Un metro di robolinux

Fujitsu ha creato un nuovo robot umanoide comandato via Linux che cammina e può essere riprogrammato attraverso un qualsiasi PC

Tokyo – Seguendo la strada intrapresa alcuni anni fa con lo sviluppo della “Humanoid for Open Architecture Platform”, piattaforma aperta per la creazione di robot umanoidi “economici”, Fujitsu ha presentato un robot di nuova generazione controllato da una speciale versione di Linux.

HOAP-3 , questo il nome del robot a due gambe, rappresenta l’evoluzione di due prototipi svelati dall’azienda giapponese nel 2001 e nel 2003 . Come il suo più diretto predecessore, HOAP-2, anche il robot di terza generazione è in grado di girare fino a 25 gradi, camminare su due gambe, afferrare e manipolare oggetti, e comunicare con un computer attraverso un’interfaccia Wi-Fi.

Se HOAP-2 migliorava HOAP-1 soprattutto nella capacità di compiere movimenti, HOAP-3 migliora il suo più recente antenato specialmente nel riconoscimento degli oggetti e nelle funzioni di comunicazione.

Rispetto a HOAP-2, che era alto 50 cm e pesava 7 Kg, HOAP-3 è alto 60 cm e pesa quasi 8,8 Kg. L’umanoide di metallo e plastica include telecamera, microfono, altoparlanti, svariati sensori (tra cui quelli di distanza, grip e accelerazione) e led colorati “di espressione”. Il robot è in grado di comprendere un ampio numero di comandi vocali, di riconoscere volti e oggetti, e di esprimersi attraverso un motore di sintesi vocale.

Il “cervello” di HOAP-3 è costituito da un processore Pentium M a 1,1 GHz controllato dal sistema operativo RTLinux , lo stesso alla base della piattaforma HOAP. Come ha fatto in passato, Fujitsu fornirà presto un ambiente di sviluppo gratuito basato sul linguaggio C/C++ con cui sarà possibile riprogrammare l’intera logica del robot o personalizzarne le reazioni.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    riusciranno a venderle...
    quando si potranno ricaricare con le bombolette degli accendini: le "speciali cartridge" la gente mi sa che glie le ficcherà su dove dico io (salvo magari tenerne una di riserva in caso di estrema necessità)inoltre, mi fa incazzare leggere che "i produttori di batterie ricaricabili non stanno a guardare: sono già diversi quelli che, nell'ultimo periodo, hanno mostrato nuove tecnologie capaci di raddoppiare o triplicare l'autonomia delle comuni batterie al litio.", segno che erano già CAPACISSIMI a farle ma non hanno mai voluto prima per ragioni di mercato, così, batteria meno capace=più cicli di ricarica=batteria che si fotte prima...
  • Anonimo scrive:
    ma usarle sui portatili invece?
    a quando risale l'ultima notizia simile per i pc portatitili?
  • Anonimo scrive:
    I telefoni della DoCoMo dove li trovo...
    Sono molto buoni anche se non vanno a metanolo ancora ...ma non riesco a trovarli nei siti europei..perchè ??? Hanno fotocamere da 3 MP e symbian come Os. Piccolo e potenti no come i cessi che vendono la 3.
    • Anonimo scrive:
      Re: I telefoni della DoCoMo dove li trov
      non funzionano qui, e poi sono in giapponese :p
    • Anonimo scrive:
      Re: I telefoni della DoCoMo dove li trov
      ho visto gli smartphone che vendono in corea giappone e taiwan e sono anni luce + avanti di noi ...hanno dei pc portatili in tutto e per tutto pazzesconoi siamo all eta della pietra in confronto....
  • Anonimo scrive:
    speciali cartridge sostituibili
    "possono essere ricaricate attraverso speciali cartridge sostituibili"di grazia, con il costo dell'energia elettrica equivalente ad una ricarica per otto ore di conversazione che è assolutamente bassissimo, come *** pensano (pensano???) di potere costruire un packaging ed una forma di distribuzione di un bene fisico come una cartridge (anche se fosse riciclabile) vagamente al di sotto del costo che oggi sostengo per mettere in carica il cellulare?Verrò a spendere almeno 1000 volte tanto ogni ricarica perchè devono darmi la bumba per il cellulare dentro un packaging fisico (costi di produzione, stoccaggio trasporto al grossista, di nuovo stoccaggio, trasporto per la distribuzione al dettaglio, stoccaggio, trasporto, mio, che vado a compramele... e sono stato ottimista sui passaggi) anzichè sotto forma di energia che scorre nei fili (o in condutture di metanolo???).Mi sa che il metanolo se lo sono bevuto questi qua!
    • Anonimo scrive:
      Re: speciali cartridge sostituibili
      - Scritto da: Carlo_Martello
      "possono essere ricaricate attraverso speciali
      cartridge sostituibili"
      di grazia, con il costo dell'energia elettrica
      equivalente ad una ricarica per otto ore di
      conversazione che è assolutamente bassissimo,
      come *** pensano (pensano???) di potere costruire
      un packaging ed una forma di distribuzione di un
      bene fisico come una cartridge (anche se fosse
      riciclabile) vagamente al di sotto del costo che
      oggi sostengo per mettere in carica il cellulare?
      Verrò a spendere almeno 1000 volte tanto ogni
      ricarica perchè devono darmi la bumba per il
      cellulare dentro un packaging fisico (costi di
      produzione, stoccaggio trasporto al grossista, di
      nuovo stoccaggio, trasporto per la distribuzione
      al dettaglio, stoccaggio, trasporto, mio, che
      vado a compramele... e sono stato ottimista sui
      passaggi) anzichè sotto forma di energia che
      scorre nei fili (o in condutture di metanolo???).
      Mi sa che il metanolo se lo sono bevuto questi
      qua!Ecco! Verranno rese disponibili in massa comode cartucce con dosi di metanolo sufficienti ad accecare o uccidere chiunque ti stia sui maroni. Questo è progresso!
  • Anonimo scrive:
    Grrrrrrrrrrrrr, Metanolo
    Per paura che una maggiore disponibilità di etanolo possa danneggiare le politiche contro l'alcolismo, verrà incoraggiata la produzione di metanolo come fonte energetica, voglio proprio vedere se non aumenteranno frodi alimentari potenzialmente mortali o gravemente invalidanti.
Chiudi i commenti