UK: British Telecom bloccherà i pirati

L'Alta Corte di Londra ha ordinato al provider di bloccare gli accessi al sito di indexing Newzbin2. I suoi abbonati presenti sulla piattaforma sarebbero solo degli scariconi. BT non ricorrerà in appello
L'Alta Corte di Londra ha ordinato al provider di bloccare gli accessi al sito di indexing Newzbin2. I suoi abbonati presenti sulla piattaforma sarebbero solo degli scariconi. BT non ricorrerà in appello

A scatenare l’offensiva legale erano stati gli alti vertici della Motion Picture Association (MPA), in rappresentanza di grandi major del cinema come Paramount e Disney. L’Alta Corte di Londra ha ora obbligato il provider British Telecom (BT) a bloccare tutti gli accessi al sito di indexing Newzbin2 , grande aggregatore di file provenienti dai vari forum di discussione della rete Usenet.

Una sentenza che ha allarmato non poco i vari ISP d’Albione, che potrebbero ora vedersi trasformati in veri e propri poliziotti della Rete. Secondo l’ordinanza emanata dal giudice britannico, i responsabili di BT dovranno impedire ai propri abbonati di accedere al sito , che attualmente funziona solo ed esclusivamente a sottoscrizione.

Stando alla motivazione diramata dall’Alta Corte londinese, i vertici di BT sarebbero pienamente consapevoli delle attività illecite compiute dai propri abbonati . Gli stessi utenti della piattaforma Newzbin2 non farebbero altro che violare su larga scala i diritti detenuti dai grandi signori dell’industria di celluloide.

In altre parole, gli utenti di BT presenti su Newzbin2 sarebbero dei selvaggi scariconi della Rete. Pare che gli stessi legali del sito non si siano presentati in aula, mentre BT ha già fatto sapere che non ricorrerà in appello contro l’ordinanza . In terra britannica serpeggia ora il timore di nuovi episodi del genere, con i vari provider piegati all’agguerrito volere delle major di Hollywood.

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 07 2011
Link copiato negli appunti