Un trojan ruba segreti su una centrale

Succede in Giappone e accade ad un impianto di produzione energetica: un incidente del tutto simile era già avvenuto nel 2005. I dettagli circolano sul P2P. Imbarazzo ai massimi storici
Succede in Giappone e accade ad un impianto di produzione energetica: un incidente del tutto simile era già avvenuto nel 2005. I dettagli circolano sul P2P. Imbarazzo ai massimi storici

Osaka (Giappone) – C’è aria di tempesta tra i dirigenti dell’impianto termoelettrico di Owase, nella prefettura di Mie, in Giappone: un trojan con cui è stato infettato un personal computer della struttura di produzione energetica, infatti, ha trasmesso all’esterno dati molto sensibili .

Stando a quanto riporta il Japan Times siamo di fronte ad informazioni che comprendono l’elenco delle infrastrutture della Chabu Electric Power, l’azienda che controlla l’impianto, e una mappa dei locali, con dettagli sulla sala controllo e sulla strumentazione.

Tra le informazioni classificate giunte all’esterno anche le procedure utilizzate su come reagire in caso di penetrazione di sconosciuti nell’impianto e un elenco dei nomi e degli indirizzi degli addetti della società di sicurezza che sorveglia la struttura, più tutta una serie di altre informazioni sul personale.

L’imbarazzo per la Chabu Electric Power è notevolissimo: nel giugno dell’anno scorso i dati tecnici e molte altre informazioni di un impianto nucleare giapponese erano stati veicolati all’esterno da un altro PC infettato da un virus o da un trojan.

A nulla, a quanto pare, sono servite le nuove policy sulla sicurezza introdotte dopo quell’incidente. In quel caso, come in quello della centrale di Owase, le informazioni sottratte hanno iniziato a circolare su Winny , la celebre piattaforma peer-to-peer utilizzata da molte migliaia di giapponesi ogni giorno.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 05 2006
Link copiato negli appunti