Un robot per socializzare

Un esserino giapponese prende posto sulla scrivania per avvertire dell'arrivo di nuovi tweet

Siete patiti delle suonerie stravaganti sui cellulari e dei bambolotti danzanti che vi avvisano dell’arrivo di nuovi SMS? Se la risposta alla domanda è affermativa, siete il giusto target per il nuovo Coconatch Robot , il gadget che giunge dal Giappone con furore per avvisarvi in modo bizzarro dell’arrivo di nuovi messaggi sul vostro account Twitter.

Coconatch

Coconatch è un piccolo avatar che, collegato alla porta USB, inizia ad illuminarsi ed a danzare su tutta la scrivania non appena un tweet raggiunge il vostro account attestato sul noto social network. Il funzionamento è molto semplice: è sufficiente configurare Twitter affinché le notifiche vengano inoltrate ad un indirizzo email univoco al quale è associato il piccolo robot e, per ogni notifica, Coconatch inizierà a ballare, sfoggiando tutta una serie di colori grazie ai suoi LED integrati.

I differenti colori con i quali il robot si illumina dipendono dal contesto del tweet, dalla presenza di particolari parole, espressioni o emoticon contenuti all’interno del messaggio che vi ha raggiunto.

Nonostante Coconatch sia pensato appositamente per Twitter, in realtà può essere utilizzato con qualsiasi altro social network o con qualsiasi servizio di notifica che supporti il reindirizzamento delle email verso un indirizzo esterno: sarà sufficiente indicare l’account di Coconatch per ricevere le notifiche relativamente a differenti servizi.
Purtroppo, allo stato attuale, Coconatch non è in grado di differenziare i colori o le danze in base al servizio dalla quale si riceve la notifica.

Tutti gli amanti di questi eccentrici notifier animati potranno acquistarne uno sul sito del produttore , al prezzo di 65 dollari, sfidando la lingua giapponese.

( via Thenextweb )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Steve Robinson Hakkabee scrive:
    più si va avanti
    e più la storia di apple sta diventando simile a quella di microsoftmah...
    • Deus Ex Machina scrive:
      Re: più si va avanti
      no, è molto peggio.Microsoft non aveva l'orda di fanboy alle spalle, non è mai stata modaiola, o se lo era, lo era fra i nerd, quando i nerd non erano affatto di moda.Oggi Apple è di moda tra i nerd, e i nerd sono di moda nella società, specialmente quelli modaioli che seguono il filone Apple. i prodotti Apple sono come le mutande di D&G. Belli ? certo.. di moda ? certo.. costosi ? certo... utili ? MAH! migliori ? MAH !
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: più si va avanti
      Apple non è simile a M$.È peggio, molto peggio. Ti basta pensare a Palladium e al trusted computing: M$ ne aveva solo parlato, apple l'ha fatto per davvero.
      • zuzzurro scrive:
        Re: più si va avanti
        E guarda a caso M$ era brutta e cattiva.Apple no, fa bene, è santa!!!! :DIo in passato in altri luoghi, quando avevo ancora le mani "molto in pasta" a livello di security, criticavo parecchio M$.Ora non la critico più (a dir la verità non "critico" più nessun SO o software, a parte i miei e quelli dei miei collaboratori :D) perchè ho capito che l'informatica è una ruota panoramica che gira e che più si stà in alto più si diventa cattivelli :) .
  • Deus Ex Machina scrive:
    Android
    Boh Io uso Android... Sicuramente tracciano anche le mie di abitudini, ma perlomeno io riesco ancora a svegliarmi anche nel 2011, e d'inverno il telefono non mi resta in modalità cuffie dovendo (letto su Wired di dicembre) "Aggiornare il firmware, non perchè sia un problema di software ma perchè l'iPhone, scaldandosi con l'aggiornamento, elimina l'umidità che lo blocca" (questa me la sono scannerizzata ingrandita e appesa in ufficio) inoltre riesco anche ad effettuare chiamate senza che cada la linea :D
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: Android
      In effetti, quelli di Apple farebbero meglio a preoccuparsi di più per la sveglia che si è di nuovo inceppata.
      • zuzzurro scrive:
        Re: Android
        Ma se proprio ieri... chi era... NODO! Sì era lui, ha detto che sul suo ha funzionato tutto.Probabilmente anche su quello di Ruppolo e degli altri ha funzionato tutto. (rotfl)Basta avere fettine di mela davanti agli occhi e tutto va bene :D
        • rover scrive:
          Re: Android
          Quelli si svegliano perchè in casa cominciano a strillare che è ora di pranzo.Altro che veglia dell'aifone bacatone!Ma tornando alle app; si può sapere che verifiche fanno a Cupertino, visto l'esito?Oppure si limitano a verificare che sia compatibile col portafogli di Jobs?
Chiudi i commenti