Un nuovo faro per Isole?

Lo storico progetto di ECN.org sta attraversando un momento difficile, che riguarda decine e decine di associazioni, gruppi e liberi pensatori, e che interessa direttamente la rete in Italia. PI ne parla con Ferry Byte


Roma – ECN.org di “Isole nella Rete”, da anni snodo informatico e creativo di gruppi, associazioni e costruttori di un’alternativa antagonista ed autonoma, struttura e infrastruttura di movimento che ha più volte dovuto combattere la censura, sta vivendo un momento difficile. Sulla sua home page , il collettivo di ECN.org lo ha voluto rendere noto a tutti.

Per capire quanto sta accadendo ad una delle più interessanti fabbriche di idee e iniziative sulla rete italiana, Punto Informatico ne ha parlato con una delle sue anime: Ferry Byte .

Punto Informatico: Da qualche giorno sulla home page di ECN.org, da molti anni inossidabile punto di riferimento per i paladini dei diritti sociali e delle libertà digitali, nonchè per movimenti antagonisti, creativi e cyberpunk italiani (e non solo), si legge che il collettivo che ne ha garantito il funzionamento sta ragionando sulla possibilità di chiudere “a causa di problemi economici e motivazionali”. Sono venute meno le ragioni di questo “fronte telematico”? Sono tramontate le speranze?

Ferry Byte: E’ un passaggio di questa esperienza che dall’esterno puo’ apparire come un fatto negativo ma in realtà potrebbe risolversi in un’evoluzione positiva per Isole nella Rete.

Il grido di allarme parte da una situazione oggettiva di difficoltà determinata dall’invecchiamento del collettivo di gestione e dalle difficoltà economiche a continuare a sostenere il progetto.

I vecchi di Isole hanno sempre meno tempo e questo si riflette nell’assottigliarsi di iniziative sul territorio e nel congelamento di iniziative proprie – anche digitali – nel campo della difesa della libertà di informazione e comunicazione.
L’essersi rivolto ad un provider di qualità ha garantito ai nostri utenti finali un’efficace fruizione dei nostri servizi in questi anni ma non riusciamo più – con le sole sottoscrizioni dei soci – a reggere il bilancio economico.
Per queste ragioni abbiamo bisogno di diminuire le spese o aumentare gli introiti ma soprattutto di un ricambio generazionale che rinnovi i pruriti e gli obiettivi politici di un tempo.

PI: All’interno di ECN pulsano mailing list come AHA, Internazionale o Cyber-rights, per citarne solo alcune, ambiti di discussione frequentati da centinaia di persone. Non è da qui, da loro, che puo’ giungere nuova linfa vitale “economica e motivazionale”?

FB: Alle mailing-list citate sono iscritte centinaia di persone, in alcuni casi “addetti ai lavori” interessati a “tematiche di nicchia”, ma sono molte di più le persone che le consultano via Web.

Siamo mediamente – alcune liste vanno meglio di altre ovviamente – soddisfatti dell’interesse suscitato dalle nostre liste ma l’aiuto più grande sta provenendo da una nuova lista creata apposta per questa “crisi” ed a cui sono stati iscritti d’ufficio tutti coloro che hanno un account ecn.org.
Da questa lista stanno emergendo elaborazioni ed idee molto interessanti che si spera possano essere valorizzate nella prossima assemblea pubblica sul futuro di Isole che si terrà fra ottobre e novembre.

PI: ECN ospita una quantità di siti, associazioni, gruppi alternativi, tenuti insieme dai servizi offerti ma anche dal desiderio di gestire e realizzare spazi autonomi di incontro, conoscenza, produzione artistica e via dicendo. Se questo pure non basta a dare un senso all’attività dietro ECN, siete davvero disposti a perdere i sottili fili della ragnatela che avete costruito, raccogliendo le motivazioni le esigenze e le pulsioni di realtà così diverse eppure capaci di riconoscersi?

FB: In realtà non vogliamo assolutamente disperdere quanto costruito fino ad oggi, ed il grido di allarme vuole essere una maniera di rimettersi in gioco, stiamo discutendo sul come…

Vedo due possibili strade.
La prima consiste nel rimanere un’associazione con nuovo presidente parafulmine (il glorioso “presidente” è dimissionario dopo tanti anni di onorato servizio;^) e con la possibilità e la capacità di interloquire con movimenti e forze politiche per agire politicamente ma anche per difendersi dai sempre più frequenti attacchi giudiziari-politici consistenti in cause per diffamazione, principalmente.

La seconda è di sciogliere l’associazione, spostare il server all’estero e così – con un minimo di tranquillità in più sotto il profilo delle minacce legali – continuare a rimanere una delle poche voci attive e realmente indipendenti del panorama dell’autorganizzazione capace di produrre informazione e comunicazione non solo autonoma ma scomoda.


PI: L’Italia appare terreno sempre meno favorevole alla diversità delle idee…

FB: Io opterei per la seconda strada perchè la prima implica la presenza in Italia di partiti, società civile e movimenti con senso critico e capaci di mobilitarsi ed incidere: condizione assente in Italia in questo momento.
I partiti sono assolutamente inerti. Basti pensare che le iniziative per l’abolizione dei reati d’opinione vengono lasciate agli interessi di parte della Lega, tanto per fare un esempio. I movimenti non si sono saputi esprimere incisivamente neanche contro una guerra che non piace a nessuno: nè all’uomo qualunque di destra nè a qualunque uomo di sinistra.

Intendiamoci: abbiamo mantenuto un server di movimento con tanta fatica dei nostri mitici macchinisti, con la costanza e l’impegno di chi lo ha riempito di contenuti non per il piacere di digitare sulla tastiera qualcosa di diverso dagli impegni di lavoro ma con l’utopia di contribuire a cambiare lo stato di cose presenti e liberarsi di qualche schiavitù.
Qualche risultato lo abbiamo ottenuto a livello di crescita di coscienze con i netstrike, gli hackmeeting, la produzione di documentazione e di dibattiti ma siamo ben lontani dal convincere chi ci legge dal liberarsi della necessità del carcere o del petrolio.
Ho fatto due esempi forti ma reali per tentare di trasmettere le motivazioni che ci hanno spinto ad impegnarci in questi anni.

PI: Sul manifesto di Isole si legge, tra l’altro:
“Molte altre realtà, in Italia e nel resto del mondo, stanno realizzando progetti simili al nostro e ci auspichiamo che, nelle similitudini e nelle differenze, possa nascere una rete di collaborazione, una rete nella rete delle reti.”
L’annuncio di questi giorni vuol dire che questo non è avvenuto? Che il progetto di una collaborazione anche transnazionale è destinato a fallire?

FB: Ci sono delle difficoltà operative a collaborare “internazionalmente” dovute alla lingua e allo scarso tempo a disposizione che basta a malapena – su base volontaria – a portare avanti i singoli progetti “nazionali”.
Cio’ non toglie che in casi di emergenza la solidarietà scatta: basta vedere la facilità con cui proliferano i mirror nei casi di censura.

PI: Ad uno come me, che conosce ECN da così tanto tempo, che ricorda le battaglie di libertà e le censure a cui si è tentato di sottoporre Isole nella Rete, un annuncio del genere appare gravissimo. In tempi così bui per le libertà civili e per quelle digitali, le mille voci fuori dal coro che ECN rappresenta e che ha fin qui veicolato sono ancora più preziose. Cosa dovrebbe accadere perchè la temuta “chiusura” non si verifichi? Cosa puo’ fare chi volesse dare il suo contributo economico, intellettuale, emotivo?

FB: Contribuire economicamente (tutti gli estremi su http://www.ecn.org/ ) ma soprattutto partecipare nelle liste di Isole al dibattito e alla prossima assemblea pubblica, mettendosi a disposizione col proprio tempo, le proprie competenze e le proprie idee per la sopravvivenza del progetto.

(Intervista a cura di Paolo De Andreis )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Grosse quantita?!?
    Personalmente vorrei sapere cosa si intende per grosse quantità di file coperti da diritto di autore. Vi sono dei limiti fissati? mah.. E questi tizi (finanzieri) cosa fanno? si presentano a casa tua con un mandato di perquisizione? O ti mandano un messaggio a video del tipo "t'ho beccato!"?
  • Anonimo scrive:
    una soluzione
    Se non vado errato, la ragione per cui esistono discografici, case produttrici ecc.... è solo il fatto che sono necessari molti soldi per produrre un disco in quantità industriale.Questo andava bene fino al vinile. Ora come ora, vista l'ampiezza di banda e il formato della musica originale, converrebbe credo a tutti i "cantanti" vendere la loro musica abbandonando l'obsoleto supporto., mandare a quel paese le case produttrici e sfruttare al massimo i proventi delle loro vendite online. Sicuramente riuscirebbero a intascare + soldi i veri artisti... e non tutti gli altri parassiti che vi girano attorno.
  • Anonimo scrive:
    Briganti da strada!
    La SIAE ci fà pagare una tassa sui programmi per masterizzare, un'altra sui masterizzatori, un'altra ancora sui supporti "fissi"(dischi rigidi, lettori MP3, ...), un'altra sui supporti non fissi (CD vergini, DVD vergini, pen-drive USB...), ... e questo anche se dobbiamo duplicare nostre foto o nostri dati (nostri nel senso creati da noi e che non sottostanno alle regole della SIAE). Quindi, quando masterizziamo qualcosa, già abbiamo pagato almeno 4 volte la tassa alla SIAE!!! La SIAE è, dunque, un'associazione a delinquere di briganti da strada. Chi si duplica cd musicali o video (per uso personale) si stà riprendendo qualcosa del maltolto!
  • Anonimo scrive:
    BUFFONI, LADRI E AVIDI
    Ecco cosa sono questi personaggi.... se le cose avessero un costo umano abbordabile ad ogni persona, non si avrebbe il problema di come arricchirsi culturalmente... ma qui uno gia deve lavorare tanto e poi deve cedere i suoi soldi per qualcosa che non li vale.E allora mi facessero pagare la DSL 5 euro al mese.Se cosi fosse, allora ci sto! ma con queste tariffe... se mettessero d'accordo prima fra de loro.E' proprio er paese dei balocchi questo!!!A
  • Anonimo scrive:
    major, ahi!!! ahi!!! ahi!!!
    dopo mesi di discussioni sul p2p mi ero quasi convinto che il calo di vendite di cd fosse davvero colpa della pirateria. Ma.......poi su uno scaffale il nuovo ''lavoro'' di fiorello per la modica cifra di eur 18,00 (tutte canzoni composte e musicate da altri ). Ok Fiorello e' simpatico ma l'opera di ingengo che ci vogliono far pagare???????(e si potrebbero sprecare altri esempi) ciao a tutti
  • Anonimo scrive:
    MA SE CENSURANO I FILM
    ?Articolo 21 liberi di ha appreso dalla stampa locale che ad Orvieto, in Umbria, si sarebbe operata una censura del tutto arbitraria al film di Pedro Almodovar "La Mala Education". Sembrerebbe, dalle notizie diffuse da "Il Giornale dell'Umbria" che la Curia Vescovile di Orvieto - proprietaria dello stabile in cui stanno le due uniche sale cinematografiche orvietane - avrebbe inserito nel contratto di affitto il divieto alla proiezione di pellicole contrarie alla morale cattolica. E questo ha fatto sì che il film di Pedro Almodovar ?La mala education? fosse giudicato ?improiettabile? e quindi censurato. Articolo 21 auspica che tale scelta, del tutto arbitraria e priva di ogni logica, non sia vera. Non si capisce, infatti, quale ragione ci possa essere nel censurare un film nel momento in cui è chiara, anche per il cristianesimo, la facoltà dell'uomo di decidere delle proprie azioni e della propria volontà sebbene in apparente autonomia da quella di Dio. Insomma, forse qualcuno, ad Orvieto, ha cancellato il libero arbitrio arrivando a decidere che cosa è giusto o sbagliato vedere? Qualcuno, forse, ritiene molto più di Agostino e addirittura anche di Lutero che la facoltà di decidere tra ciò che è bene e ciò che è male sia completamente offuscata negli uomini??.Questa la notizia pubblicata da Articolo21. Io però mi chiedo, se ci sono film o spettacoli che vengono censurati in un modo o nell'altro, come nel caso di RAIOT ad esempio, non è cosa buona e giusta diffonderli tramite Internet in modo che chi voglia possa vederli? Insomma tutto posso sopportare tranne la censura. Questi sono casi in cui tutte le faccende riguardanti il copyright finiscono decisamente in secondo piano rispetto alla ben più importante questione dell'informazione libera.Sappiamo bene che ci sono film e programmi che vengono sistematicamente evitati dai media mainstream. Io penso che almeno per questi programmi il discorso sul copyright va completamente ad essere oscurato dal diritto nostro, di tutti, di essere informati.
  • Anonimo scrive:
    strategia
    come al solito, chi ha i soldi ha il potere, e decide sulla vita degli altri..fino a poco fa scaricavo parecchi mp3 e divxseguo un genere poco commerciato in italia, e quindi se compro un cd in genere è un import, anche se ogni tanto si trovano i cd dei gruppi che mi piaccionopasso la maggior parte del tempo al pc, e ogni cd che compro lo copio in mp3.. non per condividerlo, ma, usando un portatile, ho sempre la mia collezione di cd con me, senza rischiare di rovinarli (con la fatica che ho fatto a trovarli)sono un musicista, so l'impegno che ci si mette a creacre un CD, per noi un album è come un figlio.. frutto di duro lavoro e impegnopurtroppo le case discografiche hanno la meglio.. chi fa i soldi con la musica sono loro, non gli artisti.. ma la cosa nn è sempre così.. per il nostro primo EP abbiamo contattato molte case discografiche, e ci hanno (alcune) offerto dei contratti.. che schifo..per fortuna il modo di fare le cose c'è.. la rete offre un buon supporto a chi la conosce..pubblicheremo il cd, ma non tramite una major.. nossignore.. devo dare soldi a chi uccide la musica? non credo..se scarico un album di un artista, lo ascolto, e mi piace, lo compro.. e non ci sono cazzi.. essendo musicista posso capire cosa si prova a sapere che milioni (nn nel mio caso, magari) di persone ascoltano la tua musica senza rendertene conto, e non è bello.. ma un musicist ha i suoi fans, che lo supportano..la nostra prossima mossa sarà quella di vendere i cd, ma finanziandoci con i soldi delle prevendite..so che non è nuovo, lo hanno fatto i marillion..praticamente si apre un'iscrizione, in cui i fan pagano per il cd prima che sia prodotto.. con i soldi, si paga il processo di produzione, e lo si invia a chi lo ha pagato (se poi qualcuno lo compra anche dopo, tanto meglio)..e così non abbiamo bisogno di major e siae..il problema sta nel fatto che la siae si mette di mezzo.. allora bisogna protare la produzione all'estero.. così togliamo mercato all'italia.. purtroppo molti artisti vengono RICATTATI dalle case di produzione.. e ci cascano.. Poisonheart
  • Anonimo scrive:
    soluzione..?
    Ma perchè le case discografiche non si mettono d'accordo con i gestori di adsl e fibra , concordando una percentuale per le case stesse??
  • Anonimo scrive:
    non sono d'accordo...
    Interessante.. è effettivamente giusto che la musica vada pagata, ma , parlo da musicista, trovo che l'industria discografica meriti di soffrire e pagare anni di eccessi: sostengo, e sono molti a condividere la mia opinione,che l'impedire l'accesso al filesharing o minacciarne gli utenti non porterà degli italiani con un reddito pro capite sempre più basso ad acquistare cd originali che arrivano a costare 20 euro: sono 40 mila lire!! se l'industria discografica è in crisi ne è causa il mancato adattamento, 4-5 anni fa dell'avvento di napster e successivamente dei suoi "eredi". Sono più che certo che il valore di un album, considerati i prezzi di strumentazione,supporti per la registrazione,fonici,pubblicità,etc.. è di gran lunga inferiore a quello che contraddistingue la maggior parte dei cd in vendita.In particolare posso pagare un po' di più per artisti come Elisa o gente di talento come Elio e le storie tese, ma un cd di Britney spears a questi prezzi lo trovo ridicolo..Ciao a tutti
  • wind70 scrive:
    ...il punto sul p2p
    ...scusate ma vorrei capire...relativamente al p2p non mi è chiara una cosa..anzi diverse cose??1. se ora non si può più scaricare..non sarebbe semplice per i vari organi.."tutori dell'ordine..." entrare in winmx contatatre tutti i vari personaggi collegati e sganciargli una bella querela....?2. non capisco in base a cosa si viene colpiti..voglio dire...si sa che c'è un mondo di gente che scarica, condivide, ecc. ecc. un sacco di cose che non dovrebbe..sulla base di cosa si punisce uno o un'altro utente??3.chi decide?4.come viene inoltrata la denucncia o la segnalazione della persona??5.nel caso di condivisione di ad. esempio film personali di varia natura..vedi spy cam ecc....in questo caso il reato non dovrebbe esistere...quindi se uno scarica o condivide film amatoriali non dovrebbero esserci problemi...??6.il problema esiste solo se si scarica il film intero...o anche in parte??7.e sono i titolari del copiright che devono intervenire o può esser chiunque??..di domande ne ho altre..ma se qualcuno mi sapesse rispondere almeno a queste gliene sarei grato,grazie, Wind70!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ...il punto sul p2p
      8. è inteso peer 2 peer anke un sito dal quale è possibile skarikare tracce mp3 sotto forma di link?
  • Anonimo scrive:
    mah !?!
    Cd musicali e i dvd costano una cifra. Troppo, soprattutto se si pensa al costo di produzione. D'altra parte i dvd e i cd sono troppo cari. Al contrario le retribuzioni sono troppo basse. Questo lo sanno i discografici, il governo, e le case di produzione in genere...... credo di no. A sentirli navighiamo tutti nell'oro. Invece i discografici hanno soldi e tanti per fare denuncie e sostenere avvocati per delle cause che non stanno in piedi. Se si vuole fare qualcosa di serio sarebbe stato opportuno abbassare i prezzi dei prodotti e non tenere certi dvd a 30 ?. Francamente vorrei capire che senso ha mettere in circolazione a 30 euro certi film ........... per poi trovarli in qualche supermercato (dopo 3 mesi) a 9,9 euro. Inoltre il file sharing aiuta a fare delle scelte consapevoli e forse questo il vero problema. Io posso vedere film e sentire musica e quindi decidere senza passare per degli intermediari (mtv, rai e compagnia bella ). Quello che fa paura a questi signori è il mezzo che permette di scegliere consapevolmente. E quindi orientare il mercato, senza di loro a gestirlo. Infine vorrei spendere un paio di righe per il ministro Urbani, per cortesia faccia altro. L'arte e la cultura sono altra cosa che finanziare dei pennivendoli e/o dei cineasti un po' sfigati.
  • Anonimo scrive:
    Quasi al punto di non ritorno
    Anch'io come del resto molti di voi mi sono scagliato contro i politici rei di aver partorito leggi infami fatte apposta per difendere gli interessi di lobby private.La realtà è che purtroppo queste lobby che in origine erano aziende singole si sono fuse e si sono riunite insieme (da notare che ogniuna di queste fusioni manda a spasso centinaia se non addirittura migliaia di persone) formando degli aviatani con un potere economico spaventoso, non a caso esistono alcune multinazionali che fatturano più di un intera nazione.E' avidente che alla luce di tutto ciò queste lobby hanno il potere di condizionare e addirittura ricattare i governi.Nella fattispecie è possibile che il nostro governo abbia subito forti pressioni da parte di tali figuri ,con la minaccia di chimare in giudizio lo stato italiano e quindi dover rimborsare milioni se non miliardi di dollari (praticamente una manovra finanziaria) di danni alle lobby per non aver fatto nulla per contrastare il p2p.E il governo tramite i suoi strumenti esecutivi agisce , ma agise blandamente giusto per dare il contentino alle majors e far vedere che qualcosa fanno.Perchè se andiamo a vedere ce ne sarebbero milioni da denunciare; altro che 7 sfigati.Non credo proprio che in tutta Italia esistano solo 7 grandi condivisori , pertanto la mia idea è che tutto questo sia soltanto fumo e pochissima sostanza. Ogni tanto ne beccano qualcuno giusto per far vedere che si danno da fare , l'unica è sperare di non essere noi quelli beccati e di dover fare da capro espiatorio per tutti gli altri.Quindi in conclusione il governo non ha poi tutte le colpe perchè è ricattato , gli unici che non sono soggetti a ricatto siamo noi e solo noi possiamo agire, e portarli sul lasctrico non acquistando più i loro prodotti , fargli perdere piano piano tutto quel potere economico con il quale condizionano i governi.Ho intitolato il mio post quasi al punto di non ritorno proprio perchè ci siamo ormai vicini, tra non molto le grandi lobby e le grandi multinazionali comanderanno il mondo e quindi non ci sarà certo da stare allegri.Solo noi li posiamo fermare ,siamo ancora in tempo.
  • Anonimo scrive:
    chi ama la musica SMETTE di comprare!!
    non possono vincere e lo sanno...qualsiasi cosa facciano questi signori, finiranno a dormire sotto un ponte, perchè prima o poi la gente si stancherà di comprare i loro cd... tanto ci sarà sempre qualcuno che "te li passi"
  • Anonimo scrive:
    CASSAZIONE:«COPIA DI UN FILE NN È FURTO»
    date un'occhiata a www.penale.it e cliccate sul linkDuplicazione di file - E' furto? - La soluzione della Cassazione - Sezione IV Penale, Sentenza 13 novembre 2003 - 29 gennaio 2004, 3449 (02110/2003)
  • Kremmerz scrive:
    Re: Costituzione Europea ed accesso all'
    Sono perfettamente d'accordo...anche se mi piace di più immaginare la gente che ottiene questa cosa non comprando più, però non perchè rinuncia ad acculturarsi, ma per consapevolezza...non per apatia. Ovviamente la mia speranza difficilmente potrà avverarsi....
  • Anonimo scrive:
    La crittografica
    Ricordo che in ogni caso ci sono tanti metodi per nascondere il traffico; filesystem crittati e connessioni ssh!! voglio vedere se avranno tempo e voglia di decrittare le migliaia di gigabyte passanti per il paese!!! Non sò se avete sento al TG, durante l'indagine contro le BR i carabinieri hanno avuto difficoltà nell'accedere ad un semplice pc.. sono solo degli incapaci rendiamogli le cose difficili!
    • Anonimo scrive:
      Re: La crittografica
      In verità non sono tutti degli incapaci, solo che i più capaci sono pochi e sono utilizzati solo per le indagini più importanti (l'importanza la decidono generali e politici).Tuttavia per gli inquirenti non è semplice accedere ai pc dei privati perchè nel farlo devono agire con cautela. Già perchè avere un sospetto non vuol dire avere un colpevole. E se il sospetto si scopre poi che è innocente devono essere sicuri di non aver violato norme tali da rimmetterci la faccia o quantomeno tali da incorrere in controdenunce.Poi cmq entrare in un pc è una cosa, monitorare il traffico è un'altra ed è più semplice da farsi.
  • Anonimo scrive:
    Da oggi in poi...
    Da oggi in poi sciopero, non compreremo più CD,DVD e nientemeno andremo al cinema ecc..., continuare così per 2-3 mesi e voglio vedere se poi la colpa e del P2P(Peer to Peer)!:)
  • Anonimo scrive:
    Ste notizie sono sempre mezze verita'!
    Mah..denunciati..penale....mah...personalmente conosco un paio di persone coinvolte nel caso ItaliaZip ed e' stata notificata loro una querela...nient'altro, nessuna conseguenza futura, nessun problema nel presente se non la presenza delle fiamme gialle per qualche ora in casa (poverini..sono costretti a fere queste cazzate, ma purtroppo ricevono degli ordini di qualche comandante che ha voglia di farsi pubblicita' e sono costretti a farlo)
  • Anonimo scrive:
    Vendere l'aria...
    Vi siete mai chiesti quanto costa "fare" un cd come quelli in vendita nei negozi? E intendo uno di quelli originali, con il book, disco serigrafato, etc...la risposta è:praticamente nulla!Il margine di guadagno su un oggetto del genere è praticamente del 100%!!! tenendo conto poi che l'artista se è fortunato prende il 5% delle vendite...Naturalmente si possono fare delle considerazioni sul costo della pubblicità (passaggi in radio, su mtv etc.etc.) ma la sostanza non cambia: vendono l'aria (ehm, la musica come qualsiasi altro segnale sonoro non è altro che il frutto del propagarsi di onde di pressione nell'aria)...E i concerti sono l'unico modo che hanno gli artisti per guadagnare sul serio.Certo poi chi vende milioni di dischi i soldi li prende anche da lì, ma per il 99% delle band...Stanno uccidendo la musica, w il peer to peer e le etichette indipendenti.mauro
    • Anonimo scrive:
      Re: Vendere l'aria...
      - Scritto da: Anonimo
      Vi siete mai chiesti quanto costa "fare" un
      cd come quelli in vendita nei negozi? E
      intendo uno di quelli originali, con il
      book, disco serigrafato, etc...la risposta
      è:praticamente nulla!
      Il margine di guadagno su un oggetto del
      genere è praticamente del 100%!!!
      tenendo conto poi che l'artista se è
      fortunato prende il 5% delle vendite...
      Naturalmente si possono fare delle
      considerazioni sul costo della
      pubblicità (passaggi in radio, su mtv
      etc.etc.) ma la sostanza non cambia: vendono
      l'aria (ehm, la musica come qualsiasi altro
      segnale sonoro non è altro che il
      frutto del propagarsi di onde di pressione
      nell'aria)...
      E i concerti sono l'unico modo che hanno gli
      artisti per guadagnare sul serio.
      Certo poi chi vende milioni di dischi i
      soldi li prende anche da lì, ma per
      il 99% delle band...
      Stanno uccidendo la musica, w il peer to
      peer e le etichette indipendenti.

      mauroBravo,Perfettamente d'accordo!:p:)
      • Anonimo scrive:
        Re: Vendere l'aria...
        il margine e' tutt'altro che 100% su un cd ci devono guadagnare1 - l'artista / artisti (musica o software house che sia)2 - il produttore3 - il distributore4 - il negoziantecontando che ogni volta c'e' un bel 20% d'iva...non dico che i prezzi siano giusti, ma dire che le major ci guadagno 20? per ogni cd e' errato ;)certo, io in germania mi sono preso DVD concerto + 2 cd degli apocaliptyca limited edition a 29euro....unmio amico il best of dei jethro tull (spero si scriva cosi') a 5 euro... :$
        • Anonimo scrive:
          Re: Vendere l'aria...
          che ignoranza l'iva la si paga una volta sola
        • Anonimo scrive:
          Re: Vendere l'aria...
          - Scritto da: Anonimo
          il margine e' tutt'altro che 100%

          su un cd ci devono guadagnare

          1 - l'artista / artisti (musica o software
          house che sia)
          2 - il produttore
          3 - il distributore
          4 - il negoziante

          contando che ogni volta c'e' un bel 20%
          d'iva...

          non dico che i prezzi siano giusti, ma dire
          che le major ci guadagno 20? per ogni cd e'
          errato ;)

          certo, io in germania mi sono preso DVD
          concerto + 2 cd degli apocaliptyca limited
          edition a 29euro....unmio amico il best of
          dei jethro tull (spero si scriva cosi') a 5
          euro... :$Beh; comunque l'iva esiste anche in Germania magari là non si chiamerà iva , la chiameranno in un altro modo, ma sempre di tassa si tratta. Però com'è che in Germania costano molto meno?? Quindi il problema è alla fonte cioè il prezzo che praticano le major. Ti faccio notare che i cd che vengono utilizzati per la musica sono quelli di più bassa qualità ,e alle major un cd vergine costerà si e no 20/30 cent.Eppure te lo vendono a 20/25 euro. Fatti te i conti!!
  • Anonimo scrive:
    Le persone che amano la musica....
    .... dovrebbero comprarla online e non scambiarla illegalmentema che cazzo c'entra l'amare la musica con il dovere dare soldi a sta gente lo san solo loro.....ti piace la musica? mantieni la fimi... boh... :|
  • Anonimo scrive:
    UNO DEI SETTE DISGRAZIATI
    giorno 29 luglio 2004 ore 7 e qualkosasuona il kampanello mia sorella risponde al citofono e ki è? guardia di finanza....Wow ke bel risveglio.....senza star qui a rakkontare tutta la storiella durata 3 ore questi entrati in kasa hanno aperto un faldone nel quale stava in prima pagina la mia foto della karta d'identità poi mostrandomi un mandato datato 23 marzo (giorno di inizio indagini) mi han perquisito la kasa alla ricerka di cd masterizzati (sono andati anke dove lavoro per vedere se ne tenevo nel mio armadietto...) kiamandomi nn kon il mio nome ma kon il mio nickname kon il quale giravo in internet e amministravo con altri (gente konosciuta in chat) un forum .....MWNRisultato: nessun cd masterizzato trovato (solo 2 dei quali nn hanno preso manko in konsiderazione);sequestro di 2 pc dei quali nn ho piu notizia;minacce di dover pagare centinaia di milioni e la merda me la bekko tutta io (parole testuali)Sono stati tutti abb gentili (ma nn troppo in partikolare alla fine)Bella mazzata in arrivo...
    • Anonimo scrive:
      Re: UNO DEI SETTE DISGRAZIATI
      beh Almeno a te è andata bene...a me invece.. mi hanno trovato tanti cd masterizzati.. diversi centinaia di giga di mp3 e winmx aperto condiviso!anche con me son stati gentili.. ma sempre il loro lavoro lo devono fare..Siamo stati beccati e ora ne paghiamo le conseguenzeArriveranno mazzate di multe.
    • Anonimo scrive:
      Re: UNO DEI SETTE DISGRAZIATI
      ma perchè sparate stronzate? è divertente?
      • Anonimo scrive:
        Re: UNO DEI SETTE DISGRAZIATI
        Mi auguro per voi che siano stronzate, altrimenti se è la verità mi dispiace per gli sbattimenti che state passando. Tuttavia mi pare strano che la notizia non sia stata sbandierata ai 4 venti dai media (o almeno da quelli specializzati) come atto di intimidazione (diciamo giusto per dare l'esempio).Cmq, riferito al primo post :se non ti hanno trovato nulla non ti possono accusare di nulla. I 2 pc sequestrati prima o poi te li devono rendere, anche perchè mancando la prova del reato cessa lo scopo del sequestro (basta che fai istanza di dissequestro).Inoltre: se sono arrivati a te e tu non avevi nulla, come cavolo hanno svolto l'indagine? Hanno preso uno che non centrava (se in effetti non avevi nulla). Inoltre: ti hanno minacciato (così scrivi tu), ma per cosa? Cioè "la merda te la becchi tutta tu" per che cosa se eri pulito?Puoi spiegare un po' meglio la cosa? Mi pare assurdo.
        • Anonimo scrive:
          Re: UNO DEI SETTE DISGRAZIATI
          oh suvvia, è uno che passava e aveva voglia di fare il figo.... tutte quelle K poi.. ma dai...
        • Anonimo scrive:
          Re: UNO DEI SETTE DISGRAZIATI
          - Scritto da: Anonimo
          Mi auguro per voi che siano stronzate,
          altrimenti se è la verità mi
          dispiace per gli sbattimenti che state
          passando. Tuttavia mi pare strano che la
          notizia non sia stata sbandierata ai 4 venti
          dai media (o almeno da quelli specializzati)
          come atto di intimidazione (diciamo giusto
          per dare l'esempio).

          Cmq, riferito al primo post :
          se non ti hanno trovato nulla non ti possono
          accusare di nulla. I 2 pc sequestrati prima
          o poi te li devono rendere, anche
          perchè mancando la prova del reato
          cessa lo scopo del sequestro (basta che fai
          istanza di dissequestro).
          Inoltre: se sono arrivati a te e tu non
          avevi nulla, come cavolo hanno svolto
          l'indagine? Hanno preso uno che non centrava
          (se in effetti non avevi nulla). Inoltre: ti
          hanno minacciato (così scrivi tu), ma
          per cosa? Cioè "la merda te la becchi
          tutta tu" per che cosa se eri pulito?
          Puoi spiegare un po' meglio la cosa? Mi pare
          assurdo.Si in effetti anch'io ho trovato il racconto piuttosto lacunoso.Se l'amico in questione volesse spiegarci di che cosa l'hanno accusato gliene saremmo grati .
        • Anonimo scrive:
          Re: UNO DEI SETTE DISGRAZIATI
          - Scritto da: Anonimo
          Mi auguro per voi che siano stronzate,
          altrimenti se è la verità mi
          dispiace per gli sbattimenti che state
          passando. Tuttavia mi pare strano che la
          notizia non sia stata sbandierata ai 4 venti
          dai media (o almeno da quelli specializzati)
          come atto di intimidazione (diciamo giusto
          per dare l'esempio).

          Cmq, riferito al primo post :
          se non ti hanno trovato nulla non ti possono
          accusare di nulla. I 2 pc sequestrati prima
          o poi te li devono rendere, anche
          perchè mancando la prova del reato
          cessa lo scopo del sequestro (basta che fai
          istanza di dissequestro).
          Inoltre: se sono arrivati a te e tu non
          avevi nulla, come cavolo hanno svolto
          l'indagine? Hanno preso uno che non centrava
          (se in effetti non avevi nulla). Inoltre: ti
          hanno minacciato (così scrivi tu), ma
          per cosa? Cioè "la merda te la becchi
          tutta tu" per che cosa se eri pulito?
          Puoi spiegare un po' meglio la cosa? Mi pare
          assurdo.Vi giuro ke è la verità!pratikamente il sito (forum in questo kaso) risiedeva fisikamente in un altro paese e io ed altri utenti ne eravamo amministratori (ma non del sito ma del forum) quindi i dati del server ke ospitava il suddetto forum erano nelle mani di una persona estera noi avevamo solo la possibilità di agire a livello di board nella quale stavano link http a file mp3.Il riferimento alla "merda te la bekkerai tutta tu" sta nel fatto ke questi 5 individui della guardia di finanza sostenevano ke invece io ero in possesso di password ke loro, entrandone in possesso avrebbero utilizzato per inserire il SIGILLO cioè quella kazzutissima immagine in formato jpg ke mostrava ad eventuali visitatori ke il sito in questione sarebbe stato posto sotto sequestro. Non potendo fare questo e nn trovando a kasa mia cd masterizzati ne sul pc mp3 di riferimento (tranne quelli miei rippati da originale kome kopia di riserva) questi individui hanno proceduto al sequestro dei miei pc alla ricerka di queste informazioni e il giorno 22 ottobre devo andare a venezia per essere presente alla kopia dei diski rigidi.....Ho già fatto istanza di dissequestro anke perkè il pc di mia sorella le serve a lei per lavoro e kontiene kose sue e loro lo han sequestrato dato ke avevo una pikkola rete wirelessVi giuro ke è tutto vero...sono arrivati persino a dirmi ke i miei cd e vinili ORIGINALI rippati sul mio pc potevano essere skarikabili da mia sorella dalla sua stanza e lei nn aveva la kopia originale quindi sekondo loro sharavo anke in kasa!!!! ASSURDO!!!!cmq sul verbale sta skritto reato di art. 171 ter Legge 633/41Ripeto, nn è una balla e la stessa kosa la han subita altri admin dello stesso forum in oggetto....
          • Anonimo scrive:
            Re: UNO DEI SETTE DISGRAZIATI
            Ma coma fate a crivere cosi? Ci viole senzaltro un sacco d'impegno. Mah...
          • Anonimo scrive:
            scusate
            chiedo scusa. Quando scrivo di fretta mi scappano tanti errori.
          • Anonimo scrive:
            Re: UNO DEI SETTE DISGRAZIATI
            ripeto se nn ci kredete fate a meno di rispondere mi piacerebbe sentire pareri seri sull'argomento, se servono delucidazioni in merito riguardo il fatto kapitatomi kiedete pure fatto sta ke la situazione non è affatto simpatika soprattutto quando su argomenti del genere si fan vive persone inkredule. Può sembrare assurdo ma la kosa è avvenuta proprio kosi!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: UNO DEI SETTE DISGRAZIATI
            Mhh, sharavi con tua sorella...questo però mi pare un po' troppo. In teoria il diritto di ascolto è valido anche per i familiari (tipo compro un film me lo posso vedere con la famiglia, ma in teoria non con amici senza pagare la siae, anche se ce lo vediamo a casa mia).Tuttavia forse loro hanno interpretato la copia come duplicazione illegale, piuttosto che come mezzo di ascolto.
    • Anonimo scrive:
      Re: UNO DEI SETTE DISGRAZIATI
      Non mi sembra il caso di dir cazzate su cose serie...
      • Anonimo scrive:
        Re: UNO DEI SETTE DISGRAZIATI
        - Scritto da: Anonimo
        Non mi sembra il caso di dir cazzate su cose
        serie...ripeto se nn ci kredete fate a meno di rispondere mi piacerebbe sentire pareri seri sull'argomento, se servono delucidazioni in merito riguardo il fatto kapitatomi kiedete pure fatto sta ke la situazione non è affatto simpatika soprattutto quando su argomenti del genere si fan vive persone inkredule. Può sembrare assurdo ma la kosa è avvenuta proprio kosi!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: UNO DEI SETTE DISGRAZIATI
          Ah, ok. Ora capisco un po' di più:voi eravate teoricamente admin di un forum, o meglio moderatori, visto che l'admin è residente all'estero.Quindi non siete utenti "a caso" di una rete p2p. In tal caso comprendo un po' meglio. Son arrivati a voi semplicemente dal forum e non con varie intercettazioni(delle quali avevo dubitato visto che eravate "puliti"). Quindi più che sharing si tratterebbe di favoreggiamento al più. Inoltre come da te detto i pc se li son presi per cercare tali password (e non per altro).Quindi non è che non trovati file illegali cadeva tutto (quelli al massimo peggioravano la cosa). In realtà loro non cercavano (come prima cosa) file illegali, quanto più le "chiavi" del sito che avrebbero comprovato una vostra responsabilità oggettiva nell'affare.Tuttavia non so come si possa risolvere la cosa: di sicuro l'admin del sito ne è il responsabile. Voi sareste "collaboratori", correggimi se sbaglio. Quindi non ho idea di cosa può succedere ora. Anche perchè a quanto ho capito tali password non le troveranno. Si faranno la rogatoria come previsto dalle leggi internazionali presumo.Purtroppo manca una casistica legale adeguata per situazioni del genere....insomma siete tra i primi "fortunati" le cui vicende traccerannno le linee guida della giurisprudenza in materia.
    • Anonimo scrive:
      Re: UNO DEI SETTE DISGRAZIATI
  • svizzer0 scrive:
    I 7 disgraziati (rettifica)
    Ragazzi, in particolare Coltellino, PCHT, Scribbleboy e gli altri che hanno letto il mio messaggio.Avete ragione e me ne scuso. Rileggendo il mio messaggio il "meditate gente meditate" stona e suona male. Però sono forse stato frainteso. Io non volevo con questo sollecitare l'onestà di tutti nell'acquisto di materiale originale.Il mio "meditate" si riferiva al fatto che spesso, ed è stato anche il mio caso, ci dimentichiamo che a volte spendiamo cifre folli (e io l'ho fatto per anni) quando non tanto lontano da noi ci sono bambini che con gli stessi soldi possono condurre una vita un pò meno amara e dura di quella che gli è toccata in sorte.Credetemi non è retorica ma da quando circa un'anno fa, ho deciso di adottarne tre a distanza, con i soldi che non spendo più per CD e DVD, mi sento meglio. So di non risolvere con questo i problemi del terzo mondo però posso dire di aver fatto qualcosa. Ecco; il mio "meditate gente meditate" era solo per questo e, ripeto, rileggendolo nel contesto del messaggio suona male.Me ne scuso ancoraun salutosvizzero==================================Modificato dall'autore il 09/10/2004 21.24.53
    • ryoga scrive:
      Re: I 7 disgraziati (rettifica)
      personalmente ritengo che coloro che hanno dato tanta rilevanza al tuo "meditate......" eran solo in cerca di qualcosa per contraddirti.Io purtroppo non posso contribuire ad adottare bambini a distanza, perche' a fine mese, non arrivo neanche in pari tra stipendio e tutte le uscite che ci sono.Purtroppo lo Stato italiano, attualmente sta proteggendo "troppo" le industrie e le aziende a danni di tutti i cittadini.Non vorrei esser ripetitivo....ma casi come quello Parmalat ( dove milioni di persone hanno perso i soldi ), Telecom ( dove paghiamo canoni assurdi a causa di una cattiva gestione passata ), Enel-Metano-Petrolio ( qualcuno una volta posto' qui un interessante link ad un documento che parlava di Fissione a freddo se non erro ) fino ad arrivare agli stipendi da fiaba di un ministro ( 19.000 euro/mese ), stanno portando il popolo italiano sulla strada della poverta'.Cosa significa tutto cio'?Che presto o tardi, un buon 30-40% degli italiani di questo andazzo non avra' piu' un euro, non potra' permettersi vacanze persino a 20Km da casa, non potra' permettersi di mandare i figli a scuola.....e cio' portera' inevitabilmente ad un malessere comune che potrebbe sfociare anche in violenza contro gli organi di stato.Ci stanno abituando a pensare che non dobbiamo commettere reati di lieve entita' ( scaricare un mp3 o rubare soldi alle vecchiette ), perche' si viene puniti.Invece, con reati di grosse entita' ( rubare nei negozi, truffare milioni di persone etc.etc. ), si paga di meno e a volte, se si conoscono le persone giuste, non si paga nulla.Insomma...questo stato di cose va bene solo a :- politici & familiari- statali & familiari- industriali & familiari- dipendenti di organizzazioni statali & familiari- forze dell'ordine & familiari ( vorrei vedere quanti ragazzi della gdf verranno mai indagati per possesso di materiale illecito.....conosciamo tutti storie di gdf che vendono eroina nei porti.... )cioe' un buon 40% della popolazione italiana.un 30 % della popolazione italiana non ne soffrira' vuoi perche' ricca, vuoi perche' vive in piccoli sobborghi di 30 famiglie......l'altro 30% invece ..... non voglio neanche pensarci :(Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: I 7 disgraziati (rettifica)
        ma perchè giudichi? =)Guarda che ho espresso il mio parere favorevole IN TOTO.E' solo che quel meditate si legge un po' troppo spesso e da molto fastidio.Mah!
        • ryoga scrive:
          Re: I 7 disgraziati (rettifica)
          che sia chiaro.....non volevo dire " che dovevano trovare qualcosa di cui esser in disaccordo con te e quindi darti un voto negativo al commento...."ma che il semplice " quoto in pieno ", messo li da solo, a volte da fastidio perche' suona come quelle richieste che di solito si legge sui forum o newsgroup " anche a me.... anche a me " :)
    • Anonimo scrive:
      ma si sa chi sono?
      come da titolo
    • Anonimo scrive:
      Re: I 7 disgraziati (rettifica)
      Tranquillo! Nessun frantendimento, ne ho inteso un sollecito all'acquisto originale..(mi) da solo molto in testa quella frase, abusata spesso qui dentro, sa molto di saccente possessore dell'assoluta verità!Ma ribadisco, non mi stai sulle apple tu, ma LEI Coltellino Svizzer0 =)
  • Anonimo scrive:
    dubbio
    ma se scarico, masterizzo e cancello??? anke se loro hanno tracciato l'ip poi nn trovano nulla o sbaglio?
    • Anonimo scrive:
      Re: dubbio
      Per quello che so ti dico che:1)ci sono procedure in grado di recuperare i dati anche se questi sono stati semplicemente cancellati.2)Tuttavia il problema è un'altro: scarichi, masterizzi, cancelli....e i supporti ottici masterizzati dove li metti? Cioè avere la roba su HD o su CD-DVD non cambia nulla. Qualsiasi supporto di memoria non scagiona, poichè sono i dati ivi contenuti ad essere incriminati.Non è che se hai il PC pulito e una pila di cd su questi ultimi chiudono un occhio. Anzi...Quindi non capisco quale vantaggio si trarrebbe dalla pratica da te illustrata. A meno di sotterrare i CD masterizzati per non farli trovare più a nessuno.Se ho capito male il senso del tuo post correggimi.
      • Anonimo scrive:
        Re: dubbio
        - Scritto da: Anonimo
        Per quello che so ti dico che:
        1)ci sono procedure in grado di recuperare i
        dati anche se questi sono stati
        semplicemente cancellati.

        2)Tuttavia il problema è un'altro:
        scarichi, masterizzi, cancelli....e i
        supporti ottici masterizzati dove li metti?
        Cioè avere la roba su HD o su CD-DVD
        non cambia nulla. Qualsiasi supporto di
        memoria non scagiona, poichè sono i
        dati ivi contenuti ad essere incriminati.
        Non è che se hai il PC pulito e una
        pila di cd su questi ultimi chiudono un
        occhio. Anzi...

        Quindi non capisco quale vantaggio si
        trarrebbe dalla pratica da te illustrata. A
        meno di sotterrare i CD masterizzati per non
        farli trovare più a nessuno.

        Se ho capito male il senso del tuo post
        correggimi.Comunque a me risulta che le leggi internazionali consentano il download delle opere protette purchè l'utente si impegni ad eliminarle entro 24 ore (mi pare che il tempo limite sia appunto di 24 ore).Pertanto se io scarico e poi cancello, il fatto che poi i dati possano comunque essere recuperati è ininfluente.Come si spiega allora che molte software houses concedano in prova i loro software per periodi che vanno dai 7 ai 15 giorni, e anche oltre?? I cosidetti shareware appunto, grazie ai quali l'utente ha la possibilità di provare un programma, per un certo periodo di tempo e se di suo gradimento acquistarlo.E quindi alla luce di tutto ciò come io posso scaricare uno shareware per provarlo ,allo stesso modo posso scaricare una canzone ,ascoltarla e poi distruggerla.Lo dicono le leggi internazionali. Capito caro urbani????
        • Anonimo scrive:
          Re: dubbio
          • Anonimo scrive:
            Re: dubbio
          • Anonimo scrive:
            Re: dubbio
            Temo anche io che sia così: la musiaca non è shareware. Inoltre la storia delle 24h pare anche a me una leggenda metropolitana. O sia quantomeno inapplicabile alla fattispecie legale in questione.Ma ad ogni modo vista la linea di azione intrapresa parrebbe che si vogliano colpire gli uploader per affamare la rete e farla morire. Quindi si tratta di soggetti che non cancellerebbero cmq dopo 24h.
          • Anonimo scrive:
            Re: dubbio
            - Scritto da: Anonimo
            Temo anche io che sia così: la
            musiaca non è shareware. Inoltre la
            storia delle 24h pare anche a me una
            leggenda metropolitana. Non lo so, io questa cosa l'ho sentita pronunciare da un avvocato esperto di diritto internazionale. Non è che mi sveglio un mattino e mi invento le cose.Forse visti gli ultimi avvenimenti potrebbe darsi che il suddetto diritto sia stato abrogato, del resto la forza del denaro ha il potere di fare e disfare leggi.O forse i mezzi di informazione se ne guardano bene da fornire ragguagli in merito.Poi il fatto che la musica non è shareware non centra un fico secco perchè il diritto a cui facevo riferimento non parla solo di musica ma di opere protette.O sia quantomeno
            inapplicabile alla fattispecie legale in
            questione. Certo..... inapplicabile in quanto il potere dei soldi a cui facevo riferimento è in grado di stravolgere e di cancellare certi diritti scomodi a chi detiene il potere.
            Ma ad ogni modo vista la linea di azione
            intrapresa parrebbe che si vogliano colpire
            gli uploader per affamare la rete e farla
            morire. C'è ne vuole per far morire la rete.Quindi si tratta di soggetti che non
            cancellerebbero cmq dopo 24h.E chi lo può dire??? Io ad esempio posso scaricare un file provarlo e se non mi piace cancellarlo all'istante. Altro che 24 ore.Anche lo spazio su disco ha la sua importanza.Comunque a parte gli scherzi e le battute: o le majors cambiano registro oppure cominceremo a stampare i menifesti da morto.
  • Anonimo scrive:
    I ladri sono ben altri....
  • Anonimo scrive:
    DA LIBERO.IT...
    Avremo dischi da 1 Terabyte I dvd hanno i giorni contati. Almeno, a questo potrebbero portare le ricerche di un gruppo di fisici dell'Imperial College di Londra. Il team punta a sviluppare, entro pochi anni, dei prototipi di disco a doppia faccia e doppio layer in grado di archiviare, nello stesso spazio di un cd, fino a 472 ore di video con qualità dvd. Sono i Multiplexed Optical Data Storage (Mods), dischi basati su una tecnologia che mira a supportare una capacità di memorizzazione fino 1 Terabyte, ossia 1.000 GB. Secondo il responsabile del progetto, Dr Török, i dischi Mods potranno essere prodotti con costi simili a quelli dei dvd, con player che potranno leggere anche gli attuali cd e dvd. I primi supporti di questo tipo saranno in commercio fra il 2010 e il 2015. Quanti film in divx ci stanno dentro un terabyte?:))))
    • Anonimo scrive:
      Re: DA LIBERO.IT...
      Solita notizia scopiazzata da PI:http://punto-informatico.it/p.asp?i=49788;-)- Scritto da: Anonimo
      Avremo dischi da 1 Terabyte
      I dvd hanno i giorni contati. Almeno, a
      questo potrebbero portare le ricerche di un
      gruppo di fisici dell'Imperial College di
      Londra. Il team punta a sviluppare, entro
      pochi anni, dei prototipi di disco a doppia
      faccia e doppio layer in grado di
      archiviare, nello stesso spazio di un cd,
      fino a 472 ore di video con qualità
      dvd. Sono i Multiplexed Optical Data Storage
      (Mods), dischi basati su una tecnologia che
      mira a supportare una capacità di
      memorizzazione fino 1 Terabyte, ossia 1.000
      GB. Secondo il responsabile del progetto, Dr
      Török, i dischi Mods potranno essere
      prodotti con costi simili a quelli dei dvd,
      con player che potranno leggere anche gli
      attuali cd e dvd. I primi supporti di questo
      tipo saranno in commercio fra il 2010 e il
      2015.


      Quanti film in divx ci stanno dentro un
      terabyte?
      :))))
  • jepessen scrive:
    La magia della SIAE
    Non capisco, sinceramente, perchè cavolo le case discografiche siano così preoccupare del P2P. Non dico che non siano in perdita (credo che i soldini li perdano), ma di certo non vanno in passivo. Semmai, possono trovare nel P2P un nuovo tipo di concorrenza. Non potendosi accordare, sanno che l'unica soluzione sarebbe quella di abbassare i prezzi ma, non volendolo fare, combattono contro i mulini a vento. :'(Però, a quanto ne so il caro Stato è andato incontro a tutte queste presunte case discografiche, apponendo la tassa SIAE su tutta la merce abbinata, in un modo o nell'altro, al P2P.Per esempio, ai CD vergini. Tuttavia, in questo caso mi viene in testa una domanda: ma se io pago la tassa SIAE per quel CD, non sono forse autorizzato a metterci la musica che scarico? Quando la musica mi piace, la compro originale, io. Tuttavia, stando molto tempo in auto, copio il CD, per poterlo ascoltare anche in macchina. Tuttavia, vale come copia personale, che è consentita per legge. Ora, non è che io sia un avvocato, ma a quanto ne so non è necessario il bollino SIAE nella copia personale, giusto? Allora, perchè diavolo devo pagare questa tassa? La tassa vuol dire che posso metterci la musica, ma allora dovrei pagarla due volte: quando compro il cd originale e quando compro il supporto per la copia personale. Inoltre, so che le aziende che comprano CD esclusivamente per copia di dati (non musica), possono chiedere un rimborso della tassa SIAE con un apposito modulo: in questo modo, però, autorizzano la SIAE a poter effettuare nei loro uffici dei controlli a sorpresa, per essere certi che non vengano usati in modo illecito i supporti. Allora penso due cose:1) Pagando la tassa SIAE non possono venire in casa nostra perchè, pagandola, non sono autorizzati, e di conseguenza non possono denunciarci.2) Non dovrebbe essere illegale avere musica non comprata su di un CD dove ho pagato la tassa SIAE, altrimenti tale tassa non arebbe senso giuridico.Questa tassa viene distribuita fra industre discografiche, artisti ecc in percentuali che non ricordo, ma comunque campano anche loro, quindi secondo me non sussiste neanche il fatto che loro non ci guadagnino, perchè scarichiamo la musica invece di comprarla. I soldi entrano dalla finestra, ma sempre soldi sono.A questo punto, mi vedo davanti due possibilità: o lasciano la tassa, e ci lasciano in pace che tanto ci guadagnano comunque e non mi vengono a rompere le scatole, o sono disposto a tutte le denunce e varie, ma levano la tassa e non rompano più. In un modo o nell'altro guadagnano. Io sono d'accordo a denunciare tutte le persone che GUADAGNANO illegalmente vendendo tutti i CD pirata alle bancarelle. Perchè loro guadagnano. Ma per favore, lascino in pace tutti quanti noi che ascoltiamo la musica esclusivamente per il nostro piacere personale. Quando qualcosa ci piace la compriamo, e loro con i loro prezzi ce lo fanno fare a malincuore (ma tanto sono soldi nostri, e DOBBIAMO darne il più possibile a loro, a quanto pare).Ora scusatemi, ma vado a costituirmi; ho copiato un mio CD originale e l'ho regalato ad una mia amica che lo voleva...Daniele
    • midori scrive:
      Re: La magia della SIAE
      Sti fetentoni sanzionano pesantemente la distribuzione ad altri di materiale protetto da (C); e con una sola mossa fanno scacco matto, perchè con una faccia di culo ti dicono: "Ma quando mai!!! Se scarichi le sanzioni sono ridicole!! E' quando ti metti a fare il piratone/criminale/ladro/pappone e ridistribuisci la roba ad altri che rischi!"Ovviamente non ci vuole la zingara per dire che in un mondo dove nessuno "distribuisce" e tutti vogliono scaricare, non scarca più nessuno! (Da qui scatta la faccia di culo di cui sopra)Cmq, il futuro penso possa essere tra queste alternative:a- DRM imposti da leggi che li faranno infilare ovunque, ma davvcero ovunque! Anche nella caffettiera con suoneria! Senza possibilità di eliminarli.b- Abbonamento comparabile ad una "paghetta settimanale", che ti da diritto a scaricare tutto cio' che vuoi finche' paghi. Quello che hai scaricato ti rimane a vita. Considerati i numeri di Iternet c'e' da fare una quantità disoldi inimmaginabile.c- Tutto rimane come adesso! Perche', in barba a tutti i catastrofisti e gli ottimisti, ci sara' sempre abbastanza gente che compera' originali, le major non falliranno; mentre le eventuali nuove leggi verranno applicate solo nei primi mesi dopo la loro entrata in vigore e poi dimenticate perche' ci sono cose più impellenti e serie da perseguire.Io credoc he si arriverà ad una soluzione di tipo B, ma che probabilmente piacerà comunque poco, perche' il prezzo di tale abbonamento sara' esoso o perche' probabilmente avrai accesso alle cose esclusivamente se continui a pagare...
      • Anonimo scrive:
        Re: La magia della SIAE
        - Scritto da: midori
        Sti fetentoni sanzionano pesantemente la
        distribuzione ad altri di materiale protetto
        da (C); e con una sola mossa fanno scacco
        matto, perchè con una faccia di culo
        ti dicono:
        "Ma quando mai!!! Se scarichi le sanzioni
        sono ridicole!! E' quando ti metti a fare il
        piratone/criminale/ladro/pappone e
        ridistribuisci la roba ad altri che rischi!"

        Ovviamente non ci vuole la zingara per dire
        che in un mondo dove nessuno "distribuisce"
        e tutti vogliono scaricare, non scarca
        più nessuno! (Da qui scatta la faccia
        di culo di cui sopra)

        Cmq, il futuro penso possa essere tra queste
        alternative:

        a- DRM imposti da leggi che li faranno
        infilare ovunque, ma davvcero ovunque! Anche
        nella caffettiera con suoneria! Senza
        possibilità di eliminarli.

        b- Abbonamento comparabile ad una "paghetta
        settimanale", che ti da diritto a scaricare
        tutto cio' che vuoi finche' paghi. Quello
        che hai scaricato ti rimane a vita.
        Considerati i numeri di Iternet c'e' da fare
        una quantità disoldi inimmaginabile.

        c- Tutto rimane come adesso! Perche', in
        barba a tutti i catastrofisti e gli
        ottimisti, ci sara' sempre abbastanza gente
        che compera' originali, le major non
        falliranno; mentre le eventuali nuove leggi
        verranno applicate solo nei primi mesi dopo
        la loro entrata in vigore e poi dimenticate
        perche' ci sono cose più impellenti e
        serie da perseguire.


        Io credoc he si arriverà ad una
        soluzione di tipo B, ma che probabilmente
        piacerà comunque poco, perche' il
        prezzo di tale abbonamento sara' esoso o
        perche' probabilmente avrai accesso alle
        cose esclusivamente se continui a pagare...
        Si,ma se tutti scaricheremmo , chi non avrebbe il computer cosa scaricherebbe? L'aria?
    • Anonimo scrive:
      Re: La magia della SIAE

      Ora, non è che io sia un avvocato, [...]Tempo fa ho provato a cercare bachi nella legge sull'editoria, ovvero difetti che permettessero di sfuggirle. A parte un atteggiamento, più diffuso di quanto non credessi e sorprendente in un paese di menefreghismo sistematico, di antipatia verso il cercare di aggirare leggi indegne sfruttandone eventuali debolezze, ho capito due cose:- ove le leggi siano poco chiare, difettose o di difficile interpretazione, provvede la "giurisprudenza" ovvero l'insieme di pareri istituzionali e di sentenze che si viene a formare nel tempo;- parrebbe che le leggi le facciano apposta poco chiare e difettose per lasciare campo libero alla discrezionalità di sentenze e pareri.Quindi un'analisi come la tua, per quanto sensata, è inutile in un sistema come il nostro (italietta - europone - occidente - per non parlar del resto) perché, per dirla da qualunquisti, "hanno sempre ragione loro".
    • sinadex scrive:
      Re: La magia della SIAE
      solo comprando con partita iva si può chidere rimborso della tassia siae sui supporti (cd/dvd/videocassette, tra poco pure sui fogli bianchi) però nella fattura deve essere specificato a parte il costo derivato dalla tassa altrimenti nisba, la spesa deve essere minimo 50? altrimenti nisba, devi far entrare gli scagnozzi della siae a ficcanasare nei fatti tuoi.e quelli che usano cd/dvd per conservare (per esempio) foto e filmati (fotocamere e telecamere digitali si stanno diffondendo in mnaiera esponenzial) privati (le foto del matrimonio, i primi passi del bambino, il battesimo del nipote, ecc...) pagano pure loro, prendendoselo nel cxxo perchè non hanno diritto nemmeno al rimborso...:@l'altro giorno è venuto un mio amico a chidermi se gli mettevo su cd la TESI che stava scrivendo per laurearsi dicendomi "è troppo grande per un floppy e se il pc va a donnine allegre ho la tesi al sicuro".gli ho risposto: "non ti preoccupare, però ti avviso che 0,29? del prezzo del cd vanno alla sia in quanto potenzialmente usabile per contenere opere protette da C..."io cmq ho risolto il problema alla radice comprando cd e dvd in germania, senza dare soldi a quei bastardi della sia, oltretutto spendendo UN TERZO di quanto avrei speso in italia e per di più per prodotti di qualità che qui manco si trovano... :Dho trovato anche un sito dove compare videocassette s-vhs, ora mi manca di trovare chi vende 8mm e miniDV e sono a posto! se conoscete siti del genere fatemelo sapere, grazie
      • jepessen scrive:
        Re: La magia della SIAE
        Il problema non è quello di comprare i CD all'estero. quello lo so anch'io. Il problema che mi poneva riguardava la legittimità di denunciare gli utenti del P2P se pagano regolarmente la tassa, mediante i loro CD et similia. Personalmente, sarei ben disposto anche a pagare 1? in più per ogni CD, ma soltanto se:1) Li pago solo sui cd dove riverso la musica2) Non sono soggetto alle varie sanzioni che la tassa eviterebbe, e che invece ignorano. Vogliono la botte piena e la moglie ubriaca.Daniele
        • sinadex scrive:
          Re: La magia della SIAE
          il problema reale (che vale in tutti i campi, non solo in questo) è che noi italiani non abbiamo un precedente storico esemplare come possono vantare invece i nostri vicini francesi... 14/07/1789 il popolo si è finalmente svegliato e con le biglie che ormai da tempo giravano a velocità warp hanno fatto rotolare un po' di teste...:):D;)
  • Anonimo scrive:
    Auguroni
    Volevo augurare alle persone delle major che si spendano tutti i soldi in medicine. Personalmente non comprerò più musica originale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Auguroni
      - Scritto da: Anonimo
      Volevo augurare alle persone delle major che
      si spendano tutti i soldi in medicine.
      Personalmente non comprerò più
      musica originale.Si; e che buona parte di queste medicine siano lassativi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non capite una Mazza !
    fai benissimo, prendo quello che mi serve e che in galera ci vada qualcun altro
  • Anonimo scrive:
    19 euro - GRATIS!!!
    E' assurdo che agli italiani (vittime dell' euro) venga imposto di spendere soldi anche per ascoltare la musica...Trovo assurdo il fatto che, per un cd che contiene al massimo 5-6 brani su 20 che mi piacciono, debbano farmi spendere 20 euro.Trovo assurdo il fatto che per acquistare un singolo brano on-line debba spendere almeno 2 euro.A chi non conviene pagare il canone ADSL (già altissimo rispetto agli altri paesi europei) e scaricare tutta la musica che si vuole GRATIS! Tanto di sicuro i cantanti non ci perdono mica così tanto, i loro miliardoni se li fanno comunque!!!
  • Anonimo scrive:
    La politica dell'ignoranza
    Mentre la Legge non ammette ignoranza, il mondo dell'informazione la forgia ad uso e consumo dei sempre più soliti noti, è proprio grazie a questi se c'è chi come Fini o mio padre che giudica senza sapere, per esempio per mio padre fumando uno spinello si muore e l'alcool non è che un paliativo, infatti il massimo della pericolosità è che se il vino rosso cade sulla tovaglia la macchierà indelebilmente, questo ovviamente grazie ad una informazione volta a rendere ignorante la popolazione che non mette mai sul piatto esempi lampanti di veridicità, ovvero che con l'alcool muoino centinaia di ragazzi l'anno mentre non si è a conoscenza che con l'hashisch non c'è neanche una persona che abbia rubato per averlo, sia stato pericoloso per se e per altri o che sia morto per l'uso, ma che però va' in galera a differenza di chi riduce sul lastrico le famiglie.Credo che internet per chi vorrebbe rendere estesa l'ignoranza di massa sia un pericolo informativo, in quanto crea controinformazione che potrebbe svegliare dall'ipnotismo con cui finora si è controllata la popolazione, hanno capito bene che pane e circensis al popolo non bastano più, perchè i soldi che si ricevono dai stipendi sono come il contentino per i schiavi, con la differenza che mentre ai schiavi il pasto era garantito dal padrone ora i padroni con lo stipendio non sono in grado di garantire neanche il pasto conseguentemente non ci soldi sono per il divertimento. Per questo Internet deve essere oscurata, il p2p abbattuto e l'informazione decapitata, nel frattempo combattono il terrorismo senza rendersi conto che chi vorrebbe gestire il mondo nell'ignoranza è un terrorista anche lui.Il vero pericolo per questo mondo è che il popolo si svegli:D
  • Anonimo scrive:
    Falchenbak
    Per fortuna seguo un genere di nichia,questo significa che i cd originali li compro praticamente dalle band pagandoli la metà. Sono nomi sconosciuti come Falchenbak,Desaster o Bewitched (e dopo una ricerca su Kazaa,mi sono accorto che non li ha nessuno...) visto che non passano mai in radio,mtv,ecc. ma in fondo solo perchè tanta gente lo conosce,dj francesco è sinonimo di qualità?Multino pure,tanto di sicuro io non ho mai contribuito ad arricchirli,mentre i cd tarocco dei marocchini li trovi a 3? (giochi pleistesciondue a 5? )
    • JRoger scrive:
      Re: Falchenbak
      - Scritto da: Anonimo
      Per fortuna seguo un genere di nichia,questo
      significa che i cd originali li compro
      praticamente dalle band pagandoli la
      metà. Sono nomi sconosciuti come
      Falchenbak,Desaster o Bewitched (e dopo una
      ricerca su Kazaa,mi sono accorto che non li
      ha nessuno...);)   Ci credo, si chiamano Falkenbach...O meglio, si chiama, giusto? :-)==================================Modificato dall'autore il 09/10/2004 12.50.40
  • Anonimo scrive:
    Il capitalismo si evolve...
    ...e come al solito un'altra generazione di dinosauri dell'economia sta cercando di resistere all'estinzione, ma è fatica sprecata, che sono alle corde lo dimostra che gli tocca corrompere i politici dove possono (Francia, Italia, Germania) per ottenere che chi condivide vada in penale, nei paesi più civili, da quanto si desume dall'articolo, chi condivide senza scopo di lucro ha avuto solo condanne civili.
  • svizzer0 scrive:
    I 7 disgraziati
    Anche a me piacerebbe sapere chi sono non foss'altro che per esprimere la mia più viva e sincerà solidarietà. Per quello che può loro servire. Personalmente ho in casa qualcosa come 1800 tra CD e Musicassette. Credo di aver ampiamente foraggiato i discografici e la SIAE. Ho usato in passato i vari P2P per trovare nuovi generi e autori da ascoltare e, come conseguenza se di mio gusto, ho acquiastato gli originali. Ora con questa ipocrita legge me ne quardo bene dallo scaricare (ho famiglia) legge scaturita dalla mente di un ministro non scarico più da tempo e quindi non ascolto nuove musiche e autori e quindi non compro più gli originali. Ho deciso che i soldi che una volta investivo per acquistare CD originali ora li impiego per l'adozione a distanza di bambini (ne ho adottati tre). Mi rincresce non averlo fatto prima, invece di dare da mangiare a discografici ingordi e cantanti insulsi (DJ Francesco!!!!!!!!!! e lo chiamano cantante).Amici, utilizzatori di P2P, amanti della musica, fate come me. Smettete di acquistare CD, MC e DVD, smettete di andare al cinema (andate in camporella che è meglio di qualunque film) e destinate i vostri soldi per uno scopo che vi confesso, vi rallegrerà l'anima. Se penso che il sopracitato ministro vuol foraggiare con i nostri soldi il cosiddetto cinema d'autore italiano mi vengono i brividi. Pensare che qualche decina dei miei Euro vanno a finanziare film idioti e cervellotici come quelli di Nanni Moretti mi fa accapponare la pelle.Meditate gente meditate........un saluto a tuttiSvizzero==================================Modificato dall'autore il 11/10/2004 18.25.12
    • Anonimo scrive:
      Re: I 7 disgraziati
      - Scritto da: svizzer0
      Anche a me piacerebbe sapere chi sono non
      foss'altro che per esprimere la mia
      più viva e sincerà
      solidarietà. Per quello che
      può loro servire. Personalmente ho in
      casa qualcosa come 1800 tra CD e
      Musicassette.

      Meditate gente meditate........
      un saluto a tutti
      SvizzeroQuoto tutto, tranne quel meditate gente meditate che sta abbastanza sulle p4ll3!Coltellino
      • Anonimo scrive:
        Re: I 7 disgraziati
        Si, in effetti il post è buono, ma quel "meditate" l'ha un pò rovinato;)
        • PCHT scrive:
          Re: I 7 disgraziati
          Una nota da parte di un vecchio.La lettera dello Svizzero è interessante (incluso il tono un po' tracotante sul ministro che sarà brutto ma non stupido). Interessante perchè:1. Denuncia l'esosità della SIAE e la sua eccessiva burocratezza,2. Rivela quanti soldi la passione è disposta a pagare per soddisfarsi (1800 CD) e quindi (se questo è una verità diffusa), quanto miope sia la politica di colpire il P2P,3. Quanto ai commenti sul "meditate" mi sembra che confondano la forma col contenuto del problema.4. Ringrazio Svizzero per la passione espressa e credo che meriti il massimo dei voti (non mi ricordo quale sia 10?)SalutPCHT==================================Modificato dall'autore il 09/10/2004 8.27.48==================================Modificato dall'autore il 09/10/2004 8.29.52
          • Scribblesboy scrive:
            Re: I 7 disgraziati
            Io mi ricordo di tanti anni fa, quando non conoscevo internet, non esistevano gli Mp3 ed io ascoltavo la musica esclusivamente mediante la radio. Anche lì si poteva benissimo prendere una Mc e registrare dalla radio la canzone che uno preferiva.... io l'ho fatto spesso e, come penso tutti quanti, se il brano e l'artista meritavano, li compravo originali.Io mi chiedo una cosa, se mi faccio prestare un cd da un amico dovro' pagare i diritti alla casa discografica per ascoltarlo?Le case discofrafiche dovrebbero puntare sul ribasso dei prezzi dei loro cd, su una migliore qualità della musica e non su squallide denunce....Io quando merita, compro sempre l'originale, che sia un cd musicale o un film in dvd..... e come me penso facciano tante persone.... non mi pare infatti che il mercato sia cosi' in crisi... semmai e' in crisi la qualità dei prodotti
          • The_GEZ scrive:
            Re: I 7 disgraziati
            Ciao Scribblesboy !
            ed io ascoltavo la musica esclusivamente
            mediante la radio. Anche lì si poteva
            benissimo prendere una Mc e registrare dalla
            radio la canzone che uno preferiva.... io
            l'ho fatto spesso e, come penso tuttiMa che allora c'era l' usanza, che poi (fortunatamente) e' spartita di inserire degli applausi "posticci" a meta' canzone proprio per contrastare la piaga dilagante della regitrazione da radio ...
            quanti, se il brano e l'artista meritavano,
            li compravo originali.Lo faccio anch'io solo che ora grazie al P2P il mio "controllo qualita'" personale ha maglie moooolto piu' strette ....
            Io mi chiedo una cosa, se mi faccio prestare
            un cd da un amico dovro' pagare i diritti
            alla casa discografica per ascoltarlo?Si, quello che tu compri lo compri per tuo uso ESCLUSIVO, setendibile ai tuoi famigliari purche' all' interno delle tue mura domestiche, tecnicamente se ti entra in casa un amico dovresti spegnere lo stereo ....
            Io quando merita, compro sempre l'originale,
            che sia un cd musicale o un film in dvd.....
            e come me penso facciano tante persone....Proprio la settimana scorsa ero un un negozio di DVD ed ho beccato sullo scaffale la versione DVD dell' "Armata brancaleone" film del '66 con Vittorio Gassman ero intenzionato a prenderlo anche se l' edizione non era delle migliori (custodia in squallo-cartoncino) diro la confezione ... 32Euro !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!COSA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Per un film del '66 in squallo edizione ?????!!!!!!!!!!!Il film e' rimasto dove era ...
          • Anonimo scrive:
            Re: I 7 disgraziati
            Ciao,- Scritto da: The_GEZ....
            Si, quello che tu compri lo compri per tuo
            uso ESCLUSIVO, setendibile ai tuoi
            famigliari purche' all' interno delle tue
            mura domestiche, tecnicamente se ti entra in
            casa un amico dovresti spegnere lo stereo
            ....... se stacchi i biglietti per il tuo amico, sì.altrimenti: non si potrebbe ascoltare musica se non chiuso in casa, alzare troppo lo stereo in macchina sarebbe un reato, andare in giro col walkman sarebbe un rischio. è assurdo concepire una cosa del genere, è una violazione dei diritti personali, altro che diritti d'autore. di contro se si affermano tali principi, nessuno sarà più disposto ad acquistare musica da tali autori e ci si rivolgerà a chi rinuncia a questi diritti assurdi.Per essere chiaro: posso accettare che il diritto rimanga all'autore che può farci quello che vuole, ma se vuole vendere deve rispettare i diritti dell'acquirente.d.
          • Anonimo scrive:
            Re: I 7 disgraziati
            ai fatto beneregalare più di 30 euro per un film vecchio di quasi 40 anni è FOLLIAsto con te
          • Anonimo scrive:
            Re: I 7 disgraziati
            - Scritto da: PCHT
            (incluso il tono un po'
            tracotante sul ministro che sarà
            brutto ma non stupido). Ma ne sei propio sicuro???:D
    • Anonimo scrive:
      Re: I 7 disgraziati
      Ti quoto in toto....Sarebbe ora di finirla con queste amenità, come fa un governo a difendere una massa di avvocati a cui i soldi non bastano mai (siae) al posto del cittadino.... gira e rigira, il cetriolo finisce sempre all' ortolano... :(
    • Anonimo scrive:
      Re: I 7 disgraziati
      ekko uno dei 7 .....
    • Anonimo scrive:
      Re: I 7 disgraziati

      Pensare che qualche decina dei miei
      Euro vanno a finanziare film idioti e
      cervellotici come quelli di Nanni Moretti mi
      fa accapponare la pelle.Quest'ultima affermazione te la potevi rispiarmiare. Questione di gusti e comunque se non li capisci i film di Moretti non significa che sono "stupidi".I film finanziati dallo stato sono ben altri, anche mai arrivati alla grande distribuzione (vedi puntata di report sull'argomento).Bye
    • nicscics scrive:
      Re: I 7 disgraziati
      - Scritto da: svizzer0
      Anche a me piacerebbe sapere chi sono non
      foss'altro che per esprimere la mia
      più viva e sincerà
      solidarietà. Per quello che
      può loro servire. Personalmente ho in
      casa qualcosa come 1800 tra CD e
      Musicassette. Credo di aver ampiamente
      foraggiato i discografici e la SIAE. Ho
      usato in passato i vari P2P per trovare
      nuovi generi e autori da ascoltare e, come
      conseguenza se di mio gusto, ho acquiastato
      gli originali. Ora con questa ipocrita legge
      me ne quardo bene dallo scaricare (ho
      famiglia) legge scaturita dalla mente di un
      complessato ministro (basta guardarlo in tv
      per vedere che è pieno di tic) non
      scarico più da tempo e quindi non
      ascolto nuove musiche e autori e quindi non
      compro più gli originali. Ho deciso
      che i soldi che una volta investivo per
      acquistare CD originali ora li impiego per
      l'adozione a distanza di bambini (ne ho
      adottati tre). Mi rincresce non averlo fatto
      prima, invece di dare da mangiare a
      discografici ingordi e cantanti insulsi (DJ
      Francesco!!!!!!!!!! e lo chiamano cantante).
      Amici, utilizzatori di P2P, amanti della
      musica, fate come me. Smettete di acquistare
      CD, MC e DVD, smettete di andare al cinema
      (andate in camporella che è meglio di
      qualunque film) e destinate i vostri soldi
      per uno scopo che vi confesso, vi
      rallegrerà l'anima. Se penso che il
      sopracitato complessato ministro vuol
      foraggiare con i nostri soldi il cosiddetto
      cinema d'autore italiano mi vengono i
      brividi. Pensare che qualche decina dei miei
      Euro vanno a finanziare film idioti e
      cervellotici come quelli di Nanni Moretti mi
      fa accapponare la pelle.
      Meditate gente meditate........
      un saluto a tutti
      SvizzeroGrande!
      • Anonimo scrive:
        Re: I 7 disgraziati
        Colpirne 7 per educarne 700.000!Sarebbe il caso di reagire costituendo un fondo di difesa per quanti dovessero trovarsi nella malaugurata condizione di giocare il ruolo di vittima esemplare.
  • Anonimo scrive:
    viva rossoalice
    e si viva rossoalice che ha abilmente e con maestria legalizzato il p2p statale, e troppo difficile mettere una tassa e liberare tutti da questo fardello?Pero' mi pare che i masterizzatori danno soldi alla siae e allo stato italiano,come tutti i supporti vergini.Secondoquanta qualita' c'e' nel panorama musicale mondiale mi pare che ci siano tante ciofeghe artisti che si impegnano per 1 canzone e il resto dell'album fa' pena,tutto per vendere di piu'.MA PIANTIAMOLA E VEDIAMO DI FAR ANDARE LE COSE COME DEVONO ANDARE.Tanto Tanzi e in liberta' e quei poveracci che hanno perso i soldi piangono ancora.Allora che facciamo nn andiamo al cinema non compriamo cd e dvd non compriamo supporti vergini un black out di almeno 2 mesi poi voglio vedere chi piange davvero,vi immaginate un natale con il film vacanze di natale con i botteghini vuotio tutti gli artisti italiani e non che vendono 0 cdio direi che poi le cose cambianociao ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: viva rossoalice
      - Scritto da: Anonimo
      e si viva rossoalice che ha abilmente e con
      maestria legalizzato il p2p statale, e
      troppo difficile mettere una tassa e
      liberare tutti da questo fardello?Troppo facile e troppo ingiusto: e a chi vanno poi i soldi? al raccomandato della SIAE?la musica costa troppo. se cercano di limitare i danni querelando quelli del p2p si possono certamente prendere dei provvedimenti, tipo autenticazione degli utenti, etc. o applicare dei diversivi per limitare l'identificazione del client e la richiesta della lista dei contenuti.Basta col terrorismo.d.
    • Anonimo scrive:
      Re: viva rossoalice
      - Scritto da: Anonimo
      e si viva rossoalice che ha abilmente e con
      maestria legalizzato il p2p statale, e
      troppo difficile mettere una tassa e
      liberare tutti da questo fardello?
      Pero' mi pare che i masterizzatori danno
      soldi alla siae e allo stato italiano,come
      tutti i supporti vergini.
      Secondoquanta qualita' c'e' nel panorama
      musicale mondiale mi pare che ci siano tante
      ciofeghe artisti che si impegnano per 1
      canzone e il resto dell'album fa' pena,tutto
      per vendere di piu'.
      MA PIANTIAMOLA E VEDIAMO DI FAR ANDARE LE
      COSE COME DEVONO ANDARE.
      Tanto Tanzi e in liberta' e quei poveracci
      che hanno perso i soldi piangono ancora.
      Allora che facciamo nn andiamo al cinema non
      compriamo cd e dvd non compriamo supporti
      vergini un black out di almeno 2 mesi poi
      voglio vedere chi piange davvero,vi
      immaginate un natale con il film vacanze di
      natale con i botteghini vuotio tutti gli
      artisti italiani e non che vendono 0 cd
      io direi che poi le cose cambiano
      ciao ciaoIl grosso problema in Italia non è chi si è mangiato la Parmalat, la Cirio, l'Alitalia, le banche che hanno consigliato l'acquisto delle azioni ai risparmiatori e chi si sta mangiando quello che resta, assicurazioni che fanno cartello per mantenere i prezzi alti sulle RCA e lo stesso faranno sulle case se passa la legge dell'assicurazione obbligatoria, cosi come anche i gestori delle reti di telefonia mobile,le varie tariffe sono tutte uguali cambia solo il nome, la speculazione sul petrolio per fare salire il prezzo e via dicendo. Noooo queste sono cazzate, il grossissimo problema sono quelli che copiano i CD per uso personale, poi se vi sono persone che buttano sul lastrico migliaia di risparmiatori ed il loro stessi dipendenti, che vuoi farci gli faremo se tutto va nel migliore dei modi un processo ventennale dove alla fine a pagare saranno quelli che hanno perso i soldi ed il lavoro. W l'ITALIA
  • Anonimo scrive:
    Resistere, Resistere, Resistere
    Egregio Sig. Ministro Urbani, i fatti le stanno dando piena ragione, la esorto pertanto in nome dell'ONESTO popolo della Rete, a resistere alle indebite pressioni ,di coloro i quali vorrebbero farLe modificare un'ottima legge in grado di contrastare efficacemente l'ormai intollerabile piaga della pirateria :
    • Anonimo scrive:
      Re: Resistere, Resistere, Resistere
      - Scritto da: Anonimo
      Egregio Sig. Ministro Urbani, i fatti le
      stanno dando piena ragione, la esorto
      pertanto in nome dell'ONESTO popolo della
      Rete, a resistere alle indebite pressioni
      ,di coloro i quali vorrebbero farLe
      modificare un'ottima legge in grado di
      contrastare efficacemente l'ormai
      intollerabile piaga della pirateria :ASD ASDottima legge..ehhe praticamente si sono già accorti da soli che è una cavolota abnorme al pari di quella sulla fecondazione artificiale.ah..nano nano..."dell'ONESTO popolo della Rete"di onesto non c'è + nulla o quasi al mondoma sicurament eil popolo della rete è + onesto di chi sta al parlamento.
  • Anonimo scrive:
    TGR TOSCANA
    allora.. ecco una nuova descrizione di HACKER seondo il TGR toscana sfornata 5 minuti fa:sono pesone che scaricano illegalmente musica da internet bella..questa mi mankava proprio. è da 10 e passa anni che sto sulla rete e di hacker ne avrò "consociuti" 1 e mezzo e per il TG ce ne sono invece..mmm 20 milioni in italia penso..milione + milione meno.. cavolo..un mondo di hackers..cmq apparte queste parlavano di una piattaforma di download di brani musicali che UDITE UDITE potranno non solo essere scaricate sul pc ma anche su automobili..cellulari e chissà quanto altro..wow che novità assoluta siete dei maghi...cavolo una cosa veramente NUOVA.nel filmato vengono mostrati infatti studenti "sinistrorsi" (senza offesa alla sinsitra) e VECCHI che dalla faccia , si vede, non sanno la differenza tra un elefante e un lettore cd.ecco a chi sono affisate le scelte del futuro informatico.. a vecchi con mentalità vecchia e idee vecchie.e l'unione europea (anch'essa composta da vecchi) ha anche stanziato milioni di euro x questa piattaforma che fallirà come tutte le altre.a voi i commentiper i giornalisti del TGR: NO comment! siete ignorantoni meglios e continuate a fare i soliti servizi su quanti gelati in + si sono venduti in inverno nonstante il freddo
    • The_GEZ scrive:
      Re: TGR TOSCANA
      Ciao ![Haker]
      bella..questa mi mankava proprio. è
      da 10 e passa anni che sto sulla rete e di
      hacker ne avrò "consociuti" 1 e
      mezzo e per il TG ce ne sono invece..mmm 20
      milioni in italia penso..milione + milione
      meno.. cavolo..un mondo di hackers..ALLORA E' TUTTO VERO !!!HA RAGIONE BILL GATES !!!!Come si fa a fare un sistema operativo sicuro se poi ci sono 20 milioni di hakers (solo in italia) !!!!:D
      che UDITE UDITE potranno non solo essere
      scaricate sul pc ma anche su
      automobili..cellulari e chissà quanto
      altro..In effetti pensano che quando si "scarichi" un brano da internet si faccia qualcosa del tipo ... questo prima era sull' internet ... ora e' "giu" ... per terra ...Da qui le sparate piu terrificanti dell' universo, e viene da pensare "Io conosco l' informatica e mi accorgo di queste Kazzate ... ma di quante kazzate su altri argomenti non mi sono accorto" ?
      studenti "sinistrorsi" (senza offesa alla
      sinsitra) e VECCHI che dalla faccia , si
      vede, non sanno la differenza tra un
      elefante e un lettore cd.Strano che poi non hanno fatto vedere il solito polizziotto (morto di vecchiaia 15 anni fa ...) che traffica con la scatola di dischetti 3,5'' ....:'(
      • Anonimo scrive:
        Re: TGR TOSCANA
        no però han fatto vedere una sala di un "piccolo comizio" con tanti manager o presunti tali in giacca e cravatta col portatile lamer sulle ginocchia. in questa sala ognuno stava chinato sul suo portatile sbattendosene di quello ke faceva il vicino e dell'altro che parlava al microfono .. o forse era una partita in LAN a unreal tournament?!?!!? bho misteri...
    • Anonimo scrive:
      Re: TGR TOSCANA
      - Scritto da: Anonimo
      allora.. ecco una nuova descrizione di
      HACKER seondo il TGR toscana sfornata 5
      minuti fa:

      sono pesone che scaricano illegalmente
      musica da internet
      AhahahahahahahFarebbero bene a leggersi l'origine del nome "hacker" e vedranno che non c'entrano virus, attacchi e p2p che sono venuti molto dopo...
  • ryoga scrive:
    Teorema
    Allora iniziamo :Le major sono in perdita....o almeno....c'e' stato un enorme calo di cd e dvd venduti.Il perche'....lo sanno un po' tutti..... non facciamoci tanti misteri1°) Il prezzo raddoppiato del prodotto2°) L'impoverimento generale in cui versano tutti i cittadini3°) L'estrema semplicita' nel trovare materiale pirata su internet4°) Il prodotto venduto a prezzo "lite" ( 1 canzone ad 1 ? = 12/13? ) seguendo le regole del cartello ( tutti i grandi si sono adeguati sui 99 cents a brano ) a cui aggiungere supporto ( cd a 1 ? ) + banda per il download ( Adsl = 40? mensili )Ora che succede?L'azienda chiude?NoL'azienda deve produrre.....anzi....deve guadagnareCome?Semplice :a ) Richiedere soldi ai cittadini che non comprano e che scaricano.In questo modo possono non solo spillare ugualmente il solito pizzo al cittadino finale, ma ANZI distruggerlo fino a renderlo sul lastrico e beccare gli stessi soldi che il cittadino avrebbe speso nel giro di 10 anni!!!!!In questo modo, l'azienda musicale non solo si riprendera', ma anzi avrai tanti di quei soldi da spenderli nelle prossime pop star ( Britney & co. ) e comprare tutte le *******e da 3 miliardi di dollari senza batter ciglio!!b) Una volta distrutto il demone P2P, lo si compra da chi l'ha costruito.....si lascia sviluppare a grandi aziende software che sia p2p-like legalizzato e non appena diventa di uso comune ( e comunque di materiale legale ), si va a richiedere il brevetto e quindi il mancato guadagno.Ora trovatemi uno s*****o che ha il CORAGGIO di affermare che in Italia " LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI " e per favore....AMMAZZATELO! Perche'?Semplice :Un'azienda fa un buco miliardario, riduce mezza italia in ginocchio e i vertici attualmente sono tutti nelle loro ville residenziali.Un premier e' accusato di tutto ed il contrario di tutto, ma non viene mai condannatoUn altro politico viene indicato da piu' pentiti di mafia come mandante di alcuni omicidi eccellenti e non solo non viene condannato, ma resta comunque al senato con tutti gli onori ed i soldi del casoUn settore industriale, crea APERTAMENTE un cartello dove tutti i prodotti costano lo stesso prezzo annullando qualsiasi tipo di concorrenza e gli addetti alla salvaguardia dei diritti del cittadino, non fanno nulla.Ci sono tantissime altre ingiustizie che ho dimenticato.....Comunque lasciatemelo dire....Ma siamo proprio sicuri che gli iracheni abbiano torto a non voler un tipo di democrazia come il nostro?Io sono disgustato ( e ho detto poco)Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Teorema
      già hai detto poko ma hai detto tutto giustobravo :)
    • Anonimo scrive:
      piccola rettifica
      il mnercato dei dvd è in espansione paurosa. è solo quello dei cd a morire... perchè? presto detto.. probabilmente per la gente 20 ? per un dvd ( audio 5+1 + video + extra) sono sopportabili, la stessa cifra per un cd cazzuto no. con buona pace del mazza e dei suoi compari....questo dimostra che se il prezzo è equo ( equo.. diciamo sopportabile che calza meglio) la gente scuse, viceversa no...è finito il periodo in cui il consuatore si faceva grassare impunemente, ora il consumatore pretende rispetto e un trattamento degno altrimenti pesta duro ( e le contrazioni del mercato musicale ne sono un segno lampante)quando questi idioti la smetteranno di reprimere e proporranno qualcosa di intelligente si vedrà , ammeso che nn sia troppo tardi... per loro si intende, perchè cazziare i clienti... bah.. comportamento imbecille.
      • Anonimo scrive:
        Re: piccola rettifica
        mi associo in pieno a tutto ciò che avete detto (escluso il meditate del thread precedente e le paranoie su moretti... bah, che ti ha fatto moretti?! cmq...)...vi porto anche la mia piccola esperienza quotidiana: proprio oggi ho acquistato il greatest hits versione deluxe dei korn, ho speso 25 euro ma ho 20 canzoni formato cd + 40 minuti di 1 concerto da paura in audio 5.1... Eppure i soldi non mi escono dalle orecchie. Su sei album dei korn non ne avevo comprato nessuno, se se ne esclude 1 preso all'usato, ma ora, trovandomi con una "miniplusvalenza" :P nel portafoglio, ma soprattutto perchè questa volta NE VALE LA PENA (sempre imho), sto album me lo sono preso... Basterebbe così poco per vendere + e meglio... basterebbe non mettere 20 volte al giorno i video dei maroon5 o di brittany e dare spazio a una marea di altri gruppi che meritano di essere ascoltati... basterebbe un minimo di concorrenza... basterebbe che le rca non fossero più obbligatorie e saremmo tutti con 500 euro in più in tasca... basterebbe non distruggere finanziariamente questo maledetto paese truccando i bilanci o liberando scatolotti di sabbia e barilotti di petrolio... vabbè sto sparlandoby Cicciozellbyz
    • Anonimo scrive:
      Re: Teorema
      - Scritto da: ryoga
      Allora iniziamo :

      Le major sono in perdita....o almeno....c'e'
      stato un enorme calo di cd e dvd venduti.
      Il perche'....lo sanno un po' tutti..... non
      facciamoci tanti misteri
      1°) Il prezzo raddoppiato del prodotto
      2°) L'impoverimento generale in cui versano
      tutti i cittadini
      3°) L'estrema semplicita' nel trovare
      materiale pirata su internet
      4°) Il prodotto venduto a prezzo "lite" ( 1
      canzone ad 1 ? = 12/13? ) seguendo le regole
      del cartello ( tutti i grandi si sono
      adeguati sui 99 cents a brano ) a cui
      aggiungere supporto ( cd a 1 ? ) + banda per
      il download ( Adsl = 40? mensili )

      Ora che succede?
      L'azienda chiude?
      No
      L'azienda deve produrre.....anzi....deve
      guadagnare
      Come?
      Semplice :

      a ) Richiedere soldi ai cittadini che non
      comprano e che scaricano.
      In questo modo possono non solo spillare
      ugualmente il solito pizzo al cittadino
      finale, ma ANZI distruggerlo fino a renderlo
      sul lastrico e beccare gli stessi soldi che
      il cittadino avrebbe speso nel giro di 10
      anni!!!!!
      In questo modo, l'azienda musicale non solo
      si riprendera', ma anzi avrai tanti di quei
      soldi da spenderli nelle prossime pop star (
      Britney & co. ) e comprare tutte le *******e
      da 3 miliardi di dollari senza batter
      ciglio!!

      b) Una volta distrutto il demone P2P, lo si
      compra da chi l'ha costruito.....si lascia
      sviluppare a grandi aziende software che sia
      p2p-like legalizzato e non appena diventa di
      uso comune ( e comunque di materiale legale
      ), si va a richiedere il brevetto e quindi
      il mancato guadagno.


      Ora trovatemi uno s*****o che ha il CORAGGIO
      di affermare che in Italia " LA LEGGE E'
      UGUALE PER TUTTI " e per
      favore....AMMAZZATELO!

      Perche'?
      Semplice :

      Un'azienda fa un buco miliardario, riduce
      mezza italia in ginocchio e i vertici
      attualmente sono tutti nelle loro ville
      residenziali. Quoto in pieno.
      Un premier e' accusato di tutto ed il
      contrario di tutto, ma non viene mai
      condannato Quì invece mi spiace dover dissentire , però a me risulta che il berlusca sia stato assolto.E faccio notare che io non sono affatto un sostenitore del premier..
      Un altro politico viene indicato da piu'
      pentiti di mafia come mandante di alcuni
      omicidi eccellenti e non solo non viene
      condannato, ma resta comunque al senato con
      tutti gli onori ed i soldi del caso Se ti riferisci ad Andreotti anche quì ti faccio notare che il senatore è stato completamente assolto dalle accuse.Quindi andiamoci piano con lo sputare sentenze
      Un settore industriale, crea APERTAMENTE un
      cartello dove tutti i prodotti costano lo
      stesso prezzo annullando qualsiasi tipo di
      concorrenza e gli addetti alla salvaguardia
      dei diritti del cittadino, non fanno nulla.Quì ti do pienamente ragione.
      Ci sono tantissime altre ingiustizie che ho
      dimenticato.....
      Comunque lasciatemelo dire....

      Ma siamo proprio sicuri che gli iracheni
      abbiano torto a non voler un tipo di
      democrazia come il nostro?

      Io sono disgustato ( e ho detto poco)
      Ciao
      • ryoga scrive:
        Re: Teorema
        hai indovinato a chi mi riferivo ( sulle cose in cui non concordavi ), pero' ti faccio notare una cosa : come puo' un "sistema" GARANTIRE la piena imparzialita' quando lo stesso sistema mette in carcere uno che ruba una pensione e lascia in una villa da favola uno che invece ha rubato soldi a mezza Italia?Come ci si puo' fidare di un sistema dove i parlamentari introducono un "incentivo ai partiti" abolito da un referendum del 1993 ( e quindi in barba a qualsiasi criterio di DEMOCRAZIA? )Come ci si puo' fidare di un sistema governato da gente che ha aumentato il proprio stipendio di 1500? portandolo fino a 19.000 euro mensili?Scusa ma io non mi fido + neanche della mia ombra.....( e non sono un paranoico )
      • Anonimo scrive:
        Re: Teorema
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: ryoga

        Allora iniziamo :



        Le major sono in perdita....o
        almeno....c'e'

        stato un enorme calo di cd e dvd
        venduti.

        Il perche'....lo sanno un po'
        tutti..... non

        facciamoci tanti misteri

        1°) Il prezzo raddoppiato del prodotto

        2°) L'impoverimento generale in cui
        versano

        tutti i cittadini

        3°) L'estrema semplicita' nel trovare

        materiale pirata su internet

        4°) Il prodotto venduto a prezzo "lite"
        ( 1

        canzone ad 1 ? = 12/13? ) seguendo le
        regole

        del cartello ( tutti i grandi si sono

        adeguati sui 99 cents a brano ) a cui

        aggiungere supporto ( cd a 1 ? ) +
        banda per

        il download ( Adsl = 40? mensili )



        Ora che succede?

        L'azienda chiude?

        No

        L'azienda deve produrre.....anzi....deve

        guadagnare

        Come?

        Semplice :



        a ) Richiedere soldi ai cittadini che
        non

        comprano e che scaricano.

        In questo modo possono non solo spillare

        ugualmente il solito pizzo al cittadino

        finale, ma ANZI distruggerlo fino a
        renderlo

        sul lastrico e beccare gli stessi soldi
        che

        il cittadino avrebbe speso nel giro di
        10

        anni!!!!!

        In questo modo, l'azienda musicale non
        solo

        si riprendera', ma anzi avrai tanti di
        quei

        soldi da spenderli nelle prossime pop
        star (

        Britney & co. ) e comprare tutte le
        *******e

        da 3 miliardi di dollari senza batter

        ciglio!!



        b) Una volta distrutto il demone P2P,
        lo si

        compra da chi l'ha costruito.....si
        lascia

        sviluppare a grandi aziende software
        che sia

        p2p-like legalizzato e non appena
        diventa di

        uso comune ( e comunque di materiale
        legale

        ), si va a richiedere il brevetto e
        quindi

        il mancato guadagno.





        Ora trovatemi uno s*****o che ha il
        CORAGGIO

        di affermare che in Italia " LA LEGGE E'

        UGUALE PER TUTTI " e per

        favore....AMMAZZATELO!



        Perche'?

        Semplice :



        Un'azienda fa un buco miliardario,
        riduce

        mezza italia in ginocchio e i vertici

        attualmente sono tutti nelle loro ville

        residenziali.

        Quoto in pieno.



        Un premier e' accusato di tutto ed il

        contrario di tutto, ma non viene mai

        condannato

        Quì invece mi spiace dover
        dissentire , però a me risulta che il
        berlusca sia stato assolto.
        E faccio notare che io non sono affatto un
        sostenitore del premier..Non e stato assolto, per il momento non è perseguibile perchè si è fatto una legge ad hoc per evitare di essere giudicato colpevole e farsi qualche annetto di galera .....



        Un altro politico viene indicato da piu'

        pentiti di mafia come mandante di alcuni

        omicidi eccellenti e non solo non viene

        condannato, ma resta comunque al senato
        con

        tutti gli onori ed i soldi del caso

        Se ti riferisci ad Andreotti anche
        quì ti faccio notare che il senatore
        è stato completamente assolto dalle
        accuse.
        Quindi andiamoci piano con lo sputare
        sentenzeInutile informarti che il suddetto senatore è stato assolto perchè sono SPARITI dalla faccia della terra alcuni importanti accusatori .... ma parliamo pure di presunta innocenza, ricordando che è facile, in Italia, risultare innocenti; è sufficente andare a farsi giudicare da qualche giudice compiacente. E ce ne sono parecchi in giro ( Brescia e Perugia insegnano .....)



        Un settore industriale, crea
        APERTAMENTE un

        cartello dove tutti i prodotti costano
        lo

        stesso prezzo annullando qualsiasi tipo
        di

        concorrenza e gli addetti alla
        salvaguardia

        dei diritti del cittadino, non fanno
        nulla.

        Quì ti do pienamente ragione.



        Ci sono tantissime altre ingiustizie
        che ho

        dimenticato.....

        Comunque lasciatemelo dire....



        Ma siamo proprio sicuri che gli iracheni

        abbiano torto a non voler un tipo di

        democrazia come il nostro?



        Io sono disgustato ( e ho detto poco)

        CiaoPensaci ....
        • Anonimo scrive:
          Re: Teorema


          Quì invece mi spiace dover

          dissentire , però a me risulta
          che il

          berlusca sia stato assolto.

          E faccio notare che io non sono affatto
          un

          sostenitore del premier..

          Non e stato assolto, per il momento non
          è perseguibile perchè si
          è fatto una legge ad hoc per evitare
          di essere giudicato colpevole e farsi
          qualche annetto di galera .....E' stato assolto nell'altro procedimento quello che riguardava le tangenti alla guardia di finanza, e all'epoca l'attuale premier stava all'opposizione.




          Un altro politico viene indicato
          da piu'


          pentiti di mafia come mandante di
          alcuni


          omicidi eccellenti e non solo non
          viene


          condannato, ma resta comunque al
          senato

          con


          tutti gli onori ed i soldi del caso



          Se ti riferisci ad Andreotti anche

          quì ti faccio notare che il
          senatore

          è stato completamente assolto
          dalle

          accuse.

          Quindi andiamoci piano con lo sputare

          sentenze

          Inutile informarti che il suddetto senatore
          è stato assolto perchè sono
          SPARITI dalla faccia della terra alcuni
          importanti accusatori .... ma parliamo pure
          di presunta innocenza, ricordando che
          è facile, in Italia, risultare
          innocenti; è sufficente andare a
          farsi giudicare da qualche giudice
          compiacente. E ce ne sono parecchi in giro (
          Brescia e Perugia insegnano .....)Beh allora, se vogliamo giocare con le congetture è un altro paio di maniche. Perchè io allora ti potrei dire che tutta la faccenda di mani pulite è stata in realtà una farsa organizzata al fine di eliminare dalla faccia della terra alcune forze politiche. E comunque se vogliamo dirla tutta non sono neanche poi tanto sicuro che si tratti di congetture.Perchè quel terremoto in effetti ha fatto una strage da una parte e lasciato indenne invece l'altra.E questa fino a prova contraria è una verità, come è una verità il fatto che Andreotti è stato assolto in entrambi i procedimenti, così come è verità il fatto che questi procedimenti (andati avanti per oltre sue anni) si siano alla fine tradotti in uno sperpero di denaro pubblico (cioè nostro) denaro che si sarebbe potuto spendere diversamente in cose più utili. Certamente più utili che non processare un vecchio dinosauro della politica italiana.
    • Brontoleus scrive:
      Re: Teorema
      - Scritto da: ryoga
      Allora iniziamo :

      Le major sono in perdita....o almeno....c'e'
      stato un enorme calo di cd e dvd venduti.
      Il perche'....lo sanno un po' tutti..... non
      facciamoci tanti misteri
      1°) Il prezzo raddoppiato del prodotto
      2°) L'impoverimento generale in cui versano
      tutti i cittadini
      3°) L'estrema semplicita' nel trovare
      materiale pirata su internet
      4°) Il prodotto venduto a prezzo "lite" ( 1
      canzone ad 1 ? = 12/13? ) seguendo le regole
      del cartello ( tutti i grandi si sono
      adeguati sui 99 cents a brano ) a cui
      aggiungere supporto ( cd a 1 ? ) + banda per
      il download ( Adsl = 40? mensili )

      Ora che succede?
      L'azienda chiude?
      No
      L'azienda deve produrre.....anzi....deve
      guadagnare
      Come?
      Semplice :

      a ) Richiedere soldi ai cittadini che non
      comprano e che scaricano.
      In questo modo possono non solo spillare
      ugualmente il solito pizzo al cittadino
      finale, ma ANZI distruggerlo fino a renderlo
      sul lastrico e beccare gli stessi soldi che
      il cittadino avrebbe speso nel giro di 10
      anni!!!!!
      In questo modo, l'azienda musicale non solo
      si riprendera', ma anzi avrai tanti di quei
      soldi da spenderli nelle prossime pop star (
      Britney & co. ) e comprare tutte le *******e
      da 3 miliardi di dollari senza batter
      ciglio!!

      b) Una volta distrutto il demone P2P, lo si
      compra da chi l'ha costruito.....si lascia
      sviluppare a grandi aziende software che sia
      p2p-like legalizzato e non appena diventa di
      uso comune ( e comunque di materiale legale
      ), si va a richiedere il brevetto e quindi
      il mancato guadagno.


      Ora trovatemi uno s*****o che ha il CORAGGIO
      di affermare che in Italia " LA LEGGE E'
      UGUALE PER TUTTI " e per
      favore....AMMAZZATELO!

      Perche'?
      Semplice :

      Un'azienda fa un buco miliardario, riduce
      mezza italia in ginocchio e i vertici
      attualmente sono tutti nelle loro ville
      residenziali.

      Un premier e' accusato di tutto ed il
      contrario di tutto, ma non viene mai
      condannato

      Un altro politico viene indicato da piu'
      pentiti di mafia come mandante di alcuni
      omicidi eccellenti e non solo non viene
      condannato, ma resta comunque al senato con
      tutti gli onori ed i soldi del caso

      Un settore industriale, crea APERTAMENTE un
      cartello dove tutti i prodotti costano lo
      stesso prezzo annullando qualsiasi tipo di
      concorrenza e gli addetti alla salvaguardia
      dei diritti del cittadino, non fanno nulla.

      Ci sono tantissime altre ingiustizie che ho
      dimenticato.....
      Comunque lasciatemelo dire....

      Ma siamo proprio sicuri che gli iracheni
      abbiano torto a non voler un tipo di
      democrazia come il nostro?

      Io sono disgustato ( e ho detto poco)
      CiaoQuoto tutto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Teorema
      - Scritto da: ryoga
      Allora iniziamo :

      Le major sono in perdita....o almeno....c'e'
      stato un enorme calo di cd e dvd venduti.
      Il perche'....lo sanno un po' tutti..... non
      facciamoci tanti misteri
      1°) Il prezzo raddoppiato del prodotto
      2°) L'impoverimento generale in cui versano
      tutti i cittadini
      3°) L'estrema semplicita' nel trovare
      materiale pirata su internet
      4°) Il prodotto venduto a prezzo "lite" ( 1
      canzone ad 1 ? = 12/13? ) seguendo le regole
      del cartello ( tutti i grandi si sono
      adeguati sui 99 cents a brano ) a cui
      aggiungere supporto ( cd a 1 ? ) + banda per
      il download ( Adsl = 40? mensili )

      Ora che succede?
      L'azienda chiude?
      No
      L'azienda deve produrre.....anzi....deve
      guadagnare
      Come?
      Semplice :

      a ) Richiedere soldi ai cittadini che non
      comprano e che scaricano.
      In questo modo possono non solo spillare
      ugualmente il solito pizzo al cittadino
      finale, ma ANZI distruggerlo fino a renderlo
      sul lastrico e beccare gli stessi soldi che
      il cittadino avrebbe speso nel giro di 10
      anni!!!!!
      In questo modo, l'azienda musicale non solo
      si riprendera', ma anzi avrai tanti di quei
      soldi da spenderli nelle prossime pop star (
      Britney & co. ) e comprare tutte le *******e
      da 3 miliardi di dollari senza batter
      ciglio!!

      b) Una volta distrutto il demone P2P, lo si
      compra da chi l'ha costruito.....si lascia
      sviluppare a grandi aziende software che sia
      p2p-like legalizzato e non appena diventa di
      uso comune ( e comunque di materiale legale
      ), si va a richiedere il brevetto e quindi
      il mancato guadagno.


      Ora trovatemi uno s*****o che ha il CORAGGIO
      di affermare che in Italia " LA LEGGE E'
      UGUALE PER TUTTI " e per
      favore....AMMAZZATELO!

      Perche'?
      Semplice :

      Un'azienda fa un buco miliardario, riduce
      mezza italia in ginocchio e i vertici
      attualmente sono tutti nelle loro ville
      residenziali.

      Un premier e' accusato di tutto ed il
      contrario di tutto, ma non viene mai
      condannato

      Un altro politico viene indicato da piu'
      pentiti di mafia come mandante di alcuni
      omicidi eccellenti e non solo non viene
      condannato, ma resta comunque al senato con
      tutti gli onori ed i soldi del caso

      Un settore industriale, crea APERTAMENTE un
      cartello dove tutti i prodotti costano lo
      stesso prezzo annullando qualsiasi tipo di
      concorrenza e gli addetti alla salvaguardia
      dei diritti del cittadino, non fanno nulla.

      Ci sono tantissime altre ingiustizie che ho
      dimenticato.....
      Comunque lasciatemelo dire....

      Ma siamo proprio sicuri che gli iracheni
      abbiano torto a non voler un tipo di
      democrazia come il nostro?

      Io sono disgustato ( e ho detto poco)
      Ciaocon capisco cosa centrano dei dirittti che uno ad oggi non sà, e poi un ragionamento illogico nei confini dell'essere attuale quindi pesiamo che una cosa titra l'altra ma in realta' non ci accorgiamo che in effetti hanno pure la ragione
      • ryoga scrive:
        Re: Teorema
        Indicami qual'e' la loro "ragione".Dimmi in cosa noi sbagliamo e loro invece sono nel giusto.Sono davvero curioso..... se metti in tavola le carte, posso risponderti, se non le metti, no.
  • Anonimo scrive:
    domanda
    ma se io scarico e metto su un hd esterno e cancello tutto anche se loro hanno tracciato l'ip ma nn trovano nulla passo guai?
    • Anonimo scrive:
      Re: domanda
      - Scritto da: Anonimo
      ma se io scarico e metto su un hd esterno e
      cancello tutto anche se loro hanno tracciato
      l'ip ma nn trovano nulla passo guai?in teoria non ti so dire, ma in pratica loro possono fare tutto quello ke vogliono indisturbati.basta vedere ciò che han fatto al G8 no?loro sono il braccio della legge che ahimè non ha cervello
  • Anonimo scrive:
    ecco l'altra campana (la solita)
    dopo la solita:"Secondo Berman la legge va rispettata "e non ci sono più scuse per coloro che scambiano illegalmente file. Le persone che amano la musica dovrebbero comprarla online e non scambiarla illegalmente. Se continuano a farlo commettono un furto e devono affrontarne le conseguenze legali". Una posizione condivisa anche da Enzo Mazza, direttore generale di FIMI, secondo cui il mercato online si va consolidando e "ostacolare lo scambio illegale dei file in rete diventa un passo fondamentale affinché il mercato della musica del futuro possa realmente decollare".questo lo dice chi ama il denaro, non la musica.online vendono solo lossy (compressione con perdita di dati, al contrario di lossless), solo in WMA e in italia quasi solo per windows; in ogni caso sempre con DRM e ancora a prezzi elevati.il prezzo del cd è rimasto invariato o in aumento e ci sono addirittura protezioni che ne impediscono la fruizione (!!!) legittima (lettura in qualsiasi dispositivo in cui sia possibile infilare un cd marchiato "COMPACT DISK - DIgital Audio") e la legittima copia personale di backup (senza contare che in determinati casi è l'unico modo di sentirli)i pochi "ovetti" (avrete visto in giro quelle specie di uova rosse con degli schermi, che dovevano servire da distributori di cd "compilation") distribuivano comunque lossy e a prezzo PIU' ALTO dei cd originali.Questa gente poi vuol continuare a guadagnare una cifra spropositata anche MOLTI DECENNI DOPO essere rientrati, averci straguadagnato e reinvestito.Oltre a questo rendono marcio il mondo degli autori, soprattutto allungando il copyright, e rendendo la cultura lontana dalla gente. A detta degli stessi autori, le "storie" sono degli autori finchè le scrivono ... poi diventano dei lettori. Sono QUESTE PERSONE che creano l'arte, non sono quelle che la commercializzano.I concerti sono diventati stracari e la qualità audio live è diminuita (acustica, amplificazione, scelta dei luoghi, missaggio); nessuna città fa vera promozione della musica live (pop/rock/rap/hipop/metal/dance/rockalternativo ...) ma piuttosto la osteggia e la organizza così male che tutta la popolazione (chi ascolta, chi subisce il rumore che non ama) si scogliona.Sanno benissimo cosa devono fare: abbassare il prezzo dei cd a 7 euro (9 per i doppi, 50 cent per i cd singoli singoli) , fare ancora i cd, ottimi, senza protezioni, con ottima musica, e con il prezzo in discesa nel giro di 7 anni; vendere la musica online in loseless, senza drm, a 30 cent al pezzo MASSIMO, senza limitazioni d'uso e SMETTERLA DI FARSI I FATTI DE PUBBLICO. Se vogliono condividere, che condividano. Vedremo chi si sbatte tanto, se i prezzi sono ottimi, la qualità e il servizio sono ottimi.Non serve licenziare la gente; basta che i manager non siano avari, che ci sia gente competente e con gusto e fiuto e che ci sia rispetto vero per l'Arte e la Cultura.
    • Anonimo scrive:
      Re: ecco l'altra campana (la solita)
      ottimo cmq speranze che la loro mentalità cambi = 0
    • Scribblesboy scrive:
      Re: ecco l'altra campana (la solita)
      - Scritto da: Anonimo
      I concerti sono diventati stracari e la
      qualità audio live è diminuita
      (acustica, amplificazione, scelta dei
      luoghi, missaggio); nessuna città fa
      vera promozione della musica live
      (pop/rock/rap/hipop/metal/dance/rockalternatiI concerti sono la bilancia di gradimento di un artista. Dovrebbero migliorare ed essere piu' a portata dei ragazzi.... ricordino i grandi manager che i ragazzi non dispongono di tutti quei soldi (40-60? per un concerto mi sembra veramente un furto)
      Sanno benissimo cosa devono fare: abbassare
      il prezzo dei cd a 7 euro (9 per i doppi, 50
      cent per i cd singoli singoli) , fare ancora
      i cd, ottimi, senza protezioni, con ottima
      musica, e con il prezzo in discesa nel giro
      di 7 anni; vendere la musica online in
      loseless, senza drm, a 30 cent al pezzo
      MASSIMO, senza limitazioni d'uso e SMETTERLA
      DI FARSI I FATTI DE PUBBLICO. Se vogliono
      condividere, che condividano. Vedremo chi si
      sbatte tanto, se i prezzi sono ottimi, la
      qualità e il servizio sono ottimi.Parole sante!! Che queste aziende affamate di denaro riflettano.... il cliente non e' un pollo da spennare, ma una persona da servire .....meglio vendere milioni di cd a 7? che qualche migliaio a 25?... fidatevi
      • Anonimo scrive:
        Re: ecco l'altra campana (la solita)
        (cut, sono d'accordo)
        meglio vendere milioni di cd a 7? che
        qualche migliaio a 25?... fidateviquesto non è il calcolo che fanno loro.loro vogliono realizzare molto subito, non molto "dilazionato".credo perchè i costi aziendali vanno sostenuti in tempi stretti, non possono pagare sul "forse un giorno".temo.
    • Anonimo scrive:
      Re: ecco l'altra campana (la solita)
      prima o poi faranno così, l'importante è aver fede e aiutarlia farlo... :|
      • Anonimo scrive:
        Re: ecco l'altra campana (la solita)
        - Scritto da: Anonimo
        prima o poi faranno così,
        l'importante è aver fede e aiutarli
        a farlo... :|eh?
  • Anonimo scrive:
    p2p differenziato, invece.
    "Secondo le major il deterrente funziona. Le stime dell'industria indicano infatti che Kazaa a gennaio 2004 era utilizzato dal 20 per cento in più di utenti rispetto a quanto accada oggi"ma dai :-)sono passati a sistemi migliori :-)tutto qui
    • Anonimo scrive:
      Re: p2p differenziato, invece.
      - Scritto da: Anonimo
      "Secondo le major il deterrente funziona. Le
      stime dell'industria indicano infatti che
      Kazaa a gennaio 2004 era utilizzato dal 20
      per cento in più di utenti rispetto a
      quanto accada oggi"kazaa ormai è un network morto.
  • Anonimo scrive:
    Che vuol dire
    Che vuol dire CVD?E co.co.co?
    • rumenta scrive:
      Re: Che vuol dire
      - Scritto da: Anonimo
      Che vuol dire CVD?Come Volevasi Dimostrare
      E co.co.co?COllaborazione COordinata COntinuata (o COntinuativa, non ricordo bene)
  • Anonimo scrive:
    il mistero del negozio e del cinema
    Il problema è che la distribuzione di musica, film e contenuti in genere è stata spiazzata da internet.Niente di nuovo ma quali sono le cose che di solito non vengono dette?Che il problema vero è di canale di distribuzione, ovvero proteggere i negozi e i cinema che adesso sono quelli che vendono e non entrare in concorrenza con loro.Il canale internet è stato dapprima sottostimato e poi si sono resi conto che la cosa scappava dalle mani. Si sono resi conto che il mercato adesso può interagire più direttamente con l'azienda per esempio selezionando solo i brani che interessano invece di un cd che solitamente ha un paio di hits e il resto fuffa. Stessa cosa nei film, nella disponibilità differita forzata fra usa e resto del mondo etc, nel canale cinema rispetto alla visione domestica.E allora internet ma problema di conflitto di canale distributivo perchè se vendessero sotto i 60 c i brani (quanto pagano adesso i vari itune etc alle major) forse venderebbero ma si tirerebbero contro tutti gli attuali vendidtori.Le major come risposta attualmente difendono il modello di business tramite denunce e drm con la conseguenza che itunes gli vende 100 milioni di brani e Virgin stà spiazzando tutto dando illimitato uso per 10 euro al mese....insomma il mercato stà spiazzando ulteriormente le major.Le azioni poi hanno esito altalenante, fanno incazzare gli utenti (i clienti); adesso dicono che kazaa ha il 20% di utenti in meno fra un pò magari un'altra ricerca dice altro (la stessa misurazione è lacunosa).Inoltre il modello di perecuzione dell'utente è fondamentalmente inapplicabile (decine di milioni di cause???) e potenzialmente rischioso per l'immagine perchè tocca i tuoi clienti.Il drm: pochi player, standard per nessuno e superabilità delle protezioni in agguato (finora è sempre successo) = sony smette di pagare i costi sulla protezione dei cd.quindi a mio avviso entro 10 anni i negozi potranno sopravviere solo su nicchie estreme basate su supporti fisici e poche hits che avranno tutti e i cinema diventeranno un mezzo di fuizione molto più caro ma dove andare sarà un'esperienza esaltante.
    • Anonimo scrive:
      Re: il mistero del negozio e del cinema
      Ma chi ci va al cinema con quello che costa e con tutti i programmi che fanno in TV ?E invece di comprare i CD a questo punto mi ascolto le radio satellitari o web che non sono niente male.
  • Anonimo scrive:
    20%i e 20%i
    "Secondo le major il deterrente funziona. Le stime dell'industria indicano infatti che Kazaa a gennaio 2004 era utilizzato dal 20 per cento in più di utenti rispetto a quanto accada oggi."veramente loro avrebbero dovuto dimostrare che il 20% che non scarica piu', compra musica originale. altrimenti dimostrano solo che la gente che compra la musica non e' quelal che la scarica, quindi non puo' arrecare danno perche' cmque non comprerebbe........poveri buffroni.
  • Anonimo scrive:
    Concreta SOLUZIONE alternativa
    ...semplice ma concreta.Esistono una infinità di radio ascoltabili in streaming (senza pubblicità)su Internet con qualità 128 Kbs.Esistono anche programmi che registrano la radio in streaming e trasformano il segnale in mp3.In questo caso chi paga major e/o SIAE per la messa in onda è la stazione radiofonica, e non l'utente finale.Semplice, efficace e ...legale.P.S. Il software che trasforma in mp3 nomina il file, lo numera ed inserisce anche l'ID3TAG.AhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAh(risata a crepapelle)
    • Anonimo scrive:
      Re: Concreta SOLUZIONE alternativa
      quando ero piccolo facevo così con la radio di cameretta mia, con il nastrino.....stavo ore e ore nell'attesa del mio pezzo preferito e vai con il bottone rec!! Tempi felici, non avrei mai pensato di ritornare a quel piacevole passatempo. Grazie case discografiche!!:D
      • Anonimo scrive:
        Re: Concreta SOLUZIONE alternativa
        - Scritto da: Anonimo
        quando ero piccolo facevo così con la
        radio di cameretta mia, con il
        nastrino.....stavo ore e ore nell'attesa del
        mio pezzo preferito e vai con il bottone
        rec!! Tempi felici, non avrei mai pensato di
        ritornare a quel piacevole passatempo.
        Grazie case discografiche!!:DIo idem. Avevo la filodiffusione ed un registratore stereo Philips che faceva anche da ampli. Leggevo l'elenco dei brani scritto piccolo piccolo sul Radiocorriere TV, sottolineavo quelli che volevo registrare e poi mi facevo un po' il calcolo per capire a che ora li avrebbero trasmessi e così dopo lunghe attese riuscivo a registrarmi sul nastrino i miei brani preferiti da riascoltare quando volevo... ed alcune cassette le ho ancora, spero non mi arrestino :-)
    • F. scrive:
      Re: Concreta SOLUZIONE alternativa
      - Scritto da: Anonimo
      ...semplice ma concreta.
      Esistono una infinità di radio
      ascoltabili in streaming (senza
      pubblicità)su InternetTemo che se non paghino i diritti alle case discografiche siano da considerarsi illegali.
      • Anonimo scrive:
        Re: Concreta SOLUZIONE alternativa

        Temo che se non paghino i diritti alle case
        discografiche siano da considerarsi
        illegali.Secondo me pagano, ma registrarsi lo streaming non sarà illegale come scaricarsi i brani col p2p? Secondo me è tutto illegale, anche ascoltare una canzone e poi fischiettarla per strada.
        • Anonimo scrive:
          Re: Concreta SOLUZIONE alternativa
          - Scritto da: Anonimo


          Temo che se non paghino i diritti alle
          case

          discografiche siano da considerarsi

          illegali.

          Secondo me pagano, ma registrarsi lo
          streaming non sarà illegale come
          scaricarsi i brani col p2p?

          Secondo me è tutto illegale, anche
          ascoltare una canzone e poi fischiettarla
          per strada.Deficente è colui che deficia, ovvero ha un deficit mentale.Per caso quando registri un brano alla radio devi pagare i diritti alla casa discografica?Le radio private si sovvenzionano anche con un tot di messe in onda di un determinato brano, il cui supporto viene REGALATO dai discografici (i cd promo o mix promo).Per Internet funziona quasi uguale.C'è più di un sito che PAGA per la messa in onda delle canzoni.Altri sono addirittura stazioni radiofoniche americane che diffondono la musica....solo on line!!!!!L'unica cosa di illegale, quindi è che ti consentono di scrivere sul forum.
          • Anonimo scrive:
            Re: Concreta SOLUZIONE alternativa

            L'unica cosa di illegale, quindi è
            che ti consentono di scrivere sul forum.Lo so, per questo lo faccio, amo il proibito :p
          • F. scrive:
            Re: Concreta SOLUZIONE alternativa
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            Temo che se non paghino i diritti
            alle

            case


            discografiche siano da considerarsi


            illegali.



            Secondo me pagano, ma registrarsi lo

            streaming non sarà illegale come

            scaricarsi i brani col p2p?



            Secondo me è tutto illegale,
            anche

            ascoltare una canzone e poi
            fischiettarla

            per strada.

            Deficente è colui che deficia, ovvero
            ha un deficit mentale.
            Per caso quando registri un brano alla radio
            devi pagare i diritti alla casa
            discografica?E il giusto compenso applicato alle musicassette, per te cos'è?
          • Anonimo scrive:
            Re: Concreta SOLUZIONE alternativa
            - Scritto da: F.


            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo






            Temo che se non paghino i
            diritti

            alle


            case



            discografiche siano da
            considerarsi



            illegali.





            Secondo me pagano, ma registrarsi
            lo


            streaming non sarà illegale
            come


            scaricarsi i brani col p2p?





            Secondo me è tutto illegale,

            anche


            ascoltare una canzone e poi

            fischiettarla


            per strada.



            Deficente è colui che deficia,
            ovvero

            ha un deficit mentale.

            Per caso quando registri un brano alla
            radio

            devi pagare i diritti alla casa

            discografica?

            E il giusto compenso applicato alle
            musicassette, per te cos'è?E ALLORA PERCHE' VENGONO COMMERCIALIZZATE MUSICASSETTE VERGINI E CD VERGINI?Non paghi forse una tassa all'origine per la vendita?B E S T I A A A A !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Facciamo il Nostradamus
    La verita' e' che questa politica serve a fare da detterente, inducendo nella testa della gente che "c'e' il rischio di essere beccati".Fino a un un anno fa, la gente non si faceva problemi, scaricava e condivideva.Ora qualcuno e' un po' piu' furbo: sta attento, non pubblicizza troppo il fatto di usare sistemi di sharing, dice "so che esistono questi sistemi, ma io non li ho mai usati". Un po' come quelli che dicono di avere visto qualche volta un sito porno, ma "per sbaglio". Si', si'...Sai, un link dal sito di Famiglia Cristiana....La maggior parte o non sa, o se ne frega. Del resto, si sa cosa puo' capitare fumando. Eppure milioni di persone fumano, dicendo "Non capitera' mica a me"Aumenteranno i leecher, ci diranno che il traffico sulle reti P2P e' aumentato, faranno la bella vita i contrabbandieri (ancora di piu') e i dati vendita dei cd rimarranno uguali. Fino a quando non nasceranno negozi di vendita digitali a prezzi sensati (e con sensati intendo non un album in mp3 a 20 Euro, quella e' una presa per il culo). Aumenteranno i programmi per il P2P criptato, con gran gioia di pedofili e schifosi vari.E mp3 e warez contineuranno a girare, come da quando esistono i computer in casa della gente comune.
    • Anonimo scrive:
      Re: Facciamo il Nostradamus
      sono d'accordo con te:Speriamo che Napster arrivi anche qui in Italia: è presente in America,Inghilterra,Canada,Francia(mi sembra)con 9,90? al mese di abbonamento ti mettono a disposizione il loro database di canzoni (700.000) aggiornati ogni lunedì mattinaIo gli ho mandato una mail chiedendo informazioni speriamo mi rispondanowww.napster.com
  • Anonimo scrive:
    Ma dove sono finiti?
    Fiorello Cortiana e deputati vari, scandalizzati dalla legge Urbani che hanno contribuito ad approvare solo per venirci a dire che era un'oscenità di legge e che veniva senz'altro cambiata così come tutto il parlamento si era impegnato a fare? ..... a che punto siamo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma dove sono finiti?
      - Scritto da: Anonimo
      Fiorello Cortiana e deputati vari,si sono accorti di essere in 8 e si sono accorti dei sondaggi in cui zio urby è in testa per popolarità
  • Anonimo scrive:
    In Italia, nessuna condanna.
    Poche le denuncie e nessuna condanna per p2p.Non solo: i discografici si espongono loro stessi, nel momento in cui non riuscissero a dimostrare la colpevolezza degli utenti, a contro-denuncie e risarcimenti danni. Prendete tutti in considerazione questa possibilità, nella malaugurata ipotesi che siate finiti o finiate sotto processo. Non accontentatevi dell'assoluzione, contro-denunciate! Non devono passarla liscia!
    • Anonimo scrive:
      Re: In Italia, nessuna condanna.
      - Scritto da: Anonimo
      Poche le denuncie e nessuna condanna per p2p.questo dipende anche dalla lentezza dei tribunali...non so se per enkey è meglio o peggio
    • rumenta scrive:
      Re: In Italia, nessuna condanna.
      - Scritto da: Anonimo
      Poche le denuncie e nessuna condanna per p2p.
      Non solo: i discografici si espongono loro
      stessi, nel momento in cui non riuscissero a
      dimostrare la colpevolezza degli utenti, a
      contro-denuncie e risarcimenti danni.
      Prendete tutti in considerazione questa
      possibilità, nella malaugurata
      ipotesi che siate finiti o finiate sotto
      processo. Non accontentatevi
      dell'assoluzione, contro-denunciate! Non
      devono passarla liscia!credo che ci siano 2 problemi:a) se il processo è penale mi devo pagare tutte le spese, anche in caso di vittoria;b) se vinco posso intentare una causa civile per essere risarcito dei danni ma essendo, appunto, una causa civile, non posso sperare di avere giustizia (e risarcimento) se non tra 10-13 anni...... però mi piacerebbe potermi permettere un Taormina che mi garantisse un risarcimento miliardario direttamente dalle tasche di mazza e c..... una soddisfazione senza prezzo :D==================================Modificato dall'autore il 08/10/2004 23.58.29
  • Anonimo scrive:
    un piccolo esempio
    Fra le decine di album scaricati in questi mesi sono rimasto particolarmente colpito da un'artista (Devendra Banhart).Pochi giorni fa l'artista in questione è passato dalla mia città ed io ho speso ben volentieri 12 euri per vedermi il suo (magnifico) concerto. Sono certo che l'artista guadagna molto di più dai live.Se potessi dargli personalmente altri (dicamo) 7 euro per avere il cd originale con i testi lo farei subito.Li darei a lui (e a chi ha stampato e registrato il cd) non al suo distributore del cazzo.Sono un nemico della musica?
    • Anonimo scrive:
      Re: un piccolo esempio
      In effetti, se gli artisti distribuissero on line DIRETTAMENTE la loro musica, non avrebbero più bisogno dell'intermediazione delle majors. Basterebbe un sito adeguatamente organizzato. Al limite, per i fanatici del packaging, potrebbero accordarsi personalmente con una piccola ditta per produrre su ordinazione cd e libretti come quelli cui siamo (anzi, eravamo) abituati. Io mi domando perchè le majors dovrebbero poter vendere musica on-line, facendo da intermediari, se ciò può essere fatto direttamente dall'artista. Ormai sono degli "enti inutili" e questo li spaventa.
      • Anonimo scrive:
        Re: un piccolo esempio
        Concordo. Sono un musicista e condivido tranquillamente i miei brani in rete anche tramite il p2p. Se un giorno dovessi trovare un contratto (magari grazie alla diffusione telematica dei miei brani) sarei ben contento di digitare il titolo del mio album e trovare centinaia di persone che lo condividono. La mia casa discografica sarebbe MOLTO meno felice. Il mio distributore sarebbe incazzato nero. La mia agenzia per i live farebbe salti di gioia. Non è che alcuni anelli della catena sono semplicemente inutili?? Perchè non vanno a fare gli agenti immobiliari?? Un manager moderno investirebbe in promozione su internet e guadagnerebbe sui live. E' il futuro. E' inevitabile.Mandiamoli a casa.
  • Anonimo scrive:
    Re: W la libertà! non ci rinunceremo mai
    Me pari er Berlusca.....!!!!!Chi sei uno dei 56 figli???E Forza Italia è ora di crescere.....il fatturato di Mediaset...na na na na na na ....
  • Anonimo scrive:
    mi chiedevo...
    ...ma in caso di opere (letterarie, musicali, cinematografiche o quant' altro...) protette da copyright, si considera duplicazione soltanto la riproduzione da una certa percentuale dell'opera in poi, o basta anche soltanto una pagina/fotogramma/nota per essere perseguibili?
    • Anonimo scrive:
      Re: mi chiedevo...
      - Scritto da: Anonimo
      ...ma in caso di opere (letterarie,
      musicali, cinematografiche o quant'
      altro...) protette da copyright, si
      considera duplicazione soltanto la
      riproduzione da una certa percentuale
      dell'opera in poi, o basta anche soltanto
      una pagina/fotogramma/nota per essere
      perseguibili?non più del 10%.
      • Anonimo scrive:
        Re: mi chiedevo...
        10% di cosa esattamente? della storia, della trama, del numero di note sullo spartito, dei minuti di durata...c'è un testo al quale fare riferimento?
  • fabri.80 scrive:
    CONSUMATORI dove siete? :'(
    ma dove cavolo siete CONSUMATORI?personalmente penso che noi dovremmo fare il mercato non le mayor, vi sembra giusto che questi facciano pagare 20 euro per cd e in più vogliano anche finanziamenti statali? A me proprio no...L'unica cosa da fare, non è star qui a lamentarsi sul forum, ma dare un facciata reale alla nostra protesta (legittima) per quanto stà accadendo! L'unico modo per fargli capire "legalmente" che stanno sbagliando è fare uno sciopero dei consumi, allora li li andremo a toccare nel loro punto più debole : "IL PORTAFOGLIO" es: perchè non fare per quindici giorni senza comprare CD o DVD evitando di andare al cinema o cose simili? ma per questo bisogna sensibilizzare amici parenti e conoscenti e magari anche con volantini sensibilizzare persone che non conosciamo... questa mi senbra una delle poche ma efficaci azioni per far capire che con crociate contro il p2p o cose simili non si arriva a nulla! :@fab-80NOSPAM@libero.it (togliere il NOSPAM per contattarmi)
    • TafkaL scrive:
      Re: CONSUMATORI dove siete? :'(
      - Scritto da: fabri.80
      ma dove cavolo siete CONSUMATORI?sono impegnati..... stanno scaricando :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: CONSUMATORI dove siete? :'(
      Purtroppo i "consumatori" come categoria non ci sono.
    • Anonimo scrive:
      Re: CONSUMATORI dove siete? :'(
      - Scritto da: fabri.80
      ma dove cavolo siete CONSUMATORI?
      personalmente penso che noi dovremmo fare il
      mercato non le mayor, vi sembra giusto che
      questi facciano pagare 20 euro per cd e in
      più vogliano anche finanziamenti
      statali? A me proprio no...

      L'unica cosa da fare, non è star qui
      a lamentarsi sul forum, ma dare un facciata
      reale alla nostra protesta (legittima) per
      quanto stà accadendo! L'unico modo
      per fargli capire "legalmente" che stanno
      sbagliando è fare uno sciopero dei
      consumi, allora li li andremo a toccare nel
      loro punto più debole : "IL
      PORTAFOGLIO"

      es: perchè non fare per quindici
      giorni senza comprare CD o DVD evitando di
      andare al cinema o cose simili? ma per
      questo bisogna sensibilizzare amici parenti
      e conoscenti e magari anche con volantini
      sensibilizzare persone che non conosciamo...
      questa mi senbra una delle poche ma
      efficaci azioni per far capire che con
      crociate contro il p2p o cose simili non si
      arriva a nulla! :@

      fab-80NOSPAM@libero.it (togliere il NOSPAM
      per contattarmi)La realtà è che della questione dovrebbero occuparsi anche, e in modo deciso, le associzioni ei consumatori, che invece si disinteressano della cosa. Nessuno ne parla in TV, chi non usa internet non sa nemmeno cosa sia il p2p, e sono in tanti!Sciopero di 15 giorni??? Io non compro e non vado al cinema da almeno 4 anni. E continuerò così, ad oltranza.
    • HIFI scrive:
      Re: CONSUMATORI dove siete? :'(
      Tornerò ad acquistare CD Pirata almeno quelli funzionano con tutti i lettori CD!
      • sinadex scrive:
        Re: CONSUMATORI dove siete? :'(
        - Scritto da: HIFI
        Tornerò ad acquistare CD Pirata
        almeno quelli funzionano con tutti i lettori
        CD!NOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!2 sono le possibilità: o compri originale o te lo procuri gratis (lo scarichi, te lo copi dall'amico o come vuoi tu)comprare sulle bancarelle o comprare originale è lo stesso, cambia solo il tipo di mafia che finanzi
    • Anonimo scrive:
      Re: CONSUMATORI dove siete? :'(

      L'unica cosa da fare, non è star qui
      a lamentarsi sul forum, ma dare un facciata
      reale alla nostra protesta (legittima) per
      quanto stà accadendo! L'unico modo
      per fargli capire "legalmente" che stanno
      sbagliando è fare uno sciopero dei
      consumi, allora li li andremo a toccare nel
      loro punto più debole : "IL
      PORTAFOGLIO" vai a parlare con un negoziante di dischi e ti dirà che le vendite sono in calo da anniper il resto, tu e noi che siamo nel forum già lo facciamo - la cosa migliore è farlo spiegandosi sempre - gli altri non lo fanno e non lo faranno mai.Se trovano Fispardenghio Birzulli che ciailmasterizzatorechetticopiaanchel'incopiabbbbile allora ok, altrimenti comprano e chissenefrega di quanto costa perchè tanto domani vado in disco con la turbopower e per entrare costa 30 euro, che mi frega se il cd tunza costa 20 euri?è così la triste realtàfa molto brizio
      questa mi senbra una delle poche ma
      efficaci azioni per far capire che con
      crociate contro il p2p o cose simili non si
      arriva a nulla! :@sai cosa mi è successo oggi?sono andato all'innagugurazione della nuova sede del negozio di cd di un amico, che mi ha dato alcuni volantini.io mi sono fatto un giro per metterli in giro gratis ... e i negozianti , un buon 30 percento mi hanno detto "hey, fammi vedere prima ... non sarà mica roba politica vero?"questo per dirti di come la paura serpeggi ... se c'è da pensare, da agire ... la gente sta cominciando a tremare.alcuni fanno addirittura finta "non sarà mica roba porno vero?" ... ma in realtà hanno paura che sia roba politica.temo che in giro stiano per tornare le squadracce, vestite da avvocati, vestite da "non farai affari" ... senza manganelli e spranghe. bella kumpa
  • Anonimo scrive:
    sono contento
    sono contento di ciò che sta accadedendo.finalmente un po di gente inizierà a cagarsi addosso e, soprattutto, molti capiranno che copiare materiale protetto da copyright non è e più ne meno che un furto
  • Anonimo scrive:
    Sinceramente a me non me ne frega un...
    cazzo!!! :)
  • TafkaL scrive:
    Il vero perchè delle denuncie
    Secondo me i manager delle case discografiche sanno benissimo che il p2p non danneggia significativamente le vendite di cd/dvd originali.Il punto è un altro. L'industria discografica sta perdendo soldi a causa dello scadimento del rapporto qualità/prezzo e a causa della sua incapacità di adeguarsi alle nuove tecnologie; ma questo ormai lo sappiamo tutti ed è stato ripetuto fino alla nausea. E non crediate che i manager discografici non lo sappiano: lo sanno benissimo, solo che il punto è un altro:quando le vendite di un'azienda calano il proprietario ne chiede conto al manager, il quale deve trovare una scusa valida per discolparsi, altrimenti viene silurato (ovviamente). Il p2p e la pirateria gli offrono la scusa sul piatto d'argento.Per cui è inutile continuare a gridare allo scandalo per le denuncie: è inutile dire che la colpa non è del p2p ma delle schifezze che vorrebbero vendere a caro prezzo... lo sanno benissimo, ma si stanno giocando il cadreghino, quindi andranno avanti.L'alternativa sarebbe quella di confessare di essere dei manager incompetenti, incapaci di adeguarsi ai cambiamenti del mercato e quindi pronti alla pensione. La guerra al p2p imho è semplicemente una difesa di casta, un tentare di addossare ad altri le proprie colpe e di salvare così la propria pelle. Ed è per questo che non credo sarà mai possibile un ravvedimento da parte dell'industria discografica. Quelli che decidono le strategie non sono gli azionisti, ma i manager e questi non ammetteranno mai le proprie incapacità, sarebbe come tagliarsi le palle da soli.Quindi andranno avanti, fino a che uno dei due non sarà costretto a mollare.Noi abbiamo un vantaggio però: siamo milioni. Tanti milioni.Chi vincerà? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero perchè delle denuncie
      L'ho sempre ripetuto io che i discografici sanno perfettamente come vanno le cose e non credono nemmeno loro alle balle che il p2p uccide la musica.....Ma la situazione rimarrá cosí sul tira e molla (ovvero milioni che scaricano, major che starnazzano, qualche poveraccio preso per additarlo a criminale) come negli ultimi anni......Finché loro guadagneranno a palate perché i polli comprano i cd a 20? (e nessuno li obbliga dopotutto).
      Quindi andranno avanti, fino a che uno dei
      due non sarà costretto a mollare.Finché vendono cd (e lo faranno ancora a lungo) non certo loro....
      Noi abbiamo un vantaggio però: siamo
      milioni. Tanti milioni.
      Chi vincerà? :DLoro perché il numero non vuol dire nulla. Noi siamo milioni di pecoroni spauriti e divisi. Loro pochi ma uniti e con le mani in pasta.Chi vincerá?Per qualche anno si vivacchierá ancora....
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero perchè delle denuncie
      - Scritto da: TafkaL
      Secondo me i manager delle case
      discografiche sanno benissimo che il p2p non
      danneggia significativamente le vendite di
      cd/dvd originali.
      Il punto è un altro. L'industria
      discografica sta perdendo soldi a causa
      dello scadimento del rapporto
      qualità/prezzo e a causa della sua
      incapacità di adeguarsi alle nuove
      tecnologie; ma questo ormai lo sappiamo
      tutti ed è stato ripetuto fino alla
      nausea. E non crediate che i manager
      discografici non lo sappiano: lo sanno
      benissimo, solo che il punto è un
      altro:
      quando le vendite di un'azienda calano il
      proprietario ne chiede conto al manager, il
      quale deve trovare una scusa valida per
      discolparsi, altrimenti viene silurato
      (ovviamente). Il p2p e la pirateria gli
      offrono la scusa sul piatto d'argento.

      Per cui è inutile continuare a
      gridare allo scandalo per le denuncie:
      è inutile dire che la colpa non
      è del p2p ma delle schifezze che
      vorrebbero vendere a caro prezzo... lo sanno
      benissimo, ma si stanno giocando il
      cadreghino, quindi andranno avanti.
      L'alternativa sarebbe quella di confessare
      di essere dei manager incompetenti, incapaci
      di adeguarsi ai cambiamenti del mercato e
      quindi pronti alla pensione.

      La guerra al p2p imho è semplicemente
      una difesa di casta, un tentare di addossare
      ad altri le proprie colpe e di salvare
      così la propria pelle.
      Ed è per questo che non credo
      sarà mai possibile un ravvedimento da
      parte dell'industria discografica. Quelli
      che decidono le strategie non sono gli
      azionisti, ma i manager e questi non
      ammetteranno mai le proprie
      incapacità, sarebbe come tagliarsi le
      palle da soli.

      Quindi andranno avanti, fino a che uno dei
      due non sarà costretto a mollare.

      Noi abbiamo un vantaggio però: siamo
      milioni. Tanti milioni.
      Chi vincerà? :DLa storia ha sempre insegnato che chi non si adegua muore.Per cui è solo questione di tempo.Quindi per quanto mi riguarda io me ne sto seduto in riva al fiume ad aspettare che passino i cadaveri.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero perchè delle denuncie
        - Scritto da: Anonimo
        Quindi per quanto mi riguarda io me ne sto
        seduto in riva al fiume ad aspettare che
        passino i cadaveri.E a leggerti qualcosa sulla netiquette.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero perchè delle denuncie
      - Scritto da: TafkaL
      Il punto è un altro. L'industria
      discografica sta perdendo soldi a causa
      dello scadimento del rapporto
      qualità/prezzo/StraquotoIn più c'è da dire che le majors hanno sete di soldi anche perchè devono pagare mazzette alle radio affinchè passino i loro prodotti e a MTV per lo stesso motivoLa musica non è più arte, è mercificazione, un bene di scambio commerciale per vendere anche altri prodotti. Se il rapporto fosse semplicemente artista/consumatore molti "rami secchi" potrebbero essere tranquillamente tagliati e i prezzi calerebbero di conseguenza.Certo, poi succederebbe che :- i managers che tu dici- i "veejay" di tutte le MTV- gli stilisti recchioni che li vestono da deficienti- molti conduttori radiofonici- quasi tutti i critici musicalisarebbero costretti a cambiare lavoro (e magari accadesse domani!!!!!)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero perchè delle denuncie
      Non è proprio come dici tu: il p2p veramente ha messo e sta mettendo in grave crisi il mercato dell'audio...lo so da fonti più che certe. Il vero problema è che questa è una normale evoluzione del mercato, un mercato che ha tirato troppo la corda e che non poteva aspettarsi che le cose andassero diversamente. Senza poi tenere conto del fatto che il p2p porta un indotto economico non indifferente, solo che non lo porta più nelle tasche dei discografici... il succo è tutto lì.L'utente finale non spende di meno, spende diversamente, ma quasto ai discografici non va giù... da qui la guerra... e come ogni guerra la fine è sempre il compromesso...The Figurehead
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero perchè delle denuncie
        - Scritto da: Anonimo
        Senza poi tenere conto del
        fatto che il p2p porta un indotto economico
        non indifferente, solo che non lo porta
        più nelle tasche dei discografici...E a chi lo porterebbe?
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero perchè delle denuncie
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo


          Senza poi tenere conto del

          fatto che il p2p porta un indotto
          economico

          non indifferente, solo che non lo porta

          più nelle tasche dei
          discografici...

          E a chi lo porterebbe?Ai gestori ADSL, ai produttori di masterizzatori e hard disk, ai produttori di cd e dvd vergini, alle etichette discografiche di musica di nicchia (che spesso grazie al p2p possono farsi conoscere di più in questo mondo dominato dalle major)...Qualche obiezione??Tekno DMNK
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero perchè delle denuncie
            -
            Ai gestori ADSL, ai produttori di
            masterizzatori e hard disk, ai produttori di
            cd e dvd vergini, alle etichette
            discografiche di musica di nicchia (che
            spesso grazie al p2p possono farsi conoscere
            di più in questo mondo dominato dalle
            major)...

            Qualche obiezione??


            Tekno DMNKNon dimentichiamoci tutto il mercato dei lettori mp3, portatili e non, dei lettori divx da tavolo, della necessità di upgadare l'hardware data la reperibilità 'facile' di giochi di ultima generazione... e probabilmente ad altre decine di situazioni a queste connese.The Figurehead!
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero perchè delle denuncie

          - Scritto da: Anonimo

          Senza poi tenere conto del

          fatto che il p2p porta un indotto
          economico

          non indifferente, solo che non lo porta

          più nelle tasche dei
          discografici...

          E a chi lo porterebbe?Probabilmente si riferisce ai provider e ai produttori di supporti.E non è che abbia tutti i torti: conosco molta gente che si è fatta fastweb al 90% per quello, e immagino che anche ai tempi d'oro i produttori di cd vergini siano stati contenti.Del resto, non è un mistero che molti provider si siano fatti pubblicita' strizzando l'occhio al p2p in maniera implicita, per quanto in apparenza lo condannino.Ma da qui a dire che il mercato audio è in crisi per il p2p ne corre parecchio.Esempio classico: il mercato dei dvd, che allo stesso costo di un cd offre molto di più, tira molto di più. Non può essere un caso.
      • The_GEZ scrive:
        Re: Il vero perchè delle denuncie
        Ciao Anonimo !
        Non è proprio come dici tu: il p2p
        veramente ha messo e sta mettendo in grave
        crisi il mercato dell'audio...lo so da fonti
        più che certe. Il vero problemaHmmm ..... non saprei, non tanto per la questione della crisi (ammesso che ci sia) quanto per le sue cause.E' in atto una recessione generalizzata con conseguente crollo dei consumi, e secondo il paradigma che se tutto aumenta ed il mio stipendio e' piu' inchiodato della Minardi, devo fare dei tagli alle mie spese ....E tra il CD ed il prosciutto quale sara' tagliato per primo ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero perchè delle denuncie
          -
          Hmmm ..... non saprei, non tanto per la
          questione della crisi (ammesso che ci sia)
          quanto per le sue cause.
          E' in atto una recessione generalizzata con
          conseguente crollo dei consumi, e secondo il
          paradigma che se tutto aumenta ed il mio
          stipendio e' piu' inchiodato della Minardi,
          devo fare dei tagli alle mie spese ....
          E tra il CD ed il prosciutto quale sara'
          tagliato per primo ?
          Naturalmente la recessione c'è ed è una delle cause, ma affermare che il p2p non è uno dei motivi della battuta d'arresto del mondo dell'audio è voler mettere la testa sotto la sabbia.Prendiamo chi ha cercato soluzioni alternative: gli Elio masterizzano e vendono alla fine di ogni concerto dal vivo circa 1 ora di concerto... e facendo cosi vendono migliaia di copie, originali, e naturalmente a prezzo contenuto.Pensiamo allora a chi fa concerti oceanici, roba da milioni di persone per tutto il tour...Il fatto è che il 'pachiderma' delle major è restia a tentativi di cambiare business, così come l'auto all'idrogeno o quelle elettriche sarebbero oggi lo standard se non ci fossero troppi interessi attorno al petrolio.Gira gira il discorso è sempre lo stesso: il peggiore male del mondo è l'ottusità della gente.The Figurehead
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero perchè delle denuncie
      Condivido in pieno quanto hai esposto.A qursto vorrei aggiungere un ulteriore spunto di riflessione:l' impennata delle vendite di CD fu dovuta in buona percentuale al passaggio "storico" dalle musicassette ai CD, passaggio che ovviamente ha finito per esaurirsi, quindi è naturale che ad una fase di impennata segue una stagnazione o addirittura di recessione del mercato audio.Proprio per questo motivo, aggiungo io, le major cercano di rinverdire i fasti del passato iniziando a proporre i DVD audio.E' chiaro che i manager, a fronte di un calo delle vendite che trova ragione in fenomeni chevanno dalla recessione generalizzata al fatto che ho esposto sopra, cerchino un facile capro espiatorio nel p2p.La situazione potrebbe essere paragonata al mercato dei cellulari, in netta flessione.Perchè? Da bene di lusso il cellulare è divenuto un oggetto di uso quotidiano, ormai lo possiedono infanti e oltraottantenni, si è miniaturizzato sempre di più l' apparecchio... per cercare di tirare su il mercato si sfornano novità come i fotofonini, ma la verità è che le aziende si trovano di fronte un mercato ormai ipersaturo. Sfortunatamente (per loro) non si possono costruire i telefonini in casa, se no avrebbero trovato una nuova forma di pirateria con cui giustificare agli azionisti i cali nelle vendite e i mancati dividendi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero perchè delle denuncie
      - Scritto da: TafkaL
      Noi abbiamo un vantaggio però: siamo
      milioni. Tanti milioni.
      Chi vincerà? :DFavola di Fedro: "I montoni, i castrati e il beccaio" (non l'ho trovata online, cosi' ne riporto una parte, per cultura di tutti :p ).---I castrati erano tutti in branco coi montoni. Entrò il beccaio, e finsero di non vederlo. L?uomo ne afferrò uno, lo trasse fuori e lo sgozzò. Gli altri vedevano e dicevano tra loro: me, non mi tocca. Te, neppure, e lasciamo che acchiappi chi vuole!Così ne restò alla fine uno solo. Diceva: come siamo stati pazzi! Quando eravamo tutti insieme potevamo fracassarti a testate... Ora invece... E naturalmente fu sgozzato anche lui.---
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero perchè delle denuncie
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: TafkaL


        Noi abbiamo un vantaggio però:
        siamo

        milioni. Tanti milioni.

        Chi vincerà? :D

        Favola di Fedro: "I montoni, i castrati e il
        beccaio" (non l'ho trovata online, cosi' ne
        riporto una parte, per cultura di tutti :p
        ).
        ---
        I castrati erano tutti in branco coi
        montoni. Entrò il beccaio, e finsero
        di non vederlo. L?uomo ne afferrò
        uno, lo trasse fuori e lo sgozzò. Gli
        altri vedevano e dicevano tra loro: me, non
        mi tocca. Te, neppure, e lasciamo che
        acchiappi chi vuole!
        Così ne restò alla fine uno
        solo. Diceva: come siamo stati pazzi! Quando
        eravamo tutti insieme potevamo fracassarti a
        testate... Ora invece... E naturalmente fu
        sgozzato anche lui.
        ---Se ho ben capito i montoni saremmo noi , cioè un branco di pecoroni o di buoi facilmente addomesticabili.Forse è vero , tuttavia non ne sono così convinto, in quanto oggi il branco di pecoroni dispone di armi pari a quelle che detengono coloro che vorrebbero addomesticarci.E queste armi ce le teniamo ben strette anzi continuiamo ad aggiornarle e ad adattarle alle nuove minacce.
  • Anonimo scrive:
    Conosco un tizio...
    ... che ha truffato 170 miliardi alle case cinematografiche americane. Questo tizio ha un amico che è corso in America per bloccare le rogatorie, ma qualcosa è andato storto. Il truffatore però la farà franca lo stesso, grazie ad altre leggi su misura.Per leggere la soluzione dell'indovinello capovolgi il monitor e leggi la scritta piccola "soluzione dell'indovinello". :$
  • Kremmerz scrive:
    Conoscere i 7 disgraziati
    Ora sarebbe utile avere quante più informazioni su questi sette disgraziati! Francament stento a credre che siano veramente entrati in casa di quest persone sequestrare tutto...poi bisognerebbe sapere se, in questa ventualità, hanno potato via solo i pc oppure hanno anche cercato eventuali cd o dvd copiati, ovvero quelli che tutti hanno in casa da quando esistono i masterizzatori....Spero tanto che uno dei sette sia uno dei tanti amanti della musica che ho conosciuto, con valangate di roba originale...con che faccia gli diranno in tribunale: "caro signor X, lei è un ladro!", quando magari ha casa ha 15000e di roba originale! Avranno almeno la decenza di dirgli: "Signor X, lei ha sbagliato, doveva avere ancora più soldi e comprare, comprare, comprare. Per questo la puniamo".Pensandoci, fa rabbrividire anche l'idea che si accusi di furto chi di musica può acquistare ben poco...
    • Anonimo scrive:
      Re: Conoscere i 7 disgraziati
      - Scritto da: Kremmerz
      Ora sarebbe utile avere quante più
      informazioni su questi sette disgraziati!
      Francament stento a credre che siano
      veramente entrati in casa di quest persone
      sequestrare tutto...poi bisognerebbe sapere
      se, in questa ventualità, hanno
      potato via solo i pc oppure hanno anche
      cercato eventuali cd o dvd copiati, ovvero
      quelli che tutti hanno in casa da quando
      esistono i masterizzatori....
      Spero tanto che uno dei sette sia uno dei
      tanti amanti della musica che ho conosciuto,
      con valangate di roba originale...con che
      faccia gli diranno in tribunale: "caro
      signor X, lei è un ladro!", quando
      magari ha casa ha 15000e di roba originale!
      Avranno almeno la decenza di dirgli: "Signor
      X, lei ha sbagliato, doveva avere ancora
      più soldi e comprare, comprare,
      comprare. Per questo la puniamo".

      Pensandoci, fa rabbrividire anche l'idea che
      si accusi di furto chi di musica può
      acquistare ben poco...Ma impara l'Italiano,perfavore!
    • svizzer0 scrive:
      Re: Conoscere i 7 disgraziati
      Anche a me piacerebbe sapere chi sono non foss'altro che per esprimere la mia più viva e sincerà solidarietà. Per quello che può loro servire. Personalmente ho in casa qualcosa come 1800 tra CD e Musicassette. Credo di aver ampiamente foraggiato la SIAE. Ho usato in passato i vari P2P per trovare nuovi generi e autori da ascoltare e come conseguenza, se di mio gusto, ho acquiastato gli originali. Ora con questa ipocrita legge scaturita dalla mente di un complessato ministro (basta guardarlo in tv per vedere che è pieno di tic) non scarico più da tempo e quindi non ascolto nuove musiche e autori e quindi non compro più gli originali. Ho deciso che i soldi che una volta investivo per acquistare CD originali ora li impiego per l'adozione a distanza di bambini (Ne ho adottati tre). Mi rincresce non averlo fatto prima, invece di dare da mangiare a discografici ingordi e cantanti insulsi (DJ Francesco!!!!!!!!!! e lo chiamano cantante). Amici, utilizzatori di P2P, amanti della musica, fate come me. Smettete di acquistare CD, MC e DVD, smettete di andare al cinema (andate in camporella che è meglio di qualunque film) e destinate i vostri soldi per uno scopo che vi confesso, vi rallegrerà l'anima. Se penso che il sopracitato complessato ministro vuol foraggiare con i nostri soldi in cinema d'autore italiano mi vengono i brividi. Pensare che qualche decina dei miei Euro vanno a finanziare film idioti e cervellotici come quelli di Nanni Moretti mi fa accapponare la pelle.Meditate gente meditate........un saluto a tuttiSvizzero
    • Anonimo scrive:
      Re: Conoscere i 7 disgraziati
      - Scritto da: Kremmerz
      Ora sarebbe utile avere quante più
      informazioni su questi sette disgraziati!
      Francament stento a credre che siano
      veramente entrati in casa di quest persone
      sequestrare tutto...poi bisognerebbe sapere
      se, in questa ventualità, hanno
      potato via solo i pc oppure hanno anche
      cercato eventuali cd o dvd copiati, ovvero
      quelli che tutti hanno in casa da quando
      esistono i masterizzatori....
      Spero tanto che uno dei sette sia uno dei
      tanti amanti della musica che ho conosciuto,
      con valangate di roba originale...con che
      faccia gli diranno in tribunale: "caro
      signor X, lei è un ladro!", quando
      magari ha casa ha 15000e di roba originale!
      Avranno almeno la decenza di dirgli: "Signor
      X, lei ha sbagliato, doveva avere ancora
      più soldi e comprare, comprare,
      comprare. Per questo la puniamo".

      Pensandoci, fa rabbrividire anche l'idea che
      si accusi di furto chi di musica può
      acquistare ben poco...sono entrati alle 7 di mattina erano in 5 kon un bel mandato hanno perquisito kasa e mi han sequestrato i pc.....ki ci kreda c kreda gli altri amen
      • Anonimo scrive:
        Re: Conoscere i 7 disgraziati
        avevo valanghe di cd e vinili originali...sul pc avevo parekki mp3 rippati dagli originali e qualkosina di skarikato (poke decine di mega) dato ke io nn ci lavoro kon la musika la skarikavo e me la askoltavo poi deletavo
      • Anonimo scrive:
        Re: Conoscere i 7 disgraziati
        Purtroppo anchio sn stato colpito da questi 5 uomini mandati dall'alto! ora attendiamo sentenze!
  • Anonimo scrive:
    ho peccato
    Confesso di aver acquistato regolarmente dei dischi pochi giorni fa spendendo circa 100 euro. E non li avrei acquistati se non mi fosse capitato di conoscere quei musicisti grazie al p2p. Io sono uno che compra raramente dei CD, non seguo le mode, non compro l'ultimo di Piero Pelù o di Vasco Rossi. Amo molto la musica ed ho sempre una gran voglia di conoscere nuovi (per me) musicisti o cantanti, anche se andavano di moda 50 anni fa. E questa conoscenza non me la può dare la radio e non me la dà la TV perché radio e TV più che altro promuovono gli ultimi successi e non danno molto spazio a musicisti e stili musicali ritenuti sorpassati o poco popolari.Io credo che con queste leggi anti pirateria si stanno dando la zappa sui piedi, perché la musica per chi la ama davvero è come una droga che più ascolti e più ti va di ascoltare, conoscere ed acquistare. Le leggi antipirateria daranno la mazzata finale alle case discografiche.
    • Anonimo scrive:
      Re: ho peccato
      Proprio ora dovresti non dare un cent a questi s*****i. Personalmente sono mesi che non compro più CD, DVD, non vado al cinema e non noleggio film.Putroppo loro contano proprio su questo: "c'è molta gente che senza musica non vive, quindi se colpiamo il P2P possiamo farci un bel gruzzolo!"Vivete con la musica che avete (o che scaricate). Non date più un soldo a questi delinquenti.Ricordate la puntata di REPORT sulla SIAE? Riguardatevela, tanto per capire come ragionano:"vuoi sentire musica con le tue orecchie? PAGHI, vuoi farla sentire agli altri? PAGHI. Vuoi fare beneficenza? la fai con la roba tua e PAGHI. Vuoi portarti in giro il CD? lo compri e PAGHI solo per le tue orecchie. non puoi cederlo in nessun modo, se lo ascoltano altri o PAGHI anche per loro o sei un ladro".Non discuto che sia giusto retribuire gli autori e gli editori, MA NELLA GIUSTA MISURA. ...direi che l'abbiamo persa da tempo, è per questo che la pirateria è nata, cresce e ingrassa ogni giorno, e ogni porcata che fanno non fa altro che alimentarla.
  • Anonimo scrive:
    A rotto le scatole l'italia!!
    Voglio una nazione sgravata, dove sono tutti ricchi, tutti possono avere tutto, dove non ci sono omicidi, tasse, mafia, politica, armi, malattie, morte, delinquenti politici, organizzazioni criminali legali commerciali, mercanti di morte legalizzati, forze militari con carta bianca per uccidere in paesi che non facciano parte della loro sporca nazione..Moriremo tutti!!!!!
    • Terra2 scrive:
      Re: A rotto le scatole l'italia!!
      - Scritto da: Anonimo
      Voglio una nazione sgravata, dove sono tutti
      ricchi, tutti possono avere tutto, dove non
      ci sono omicidi, tasse, mafia, politica,
      armi, malattie, morte, delinquenti politici,
      organizzazioni criminali legali commerciali,
      mercanti di morte legalizzati, forze
      militari con carta bianca per uccidere in
      paesi che non facciano parte della loro
      sporca nazione..

      Moriremo tutti!!!!!Hei... c'è qualcuno più esaurito di me :)
    • Anonimo scrive:
      Re: A rotto le scatole l'italia!!
      magari anche le H davanti alla A :Papparte tutto sì.. hai ragione ci sono delle priorità, per lo meno da un punto di vista etico, che dovrebbero essere sopra a questo "problema" (che io nn valuto come problema).Ma i politici pensano solo a riempirsi le tasche e quindi prima vengono gli accordi con l'america con le case discografike..
    • Anonimo scrive:
      Re: A rotto le scatole l'italia!!
      vieni in padania
  • Anonimo scrive:
    Re: W la libertà! non ci rinunceremo mai
    chicco abbassate drasticamente i prezzi altrimenti si verificano situazioni come questesiete davvero un pò duri 'de cervello
    • Anonimo scrive:
      Re: W la libertà! non ci rinunceremo mai
      - Scritto da: Anonimo
      chicco abbassate drasticamente i prezzi
      altrimenti si verificano situazioni come
      queste
      siete davvero un pò duri 'de cervelloE secondo te anche se i cd costassero 10 euro il p2p scomparirebbe?, io penso che quelli che veramente lo facevano per pricipio compreranno i cd, la maggioranza di scrocconi continuera' a scaricare a sbafo.Io non scarico, ma non faccio mangiare la Siae sicuramente, compro all' estero a prezzi + umani.
    • Anonimo scrive:
      Re: W la libertà! non ci rinunceremo mai
      - Scritto da: Anonimo
      chicco abbassate drasticamente i prezzi
      altrimenti si verificano situazioni come
      queste
      siete davvero un pò duri 'de cervelloNon hai capito: io faccio i prezzi che voglio!!!! tu invece rubi, non puoi farlo, è illegale e immorale, vergognati!
      • Anonimo scrive:
        Re: W la libertà! non ci rinunceremo mai
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        chicco abbassate drasticamente i prezzi

        altrimenti si verificano situazioni come

        queste

        siete davvero un pò duri 'de
        cervello

        Non hai capito: io faccio i prezzi che
        voglio!!!! tu invece rubi, non puoi farlo,
        è illegale e immorale, vergognati!Su su non t' incazz.... che domani il tuo paparino ti comprerà il televisore a cristalli liquidi da 15.000 euro. Così ti potrtai vedere i tuoi dvd originali come Dio comanda. Riguardo i prezzi però, tu come individuo puoi praticare i prezzi che vuoi ( nessuno te lo vieta,) così allo stesso modo qualora fossi un entità giuridica come ad esempio un azienda .Il problema però assume una dimensione sociale nel momento in cui la tu e/o la tua azienda danno vita al cosidetto cartello. In pratica una colalizione tra aziende simili le quali stabiliscono di comune accordo i prezzi da praticare eliminando così qualsiasi forma di concorrenza , e tutto ciò ovviamente a danno del consulmatore finale.In pratica se ancora non l'hai capito chi scarica ( salvo le eccezioni ovviamente) non lo fa per scroccare, ma lo fa più che altro come UNICA forma di protesta contro il cartelli di cui parlavo prima , cioè contro lo strapotere dei discografici che per anni (da quando il Cd è apparso sul mercato) hanno praticato questa forma chiamiamola di ricatto nei confronti di chi ha il potere d'acquisto più basso in assoluto. Cioè i giovani, e gli adolescenti.Quindi visto che dai del ladro a chi scarica e lo esorti pure a vergonarsi (e di che poi?? ) io dico che i primi a vergognarsi dovrebbero essere prorpio i discografici ,e tutta la mafia delle majors.
  • Anonimo scrive:
    FACCIAMO CROLLARE IL MERCATO MUSICALE E.
    • Anonimo scrive:
      Re: FACCIAMO CROLLARE IL MERCATO MUSICALE E.
      A prescindere dal contenuto del tuo post, dovresti prima imparare un po' di educazione evitando di urlare in tal maniera :
    • Anonimo scrive:
      Re: FACCIAMO CROLLARE IL MERCATO MUSICAL
      - Scritto da: Anonimo
      CINEMATOGRAFICO!
      CONDIVIDETE TUTTI A PIU' NON POSSO, TANTO
      QUESTI LADRI NON MERITANO NEANCHE UN
      CENTESIMO DELLE NOSTRE TASCHE VISTO CHE SONO
      LORO STESSO UNA ORGANIZZIONE MAFIOSA.
      IIO E TUTTI I MIEI CONOSCENTI NON COMPRIAMO
      PIU' MUSICA ORIGINALE DA TEMPO,E ANDIAMO AL
      CINEMA MOLTO MA MOLTO DI RADO, QUESTI DEVONO
      CROLLARE!Bravo hai ragione!!Concordo in pieno per loro siamo solo polli da spennare!!!Educazione,quale educazione con questi magnati che girano con ferrari,villone,barconi ecc...!!Rubano a noi e sopprattutto agli artisti!!anche se quest'ultimi va bene perchè raccolgono le briciole cioè migliardi e migliardi.Un sistema corrotto che fa pressioni sui governi,ci sarebbe da chiedersi se esiste la vera democrazia o è solo dettata dal bussiness,dai finanziatori piu' o meno occulti!!!:D:D
  • Anonimo scrive:
    L'odore dei soldi
    Ciao a tutti , vorrei solo far presente che ho provato ad acquistare regolarmente il libro di Marco Travaglio , l'odore dei soldi appunto, tramite IBS , ma è oramai una decina di giorni che aspetto in vano che mi arrivi (mentre sul loro sito pubblicizzavano " entro 2 giorni" ) ; ma forse non è tutta colpa loro , può essere che questo libro sia stato in qualche maniera "censurato" e che pur essendoci la libera pubblicizzazione non sia più possibile acquistarlo.....Beh , morale della favola : l'ho scaricato con il P2P.... certo non mi fa impazzire l'idea di dovermelo leggere sullo schermo , invece che poterlo fare , per esempio , in metropolitana mentre vado al lavoro ; ma è già qualcosa....Per quanti di voi non conoscessero il libro in questione , consiglio di scaricare il file "Satyricon - Intervista a Marco Travaglio (imperdibile).avi" , la quale è stata il motivo per cui Luttazzi è sparito dalla televisione italiana..... ed ha fatto sentenziare a Fini : " faremo piazza pulita." insomma , l'italglia è proprio un bel paese.Barone dello Zwanlandshire(linux)ps: che sia la presenza di files come questi alla base della volontà di sopprimere il P2P ??? altro che majors....pps: cercatevi anche il documentario "Citizen Berlusconi" , censurato e mai mandato in onda dall RAI. , oppure fate solo una ricerca con le parole dei Grandi censurati : Grillo, Luttazzi, Santoro, Guzzanti, o delle dichiarazioni di Borsellino che gli hanno procurato un biglietto di sola andata... etc... etc...
    • Anonimo scrive:
      Re: L'odore dei soldi
      Sei OT e x nulla originale :
    • Anonimo scrive:
      Re: L'odore dei soldi

      ps: che sia la presenza di files come questi
      alla base della volontà di sopprimere
      il P2P ??? altro che majors....

      pps: cercatevi anche il documentario
      "Citizen Berlusconi" , censurato e mai
      mandato in onda dall RAI. , oppure fate
      solo una ricerca con le parole dei Grandi
      censurati : Grillo, Luttazzi, Santoro,
      Guzzanti, o delle dichiarazioni di
      Borsellino che gli hanno procurato un
      biglietto di sola andata... etc... etc...AHHHECCO!!! La colpa delle denunce e dell'accanimento verso il P2P è di.......(rullo di tamburi)..... BERLUSCONI!!!!Ma fammi il piacere.... I "comici" da te citati sono spariti dalla TV solo perchè probabilmente facevano ridere solo te e altri 4 gatti. In quanto a Borsellino, lui aveva nemici molto molto peggiori......
      • Terra2 scrive:
        Re: L'odore dei soldi

        Ma fammi il piacere.... I "comici" da te
        citati sono spariti dalla TV solo
        perchè probabilmente facevano ridere
        solo te e altri 4 gatti.Come no... infatti a vedere Grillo o Luttazzi a teatro ci sono solo 4 gatti!Ma per quanto riguarda Falcone e Borsellino hai ragione... avevano nemici molto peggiori rispetto ai mafiosi al governo ed a quelli di Cosa Nostra! Gli ignoranti come te!
        • Anonimo scrive:
          Re: L'odore dei soldi
        • Anonimo scrive:
          Re: L'odore dei soldi
          - Scritto da: Terra2

          Come no... infatti a vedere Grillo o
          Luttazzi a teatro ci sono solo 4 gatti!Rapportati all'audience televisiva lo sono..... Fai due calcoli e vedi un po' quante serate di teatro "sold out" devi fare per equiparare un prime time televisivo
          Ma per quanto riguarda Falcone e Borsellino
          hai ragione... avevano nemici molto peggiori
          rispetto ai mafiosi al governo ed a quelli
          di Cosa Nostra! Gli ignoranti come te!Cioè? Mi stai dicendo che li ho uccisi io? Forse hai ragione, sono ignorante (da "ignorare" = non conoscere), ma se tu sai allora denuncia, altrimenti, per favore, taci..... Non insultarti oltre.....
          • Anonimo scrive:
            Re: L'odore dei soldi


            Rapportati all'audience televisiva lo
            sono..... Fai due calcoli e vedi un po'
            quante serate di teatro "sold out" devi fare
            per equiparare un prime time televisivo
            Cosa c'entra????Luttazzi e compani (insieme a Biagi, Santoro e qualche altra decina di giornalisti) sono stati cacciati perchè parlavano male del nano. Il nostro amato presidente che si fa le leggi per la sua azienda, aumenta le tasse ai poveri, fa fare i decreti alla Carlucci (persona colta che sa anche scrivere il proprio nome da sola) per difendere gli interessi di famiglia, odia i comunisti ma lecca il culo a Putin ecc. PS MI sa che sei davvero ignoranteCiao
          • Anonimo scrive:
            Re: L'odore dei soldi
            - Scritto da: Anonimo
            Cosa c'entra????
            Luttazzi e compani (insieme a Biagi, Santoro
            e qualche altra decina di giornalisti) sono
            stati cacciati perchè parlavano male
            del nano. Il nostro amato presidente che si
            fa le leggi per la sua azienda, aumenta le
            tasse ai poveri, fa fare i decreti alla
            Carlucci (persona colta che sa anche
            scrivere il proprio nome da sola) per
            difendere gli interessi di famiglia, odia i
            comunisti ma lecca il culo a Putin ecc.
            PS MI sa che sei davvero ignorante...vorrei avere la metà delle vostre certezze....Cmq:1- non voto Berlusca2- mai lo voterò3- i "comici" di cui sopra (e ci metto pure Biagi e Santoro) e quelli come te sono (paradossalmente) la fortuna del nano.... Se non ci foste voi a dargli addosso di continuo non avrebbe tutto questo seguito mediatico.Travaglio & C. sono riusciti nella titanica impresa di farlo sembrare un martire, e guarda che ce ne vuole !!!!Continuate a prenderlo per il c..o, e questo governerà per altri 10 anni :(
    • 3p scrive:
      Re: L'odore dei soldi
      Ho avuto lo stesso problema e l'ho risolto allo stesso modo... :)Imperdibile.
    • Akiro scrive:
      Re: L'odore dei soldi

      ps: che sia la presenza di files come questi
      alla base della volontà di sopprimere
      il P2P ??? altro che majors....si dice che l'informazione è potere...
    • Anonimo scrive:
      Informazione libera
      Internet a volte tira fuori informazioni controcorrente e spesso arriva a far riflettere.I politici sono interessati a farla tacere in quanto non possono filtrarne il flusso informativo. La rete permette un rapporto diretto fra gli eventi e la stesura dell'informazione, senza frapporre i 10000 filtri e distorsioni che si hanno nel meccanismo mediatico. Inoltre è difficile diventare azionisti di maggioranza della rete. sul p2p si possono scaricare le puntate di report [che ogni settimana vengono tolte da raiclick, mentre lasciano intere annate di spazzatura], documentari francesi sul berlusca, e tante altre realtà interessanti.I giornalisti odiano i blog perchè monitorizzano il giornalismo stesso e sotto certi aspetti ne fanno concorrenza.La rete permette connessioni punto a punto che modifica radicalmente la realtà dell'informazione, supera ogni forma di censura su quella realtà che qualcuno vuol nascondere all'utonto medio.http://vil.emotiv.it
    • Anonimo scrive:
      Re: L'odore dei soldi
      - Scritto da: Anonimo
      Ciao a tutti ,

      vorrei solo far presente che ho provato ad
      acquistare regolarmente il libro di Marco
      Travaglio , l'odore dei soldi appunto,
      tramite IBS , ma è oramai una decina
      di giorni che aspetto in vano che mi arrivi
      (mentre sul loro sito pubblicizzavano "
      entro 2 giorni" ) ; ma forse non è
      tutta colpa loro , può essere che
      questo libro sia stato in qualche maniera
      "censurato" e che pur essendoci la libera
      pubblicizzazione non sia più
      possibile acquistarlo.....

      Beh , morale della favola : l'ho scaricato
      con il P2P.... certo non mi fa impazzire
      l'idea di dovermelo leggere sullo schermo ,
      invece che poterlo fare , per esempio , in
      metropolitana mentre vado al lavoro ; ma
      è già qualcosa....

      Per quanti di voi non conoscessero il libro
      in questione , consiglio di scaricare il
      file "Satyricon - Intervista a Marco
      Travaglio (imperdibile).avi" , la quale
      è stata il motivo per cui Luttazzi
      è sparito dalla televisione
      italiana..... ed ha fatto sentenziare a
      Fini : " faremo piazza pulita." insomma ,
      l'italglia è proprio un bel paese.

      Barone dello Zwanlandshire
      (linux)

      ps: che sia la presenza di files come questi
      alla base della volontà di sopprimere
      il P2P ??? altro che majors....

      pps: cercatevi anche il documentario
      "Citizen Berlusconi" , censurato e mai
      mandato in onda dall RAI. , oppure fate
      solo una ricerca con le parole dei Grandi
      censurati : Grillo, Luttazzi, Santoro,
      Guzzanti, o delle dichiarazioni di
      Borsellino che gli hanno procurato un
      biglietto di sola andata... etc... etc...Grillo un grande..Luttazzi un grandeGuzzanti simpatikoma santoro no per carità..il suo posto è a tele kabul
  • allanon scrive:
    La cosa veramente divertente...
    ... di tutta questa faccenda e che ad ogni retata aumenta l'attenzione della gente comune verso il p2p, e di conseguenza il numero di utenti :DPer qualche settimana gli accaniti scaricatori staccano la spina infuriati. Poi alcuni cominciano il boicottaggio, altri tornano all'extracomunitario per strada, ma i più si tappano il naso e continuano a scaricare peggio di prima, questa volta scambiando con i "nuovi arrivati", quelli che hanno saputo dei programmi p2p grazie a queste patetiche crociate :DUna sola domandina ai sostenitori delle retate: se l'uso del p2p diminuisce, come mai vi state accanendo sempre di più col passare del tempo? Siete solo patetici.
    • Anonimo scrive:
      Re: La cosa veramente divertente...

      Una sola domandina ai sostenitori delle
      retate: se l'uso del p2p diminuisce, come
      mai vi state accanendo sempre di più
      col passare del tempo? Siete solo patetici.Dai tempo al tempo ;)
      • allanon scrive:
        Re: La cosa veramente divertente...
        - Scritto da: Anonimo
        Dai tempo al tempo ;)Forse dovrei cercare qualche post di un anno fa che prevedeva la sparizione del p2p entro un anno e linkartelo, ma tutto sommato non ne vale la pena. Ti vorrei soltanto far notare che il tempo è contro di voi, le nuove generazioni sono i maggiori utilizzatori di p2p. Dagli ancora qualche anno e queti ragazzini andranno a votare, e poi ci sarà davvero da divertirsi.
        • Anonimo scrive:
          Re: La cosa veramente divertente...
          sono d'accordo sui giovanotti in crescita che voteranno un domani... ma il problema, almeno quì in italia, è: chi voti? Ti ricordi l'esultanza del centrosinistra all'indomani dell'approvazione della legge urbani? dicevano: abbiamo difeso la libertà della rete dalle sanzioni penali, e in realtà avevano dato il beneplacito all'arresto... Magari è solo incompetenza, magari è solo italica doppiezza mazzettara, in entrambi i casi non sono loro la soluzione.della destra, ovviamente, non parlo nemmeno perchè si qualifica da sola.uffa
          • Anonimo scrive:
            Re: La cosa veramente divertente...
            cominciate a non votare + x la destra di urbani
  • Anonimo scrive:
    E le regole del Mercato?
    Da che il mercato è libero, per definizione se un modello di business non funziona, questo viene cambiato... ed invece se un modello di business non funziona pago un ministro affinchè mi faccia una legge salva chiappe. :|Assurdo!!! Allora alla Apple, con iTune store, sono dei cretini che non hanno capito niente, e pure vendono milioni di brani (ok, hanno iPod a fare da cash cow!)... o sono gli altri dei cretini? questo è l'amletico dilemma.
    • Anonimo scrive:
      Re: E le regole del Mercato?
      - Scritto da: Anonimo
      Da che il mercato è libero, per
      definizione se un modello di business non
      funziona, questo viene cambiato... ed invece
      se un modello di business non funziona pago
      un ministro affinchè mi faccia una
      legge salva chiappe. :|
      Assurdo!!! Allora alla Apple, con iTune
      store, sono dei cretini che non hanno capito
      niente, e pure vendono milioni di brani (ok,
      hanno iPod a fare da cash cow!)... o sono
      gli altri dei cretini? questo è
      l'amletico dilemma.Temo che i VERI cretini siano quelli che comprano CD e DVD originali, incoraggiando di fatto questa gente a comportarsi così.....
  • Anonimo scrive:
    Re: W la libertà! non ci rinunceremo mai
  • Anonimo scrive:
    Analisi P2P, chi ne guadagna (lungo)
    Beh, qui si vuole bloccare la diffusione della musica e la cultura musicale. questi signori non capiscono che se scarico un cd con l'intenzione di non comprarlo non è che poi andrò al negozio a spendere 25 euro per comprarlo. più semplicemente quel disco non lo ascolterò per niente.invece chi usa il p2p anche per valutare un cd prima dell'acquisto è più probabile che non potendo valutarlo poi non acquisterla un bel niente.la non vendita dei CD danneggia unicamente le major e non gli artisti, il cui guadagno è dato soprattutto dal successo del brano: concerti, apparizioni TV, passaggi in radio, uso per eventi o in altrui produzioni (film, spot ecc).Questo chiunque è nel settore ve lo potrà confermare, all'artista interessa soprattutto far conoscere il brano, che sia richiesto alle radio ecc, dalla vendita dei Cd loro ci prendono solo le briciole.Fate un test fra i vostri amici che usano p2p, quanti di loro tramite questo mezzo, hanno conosciuto artisti nuovi? non conoscendoli, non ne avrebbero mai acquistati i prodotti, adesso invece è probabile che premieranno 4-5 fra tutti quelli che hanno conosciuto andando ad un loro concerto, richiedendo il brano alla radio (facendogli pubblicità), e magari acquistando il CD originale, perché l'mp3 che hanno scaricato non è il massimo della qualità e della praticità, oppure per regalarlo.Insomma col p2p si mette in moto un circolo che va a toccare quei segmenti di mercato nuovi e diffonde la cultura musicale. Con il costo attuale dei CD, il crollo del potere di acquisto degli stipendi, è impensabile che una persona possa acquistarne più di 8-10 all'anno. Forse questi discografici con stipendi da migliaia di euro non si rendono conto della realtà che sta vivendo la popolazione.Adesso con quegli acquisti si premiano i migliori artisti scelti fra tutti quelli che uno ha scaricato: ovvero spesso gente sconosciuta che non passa mai alle radio perché alle spalle non ha grosse case discografiche. Senza il P2P gli acquisti tornerebbero ad ingrassare i soliti noti, sotto contratto con le major, gli unici che hanno le possibilità di finanziare grosse campagne promozionali.(in)Famous Artist - Firenze
    • Anonimo scrive:
      Re: Analisi P2P, chi ne guadagna (lungo)
      ottime osservazioni. concordo 100%devo dire solo una cosa: da quando c'è la guerra tra scarikatori e discografici io ho totalmente smesso di comprare Cd originali che prima compravo volentieri: ma oggi non voglio regalare un centesimo di a quella gente che vuoel mandare denunce o in galera me o i miei amici.poi ce ne sarebbero altre da dire riguardo a scandali tutti MADE IN ITALY ma putroppo si andrebbero a tokkare persone troppo in alto.. per ora è meglio lasciar perdere, però in futuro non escludo di rendere pubbliche cose scomode.
  • Anonimo scrive:
    Offensiva condividere di piu'!!!
    Aumentate il condiviso,sopprattuto files musicali,intere discografie.Se pensano di abbatterci come una mandria di stupidi bufali si sbagliano.Portiamoli sul lastrico!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Offensiva condividere di piu'!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Aumentate il condiviso,sopprattuto files
      musicali,intere discografie.Se pensano di
      abbatterci come una mandria di stupidi
      bufali si sbagliano.Portiamoli sul
      lastrico!!!Ladro, ladro ed ancora ladro!Spero che ti multino così tanto che dovrai dare il culo per strada.
      • Anonimo scrive:
        Re: Offensiva condividere di piu'!!!
        ehi!! Troll vatti a fare un giro!!!Condividere non è rubare.e ribadisco certe cose le dici a casa tua,e sopprattutto non ha me,non hai autocontrollo e sostieni persone dalla dubbia moralità.
        • Anonimo scrive:
          Re: Offensiva condividere di piu'!!!
          - Scritto da: Anonimo
          ehi!! Troll vatti a fare un
          giro!!!Condividere non è rubare.
          e ribadisco certe cose le dici a casa tua,e
          sopprattutto non ha me,non hai autocontrollo
          e sostieni persone dalla dubbia
          moralità."sopprattutto non ha me"...ma ce l'hai la licenza elementare, analfabeta d'un piratino?
          • Anonimo scrive:
            Re: Offensiva condividere di piu'!!!

            "sopprattutto non ha me"...
            ma ce l'hai la licenza elementare,
            analfabeta d'un piratino?Io ci andrei piano con le parole: lui sarà anche un piratino,ma se gli dai del ladro ti può tranquillamente denunciare per diffamazione(il forum è un luogo pubblico).
          • Anonimo scrive:
            Re: Offensiva condividere di piu'!!!
            - Scritto da: Anonimo
            Io ci andrei piano con le parole: lui
            sarà anche un piratino,ma se gli dai
            del ladro ti può tranquillamente
            denunciare per diffamazione(il forum
            è un luogo pubblico).adesso la legge ti fa comodo ?comincia a rispettare il copywright e poi se ne riparla, ma nel tuo caso la vedo dura...
    • Terra2 scrive:
      Re: Offensiva condividere di piu'!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Aumentate il condiviso,sopprattuto files
      musicali,intere discografie.Se pensano di
      abbatterci come una mandria di stupidi
      bufali si sbagliano.Portiamoli sul lastrico!!!Da quando si "condivide" ci sono gruppi come i Gem Boy che pur essendo "ultrascaricati", adesso vendono a carrettate rispetto a prima, ed i loro fan ai concerti sono decuplicati!Altri piccoli gruppi, schifati dalle major, come i Paolino Paperino Band si sono addirittura riformati dopo essersi sciolti per apparente disinteresse del pubblico verso la fine degli anni 90 ed ora fanno di nuovo concerti! (Tra l'altro è possibile scaricare "legalmente" i pezzi della PPP da qui: http://digilander.libero.it/mangiabudino/pislas.html )Esempi più illustri? "Attila, il flagello di dio" di Abatantuono, accantonato dai suoi produttori è stato riscoperto dagli utenti fastweb che l'hanno diffuso a raffica gia 2/3 anni fa... ed ora il DVD vende più di Matrix!Trainati da Attila sono stati ripubblicati su DVD anche i trash/dementi anni 70/80 (di Alvaro Vitali, Montagnani e compagnia...), è c'è addirittura chi li preferisce ad altro e li acquista!Più condividi, più vendono... Il fatto è che non vendono "quello" che vorrebbero vendere loro! Le major vorrebbero che gli acquisti si indirizzassero verso le loro produzioni recenti... internet invece sommerge il recente in mezzo ad altri 50 anni di storia musicale e cinemantografica!==================================Modificato dall'autore il 08/10/2004 13.26.16
    • Anonimo scrive:
      Re: Offensiva condividere di piu'!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Aumentate il condiviso,sopprattuto files
      musicali,intere discografie.Se pensano di
      abbatterci come una mandria di stupidi
      bufali si sbagliano.Portiamoli sul
      lastrico!!!Si si sei un bel (troll) ! Facile dirlo a parole! Quando ti verranno in casa e dovrai pagare un bel pò di dindini, vedrai che cambi idea (troll)
      • Anonimo scrive:
        Re: Offensiva condividere di piu'!!!
        - Scritto da: Anonimo
        Si si sei un bel (troll) !
        Facile dirlo a parole! Quando ti verranno in
        casa e dovrai pagare un bel pò di
        dindini, vedrai che cambi idea (troll)a quel punto non hai più nulla da perdere, continui a scarichi e cambi lavoro: spacciatore ad esempioe poi puoi pensare a toglierti un paio di soddisfazioni: un bel fucile e via
  • Anonimo scrive:
    Re: W la libertà! non ci rinunceremo mai
    Se sei un troll non ti rispondo...ma proprio non capisci che le regole della distribuzione vanno cambiate,che lo sfruttato è il consumatore o l'ascoltatore!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Non capite una Mazza !
  • Anonimo scrive:
    Se avessi un po' di tempo da perdere....
    ...creerei dei file farlocchi sul mio HD con dei titoli invitanti, poi mi farei denunciare e, una volta dimostrato che il file [DivX-ITA]ultimanovità.avi è solo un agglomerato di "FF" esadecimali per 700mb, vorrei proprio vedere come va a finire.......
    • Terra2 scrive:
      Re: Se avessi un po' di tempo da perdere
      - Scritto da: Anonimo
      ...creerei dei file farlocchi sul mio HD con
      dei titoli invitanti, poi mi farei
      denunciare e, una volta dimostrato che il
      file [DivX-ITA]ultimanovità.avi
      è solo un agglomerato di "FF"
      esadecimali per 700mb, vorrei proprio vedere
      come va a finire...Una volta ho parlato con un tossico che mi raccontava dell'ultima volta in cui era finito in galera: Anni '80, erano in due, dovevano tirare su qualche biglietto da 50 per comperarsi una dose e decisero di farlo tirando un pacco a qualche loro "collega"; grattarono un po' di intonaco da un muro con una lametta ed infilarono la polvere in un paio di bustine, una per uno.La polizia li trovò prima che loro fossero riusciti a fregare qualche cliente e finirono direttamente in manette. Il più "esperto" dei due (quello che mi ha raccontato la storiella) consigliò all'altro di costituirsi per spaccio... ma l'altro non lo volle ascoltare.Risultato: Quello che ha confessato lo spaccio di eroina (anche se non aveva addosso altro che calce) dopo 2 settimane era fuori... L'altro è rimasto dentro qualche mese, in attesa che al laboratorio della scientifica qualcuno trovasse 5 minuti per analizzare il contenuto della bustina. Morale: Se vivi in un paese come l'Italia e non vuoi pasare 16 mesi in galera ti conviene fare il delinquente, non il mattacchione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se avessi un po' di tempo da perdere
        - Scritto da: Terra2
        Risultato: Quello che ha confessato lo
        spaccio di eroina (anche se non aveva
        addosso altro che calce) dopo 2 settimane
        era fuori... L'altro è rimasto dentro
        qualche mese, in attesa che al laboratorio
        della scientifica qualcuno trovasse 5 minuti
        per analizzare il contenuto della
        bustina.E si è fatto RISARCIRE per i mesi trascorsi ingiustamente in galera? Se non lo ha fatto è un pirla
        Morale: Se vivi in un paese come l'Italia e
        non vuoi pasare 16 mesi in galera ti
        conviene fare il delinquente, non il
        mattacchione.Se vivi in un paese come l'Italia, usa le stesse tattiche dei tuoi nemici. Le pieghe della legge e la burocrazia sono un'arma a doppio taglio per tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: Se avessi un po' di tempo da perdere....
      Ma l'hash che indentificherebbe il tuo file non sarebbe lo stesso dell'originale......
      • Anonimo scrive:
        Re: Se avessi un po' di tempo da perdere....
        - Scritto da: Anonimo
        Ma l'hash che indentificherebbe il tuo file
        non sarebbe lo stesso dell'originale......non ci vuole una scienza per farlo =
  • Anonimo scrive:
    Non c'è da stare allegri
    Dai commenti postati finora, noto che nessuno ha espresso manifestazioni di plauso a queste sacrosante iniziative. E' purtroppo evidente che il mondo sta andando alla rovescia, i ladri vengono addirittura incoraggiati ad incrementare la loro attività criminosa e i detentori dei diritti vengono irrisi e sbeffeggiati :(Sono davvero sconfortato al pensiero dei nostri figli che vivono in un mondo di "furbi" che se ne frega delle Leggi e anzi, ne promuove attivamente l'infrazione :'(
    • Anonimo scrive:
      Re: Non c'è da stare allegri
      - Scritto da: Anonimo
      Sono davvero sconfortato al pensiero dei
      nostri figli che vivono in un mondo di
      "furbi" che se ne frega delle Leggi e anzi,
      ne promuove attivamente l'infrazione :'(Signor Mazza, è lei?
    • Anonimo scrive:
      Re: Non c'è da stare allegri
      - Scritto da: Anonimo
      Sono davvero sconfortato al pensiero dei
      nostri figli...Sono sconfortato al pensiero dei TUOI figli!!! :| se ne hai..Personalmente sogno un mondo in cui la libertà di informazione e di circolazione di informazioni sia totale, e una revisione delle leggi sui diritti d'autore che tenga conto della realtà attuale ben diversa da quella in cui fu messo a punto il concetto stesso della protezione del diritto d'autore.Non possiamo non accorgerci che oramai è diventato solo un mezzo per arricchire pochi magnati con le loro popstar stra-coccolate con video milionari che rappresentano la parte più squallida del panorama musicale, a scapito di chi la musica la fa davvero col cuore e spesso non ha nulla in contrario al fatto che questa venga anche scambiata in rete.Se fossi un artista vorrei che più gente possibile avesse la possibilità di apprezzarmi, anche il quattordicenne brufoloso che non può permettersi un cd a 20 euro.. sono un sognatore :$
    • Anonimo scrive:
      Re: Non c'è da stare allegri
      - Scritto da: Anonimo
      Dai commenti postati finora, noto che
      nessuno ha espresso manifestazioni di plauso
      a queste sacrosante iniziative.
      E' purtroppo evidente che il mondo sta
      andando alla rovescia, i ladri vengono
      addirittura incoraggiati ad incrementare la
      loro attività criminosa e i detentori
      dei diritti vengono irrisi e sbeffeggiati :(
      Sono davvero sconfortato al pensiero dei
      nostri figli che vivono in un mondo di
      "furbi" che se ne frega delle Leggi e anzi,
      ne promuove attivamente l'infrazione :'(Be' vedendo un certo tizio che, dopo aver fatto una truffa da 14 miliardi di euro a migliaia di persone, è ora agli arresti domiciliari nel suo bel villone, alla faccia di coloro che ha fregato, cosa pensi, che non sia un buon esempio?????Altro che rincorrere gli utenti-criminali del p2p!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non c'è da stare allegri
      se le leggi sono fatte da idioti è giusot non rispettarle perkè prima delle legge voglio rispettare LA GIUSTIZIA e LE MIE IDEE
      • Anonimo scrive:
        Re: Non c'è da stare allegri
        - Scritto da: Anonimo
        se le leggi sono fatte da idioti è
        giusot non rispettarle perkè prima
        delle legge voglio rispettare LA GIUSTIZIA e
        LE MIE IDEEEccone un altro che pensa che quello degli ALTRI è il SUO ma il SUO è il SUO :|Comodo pensarla così : dovresti invece ricordarti che la TUA libertà finisce dove inizia quella del tuo PROSSIMO ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Non c'è da stare allegri
          la TUA libertà
          finisce dove inizia quella del tuo PROSSIMOQuesta frase ultimanente la sto sentendo un po troppo spesso tanto che è ormai diventata un volgare luogo comune. E francamente comincia a rompere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non c'è da stare allegri
      - Scritto da: Anonimo
      Dai commenti postati finora, noto che
      nessuno ha espresso manifestazioni di plauso
      a queste sacrosante iniziative.
      E' purtroppo evidente che il mondo sta
      andando alla rovescia, i ladri vengono
      addirittura incoraggiati ad incrementare la
      loro attività criminosa e i detentori
      dei diritti vengono irrisi e sbeffeggiati :(
      Sono davvero sconfortato al pensiero dei
      nostri figli che vivono in un mondo di
      "furbi" che se ne frega delle Leggi e anzi,
      ne promuove attivamente l'infrazione :'(hai ragione, appunto le case discografiche fottono tutti i diritti dei cnsumatori e nessuno fa nulla. e non solo le major.. in un contesto simile pensi che qualcuno si faccia scrupoli a fare furbate? dimmelo suvvia... visto che il cattivo esempio viene appunto della grendi con l'appoggio del governo e poi si uniscono a fare la predica ai comuni cittadini con una faccia di bronzo imparagonabile...da comune cittadino non solo sento una forte istigazione a delinquere instillata dalle stesse istituzioni e grosse società, mi irrito anche perchè mi sento preso per il culo da costoro quando si arrogano il diritto di fare la predica!!!e se poi i pesci grossi come tanzi e le varie società, quando vengono beccati in fallo (almeno, si crea il teatrino per illudere il popolo) vengono pure scagionati alla faccia di tutto , beh, più che rabbia e rassegnazione mi vien volgia di sangue, altrochèapplicazione ferrea delle leggi contro i cittadini, molto molto elastica invece in caso di strust assicurativi, violazione dei diritti dei consumatori, violazione della concorrenza, comportamenti lesivicerto, siam passati dal cliente cheha sempre ragione al cliente che è sempre un colgione e deve ingoiare di tutto, di più, anzi, oltre
      • Anonimo scrive:
        Re: Non c'è da stare allegri
        -
        applicazione ferrea delle leggi contro i
        cittadini, molto molto elastica invece in
        caso di strust assicurativi, violazione dei
        diritti dei consumatori, violazione della
        concorrenza, comportamenti lesivi
        La legge per i nemici si applica e per gli amici siinterpreta (Giolitti)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non c'è da stare allegri
      come trollata non è malaccio...anche il fatto che ti sei dato un bel 3 serve...però imho :'( è eccessivo...rende il tutto un po' ridicolo...puoi vare di meglio, personalmente ti do:(troll)(troll)1/2(troll)/5ritenta, sei sulla buona strada
    • Akiro scrive:
      Re: Non c'è da stare allegri
      quanto guadagni?
      • Anonimo scrive:
        Re: Non c'è da stare allegri
        - Scritto da: Akiro
        quanto guadagni?1300? ca. e spendo solo quello che posso permettermi; se purtroppo a volte (molte) nn posso acquistare un bel CD sai che faccio ?x quel mese rinuncio, ascolto la radio e risparmio i soldi senza RUBARE nulla a chicchessià :$Probabilmente(come quasi tutti qui) penserai che sono un fesso:( ma ti assicuro che la notte dormo sonni tranquilli ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Non c'è da stare allegri
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Akiro

          quanto guadagni?

          1300? ca. cazzo li pagano bene gli astroturfer :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Non c'è da stare allegri
      hai ragione, ma cosa pretendi da una generazione di viziati e mantenuti ?ma vedrai che un po' di sano carcere non potrà che giovare a questa gioventù bruciata dal bit facile
    • Anonimo scrive:
      Re: Non c'è da stare allegri
      - Scritto da: Anonimo
      Dai commenti postati finora, noto che
      nessuno ha espresso manifestazioni di plauso
      a queste sacrosante iniziative.
      E' purtroppo evidente che il mondo sta
      andando alla rovescia, i ladri vengono
      addirittura incoraggiati ad incrementare la
      loro attività criminosa e i detentori
      dei diritti vengono irrisi e sbeffeggiati :(
      Sono davvero sconfortato al pensiero dei
      nostri figli che vivono in un mondo di
      "furbi" che se ne frega delle Leggi e anzi,
      ne promuove attivamente l'infrazione :'(Sta attento che mentre tu sei quì che scrivi i tuoi figli sono di là al'altro pc che stanno scaricando a più non posso.Forse è meglio che stacchi per un attimo e che vada a dare un occhiata.Non si sa mai.
  • ryoga scrive:
    Si muovono bene....
    sti b********i.Non ce l'ho con loro perche' voglio pirateggiare....ci mancherebbe.Ce l'ho con loro perche' applicano prezzi assurdi e poi non tollerano che i piu' poveri si mettano a prendere una versione "lite" del prodotto.Anni fa, guadagnavo la meta' di adesso ( non tanti anni fa...un 5 anni fa ), e potevo permettermi tranquillamente 1 cd audio originale ogni 2 settimane.Oggi invece non posso permettermelo piu' anche se guadagno il doppio.Perche'? Perche' la vita e' raddoppiata e "potrei" acquistare 1 cd al mese.... ma 1 cd al mese personalmente non lo ritengo "possibile".Non ascolto musica, non vado al cinema, non scarico film, mia moglie ha comprato una serie di videocassette originali anni 70 / 80 ( quelli che stavano marcendo e stavano in svendita per intenderci a 3 ? ) per mia figlia....Vadano al diavolo tutti questi manager da strapazzi che sono "bravissimi" a non denunciare 100 o 1000 utenti tutti insieme perche' altrimenti potrebbero aver "seri" problemi e preferiscono quindi denunciare un "blocchetto" da 7 .Spero per i 7 che riescano ad uscire "vincitori" perche' non c'e' stato alcuna sottrazione di beni da un luogo ad un'altro.Non c'e' stato alcun furto di alcun genere e alcuna duplicazione illecita di materiale coperto da diritto d'autore.i 7 avevano 1 computer bucato.Se devono pagare loro, devono pagare tutti i 20 milioni di utenti che utilizzano Windows ( non sono un sostenitore linux ) che hanno i computer bucati.Il popolo e' sempre + sul passo di guerra.
    • Anonimo scrive:
      Re: Si muovono bene....
      Perchè invece non si muovo ad abbassare le tariffe ADSL ?- Scritto da: ryoga
      sti b********i.
      Non ce l'ho con loro perche' voglio
      pirateggiare....ci mancherebbe.
      Ce l'ho con loro perche' applicano prezzi
      assurdi e poi non tollerano che i piu'
      poveri si mettano a prendere una versione
      "lite" del prodotto.

      Anni fa, guadagnavo la meta' di adesso ( non
      tanti anni fa...un 5 anni fa ), e potevo
      permettermi tranquillamente 1 cd audio
      originale ogni 2 settimane.
      Oggi invece non posso permettermelo piu'
      anche se guadagno il doppio.
      Perche'? Perche' la vita e' raddoppiata e
      "potrei" acquistare 1 cd al mese.... ma 1 cd
      al mese personalmente non lo ritengo
      "possibile".

      Non ascolto musica, non vado al cinema, non
      scarico film, mia moglie ha comprato una
      serie di videocassette originali anni 70 /
      80 ( quelli che stavano marcendo e stavano
      in svendita per intenderci a 3 € ) per mia
      figlia....

      Vadano al diavolo tutti questi manager da
      strapazzi che sono "bravissimi" a non
      denunciare 100 o 1000 utenti tutti insieme
      perche' altrimenti potrebbero aver "seri"
      problemi e preferiscono quindi denunciare un
      "blocchetto" da 7 .
      Spero per i 7 che riescano ad uscire
      "vincitori" perche' non c'e' stato alcuna
      sottrazione di beni da un luogo ad un'altro.
      Non c'e' stato alcun furto di alcun genere e
      alcuna duplicazione illecita di materiale
      coperto da diritto d'autore.

      i 7 avevano 1 computer bucato.
      Se devono pagare loro, devono pagare tutti i
      20 milioni di utenti che utilizzano Windows
      ( non sono un sostenitore linux ) che hanno
      i computer bucati.

      Il popolo e' sempre + sul passo di guerra.
      • Kremmerz scrive:
        Re: Si muovono bene....
        Oltretutto si tratta di arte! O dovrebbe...Diaciamo che se uno vuole leggere i 100 classici della letteratura mondiale, va in biblioteca e, qualsiasi reddito abbia, il gioco è fatto. Se uno invece volesse ascoltare 100 dischi "storici" (pochi, come sono pochi 100 libri per un amante vero della letteratura), dovrebbe sborsare ben 2000? circa!
        • Anonimo scrive:
          Re: Si muovono bene....
          - Scritto da: Kremmerz
          Oltretutto si tratta di arte! O
          dovrebbe...Diaciamo che se uno vuole leggere
          i 100 classici della letteratura mondiale,
          va in biblioteca e, qualsiasi reddito abbia,
          il gioco è fatto.
          Se uno invece volesse ascoltare 100 dischi
          "storici" (pochi, come sono pochi 100 libri
          per un amante vero della letteratura),
          dovrebbe sborsare ben 2000? circa!
          Niente di più falso, molte bibblioteche hanno in prestito CD, non solo di musica, ma anche film DVD in lingua originale e cd per computer (quelli che si trovano in edicola per poco intendo).
          • Anonimo scrive:
            Re: Si muovono bene....
            Hai ragione, molte biblioteche hanno materiale non scritto fruibile (non la mia che è del paese.. ).Però l'esempio è adeguato perchè adesso si vuole far pagare pure il prestito in biblioteca.http://www.nopago.org/index.php?page=scenario
          • ryoga scrive:
            Re: Si muovono bene....
            Sai cio' che significa?Siamo arrivati al punto dove i politici, costretti.....no...spetta..suona troppo strano..... incentivati da grossi produttori e grosse societa', stanno pensando bene di ammazzare la CULTURA e di rendere ACCESSIBILI l'arte ( quale la musica, i film, i testi!!!! ) solo a persone molto danarose relegando tutti coloro che guadagnano " lo stretto necessario ", ad un'ignoranza tale da far paura agli anni bui del periodo comunista russo ( o del periodo nazista ).Si abbiamo internet. Possiamo scambiarci informazioni qui....ma fino a quando?Tra un po' ( anzi....gia' c'hanno provato ), tutto cio' che viene pubblicato su internet ( e dire che una volta serviva per far scambiare le idee di persone che vivevano a distanze abissali ), deve passare per il loro controllo, deve essere dichiarato "legale" e non deve contenere idee diverse dallo standard dei media.Ho paura....Internet la stanno recintando con tante leggi....paese per paese, in modo da toglierci la possibilita' di comunicare.Presto ritorneremo a staccare il modem dal pc perche' e' talmente pericolosa la rete da rischiare di finire in galera perche' hai una copia di windows installata male e una cartellina accessibile all'esterno dove c'e' registrato un cd musicale regolarmente acquistato.Non vai a finire in galera per il cd che era originale....ma per aver dato la possibilita' ad altri di scaricare quei file che erano protetti da diritto d'autore.Comunque sto dilagando.....il punto del mio discorso era un'altro....I ministri si fanno belli al pubblico.....cominciando con Stanca e finendo con Urbani passando dalla Moratti.ACCESSIBILITA', INCENTIVARE L'ARTE, MIGLIORARE LA SCUOLA PUBBLICA....Tante belle parole..... ma poi nei fatti....chi potra' goderne?Io no......ho una famiglia e guadagno uno stipendio che mi serve giusto per pagare casa, cibo e trasporti ( bus e metro ), Non ho soldi ne per andare al cinema, ne per comprare un cd, ne per mandare mio figlio a scuola ( chi mi paga i testi scolastici? ).Per fortuna ora mio figlio e' piccolo.....ma tra 2-3 anni dovra' andare a scuola....che faccio?Beh....loro signori ministri parlano bene.....Casini ieri ha stracciato quel documento che "legalizzava" ( da quanto ho capito ) di scaricare i testi da internet risparmiando sul loro costo.....Ma a loro che interessa? 19.000 euro al mese..... che problemi possono avere? ( solo pensieri su come spenderli ).Io guadagno un 19mo del loro stipendio ed e' normale che per me 20 euro per un cd sono un SACCO di soldi mentre per loro quella cifra vale +/- il peso dii 1 euro nel mio portafogli
  • Anonimo scrive:
    quanti dischi ha Mazza?
    chi è che ama veramente la musica? cosa vuole questo troglodita? io ne ho 2000 fra vinile e cd tutti originali, forse molti di piùperchè da quando uso il p2p (un sogno che non mi sembra ancora vero) ho aumentato di brutto gli acquistise i cd costassero 5 euro o 2? continuerei a prendere gli mp3per poi comprare quello che mi interessa veramente, per non parlare di tutto ciò che non è più in commercio e che la gente si sbatte per rendere disponibile.. e invece di ringraziarla...ahh ahhh ahha ahh ...me li vedo già questi signori della musica con la zappa o con la mazza in mano quando perderanno il posto di lavoro, hanno campato per più di un secolo sull'ignoranza della gente ma adesso quell'epoca è finita ahh ahh ah ma cosa vuole questa testa di cazzo?e poi gli fa bene anche alla salute
  • Anonimo scrive:
    Re: Non capite una Mazza !
    Certo, hai trovato la soluzione giusta....la stessa che vorrebbero le case discografiche. Il non condividere nulla.Ragiona....se tutti togliessero i propri files dalla condivisione, non vi sarebbe più nulla da condividere. Il tuo amico , che si crede furbo, sta solo facendo il gioco di chi vuole morto il P2P.ale
  • Anonimo scrive:
    Questa é scappata...
    "rispettare le leggi sul diritto d'autore e, in particolare, i diritti dei discografici."Almeno lo hanno detto, stavolta che in ballo ci sono i diritti dei discografici.Diritti che sono pari a quelli dei piccoli operai spazzati via all'alba della rivoluzione industriale.E visto che sono pari, dovranno pure loro di rimanere senza lavoro scalzati dalla tecnologia e imparare qualche altro lavoro.
    • The_GEZ scrive:
      Re: Questa é scappata...
      Ciao ![Diritti dei discografici]
      E visto che sono pari, dovranno pure loro di
      rimanere senza lavoro scalzati dalla
      tecnologia e imparare qualche altro lavoro.Esatto ... e se proprio vogliamo spaccare il capello in sedici ...I discografici non dovrebbero avere diritti, non nel senso stretto del termine, almeno.Ci vogliono inculcare il fatto che i discografici siano i proprietari dei diritti intellettuali delle opere, ma questi diritti spettano solo all' AUTORE dell' opera, dopo che questio diritti vengono ceduti in cambio di denaro (comperati) questi dovrebbero essere soggetti alle leggi del mercato e non tutelati da chissa' quale obbligo morale ....Ricordiamo anche che la SIAE guadagna anche sulla beneficienza ... vogliamo dire che ruba anche agli starccioni ... DICIAMOLO perche' e' VERO !:@
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa é scappata...

        Ricordiamo anche che la SIAE guadagna anche
        sulla beneficienza ... vogliamo dire che
        ruba anche agli starccioni ... DICIAMOLO
        perche' e' VERO !
        :@Prima di sparare castronerie ad effetto, documentati ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Questa é scappata...
          - Scritto da: Anonimo


          Ricordiamo anche che la SIAE guadagna
          anche

          sulla beneficienza ... vogliamo dire che

          ruba anche agli starccioni ... DICIAMOLO

          perche' e' VERO !

          :@

          Prima di sparare castronerie ad effetto,
          documentati ;)Comincia tehttp://www.report.rai.it/2liv.asp?s=82p.s. Dipendente SIAE per caso?
          • The_GEZ scrive:
            Re: Questa é scappata...
            Ciao !

            Prima di sparare castronerie ad effetto,

            documentati ;)

            Comincia te

            www.report.rai.it/2liv.asp?s=82 Kakkio !mi hai anticipato !:)
            p.s. Dipendente SIAE per caso?Ho idea ....O ferse si riferiva al fatto che questa e' solo UNA delle innumerevoli porcate che la SIAE combina ...
  • Anonimo scrive:
    Re: W la libertà! non ci rinunceremo mai
    Allora fa così: vendi.Masterizzali su cd e va a fare un pò di pubblicità.Vendili sul web, se vuoi, ci sono sitemi di pagamento sicuro.Inizia a fare srvizi di aiuto online per i tuoi programmi a pagamento.Vendi i dvd dei tuoi film.E scoprirai l'arcano:I cantanti vip sono ricchi anche se esiste la pirateria.La Microsoft é così diffusa perché la gente pirata i suoi programmi.Gli attori di Hollywood sono ricchi anche se la gente scarica i divx.La Adobe non é sul lastrico anche se tutti piratano Photoshop.E scoprirai dunque che la pirateria non impedisce ai grandi di fare soldi, ma le major impediscono ai piccoli di ricevere i loro meritati soldi.Perché se il tuo ragionamento fosse giusto, visto il numero di gente che scarica, la musica, lo spettacolo e i software dovrebbero essere spariti già da un pezzo.E invece i cd sulle scansie dei negozi aumentano sempre di più di numero...
  • Anonimo scrive:
    alè, tutti da BLOCKBUSTER!
    ... con il blocchetto per gli appunti e la penna...... a prendere nota dei titoli migliori...... poi di corsa a casa...... e via di Mulo...prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr.................
    • Anonimo scrive:
      Re: alè, tutti da BLOCKBUSTER!
      - Scritto da: Anonimo
      ... con il blocchetto per gli appunti e la
      penna...

      ... a prendere nota dei titoli migliori...

      ... poi di corsa a casa...

      ... e via di Mulo...


      prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr.................Io gli appunti li prendo al Mediaworld ;)
    • Anonimo scrive:
      ah, grazie!
      come ho fatto a non pensarci prima. Troppo impegnato ad ottimizzare il server P2P in cantina...ciao!
    • Kremmerz scrive:
      Re: alè, tutti da BLOCKBUSTER!
      www.35mm.it no?
    • Anonimo scrive:
      Re: alè, tutti da BLOCKBUSTER!
      http://www.filmup.com8)
    • Anonimo scrive:
      Re: alè, tutti da BLOCKBUSTER!
      Ma, ti dirò...Ci sono volte che vado da Blockbuster e resto li mezz'ora...Ed esco senza nulla.Se é bello, l'ho già visto, gli altri non mi invogliano proprio...Scaricare?No, grazie, non scarico certa robaccia.Se devo programmare la serata, vado a fare un giro col cane e la ragazza.Che se li tengano, i loro film farlocchi.
  • Anonimo scrive:
    Ma non si potrebbe....
    fondare un partito politico per andare contro a queste ingiustizie... se davvero sono stare raccolte migliaia se non miglioni di firme contro le tariffe adsl, per la petizioni ad urbani, credo che abbiamo tutte le possibilità per farci valere con le loro stesse armi cioè votando direttamente in parlamento contro leggi assurde che non tengono conto del progresso e delle nuove tecnologie... perchè diciamocelo il governo italiano è vecchio di almeno 20 anni rispetto agli altri governi.... qualcuno pensa che sia una cosa fattibile?? Stare qui a lamentarci sempre non serve a nulla bisogna fare qualcosa di concreto.... ci ignorano perchè non abbiamo un peso (vedi petizioni ecc ecc) allora vediamo di pesare qualcosa, credo che chi usa internet abbia una visione più globale di come vanno le cose in italia (visto che la televisione addormenta e racconta solo ciò che il governante di turno vuole che si veda) .... che ne dite? :) è possibile secondo voi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma non si potrebbe....
      Come disse un mio amico che tentò di entrare in politica: "per essere un politico devi pensare come loro, altrimenti ti segano le gambe".
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma non si potrebbe....
        Dipende da quanta gente ti supporta secondo me, se davvero siamo miglioni (utenti internet) a cui le cose non vanno bene è difficile che ti seghino al volo...... probabile ma almeno difficile.E' chiaro che se con 100 voti alle spalle cerchi di fare la voce grossa di sbriciolano in due secondi.... ma mi pare che per le variepetizioni di firme ce ne siano milioni non centinaia.... se quei miglioni di firme rappresentassero una percentuale grossa in parlamento servirebbe a qualcosa.... buttare giù qualche sito ogni tanto e fare petizioni che tanto vengono cancellate prima ancora di arrivare nei pressi di roma non serve proprio a nulla... difatti da anni veniamo ignorati nella maniera più assoluta nonostate a quanto pare siamo in tanti o sbaglio????
  • sigmund scrive:
    Deterrente e Kazaa
    [quote]Secondo le major il deterrente funziona. Le stime dell'industria indicano infatti che Kazaa a gennaio 2004 era utilizzato dal 20 per cento in più di utenti rispetto a quanto accada oggi.[/quote]Certo, quello che non dicono è che tutta questa utenza non ha lasciato il P2P, semplicemente ha cambiato network... HAHAHAH!
    • Anonimo scrive:
      Re: Deterrente e Kazaa
      - Scritto da: sigmund
      [quote]Secondo le major il deterrente
      funziona. Le stime dell'industria indicano
      infatti che Kazaa a gennaio 2004 era
      utilizzato dal 20 per cento in più di
      utenti rispetto a quanto accada
      oggi.[/quote]

      Certo, quello che non dicono è che
      tutta questa utenza non ha lasciato il P2P,
      semplicemente ha cambiato network...

      HAHAHAH!
      si infatti, che idioti. kazaa è uno schifo, ormai non lo usa più nessuno
      • Anonimo scrive:
        Re: Deterrente e Kazaa
        Ammettendo che la diffusione di materiale pirata tramite software p2p sia in calo (il che non e' vero, anzi), la questione che dovrebbero porsi le major e' differente : azioni di repressione legislative come questa hanno il potere di AUMENTARE le vendite di cd/dvd ? Personalmente ne dubito : moltissimi utenti scaricano materiale che non acquisterebbero in ogni caso, percio' il danno che il p2p arreca alle major e' assai meno grave di quanto si voglia far credere.
        • Anonimo scrive:
          Re: Deterrente e Kazaa
          concordoormai si scarica solo per gusto di scaricaresoprattutto cose che non servono e che quindi non si comprerebbero MAIil danno alle major è minimo in questi casi, ma hanno il prosciutto negli occhi
      • Anonimo scrive:
        Re: Deterrente e Kazaa
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: sigmund

        Certo, quello che non dicono è che

        tutta questa utenza non ha lasciato il P2P,

        semplicemente ha cambiato network...



        HAHAHAH!



        si infatti, che idioti. kazaa è uno
        schifo, ormai non lo usa più nessunoma statevi zitti e lasciategli questo contentino
  • Anonimo scrive:
    mi è venuta un'altra idea...
    ok ok quella di andare a "Aria pulita" forse non è stata una bona idea, ma che ne dite de " IL Processo di Biscardi " ? accomunando la battaglia di eliminare la legge Urbani a quella di introdurre la moviola in campo abbiamo ottime possibilità di riuscita :D che ne dite? lo facciamo?by io(linux)
  • Anonimo scrive:
    soluzione
    Fai così: i tuoi film, la tua musica, e i tuoi software (bacati), tieniteli ben chiusi nel cassetto. In questo modo nessuno potrà piratarli. Stai certo che non ne sentiremo la mancanza.Addio.
    • Anonimo scrive:
      Re: soluzione
      - Scritto da: Anonimo
      Fai così: i tuoi film, la tua musica,
      e i tuoi software (bacati), tieniteli ben
      chiusi nel cassetto. In questo modo nessuno
      potrà piratarli. Stai certo che non
      ne sentiremo la mancanza.
      Addio.E tu fai così: non scaricare così non beccheremo il tuo IP e non verremo a casa tua a farti un mazzo tanto,ciao bello
  • Anonimo scrive:
    Re: W la libertà! non ci rinunceremo mai!
    Cos'era questo, un esercizio di stile del perfetto (troll) ??
    • Anonimo scrive:
      Re: W la libertà! non ci rinunceremo mai

      Scusa, ma di fronte ad un giovane
      regista, programmatore e musicista provo
      un timore reverenziale che mi impedisce di
      esprimere le mie idee...Allora ammetti di essere inferiore, bene, viva l'onestà.
    • Anonimo scrive:
      Re: W la libertà! non ci rinunceremo mai


      perchè sei di fronte a un piccolo
      grande troll, mica per altro:Dsono sempre troll quelli che non la pensano come te?devi imporre la tua idea su tutti?
  • yusaku scrive:
    Ma MP3search?
    Ma alla fine si è saputo qualcosa..è legale? è illegale?Mi sembra che agisca un pò troppo alla luce del sole per essere illegale, ci sono indirizzi e n. tel. degli amministratori.Mi ricordo qualche tempo fa di un servizio simile in Spagna, solo che bisognava scaricare un piccolo software per accedervi e fare le ricerche. Si diceva fosse tutto legale e che questo sito sfruttava un buco nella materia di copyright spagnolo...dopo pochi giorni chiuse. Quindi mi sembra strano che se fosse illegale mp3search o allofmp3 siano ancora aperti. O almeno per le major non c'e' trippa in Russia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma MP3search?
      - Scritto da: yusaku
      Ma alla fine si è saputo
      qualcosa..è legale? è
      illegale?[CUT]È illegale, in pratica rivendono i file mp3 senza versare alcun contributo alle major e questo non puoi farlo neanche in Russia.Se sono ancora aperti è perchè in Russia hanno cose più importanti a cui pensare ... a dire il vero ci sarebbero anche qui :s
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma MP3search?

        è illegale, in pratica rivendono i
        file mp3 senza versare alcun contributo alle
        major e questo non puoi farlo neanche in
        Russia.Perchè lo dici tu o perche lo ha detto Mazza?
        Se sono ancora aperti è perchè
        in Russia hanno cose più importanti a
        cui pensare ... a dire il vero ci sarebbero
        anche qui Non potrebbero avere in Russia un qualcosa (una specie di siae) che gli da la possibilità pagando un tot al mese/anno di utilizzare qualsiasi brano musicale? Si sono fatti i loro conti e rientrano facendo pagare 10c a brano....ne venderanno milioni.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma MP3search?

          Non potrebbero avere in Russia un qualcosa
          (una specie di siae) che gli da la
          possibilità pagando un tot al
          mese/anno di utilizzare qualsiasi brano
          musicale?ce l'hanno ma non è la rioms
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma MP3search?
        Io dico che un mp3, anche campionato a 320 kbps non è comunque la stessa cosa del brano sul cd originale o copia masterizzata di esso. Tempo fa ho scaricato un mp3 talmente schifoso che mi ha spappolato prima i timpani e poi anche i woofer. I tweeter li ho dati a mio nipote per giocarci perché tanto le casse erano distrutte. Quindi intendo chiedere i danni in primis a Piero Pelù perché l'mp3 in questione non era il suo (se fosse stato il suo mi avrebbe fratturato solo i timpani ma non le casse). In secondo luogo vorrei querelare Urbani per non avermelo impedito fisicamente facendo scudo col suo corpo.
  • Anonimo scrive:
    denunce siti ministeriali
    E le denunce di Cortiana sui siti ministeriali senza bollino SIAE che fine hanno fatto??
  • Anonimo scrive:
    Open nap servers
    ma quali server hanno chiuso quindi ??
  • Anonimo scrive:
    stati di diritto...democrazie?
    gli interessi e le prepotenze di pochi (multinazionali,major) contano di piu' dei diritti e della dignita' di milioni di individui....è bello averne una ulteriore conferma......i miei ossequi ai padroni!
    • Anonimo scrive:
      Re: stati di diritto...democrazie?
      Hai ragione,ci si pone la domanda esiste ancora la democrazia? o questa è solo un travestimento dell'oligarchia?L'industria discografica fa pressioni sui governi per mantenere lo status quo e cioè arrichirsi,arrichirsi smisuratamente senza morale,spennando i fruitori,gli ascoltatori,gli utenti.Ora vuole far passare i consumatori,gli utenti,gli ascoltatori per criminali,chi diffonde file è uguale a chi spaccia eroina.Questo è il suo gioco,un gioco che ha già perso,non vuole cambiare,quando il mondo è già cambiato.:@:@
  • Anonimo scrive:
    Thread per i Troll
    Possiamo riassumere in thread unico tutte le trollate? Cosi' non si perde tempo a cercarle?Cominciamo:-Avete paura, piratini? Avete finito di RUBARE.-Ma il furto e' semrpe stato punito!-Ma e' giusto!-Ora finalmente le case discografiche potranno investire nei gggiovani-Bravo Urbani!
    • Anonimo scrive:
      Re: Thread per i Troll
      - Scritto da: Anonimo
      Possiamo riassumere in thread unico tutte le
      trollate? Cosi' non si perde tempo a
      cercarle?

      Cominciamo:

      -Avete paura, piratini? Avete finito di
      RUBARE.

      -Ma il furto e' semrpe stato punito!

      -Ma e' giusto!

      -Ora finalmente le case discografiche
      potranno investire nei gggiovani

      -Bravo Urbani!Hai dimenticato l'esempio della Ferrari:)
    • Anonimo scrive:
      Re: Thread per i Troll

      Possiamo riassumere in thread unico tutte le
      trollate? Ok ma sono troll anche quelli che pretendono tutto gratis
  • Anonimo scrive:
    P2Pisti di tutto il mondo unitevi!
    Più beccano persone e più aumenta l'uso di programmi P2P. E' un dato di fatto, se Kazaa cala, qualcun'altro aumenta, e "loro" lo sanno, e hanno paura, e se la fanno sotto, e ci denunciano.Ma questa oramai è una guerra, non c'entra "l'educazione" o la pirateria, ma con quale coraggio si vendono cd a 20 Euro ? E perchè chi distribuisce cd (Es.: Sony), vende anche masterizzatori, o supporti vergini, ANCHE "LORO" INCASSANO CON LA "PIRATERIA"!!! Svegliatevi, non esiste nessun discorso moralistico, ci stanno solo prendendo per il "bip!"...basta far guadagnare milioni e miliardi a "sta" gente...P2Pisti di tutto il mondo unitevi!
    • Anonimo scrive:
      Re: P2Pisti di tutto il mondo unitevi!
      - Scritto da: Anonimo
      Più beccano persone e più
      aumenta l'uso di programmi P2P. E' un dato
      di fatto, se Kazaa cala, qualcun'altro
      aumenta, e "loro" lo sanno, e hanno paura, e
      se la fanno sotto, e ci denunciano.
      Ma questa oramai è una guerra, non
      c'entra "l'educazione" o la pirateria, ma
      con quale coraggio si vendono cd a 20 Euro ?
      E perchè chi distribuisce cd (Es.:
      Sony), vende anche masterizzatori, o
      supporti vergini, ANCHE "LORO" INCASSANO CON
      LA "PIRATERIA"!!! Svegliatevi, non esiste
      nessun discorso moralistico, ci stanno solo
      prendendo per il "bip!"...basta far
      guadagnare milioni e miliardi a "sta"
      gente...P2Pisti di tutto il mondo unitevi!Concordo, col tempo ho capito molte cose ed è l'ora di far crollare il sistema!
      • Anonimo scrive:
        Re: P2Pisti di tutto il mondo unitevi!
        però hanno messo in ginocchio KazAa che era l'unica vera alternativa "aziendale", gli altri sono poco più che programmi amatoriali, KazAa faceva paura
        • fabri.80 scrive:
          Re: P2Pisti di tutto il mondo unitevi!
          io non parlerei di p2pisti ma di consumatori...ma dove cavolo siete CONSUMATORI!personalmente penso che noi dovremmo fare il mercato non le mayor, vi sembra giusto che questi facciano pagare 20 euro per cd e in più vogliano anche finanziamenti statali? A me proprio no...L'unica cosa da fare, non è star qui a lamentarsi sul forum, ma dare un facciata reale alla nostra protesta (legittima) per quanto stà accadendo! L'unico modo per fargli capire "legalmente" che stanno sbagliando è fare uno sciopero dei consumi, allora li li andremo a toccare nel loro punto più debole : "IL PORTAFOGLIO" es: perchè non fare per quindici giorni senza comprare CD o DVD evitando di andare al cinema o cose simili? ma per questo bisogna sensibilizzare amici parenti e conoscenti e magari anche con volantini sensibilizzare persone che non conosciamo... questa mi senbra una delle poche ma efficaci azioni per far capire che con crociate contro il p2p o cose simili non si arriva a nulla! :@fab-80NOSPAM@libero.it (togliere il NOSPAM per contattarmi)
  • the_pacifist scrive:
    Fermare il P2P illegale è giusto!!!
    Sono stomacato da questa cultura del gratis ad ogni costo,,,non riesco a capire e mai capirò perchè non si debba pagare per avere musica, film o software se gli autori che lo producono mi chiedono un prezzo. Mi piace un CD lo compero....non ho i soldi aspetto di averli e poi me lo godo con calma.Per quello che mi riguarda se la gdf viene a trovarmi a casa posso offrirle tranquillamente il caffè e fare cordialmente due chiacchere....Non credo di avere mai speso più di quello (anzi credo proprio che non ne sono nemmeno lontanamente vicino) che molti miei conoscenti anno speso per copiare l'impossibile (senza mai, molte volte ascoltando o vedendo i contenuti di quello che si sono indebitamente procurato).La pirateria tollerata fino ad oggi da molte case produttrici di software (microsoft in primis) ha minato il libero mercato, non mi spiegherei il fatto che per scrivere due lettere in un qualsiasi ufficio ci si accolli la spesa di circa 500? di software (se va bene) quando questo costo potrebbe essere comodamente vicino allo 0.......Bytez(linux).
    • Anonimo scrive:
      Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!
      - Scritto da: the_pacifist
      Sono stomacato da questa cultura del gratis
      ad ogni costo,,,non riesco a capire e mai
      capirò perchè non si debba
      pagare per avere musica, film o software se
      gli autori che lo producono mi chiedono un
      prezzo. Nessuno dice che debba essere GRATIS a ogni costo.Ma tutti sono d'accordo sul fatto che attualmente i prezzi di un cd originale o un dvd originale sono troppo alti (dai 15/20 euro in su). Su quel prezzo, SIAE e casa discografica ci mangiano quasi tutto e niente rimane all'artista.Dal momento che la SIAE e' un monopolio legalizzato e devi per forza di cose pagarla ci sono fin troppe persone (come me) che preferiscono NON pagarla acquistando schifosi cd con protezioni anticopia e bollino argentato incollato sopra. E in ogni caso 20euro a cd e' (questo si' :)) un furto, una estorsione, sapendo che comunque non hai scelta.
      Mi piace un CD lo compero....non ho i soldi
      aspetto di averli e poi me lo godo con
      calma.20 euro a cd? Sei uno tra pochi fortunati ad avere questa disponibilita' economica.In ogni caso il ragionamento e' sbagliato: grazie al p2p ho conosciuto TANTISSIMA musica che oggi comprerei originale volentieri a un prezzo accettabile. E' stato un ottimo mezzo promozionale e pubblicitario. Ma le major (e quindi i governi mondiali, da esse controllati) si ostinano a non capire.
      ...Non credo di avere mai speso più
      di quello (anzi credo
      proprio   che non ne sono
      nemmeno lontanamente vicino) che molti miei
      conoscenti anno speso per copiare
      l'impossibile (senza mai, molte volte
      ascoltando o vedendo i contenuti di quello
      che si sono indebitamente procurato).20 euro a cd originale, metti che te ne acquisti due al mese, fanno 40 euro al mese. Con 40 euro al mese ti ci masterizzi 80 cd di canzoni in mp3 (quindi 700 mb a cd/5 mega a mp3 = 140 mp3 a cd, * 80 cd fa undicimila canzoni). Culturalmente parlando chi sta messo meglio? Quanti in questo modo hanno scoperto artisti degni di questo nome a cui pagherebbero volentieri un cd originale? (ALL'ARTISTA, non alla major!)
      La pirateria tollerata fino ad oggi da molte
      case produttrici di software (microsoft in
      primis) ha minato il libero mercato, non mi
      spiegherei il fatto che per scrivere due
      lettere in un qualsiasi ufficio ci si
      accolli la spesa di circa 500? di software
      (se va bene) quando questo costo potrebbe
      essere comodamente vicino allo 0.......Non confondiamo "pirateria" musicale con quella software. Sono due cose molto diverse. Per esempio, se fai musica DEVI avere il bollino SIAE e quindi versare soldi a loro, sei sotto il solito monopolio legalizzato. Un software libero puoi ancora rivenderlo senza questa burla del bollino, facendoti pagare un obolo per le spese di masterizzazione ecc.
      Bytez(linux).E che c'entra???
      • Anonimo scrive:
        Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!

        Non confondiamo "pirateria" musicale con
        quella software. Sono due cose molto
        diverse. Per esempio, se fai musica DEVI
        avere il bollino SIAE e quindi versare soldi
        a loro, sei sotto il solito monopolio
        legalizzato. Un software libero puoi ancora
        rivenderlo senza questa burla del bollino,
        facendoti pagare un obolo per le spese di
        masterizzazione ecc.Per diffonderlo software open source in rete bisognerebbe, tra le varie cose, mettere il bollino virtuale (legge Urbani). Non credo che la SIAE tale bollino lo dia gratis. Poi bisogna capire come mette il bollino (dentro o fuori il file? certificato digitale? tangente una tantum alla SIAE? In fronte a Urbani?)In virtù di ciò qualsiasi sito web che non mette bollini vituali sui contenuti (anche open) secondo la legge italiana è fuorilegge. Siti esteri compresiLa legge per gli amici si interpreta, per i nemici si applica- Carneval Nazion -
        • Anonimo scrive:
          Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!

          Per diffonderlo software open source in rete
          bisognerebbe, tra le varie cose, mettere il
          bollino virtuale (legge Urbani). al momento, senza regolamento attuativo il bollino è solo un disclaimer verbale
      • Anonimo scrive:
        Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!
        Fermare il peer 2 peer e' giusto quanto e' giusto che abbassino i prezzi dei cd originali.E basta con sta scusa... dell'utilizzo del p2p solo per arricchire le conoscenze. Se davvero tutti facessero uso del p2p per arricchire le loro conoscenze non si sarebbe arrivati a sto punto. Il vero problema e' che oltre ad " arricchire " le loro di conoscenze, con un gesto di grande solidarieta' " arricchiscono " pure le conoscenze di altre decine di persone. Invece di accanirsi contro la loro battaglia per il P2P che e' giusta... vediamo di accanirci noi contro di loro per fermare il loro LADROCINIO.Stanno facendo il lavaggio del cervello alla gente cercando di fargli capire che on-line la musica conviene. Ma che conviene e conviene... 0,9 ? x 16 canzoni (di un comune cd) fanno sempre 14,5 euro. Si puo' fare molto meglio non credete ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!
      bella trollata, ma sei stato troppo esplicito e ti sei smascherato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!
      concordo...era molto meglio una volta quando se si voleva qualcosa e costava troppo si faceva una colletta e poi ci si passava i floppy...la spesa diventava almeno un terzo se non meno, si aveva ciò che si voleva, e gli autori ricevevano pur sempre qualche soldo,ora il P2P per molti sembra diventare uno sport, scarica scarica che devo sfruttare la banda della mia ADSL...comunque non se la prendano più di tanto gli autori, che secondo me non ci perdono così tanto, io per esempio non compro quasi nulla anche senza usare p2p e simili.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!
        - Scritto da: Anonimo
        concordo...

        era molto meglio una volta quando se si
        voleva qualcosa e costava troppo si faceva
        una colletta e poi ci si passava i floppy...Peccato che fosse anche quello illegale...
      • midori scrive:
        Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!

        comunque non se la prendano più di
        tanto gli autori, che secondo me non ci
        perdono così tanto, io per esempio
        non compro quasi nulla anche senza usare p2p
        e simili.L'hai detto!E quindi, come moltissimi, non eri un gran consumatore di musica e film, e adesso si. E non sei il solo. Siamo milioni!Se sti baccala' trovano il modo di farci dei soldi, hanno trovato una miniera d'oro!
    • Anonimo scrive:
      Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!
      Dovresti essere stomacato non per chi ruba 'x'ma per chi ruba 'x*x*x'.Una multa a una persona normale (= il 95% delle persone)economicamente la uccide.Una multa a chi ruba al cubo (se arriva) gli fa il solletico...ovvero lo fa ridere.Sai che me ne frega se la multa fosse 5 euro... (proporzionato al mio reddito)Togliamo le travi prima dei stuzzicadenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!
      Hai ragione quando dici di fermare il p2p, ma per molte persone come me nn è facile avere sempre i soldi per comprare i cd. Quando posso li compro originali, ma al massimo ne posso prendere 5 all'anno nn di più. Sono andato in francia e in spagna e li i prezzi sono molto più bassi, infatti mi sono fatto una scorpacciata di cd. Qui in italia è impossibile. Per quanto riguarda i software, per un ragazzo di 20 anni come me che va all'università è impossibile comprarsi tutte le licenze, specialmente quella di windows (pagare per avere un sistema con delle falle enormi mi fa arrabbiare alquanto). Infatti in questi ultimo periodo cerco di utilizzare il più possibile linux e programmi open-source (molto più sicuri e sempre aggiornati). Come fa uno come me a mettere in regola tutte le licenze è impossibile... i produttori dovrebbero cercare di venire incontro al consumatore, nn cercare di renderlo vittima.Ciao!!!!Eras3r
    • Anonimo scrive:
      Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!
      Quoto.Ma ritengo che molte persone che postano maledicendo le major, dovrebbero rendersi conto che la prima cosa da fare perchè la musica sia più accessibile a tutti, sarebbe abbassare quella mer*do*a IVA!!!! Lo stato (come sempre) stà a guardare questa infinita guerra tra utenti e potenti, dà potere a incompetenti come Urbani, ma non si sogna nemmeno di abbassare l'Iva....figuriamoci!!! Questo governo di mer*da accaparra tutti i soldi che può, e non pensa ad altro!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!


        Lo stato (come
        sempre) stà a guardare questa
        infinita guerra tra utenti e potenti,
        dà potere a incompetenti come Urbani,
        ma non si sogna nemmeno di abbassare
        l'Iva....ALT se vogliamo parlare seriamente parliamo se no divertiamoci con la fuffa....lo stato italiano da solo NON può abbassare l'iva (vd cosa è successo a idea in Spagna) bisogna farlo a livello europeo, altrimenti è classificato come concorrenza scorretta
      • Anonimo scrive:
        Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!
        - Scritto da: Anonimo
        Quoto.

        Ma ritengo che molte persone che postano
        maledicendo le major, dovrebbero rendersi
        conto che la prima cosa da fare
        perchè la musica sia più
        accessibile a tutti, sarebbe abbassare
        quella mer*do*a IVA!!!!E perche'? Quelli sono soldi che servono a costruire ospedali, strade e quant'altro. Molto meglio diminuire i soldi che finiscono nelle tasche delle major.
        • Anonimo scrive:
          Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Quoto.



          Ma ritengo che molte persone che postano

          maledicendo le major, dovrebbero
          rendersi

          conto che la prima cosa da fare

          perchè la musica sia più

          accessibile a tutti, sarebbe abbassare

          quella mer*do*a IVA!!!!

          E perche'? Quelli sono soldi che servono a
          costruire ospedali, strade e quant'altro.
          Molto meglio diminuire i soldi che finiscono
          nelle tasche delle major.Servono per costruire cosa ?? Ma per favore !Più le tasse sono alte e più lo stato è burocratico ed inefficiente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!

            Servono per costruire cosa ?? Ma per favore !
            Più le tasse sono alte e più
            lo stato è burocratico ed
            inefficiente.infatti in norvegia dove le tasse sono quasi il 50% non funziona nulla...ma per favore vedi di stare zitto...o meglio, non prendere sempre l'itaGlia come unico riferimento
          • The_GEZ scrive:
            Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!
            Ciao !- Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo
            Servono per costruire cosa ?? Ma per favore !
            Più le tasse sono alte e più
            lo stato è burocratico ed inefficiente.Qui si perde di vista il problema ....Mettiamola cosi' quei soldi SERVIREBBERO a fare quello che si diceva, il fatto che poi i vari governi li sperchino in vari modi e' un altra faccenda.La questione e' che i soldi dell' IVA (comunque alta) vanno allo stato che poi dovrebbe usarli quelli della SIAE vanno nelle tasche di PRIVATI che sono gia' migliardari e' una latro paio di palle !!! E comunque in alcuni casi ll' IVA si puo' sfuggire (beneficienza) alla SIAE MAI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!
    • Hotge scrive:
      Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!
      quello che dici e' vero, ma.......ma........ ma se e' vero sche non e' giusto volere tutto gratis, e' altrettanto vero che non e' giusto chiedere prezzi SPROPOSITATAMENTE ALTI per beni che concerno la cultura comune (musica, letteratura, arte)Lasciando perdere i CD o i DVD (per i quali comunque il discorso vale appieno), ma considerando anche il costo spropositato dei libri, dei biglietti per i musei (ragazzi.... 25 euro per salire sulla torre di Pisa....).E' giusto pagare, ma il giusto!Quindi, il giorno che un CD costera' 10-12 euro lo acquistero' e non lo scarichero. Il giorno che un libro, specialmente di testo, costera' 20-25 euro lo comprero' e non lo fotocopiero' e il giorno che l'ingresso a un museo costera' 5 euro andro' alle mostre. Idem per il cinema, il giorno che un biglietto costera' 5 euro tornaro' ad andare al cineme.Prima la qualita' e la necessitta' non giustificano il sovraprezzo di una industria che non da nessun valore aggiunto e vuole vivere (BENE) sopra la nostra pelle.
    • rumenta scrive:
      Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!
      - Scritto da: the_pacifist
      Sono stomacato da questa cultura del gratis
      ad ogni costo,,,non riesco a capire e mai
      capirò perchè non si debba
      pagare per avere musica, film o software se
      gli autori che lo producono mi chiedono un
      prezzo. ma LOL.... guarda che qualcuno che paga c'è, c'è stato e ci sarà sempre....come credi che ci finiscano in rete gli mp3??per opera dello spirito santo??dai cresci sù, c'è qualcuno che se lo compra , poi lo rippa e lo mette in condivisione.è tale e quale a come si faceva quando ci scambiavamo le cassette, c'era sempre qualcuno che comprava, prima....

      Mi piace un CD lo compero....non ho i soldi
      aspetto di averli e poi me lo godo con
      calma.ma STRA-LOL... io sono 13 anni che aspetto.... basterà?? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Fermare il P2P illegale è giusto!!!
      - Scritto da: the_pacifist
      Sono stomacato da questa cultura del gratis
      ad ogni costo,,,non riesco a capire e mai
      capirò perchè non si debba
      pagare per avere musica, film o software se
      gli autori che lo producono mi chiedono un
      prezzo.

      Mi piace un CD lo compero....non ho i soldi
      aspetto di averli e poi me lo godo con
      calma.
      Per quello che mi riguarda se la gdf viene a
      trovarmi a casa posso offrirle
      tranquillamente il caffè e fare
      cordialmente due chiacchere.
      ...Non credo di avere mai speso più
      di quello (anzi credo
      proprio   che non ne sono
      nemmeno lontanamente vicino) che molti miei
      conoscenti anno speso per copiare
      l'impossibile (senza mai, molte volte
      ascoltando o vedendo i contenuti di quello
      che si sono indebitamente procurato).
      La pirateria tollerata fino ad oggi da molte
      case produttrici di software (microsoft in
      primis) ha minato il libero mercato, non mi
      spiegherei il fatto che per scrivere due
      lettere in un qualsiasi ufficio ci si
      accolli la spesa di circa 500? di software
      (se va bene) quando questo costo potrebbe
      essere comodamente vicino allo 0.......


      Bytez(linux).Allora, prima di tutto concordo, sull'avere tutto gratis non è giusto.Ma non è nemmeno giusto tenere i prezzi a 20-30 euro a CD, di cui spesso è musica fatta male.Tanti CD che ho comprato li ho rivenduti disperato... perchè?Perchè c'era una sola canzone che mi interessava, e le altre propio...erano da schifo a mio parere.Oltretutto, i soldi che arrivano alla SIAE che deve dividere tra gli autori....credi che li divida in maniera giusta??Prova a chiedere su laquintacolonna.tk e troverai Anvaccar, ZZZ e MikeDonovant che ti spiegheranno DOVE vanno realmente sti soldi... e sicuramente gli autori che compongono belle canzoni, e che VENDONO e non ricevono soldi dalla SIAE.... sanno di cosa parlo. Della "mafia" interna alla SIAE, alla FIMI che il sig. Urbani protegge!!Il problema non è la pirateria in se stessa, anzi... io compravo il triplo dei CDDVD quando scaricavo, perchè guardavo se il giococanzonesoftwarefilm mi piacevano.Se mi piacevano compravo, altrimenti cancello e tanti saluti, non voglio avere patacche tipo "the hulk" (per me è indecente come film) che avevano fatto passare come "non sò cosa"....Ho regalato il DVD ai miei cuginetti...CiaoDennis32
  • Terra2 scrive:
    Autodenunciamoci in 50 milioni...
    ...tanto anche mia nonna ha sicuramente qualche videocassetta copiata da qualche parte!Anche se il sistema che regola il "diritto d'autore", come attualmente applicato ai supporti multimediali è palesemente sbagliato, inapplicabile e surreale , nessuno può dire di avere la coscienza pulita!Tutti, almeno una volta, abbiamo commesso uno dei seguenti gravissimi reati:- superato i 50Km/h in città- calpestato aiuole- giocato a pallone in cortile- scopato sul retro di una panda (parcheggiata su suolo pubblico)- copiato compiti- fumato canne- scaricato mp3- caricato puttane- guardato divXe... - vaffanculato il primo ministro (specie negli ultimi 3 anni)!Abbiamo giudici che devono lavorare, ed un po' di lavoro bisogna darlo anche alle forze dell'ordine, al personale dei penitenziari ed agli avvocati.E siccome ultimamente scarseggiano le condanne per reati come falso ideologico, corruzione, concussione, falso in bilancio, fallimento, peculato, strozzinaggio o anche "semplice evasione" (soprattutto perchè ormai non vengono più considerati "veri reati" ma semplicemente "atti creativi" applicati alla gestione di industrie e/o governo), costituirsi al più vicino commissariato è un atto dovuto che ogni cittadino con un minimo di coscienza non può che ritenere indispensabile!Autodenunciamoci dunque! Ed accettiamo fieramente la nostra meritata punizione in segno di espiazione e purificazione. Certi che questo nostro piccolo sacrificio servirà a mantenere forte ed intatta questa splendida repubblica democratica fondata sull'ipocrisia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Autodenunciamoci in 50 milioni...
      se chi ha la coscienza sporca si autodenunciasse al mondo non ci sarebbe più nessuno che potrebbe continuare a prendere in giro gli altri con le menzogne e il sistema cadrebbe miseramente nella barbarie. il Piccolo Saggio
      • Anonimo scrive:
        Re: Autodenunciamoci in 50 milioni...
        - Scritto da: Anonimo
        se chi ha la coscienza sporca si
        autodenunciasse al mondo non ci sarebbe
        più nessuno che potrebbe continuare a
        prendere in giro gli altri con le menzogne e
        il sistema cadrebbe miseramente nella
        barbarie.



               &nb Sentimi, piccolo saggio... cambia pusher, che questo te la taglia col borotalco.
    • Anonimo scrive:
      Re: Autodenunciamoci in 50 milioni...
      - Scritto da: Terra2
      ...tanto anche mia nonna ha sicuramente
      qualche videocassetta copiata da qualche
      parte!Stai dando del ladro a TUTTI gli italiani.
      Tutti, almeno una volta, abbiamo commesso
      uno dei seguenti gravissimi reati:
      - scopato sul retro di una panda
      (parcheggiata su suolo pubblico)Non dovrebbe essere reato se copri tutti i finestrini (p.es. con carta di giornale) affinché non si veda dentro ( non dovrebbe avere importanza se la macchina ha dei movimenti che possono far capire quello che succede dentro )
      - copiato compitiIo no, tu si.
      - fumato canneNo, solo tre tiri, non fumo neanche le sigarette, per fortuna mi fanno veramente schifo, figurati le canne.
      - caricato puttaneTu si, io no.
      Abbiamo giudici che devono lavorare, ed un
      po' di lavoro bisogna darlo anche alle forze
      dell'ordine, al personale dei penitenziari
      ed agli avvocati.Ehi sei un esperto?
      E siccome ultimamente scarseggiano le
      condanne per reati come falso ideologico,
      corruzione, concussione, falso in bilancio,
      fallimento, peculato, strozzinaggio o anche
      "semplice evasione" (soprattutto
      perchè ormai non vengono più
      considerati "veri reati" ma semplicemente
      "atti creativi" applicati alla gestione di
      industrie e/o governo),su questo hai pienamente ragioneCmq per il resto parla per te e non per TUTTI, almeno io non ti ho interpellato, grazie.
      • The_GEZ scrive:
        Re: Autodenunciamoci in 50 milioni...
        Ciao !
        Stai dando del ladro a TUTTI gli italiani.Esattamente come la Major !!!!!!!!(mi sa che non hai intuito l' ironia ....)

        - scopato sul retro di una panda

        (parcheggiata su suolo pubblico)
        Non dovrebbe essere reato se copri tutti i
        finestrini (p.es. con carta di giornale)E invece si, perche' mettendo la carta di giornale sui finestrini stai illegalmente diffondendo articoli ledendo la proprieta' intellettuale di quelli che li hanno scriitti ...

        - copiato compiti
        Io no, tu si.Infatti ti hanno segato ...

        - fumato canne
        No, solo tre tiri, non fumo neanche le
        sigarette, per fortuna mi fanno veramente
        schifo, figurati le canne.Vale anche se ti buchi, ma a tua discolpa devo dire che almeno non inquini l' aria !

        - caricato puttane
        Tu si, io no.Ne sei proprio sicuro ? Ma sicuro sicuro ?
        Cmq per il resto parla per te e non per
        TUTTI, almeno io non ti ho interpellato,
        grazie.Ma hai capito quello che voleva dire il tizio che ha postato il commento ?:|
        • Anonimo scrive:
          Re: Autodenunciamoci in 50 milioni...
          - Scritto da: The_GEZ


          - caricato puttane

          Tu si, io no.Non sono quello di prima, però caricare puttane non la metterei insieme alle altre cose. Per me chi carica una prostituta è solo uno stronzo che sfrutta la disperazione altrui.
        • Anonimo scrive:
          Re: Autodenunciamoci in 50 milioni...

          Ma hai capito quello che voleva dire il
          tizio che ha postato il commento ?No, mi sa che proprio non c'e' arrivato....e poi occhio che mancano dei punti:- superato i 50Km/h in città- calpestato aiuole- giocato a pallone in cortile- scaricato mp3- guardato divX...dimenticanza o ammissione di reato??... :Dbix
      • Anonimo scrive:
        Re: Autodenunciamoci in 50 milioni...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Terra2

        ...tanto anche mia nonna ha sicuramente

        qualche videocassetta copiata da qualche

        parte!

        Stai dando del ladro a TUTTI gli italiani.


        Tutti, almeno una volta, abbiamo
        commesso

        uno dei seguenti gravissimi reati:


        - scopato sul retro di una panda

        (parcheggiata su suolo pubblico)

        Non dovrebbe essere reato se copri tutti i
        finestrini (p.es. con carta di giornale)
        affinché non si veda dentro ( non
        dovrebbe avere importanza se la macchina ha
        dei movimenti che possono far capire quello
        che succede dentro )


        - copiato compiti

        Io no, tu si.


        - fumato canne

        No, solo tre tiri, non fumo neanche le
        sigarette, per fortuna mi fanno veramente
        schifo, figurati le canne.


        - caricato puttane

        Tu si, io no.


        Abbiamo giudici che devono lavorare, ed
        un

        po' di lavoro bisogna darlo anche alle
        forze

        dell'ordine, al personale dei
        penitenziari

        ed agli avvocati.

        Ehi sei un esperto?


        E siccome ultimamente scarseggiano le

        condanne per reati come falso
        ideologico,

        corruzione, concussione, falso in
        bilancio,

        fallimento, peculato, strozzinaggio o
        anche

        "semplice evasione" (soprattutto

        perchè ormai non vengono
        più

        considerati "veri reati" ma
        semplicemente

        "atti creativi" applicati alla gestione
        di

        industrie e/o governo),

        su questo hai pienamente ragione

        Cmq per il resto parla per te e non per
        TUTTI, almeno io non ti ho interpellato,
        grazie.Un altro " unto del signore.."??? Guarda che ce n'è già uno, ci basta e ci avanza... Grazie. ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Autodenunciamoci in 50 milioni...

      Tutti, almeno una volta, abbiamo commesso
      uno dei seguenti gravissimi reati:
      - superato i 50Km/h in cittàcelo
      - calpestato aiuolecelo
      - giocato a pallone in cortilecelo
      - scopato sul retro di una pandamanca (una brava va bene lo stesso?)
      - copiato compiticelo.. a montagne
      - fumato cannecelo (1)
      - scaricato mp3celo
      - caricato puttanemanca
      - guardato divXcelo
      - vaffanculato il primo ministro (specie
      negli ultimi 3 anni)!celodici che rischio la galera?
    • DjVincenT scrive:
      Re: Autodenunciamoci in 50 milioni...

      Tutti, almeno una volta, abbiamo commesso
      uno dei seguenti gravissimi reati:
      - superato i 50Km/h in cittàpuò essere
      - calpestato aiuolepuò essere
      - giocato a pallone in cortilesicuro
      - scopato sul retro di una pandadi brutto!
      (parcheggiata su suolo pubblico)può essere
      - copiato compitinon ne ero capace ;)
      - fumato canneassolutissimamente no!
      - scaricato mp3hihihihi
      - caricato puttanenon ne ho bisogno :)
      - guardato divXdoppio hihihihi
      e... potrebbe....
      • Anonimo scrive:
        Re: Autodenunciamoci in 50 milioni...
        le risposte di silvietto:- Scritto da: DjVincenT

        Tutti, almeno una volta, abbiamo
        commesso

        uno dei seguenti gravissimi reati:

        - superato i 50Km/h in cittànon a piedi! pulito!

        - calpestato aiuolesempre per dei buon motivi, tipo fare prima pulito!

        - giocato a pallone in cortileil pallone non era mio io passavo per caso pulito!

        - scopato sul retro di una pandanon era una panda!

        (parcheggiata su suolo pubblico)se era suolo privato facevo che trombare dentro casa no?!

        - copiato compitime li facevo fare. pulito!

        - fumato canneno no erano sigarette particolari!

        - scaricato mp3no copiavo da chi scaricava pulito!

        - caricato puttaneno erano loro che mi caricavano! pultio!

        - guardato divXerano dvd pulito!

        a proposito di concussione falso in bilancio ecc?non sono piu reati pulito!
    • Anonimo scrive:
      Re: Autodenunciamoci in 50 milioni...
      Se ti candidi alle prossime elezioni ti voto !Lo giuro !Daniel
    • Terra2 scrive:
      Re: Autodenunciamoci in 50 milioni...

      Tutti, almeno una volta, abbiamo commesso
      uno dei seguenti gravissimi reati:Hemm... intendevo dire "Tutti, almeno una volta, abbiamo commesso ALMENO uno dei seguenti gravissimi reati:" L'ora era "tarda" ed il lessico andava alla deriva, quindi non intendevo dire che tutti necessariamente abbiamo scaricato mp3, fumato canne, frequentato signorine allegre a bordostrada e via dicendo...La prostituzione è una vergogna e frequentare prostitute è sbagliato, etc.Lo sanno i frequentatori di questo forum come dimosrano le loro risposte (mattacchioni esclusi), lo sanno i miei parenti ed anche i miei colleghi di lavoro!Ed è per questo che nessuno va a "meretrici"!Ma proprio nessuno-nessuno!Povere ragazze... credo si annoino a morte nello stare in piedi in un vicolo per tutta la notte senza vedere anima viva :)PS: Stavamo parlando di ipocrisia o sbaglio? :-D
      • The_GEZ scrive:
        Re: Autodenunciamoci in 50 milioni...
        Ciao Terra2 !
        Hemm... intendevo dire "Tutti, almeno una
        volta, abbiamo commesso ALMENO uno dei
        seguenti gravissimi reati:" Attento, una volta scrissi un post riguardo alla facilita di fare transitare musica su internet, e venni cazziato da qualcuno per avere usato una definizione unprecisa di "qualita' audio":s
        La prostituzione è una vergogna e
        frequentare prostitute è sbagliato,
        etc.Io farei una pagina web con tutte le precisazioni del mondo, e metterei il link in coda a tutti i messaggi ... tanto per evitare che ad ogni post ironico seguano 50Gb di risposte con precisazioni di vario genere ...
        Ma proprio nessuno-nessuno!
        Povere ragazze... credo si annoino a morte
        nello stare in piedi in un vicolo per tutta
        la notte senza vedere anima viva :)E nessuno legge novella 2000 se non dal barbiere ... ne consegue che in italia ci sono un paio di milioni di barbieri ...
        PS: Stavamo parlando di ipocrisia o sbaglio?
        :D:|:D
      • avvelenato scrive:
        Re: Autodenunciamoci in 50 milioni...
        - Scritto da: Terra2


        Tutti, almeno una volta, abbiamo
        commesso

        uno dei seguenti gravissimi reati:

        Hemm... intendevo dire "Tutti, almeno una
        volta, abbiamo commesso ALMENO uno dei
        seguenti gravissimi reati:"

        L'ora era "tarda" ed il lessico andava alla
        deriva, quindi non intendevo dire che tutti
        necessariamente abbiamo scaricato mp3,
        fumato canne, frequentato signorine allegre
        a bordostrada e via dicendo...

        La prostituzione è una vergogna e
        frequentare prostitute è sbagliato,
        etc.

        Lo sanno i frequentatori di questo forum
        come dimosrano le loro risposte
        (mattacchioni esclusi), lo sanno i miei
        parenti ed anche i miei colleghi di lavoro!

        Ed è per questo che nessuno va a
        "meretrici"!

        Ma proprio nessuno-nessuno!

        Povere ragazze... credo si annoino a morte
        nello stare in piedi in un vicolo per tutta
        la notte senza vedere anima viva :)


        PS: Stavamo parlando di ipocrisia o sbaglio?
        :Dma 'sticazzi, una intrattenitrice di medio livello prende almeno 500 saccoccie a sera esentasse, e alcuni la chiamano "povera disgraziata"!tanto per dire che c'è puttana e puttana. :D
        • Terra2 scrive:
          Re: Autodenunciamoci in 50 milioni...

          ma 'sticazzi, una intrattenitrice di medio
          livello prende almeno 500 saccoccie a sera
          esentasse, e alcuni la chiamano "povera
          disgraziata"!

          tanto per dire che c'è puttana e puttana. :DNonono... sono povere ragazze sfruttate da orchi cattivi il cui mercato è frutto della nostra società marcia e malata... nonostante i prezzi su internet le diano anche per 2000 euro a botta (cavolo, quanto guadagnava mio padre in 4 mesi di lavoro prima di andare in pensione!).Gli unici che possono permettersi una trombata simile sono calciatori, industriali e politici ma guarda caso, quando scatta un operazione di polizia all'interno di una casetta del piacere, al massimo saltano fuoi i nomi dei calciatori mentre le restanti due categorie sono protette da un alone di rispettabile mistero...mah...
    • Anonimo scrive:
      Re: Autodenunciamoci in 50 milioni...


      - vaffanculato il primo ministro (specie
      negli ultimi 3 anni)!

      Eeeeeh? Coooooosa? Un reaaatooooo? Vaffanculare l'unto (e bisunto)?
      • Terra2 scrive:
        Re: Autodenunciamoci in 50 milioni...

        Eeeeeh? Coooooosa? Un reaaatooooo?
        Vaffanculare l'unto (e bisunto)?Certo che si!"Insulto ad alta carica dello stato"Ha rispolverato una legge risalente agli Assiri, e ne ha chiesto l'applicazione!
    • Anonimo scrive:
      Re: Autodenunciamoci in 50 milioni...
      - Scritto da: Terra2
      Tutti, almeno una volta, abbiamo commesso
      uno dei seguenti gravissimi reati:
      - superato i 50Km/h in città
      - calpestato aiuole
      - giocato a pallone in cortile
      - scopato sul retro di una panda
      (parcheggiata su suolo pubblico)
      - copiato compiti
      - fumato canne
      - scaricato mp3
      - caricato puttaneOnestamente, questo no :)
      - guardato divXPer il resto mi dichiaro colpevole :D
  • Anonimo scrive:
    intanto premunitevi
    usate filtri ip o peer guardian, non sono la panacea, ma impediscono di leggere i file sul disco e quelli sharati
    • Anonimo scrive:
      Re: intanto premunitevi
      - Scritto da: Anonimo
      usate filtri ip o peer guardian, non sono la
      panacea, ma impediscono di leggere i file
      sul disco e quelli sharatiGiusto per la cronaca: non servono quasi a nulla (ma uno dice "meglio di niente")... i file condivisi si possono facilmente "vedere" a prescindere da protowall (molto meglio di peer guardian) et similia.
      • Anonimo scrive:
        Re: intanto premunitevi
        - Scritto da: Anonimo
        a prescindere da protowall (molto
        meglio di peer guardian) et similia.beh dipende pglite 2 se la gioca alla pari con pw (entrambi inutili)
      • Anonimo scrive:
        Re: intanto premunitevi

        ossia violando la privacy perchè
        raccolgono info senza il mio consenso, anzi,
        il consenso è stato negato
        eslpicitamente da un flag del programma...
        ma tanto le leggi a loro non fanno na seg,a
        quelle del copyright prima di tutto, il
        resto.. bah.. mica han tempo no?non deve farlo la riaa (o qua la siae che violerebbe tra l'altro anche l'0urbani :D) ma gli inquirenti
  • Anonimo scrive:
    La Siae deve sucare ....
  • Anonimo scrive:
    dico, ben SETTE denunciati ...
    Mi immagino mesi di indagini dei cybercop italici per stanare ben SETTE dico unoduetrequattrocinqueseiSETTE persone per questo gravissimo crimine (sic).ora utilizzando la famosa formula di Mao (colpirne uno per educarne mille) ne hanno educati ... quanto fa? ... settemila?ma fatemi il piacere!una domanda, se vado davanti ad un asilo a fare l'esibizionista rischio di piu o di meno che a fare del filesharing?
    • Anonimo scrive:
      Re: dico, ben SETTE denunciati ...
      rischi certamente di meno, dopo mezz'ora staresti a casa tua..il problema è che ti linciano
    • Brontoleus scrive:
      Re: dico, ben SETTE denunciati ...
      - Scritto da: Anonimo
      una domanda, se vado davanti ad un asilo a
      fare l'esibizionista rischio di piu o di
      meno che a fare del filesharing?Se fai solo l'esibizionista rischi di meno (rischi comunque, ma rischi di meno).
      • Kremmerz scrive:
        Re: dico, ben SETTE denunciati ...
        Datti allo sharing di pedoporno....a titolo gartuito ovviamente. Rischi meno sia in termini di eventuale carcerazione, sia per quel che riguarda l'aspetto economico!
      • Anonimo scrive:
        Re: dico, ben SETTE denunciati ...
        Rischi meno,ti ricordo che in italia chi scambia materiale pornografico che ritrae minori e' punito con tre anni di galera chi scarica MP3 rischia fino a 4 anni di carcere!!!!!!!!Io mi vergogno di essere cittadino italiano!!!!!!!!!!!!!!!!!!:@
        • Anonimo scrive:
          Re: dico, ben SETTE denunciati ...

          Rischi meno,ti ricordo che in italia chi
          scambia materiale pornografico che ritrae
          minori e' punito con tre anni di galera chi
          scarica MP3 rischia fino a 4 anni di
          carcere!!!!!!!!
          Io mi vergogno di essere cittadino
          italiano!!!!!!!!!!!!!!!!!!:@Ma allora conviene convertirsi da appassionati di musica a pedofili!!! Non ci sono dei corsi?
          • TPK scrive:
            Re: dico, ben SETTE denunciati ...
            - Scritto da: Anonimo

            Rischi meno,ti ricordo che in italia chi

            scambia materiale pornografico che
            ritrae

            minori e' punito con tre anni di galera
            chi

            scarica MP3 rischia fino a 4 anni di

            carcere!!!!!!!!

            Io mi vergogno di essere cittadino

            italiano!!!!!!!!!!!!!!!!!!:@

            Ma allora conviene convertirsi da
            appassionati di musica a pedofili!!! Non ci
            sono dei corsi?Prova con lo Zecchino d'Oro...
          • Anonimo scrive:
            Re: dico, ben SETTE denunciati ...


            Ma allora conviene convertirsi da

            appassionati di musica a pedofili!!!
            Non ci

            sono dei corsi?

            Prova con lo Zecchino d'Oro...GIUSTO!!! Come ho fatto a non pensarci prima!!! :D
          • Anonimo scrive:
            Re: dico, ben SETTE denunciati ...

            Ma allora conviene convertirsi da
            appassionati di musica a pedofili!!! Non ci
            sono dei corsi?Chiedi a qualche prete. Se non trovi preti con il vizietto, fatti indirizzare da un certo Don Fortunato (che dovrebbe navigare di più nelle parrocchie e un po meno in internet).http://www.radicali.it/view.php?id=19110http://www.radicali.it/view.php?id=22386;)
          • Anonimo scrive:
            Re: dico, ben SETTE denunciati ...

            Chiedi a qualche prete. Se non trovi preti
            con il vizietto, fatti indirizzare da un
            certo Don Fortunato (che dovrebbe navigare
            di più nelle parrocchie e un po meno
            in internet).Ma allora questo rappresenta una speranza per tutto il clero. Se riusciamo a farli appassionare agli mp3 li guariamo dalla pedofilia.
          • The_GEZ scrive:
            Re: dico, ben SETTE denunciati ...
            Ciao !
            Ma allora questo rappresenta una speranza
            per tutto il clero. Se riusciamo a farli
            appassionare agli mp3 li guariamo dalla
            pedofilia.NO !Tu sei un istigatore !Tra un po' scaricare MP3 sara' oltre che reato anche peccato ...
        • Brontoleus scrive:
          Re: dico, ben SETTE denunciati ...
          - Scritto da: Anonimo
          Rischi meno,ti ricordo che in italia chi
          scambia materiale pornografico che ritrae
          minori e' punito con tre anni di galera chi
          scarica MP3 rischia fino a 4 anni di
          carcere!!!!!!!!Al riguardo ho già detto tutto quanto dovevo dire nel thread della notizia in questione (che per chi se l'è persa è uscita su PI il 4 ottobre scorso).
        • Anonimo scrive:
          Re: dico, ben SETTE denunciati ...
          - Scritto da: Anonimo
          Rischi meno,ti ricordo che in italia chi
          scambia materiale pornografico che ritrae
          minori e' punito con tre anni di galera chi
          scarica MP3 rischia fino a 4 anni di
          carcere!!!!!!!!
          Io mi vergogno di essere cittadino
          italiano!!!!!!!!!!!!!!!!!!:@Non sei tu che ti devi vergognare , ma bensì chi ha fatto le leggi calando le braghe alle majors. Perciò alla luce di ciò io mi vergogno di avere come governanti simili figuri indegni di essere considerati italiani.
    • Anonimo scrive:
      Re: dico, ben SETTE denunciati ...

      Mi immagino mesi di indagini dei cybercop
      italici per stanare ben SETTE dico
      unoduetrequattrocinqueseiSETTE persone per
      questo gravissimo crimine (sic).
      ora utilizzando la famosa formula di Mao
      (colpirne uno per educarne mille) ne hanno
      educati ... quanto fa? ... settemila?
      ma fatemi il piacere!

      una domanda, se vado davanti ad un asilo a
      fare l'esibizionista rischio di piu o di
      meno che a fare del filesharing?Già, ma a quanto pare questi sette erano in qualche modo legati ad Al Qaeda o forse volevano legarsi... o potevano legarsi. Che ne possiamo sapere? Nel dubbio... ERGASTOLO. Prevenire è meglio che curare, lo dice Bush e lo dice l'Associazione Medici Dentisti Italiani.Propongo di bombardare chiunque faccia file sharing o abbia in mente di farlo o possa comunque farlo ma non voglia farlo. Anzi ho un'idea: costringiamoli a farlo e poi li bombardiamo.
      • Anonimo scrive:
        Re: dico, ben SETTE denunciati ...
        - Scritto da: Anonimo

        Mi immagino mesi di indagini dei
        cybercop

        italici per stanare ben SETTE dico

        unoduetrequattrocinqueseiSETTE persone
        per

        questo gravissimo crimine (sic).

        ora utilizzando la famosa formula di Mao

        (colpirne uno per educarne mille) ne
        hanno

        educati ... quanto fa? ... settemila?

        ma fatemi il piacere!



        una domanda, se vado davanti ad un
        asilo a

        fare l'esibizionista rischio di piu o di

        meno che a fare del filesharing?

        Già, ma a quanto pare questi sette
        erano in qualche modo legati ad Al Qaeda o
        forse volevano legarsi... o potevano
        legarsi. Che ne possiamo sapere? Nel
        dubbio... ERGASTOLO. Prevenire è
        meglio che curare, lo dice Bush e lo dice
        l'Associazione Medici Dentisti Italiani.

        Propongo di bombardare chiunque faccia file
        sharing o abbia in mente di farlo o possa
        comunque farlo ma non voglia farlo. Anzi ho
        un'idea: costringiamoli a farlo e poi li
        bombardiamo.Perchè non bombardiamo te prima di tutto?:)
  • Kremmerz scrive:
    La morte della musica
    Ho idea che inizierò a fare delle copie di backup di tutto il mio materiale originale su dvd, compresso in mp3.E ho come il presentimento che mi cascheranno delle copie lungo i viali delle città...confesso che, alla luce dei fatti, l'idea di comprare una torretta di Princo da 40? ( e non 120 come in Italia) su nierle.com e sfornare dvd zeppi di mp3, mi tenta molto...se il dialogo sul filesharing è questo, direi che bisognerebbe reagire con qualcosa di altrettanto estremo.Ovviamente noi, poveri comuni mortali, siamo sicuramente in svantaggio...oltretutto in mezzo a un mare di indifferenza. Se proprio bisogna morire, meglio farlo in grande stile....una torretta al mese! Se solo lo facessero in 100 persone...non sarebbe nemmeno necessario conoscersi, a che serve?Abbandonate tutto quel che avete, sperando che chi trova i vostri oggetti smarriti abbia la decenza di riabbandonarli, come con il "book-crossing". Come dite? E' illegale? Interessante...come mai i signori che determinano i prezzi folli della musica e intraprendono certe iniziative repressive possono permettersi di parlare in questo modo? Sono persino stufo di parlarne. Ah, dimenticavo, cito da un dizionario qualsiasi...alla voce "musica" si legge:"Arte di combinare più suoni in base a regole definite, diverse a seconda dei luoghi e delle epoche"...è sempre più ufficiale. La musica in quanto arte, in molti casi è definitivamente morta. Sarebbe ora di aggiornare il dizionari...
    • Brontoleus scrive:
      Re: La morte della musica
      - Scritto da: Kremmerz
      l'idea di comprare una torretta di
      Princo da 40? ( e non 120 come in Italia) su
      nierle.com e sfornare dvd zeppi di mp3, mi
      tenta molto...Qui a Napoli (a via Nicotera per chi interessa) il tubo con 100 DVD-R Princo 4x stanno 65 euro.
      • Anonimo scrive:
        Re: La morte della musica
        - Scritto da: Brontoleus

        - Scritto da: Kremmerz

        l'idea di comprare una torretta di

        Princo da 40? ( e non 120 come in
        Italia) su

        nierle.com e sfornare dvd zeppi di mp3,
        mi

        tenta molto...
        Qui a Napoli (a via Nicotera per chi
        interessa) il tubo con 100 DVD-R Princo 4x
        stanno 65 euro.Se li ordini dalla germania per gli stessi dvd paghi 41 euro compresa la spedizione.
        • Anonimo scrive:
          Re: La morte della musica
          Mi daresti qualche sito tedesco interessante per l'acquisto???
          • In_darkness scrive:
            Re: La morte della musica
            http://www.dvd-italia.de/
          • Kremmerz scrive:
            Re: La morte della musica
            Io mi sono trovato benissimo con Nierle.comDunque, prima di tutto devi avere almeno la carta di credito...io ti consiglio di fare come ho fatto io, cioè vai in posta e ti fai quella ricaricabile senza conto corrente (costa 5? + 1? per ogni ricarica da fare allo sportello e 1? di commissione).Il resto è semplice, basta che ti registri e riempi il tuo carrello! Su Nierle ho già fatto 2 ordini. La merce è arrivata sempre non più tardi di 5 giorni lavorativi (la prima volta ho ordinato giovedì sera e mercoledì mattina è arrivato il corriere!). Il trasporto costa 13? sotto i 15 kg. A titolo informativo ti dico che hanno anche ottimi gadget, tipo borse porta cd da 200 pezzi a 9? (assolutamente buone!).La scorsa settimana c'erano camapne da 100 cd-rom philips 52x a 22?...inoltre sono uscite le prime campane di dvd-r Tdk da 25, al prezzo di 18?....fate un pò voi, qui i tdk costano minimo 2,4? l'uno!Ad ogni modo inserisci "nierle" su google con l'opzione lingua italiana e senti anche i pareri di altri. E magari trovi anche altri siti....
      • Kremmerz scrive:
        Re: La morte della musica
        Non lo metto in dubbio....io ho come il presentimento che i dvd che vendono a Napoli siano quelli che arrivano dalla Germania con 25? in più! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: La morte della musica
      - Scritto da: Kremmerz
      Ho idea che inizierò a fare delle
      copie di backup di tutto il mio materiale
      originale su dvd, compresso in mp3.
      E ho come il presentimento che mi
      cascheranno delle copie lungo i viali delle
      città...Grande idea! Davvero!:DMi sa che lo faccio!;)
      • Kremmerz scrive:
        Re: La morte della musica
        Se la cosa dovesse degenerare, mi auguro che lo facciano in molti....in fondo non sarebbe un grandissimo costo...pensa quanti dati puoi mettere anche solo su 10 dvd...considera che in Germania ti vendono campane da 25 dvd vergini a 9?!
  • midori scrive:
    Sono destinati a fallire
    O cambiano modello di vendita e ci danno quello che vogliamo, o falliranno.Cosa vogliamo?Col P2P abbiamo realizzato un desiderio impossibile: arrivare in un "posto" ed uscirne con 30 album senza dover vendere un parente.Lo so. Per molti è solo una smania di possesso, alla fine non sentiremo o vedremo mai quello che scarichiamo, troppa roba! Ma intanto ce l'abbiamo! E 'sti baccala'!!!! Si grattano la pancia e aspettano che un governo che non ha capito un fico secco del problema gli salvi il business!!Invece di capire che decine milioni di persone che, con o senza P2P, comprebberebbero si e no 2 cd all'anno sono improvvisamente diventate potenziali clienti ed enormi consumatori della loro roba!Venditori di contenuti! Non siete capaci di capire il mercato! DOVRETE FALLIRE! Funziona cosi'! Rassegnatevi!O spremetevi il cervello e cercate di trovare un sistema che ci soddisfi e che vi faccia guadagnare come adesso! (o mooolto di piu'!)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono destinati a fallire
      - Scritto da: midori
      O cambiano modello di vendita e ci danno
      quello che vogliamo, o falliranno.

      Cosa vogliamo?
      Col P2P abbiamo realizzato un desiderio
      impossibile: arrivare in un "posto" ed
      uscirne con 30 album senza dover vendere un
      parente.
      Lo so. Per molti è solo una smania di
      possesso, alla fine non sentiremo o vedremo
      mai quello che scarichiamo, troppa roba! Ma
      intanto ce l'abbiamo!

      E 'sti baccala'!!!! Si grattano la pancia e
      aspettano che un governo che non ha capito
      un fico secco del problema gli salvi il
      business!!guarda che copiare musica era illegale anche con i governi precedenti, ed è illegale per QUALSIASI governo in qualsiasi stato.
      Invece di capire che decine milioni di
      persone che, con o senza P2P,
      comprebberebbero si e no 2 cd all'anno sono
      improvvisamente diventate potenziali clienti
      ed enormi consumatori della loro roba!

      Venditori di contenuti! Non siete capaci di
      capire il mercato! DOVRETE FALLIRE! Funziona
      cosi'! Rassegnatevi!

      O spremetevi il cervello e cercate di
      trovare un sistema che ci soddisfi e che vi
      faccia guadagnare come adesso! (o mooolto di
      piu'!)
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono destinati a fallire


        Invece di capire che decine milioni di

        persone che, con o senza P2P,

        comprebberebbero si e no 2 cd all'anno
        sono

        improvvisamente diventate potenziali
        clienti

        ed enormi consumatori della loro roba!



        Venditori di contenuti! Non siete
        capaci di

        capire il mercato! DOVRETE FALLIRE!
        Funziona

        cosi'! Rassegnatevi!Scusa ma come funziona 'sto mercato?Mercato è un posto dove si compra e si paga... qua è tutto gratti... :) Alle volte certe filosofie mi sorperndono: consumare di più e non pagare niente... come sei intelligente!!!
        • midori scrive:
          Re: Sono destinati a fallire



          Venditori di contenuti! Non siete

          capaci di


          capire il mercato! DOVRETE FALLIRE!

          Funziona


          cosi'! Rassegnatevi!
          Scusa ma come funziona 'sto mercato?
          Mercato è un posto dove si compra e
          si paga... qua è tutto gratti... :)
          Alle volte certe filosofie mi sorperndono:
          consumare di più e non pagare
          niente... come sei intelligente!!!Semplice: vogliamo tutto quello che ci pare ad un prezzo umano.Questo devono capire.Sono certo che CHIUNQUE sarebbe disposto a pagare un prezzo ragionevolmente basso per stare tranquillo sia con la coscienza che con la legge.E comunque che gratis e gratis! Non ho mai parlato di gratis! Se non leggi tutto quello che scrivo in un messaggio, è normale che non capici, caro Mr. Anonimo...Dicevo anche:
          O spremetevi il cervello e cercate di trovare un
          sistema che ci soddisfi e che vi faccia guadagnare
          come adesso! (o mooolto di piu'!)==================================Modificato dall'autore il 09/10/2004 15.16.51
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono destinati a fallire
          - Scritto da: Anonimo



          Invece di capire che decine
          milioni di


          persone che, con o senza P2P,


          comprebberebbero si e no 2 cd
          all'anno

          sono


          improvvisamente diventate
          potenziali

          clienti


          ed enormi consumatori della loro
          roba!





          Venditori di contenuti! Non siete

          capaci di


          capire il mercato! DOVRETE FALLIRE!

          Funziona


          cosi'! Rassegnatevi!


          Scusa ma come funziona 'sto mercato?
          Mercato è un posto dove si compra e
          si paga... qua è tutto gratti... :)

          Alle volte certe filosofie mi sorperndono:
          consumare di più e non pagare
          niente... come sei intelligente!!!Capire il mercato significa adattare il tuo business ai cambiamenti. In questo caso anzichè alzare gli scudi alle nuove tecologie sfruttare le medesime e cambiare i sistemi di distribuzione della musica. Ma non proponendo 1 euro a brano (pensano che la gente abbia scritto in fronte "seconda fermata a destra"??) ma bensì a 30 cent a brano.1 euro a brano è un autentica presa per il C..... perchè se io mi scarico i brani di un Cd che di solito sono 15 /20 io mi spendo la bellezza di 15/20 euro. Per avere poi che cosa??!! 15/20 canzoni a 128 kbs , pagare la connessione, dovermele masterizzare, farmi le copertine ecc...ecc...Lo capisci anche da te che non conviene assolutamente.Però (sembrerà strano) questa è l'unica forma di distribuzione della musica che quei figli di papà delle majors hanno partorito.Si svegliassero un po di più, e accendessero le meningi , che facciano i menager sul serio e non pensino solo alle ville, alle barche e alle Farrari.
      • midori scrive:
        Re: Sono destinati a fallire


        E 'sti baccala'!!!! Si grattano la
        pancia e

        aspettano che un governo che non ha
        capito

        un fico secco del problema gli salvi il

        business!!

        guarda che copiare musica era illegale anche
        con i governi precedenti, ed è
        illegale per QUALSIASI governo in qualsiasi
        stato.Ma noooo, verameeente?Cmq, per qualche arcano motivo oggi è più illegale di ieri...Le leggi odierne tendono molto di piu' a consentire le copie che si fanno per proprio uso ed a sanzionare le copie fatte ad altri.E cmq non c'entra un fico secco con quello che stavo dicendo.Dicevo che sti baccala' invece di capire come fare soldi con questa situazione, cercano inutilmente di mantenere un mercato destinato a morire, quello tradizionale;ed a portare avanti una cosa ridicola come il DRM, che potrà funzionare solo quando il software girerà in sistemi inviolabili...ciauz midori
  • Locke scrive:
    Una domanda...
    Se io compro un gioco per il Gamecube, mi arriva con il bastardissimo bollino SIAE e quindi questi maledetti prendono un po' di soldi.Ma se io compro da un sito italiano che però vende roba di importazione (Jap o Usa) e tali giochi sono privi di bollino, questi maledetti prendono qualcosa o rimangono senza un cent da parte mia?Se così fosse, inizierei a prendere solo giochi USA... tanto il doppiaggio dei VG nel 99% dei casi è orribile, la casa produttrice ha comunque i suoi soldi e io sono felice perchè questi rompipalle non verranno ripagati
    • Anonimo scrive:
      Re: Una domanda...
      se compri extra italia la siae non becca un cent... cmq in teoria saresti tenuto, almeno così ho letto e non so se sia vero, a regolarizzare la tua copia acquistando il bollino e appicicandolo sul cd/dvd/vg importatocosa che sicuramente faranno tutti...:Da tal proposito la siae si vocifera premesse per rendere illegale il commercio di materiale di sua competenza via rete perchè appunto bypassa la sua estorsione... in barba alle regole dell'ecommerce si intende... ma ormai è chiaro che conta solo l'interesse dell'azienza/corporazione di turno, il consumatore serve a un cazzo, sallvo pagare il tutto....
    • Anonimo scrive:
      Re: Una domanda...
      E' illegale, non c'è niente da fare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una domanda...
        - Scritto da: Anonimo
        E' illegale, non c'è niente da fare.Comprare all'estero è perfettamente legale cd e dvd, non perché lo dico io la cui opinione conta meno di zero, ma perché già in passato è stata dibattuta come questione e hanno risposto esperti in materia.
    • Brontoleus scrive:
      Re: Una domanda...
      - Scritto da: Locke
      Ma se io compro da un sito italiano che
      però vende roba di importazione (Jap
      o Usa) e tali giochi sono privi di bollino,
      questi maledetti prendono qualcosa o
      rimangono senza un cent da parte mia?Se non c'è il bollino SIAE alla SIAE non arriva nulla, ma in teoria l'importatore non potrebbe venderlo senza, ma dovrebbe comprare e mettere lui i bollini SIAE.Se invece lo compri da un sito straniero, sei un privato e non lo rivendi, quindi non sei tenuto ad apporre (né comprare, né pagare) il bollino.
      Se così fosse, inizierei a prendere
      solo giochi USA... tanto il doppiaggio dei
      VG nel 99% dei casi è orribile, la
      casa produttrice ha comunque i suoi soldi e
      io sono felice perchè questi
      rompipalle non verranno ripagatiSì solo che i giochi d'importazione USA e JAP costano di più di quelli italiani perché è vero che non paghi la SIAE, ma devi pagarci il trasporto e il guadagno dell'importatore.Se puoi (se il gioco lo consente, se ad esempio è un gioco sportivo o insomma dove puoi andare a tentativi, ammesso che -a differenza mia- non conosci il giapponese, se invece lo sai non ci sono problemi :D ) ti conviene comprare direttamente in Giappone, che lo yen contro l'euro sta crollando in maniera vertiginosa da un anno.Tanto con un paio di titoli ammortizzi le spese di spedizione, e se non hai fretta e aspetti un mesetto con la spedizione normale ti viene a costare veramente poco.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una domanda...
        su che sito vendono i giochi giapponesi?
      • Anonimo scrive:
        Re: Una domanda...
        I giochi all'estero costano di più? ma dove? ma hai visto i prezzi?
        • Locke scrive:
          Re: Una domanda...
          - Scritto da: Anonimo

          I giochi all'estero costano di più?
          ma dove? ma hai visto i prezzi?Se tu compri giochi d'importazione QUI in Italia, paghi ovviamente di più, ma se tu compri direttamente in Germania, Giappone, Inghilterra, UnPostoACaso ecc ecc, è molto probabile che paghi di meno
  • Anonimo scrive:
    Percheeeee'.....
  • Anonimo scrive:
    mi è venuta un'idea
    Perchè per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla mancata modifica della legge Urbani non scriviamo alla nuova trasmissione "Aria pulita" che và in onda su 7Gold, li di solito prendono in considerazione anche la gente comune
    • Anonimo scrive:
      Re: mi è venuta un'idea
      - Scritto da: Anonimo
      Perchè per sensibilizzare l'opinione
      pubblica sulla mancata modifica della legge
      Urbani non scriviamo alla nuova trasmissione
      "Aria pulita" che và in onda su
      7Gold, li di solito prendono in
      considerazione anche la gente comuneSì buonanotte! Quella è la trasmissione più leghista-reazionaria del mondo. Se gli dici del filesharing ti attacca il telefono in faccia.Prendono in considerazione la gente comune che dice le cose che piacciono a loro, altrimenti dicono: la devo salutare.... prendiamo un'altra telefonata.
      • Anonimo scrive:
        Re: mi è venuta un'idea
        Invece quel paladino di giustizia di Marrazzo ??? ( mi manda rai3)A lui che piacciono tanto queste cosine per difendere gli utenti, perchè non fa il culo alle major denunciando come i consumatori siano lesi nel loro diritto di usufruire di un prodotto che pagano ( salato) senza che sia pieno di difetti ad OK ( scusate loro le chiamano protezioni per tutelare il tuo diritto di avere della musica legale).E le IENE, e striscia???Ma non vi rendete conto che sono tutti al soldo di qualcuno????
        • Anonimo scrive:
          Re: mi è venuta un'idea
          - Scritto da: Anonimo
          Invece quel paladino di giustizia di
          Marrazzo ??? ( mi manda rai3)Marrazzo fa una trasmissione inguardabile, non è per niente incisivo e alla fine lascia solo un'idea confusa del problema. E' per questo che lo tengono.
          E le IENE, e striscia???
          Ma non vi rendete conto che sono tutti al
          soldo di qualcuno????Saranno al soldi di qualcuno però queste due trasmissioni hanno portato alla luce diversi argomenti che invece erano compito dei giornalisti tradizionali.
          • bloody scrive:
            Re: mi è venuta un'idea
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            E le IENE, e striscia???

            Ma non vi rendete conto che sono tutti
            al

            soldo di qualcuno????

            Saranno al soldi di qualcuno però
            queste due trasmissioni hanno portato alla
            luce diversi argomenti che invece erano
            compito dei giornalisti tradizionali.Concordo, tra l'altro le Iene tempo fa hanno anke realizzato un servizio di denuncia dei prezzi troppo elevati dei Cd, con due famosi cantanti ke si fingevano barboni e cantavano a P.zza di Spagna...
      • Anonimo scrive:
        Re: mi è venuta un'idea
        ma cosa ne è stato della denuncia dei siti ministeriali senza bollino siae?
    • Terra2 scrive:
      Re: mi è venuta un'idea
      - Scritto da: Anonimo
      Perchè per sensibilizzare l'opinione
      pubblica sulla mancata modifica della legge
      Urbani non scriviamo alla nuova trasmissione
      "Aria pulita" che và in onda su
      7Gold, li di solito prendono in
      considerazione anche la gente comuneWow!! 7gold!Quando tutti i 15 telespettatori di "aria pulita" verranno a conoscenza di tutto questo; scoppierà la rivoluzione! :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: mi è venuta un'idea
        - Scritto da: Terra2

        - Scritto da: Anonimo

        Perchè per sensibilizzare
        l'opinione

        pubblica sulla mancata modifica della
        legge

        Urbani non scriviamo alla nuova
        trasmissione

        "Aria pulita" che và in onda su

        7Gold, li di solito prendono in

        considerazione anche la gente comune

        Wow!! 7gold!
        Quando tutti i 15 telespettatori di "aria
        pulita" verranno a conoscenza di tutto
        questo; scoppierà la rivoluzione! :)
        Mavà, per la rivoluzione c'è bisogno che almeno i genitori di conduttore e cameraman guardino la trasmissione! =)))
  • Anonimo scrive:
    la cosa che più mi da fastidio
    è che costoro si fanno beffe dei diritti dei consumatori imponendo sistemi anticopia che ledono la libertà di sentire il cd dove cazzo pare, se ne fregano delle leggi sulla concorrenza e difatti sono state accusate di fare cartello ma hanno patteggiato ( e chissà come mai) negando però il fatto, portano avanti quella rapina legalizzata che è la vendita di dc, fanno lobbysmo pesante invocando la procedura penale per lo sharing di musica e film che diventa un reato più grave di molti altri socialmente più pericolosi....e poi OSANO venire a sensibilizzare, educare, avvertire e dire che la musica va comprata legalmente????? ma stiamo scherzando? ma con che coraggio... sono allibito...ma non comprate più un cd, ma basta, non dategli più un soldo gente!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: la cosa che più mi da fastidio
      già fatto
    • The_GEZ scrive:
      Re: la cosa che più mi da fastidio
      Ciao !
      ma non comprate più un cd, ma basta,
      non dategli più un soldo gente!!!!E' brutto, ma purtoppo hai ragione.
    • Anonimo scrive:
      Re: la cosa che più mi da fastidio
      ...non compro più un cd dal 1997... e mai più ne comprerò:s
    • Anonimo scrive:
      Re: la cosa che più mi da fastidio
      Hai ragione.Come per Sky, Telecom, RC auto, le aziende hanno il potere di imporre qualunque comportamento, legale o meno, a noi piccoli consumatori finali.Ma chi ci dovrebbe proteggere cosa fa?Nulla ovviamente. Almeno che si dimetta...La "campagna di sensibilizzazione" ha funzionato con me. Non scarico da più di un anno ma... non vado al cinema da più di un annonon compro cd da più di un annonon compro dvd da più di un annoLa campagna FUNZIONACiao
      • Anonimo scrive:
        Re: la cosa che più mi da fastidio
        - Scritto da: Anonimo
        Hai ragione.

        La campagna FUNZIONA
        Tutti a zappare!!!!!!!!! chissà che un giorno non ci chiederanno di fare i ministri...... e di salvare il paese.....Barone dello Zwanlandshire(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: la cosa che più mi da fastidio
      Da mesi ormai seguo tutta l'evoluzione del P2P....ho letto di denunce, di siti fatti chiudere, ecc ecc....Mai un cenno ad altre forme ''illegali'' , come registrare brani integri con un masterizzatore audio collegato ad uno dei tanti canali satellitari a tema musicale ( costo del masterizzatore audio poco più di 250 euro , assai inferiore al costo di un pc ), pur avendo una qualità CD.Tutto sembra ruotare attorno al computer, agli utenti del web che , ovvio, sono assai maggiori di coloro che ascoltano e registrano ( in digitale ) la musica da altre fonti.Allora mi chiedo : acquisto un pacchetto SKY, ascolto e registro musica in formato digitale e nessuno dice nulla. Compro un pc, mi connetto e registro la stessa musica e mi fanno passare al pari di un delinquente, da perseguire e punire.Io davvero non capisco. Mi sembra tutto così confuso. Le nuove tecnologie consentono operazioni che solo 3 o 4 anni fa erano impensabili e questi signori ( le case discografiche ), si ostinano a non voler stare al passo con i tempi. Basta entrare in un qualsisi musicstore per vedere dove cadono gli acquisti, ovvero su cd ''in offerta'' , a dimostrazione che è il prezzo ad indurre all'acquisto. Altra osservazione : i mancati guadagni delle case discografiche sono del tutto fittizzi, in quanto un utente che si scarica 50 album, mai e poi mai li avrebbe comprati causa il collasso delle proprie finanze. Quindi quei 50 album scaricati, non sono affatto 50 album NON COMPRATI.Il P2P è invece una forma GRATUITA di pubblicità di cui i musicisti e gli artisti godono e lo scotto da pagare è il vedersi un proprio brano scambiato da un pc all'altro.Ci sono artisti che pagherebbero per vedere il loro brano scambiato, ma ciò non avviene.....Care le mie belle case discografiche e soprattutto cara la mia bella SIAE, il futuro è inarrestabile. le nuove tecnologie pure.... Date un ochhio ai dati di vendita dei settimanali che abbinano un CD o un DVD ( panorama, L'Espresso ) a prezzi modici.....le loro vendite VOLANO. Un'ultimissima osservazione, poi non rompo più : l'ultimo Cd di SanRemo, erano anni ed anni che un CD non vendeva così tante copie. Motivo ???? Un prezzo accessibilissimo.Alla facciazza della vostra continua politica repressiva e succhiasoldi.Ale
    • Anonimo scrive:
      Re: la cosa che più mi da fastidio
      - Scritto da: Anonimo
      ma non comprate più un cd, ma basta,
      non dategli più un soldo gente!!!!....io non compro + cd per il semplice fatto che non esiste + nulla (per i miei gusti) che valga la pena di comprare.... Non considero "musica" tutte quelle puttanate che passano su MTV o sulle radio commerciali, per cui il problema non si pone....A me la cosa che fa veramente girare le p...e è che quando vado al cinema a vedermi un film devo subirmi il pistolotto sulla pirateria, quando fuori, davanti al cinema c'è il solito senegalese coi dvd a 5/10 euro, compreso il titolo in programmazione!!!! E a me venite a rompere i co....ni?!?!?! MA FATELO VEDERE A LORO, NON A ME CHE HO PURE PAGATO IL BIGLIETTO!!!!!!! :@:@:@
    • Anonimo scrive:
      Re: la cosa che più mi da fastidio
      tanto questi FDP che altro non sono perkè sono solo FDP, hanno messo la tassa sui CD vergini in PREVISIONE che noi compiamo un NON-REATO.Trall'altro in italia non esiste la spuuosizione di reato se non erro ma nn ne sono sicuro.
      • Anonimo scrive:
        Re: la cosa che più mi da fastidio
        Io non compro più cd/dvd/videocassette e non vado al cinema da 4 anni e ho intenzione di continuare così. I cd vergini li compro in Germania, così aggiro pure la tassa in favore della SIAE. Saluti!
    • Anonimo scrive:
      Re: la cosa che più mi da fastidio
      SOLUZIONE semplice ma concreta.Esistono una infinità di radio ascoltabili in streaming (senza pubblicità)su Internet con qualità 128 Kbs.Esistono anche programmi che registrano la radio in streaming e trasformano il segnale in mp3.In questo caso chi paga major e/o SIAE per la messa in onda è la stazione radiofonica, e non l'utente finale.Semplice, efficace e ...legale.P.S. Il software che trasforma in mp3 nomina il file, lo numera ed inserisce anche l'ID3TAG.AhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAhAh(risata a crepapelle)
  • Anonimo scrive:
    NON USATE PROGRAMMI CRIPTATI :
    Attireranno le attenzioni dei cybercop...a loro nn manca nulla,prima o poi beccheranno pure li'....se proprio il download cè l'avete nel sangue restate dove siete
    • Anonimo scrive:
      Re: NON USATE PROGRAMMI CRIPTATI :
      - Scritto da: Anonimo
      Attireranno le attenzioni dei cybercop...a
      loro nn manca nulla,prima o poi beccheranno
      pure li'....se proprio il download cè
      l'avete nel sangue restate dove sietestudia il funzionamento di un p2p criptato e poi torna qui a rileggere il tuo commento, scoprirai cose interessanti su te stesso, per esempio una insana passione inconscia per le figure di cacca.
      • Anonimo scrive:
        Re: NON USATE PROGRAMMI CRIPTATI :
      • Anonimo scrive:
        Re: NON USATE PROGRAMMI CRIPTATI :
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Attireranno le attenzioni dei
        cybercop...a

        loro nn manca nulla,prima o poi
        beccheranno

        pure li'....se proprio il download


        l'avete nel sangue restate dove siete

        studia il funzionamento di un p2p criptato e
        poi torna qui a rileggere il tuo commento,
        scoprirai cose interessanti su te stesso,
        per esempio una insana passione inconscia
        per le figure di cacca.Cresci piuttosto e cerca di capire che se vogliono decriptare, se ci sono in ballo forti interessi e pressioni per farlo, decriptano qualsiasi codice..! Dipende tutto da che livello di agenzie segrete si occupano della cosa.... Se è la sola polizia senza aiuti "particolari" allora puoi essere protetto, altrimenti passi guai doppi...
        • Anonimo scrive:
          Re: NON USATE PROGRAMMI CRIPTATI :

          Cresci piuttosto e cerca di capire che se
          vogliono decriptare, se ci sono in ballo
          forti interessi e pressioni per farlo,
          decriptano qualsiasi codice..! Voglio proprio vedere che decifrano l'OTP (One Time Pad), non che questo sia usato in sistemi p2p. Solo per dire che hai detto una bischerata.In ogni modo, senza andare a cercare algoritmi matematicamente indecifrabili, anche quelli normali possono richiedere una potenza di calcolo tale da essere considerati, al giorno d'oggi, indecifrabili.Se avessi ragione tu la scienza crittografica non avrebbe motivo di esistere, o meglio, di essere applicata ogni giorno in una infinità di transazioni.Bye
          • Anonimo scrive:
            Re: NON USATE PROGRAMMI CRIPTATI :
            [cut]
            Voglio proprio vedere che decifrano l'OTP
            (One Time Pad), non che questo sia usato in
            sistemi p2p. Solo per dire che hai detto una
            bischerata.[cut]La chiave di codifica deve essere di lunghezza non inferiore a quella del messaggio da cifrare. Provate ad indovinare quanto deve essere lunga la chiave per cifrare 700 Mb di robaStanno freschi, anzi freschissimi:D
          • Anonimo scrive:
            Re: NON USATE PROGRAMMI CRIPTATI :


            La chiave di codifica deve essere di
            lunghezza non inferiore a quella del
            messaggio da cifrare. Provate ad indovinare
            quanto deve essere lunga la chiave per
            cifrare 700 Mb di roba
            Stanno freschi, anzi freschissimi
            :Dmagari nell'OTP sarà così...ma in generale no...
          • Anonimo scrive:
            Re: NON USATE PROGRAMMI CRIPTATI :

            La chiave di codifica deve essere di
            lunghezza non inferiore a quella del
            messaggio da cifrare.Vero e infatti non è usato questo algoritmo. Tanto più che la chiave può essere usata una volta sola.Il concetto è che esistono algoritmi indecifrabili (l'OTP sarà maggiormente usato nella crittografia quantistica) e che anche gli altri algoritmi possono essere sufficientemente sicuri dato che per aprirli serve moltissimo tempo.bye
    • Brontoleus scrive:
      Re: NON USATE PROGRAMMI CRIPTATI :
      - Scritto da: Anonimo
      Attireranno le attenzioni dei cybercop...E come? Non possono sapere cosa sta passando.Per decriptare con la forza bruta ci vuole tanto di quel tempo macchina che i miei nipoti saranno polvere prima che possano capire di che si tratta...
      a loro nn manca nullaA loro mancano le chiavi che permettono di decriptare. Se i tempi si accorceranno, allora si useranno chiavi più lunghe. Calcolando che oggi io uso chiavi da 4096 bit... auguri.
    • Anonimo scrive:
      Re: NON USATE PROGRAMMI CRIPTATI :
      e quali sarebbero questi programmi criptati????
      • Anonimo scrive:
        Re: NON USATE PROGRAMMI CRIPTATI :
        L'autore di questo posto è il classico windozziano che crakka le pass dei rar trovati in rete e pensa che tutto il mondo sia cosi...
        • Anonimo scrive:
          Re: NON USATE PROGRAMMI CRIPTATI :
          - Scritto da: Anonimo
          L'autore di questo posto è il
          classico windozziano che crakka le pass dei
          rar trovati in rete e pensa che tutto il
          mondo sia cosi...Secondo me invece è il classico prezzolato che vuole dissuadere dall'utilizzo di tali programmi con i soliti argomenti campati in aria.(C'è ancora chi sventola l'utilizzo della crittografia come 'aggravante' mentre questo punto è stato tolto dalla Urbani quando ancora era solo un decreto legge)
  • Anonimo scrive:
    la cambiamo 'sta urbani?
    non doveva cambiare subito????!!!!!!!!!!!!che palle ha raccontato???????e cortiana ecc dove sono?che hanno risolto?tutto dimenticato??
    • Anonimo scrive:
      Re: la cambiamo 'sta urbani?
      - Scritto da: Anonimo
      non doveva cambiare subito????!!!!!!!!!!!!

      In teoria... si.. in pratica: mai credere alle promesse di un politico.

      che palle ha raccontato???????
      Le solite raccontate da gente della sua risma..

      e cortiana ecc dove sono?
      Boh, penso spariti nel nulla.
      che hanno risolto?
      Niente, perche' pensavate veramente che si sarebbe ottenuto qualcosa?
      tutto dimenticato??No, me ne ricordo bene: infatti mi guardo bene dal votare i figli di puttana che hanno fatto il pasticcio.Saluti,ByUlix Amiga lover since 1985
    • TrollSpammer scrive:
      Re: la cambiamo 'sta urbani?
      Siamo in italia, una nazione di INGORDI, cosa credi che gliene freghi a loro... tanto la gente è furba e li rivota pure :$
  • Anonimo scrive:
    I soliti SPIONI
    Non comprate mai + 1 ciddi. Fateli fallire.Fateli chiudere questi parassiti delle major.
    • Anonimo scrive:
      Re: I soliti SPIONI
      i capoccioni delle mayor hanno gia fatto un sacco di soldi, se qualcuno riuscisse a farli quasi fallire tirerebbero in ballo la situazione dei loro poveri dipendenti che si fanno il culo tutti i mesi per portare la pagnotta a casa.
      • Anonimo scrive:
        Re: I soliti SPIONI
        - Scritto da: Anonimo
        i capoccioni delle mayor hanno gia fatto un
        sacco di soldi, se qualcuno riuscisse a
        farli quasi fallire tirerebbero in ballo la
        situazione dei loro poveri dipendenti che si
        fanno il culo tutti i mesi per portare la
        pagnotta a casa.guarda che già lo hanno fatto.. al posto di dire che non potranno pagare il cachet della britney hanno detto che lasceranno a casa migliaia di lavoratori... colpa del p2p ovviamente... la nuova piaga del millennio... eh già...
      • Anonimo scrive:
        Re: I soliti SPIONI

        i capoccioni delle mayor hanno gia fatto un
        sacco di soldi, se qualcuno riuscisse a
        farli quasi fallire tirerebbero in ballo la
        situazione dei loro poveri dipendenti che si
        fanno il culo tutti i mesi per portare la
        pagnotta a casa.Il brutto è proprio che alla fine andrebbero di mezzo quelli che lavorano senza poter decidere il vergognoso comportamento aziendale, nè intascare lo stipendio dei capi... insomma doppia fregatura :(Cmq detto questo, inimicarsi i clienti paganti è una politica suicida, alla lunga per qualunque tipo di azienda!Boicottiamo tutti!!! Quindi sarà bene che i dipendenti pensino a come riconvertirsi a fare un altro lavoro quando saranno licenziati o cassintegrati (nè più nè meno di molti che -ancora per poco- lavorano nel tessile o nella meccanica e tra un po' nell'edilizia, insomma imho tra 5 anni direi che mezza italia chiude baracca, preceduta dal crollo del mercato immobiliare e seguita da cose ben peggiori)...
    • Brontoleus scrive:
      Re: I soliti SPIONI
      - Scritto da: Anonimo
      Non comprate mai + 1 ciddi. Fateli fallire.
      Fateli chiudere questi parassiti delle major.Già fatto.Smesso di comprare CD musicali dal 1997.Di originale compro giusto qualche DVD, ma solo quelli che realmente m'interessano.
  • Anonimo scrive:
    Le solite imprecisioni di Mazza
    "Le persone che amano la musica dovrebbero comprarla online e non scambiarla illegalmente. Se continuano a farlo commettono un furto e devono affrontarne le conseguenze legali"Furto ? Peccato che la Cassazione non la pensi così :Corte di Cassazione, Sezione IV Penale,Sentenza 13 novembre 2003 - 29 gennaio 2004, 3449 (02110/2003) OSSERVA LA CORTEIndipendentemente da ogni altra argomentazione, è inevitabile considerare che la copiatura dei files da CD o da HD in altro non consiste se non in una "duplicazione" di tali files (analoga al risultato di un procedimento fotografico, se pure tecnicamente cosa ben diversa), tanto che i files in possesso del detentore del CD o del computer sul quale sia installato l'hard-disk contenenti i files rimangono memorizzati sul medesimo supporto sul quale si trovavano, mentre di essi il soggetto, presunto agente nel reato di furto, entra in possesso di un copia, senza che la precedente situazione di fatto (e giuridica) venga modificata a danno del soggetto già possessore di tali files.E così come non può certo affermarsi che mediante processo fotografico si possa spossessare il titolare di un bene materiale corporeo (o di una res), così, allo stesso modo, non può affermarsi che lo spossessamento avvenga mediante il processo di copiatura dei files informatici.Ne consegue, per la non configurabilità del reato di furto dei files mediante duplicazione (o copiatura), la mancata configurazione del fumus commissi delicti, necessario presupposto del disposto sequestro.La non compiuta spiegazione, in provvedimento impugnato, della modalità concreta dell'affermato spossessamento ad opera dell'indagato, implica il lamentato difetto di motivazione, ed esige annullamento con rinvio dei provvedimento impugnato per nuovo esame sul punto.Qui la sentenza completa :http://www.penale.it/giuris/cass_026.htm
    • Anonimo scrive:
      Re: Le solite imprecisioni di Mazza
      sono quelli delle major che stanno tantando di "educare" il popolo al fatto che copiare un file equvale a rubare....:e comunque mazza non mi sembra nuovo a sparate di questo tipo.... se non ricordo male sventovala già lo spauracchio della galera in epoca pre-urbani, tanto per fare disinformazione....mi chiedo che senso abbia la fimi e chi la mantiene....
      • Brontoleus scrive:
        Re: Le solite imprecisioni di Mazza
        - Scritto da: Anonimo
        sono quelli delle major che stanno tantando
        di "educare" il popolo al fatto che copiare
        un file equvale a rubare....:Mi piacerebbe dirgli questo:1) Prendo un tuo brano e ne faccio una copia. Adesso entrambi abbiamo una copia ciascuno del brano e possiamo ascoltarcelo entrambi, anche contemporaneamente.2) Prendo la tua automobile e la rubo. Adesso io ho la tua automobile, tu non ce l'hai più.Se esistessero i replicatori di materia inseriremmo l'automobile in un replicatore, e ne uscirebbe una copia che userei io mentre tu useresti la tua automobile. Ma la materia allo stato attuale non è duplicabile, mentre i file (e qualunque cosa sia riconducibile a dei file) sì.
        • TPK scrive:
          Re: Le solite imprecisioni di Mazza
          - Scritto da: Brontoleus
          Se esistessero i replicatori di materia
          inseriremmo l'automobile in un replicatore,
          e ne uscirebbe una copia che userei io
          mentre tu useresti la tua automobile. Ma la
          materia allo stato attuale non è
          duplicabile, mentre i file (e qualunque cosa
          sia riconducibile a dei file) sì.Se esistessero i replicatori di materia sarebbero illegali. :s
          • Anonimo scrive:
            Re: Le solite imprecisioni di Mazza
            - Scritto da: TPK

            - Scritto da: Brontoleus

            Se esistessero i replicatori di materia

            inseriremmo l'automobile in un
            replicatore,

            e ne uscirebbe una copia che userei io

            mentre tu useresti la tua automobile.
            Ma la

            materia allo stato attuale non è

            duplicabile, mentre i file (e qualunque
            cosa

            sia riconducibile a dei file) sì.

            Se esistessero i replicatori di materia
            sarebbero illegali.
            :sPotremmo tutti avere una Federica Fontana in casa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Le solite imprecisioni di Mazza
          • Anonimo scrive:
            Re: Le solite imprecisioni di Mazza
          • Anonimo scrive:
            Re: Le solite imprecisioni di Mazza
          • Anonimo scrive:
            Re: Le solite imprecisioni di Mazza
          • Anonimo scrive:
            Re: Le solite imprecisioni di Mazza
    • Anonimo scrive:
      Re: Le solite imprecisioni di Mazza
      - Scritto da: Anonimo
      Qui la sentenza completa :
      www.penale.it/giuris/cass_026.htm Molto interessante, finalmente non parla un ipocrita invasato ideologico ma una persona con cognizione di causa, sono molto interessato a quella pagina web ma è inaccessibile ora alle 08:17 di mattina.Puoi ripostare l'url? Hai salvato una copia?Se l'url è corretto non voglio neanche immaginare perché sia sparita... : - )
      • Anonimo scrive:
        Re: Le solite imprecisioni di Mazza


        Qui la sentenza completa :

        www.penale.it/giuris/cass_026.htm [CUT]
        interessato a quella pagina web ma è
        inaccessibile ora alle 08:17 di mattina.A me funziona... (9.43)
    • Anonimo scrive:
      Re: Le solite imprecisioni di Mazza
      è solo un crodino
    • Anonimo scrive:
      Re: Le solite imprecisioni di Mazza
      peccato che non c'entri un emerito c**** con la copia di mp3/film/etc protetti da copyright
      • Anonimo scrive:
        Re: Le solite imprecisioni di Mazza
        - Scritto da: Anonimo
        peccato che non c'entri un emerito c**** con
        la copia di mp3/film/etc protetti da
        copyrightNo,infatti: la sentenza riguarda la copia di patatine da un hard disk ad un altro.
  • Anonimo scrive:
    milioni e milioni di criminali
    Allora milioni e milioni di persone nel mondo sono dei schifosi criminali che scambiano musica e non solo criminali di tutte l'ìeta' e entrambi i sessi dico criminali che devono pagare con risarcimenti e carcere milioni e milioni dico perhce' alla gogna poi vanno afinire solo in pochi ...ora mi soffermo è penso, sensibilizzazione? come denunciando delle persone e roviandogli la vita'?! vogliono sensibilizzare punendo? questa per loro è la retta via? e se la legge è uguale per tutti che arrestino milioni e milioni è non la agnello di pascqua...saluti.... :@
    • Anonimo scrive:
      Re: milioni e milioni di criminali
      - Scritto da: Anonimo
      Allora milioni e milioni di persone nel[cut]no, si tratta si terrorismo e minacce dirette alla massa degli utilizzatori, soprattutto minacce; in perfetto stile mafioso!
  • Brontoleus scrive:
    "Vi avevamo avvertito"?
    Anche noi.Sotto coi P2P crittati, ragazzi ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: "Vi avevamo avvertito"?
      Devono ammortizzare il prezzo pagato per aver noleggiato...il governo.
      • TrollSpammer scrive:
        Re: "Vi avevamo avvertito"?
        - Scritto da: Anonimo
        Devono ammortizzare il prezzo pagato per
        aver noleggiato...il governo.più che noleggiato direi comprato :D
    • Anonimo scrive:
      Re: "Vi avevamo avvertito"?
      - Scritto da: Brontoleus
      Anche noi.
      Sotto coi P2P crittati, ragazzi ;)Ok, i programmi non mancano..........Forza Winny.........
      • Anonimo scrive:
        Re: "Vi avevamo avvertito"?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Brontoleus

        Anche noi.

        Sotto coi P2P crittati, ragazzi ;)

        Ok, i programmi non mancano..........
        Forza Winny.........e quali sono i migliori programmi :) ? mah !!! :'(
        • Brontoleus scrive:
          Re: "Vi avevamo avvertito"?
          - Scritto da: Anonimo
          e quali sono i migliori programmi :) ? mah
          !!! :'(Winny, WASTE, MUTE, Anonymous ANT P2P, solo per citare i primi che mi vengono in mente.
    • Anonimo scrive:
      Re: "Vi avevamo avvertito"?
      MUTE: http://mute-net.sourceforge.net/C'e' qualcuno che lo usa?
    • Anonimo scrive:
      Re: "Vi avevamo avvertito"?
      - Scritto da: Brontoleus
      Anche noi.
      Sotto coi P2P crittati, ragazzi ;)Evitiamo di scaricare le ultime uscite
Chiudi i commenti