprio impossibile ...
            Se non trovo il marchio, e mi serve la maglietta,
            prendo quella
            senza.
            Partiamo dal principio che a me serve una
            maglietta, non il
            marchio.
            A parita' di maglietta (e di prezzo) magari
            scelgo quella col
            marchio.Comprare quella con il marchio e' illegale. Comprare quella senza marchio e' legale.Se compri quella col marchio allora te la cerchi proprio ...
            Per quanto mi riguarda potrebbero chiudere tutti
            anche
            domani.
            Ma finche' sono aperti ne approfitto.Manco un minimo di coerenza e di decenza hai.... sei proprio uno scroccone a 360°
            Bisogna eliminare tutti gli intermediari non
            necessari.Ma se sei tu il primo ad andarci... vuol dire che cosi' non necessari non sono...Tu lo fai solo per risparmiare, ma cercando di apparire come uno che spende.Insomma non proprio il top :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: harvey

            Ma perche'?

            Considerando che tanto mai e poi mai io
            spenderei

            piu' di 10 euro per una maglietta, e alla

            bancarella trovo due magliette entrambe a 10

            euro, una tutta bianca e l'altra con D&G,
            perche'

            non posso prendere la

            seconda?

            Perchè è stato copiato?

            Cavolo per te rispettare il lavoro altrui e'
            proprio impossibile
            ...Il tizio che ha fatto quella maglietta (il suo lavoro) mi chiede 10 euro.Io glieli do' e prendo la maglietta.Dov'e' che avrei mancato di rispettare il lavoro altrui?

            Se non trovo il marchio, e mi serve la
            maglietta,

            prendo quella

            senza.

            Partiamo dal principio che a me serve una

            maglietta, non il

            marchio.

            A parita' di maglietta (e di prezzo) magari

            scelgo quella col

            marchio.

            Comprare quella con il marchio e' illegale.Al massimo sara' illegale venderla.Io che cosa ne so?Una bancarella in un mercato vende magliette: devo aspettarmi che sia tutto regolare o tutto illegale?
            Comprare quella senza marchio e'
            legale.Ripeto. Io che cosa ne so?
            Se compri quella col marchio allora te la cerchi
            proprio ...Magari non l'ho cercata, era sopra il mucchio delle altre.E poi io stavo cercando il colore e la taglia, mica il marchio.

            Per quanto mi riguarda potrebbero chiudere
            tutti

            anche

            domani.

            Ma finche' sono aperti ne approfitto.

            Manco un minimo di coerenza e di decenza hai....
            sei proprio uno scroccone a
            360°Puoi dirmi tutto, ma non che non ho coerenza, sai.

            Bisogna eliminare tutti gli intermediari non

            necessari.

            Ma se sei tu il primo ad andarci... vuol dire che
            cosi' non necessari non sono...Forse non sono stato chiaro?Ho detto che finche' ci sono li sfrutto, non ho detto di averne bisogno.
            Tu lo fai solo per risparmiare, ma cercando di
            apparire come uno che spende.Esatto.
            Insomma non proprio il top :DChe cos'e' il top secondo la tua scala di misura?
          • harvey scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: panda rossa
            Il tizio che ha fatto quella maglietta (il suo
            lavoro) mi chiede 10
            euro.
            Io glieli do' e prendo la maglietta.

            Dov'e' che avrei mancato di rispettare il lavoro
            altrui?Viso che la maglietta ha un altro marchio, il tipo copia le idee altrui. Come se domani uno si presenta dai clienti con i tuoi lavori, e le spaccia tutti per suoi e le rivende. Ti gireranno le scatole?
            Al massimo sara' illegale venderla.
            Io che cosa ne so?
            Una bancarella in un mercato vende magliette:
            devo aspettarmi che sia tutto regolare o tutto
            illegale?Quindi se compri droga da un tipo per strada secondo te e' illegale?QI elevato direi :D

            Comprare quella senza marchio e'

            legale.

            Ripeto. Io che cosa ne so?la legge non ammette ignoranza
            Puoi dirmi tutto, ma non che non ho coerenza, sai.Allora hai un'idea molto distorta di te stesso ...
            Ho detto che finche' ci sono li sfrutto, non ho
            detto di averne
            bisogno.Pure piattola della società....

            Tu lo fai solo per risparmiare, ma cercando
            di

            apparire come uno che spende.

            Esatto.Che bello, ma perche' non fai i provini per il grande fratello?

            Insomma non proprio il top :D

            Che cos'e' il top secondo la tua scala di misura?Di sicuro non te.Se uno e' convinto delle proprie scelte deve pure mostrarlo, e non certamente nascondendosi dietro le copie cinesi perche' vuol vestire di marca ma non ha i soldi per farlo
          • panda rossa scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: harvey
            - Scritto da: panda rossa

            Il tizio che ha fatto quella maglietta (il
            suo

            lavoro) mi chiede 10

            euro.

            Io glieli do' e prendo la maglietta.



            Dov'e' che avrei mancato di rispettare il
            lavoro

            altrui?

            Viso che la maglietta ha un altro marchio, il
            tipo copia le idee altrui. Come se domani uno si
            presenta dai clienti con i tuoi lavori, e le
            spaccia tutti per suoi e le rivende. Ti gireranno
            le scatole?Stai paragonando magliette con software?Supponiamo che il mio mestiere sia quello di fare magliette.Tu stai ipotizzando che c'e' qualcuno che mi compra tutte le magliette che ho confezionato, ci ricama sopra un altro marchio e poi le rivende a sua volta.Io gli auguro di venderle tutte, cosi' domani torna e me ne compra altre, altro che girare le scatole.

            Al massimo sara' illegale venderla.

            Io che cosa ne so?

            Una bancarella in un mercato vende magliette:

            devo aspettarmi che sia tutto regolare o
            tutto

            illegale?

            Quindi se compri droga da un tipo per strada
            secondo te e' illegale?La droga e' illegale di suo, la maglietta no.Ancora una volta fai un esempio non calzante.
            QI elevato direi :DIl mio si. Del tuo non si puo' dire altrettanto.


            Comprare quella senza marchio e'


            legale.



            Ripeto. Io che cosa ne so?

            la legge non ammette ignoranzaNon c'e' nessuna legge che proibisce di comprare magliette al mercato.

            Puoi dirmi tutto, ma non che non ho
            coerenza,
            sai.

            Allora hai un'idea molto distorta di te stesso ...O molto piu' probabilmente tu non sai leggere e comprendere il testo.

            Ho detto che finche' ci sono li sfrutto, non
            ho

            detto di averne

            bisogno.

            Pure piattola della società....La societa' trarra' un grosso vantaggio e risparmio dalla scomparsa degli intermediari, quindi il "piattola" te lo puoi rimangiare e inghiottire.


            Tu lo fai solo per risparmiare, ma
            cercando

            di


            apparire come uno che spende.



            Esatto.

            Che bello, ma perche' non fai i provini per il
            grande fratello?Perche' non sono abbastanza scemo.Tu avresti ottime possibilita' invece.


            Insomma non proprio il top :D



            Che cos'e' il top secondo la tua scala di
            misura?

            Di sicuro non te.E' evidente.Lo considero un complimento da parte tua.
            Se uno e' convinto delle proprie scelte deve pure
            mostrarlo, e non certamente nascondendosi dietro
            le copie cinesi perche' vuol vestire di marca ma
            non ha i soldi per
            farloVisto che non hai capito niente?Io non voglio vestire di marca.Io voglio vestire e basta, e al minor prezzo possibile.
          • harvey scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: panda rossa
            Visto che non hai capito niente?
            Io non voglio vestire di marca.
            Io voglio vestire e basta, e al minor prezzo
            possibile.E quindi perchè stai a smaronare?Vestire economico e' permesso!!Hai troppa confusione in testa per poter discutere
          • panda rossa scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: harvey
            - Scritto da: panda rossa

            Visto che non hai capito niente?

            Io non voglio vestire di marca.

            Io voglio vestire e basta, e al minor prezzo

            possibile.

            E quindi perchè stai a smaronare?

            Vestire economico e' permesso!!

            Hai troppa confusione in testa per poter discutereQuello che sta smarronando mi pare che sei tu, che mi impedisci di acquistare una maglietta al mercato per 10 euro se e' marchiata D&G
          • ciccipuppa scrive:
            Re: Il problema è uno solo:
            - Scritto da: panda rossa
            Non voglio che eBay possa fare da sceriffo e
            giudice!Pssst...che non si sappia in giro, ma eBay è un business PRIVATO, ha dei termini di servizio sotto forma di scrittura PRIVATA che DEVI aver accettato quando cominci a utilizzare i suoi servizi, e che devi rileggere e riaccettare quando ci sono modifiche sostanziali. Che è come dire: date per scontate le limitazioni imposte dalla legge sugli articoli non di libera vendita, per quanto riguarda tutto il resto, eBay ha diritto di vita e di morte su cosa si può vendere e cosa no, su CHI può vendere e chi no, e su chi può comprare.E già senza scomodare i giudici, la vendita di beni contraffatti è vietata dalla AUP.http://pages.ebay.com/help/policies/replica-counterfeit.htmlNon ti sta bene? le alternative comparabili sono di l... ----------
            ...ah no è vero, non ce ne sono.
  • DuDe scrive:
    Non mi e' ben chiara una cosa
    Da quello che ho capito sembrerebbe che ebay sia ritenuta responsabile se sul suo spazio si vendono copie di ogetti di "lusso" , per analogia, anche anas e' responsabile se sulle sue strade transitano delinquenti? Di conseguenza, sarebbe responsabile anche youtube per i contenuti degli utenti, questo porterebbe ebay e youtube a fare controlli preventivi,anche l'anas, in teoria, a gia' non e' roma di "internet".-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 luglio 2011 13.51-----------------------------------------------------------
    • Plaza de Toros scrive:
      Re: Non mi e' ben chiara una cosa
      Potrebbero multare l'anas perchè sulle strade ci sono le XXXXXXX :-)- Scritto da: DuDe
      Da quello che ho capito sembrerebbe che ebay sia
      ritenuta responsabile se sul suo spazio si
      vendono copie di ogetti di "lusso" , per
      analogia, anche anas e' responsabile se sulle sue
      strade transitano delinquenti?

      Di conseguenza, sarebbe responsabile anche
      youtube per i contenuti degli utenti, questo
      porterebbe ebay e youtube a fare controlli
      preventivi,anche l'anas, in teoria, a gia' non e'
      roma di
      "internet".
      --------------------------------------------------
      Modificato dall' autore il 12 luglio 2011 13.51
      --------------------------------------------------
      • DuDe scrive:
        Re: Non mi e' ben chiara una cosa
        - Scritto da: Plaza de Toros
        Potrebbero multare l'anas perchè sulle strade ci
        sono le XXXXXXX
        :-) :D Ottima idea ;-) A parte gli scherzi, davvero non mi e' chiara la razio che c'e' dietro, cioe' un intermediario e' responsabile anche quando non sa che ospita o agevola una pratica illegale?
        • Urrrr scrive:
          Re: Non mi e' ben chiara una cosa
          Penso che il Nodo da sciogliere sia quando l'intermediario riceva guadagni da transazioni illegali.La differenza tra youtube ed ebay ė che quest'ultima prende una tantum per annuncio + una percentuale sulla vendita.Magari questa cosa potrebbe inguaiarla...
          • gigi scrive:
            Re: Non mi e' ben chiara una cosa
            La società autostrade guadagna dal trasporto di materiale illegale...è da condannare uguale.
          • gigi scrive:
            Re: Non mi e' ben chiara una cosa
            altra risposta: se io su ebay vendo materiale rubato è colpa di ebay? dovrebbe compiere indagini di polizia su tutta la merce? "rubato" e "contrafatto" sono accuse diverse sì ma il concetto è lo stesso...
        • panda rossa scrive:
          Re: Non mi e' ben chiara una cosa
          - Scritto da: DuDe
          - Scritto da: Plaza de Toros

          Potrebbero multare l'anas perchè sulle
          strade
          ci

          sono le XXXXXXX

          :-)
          :D Ottima idea ;-)
          A parte gli scherzi, davvero non mi e' chiara la
          razio che c'e' dietro, cioe' un intermediario e'
          responsabile anche quando non sa che ospita o
          agevola una pratica
          illegale?Certo che no.Ma siccome tale intermediario e' grosso e ricco, e' un bersaglio molto piu' facile da colpire di migliaia di piccoli anonimi venditori sparsi in giro per il mondo.C'e' gente cosi' radicata nel passato remoto dello scorso millennio che non e' in grado di competere con il mercato 2.0 e allora le prova tutte per abbatterlo.
          • come no scrive:
            Re: Non mi e' ben chiara una cosa
            menatenon cerca di fermare sti falsari perchè un sacco di guadagni le arrivano anche da qua...quando segnali un'inserzione che puzza a momenti bloccano il tuo di account e non quello del venditore sospetto...
          • gigi scrive:
            Re: Non mi e' ben chiara una cosa
            ma allora l'accusa serabbe diversa. Se dopo una segnalazione eBay ignora la cosa ovvio che debba essere punita, ma non mi pare sia l'oggetto del proXXXXX...
          • come no scrive:
            Re: Non mi e' ben chiara una cosa
            che sei azionista ebay?con l'impegno, primoe poi qua si parla di grandi numeri, secondo, non di quello che si rivende la borsetta della nonna per farsi la dosequando era ancora vivo ebayabuse, si potevano vedere centinaia di offerte per oggetti tarocchi
          • ciccipuppa scrive:
            Re: Non mi e' ben chiara una cosa
            - Scritto da: come no
            che sei azionista ebay?

            con l'impegno, primo
            e poi qua si parla di grandi numeri, secondo, non
            di quello che si rivende la borsetta della nonna
            per farsi la
            dose

            quando era ancora vivo ebayabuse, si potevano
            vedere centinaia di offerte per oggetti
            tarocchiMi ricordo che cinque anni fa ebay.cn era uno SPETTACOLO: bastava digitare qualsiasi marchio, dai vestiti, all'elettronica alle chitarre. e uscivano fuori decine di pagine di falsi, alcuni assolutamente ovvi, altri decisamente meno tutti a prezzi ridicoli e con spedizione in tutto il mondo. Devono aver dato almeno un giro di vite parziale perché adesso di paccottiglia ne vedo in quantità minore.
          • DuDe scrive:
            Re: Non mi e' ben chiara una cosa
            - Scritto da: panda rossa
            Certo che no.
            Ma siccome tale intermediario e' grosso e ricco,
            e' un bersaglio molto piu' facile da colpire di
            migliaia di piccoli anonimi venditori sparsi in
            giro per il
            mondo.Nell articolo non mi e' chiaro se e-bay e' stata avvertita che quell utente vendeva merce contraffatta, nel caso, be' allora avrebbero ragione se e-bay non avesse fatto nulla.

            C'e' gente cosi' radicata nel passato remoto
            dello scorso millennio che non e' in grado di
            competere con il mercato 2.0 e allora le prova
            tutte per
            abbatterlo.O e' mera ricerca di guadagno facile?
          • panda rossa scrive:
            Re: Non mi e' ben chiara una cosa
            - Scritto da: DuDe
            - Scritto da: panda rossa


            Certo che no.

            Ma siccome tale intermediario e' grosso e
            ricco,

            e' un bersaglio molto piu' facile da colpire
            di

            migliaia di piccoli anonimi venditori sparsi
            in

            giro per il

            mondo.
            Nell articolo non mi e' chiaro se e-bay e' stata
            avvertita che quell utente vendeva merce
            contraffatta, nel caso, be' allora avrebbero
            ragione se e-bay non avesse fatto
            nulla.Ma se anche fosse?eBay non e' ne' giudice ne' sceriffo.Se un tizio vende roba contraffatta, di cui tu detieni il marchio o qualche altra strana motivazione che ti causa la perdita del sonno, tu ti rivolgi alla magistratura ordinaria, che chiedera' ad eBay di identificare l'inserzionista, e poi verra' fatto un accertamento se effettivamente l'inserzionista abbia il diritto di rivendere quella roba.Qui c'e' troppa gente che rimpiange il far west, gli sceriffi, i cacciatori di taglie e la giustizia fai da te.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Non mi e' ben chiara una cosa
            E poi si lamenta che internet è il far west!
      • luca scrive:
        Re: Non mi e' ben chiara una cosa
        - Scritto da: Plaza de Toros
        Potrebbero multare l'anas perchè sulle strade ci
        sono le XXXXXXX
        :-)benvenga, se questo poi evita al sottoscritto di essere multato quando va a XXXXXXX.
    • Francesco_Holy87 scrive:
      Re: Non mi e' ben chiara una cosa
      Se leggi bene l'articolo c'è scritto tutto: Non sarebbe stata incriminata di ospitare persone che vendono beni contraffatti, perchè appunto sarebbe responsabile quanto una piazza, ma invece, è incriminata in quanto partecipa attivamente, mettendo link sponsorizzati di merce contraffatta, fornendo loro assistenza e cose di questo genere.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Non mi e' ben chiara una cosa
        Ma è un non senso visto che non puoò sapere che vende roba contraffa o meno, sopratutto in casi che non sono cosi palesi. (si mette a controllare TUTTE le inserzioni a manina ?)
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Non mi e' ben chiara una cosa
      - Scritto da: DuDe
      Da quello che ho capito sembrerebbe che ebay sia
      ritenuta responsabile se sul suo spazio si
      vendono copie di ogetti di "lusso" , per
      analogia, anche anas e' responsabile se sulle sue
      strade transitano delinquenti?teoricamente l'anas non dovrebbe piu' esistere sostituito da agenzie regionali....
Chiudi i commenti