UK, la nuova ERA dell'MP3

Un formato disponibile per tutti e per tutti i dispositivi, certificato e sicuro. La nuova proposta mira a diffondere la cultura del download universale. Ma non convince proprio tutti

Roma – Nasce dall’accordo tra sette dei maggiori jukebox online britannici e la Entertainment Retailers Association ( ERA ) il nuovo logo che garantisce la compatibilità degli mp3 con quasi tutti i dispositivi portatili e non, attualmente in commercio. Il nuovo bollino nasce anche con lo scopo di rendere chiaro agli utenti che i brani acquistati sono a tutti gli effetti frutto di un download legale. Con buona pace del DRM.

il famigerato logo I siti web della joint venture sono 7digital , Digitalstores , HMV , Play.com , Tesco Digital , Tunetribe e Woolworths Download . Ma non solo: nella lista completa fornita sul sito web della ERA figurano circa un centinaio di altri store virtuali aderenti all’iniziativa. Il logo garantisce la piena compatibilità dei file con la quasi totalità dell’hardware attualmente sul mercato: a tal proposito, la nuova etichetta potrebbe presto finire anche sulle confezioni di lettori mp3 e dispositivi multimediali, come sigillo di garanzia che, una volta acquistato, il prodotto non avrà alcun tipo di problema con i file scaricati (legalmente) dal web.

In apparenza l’intento della joint venture sarebbe quello di educare gli utenti alla cultura dell’mp3 universale, privilegiando il formato di codifica audio più conosciuto al mondo proprio per la sua versatilità e per la sua capacità di adattarsi a qualsiasi sistema hardware, di qualsiasi marca esso sia: “La bellezza di un file mp3 sta nel fatto che una volta acquistato, non c’è bisogno di essere un genio del computer per farlo funzionare” ha dichiarato Ben Drury, CEO di 7digital. “Inoltre non si è costretti ad interfacciarsi soltanto con un singolo venditore o un singolo produttore di hardware”, continua.

Ma la realtà dei fatti potrebbe anche essere diversa: vedere il logo su un qualsiasi sito che vende brani musicali dovrebbe garantire che l’acquisto sia sicuro. Il che vale a dire che ogni brano è assolutamente legale. Ma non solo: la politica adottata da alcuni di questi siti web è quella di vendere musica libera da sistemi DRM. In tal senso la nuova campagna mira a rassicurare gli utenti sull’arrivo di una nuova generazione di file, liberi da tarli e universalmente compatibili. Del resto i dati lo dimostrano: la musica senza DRM viene venduta molto di più di quella controllata.

“Il settore della musica digitale è in continua crescita, quindi tutte le iniziative che aiutano gli utenti a comprenderne i mutevoli meccanismi sono importanti” chiosa Geoff Taylor, CEO della British Phonographic Industry ( BPI ). “Questo logo non solo aiuterà i consumatori a rendersi conto che i file acquistati saranno utilizzabili su un vasto numero di dispositivi, ma sarà utile per capire che i file sono assolutamente legali e che gli artisti vengono retribuiti”.

Ma non tutti sono convinti: c’è chi si chiede ad esempio che bisogno ci sia di certificare uno standard implementato anche su dispositivi nati anche con scopi diversi da quello della riproduzione musicale. Le giustificazioni non mancano e c’è chi le ravvisa nell’intento di minare allo strapotere di iTunes, che vende principalmente file in formato AAC, o nell’intento di assestare una sonora bordata alle soluzioni lucchettate da sistemi DRM.

Vincenzo Gentile

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enrico scrive:
    P4P e BitTorrent in IETF
    L'IETF sta affrontando il problema abbastanza seriamente. P4P e altre soluzioni in qualche modo analoghe (di cui una proposta da BitTorrent Inc.) sono state presentate martedì durante un meeting ufficiale: https://datatracker.ietf.org/meeting/73/materials.html#wg-alto.
  • Paolo scrive:
    Ma quante idiozie...
    ... che state scrivendo!Il fatto che io scarichi o no roba illegale non puo essere in nessun modo relazionato al fatto che Telecom fornisce un servizio da terzo mondo. Se io scarico contenuti illegali devono punire me ma telecom il servizio lo deve fornire lo stesso. Se si continua a ragionare in questo modo bislacco, allora le case automobilistiche dovrebbe produrre macchine che non superino i 130km/h perche quello è il limite sull'autostrada. Io dico che telecom si fa SEMPRE gli affari suoi andando a finire nell'illegalità (o nei margini) perche tanto rimane sempre impunita.
  • Capitan Futuro scrive:
    fatti non pugnette
    Premetto che scarico abbastanza, un film a settimana più o meno.Scaricare roba illegale è illegale.Scaricare roba legale è legale.Vendere una cosa che si rivela diversa da quella venduta da contratto è truffa.Quello che faccio con quello che ho comprato (la connessione) sono cavoli miei (legale o illegale che sia): a meno che non sia specificato diversamente nel contratto(filtri e affini).Se faccio roba illegale sta a chi deve cogliermi in flagranza cogliermi e denunciarmi.Se qualcuno mi vende una Ferrari e poi vedo che fa max 80km/h avrò il diritto di farmi delle domande e decidere la prossima volta (anno) di comprare una Fiat(disdire telecom e prendere ngi)?Spero di essermi spiegato.Le colpe stanno da entrambi i fronti.Uno è furto, l'altro è truffa, questa è la realtà, secondo il mio punto di vista.
    • . . scrive:
      Re: fatti non pugnette
      Tu hai comprato una linea che PUO' arrivare a 7 mega e NON è GARANTITO da nessuna parte che tu abbia della banda garantita, quindi smettila di lamentarti, hai 14 anni? probabilmente neanche la paghi tu la linea....
      • Francesco Minniti scrive:
        Re: fatti non pugnette
        Probabilmente lui afferma che non e' corretto che gli limitino la banda (perche' non credo che sia scritto su contratto che con l'uso del P2P è limitato). In tal caso ha ragione non hanno nessun diritto di limitarla intenzionalmente.Però se c'e' scritto su contratto che ci sono limitazioni al P2P (per esempio NGI lo scrive) allora non puo' lamentarsi.
  • Pippo scrive:
    Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
    Confermo, accade anche a me e a molti altri in tutta Italia, senza distinzione di area geografica. Lo vedi dai forum che hai linkato nel tuo post. E' cominciato all'improvviso, un dato giorno, senza alcuna anomalia che potesse far prevedere problemi in arrivo. Di giorno va giù a picco, di notte risale ma non di molto. Così da settimane. I settaggi del software non c'entrano, sono perfetti e mai alterati. La causa ufficialmente è ignota - Telecom naturalmente non dice nulla - alcuni lo negano accampando motivazioni tecniche (o perché sono a libro paga di Telecom, chi lo sa) ma il sospetto è che si tratti appunto di filtri.PS. un caloroso saluto a tutti i vari troll anti-P2P (quanto vi paga l'industria?) che ormai imperversano sui forum di PI, quindi anche su questo, e ai superlegalisti (a parole) che poi magari parcheggiano la macchina in terza fila, passano col rosso perché hanno fretta ed evadono le tasse alla grande, tanto la crisi la pagano la vecchietta pensionata e il dipendente pubblico fannullone.
    • Francesco Minniti scrive:
      Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
      Se ti riferisci a me mi duole dirti che non mi paga proprio nessuno .. e non sono anti-p2p. Sono solo anti accattone.
      • DeMente scrive:
        Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
        Perbacco, questa affermazione (anti accattone) me la devi proprio spiegare.Poi 2 cose:1°: magari ho realizzato qualche centinaio di filmati delle vacanze e qualche centinaio con mia moglie sotto parecchi amici, perchè dovrei essere rallentato anche se scambio materiale legittimo?2°: Telecom mi ha venduto un abbonamento senza nessuna restrizione, vatti a leggere cosa dice la carta dei servizi, noterai un punto in cui si dice che si impegnano a fornire IMMEDIATA comunicazione in caso di modifiche contrattuali, e secondo te filtrare il mio traffico a seconda delle applicazioni e non a seconda di quello che scarico non ti sembra un cambiamento delle condizioni contrattuali?Questo visto e considerato che alcuni ISP lo specificano sul loro contrattoQuindi che sia legittimo o meno filtrare, direi che è illeggittimo farlo senza comunuicarmelo in modo che io possa TEMPESTIVAMENTE cambiare ISP o perlomeno fare un downgrade con un abbonamento meno costoso.Naturalmente una comunicazione tempestiva da parte loro equivale anche a perderci dei soldi.Sicuramente perderanno i miei, lo avessi saputo prima gli avrei fatto guadagnare 80 euro in meno.Dimmi che sono un accattone
  • Dedrisproject scrive:
    Filegenesis.com - p2p su web
    girando in rete ho notato questo sito www.filegenesis.com del tutto legale , usa infatti tutto materiale esterno si limita a linkarenon è un trackere non contiene file torrentusa bitlet.org e xboxsky
  • Meglio di no scrive:
    Fuffa, per favore non pubblicizzatela
    Lavoro su sta roba e vi assicuro che P4P è fuffa: non è ben definito (ogni volta che rilasciano caratteristiche cambiano radicalmente gli algoritmi), spinge verso la NON NEUTRALITA' DELLA RETE e l'anonimato è ancora più compromesso rispetto allo stato attuale.Come ciliegina sulla torta, i tracker che sarebbero necessari richiedono una potenza spropositata (teoricamente dovrebbero far girare djikstra o similare sull'intera topologia di internet!).Mi rivolgo a voi editori di Punto informatico, non pubblicizzate questa schifezza... E, soprattutto, date uno sguardo al paper che lo definisce (o meglio l'ultima versione)(H. Xie et al., P4P: provider portal for applications, Proceedings of the ACM SIGCOMM 2008 conference on Data communication, Seattle, WA, USA: ACM, 2008, pagg. 351-362; http://portal.acm.org/citation.cfm?id=1402958.1402999&coll=portal&dl=ACM&CFID=5738321&CFTOKEN=58860807.)(lo trovate gratuitamente qui -
    http://www.funchords.com/p2pi/13%20p2pi-xie.pdf) Vi accorgerete che c'è un sacco da scrivere su come gli operatori stiano spingendo verso la non neutralità della rete (P4P è un consorzio di aziende più che un vero progetto di ricercatori)
    • MArco scrive:
      Re: Fuffa, per favore non pubblicizzatela
      Non sempre le cose nascono già fatte. Occorre aspettare che si sviluppino. Altrimenti la ricerca a cosa servirebbe?
  • Francesco Minniti scrive:
    Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
    Anche se lui fosse un operatore, e dubito che lo sia, in parte ha ragione.
    • qwerty scrive:
      Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
      - Scritto da: Francesco Minniti
      Anche se lui fosse un operatore, e dubito che lo
      sia, in parte ha
      ragione.in parte ha ragionesolo in parte però...
  • Gaetano scrive:
    Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
    E' ovvio che lavoro per la telecom, siccome non la penso come te.La telecom è una azienda di merda per molti altri motivi, ma limitare il p2p non è uno di questi motivi. Io con internet ci lavoro e mi gira parecchio il c#### quando mi trovo il server aziendale intasato perché un minc##### sta scaricando dal mulo...
  • Gaetano scrive:
    Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
    Si, ma alla telecom non conviene spendere una marea di soldi in ampiamento della rete solo per poter permettere alla gente di scaricare più in fretta i divx.
    • Cryon scrive:
      Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
      - Scritto da: Gaetano
      Si, ma alla telecom non conviene spendere una
      marea di soldi in ampiamento della rete solo per
      poter permettere alla gente di scaricare più in
      fretta i
      divx.Si ma nemmeno vendere una banda che non garantisce.. il punto è che se vendono una 7Mb devono dare una 7Mb.. poi vogliono mettere un sistema anti pirateria? che lo facciano ma non indistintamente a tutto il p2pso bene che non potrebbero farlo perchè non è facile capire nemmeno con il packet filtering che cosa si sta scaricando nello specifico però non mi sembra giusto nemmeno tagliare il servizio a priori indistintamenteoppure basterebbe fare dei contratti dove alla gente si dice chiaramente che il p2p è disattivato poi sta ai clienti fare o meno il contratto con quel providerse poi vogliamo filosofeggiare sulla legalità del traffico allora forse dovrebbero farsi un'esamino di coscienza prima loro con tutte le intercettazioni telefoniche illegali che hanno fatto o tutti quei numeri "truffa" a pagamento che hanno attivato e venduto pur sapendo bene a cosa sarebbero serviti ^^
      • Francesco Minniti scrive:
        Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
        - Scritto da: Cryon
        - Scritto da: Gaetano

        Si, ma alla telecom non conviene spendere una

        marea di soldi in ampiamento della rete solo per

        poter permettere alla gente di scaricare più in

        fretta i

        divx.

        Si ma nemmeno vendere una banda che non
        garantisce.. il punto è che se vendono una 7Mb
        devono dare una 7Mb..
        Il problema sta nell'entrare nell'ottica delle cose.Loro non ti vendono una 7 mega, ma una connessione che arriva FINO a 7 mega. Quel fino, come nelle più grandi fregature in materia di Legge, cambia tutto :(

        poi vogliono mettere un sistema anti pirateria?
        che lo facciano ma non indistintamente a tutto il
        p2pIl filtering dei pacchetti non e' legato al discorso della pirateria ma alla questione traffico, che ormai e' diventata una piaga. Lasciati pregare se ti dico che a me come Telecom non me ne frega nulla se scarichi Mp3 o Patate. Pero' se scarichi patate o Mp3 per 27 ore al giorno ... magari qualcosa potrebbe darmi fastidio.Il problema è che non possiamo lamentarci se siamo i primi noi a sbagliare. Hai limitazioni al P2P ? Se dimostri che non lo usi per scaricare materiale coperto dal copyright hai tutti i diritti di lamentarti e ottenere ragione da chi di competenza.Ma se come altri scarichi film e musica illegalmente, allora la Telecom (o chi per essa) potrà bellamente dirti: Ok, che ne dici se elargiamo senza filtri tutto il materiale che hai scaricato illegalemnte negli ultimi 2 anni ? .....

        so bene che non potrebbero farlo perchè non è
        facile capire nemmeno con il packet filtering che
        cosa si sta scaricando nello specifico però non
        mi sembra giusto nemmeno tagliare il servizio a
        priori
        indistintamentePurtroppo ti do ragione ... non esiste nulla che possa garantire che un file chiamato Matrix.avi sia in realtà il film in questione. Purtroppo però come ti ho detto il taglio non e' riferito alla pirateria in quanto fenomeno etico, bensì come piaga di traffico internet.

        oppure basterebbe fare dei contratti dove alla
        gente si dice chiaramente che il p2p è
        disattivato poi sta ai clienti fare o meno il
        contratto con quel
        provider
        Ci sono già. Io ho NGI, banda garantita circa 40KB/s, fino a 4 Mega. Mai avuto problemi.
        se poi vogliamo filosofeggiare sulla legalità del
        traffico allora forse dovrebbero farsi un'esamino
        di coscienza prima loro con tutte le
        intercettazioni telefoniche illegali che hanno
        fatto o tutti quei numeri "truffa" a pagamento
        che hanno attivato e venduto pur sapendo bene a
        cosa sarebbero serviti
        ^^Si certo ... vero, com'e' altrettanto vero che la legge non ha coscienza e che lo stato non e' imputabile.Chi la vince ... noi ? Dubito.
        • LOLuser scrive:
          Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
          - Scritto da: Francesco Minniti
          Il filtering dei pacchetti non e' legato al
          discorso della pirateria ma alla questione
          traffico, che ormai e' diventata una piaga.
          Lasciati pregare se ti dico che a me come Telecom
          non me ne frega nulla se scarichi Mp3 o Patate.
          Pero' se scarichi patate o Mp3 per 27 ore al
          giorno ... magari qualcosa potrebbe darmi
          fastidio.ehiiiiii........io le patate e gli mp3 li scarico per 127 ore al giorno, non 27, e tu non hai proprio niente da dire, hai capito???????io pago 20 euro al mese per scaricare quello che cazzo voglio a qualsiasi ora voglio, e la telecom ME LA DEVE DARE punto e basta.Se poi io pesto i piedi a te perche' scarico, questo e' un problema di telecom non mio; che vada ad aggiornare le sue infrastrutture, e che non tocchi la mia connessione con filtri altrimenti la denuncio per attivita' illegale (la sua, non la mia che scarico...)se poi qualcuno scarica roba illegale, esiste la polizia postale (NON la telecom) che il compito di arginare il fenomeno.Monchia ragazzi, state proprio sbiellando, e' cosi' difficile da capire che le cose stanno SOLO cosi'?????????????????/
          • Francesco Minniti scrive:
            Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
            Non ha senso nemmeno risponderti.E' evidente che la situazione non sta SOLO come dici tu, ma e' l'esatto contrario, ecco perche' nonostante tu batta i piedi e frigni come un ragazzino i filtri li mettono lo stesso e se ti beccano hanno il pieno diritto, almeno a mio parere, di mettere il tuo sedere in piazza.
        • Cryon scrive:
          Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata

          Il filtering dei pacchetti non e' legato al
          discorso della pirateria ma alla questione
          traffico, che ormai e' diventata una piaga.
          Lasciati pregare se ti dico che a me come Telecom
          non me ne frega nulla se scarichi Mp3 o Patate.
          Pero' se scarichi patate o Mp3 per 27 ore al
          giorno ... magari qualcosa potrebbe darmi
          fastidio.Bhè non sono d'accordo.. io pago per una flat che mi dovrebbe garantire una connessione h24 e poi se la uso o meno non dovrebbe interessare a nessuno.. tutti dovrebbero poterlo fare indipendentemente dall'uso che ne fanno altri (ovviamente con almeno il minimo garantito)lo so che a telecom non glie ne frega nulla di quello che scarico ma solo dei problemi che gli potrei dare con il mio traffico ma allora dovrebbero dare/garantire bande inferiori od aumentare quella esistenteE' come comprare una ferrari e poi ti dicono, dopo che l'hai comprata, se vai in strata non puoi andare sopra ai 50 km/h perchè infrangeresti il codice della strada(e qui nulla in contrario) poi però ti dicono pure che non ci puoi andare nemmeno in pista perchè loro non sanno se tu ci andrai in pista od in strada e quindi ti piazzano un limitatore a 50 km/h

          Il problema è che non possiamo lamentarci se
          siamo i primi noi a sbagliare. Hai limitazioni al
          P2P ? Se dimostri che non lo usi per scaricare
          materiale coperto dal copyright hai tutti i
          diritti di lamentarti e ottenere ragione da chi
          di
          competenza.Siamo sempre ai soliti rigiri di frittata.. come faccio a dimostrarlo? sono loro che hanno in mano il mio traffico meglio di quanto non gli potrei fornire io ^^in quanto a lamentele lasciamo perdere.. non cavi un ragno dal buco ed a me telecom me ne ha fatte di tutti i colori(e nn solo telecom) di fatto dopo un pò di sbattimenti ho pure ricevuto 500 euro per "danni ad attività lavorativa"
          Si certo ... vero, com'e' altrettanto vero che la
          legge non ha coscienza e che lo stato non e'
          imputabile.
          Chi la vince ... noi ? Dubito.dubito pure io :(
          • Francesco Minniti scrive:
            Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
            - Scritto da: Cryon

            Il filtering dei pacchetti non e' legato al

            discorso della pirateria ma alla questione

            traffico, che ormai e' diventata una piaga.

            Lasciati pregare se ti dico che a me come
            Telecom

            non me ne frega nulla se scarichi Mp3 o Patate.

            Pero' se scarichi patate o Mp3 per 27 ore al

            giorno ... magari qualcosa potrebbe darmi

            fastidio.

            Bhè non sono d'accordo.. io pago per una flat che
            mi dovrebbe garantire una connessione h24 e poi
            se la uso o meno non dovrebbe interessare a
            nessuno.. tutti dovrebbero poterlo fare
            indipendentemente dall'uso che ne fanno altri
            (ovviamente con almeno il minimo
            garantito)

            lo so che a telecom non glie ne frega nulla di
            quello che scarico ma solo dei problemi che gli
            potrei dare con il mio traffico ma allora
            dovrebbero dare/garantire bande inferiori od
            aumentare quella
            esistente

            E' come comprare una ferrari e poi ti dicono,
            dopo che l'hai comprata, se vai in strata non
            puoi andare sopra ai 50 km/h perchè infrangeresti
            il codice della strada(e qui nulla in contrario)
            poi però ti dicono pure che non ci puoi andare
            nemmeno in pista perchè loro non sanno se tu ci
            andrai in pista od in strada e quindi ti piazzano
            un limitatore a 50
            km/h




            Il problema è che non possiamo lamentarci se

            siamo i primi noi a sbagliare. Hai limitazioni
            al

            P2P ? Se dimostri che non lo usi per scaricare

            materiale coperto dal copyright hai tutti i

            diritti di lamentarti e ottenere ragione da chi

            di

            competenza.

            Siamo sempre ai soliti rigiri di frittata.. come
            faccio a dimostrarlo? sono loro che hanno in mano
            il mio traffico meglio di quanto non gli potrei
            fornire io
            ^^

            in quanto a lamentele lasciamo perdere.. non cavi
            un ragno dal buco ed a me telecom me ne ha fatte
            di tutti i colori(e nn solo telecom) di fatto
            dopo un pò di sbattimenti ho pure ricevuto 500
            euro per "danni ad attività
            lavorativa"


            Si certo ... vero, com'e' altrettanto vero che
            la

            legge non ha coscienza e che lo stato non e'

            imputabile.

            Chi la vince ... noi ? Dubito.

            dubito pure io :(Tu paghi una flat che DOVREBBE garintirti. Ma non lo fa :(Ne moralmente, ne su contratto. L'hai firmato. Per legge non puoi fare nulla.
        • Ciao scrive:
          Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata

          Loro non ti vendono una 7 mega, ma una
          connessione che arriva FINO a 7 mega. Quel fino,
          come nelle più grandi fregature in materia di
          Legge, cambia tuttoInfati, lo sbaglio parte da loro
          Il problema è che non possiamo lamentarci se
          siamo i primi noi a sbagliare. Hai limitazioni al
          P2P ? Se dimostri che non lo usi per scaricare
          materiale coperto dal copyright hai tutti i
          diritti di lamentarti e ottenere ragione da chi
          di competenza.Ma andiamo, il problema lo hanno creato loro e dovrei dimostrare io che cosa?Dimostrino loro che io faccio qualcosa di illegale, non spetta a me l'onere della prova se vuoi cambiarmi un contratto perchè così ti aggrada a causa di un errore non mio (sul contratto non si accenna a nessuna limitazione)
      • Viper scrive:
        Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
        Io ho una 7Mbit Alice, e vado a a 6,8 Mbit costanti... Di giorno, notte e anche nel weekend. Il problema è nella distribuzione della banda alle singole centrali di zona, non nei punti di raccolta.Ma i casi sono 2, o si riscrivono i protocolli di trasmissione in fibra, sfruttando il massimo delle potenzialità della trasmissione multimodale, oppure serve + fibra in italia.Tendenzialmente collo di bottiglia sta tra la vostra centrale di zona e il link di raccolta, tralasciamo quegli inetti che si trovano a 4 km dalla centrale, hanno una attenuazione del segnale di 55db e dicono: "telecom del cacchio io 7Mbit manco li vedo..."Un Ex-Digital Diviso dopo 7 anni.
        • Cryon scrive:
          Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
          Abito in un paesino dove x un anno per una caxxata di libero mi hanno disattivato l'adsl e poi hanno scoperto di non avere più connessioni per nuove abilitazioni.. 1 anno con gprs del telefonino O_oOra ho una 7Mb che mi segnala sempre 7.6/7.8 senza un problema.. stranamente ad un mio amico che ha fatto l'attivazione il giorno prima di me non va molto bene e dire che sta più vicino di me alla centralina ^^- Scritto da: Viper
          Io ho una 7Mbit Alice, e vado a a 6,8 Mbit
          costanti... Di giorno, notte e anche nel weekend.


          Il problema è nella distribuzione della banda
          alle singole centrali di zona, non nei punti di
          raccolta.

          Ma i casi sono 2, o si riscrivono i protocolli di
          trasmissione in fibra, sfruttando il massimo
          delle potenzialità della trasmissione
          multimodale, oppure serve + fibra in
          italia.

          Tendenzialmente collo di bottiglia sta tra la
          vostra centrale di zona e il link di raccolta,
          tralasciamo quegli inetti che si trovano a 4 km
          dalla centrale, hanno una attenuazione del
          segnale di 55db e dicono: "telecom del cacchio io
          7Mbit manco li
          vedo..."

          Un Ex-Digital Diviso dopo 7 anni.
  • Stefano Zanobi scrive:
    Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
    Non è che hai solo un paio di file in download, con poche fonti?Oppure che nelle opzioni -
    connessione hai inavvertitamente inserito un limite del download a 20 kb/sec? :-)
  • max scrive:
    Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
    Oh, se non ti va il mulo, non te la prendere con gli altri!Usa i torrent. Siamo un paese del terzo mondo dal punto di vista tecnologico, forse anche grazie a moralisti che criticano il p2p!
    • Francesco Minniti scrive:
      Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
      Io la vedo nel mezzo.Non ha senso che le compagnie telefoniche che forniscono connessioni ad internet pubblicizino tagli così elevati se poi non sono in grado di offrirli.Che senso ha dire: "Ti ho una 7 Mega", se poi all'atto di connessione quella velocità la raggiungi 1 volta al mese e solo durante i momenti in cui normalmente non sei a casa ?A quel punto meglio avere una connessione da 2 Mega, però averli sempre.Il vizio è chiaro, è basato sul fattore economico.Il gioco dei rilanci delle connessioni sempre più veloci non permette però il tempestivo upgrade con il generarsi dell'ormai conosciuto fenomeno di "Overbooking di Banda".In parole povere ti vendono una connessione da 7 Mega, ma devi condividerla con altri N utenti che, se connessi simultaneamente, fanno si che il monte banda diminuisca anche notevolmente.D'altro canto bisogna considerare che le connessioni di N persone non gravano solo sull'attività del singolo provider, bensì su tutta la tratta interessata dai traffici di dati.Faccio un banale esempio. Se io scarico un software da un sito, per esempio NERO, il traffico dei dati che mi interessano percorrerà tutta una serie di nodi fino a raggiungere il mio Desktop/Note.In questo modo è facile capire che ci sono nodi ritenibili CRITICI attraverso i quali transita una buona parte del traffico di zona, di città, di regione e via discorrendo.L'ipocrisia di ognuno di noi sta nell'impiego del P2P come fonte di scambio di materiale coperto dal copyright e che richiede, com'e' facile inutire, ore e ore di scambio dati perenne, costante, inarrestabile.Chiariamo per carità, il P2P non è illegale in quanto tecnologia. Ma è l'uso che ne si fa che è diventato illegale. E siccome all'ipocrisia spesso non vi è freno, il fenomeno si è aggravato ed è diventato di uso comune.Purtroppo però, un'azione sbagliata non diventa giusta solo perchè tutti sbagliano.Ora, se parte, la maggiore parte, della colpa ricade sui provider, il resto ricade su chi come molti aprono il PC solo per scaricare Dragonball, Friends e ogni strafottutto (mi si perdoni il francesismo) film che esce al cinema.Io la sera, grazie agli uni e agli altri, ho navigato per 1 anno a 15KB/s.
      • Gaetano scrive:
        Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
        Finalmente un commento equo. Non sono d'accordo su tutto quello che hai detto, ma la tua è forse l'unico commento veramente degno di rispetto che sia stato scritto al riguardo finora.
      • Anonymous scrive:
        Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
        - Scritto da: Francesco Minniti[...]
        Purtroppo però, un'azione sbagliata non diventa
        giusta solo perchè tutti
        sbagliano.[...]se una cosa e' sbagliata per la quasi totalita' delle persone, non pensi sia il caso di riflettere sul fatto che e' la legge ad andare contro il "normale vivere" e che quindi non sia fatta per tutelare i cittadini ma pochi eletti?
        • Capitan Futuro scrive:
          Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata

          se una cosa e' sbagliata per la quasi
          totalita' delle persone, non pensi sia
          il caso di riflettere sul fatto che e'
          la legge ad andare contro il "normale vivere"
          e che quindi non sia fatta per tutelare i
          cittadini ma pochi eletti?Premetto che scarico abbastanza, un film a settimana più o meno.Scaricare roba illegale è illegale.Scaricare roba legale è legale.Vendere una cosa che si rivela diversa da quella venduta da contratto è truffa.Quello che faccio con quello che ho comprato (la connessione) sono cavoli miei (legale o illegale che sia): a meno che non sia specificato diversamente nel contratto(filtri e affini).Se faccio roba illegale sta a chi deve cogliermi in flagranza cogliermi e denunciarmi.Se qualcuno mi vende una Ferrari e poi vedo che fa max 80km/h avrò il diritto di farmi delle domande e decidere la prossima volta (anno) di comprare una Fiat(disdire telecom e prendere ngi)?Spero di essermi spiegato.Le colpe stanno da entrambi i fronti.Uno è furto, l'altro è truffa, questa è la realtà, secondo il mio punto di vista.
        • elPiotr scrive:
          Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
          58 minuti di applausi !!!!!
        • Francesco Minniti scrive:
          Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
          Andiamo ... Adesso modifichiamo la legge solo perchè i bimbiminchia in italia non sanno fare altro che scaricare da internet anche se le cose costano 2 soldi ?Ho molti amici che scaricano ogni dannata idiozia che vedono in televisione che piace loro, e ti posso assicurare che non e' un problema di soldi.Sono spiacente ma non accetto che il "normale vivere" TUTTO ITALIANO diventi legale solo perchè a molti ipocriti ladri conviene cosi'. A volte sembra che vi difendiate solo per presa posizione e non perchè effettivamente analizzate la situazione. Accampate motivazioni astiose e fate tanto baccano per nulla. In realtà firmate contratti senza leggerli e vi scagliate contro i mulini a vento.Ora pero' dimmi, se fossi tu a campare di cio' che i tuoi dischi vendono, come considereresti la cosa ?Smettiamola di fare filosofia e di nasconderci dietro scuse accampate.
          • Anonymous scrive:
            Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
            hai una visione un po' troppo limitata della cosa (senza offesa), il mio era solo un piccolo esempio, estendi il concetto su qualcosa di piu' "grande" e poi ne riparliamo
      • Francesco Minniti scrive:
        Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
        Fosse per me, dopo tutto il flooding che fate di programmi, film e musica sharati illegalmente te lo metterei a 2 ... non a 20.
  • Cyberdash scrive:
    Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
    Il problema è un altro a mio avviso...Se Alice o altro operatore fornisce un servizio da 7MB a 20, allora se tu i 20 glieli dai l'operatore ti deve dare 7MB.è inutile che promettano 7MB supponendo che le persone tendenzialmente non li usino... quella è ipocrisia (o quanto meno presa per i fondelli...)l'unica cosa è che se non erro nel contratto è precisato che la velocità massima non è garantita
    • Gaetano scrive:
      Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
      7 mbit è la velocità di massima, non quella media. Quella media è considerata ottima se si tiene mediamente sul 75% del massimo, MA sulla porta 80, non con i p2p.
      • Metal scrive:
        Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
        - Scritto da: Gaetano
        7 mbit è la velocità di massima, non quella
        media. Quella media è considerata ottima se si
        tiene mediamente sul 75% del massimo, MA sulla
        porta 80, non con i
        p2p.E tu chi cazzo sei per dirmi quello che posso o non posso scaricare dalla rete ? Se anche voglio passare le giornate a tirar giù le distro Linux sono fatti miei, non tuoi. I soldi che pago per la banda sono veri e concreti, e quello che passa per la mia rete sono fatti miei, porta 80, 90 o p2p. Qui se c'è qualcuno che deve andare a lavorare, quello sei tu.
        • Francesco Minniti scrive:
          Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
          - Scritto da: Metal
          - Scritto da: Gaetano

          7 mbit è la velocità di massima, non quella

          media. Quella media è considerata ottima se si

          tiene mediamente sul 75% del massimo, MA sulla

          porta 80, non con i

          p2p.

          E tu chi cazzo sei per dirmi quello che posso o
          non posso scaricare dalla rete ? Se anche voglio
          passare le giornate a tirar giù le distro Linux
          sono fatti miei, non tuoi. I soldi che pago per
          la banda sono veri e concreti, e quello che passa
          per la mia rete sono fatti miei, porta 80, 90 o
          p2p. Qui se c'è qualcuno che deve andare a
          lavorare, quello sei
          tu.Metal per favore cerchiamo di smorzare i toni. Riconosco che Gaetano e' stato provocatorio, ma di certo la tua risposta poteva distinguersi in stile.Nessuno vuole comandare in casa di altri ed è ovvio che il problema viene affrontato sulla base delle poche argomentazioni disponibili.Nello specifico si parlava del fatto che gli ISP filtrano i pacchetti se si utilizzano programmi di sharing P2P.In un mondo utopico e ideale non ci sarebbe nessun bisogno di limitare nulla, ma siccome l'italia, almeno per cio' che riguarda il rispetto delle regole (e implicitamente anche degli altri) non è proprio la prima della classe, succede anche di questo.Non difendo gli ISP, che farebbero di tutto pur di trarre profitto da ogni situazione. Bensì cerco di difendere almeno in quest'ambito (visto che contro gli ISP già mi sono scagliato) il mio diritto ad avere una connessione accettabile. E se e' vero che in parte la colpa è degli ISP dall'altra è innegabile che si tratta di problemi derivanti dai tanti utenti che fanno un uso sbagliato considerato ahimè illegale.Spero di averti risposto in modo educato.
  • www scrive:
    Re: Alice 7mb in Liguria è filtrata
    il "perchè" è molto semplice: la rete fissa di telecom sta cadendo a pezzi e nessuno investe per la manutenzione (non parliamo nemmeno della NGN che è una presa per il culo...), ovvio quindi aspettarsi interventi al limite della legalità nei posti dove c'e' poca banda disponibile... e sarà sempre peggio... a mio parere l'unica speraza per una internet decente sono le reti alternative basate sul wireless per l'ultimo miglio (vedi ariadsl), chi vivrà vedra!
  • passante scrive:
    Re: adunanza?
    No, adunanza evita usare banda che sarebbe inutillizata a causa del lowid/nat usandola per lo piu' in interno, ma non esegue alcun speciale instradamento dei pacchetti. Anche se piu' o meno il risultato è simile. Cmq ci pensa già Fastweb limitando la banda in uscita della sua rete con dei filtri, mi pare che quelli di adunanza stiano lavorando sulla cosa proprio per cercare di eluderli.Se si leggono gli articoli in rete sul p4p, si capisce che sembra piu' una trovata degli isp per risparmiare banda e controllare il traffico, e a quanto pare c'è pure lo zampino delle major. Serve cautela e spero che gli sviluppatori ci vadano con i piedi di piombo.
    • Metal scrive:
      Re: adunanza?
      - Scritto da: passante
      No, adunanza evita usare banda che sarebbe
      inutillizata a causa del lowid/nat usandola per
      lo piu' in interno, ma non esegue alcun speciale
      instradamento dei pacchetti. Invece si. Il fatto è che il doppio anello di Fastweb assegna IP "pubblici" agli utenti che non possono essere gestiti dalla rete esterna. Il lowid deriva dal fatto che tutti gli utenti Adunanza escono con un ristretto gruppo di IP dall'anello esterno, e passano quindi per "leechers".
      Anche se piu' o meno
      il risultato è simile. Cmq ci pensa già Fastweb
      limitando la banda in uscita della sua rete con
      dei filtri, mi pare che quelli di adunanza stiano
      lavorando sulla cosa proprio per cercare di
      eluderli.No, i problemi sono altri. Anche interni.

      Se si leggono gli articoli in rete sul p4p, si
      capisce che sembra piu' una trovata degli isp per
      risparmiare banda e controllare il traffico, e a
      quanto pare c'è pure lo zampino delle major.Essendoci di mezzo Comcast, mi fido poco anch'io
      Serve cautela e spero che gli sviluppatori ci
      vadano con i piedi di piombo.Quoto.
Chiudi i commenti