Un robot scaldotto

Ti segue dove vai e riscalda gli ambienti più freddi

Potrebbe essere considerato un cugino alla lontana dei Roomba e degli altri robot aspirapolvere che hanno invaso il mercato degli elettrodomestici ad alta tecnologia in questi ultimi tempi. Questo automa però non ha nessuna voglia di pulire il vostro appartamento, ma è capace comunque di tornare utile, soprattutto quando si sente freddo. Infatti HAgent , così come è stato battezzato dai suoi inventori, è capace di riscaldare gli ambienti più freddi di una casa o un ufficio. Niente di straordinario, si potrebbe pensare, visto che di sistemi di riscaldamento locale ve ne sono a bizzeffe, come ad esempio le stufe alogene o i termoventilatori.

robot

Questo robot, però, fa di più. Grazie ai suoi sensori e al materiale con cui è stato costruito, HAgent è capace di captare qual è il locale o la zona dell’appartamento più caldi. Individua quindi eventuali fonti di calore nelle vicinanze (come termosifoni, camini e via discorrendo). Avvicinandosi a questi, quindi, è capace di assorbirne il calore, posizionandosi a una distanza di sicurezza dalla fonte di calore individuata. Quando poi un occupante si sposta in una stanza ad una temperatura inferiore, H-Agent segue l’abitante, individua la differenza di temperatura e emette il calore immagazzinato in precedenza.

Il robot, quindi, non genera da sé del calore, ma lo assorbe e lo restituisce all’ambiente meno caldo, a seconda dei gradienti di temperatura che si generano. Così facendo, l’unica alimentazione necessaria è quella per il suo movimento e per il mantenimento dell’elettronica dei sensori e del sistema di assorbimento/rilascio. Per questo, per rendere ancora più efficiente il tutto, è possibile anche alimentare HAgent con un mini-pannello solare integrato.

(via Gizmodo )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Sandro kensan scrive:
    In Germania...
    http://gs.statcounter.com/#browser-DE-monthly-200901-201201In Germania Firefox ha già stracciato tutti i concorrenti e viaggia su cifre superiori al 50%.
  • Nome e cognome scrive:
    ovvio
    Certo che è più sicuro, ci sono talmente tanti siti che si caricano male, plugin mancanti e incompatibilità che non ci girano neppure i worm per non parlare dei software utili come poi un sacco di cose utili
    • lol scrive:
      Re: ovvio

      Certo che è più sicuro, ci sono talmente tanti
      siti che si caricano male, plugin mancanti e
      incompatibilità che non ci girano neppure i worm
      per non parlare dei software utili come poi un
      sacco di cose
      utiliil ritorno agli standard _del web_ è una cosa oramai vecchia anche x m$ aggiornati troll.
  • Stefano Fraccaro scrive:
    Script lato client
    Mah... io consiglio FireFox+NoScript anche oggi! A mio avviso è una soluzione più efficace della sandbox. Forse ne rimetterà un pò l'esperienza utente ma la disabilitazione di default degli script lato client sarebbe una cosa da integrare in TUTTI i browser : tanti soldi risparmiati alle famiglie e meno zombie in giro per Internet
    • Funz scrive:
      Re: Script lato client
      - Scritto da: Stefano Fraccaro
      Mah... io consiglio FireFox+NoScript anche oggi!
      A mio avviso è una soluzione più efficace della
      sandbox. Forse ne rimetterà un pò l'esperienza
      utente ma la disabilitazione di default degli
      script lato client sarebbe una cosa da integrare
      in TUTTI i browser : tanti soldi risparmiati alle
      famiglie e meno zombie in giro per
      InternetQuoto, non credo che Chrome possa battere in sicurezza un Firefox ben equipaggiato con Noscript, Adblock+, Ghostery, BetterPrivacy, HTTPSEverywhere, ShareMeNot... Anche un novellino farebbe meglio a informarsi su tutti questi strumenti invece che accontentarsi della pappa pronta.
      • rbauer scrive:
        Re: Script lato client
        - Scritto da: Funz
        Quoto, non credo che Chrome possa battere in
        sicurezza un Firefox ben equipaggiato con
        Noscript, Adblock+, Ghostery, BetterPrivacy,
        HTTPSEverywhere, ShareMeNot...

        Anche un novellino farebbe meglio a informarsi su
        tutti questi strumenti invece che accontentarsi
        della pappa
        pronta.Veramente dimostri di essere tu il vero novellino ehh.Chrome (e cloni come Iron, Dragon, ecc.) è tecnicamente e oggettivamente più sicuro di Firofox: oltre ad ogni proXXXXX per tab (il che significa, per farla breve, maggior isolamento in memoria di quella scheda/tab, quindi se "cade" lei non cade l'intero browser; tale comportamento è cmq modificabile, per esempio un proXXXXX per ogni dominio visitato), usa la sandbox dell'os windows (lo fa anche l'IE recente) e quindi livelli di integrità annessi (molto importanti per l'isolamento dalle zone calde del sistema operativo). Firefox in tal senso è ancora mooooolto indietro.
        • Funz scrive:
          Re: Script lato client
          - Scritto da: rbauer
          - Scritto da: Funz


          Quoto, non credo che Chrome possa battere in

          sicurezza un Firefox ben equipaggiato con

          Noscript, Adblock+, Ghostery, BetterPrivacy,

          HTTPSEverywhere, ShareMeNot...



          Anche un novellino farebbe meglio a informarsi
          su

          tutti questi strumenti invece che accontentarsi

          della pappa

          pronta.

          Veramente dimostri di essere tu il vero novellino
          ehh.
          Chrome (e cloni come Iron, Dragon, ecc.) è
          tecnicamente e oggettivamente più sicuro di
          Firofox: oltre ad ogni proXXXXX per tab (il che
          significa, per farla breve, maggior isolamento in
          memoria di quella scheda/tab, quindi se "cade"
          lei non cade l'intero browser; tale comportamentoSono anni che non mi "cade il browser", eh, e ho l'abitudine di aprire 50-60 tab per volta, a prezzo di un rallentamento del browser durante l'operazione. Con la sandbox e 50-60 processi separati, quale sarebbe l'impatto sul mio PC?
          è cmq modificabile, per esempio un proXXXXX per
          ogni dominio visitato), usa la sandbox dell'os
          windows (lo fa anche l'IE recente) e quindiDomanda da ignorante: tutto questo solo sull'ultimo Windows, vero?
          livelli di integrità annessi (molto importanti
          per l'isolamento dalle zone calde del sistema
          operativo). Firefox in tal senso è ancora
          mooooolto
          indietro.Dopo un decennio di "indurimento" casalingo direi che il mio Firefox è decisamente più sicuro (e rispettoso della mia privacy e volontà di non essere tracciato) di un Chrome liscio.
          • rbauer scrive:
            Re: Script lato client
            - Scritto da: Funz

            in memoria di quella scheda/tab, quindi se

            "cade" lei non cade l'intero browser; tale

            comportamento

            Sono anni che non mi "cade il browser",il che non vuol dire che non accada ancora a vari utenti (basta leggere tanti forum, incluso l'ufficiale) e secondo determinate situazioni che si possono incontrare nella grande eterogeneità del web.Inoltre, SE hai compreso cosa sono e come funzionano le tecnologie che ti ho citato e che costituiscono le fondamenta di Chrome, avrai anche capito che non sono colmabili in alcun modo tramite l'adozione di script/scriptini/estensioni (disponibili tranquillamente anche per chrome) da parte di Firefox.
            Con la sandbox e 50-60 processi separati, quale
            sarebbe l'impatto sul mio
            PC?Sul mio primo netbook (asus 1000h), con basico atom monocore, Win7pro32bit, 2GB ram, Chrome (in realtà uso il clone Iron) gira senza fare una piega (ovviamente rallenta un po' il tutto quando apro una cinquantina e più di tab ma, come già detto, si può fare in modo che usi un unico proXXXXX per tutte le pagine appartenenti ad un medesimo dominio, invece che un proXXXXX per ogni pagina, e lo si può far comportare anche normalmente così come il meno "blindato" multithreading di firefox).

            usa la sandbox dell'os windows

            (lo fa anche l'IE recente) e quindi

            Domanda da ignorante: tutto questo solo
            sull'ultimo Windows,
            vero?Iniziato in maniera più evoluta a partire da Vista e affinato con 7.

            livelli di integrità annessi (molto importanti

            per l'isolamento dalle zone calde del sistema

            operativo). Firefox in tal senso è ancora

            mooooolto indietro.

            Dopo un decennio di "indurimento" casalingo direi
            che il mio Firefox è decisamente più sicuroOggettivamente non è così: cioè se li prendi entrambi lisci, Firefox è oggettivamente meno sicuro di Chrome nelle fondamenta e questo divario tecnologico delle fondamenta non è colmabile in alcun modo tramite l'uso di estensioni/script (peraltro anche chrome ne ha a palate di questi, incluso il suo noscript, ecc.).Per quanto riguarda privacy e tracciamento utente, è da tempo che Chrome permette di disabilitarli (incluso il clientID) e comunque esistono ottimi cloni compatibili di Chrome che in tal senso hanno sradicato tutto partendo dai sorgenti (i già citati Iron, Dragon, ecc.) di chromium (sul quale è basato anche chrome ufficiale).Detto questo, per questioni di sviluppo pure io uso Firefox, per la precisione alcuni suoi più efficienti cloni (soprattutto in campo ottimizzazioni velocità e consumo risorse) e nativi 64bit.
          • Funz scrive:
            Re: Script lato client
            Grazie della risposta :)
      • Sandro kensan scrive:
        Re: Script lato client
        - Scritto da: Funz
        - Scritto da: Stefano Fraccaro

        Mah... io consiglio FireFox+NoScript anche
        oggi!

        A mio avviso è una soluzione più efficace
        della

        sandbox. quoto.
      • Deto scrive:
        Re: Script lato client
        Sei proprio un hacker...
        • Funz scrive:
          Re: Script lato client
          - Scritto da: Deto
          Sei proprio un hacker...No, io non lo sono. Tu che fai lo spiritoso, sai cosa sei?
  • johnny il fenomeno scrive:
    Sinceramente
    Sinceramente dubito che, chrome, sia piu' sicuro degli altri. Forse piu' che una presa di posizione tecnica, e' una presa di posizione "sociale"; cioe' pensata per soddisfare tutti quei luoghi comuni relativi ai browser, e dare alle persone una illusoria percezione di sicurezza.
  • MisterPanda scrive:
    Ormai
    Big G fa politica come la MS dei bei tempi...
    • collione scrive:
      Re: Ormai
      macchè, la Germania lo fa da anniprima consigliavano firefox, adesso chromeevidentemente raccolgono dati sulle vulnerabilità, stilano statistiche e poi danno consigli
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Ormai
      - Scritto da: MisterPanda
      Big G fa politica come la MS dei bei tempi...Già, ma visto che è più trendy pare che nessuno se ne preoccupi
Chiudi i commenti