Un tweet da 50mila dollari

Un'agenzia immobiliare fa causa ad una locataria. Usando Twitter, avrebbe sparlato della casa presa in affitto

Roma – A Chicago un tweet può costare molto caro. 50mila dollari sarebbero stati richiesti da Horizon Realty Group come risarcimento danni . La persona che dovrebbe sborsarli è una donna di nome Amanda Bonnen, finita nel mirino degli immobiliaristi di Horizon per aver postato a maggio sulla sua pagina Twitter un messaggio in cui faceva capire di aver affittato una casa piena di muffa.

Il messaggio della locataria, non più disponibile data la cancellazione del profilo, pare dicesse: “Chi dice che fa male dormire in un appartamento ammuffito? Per Horizon Realty Group va bene!”.

Certo, la pagina incriminata era pubblica e quindi il messaggio era a disposizione di chiunque volesse leggerlo ma, come è già stato notato , Amanda Bonnan aveva solo 20 follower, il che forse diminuirebbe l’impatto del danno subito dalla società immobiliare.

La dichiarazione rilasciata da Jeff Michael, proprietario dell’agenzia, inoltre, non mostrerebbe una grande apertura al compromesso da parte del gruppo. Michael, come riportato dal Chicago Sun-Times , a proposito del fatto che abbia deciso di adire le vie legali senza prima parlare con la diretta interessata, avrebbe dichiarato che Horizon è una società che “prima fa causa e poi fa domande”.

Tale dichiarazione ha, come prevedibile, alzato un polverone, tanto che il gruppo immobiliare ha dovuto diffondere un documento in cui si è scusato per la dichiarazione iniziale. Nello stesso documento, inoltre, Michael ha affermato che quanto espresso dalla donna nel tweet sarebbe falso.

Dunque, i danni subiti da Horizon Realty Group per diffamazione del marchio ad opera di 140 caratteri ammonterebbero a 50mila dollari. Date le circostanze, non sembra esserci all’orizzonte la volontà delle parti di trattare.

Federica Ricca

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • mah scrive:
    Non ci sono concorrenti validi per ora
    Opera Mini si è dimostrato un gran browser per i dispositivi mobile, però un concorrente valido sarebbe gradito, non solo per avere una scelta ma anche per costringere i sviluppatori ad innovare.
    • Joliet Jake scrive:
      Re: Non ci sono concorrenti validi per ora
      Ad innovare più di Opera?Nel campo dei browser hanno già tutti copiato abbondantemente da Opera: Firefox, Explorer, Safari, etcMi sembra che la propria parte l'abbia fatta... :)
    • Furio Petrossi scrive:
      Re: Non ci sono concorrenti validi per ora
      Per Nokia Skyfire mi sembra un ottimo concorrente, con un buon supporto a silverlight (tecnologia adottata da http://www.rai.tv/ per lo streaming.
      • djbill scrive:
        Re: Non ci sono concorrenti validi per ora
        Uso opera 10 beta 2 sul desktop e usavo Opera Mini su Windows Mobile prima dell'uscita di Skyfire (unico vero concorrente di opera mini sia per la miglior qualità nel "renderizzare" o meglio virtualizzare le pagine che per il supporto ai video...)
      • GGLaTr8la scrive:
        Re: Non ci sono concorrenti validi per ora
        vero. peccato che per farlo usa un proxy inglese e che quindi le dirette rai.tv non siano visualizzabili in alcun modo...
    • Francesco_Holy87 scrive:
      Re: Non ci sono concorrenti validi per ora
      Sì, però è fatto in Java.. Va bene per il multi-piattaforma, ma la batteria mi si scarica più velocemente e le prestazioni sono inferiori in alcuni casi al browser preinstallato sul symbian.
Chiudi i commenti