UK: gli utenti non sono cavie su cui fare esperimenti

Dopo aver sdoganato nel Regno Unito il behavioural advertising, ora le autorità pensando di sanzionare British Telecom. Il suo Phorm è accusato di aver violato la privacy dei suoi clienti

Roma – Phorm , la società che propone il behavioural advertising ad aziende e utenti del Regno Unito, è di nuovo al centro dela scena : i magistrati del Crown Prosecution Service hanno annunciato di avere avviato un procedimento nei confronti di British Telecom , presumibilmente colpevole di aver testato il behavioural advertising senza il consenso delle “cavie” telematiche.

Webwise, la tecnologia di Phorm responsabile del controllo delle abitudini di navigazione dei netizen, è stata testata tra settembre e ottobre 2006 nell’ambito di un trial di due settimane su 18mila sottoscrittori totali. Il dato è divenuto di pubblico dominio dopo il leak di un documento a uso interno di BT, che ha portato alla luce l’esclusione degli utenti interessati da qualsiasi possibilità decisionale : i netizen sono stati spiati, analizzati e profilati senza che ne fossero a conoscenza o potessero dire alcunché a riguardo.

Gli investigatori del CPS stanno raccogliendo tutta la documentazione necessaria per imbastire una causa contro BT, e in attesa della formulazione di una posizione ufficiale si può anticipare che le eventuali accuse verterebbero sulla violazione del Data Protection Act , che prevede il consenso informato dei diretti interessati prima di qualsivoglia operazione di analisi sui dati personali e il Regulation of Investigatory Powers Act del 2000, che sancisce l’illegalità del monitoraggio delle comunicazioni senza le dovute autorizzazioni .

Dunque, dopo aver stabilito la legittimità dei sistemi di profilazione comportamentale, le autorità anglosassoni si preoccupano di garantire che la privacy dei cittadini venga rispettata in pieno anche in un regime di advertising gestito a livello di provider.

Alexander Hanff , consulente per la privacy già responsabile di una ricca documentazione su Webwise consegnata alle autorità prima che queste stabilissero la legalità della tecnologia di Phorm, chiama a raccolta gli utenti per una campagna di missive da spedire direttamente al CPS “per dimostrare che l’opinione pubblica sostiene che sia nel suo totale interesse che BT Group PLC (e Phorm come sua complice) venga perseguita per l’intercettazione illegale di oltre 100 milioni di comunicazioni Internet durante i trial” di due anni fa.

“Il tempo per agire è ora”, continua Hanff, ed è importante anche sensibilizzare i propri rappresentanti in parlamento perché si muovano contro questo genere di “nuova corsa all’oro” dell’advertising invasivo, nonché inviare “un chiaro messaggio all’industria sul fatto che tali attività non saranno tollerate”.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Fabrizio scrive:
    Occhio per occhio dente per dente
    Tu gigante mangia soldi denunci me perchè importo software?Io piccolino denuncio te perchè sei in regime di monopolioMi sembra ovvio questa si che è gente con le palleal piccolino potrebbe toccare una minimultaa microsoft beh lo sappiamo
  • 0verture scrive:
    Ma la UE...
    ...invece di perdere tempo a multare microsoft (che tanto non paga e se lo fa, poi sovraprezza le licenze) perchè non investe la stessa cifra della multa in una distro linux standard per la PA europea (e con PA europea s'intendono anche le PA delle nazioni facenti parte della UE).Quello sì che obbligherebbe microsoft a darsi una calmata !
    • Fabrizio scrive:
      Re: Ma la UE...
      - Scritto da: 0verture
      ...invece di perdere tempo a multare microsoft
      (che tanto non paga e se lo fa, poi sovraprezza
      le licenze)bel discorso davvero1) se io denuncio una cosa gli organi competenti sono obbligati a intervenire2) se microsoft non paga la fai pagare, se alza le licenze la rimulti e la rifai pagare. Secondo il tuo discorso dovremmo lasciar delinquere tutti i latitanti del mondo perchè sono scappatiper quanto riguarda la distro potresti avere ragione ma questo organo della comunità europea non è nato per "impacchettare" software ma per far rispettare le regole sulla concorrenza
      • dont feed the troll scrive:
        Re: Ma la UE...

        - Scritto da: 0verture

        per quanto riguarda la distro potresti avere
        ragione ma questo organo della comunità europea
        non è nato per "impacchettare" software ma per
        far rispettare le regole sulla
        concorrenzaCio' nonostante sarebbe furbo da parte dell'Europa puntare su tecnolgie software alternative ed antagoniste a quelle Microsoft.(Quella della "distro" europea è na cazatta, perchè ancora gl ignoranti continuano a sentirsi sbalestrati dalla presenza di tante distro...)
        • ... scrive:
          Re: Ma la UE...
          Un furto? Questa è bella, perché mai lo sarebbe? O meglio a noi cosa importa? Voler risparmiare e creare qualcosa che non ci tenga in piena dipendenza da una società che ha ammesso di aver farcito il suo sistema operativo di backdoor sarebbe soltanto una liberazione.
          • longinous scrive:
            Re: Ma la UE...
            - Scritto da: ...
            Un furto? Questa è bella, perché mai lo sarebbe?
            O meglio a noi cosa importa? Voler risparmiare e
            creare qualcosa che non ci tenga in piena
            dipendenza da una società che ha ammesso di aver
            farcito il suo sistema operativo di backdoor
            sarebbe soltanto una
            liberazione.furto?e dove l'hai letta la parola "furto"? (newbie)
          • aZZ scrive:
            Re: Ma la UE...
            sei furbo se fai un furto
          • ... scrive:
            Re: Ma la UE...
            ahahahaah ho toppato clamorosamente :D scusate ma ho preso fischi per fiaschi
      • 0verture scrive:
        Re: Ma la UE...
        Microsoft sta dall'altra parte del globo: ci mandi gli Euro Fighter a bombardare redmond ?
      • Mor Taccio scrive:
        Re: Ma la UE...
        Nel caso di grandi imprese o di imprese gestori di servizi pubblici la multa IMHO è una fesseria (tanto si sa che in un modo o nell'altro si trova la maniare di scaricarne sul cliente/utente/consumatore il costo).Basterebbe punire la violazione delle norme sulla concorrenza con qualche mese/anno di detenzione e l'interdizione perpetua o temporanea (a lungo termine) dal rivestire incarichi direttivi/dallo svolgere attività imprenditoriale/professionale per quei manager e dirigenti che si rendessero colpevoli di tale condotta.
        • 0verture scrive:
          Re: Ma la UE...
          Quelli stanno in America non so se mi spiego... invece degli Euro Fighter gli mandi un commando a sequestrare Monkey Dance Ballmer ?
    • pabloski scrive:
      Re: Ma la UE...
      impossibile, le autorità statali non possono interferire nel mercato....è questo il motivo per cui è stato ordinato a CAI di restituire il prestito di 300 milioni allo Stato italianopiuttosto bisognerebbe imporre l'apertura dei formati e delle specifiche di programmazione dell'hardware, entrambe erano cose normali ai tempi del C64, tempi in cui pure le TV c'avevano le schematics nella confezionela cosa importante da fare per garantire vera concorrenza è far si che i dati siano trasportabili da un OS all'altro e che l'hardware sia usabile sotto qualunque OS usando un sistema di astrazione come EFI
      • ... scrive:
        Re: Ma la UE...
        Si ma le PA non sono mercato..
        • pabloski scrive:
          Re: Ma la UE...
          questo negli anni della politica seria....oggi con la privatizzazione dei contratti e tutte le altre menate globalizzatorie lo Stato non può intervenire nemmeno nella PA....possono tagliare i fondi alle amministrazioni per indurle a risparmiare sul software, possono emanare delle linee guide ma non intervenire con un'imposizionepurtroppo è triste ma è così, lo Stato è diventato un vampiro succhiasoldi e nient'altro
          • jfk scrive:
            Re: Ma la UE...
            - Scritto da: pabloski
            possono tagliare i fondi alle amministrazioni per
            indurle a risparmiare sul software, possonoDifatti ora usano SOLO software pirata...Bella educazione alla legalità. Se poi sono le prime le PA a non rispettare le leggi...
          • krane scrive:
            Re: Ma la UE...
            - Scritto da: jfk
            - Scritto da: pabloski

            possono tagliare i fondi alle amministrazioni

            per indurle a risparmiare sul software, possono
            Difatti ora usano SOLO software pirata...
            Bella educazione alla legalità. Se poi sono le
            prime le PA a non rispettare le leggi...Tanto piu' che quelli che lo sanno, come te evidentemente, non denunciando permettono che questo continui e nessuno venga punito.
          • 0verture scrive:
            Re: Ma la UE...
            Qui siamo in itaglia, se denunci ti fanno le scarpette di cemento
      • 0verture scrive:
        Re: Ma la UE...
        Ma scherzi ?Non fanno altro che interferire.Il Tokai è veramente ungherese ?Le quote latte ?Sono peggio del URSS, almeno che lo siano nelle cose che contano
        • pabloski scrive:
          Re: Ma la UE...
          io parlavo degli Stati nazionali che di fatto sono presi tra l'incudine delle autonomie locali e del federalismo e il martello dell'UEper quanto riguarda l'UE interviene sempre per mortificare intere nazioni, mai che si mettano contro l'azienda X accusata di abuso di posizione dominanteovviamente non parlo di MS ma di casi ben più gravi tipo Nestlè, Vivendi e sociquesti fanno l'URSS con i deboli e le Bahamas con i forti
          • 0verture scrive:
            Re: Ma la UE...
            Le Bananas non le Bahamas
          • krane scrive:
            Re: Ma la UE...
            - Scritto da: pabloski
            io parlavo degli Stati nazionali che di fatto
            sono presi tra l'incudine delle autonomie locali
            e del federalismo e il martello dell'UE
            per quanto riguarda l'UE interviene sempre per
            mortificare intere nazioni, mai che si mettano
            contro l'azienda X accusata di abuso di posizione
            dominante
            ovviamente non parlo di MS ma di casi ben più
            gravi tipo Nestlè, Vivendi e soci
            questi fanno l'URSS con i deboli e le Bahamas con
            i fortiMa hai mai sentito di una nazione o gruppo di nazioni che si comportassero diversamente ?
          • pabloski scrive:
            Re: Ma la UE...
            eh lascia fare, gli USA fanno schifo sotto molti punti di vista ma lì ti rompono le ossa le autorità antitrustil Dio del petrolio Rockfeller fu fatto a pezzi e capitò recentemente ad AT&T e IBM, robe da miliardi di dollari di multa, scorpora delle divisioni in conflitto d'interessi e monitoraggio per 5-10 anni da parte delle autoritàMS è l'unica nella storia americana a non aver subito questa sorte
          • krane scrive:
            Re: Ma la UE...
            - Scritto da: pabloski
            eh lascia fare, gli USA fanno schifo sotto molti
            punti di vista ma lì ti rompono le ossa le
            autorità antitrust
            il Dio del petrolio Rockfeller fu fatto a pezzi e
            capitò recentemente ad AT&T e IBM, robe da
            miliardi di dollari di multa, scorpora delle
            divisioni in conflitto d'interessi e monitoraggio
            per 5-10 anni da parte delle autorità
            MS è l'unica nella storia americana a non aver
            subito questa sortemmm... Che sia perche' a suo tempo pago' meta' campagna elettorale ad entrambi i presidenti in corsa ?
  • Gold Partner scrive:
    Unione Sovietica Europea
    A nessuno viene il sospetto che tale differenza di prezzo dipenda dal fatto che in america le tasse sono all'8% mentre in Europa sono mediamente del 50% ?(win)
    • alexjenn scrive:
      Re: Unione Sovietica Europea
      Vediamo...129 $ - 8% = 119,44 $ = 94,11 129 - 50% = 86 Non ci siamo. Quello che dici tu è falso.(Ps: questo sono i prezzi di Mac OS X negli USA e in Europa).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 dicembre 2008 00.29-----------------------------------------------------------
    • UndoRedo scrive:
      Re: Unione Sovietica Europea
      Ti ricordo che nonostante tutto, il dollaro vale meno dell'euro. Anche con quelle che chiami genericamente "tasse" all'8% in USA, i prezzi non sono comunque allineati.
    • pippuz scrive:
      Re: Unione Sovietica Europea
      - Scritto da: Gold Partner
      A nessuno viene il sospetto che tale differenza
      di prezzo dipenda dal fatto che in america le
      tasse sono all'8% mentre in Europa sono
      mediamente del 50%
      ?del 50%? scusa, ma a che tasse ti riferisci: imposizione fiscale media o IVA (o VAT nei paesi anglofoni, etc.)? oltre a considerare quello già espresso da un altro utente, cioè che al massimo puoi avere una media della VAT che c'è nei diversi stati degli USA (l'America è un continente, by the way). inoltre con il tuo titolo dimostri una profonda ignoranza (o parzialità, che presumo che sia, o altro): Microsoft è sotto accusa per motivi vari non per una persecuzione, cosa che il tuo titolo becero e qualunquista lascia supporre, ma perché evidentemente se lo merita, come dimostrano i vari procedimenti in essere negli USA. o sono gli Stati Sovietici Uniti?quando ci vuole, ci vuole
    • nome e cognome scrive:
      Re: Unione Sovietica Europea
      - Scritto da: Gold Partner
      A nessuno viene il sospetto che tale differenza
      di prezzo dipenda dal fatto che in america le
      tasse sono all'8% mentre in Europa sono
      mediamente del 50%
      ?

      (win)50? L'ultima volta che ho controllato l'iva era ancora al 20%.
  • controlli a campione scrive:
    OT: prezzi audio CD USA e EU
    Perchè un CD audio in USA mi costa 11 dollari e in Italia lo devo pagare da 20 a 25 euro (e oltre) ? Anche su questo ci sarebbe da discutere parecchio. E poi si lamentano della pirateria... ci credo bene! Da 11 dollari a 20 euro ce ne passa! Ma quanto ci vogliono guadagnare sti qua?
    • pabloski scrive:
      Re: OT: prezzi audio CD USA e EU
      hai visto i prezzi dei core i7? semplicemente scandaloso....comunque il prezzo sono le tasse, visto che in Germania i core i7 costa 80 euro in meno che in Italia....no dico 80 euro eh !?!
Chiudi i commenti