UK, estradizione per i link pirata

Il giovane admin di TVShack Richard O'Dwyer verrà estradato negli Stati Uniti per violazione del copyright. Rischia fino a 10 anni di prigione. Proteste e lacrime della madre: Londra non ha rivisto i trattati bilaterali

Roma – “La vita di Richard, i suoi studi, le opportunità di lavoro, la sua sicurezza finanziaria. Distrutta, e chissà per quanto tempo. Tutto perché il governo britannico non ha introdotto le tanto necessarie modifiche all’attuale legge sull’estradizione”. È il dolore di una madre che rischia di perdere un figlio per 10 anni. Il giovane studente di Sheffield Richard O ‘Dwyer verrà estradato in terra statunitense per violazione massiva del copyright.

A mostrare il segnale di via libera, il Segretario di Stato britannico Theresa May. Il 23enne admin di TVShack calpesterà per la prima volta il suolo a stelle e strisce, in attesa di un processo che potrebbe condannarlo per aver pubblicato link a contenuti pirata ospitati su siti terzi . Materiale di proprietà dell’industria statunitense, a cui O ‘Dwyer, secondo l’accusa, avrebbe sottratto più di 200mila dollari in entrate pubblicitarie illecite.

Ai vertici della U.S. Immigration and Customs Enforcement (ICE) non importa che il giovane laureando sia cittadino britannico. Né che i server del suo sito di indexing risiedano al di là dei confini statunitensi . Come già ribadito in passato, tutti i domini .com o .net farebbero capo al registrar della Virginia Verisign. Dunque sequestrabili dal governo di Washington. Ma che fine farebbero gli amministratori di un sito operativo all’estero?

Nel caso in questione, le attività di TVShack avrebbero rubato all’industria del cinema hollywoodiano. Un giudice britannico non aveva trovato alcun impedimento legale al processo d’estradizione a carico del ragazzo. Mentre la madre Julia tentava la petizione web per chiedere al governo di Londra di rivedere i trattati bilaterali in materia d’estradizione, che non menzionano motivazioni legate alla violazione del diritto d’autore .

Nessuna modifica è stata finora apportata. Il Segretario May ha dunque autorizzato il trasferimento dello studente in terra statunitense. La sua pena potrebbe realisticamente avvicinarsi a quella a carico degli admin di Ninjavideo , condannati ad un periodo compreso tra i 14 e i 22 anni di prigione . L’avvocato di O ‘Dwyer, Ben Cooper, aveva espresso timori per l’integrità psico-fisica del suo assistito, una volta incarcerato.

E c’è un ulteriore dettaglio che ha fatto riflettere gli osservatori. Nel 2010, un giudice di Londra aveva scagionato gli admin del sito di indexing TV-Links perché tutelati dalla Sezione 17 della Direttiva Europea sul Commercio Elettronico . Il cittadino britannico O ‘Dwyer verrà ora giudicato da un paese estero per attività già reputate lecite nel suo paese. Lo studente si prepara così al suo volo sola andata negli States .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • dont feed the troll/dovella scrive:
    A ridatece i graffiti
    Vogliamo mettere la solidità della roccia, il profumo del falò al centro della caverna, il crepitito dello stecchetto carbonizzato che verga sulla parete, quelle belle scene di caccia che ci illuminavano gli occhi?Chi gliel'ha chiesto a quei cinesi/egiziani (?) di inventare la carta?Forza Caverna!!!
  • Funz scrive:
    Ridateci i codici miniati
    Vogliamo mettere il peso dei tomi, il profumo della pergamena inchiostrata di fresco, il fruscio a girare cautamente le pagine, le miniature in foglia d'oro, il rito di temperare la penna d'oca, il piacere di perdere le nottate e la vista chini sullo scriptorium... Chi gliel'ha chiesto a quel Gutemmerd di inventare la stampa! Ridateci i vecchi amanuensi! :p
    • panda rossa scrive:
      Re: Ridateci i codici miniati
      - Scritto da: Funz
      Vogliamo mettere il peso dei tomi, il profumo
      della pergamena inchiostrata di fresco, il
      fruscio a girare cautamente le pagine, le
      miniature in foglia d'oro, il rito di temperare
      la penna d'oca, il piacere di perdere le nottate
      e la vista chini sullo scriptorium...

      Chi gliel'ha chiesto a quel Gutemmerd di
      inventare la stampa! Ridateci i vecchi amanuensi!
      :pSuggerisco questo font.http://www.dafont.com/rfx-splatz.fontDa quando l'ho scoperto lo uso sempre per rifinire le mie pagine di documentazione tecnica.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 marzo 2012 12.32-----------------------------------------------------------
      • copydestra scrive:
        Re: Ridateci i codici miniati
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Funz

        Vogliamo mettere il peso dei tomi, il profumo

        della pergamena inchiostrata di fresco, il

        fruscio a girare cautamente le pagine, le

        miniature in foglia d'oro, il rito di
        temperare

        la penna d'oca, il piacere di perdere le
        nottate

        e la vista chini sullo scriptorium...



        Chi gliel'ha chiesto a quel Gutemmerd di

        inventare la stampa! Ridateci i vecchi
        amanuensi!

        :p

        Suggerisco questo font.
        http://www.dafont.com/rfx-splatz.font
        Da quando l'ho scoperto lo uso sempre per
        rifinire le mie pagine di documentazione
        tecnica.Free for personal use....l'hai pagato spero visto che lo usi per documentazione tecnica :@
        • panda rossa scrive:
          Re: Ridateci i codici miniati
          - Scritto da: copydestra

          Suggerisco questo font.

          http://www.dafont.com/rfx-splatz.font

          Da quando l'ho scoperto lo uso sempre per

          rifinire le mie pagine di documentazione

          tecnica.

          Free for personal use....l'hai pagato spero visto
          che lo usi per documentazione tecnica
          :@La documentazione tecnica rientra nel personal use.Sono io che scrivo.Quello che rilascio e' il cartaceo o il pdf, non il font.
          • _bubu_ scrive:
            Re: Ridateci i codici miniati
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: copydestra



            Suggerisco questo font.


            http://www.dafont.com/rfx-splatz.font


            Da quando l'ho scoperto lo uso sempre
            per


            rifinire le mie pagine di documentazione


            tecnica.



            Free for personal use....l'hai pagato spero
            visto

            che lo usi per documentazione tecnica

            :@

            La documentazione tecnica rientra nel personal
            use.
            Sono io che scrivo.
            Quello che rilascio e' il cartaceo o il pdf, non
            il
            font.Hai capito tutto, mitico!!
  • alvaro scrive:
    ridateci i libri
    dopo averlo conosciuto a fondo il web rimpiango i tempi della carta(quella che usa certa gente al bagno ancora esistera')..adesso so cos'e' il progresso..un luogo dove gira la stessa monnezza di persone che incontri nella vita reale..solo che nel web non la puoi guardare in faccia...aridateme la carta di libri.Dovendo purtroppo passarci alcune ore al giorno per lavoro alcuni anni fa scoprii che il web e':1)gruppi di sfigati che passano la vita in casa poiche' non hanno vita propria2)gruppi di scienziati conoscitori di 76mila sistemi operativi e del formato cd zingaro o rom e che sono sempre privi di vita propria.3)hackerini crackerini lamerini che non sono arrivati al grado di scienzato perche' non gliene frega nulla e ancora loro non frequentano gli happy hours.4)gruppi di cinquantenni panzuti in cerca dell'ultima botta in chat promiscue con superbollo e vetri elettrici.5)gruppi di sfigate panzone con foto di cubiste che cercano le ultime varie botte con persone diverse per regalarsi un certo non so che, che non lo sanno neanche loro.6)gruppi di ragazzini e ragazzine, che al confronto noi che giocavamo al tennis con due barre che si muovevano solo in verticale eravamo geni.7)gruppi di non sfigati che hanno vita propria e che quando usano il web fanno la figura degli sfigati al capitolo uno perche' di pc non ne capiscono un tubo.8)gruppi di pseudo intelligentoni snob che giocano a scacchi online, burraco online. tresette col morto online(di solito la nonna finita ad accettate per prelevare ancora la pensione e poter cosi' ancora pagare gli abbonamenti a suddetti giochi), bocce online, biliardo online, ping pong koreano online, tricchi tracche e castagnole online.9) gruppi di tamarri politicizzati di sinistra che scassano le palle su qualsiasi social network o portale di video con l'ultimo video preso dalla tv che imbratta la reputazione di qualsivoglia persona, anche l'ultimo dei bidelli leghisti, perche' cosi' si sentono tutti uniti e non litigano per qualcosa come sempre.10 e ultimo siori) alcune rare persone dotate di intelletto e imparzialita' ma ormai in via di estinzione e protetti dal WWF e greenpeace.ridateci i libri...se conosci il web non lo eviti ma e' meglio che tu ne conosca tutti i lati negativi che aumentano ogni giorno.
    • Che sera sera scrive:
      Re: ridateci i libri
      - Scritto da: alvaro
      dopo averlo conosciuto a fondo il web rimpiango i
      tempi della carta(quella che usa certa gente al
      bagno ancora esistera')..adesso so cos'e' il
      progresso..un luogo dove gira la stessa monnezza
      di persone che incontri nella vita reale..solo
      che nel web non la puoi guardare in
      faccia...aridateme la carta di
      libri.
      Dovendo purtroppo passarci alcune ore al giorno
      per lavoro alcuni anni fa scoprii che il web
      e':

      1)gruppi di sfigati che passano la vita in casa
      poiche' non hanno vita
      propria

      2)gruppi di scienziati conoscitori di 76mila
      sistemi operativi e del formato cd zingaro o rom
      e che sono sempre privi di vita
      propria.

      3)hackerini crackerini lamerini che non sono
      arrivati al grado di scienzato perche' non gliene
      frega nulla e ancora loro non frequentano gli
      happy
      hours.

      4)gruppi di cinquantenni panzuti in cerca
      dell'ultima botta in chat promiscue con
      superbollo e vetri
      elettrici.

      5)gruppi di sfigate panzone con foto di cubiste
      che cercano le ultime varie botte con persone
      diverse per regalarsi un certo non so che, che
      non lo sanno neanche
      loro.

      6)gruppi di ragazzini e ragazzine, che al
      confronto noi che giocavamo al tennis con due
      barre che si muovevano solo in verticale eravamo
      geni.

      7)gruppi di non sfigati che hanno vita propria e
      che quando usano il web fanno la figura degli
      sfigati al capitolo uno perche' di pc non ne
      capiscono un
      tubo.

      8)gruppi di pseudo intelligentoni snob che
      giocano a scacchi online, burraco online.
      tresette col morto online(di solito la nonna
      finita ad accettate per prelevare ancora la
      pensione e poter cosi' ancora pagare gli
      abbonamenti a suddetti giochi), bocce online,
      biliardo online, ping pong koreano online,
      tricchi tracche e castagnole
      online.

      9) gruppi di tamarri politicizzati di sinistra
      che scassano le palle su qualsiasi social network
      o portale di video con l'ultimo video preso dalla
      tv che imbratta la reputazione di qualsivoglia
      persona, anche l'ultimo dei bidelli leghisti,
      perche' cosi' si sentono tutti uniti e non
      litigano per qualcosa come
      sempre.

      10 e ultimo siori) alcune rare persone dotate di
      intelletto e imparzialita' ma ormai in via di
      estinzione e protetti dal WWF e
      greenpeace.

      ridateci i libri...se conosci il web non lo eviti
      ma e' meglio che tu ne conosca tutti i lati
      negativi che aumentano ogni
      giornoScusa, ma che aspetti ad andartene?
    • bart scrive:
      Re: ridateci i libri
      2 cose:1) che lavoro fai? lo psicologo online? :D2) il www non è facebook,youtube,twitter è molto molto altro. Il consiglio per godersi il vero web è quello di usare un browser vecchio di anni che non supporti niente che non sia html o poco più. Poi quando vuoi svagarti un pò, risveglia il firefox di turno..
    • krane scrive:
      Re: ridateci i libri
      - Scritto da: alvaro
      dopo averlo conosciuto a fondo il web rimpiango i
      tempi della carta(quella che usa certa gente al
      bagno ancora esistera')..adesso so cos'e' il
      progresso..un luogo dove gira la stessa monnezza
      di persone che incontri nella vita reale..Esatto, e tenere la faccia sul libro ti consentiva di non confrontarti con quelle persone che ti hanno sempre circondato.Che ci fai in un forum ?? Fuggi in un eremo su su...
      • Che sera sera scrive:
        Re: ridateci i libri
        - Scritto da: krane
        Esatto, e tenere la faccia sul libro ti
        consentiva di non confrontarti con quelle persone
        che ti hanno sempre
        circondato.
        Che ci fai in un forum ?? Fuggi in un eremo su
        su...Tra l'altro non si capisce con che logica si sia messo a paragonare Internet come mezzo di comunicazione attiva, ai libri che sono semplicemente strumenti didattici o di intrattenimento passivo. Veramente ridicolo, è come dire "che schifo praticare gli sport, molto meglio quando guardavo le partite in televisione".
    • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
      Re: ridateci i libri

      dopo averlo conosciuto a fondo il web...e bla bla bla... :-o
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: ridateci i libri
      - Scritto da: alvaro
      dopo averlo conosciuto a fondo il web rimpiango i
      tempi della carta(quella che usa certa gente al
      bagno ancora esistera')..adesso so cos'e' il
      progresso..un luogo dove gira la stessa monnezza
      di persone che incontri nella vita reale..solo
      che nel web non la puoi guardare in
      faccia...aridateme la carta di
      libri.Perchè, con la carta li guardavi in faccia? Se leggevi un libro potevi dire la tua all'autore?Chiaramente non solo non sai usare il web, ma non hai mai usato nemmeno i libri.
      Dovendo purtroppo passarci alcune ore al giorno
      per lavoro alcuni anni fa Se conoscevi il web come lo conosci adesso, mi sorprende che tu sia riuscito ad usarlo per lavoro.
      scoprii che il web
      e':

      1)gruppi di sfigati che ....11) Qualche individuo decrepito e ignorante, che non ha capito come si usa il web e piuttosto che ammettere che è troppo vecchio per impararlo si mette a dire "era meglio ai vecchi tempi".
      ridateci i libri...Stampateli, se ci tieni tanto.
      se conosci il web non lo evitiAllora tu faresti megli ad evitarlo.
      ma e' meglio che tu ne conosca tutti i lati
      negativi che aumentano ogni
      giorno.E tu sei uno di questi lati negativi.
  • Futuro scrive:
    c'e poco da fare
    C'e' poco da fare, siamo nel 2012 e il futuro è alle porte. Inutile piangere sul passato. Adeguarsi o morire! :'(
  • Che sera sera scrive:
    Ma come...
    Ma come... e il frusciar delle pagine, il profumo della carta dove lo mettiamo eh!? :@ Questo passaggio dei libri al digitale rovinerà il mondo (cit.) :@(troll)
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: Ma come...
      - Scritto da: Che sera sera
      Ma come... e il frusciar delle pagine, il profumo
      della carta dove lo mettiamo eh!? :@ Questo
      passaggio dei libri al digitale rovinerà il mondo
      (cit.)
      :@

      (troll)Sai cos'è, è che la gente ora nello spazio che metteva l'enciclopedia ora mette il computer! :D
      • Che sera sera scrive:
        Re: Ma come...
        - Scritto da: Mela avvelenata
        - Scritto da: Che sera sera

        Ma come... e il frusciar delle pagine, il
        profumo

        della carta dove lo mettiamo eh!? :@ Questo

        passaggio dei libri al digitale rovinerà il
        mondo

        (cit.)

        :@



        (troll)

        Sai cos'è, è che la gente ora nello spazio che
        metteva l'enciclopedia ora mette il computer!
        :DE ti pare la stessa cosa? :@ Ti pare bello un futuro in cui l'unica carta che sentirai frusciare è quella del XXXXX? :@Magari vorresti anche censurare il titolo del romanzo "Jack Frusciante è uscito dal gruppo" cambiandolo in "Jack è uscito dal gruppo" o al massimo "Jack ronzio della ventola del computer è uscito dal gruppo" eh? :@
        • Mela avvelenata scrive:
          Re: Ma come...
          - Scritto da: Che sera sera
          - Scritto da: Mela avvelenata

          - Scritto da: Che sera sera


          Ma come... e il frusciar delle pagine,
          il

          profumo


          della carta dove lo mettiamo eh!? :@
          Questo


          passaggio dei libri al digitale
          rovinerà
          il

          mondo


          (cit.)


          :@





          (troll)



          Sai cos'è, è che la gente ora nello spazio
          che

          metteva l'enciclopedia ora mette il computer!

          :D

          E ti pare la stessa cosa? :@ Ti pare bello un
          futuro in cui l'unica carta che sentirai
          frusciare è quella del XXXXX?
          :@Ma...ma, eccellenza la carta igienica non "fruscia"! (rotfl)
          Magari vorresti anche censurare il titolo del
          romanzo "Jack Frusciante è uscito dal gruppo"
          cambiandolo in "Jack è uscito dal gruppo" o al
          massimo "Jack ronzio della ventola del computer è
          uscito dal gruppo" eh?
          :@Non vedrei l'ora! :D
          • Che sera sera scrive:
            Re: Ma come...
            - Scritto da: Mela avvelenata
            - Scritto da: Che sera sera

            - Scritto da: Mela avvelenata


            - Scritto da: Che sera sera



            Ma come... e il frusciar delle
            pagine,

            il


            profumo



            della carta dove lo mettiamo eh!?
            :@

            Questo



            passaggio dei libri al digitale

            rovinerà

            il


            mondo



            (cit.)



            :@







            (troll)





            Sai cos'è, è che la gente ora nello
            spazio

            che


            metteva l'enciclopedia ora mette il
            computer!


            :D



            E ti pare la stessa cosa? :@ Ti pare bello
            un

            futuro in cui l'unica carta che sentirai

            frusciare è quella del XXXXX?

            :@

            Ma...ma, eccellenza la carta igienica non
            "fruscia"!
            (rotfl)Beh dipende dalla morbidezza... quella che trovi sui treni FS fruscia eccome, peggio dei giornali. :D
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Ma come...
            - Scritto da: Che sera sera

            Beh dipende dalla morbidezza... quella che trovi
            sui treni FS fruscia eccome, peggio dei giornali.

            :DAzz, è vero, dimenticavo che quella è come carta vetrata!!
          • bart scrive:
            Re: Ma come...
            DIOMIO hai avuto il coraggio di andare in un bagno delle fs?? piuttosto me la faccio addosso p*******o controvento fuori dal finestrino :D
          • ... scrive:
            Re: Ma come...

            Ma...ma, eccellenza la carta igienica non
            "fruscia"!
            (rotfl)
            Se usi i libri di Vespa, fruscia (rotfl)
          • Che sera sera scrive:
            Re: Ma come...
            - Scritto da: ...

            Ma...ma, eccellenza la carta igienica non

            "fruscia"!

            (rotfl)




            Se usi i libri di Vespa, fruscia (rotfl)(rotfl)Ma t'immagini andare a casa di uno e trovare sullo scaffale un libro di Bruno Vespa? Scapperei a gambe levate. :|
        • MacGeek scrive:
          Re: Ma come...
          - Scritto da: Che sera sera
          - Scritto da: Mela avvelenata

          - Scritto da: Che sera sera


          Ma come... e il frusciar delle pagine,
          il

          profumo


          della carta dove lo mettiamo eh!? :@
          Questo


          passaggio dei libri al digitale
          rovinerà
          il

          mondo


          (cit.)


          :@





          (troll)



          Sai cos'è, è che la gente ora nello spazio
          che

          metteva l'enciclopedia ora mette il computer!

          :D

          E ti pare la stessa cosa? :@ Ti pare bello un
          futuro in cui l'unica carta che sentirai
          frusciare è quella del XXXXX?
          :@Ma vuoi mettere quanto erano meglio le stele di pietra?Roba DUREVOLE non come quella robaccia bianca fatta con le piante, che si sXXXXX, si bagna, si strappa, prende fuoco, ecc. E poi, in quel modo la gente evitava di scrivere romanzi 900 pagine, si limitava ai concetti essenziali, come dovrebbe sempre essere! Che cavolo, voglio indietro i MONOLITI!
          • Che sera sera scrive:
            Re: Ma come...
            - Scritto da: MacGeek
            - Scritto da: Che sera sera

            - Scritto da: Mela avvelenata


            - Scritto da: Che sera sera



            Ma come... e il frusciar delle
            pagine,

            il


            profumo



            della carta dove lo mettiamo eh!?
            :@

            Questo



            passaggio dei libri al digitale

            rovinerà

            il


            mondo



            (cit.)



            :@







            (troll)





            Sai cos'è, è che la gente ora nello
            spazio

            che


            metteva l'enciclopedia ora mette il
            computer!


            :D



            E ti pare la stessa cosa? :@ Ti pare bello
            un

            futuro in cui l'unica carta che sentirai

            frusciare è quella del XXXXX?

            :@

            Ma vuoi mettere quanto erano meglio le stele di
            pietra?
            Roba DUREVOLE non come quella robaccia bianca
            fatta con le piante, che si sXXXXX, si bagna, si
            strappa, prende fuoco, ecc. E poi, in quel modo
            la gente evitava di scrivere romanzi 900 pagine,
            si limitava ai concetti essenziali, come dovrebbe
            sempre essere!

            Che cavolo, voglio indietro i MONOLITI!Giusto! E i monoliti durano financo 10.000 anni, mica quelle schifezze digitali che ti cadono e si rompono. :@
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Ma come...
      - Scritto da: Che sera sera
      Ma come... e il frusciar delle pagine, il profumo
      della carta dove lo mettiamo eh!? :@ Questo
      passaggio dei libri al digitale rovinerà il mondo
      (cit.) Per le enciclopedie fa poca differenza. Nessuno si mette lì a leggere centinaia di pagine in fila di un'enciclopedia. Ma per altri tipi di testi è meglio la carta, specie per libri che hanno illustrazioni o fotografie. Per i romanzi per me invece meglio l'ebook reader che ti tiene anche il segno ed è comodo da portare in giro.
      • Che sera sera scrive:
        Re: Ma come...
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        - Scritto da: Che sera sera

        Ma come... e il frusciar delle pagine, il
        profumo

        della carta dove lo mettiamo eh!? :@ Questo

        passaggio dei libri al digitale rovinerà il
        mondo

        (cit.)

        Per le enciclopedie fa poca differenza. Nessuno
        si mette lì a leggere centinaia di pagine in fila
        di un'enciclopediaLa differenza è che con un'e-reader l'enciclopedia la porto dove voglio, voglio vederti a portarti appresso una Treccani o una Britannica invece.
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: Ma come...
          - Scritto da: Che sera sera
          - Scritto da: Dottor Stranamore

          - Scritto da: Che sera sera


          Ma come... e il frusciar delle pagine,
          il

          profumo


          della carta dove lo mettiamo eh!? :@
          Questo


          passaggio dei libri al digitale
          rovinerà
          il

          mondo


          (cit.)



          Per le enciclopedie fa poca differenza.
          Nessuno

          si mette lì a leggere centinaia di pagine in
          fila

          di un'enciclopedia

          La differenza è che con un'e-reader
          l'enciclopedia la porto dove voglio, voglio
          vederti a portarti appresso una Treccani o una
          Britannica
          invece.Intendevo dire che ora che è in digitale non ci saranno i nostalgici della carta a parlare di odore, di fruscio. Quella è una sensazione più legata ad altri tipi di libri.Anche se in una libreria un'enciclopedia fa ancora la sua XXXXX figura.
          • Che sera sera scrive:
            Re: Ma come...
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: Che sera sera

            - Scritto da: Dottor Stranamore


            - Scritto da: Che sera sera



            Ma come... e il frusciar delle
            pagine,

            il


            profumo



            della carta dove lo mettiamo eh!?
            :@

            Questo



            passaggio dei libri al digitale

            rovinerà

            il


            mondo



            (cit.)





            Per le enciclopedie fa poca differenza.

            Nessuno


            si mette lì a leggere centinaia di
            pagine
            in

            fila


            di un'enciclopedia



            La differenza è che con un'e-reader

            l'enciclopedia la porto dove voglio, voglio

            vederti a portarti appresso una Treccani o
            una

            Britannica

            invece.

            Intendevo dire che ora che è in digitale non ci
            saranno i nostalgici della carta a parlare di
            odore, di fruscio. Quella è una sensazione più
            legata ad altri tipi di
            libri.
            Anche se in una libreria un'enciclopedia fa
            ancora la sua XXXXX
            figura.Credo cha pagare migliaia di Euro per un'enciclopedia e utilizzarla sostanzialmente come oggetto d'arredamento sia a dir poco uno spreco di soldi. E, francamente, per cifre simili trovi oggetti d'arredamento ben più validi di un'enciclopedia.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Ma come...
            - Scritto da: Che sera sera
            Credo cha pagare migliaia di Euro per
            un'enciclopedia e utilizzarla sostanzialmente
            come oggetto d'arredamento sia a dir poco uno
            spreco di soldi. E, francamente, per cifre simili
            trovi oggetti d'arredamento ben più validi di
            un'enciclopedia.Uno la può prendere perché gli interessa averla e al tempo stesso fa arredamento. Non esistono oggetti più validi, non si può quantificare la bellezza. Al massimo possono esistere oggetti più utili.
          • Che sera sera scrive:
            Re: Ma come...
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: Che sera sera

            Credo cha pagare migliaia di Euro per

            un'enciclopedia e utilizzarla sostanzialmente

            come oggetto d'arredamento sia a dir poco uno

            spreco di soldi. E, francamente, per cifre
            simili

            trovi oggetti d'arredamento ben più validi di

            un'enciclopedia.

            Uno la può prendere perché gli interessa averla e
            al tempo stesso fa arredamento.

            Non esistono oggetti più validi, non si può
            quantificare la bellezza. Al massimo possono
            esistere oggetti più
            utili.Bene, e allora a questo punto tanto vale comprare dei libri finti con solo la copertina... come estetica valgono allo stesso modo, e ti costano 100 volte meno.
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: Ma come...
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        Per i romanzi per me
        invece meglio l'ebook reader E tutti quei lavoratori che lavorano nelle cartiere, nelle tipografie e financo quei boscaiolo che XXXXno gli alberi?Diventeranno disoccupati per quelli come te: come ti permetti?
  • Enjoy with Us scrive:
    toh ma guarda
    Ma allora gli "ebook" vendono, anche molto più della controparte cartacea, basta che il prezzo sia quello giusto... edizione cartacea 1000 dollari, edizione on line sempre aggiornata 70 dollari...Come mai allora gli editori pretendono di vendere gli ebook con uno sconto che non arriva al 30% rispetto alla controparte cartacea, infarciti di DRM e magari su piattaforme proprietarie? Come mai si lamentano di venderne pochi? Magari i prezzi sono troppo alti? Perchè non fanno come l'enciclopedia britannica, li vendano al 10% della versione cartacea, senza DRM, vedranno che allora si che ne venderanno!
  • Enjoy with Us scrive:
    toh ma guarda
    Ma allora gli "ebook" vendono, anche molto più della controparte cartacea, basta che il prezzo sia quello giusto... edizione cartacea 1000 dollari, edizione on line sempre aggiornata 70 dollari...Come mai allora gli editori pretendono di vendere gli ebook con uno sconto che non arriva al 30% rispetto alla controparte cartacea, infarciti di DRM e magari su piattaforme proprietarie? Come mai si lamentano di venderne pochi? Magari i prezzi sono troppo alti? Perchè non fanno come l'enciclopedia britannica, li vendano al 10% della versione cartacea, senza DRM, vedranno che allora si che ne venderanno!
  • krane scrive:
    Tutta colpa della pirateria !!!
    Come ?No ???Vabbe' niente ... (rotfl)
    • mela avvelenata scrive:
      Re: Tutta colpa della pirateria !!!
      - Scritto da: krane
      Come ?
      No ???

      Vabbe' niente ... (rotfl)No, è colpa di Wikipedia! LOL!
      • krane scrive:
        Re: Tutta colpa della pirateria !!!
        - Scritto da: mela avvelenata
        - Scritto da: krane

        Come ?

        No ???



        Vabbe' niente ... (rotfl)
        No, è colpa di Wikipedia! LOL!Troppo wireless in birreria :D
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Tutta colpa della pirateria !!!
      - Scritto da: krane
      Come ?
      No ???

      Vabbe' niente ... (rotfl)Siete voi che la infilate ovunque. La pirateria qui non c'entra niente, sarebbe più interessante invece valutare quanti posti di lavoro ha fatto perdere Internet questi anni. Con la sola versione online sicuramente la Britannica ha bisogno di meno personale per la distribuzione. In ogni settore Internet sta facendo diminuire i posti di lavoro.Non solo, ma wikipedia ha svalutato il valore delle enciclopedie che probabilmente avendo meno introiti faranno meno investimenti per garantire la qualità.Con la differenza che in un lavoro di ricerca non puoi usare wikipedia come riferimento per ragioni evidenti.Comunque almeno wikipedia è un'iniziativa legale. Just another brick in the wall.
      • dimmi chi sei scrive:
        Re: Tutta colpa della pirateria !!!
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        sarebbe più
        interessante invece valutare quanti posti di
        lavoro ha fatto perdere Internet questi anni. Con
        la sola versione online sicuramente la Britannica
        ha bisogno di meno personale per la
        distribuzione.e quindi bisognerebbe lasciare in piedi la versione cartacea (che non rende niente) solo per questo?purtroppo se non serve più non ci si può fare niente
        In ogni settore Internet sta facendo diminuire i
        posti di
        lavoro.si potrebbe dire la stessa cosa della tecnologia in generale...anche i robot industriali eseguono (meglio e più veloce) compiti che prima erano delle persone (compiti che magari erano anche pericolosi)
        Non solo, ma wikipedia ha svalutato il valore
        delle enciclopedie che probabilmente avendo meno
        introiti faranno meno investimenti per garantire
        la
        qualità.se è vero che wikipedia non è affidabile/utilizzabile come dici te allora servirebbe sempre un'enciclopedia vecchio tipo (come la britannica), ma allora perché dovrebbero ridurre gli investimenti?
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Tutta colpa della pirateria !!!

        La pirateria qui non c'entra niente, sarebbe più
        interessante invece valutare quanti posti di
        lavoro ha fatto perdere Internet questi anni. Con
        la sola versione online sicuramente la Britannica
        ha bisogno di meno personale per la
        distribuzione.Questo è positivo: meno personale =
        meno spese =
        prezzi più bassi per gli utenti.Contrasta l'inflazione.

        In ogni settore Internet sta facendo diminuire i
        posti di
        lavoro.Non c'è più bisogno di molti lavori. E questo implica più tempo libero a disposizione per tutti.Solo un luddista potrebbe considerarlo una cosa negativa.
        Non solo, ma wikipedia ha svalutato il valore
        delle enciclopedie che probabilmente avendo meno
        introiti faranno meno investimenti per garantire
        la
        qualità.Guarda che gli "introiti" non crescono sugli alberi. Dovrebbero venire dalle nostre tasche.Sei disposto a pagare tu, per garantire la qualità? (che poi, è abbastanza discutibile: wikipedia offre una completezza ed una ricchezza di dettagli che non ho mai visto in nessuna enciclopedia "classica")
        Con la differenza che in un lavoro di ricerca non
        puoi usare wikipedia come riferimento per ragioni
        evidenti.Infatti non devi usare wikipedia, devi usare le fonti dirette (che wikipedia ti indica).Allo stesso modo, in un lavoro di ricerca serio, non devi citare l'enciclopedia britannica (o la treccani, o quella che preferisci), devi andare alle fonti bibliografiche. Se citi l'enciclopedia britannica parti già male.
        • JONNY scrive:
          Re: Tutta colpa della pirateria !!!
          Varie note personali:-wikipedia va benissimo per MOLTE cose ma non per tutto. Se il ragazzo delle elementari deve fare una ricerca sul 'Belgio' e sulla 'rivoluzione francese' va benissimo ma per studenti in ambito universitario in cerca di notizie APPROFONDITE non va bene per niente! Ci sono errori anche seri su dimostrazioni ecc.-non è detto che avere solo una versionde digitale dell'enciclopedia faccia perdere posti di lavoro, anzi, sicuramente potrà diventare ancora più 'wide' di quanto non sia ora e ciò potrebbe implicare l'assunzione di nuove persone.-temo, però, che a lungo termine la qualità scemi e quindi, invece di n termini spiegati a livello 10 ci troveremo ad averne m a livello 5.-per quanto riguarda il discorso pirateria,forse dovresti informati su come è stata possibile la diffusione dei libri nel passato. Se non era per chi 'copiava' i libri oggi non so dove saremmo..
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Tutta colpa della pirateria !!!
            - Scritto da: JONNY
            -non è detto che avere solo una versionde
            digitale dell'enciclopedia faccia perdere posti
            di lavoro, anzi, sicuramente potrà diventare
            ancora più 'wide' di quanto non sia ora e ciò
            potrebbe implicare l'assunzione di nuove
            persone.C'è poco da discutere. Un sito richiede meno persone rispetto alla stampa e alla distribuzione. Leggiti: "La Fine del Lavoro".
            -per quanto riguarda il discorso pirateria,forse
            dovresti informati su come è stata possibile la
            diffusione dei libri nel passato. Se non era per
            chi 'copiava' i libri oggi non so dove
            saremmo..Quella non era pirateria. Il problema è nato con l'invenzione della stampa. Il lavoro dei frati amanuensi era necessario perché non c'erano altre vie per fare delle copie. Con la stampa è cambiato lo scenario, si è creata un'economia e sono stati scritti molti più testi, anche con meno errori e meno censure.
          • krane scrive:
            Re: Tutta colpa della pirateria !!!
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: JONNY

            -non è detto che avere solo una versionde

            digitale dell'enciclopedia faccia perdere
            posti

            di lavoro, anzi, sicuramente potrà diventare

            ancora più 'wide' di quanto non sia ora e ciò

            potrebbe implicare l'assunzione di nuove

            persone.

            C'è poco da discutere. Un sito richiede meno
            persone rispetto alla stampa e alla
            distribuzione. Leggiti: "La Fine del Lavoro".



            -per quanto riguarda il discorso
            pirateria,forse

            dovresti informati su come è stata possibile
            la

            diffusione dei libri nel passato. Se non era
            per

            chi 'copiava' i libri oggi non so dove

            saremmo..

            Quella non era pirateria. Il problema è nato con
            l'invenzione della stampa. Il lavoro dei frati
            amanuensi era necessario perché non c'erano altre
            vie per fare delle copie. Con la stampa è
            cambiato lo scenario, si è creata un'economia e
            sono stati scritti molti più testi, anche con
            meno errori e meno censure.La stampa infatti era la pirateria, e meno male che c'era e che gli stampatori sono riusciti a scappare agli inquisitori !
          • Videoteca Krane Rossa scrive:
            Re: Tutta colpa della pirateria !!!
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: JONNY

            -non è detto che avere solo una versionde

            digitale dell'enciclopedia faccia perdere
            posti

            di lavoro, anzi, sicuramente potrà diventare

            ancora più 'wide' di quanto non sia ora e ciò

            potrebbe implicare l'assunzione di nuove

            persone.

            C'è poco da discutere. Un sito richiede meno
            persone rispetto alla stampa e alla
            distribuzione. Leggiti: "La Fine del Lavoro".rotfl, voi neo-luddisti avete seri problemi con la realtà, spostare la distribuzione di volumi cartacei da analogico a digitale online non significa solo assumere un paio di sistemisti che gestiscano il sito ed un paio di scimmie che gestiscano ordini, reclami, ecc..; passare al digitale online significa contribuire al mercato del software che usi, dell'hardware che usi, della server farm in cui sei in housing, ecc..questo crea posti di lavoro, che non sono interni all'azienda che vende enciclopedie (e forse per questo non arrivi a capirlo), ma sempre posti di lavoro sono.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Tutta colpa della pirateria !!!
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: JONNY

            -non è detto che avere solo una versionde

            digitale dell'enciclopedia faccia perdere
            posti

            di lavoro, anzi, sicuramente potrà diventare

            ancora più 'wide' di quanto non sia ora e ciò

            potrebbe implicare l'assunzione di nuove

            persone.

            C'è poco da discutere. Un sito richiede meno
            persone rispetto alla stampa e alla
            distribuzione.Probabile. Quindi, un mucchio di soldi e di fatica risparmiati.
            Leggiti: "La Fine del Lavoro".Lo scopo è quello: liberare l'umanità dal lavoro.
          • panda rossa scrive:
            Re: Tutta colpa della pirateria !!!
            - Scritto da: JONNY
            Varie note personali:

            -wikipedia va benissimo per MOLTE cose ma non per
            tutto.
            ...
            Ci sono errori anche seri
            su dimostrazioni
            ecc.Quando trovi errori, non devi fare altro che correggerli.E' semplice: clicchi su "Modifica", correggi l'errore e poi salvi.Se trovi un errore e non lo correggi, la colpa di quell'errore e' anche tua, non certo di wikipedia.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Tutta colpa della pirateria !!!
            - Scritto da: JONNY
            Varie note personali:

            -wikipedia va benissimo per MOLTE cose ma non per
            tutto. Se il ragazzo delle elementari deve fare
            una ricerca sul 'Belgio' e sulla 'rivoluzione
            francese' va benissimo ma per studenti in ambito
            universitario in cerca di notizie APPROFONDITE
            non va bene per niente!Infatti chi fa ricerche in ambito universitario non usa l'enciclopedia, ma i testi specifici. Se per una ricerca universitaria usi la Britannica ti ridono in faccia.
            Ci sono errori anche seri
            su dimostrazioni
            ecc.

            -non è detto che avere solo una versionde
            digitale dell'enciclopedia faccia perdere posti
            di lavoro, anzi, sicuramente potrà diventare
            ancora più 'wide' di quanto non sia ora e ciò
            potrebbe implicare l'assunzione di nuove
            persone.

            -temo, però, che a lungo termine la qualità scemi
            e quindi, invece di n termini spiegati a livello
            10 ci troveremo ad averne m a livello
            5.Se pensi che ci siano dei difetti, controlla e correggili, no?

            -per quanto riguarda il discorso pirateria,forse
            dovresti informati su come è stata possibile la
            diffusione dei libri nel passato. Se non era per
            chi 'copiava' i libri oggi non so dove
            saremmo..Immagino che, anche se hai risposto al mio post, quest'ultimo pezzo fosse indirizzato a stranamore.
      • krane scrive:
        Re: Tutta colpa della pirateria !!!
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        - Scritto da: krane

        Come ?

        No ???

        Vabbe' niente ... (rotfl)
        Siete voi che la infilate ovunque.
        La pirateria qui non c'entra niente, sarebbe
        più interessante invece valutare quanti posti
        di lavoro ha fatto perdere Internet questi
        anni. Con la sola versione online sicuramente
        la Britannica ha bisogno di meno personale per
        la distribuzione.Come ti hanno gia' detto in molti Internet crea piu' lavori di quanti ne distrugga: http://www.cbritaly.it/articolo.php?aId=0000000176&n=Internet+crea+non+distrugge+posti+di+lavoroParlo del mondo eh, non dell'italia in particolare...http://lavoro.excite.it/internet-un-datore-di-lavoro-poco-sfruttato-N115633.html
        In ogni settore Internet sta facendo
        diminuire i posti di lavoro.Ed ha creato interi settori nuovi in cui la gente e' andata a lavorare (a parte i luddisti)
        Non solo, ma wikipedia ha svalutato il
        valore delle enciclopedie che
        probabilmente avendo meno introiti faranno
        meno investimenti per garantire la qualità.Non e' colpa di wiki se ha dimostrato che la qualita' delle enciclopedie non era cosi' alta: http://news.cnet.com/2100-1038_3-5997332.html
        Con la differenza che in un lavoro di
        ricerca non puoi usare wikipedia come
        riferimento per ragioni evidenti.Cioe' che rischieresti di trovare meno errori che sulla britannica ?http://www.wired.com/culture/lifestyle/news/2005/12/69844
        Comunque almeno wikipedia è un'iniziativa legale.
        Just another brick in the wall.
      • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
        Re: Tutta colpa della pirateria !!!

        In ogni settore Internet sta facendo diminuire i
        posti di lavoro.Balle, si limita a eliminare lavori obsoleti creandone di nuovi, e il bilancio è in positivo. Internet è un'eccezionale accelleratore di Progresso e Cultura.
      • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
        Re: Tutta colpa della pirateria !!!

        Comunque almeno wikipedia è un'iniziativa legale.Che sfiga, eh?Così non si può neppure accusarla di pedoterrosatanismo per il fatto che manda in malora i monopolisti della Cultura a pagamento... <b
        ABOLIRE IL COPYRIGHT </b
        p)
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    Ottima notizia
    Ottima notizia.Mentre da noi... Agenda copisteria, altro che digitale http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/11/agenda-copisteria-altro-digitale
    • MacGeek scrive:
      Re: Ottima notizia
      - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
      Ottima notizia.

      Mentre da noi...
      Agenda copisteria, altro che digitale
      http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/11/agenda-Magari, se seguiva le lezioni, avrebbe saputo il programma anche senza andare in copisteria...È ovvio che il prof l'ha XXXXto. Non fa mai piacere uno studente che non segue e puoi vuole fare l'esame.
      • Skywalker scrive:
        Re: Ottima notizia
        Sinceramente, io durante la seconda laurea, fatta lavorando, ho fatto la maggior parte degli esami senza seguire e basandomi sul Programma ed i Riferimenti Bibliografici pubblicati sul sito dell'Università.Mi fosse capitata una cosa del genere me la sarei presa un pochettino...
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: Ottima notizia
        - Scritto da: MacGeek
        - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT

        Ottima notizia.



        Mentre da noi...

        <b
        Agenda copisteria, altro che digitale </b



        http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/11/agenda-

        Magari, se seguiva le lezioni, avrebbe saputo il
        programma anche senza andare in
        copisteria...
        È ovvio che il prof l'ha XXXXto. Non fa mai
        piacere uno studente che non segue e puoi vuole
        fare
        l'esame.Obbligare uno studente a seguire TUTTE le lezioni è una strong@t@! Se lo studente per motivi logistici od organizzativi non può, non vedo perchè debba essere costretto! E gli studenti lavoratori (full time) non avrebbero diritto a dare l'esame perchè non hanno seguito il corso (spesso pallosissimo) di un professore che preferirebbe essere altrove?
        • MacGeek scrive:
          Re: Ottima notizia
          - Scritto da: Mela avvelenata
          - Scritto da: MacGeek

          - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT


          Ottima notizia.





          Mentre da noi...


          <b
          Agenda copisteria, altro che
          digitale </b







          http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/11/agenda-



          Magari, se seguiva le lezioni, avrebbe
          saputo
          il

          programma anche senza andare in

          copisteria...

          È ovvio che il prof l'ha XXXXto. Non fa
          mai

          piacere uno studente che non segue e puoi
          vuole

          fare

          l'esame.

          Obbligare uno studente a seguire TUTTE le lezioni
          è una strong@t@! Guarda, se non sa neanche di che si parlava di lezione non ne ha seguita neanche una.Detto questo anche il prof. è stato negligente non aggiornando il programma online, come probabilmente avrebbe dovuto.Insomma qui stiamo parlando di 2 atti di negligenza, non di una carenza di sistema.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: MacGeek
            - Scritto da: Mela avvelenata

            - Scritto da: MacGeek


            - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT



            Ottima notizia.







            Mentre da noi...



            <b
            Agenda copisteria,
            altro
            che

            digitale </b












            http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/11/agenda-





            Magari, se seguiva le lezioni, avrebbe

            saputo

            il


            programma anche senza andare in


            copisteria...


            È ovvio che il prof l'ha XXXXto.
            Non
            fa

            mai


            piacere uno studente che non segue e
            puoi

            vuole


            fare


            l'esame.



            Obbligare uno studente a seguire TUTTE le
            lezioni

            è una strong@t@!

            Guarda, se non sa neanche di che si parlava di
            lezione non ne ha seguita neanche
            una.
            Detto questo anche il prof. è stato negligente
            non aggiornando il programma online, come
            probabilmente avrebbe
            dovuto.
            Insomma qui stiamo parlando di 2 atti di
            negligenza, non di una carenza di
            sistema.Lo studente avrebbe potuto (ma anche dovuto) chiedere conferma del programma d'esame, il professore avrebbe DOVUTO aggiornare tale programma! Resta il fatto che siamo nel 2012, e certe cose dovrebbero essere scontate!!
          • Funz scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: MacGeek
            Guarda, se non sa neanche di che si parlava di
            lezione non ne ha seguita neanche
            una.C'era l'obbligo di frequenza? Dall'articolo non risulta.
            Detto questo anche il prof. è stato negligente
            non aggiornando il programma online, come
            probabilmente avrebbe
            dovuto.
            Insomma qui stiamo parlando di 2 atti di
            negligenza, non di una carenza di
            sistema.La negligenza dello studente quale sarebbe stata? Lui il programma se l'era procurato da una fonte dell'Università. Perché mai la "copisteria" dovrebbe essere considerata più affidabile? Perché il professore l'ha accennato di sfuggita a lezione che il programma stava lì?La negligenza dello studente è stata non andare dall'avvocato e chiedere un risarcimento danni.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 marzo 2012 10.12-----------------------------------------------------------
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Ottima notizia
      - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
      Ottima notizia.
      Mi fa piacere che tu voglia pagare per leggere l'enciclopedia britannica online. O forse Abolire il Copyright ha le idee confuse.
      • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
        Re: Ottima notizia

        Mi fa piacere che tu voglia pagare per leggere
        l'enciclopedia britannica online.(rotfl)Ma stai scherzando?Io <b
        NON </b
        pago niente, io uso Wikipedia.E se devo usare l'Enciclopedia Britannica, uso la versione gratuitahttp://www.britannica.comLa dematerializzazione è un bene perchè elimina la scarsità legata al supporto materiale. Se l'informazione è in formato digitale può essere duplicata a costo zero un numero illimitato di volte. <b
        ABOLIRE IL COPYRIGHT </b
        p)
Chiudi i commenti