Un vecchio documento inguaia SCO

Svelato pochi giorni fa da Groklaw, quel testo potrebbe far vacillare le fondamenta costruite da SCO per attaccare IBM e farsi sentire presso gli utenti di Linux


Roma – Pochi giorni fa il noto sito pro open source Groklaw ha svelato l’esistenza di un vecchio accordo fra Unix Systems Laboratories (USL) e la University of California che, a quanto pare, fornisce agli sviluppatori il diritto di ridistribuire buona parte del codice alla base dello Unix di SCO Group .

L’intesa, risalente al 1994, stabilisce molti punti importanti sulla proprietà del codice sorgente di Unix, lo stesso che qualche tempo dopo SCO acquisì dall’ateneo californiano, insieme a vari altri asset su Unix. Questo codice è come noto al centro di alcune cause legali, tra cui quella fra IBM e SCO, in cui quest’ultima rivendica la proprietà di diverse porzioni di Linux.

Stando a quanto riportato nel documento pubblicato da Groklaw, USL avrebbe garantito all’università statunitense la libera riproduzione e ridistribuzione del codice di Unix a terze parti senza il pagamento di royalty e senza alcun tipo di accordo di licenza: l’unico obbligo previsto dall’accordo è quello di riportare il nome dei legittimi possessori dei copyright. Ciò significa, secondo alcuni avvocati, che se all’interno del codice di Linux le note sul copyright sono assenti la responsabilità, al massimo, può essere imputata unicamente agli sviluppatori: in questo caso SCO non potrebbe dunque rivalersi sugli utenti.

Se la validità dell’accordo dovesse essere confermata, Groklaw afferma che rischierebbero poco o nulla anche gli sviluppatori: sarebbe infatti difficile, per SCO, farsi risarcire i danni per la distribuzione non autorizzata di codice libero da royalty.

“Questo accordo sembra minare ulteriormente la posizione di SCO, che del resto è già traballante”, ha commentato Eric Bangeman, di ArsTechnica.com.

SCO non ha ancora commentato il contenuto del documento, ma alcune fonti sostengono che i due utenti Linux denunciati da SCO, DaimlerChrysler e AutoZone, lo presenteranno come prova difensiva.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Non solo patch.. ma anche ..
    Ti dico solo una cosa: che palle. Tu, linux, windows, os/x e il cp/m.Mi avete rinsecchito le balle.
  • Anonimo scrive:
    Re: più fix per OSX che per win...
    Ti dico solo una cosa: che palle. Tu, linux, windows, os/x e il cp/m.Mi avete rinsecchito le balle.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non solo patch.. ma anche ..
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    ..un bel supporto on line tutto
    nuovo...








    docs.info.apple.com/article.html?artnum=14438





    ..Certo che non c'è male ..
    tutta


    un'altra cosa rispetto a Windows..
    Ma

    non


    dicevate sempre che con il Mac
    certi


    problemi erano un ricordo?...:D



    1) si tratta di problemi HD (RAM bacata,

    MOBO difettosa)



    2) Article ID: 14438

    Date Created: January 14, 1994

    Date Modified: June 01, 2004



    (troll) torna a giocare in autostrada...



    (apple)

    Il problema col Mac è che, col
    continuo uso del mouse con un tasto solo,
    diventi stron*o come questi macachi.
    Ma tornate nella vostra gabbietta!!!quando una persona è stupida non perde occasione per ribadire con forza la sua stupiditàbravo...ora torna in autostrada trollino
  • Anonimo scrive:
    Re: Non solo patch.. ma anche ..
    - Scritto da: Anonimo
    Il problema col Mac è che, col
    continuo uso del mouse con un tasto solo,1) al mac puoi collegare qualsiasi mouse 2-3-4 tasti / rotella...
    diventi stron*o come questi macachi.
    Ma tornate nella vostra gabbietta!!!cos'è ti senti inferiore o magari insicuro ?per fortuna che individui come te utilizzano i PC x86...
  • Anonimo scrive:
    Re: Non solo patch.. ma anche ..
    - Scritto da: Anonimo

    Ragazzi', lasciate perdere, un confronto tra
    Windows e Mac non si può proprio
    fare, OSX è su un altro pianeta.
    Sarebbe come confrontare Lino Banfi con
    Robert De Niro.... ...lasciami stare Linetto o saranno volatili per diabetici :D(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: più fix per OSX che per win...
    - Scritto da: Anonimo
    chi erano quelli che dicevano che era l'OS
    più sicuro del mondo ?Quando ha fatto uscire Win2k la MS sapeva che vi erano 16.000 bug non corretti...La differenza é che Mac corregge i bug e MS spera che nessuno se ne accorga...
  • Anonimo scrive:
    Re: Non solo patch.. ma anche ..
    - Scritto da: Anonimo
    ..un bel supporto on line tutto nuovo...

    docs.info.apple.com/article.html?artnum=14438
    Menga, barretta ram difettosa nel....1994!!!!!!!!!Che grande scùùùùp che hai fatto... :|
    ..Certo che non c'è male .. tutta
    un'altra cosa rispetto a Windows.. Ma non
    dicevate sempre che con il Mac certi
    problemi erano un ricordo?...:DEsatto. Il ricordo, ormai fortunatamente appannato, dei problemi che avevo con Wincrost ORA mi fa quasi sorridere, ma fino a otto mesi fa, prima che mi imponessero un Mac quasi a forza, ridevo per non piangere ;)Ragazzi', lasciate perdere, un confronto tra Windows e Mac non si può proprio fare, OSX è su un altro pianeta. Sarebbe come confrontare Lino Banfi con Robert De Niro....
  • Anonimo scrive:
    Re: Se fosse open source...
    - Scritto da: FDG
    - Scritto da: Anonimo


    O anche per infilarci dentro qualche

    backdoor o altro spyware volendo, no???

    Vale anche per il software closed, con
    l'importante differenza che nel software
    O.S. è più facile capire che
    l'hanno fatto.Beh, lo zio bill ha riempito di backdoor tutte le versioni dei suoi SO.E tu paghi per ritrovartelo nel c**o......contento tu.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Non solo patch.. ma anche ..
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    ..un bel supporto on line tutto nuovo...




    docs.info.apple.com/article.html?artnum=14438



    ..Certo che non c'è male .. tutta

    un'altra cosa rispetto a Windows.. Ma
    non

    dicevate sempre che con il Mac certi

    problemi erano un ricordo?...:D

    1) si tratta di problemi HD (RAM bacata,
    MOBO difettosa)

    2) Article ID: 14438
    Date Created: January 14, 1994
    Date Modified: June 01, 2004

    (troll) torna a giocare in autostrada...

    (apple)Il problema col Mac è che, col continuo uso del mouse con un tasto solo, diventi stron*o come questi macachi.Ma tornate nella vostra gabbietta!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Non solo patch.. ma anche ..

    trollino...scrivi di ciò che conosci
    e lascia perdere ciò che ignori.

    torna a giocare in autostrada suIl solito macaco che è stato abbandonato alla stazione di servizio assieme al suo cucciolo.....Ma sputa controvento!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non solo patch.. ma anche ..
      - Scritto da: Anonimo
      Il solito macaco che è stato
      abbandonato alla stazione di servizio
      assieme al suo cucciolo.....

      Ma sputa controvento!!!!Interventi come il tuo fanno capire che razza di personaggio sei!!!!!utilizza Windows e non intervenire in argomenti che non ti competono.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non solo patch.. ma anche ..
  • FDG scrive:
    Re: Se fosse open source...
    - Scritto da: Anonimo
    O anche per infilarci dentro qualche
    backdoor o altro spyware volendo, no??? Vale anche per il software closed, con l'importante differenza che nel software O.S. è più facile capire che l'hanno fatto.
  • FDG scrive:
    Re: MacOS = unix?
    - Scritto da: Anonimo
    premetto che non ho mai neppure aperto un
    apple. ho letto che il MacOSX e' basato su
    unix. ma questo cosa vuol dire?Eccoti un link che si è dimostrato sempre utile per chi vuole saperne di più su OS X:http://www.kernelthread.com/mac/osx/
  • winono scrive:
    Re: più fix per OSX che per win...
    Più fix per OS X che per Win?ROFL!O non hai mai avuto un Mac, o non hai mai avuto Windows.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non solo patch.. ma anche ..
    - Scritto da: Anonimo
    ..un bel supporto on line tutto nuovo...

    docs.info.apple.com/article.html?artnum=14438

    ..Certo che non c'è male .. tutta
    un'altra cosa rispetto a Windows.. Ma non
    dicevate sempre che con il Mac certi
    problemi erano un ricordo?...:Dinfatti sono casi rari e non sitematici...se ti senti frustrato e devi venire a sfogarti qua...lascia perdere e prenditi un esorcista.Quale parte ti sfugge de "non esistono OS perfetti, ma tanti sono meglio di windows" tisfugge?trollino...scrivi di ciò che conosci e lascia perdere ciò che ignori.torna a giocare in autostrada su
    • Anonimo scrive:
      Re: Non solo patch.. ma anche ..

      trollino...scrivi di ciò che conosci
      e lascia perdere ciò che ignori.

      torna a giocare in autostrada susu Giovanni, basta con questa autostrada...(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: "Crack a Mac" 1.500? di premio!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    invece di riportare le cose a
    metà

    dal link pubblicato...scrivi tutto



    _______

    Un'interpretazione subito bollata dai

    frequentatori di Slashdot come esempio
    di

    pessimo giornalismo. Sembrava tuttavia
    che

    il senso di delusione sia davvero
    cresciuto

    fra gli hackers in seguito a una serie
    di

    incursioni andate a vuoto e all'altra

    provocazione messa in atto dall'azienda:

    Kipling per aiutare gli hacker meno
    esperti

    (o quelli in difficoltà...) ha

    disseminato alcune tracce della password

    alfanumerica nel Web del suo punto
    vendita,

    caricandole a rotazione sul sito,
    più

    o meno come fanno certi programmi radio
    e tv

    per per garantirsi la fedeltà
    degli

    spettatori. A rimettere a posto le cose
    ci

    ha pensato l'anonimo pirata dal nome di

    battaglia "Mooby" che è riuscito
    ad

    entrare nel sito, mettere il sistema ko
    e

    sostituire la home page ufficiale con
    una

    creata per l'occasione: "Sorry, we've
    been

    hacked... Site under reconstruction" con

    tanto di croce rossa. Mooby definisce
    la sua

    impresa come uno sforzo costato:
    "Un'intera

    settimana di tempo, un sacco di
    sigarette e

    molto sonno perduto". Per la
    verità

    c'è voluto anche qualcosa in

    più, visto che Mooby ha messo in

    piedi un intero team di pirati (Icefox,

    nycBilly, Vertigo, Soldier...) per

    moltiplicare la potenza di calcolo

    necessaria a far girare un programma

    "cerca-password" appositamente scritto
    in

    C++. Per fortuna, gli è bastato
    poco

    per capire che l'impresa avrebbe
    richiesto

    non un battaglione ma un esercito di

    computer. Ecco allora che il nostro eroe

    è tornato ai metodi
    "tradizionali",

    trovando (senza rivelare come...) il
    codice

    a 16 cifre.



    Un codice - pare - molto simile al
    serial

    code della borsa mailbomb. La stessa
    borsa

    che Mooby spera di ricevere, come
    promesso

    dalla Kipling (che intanto ha messo a
    riposo

    il suo sito lasciando on-line solo una

    pagina-form per iscriversi alla
    newsletter

    della ditta).

    ______



    e comunque sarebbe interessante trovare

    delle foto dell'hack e poter leggere la

    comunicazione ufficiale della ditta
    svedese

    che ha lanciato la sfida....il tutto a

    complemento di informazione e per

    curiosità per i lettori



    ma questo hai dimenticato di farlo....

    solo perchè era irresistibile la
    voglia di sparare la solita
    minchiata/trollata giornaliera...
    beh se sei un troll non credo ci sia di che vantarsi....anzi Shame on you
    "ma tanto per non smentire la fama di
    cialtronaggine tipica del mondo Mac"
    questa me la spieghi visto che la fame di cialtronaggine mi pare più tipica di un utonto...visto che il mio post precedente serviva solo per far capire che tale mobby poteva aver barato...visto che non ha mai svelato come aveva trovato il codice "a matita"
    che pena!

    quinti penoso trollino torna a giocare in autostrada che questo tuo intervento è proprio fuori luogo.adios trollos
  • Anonimo scrive:
    Non solo patch.. ma anche ..
    ..un bel supporto on line tutto nuovo...http://docs.info.apple.com/article.html?artnum=14438..Certo che non c'è male .. tutta un'altra cosa rispetto a Windows.. Ma non dicevate sempre che con il Mac certi problemi erano un ricordo?...:D
    • Anonimo scrive:
      Re: x86 user e manie di protagonismo...
      - Scritto da: AnonimoScrive minchiate a raffica solo per manie di protagonismo...Ma ti rendi conto del tuo livello ?è ovvio che può capitare una barretta di ram danneggiata e/o non funzionante...
      ..un bel supporto on line tutto nuovo...

      docs.info.apple.com/article.html?artnum=14438

      ..Certo che non c'è male .. tutta
      un'altra cosa rispetto a Windows.. Ma non
      dicevate sempre che con il Mac certi
      problemi erano un ricordo?...:D(troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non solo patch.. ma anche ..
      - Scritto da: Anonimo
      ..un bel supporto on line tutto nuovo...

      docs.info.apple.com/article.html?artnum=14438

      ..Certo che non c'è male .. tutta
      un'altra cosa rispetto a Windows.. Ma non
      dicevate sempre che con il Mac certi
      problemi erano un ricordo?...:D1) si tratta di problemi HD (RAM bacata, MOBO difettosa)2) Article ID: 14438Date Created: January 14, 1994Date Modified: June 01, 2004(troll) torna a giocare in autostrada...(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: "Crack a Mac" 1.500? di premio!
    - Scritto da: Anonimo
    invece di riportare le cose a metà
    dal link pubblicato...scrivi tutto

    _______
    Un'interpretazione subito bollata dai
    frequentatori di Slashdot come esempio di
    pessimo giornalismo. Sembrava tuttavia che
    il senso di delusione sia davvero cresciuto
    fra gli hackers in seguito a una serie di
    incursioni andate a vuoto e all'altra
    provocazione messa in atto dall'azienda:
    Kipling per aiutare gli hacker meno esperti
    (o quelli in difficoltà...) ha
    disseminato alcune tracce della password
    alfanumerica nel Web del suo punto vendita,
    caricandole a rotazione sul sito, più
    o meno come fanno certi programmi radio e tv
    per per garantirsi la fedeltà degli
    spettatori. A rimettere a posto le cose ci
    ha pensato l'anonimo pirata dal nome di
    battaglia "Mooby" che è riuscito ad
    entrare nel sito, mettere il sistema ko e
    sostituire la home page ufficiale con una
    creata per l'occasione: "Sorry, we've been
    hacked... Site under reconstruction" con
    tanto di croce rossa. Mooby definisce la sua
    impresa come uno sforzo costato: "Un'intera
    settimana di tempo, un sacco di sigarette e
    molto sonno perduto". Per la verità
    c'è voluto anche qualcosa in
    più, visto che Mooby ha messo in
    piedi un intero team di pirati (Icefox,
    nycBilly, Vertigo, Soldier...) per
    moltiplicare la potenza di calcolo
    necessaria a far girare un programma
    "cerca-password" appositamente scritto in
    C++. Per fortuna, gli è bastato poco
    per capire che l'impresa avrebbe richiesto
    non un battaglione ma un esercito di
    computer. Ecco allora che il nostro eroe
    è tornato ai metodi "tradizionali",
    trovando (senza rivelare come...) il codice
    a 16 cifre.

    Un codice - pare - molto simile al serial
    code della borsa mailbomb. La stessa borsa
    che Mooby spera di ricevere, come promesso
    dalla Kipling (che intanto ha messo a riposo
    il suo sito lasciando on-line solo una
    pagina-form per iscriversi alla newsletter
    della ditta).
    ______

    e comunque sarebbe interessante trovare
    delle foto dell'hack e poter leggere la
    comunicazione ufficiale della ditta svedese
    che ha lanciato la sfida....il tutto a
    complemento di informazione e per
    curiosità per i lettori

    ma questo hai dimenticato di farlo....solo perchè era irresistibile la voglia di sparare la solita minchiata/trollata giornaliera..."ma tanto per non smentire la fama di cialtronaggine tipica del mondo Mac"che pena!
  • Anonimo scrive:
    Re: "Crack a Mac" 1.500? di premio!

    Dopo questa sparata di pessimo giornalismo
    sugli "hackers frustrati" pare che un taleleggiti wired.com... poi ne riparliamo
    dal nome di battaglia Mooby abbia messo in
    ginocchio il server in questione.. ma tanto
    per non smentire la fama di cialtronaggine
    tipica del mondo Mac pare anche che non gli
    abbiano mai pagato il meritato premio..perchè ha barato:http://www.wired.com/news/culture/0,1284,18675,00.html"Ironically, the password wasn't cracked by software, but obtained by a more traditional method -- weaseling it out of someone."It's a pity that I can't tell how I got the final password/login," he wrote. "We never would have guessed [it]. Let's just say I used some of my nerd-heroic social skills to get the right things."(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: "Crack a Mac" 1.500? di premio!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo



    Certo che un virus writer che
    si


    dedicasse



    alle macchine dei macachi oggi

    avrebbe



    l'indubbio merito di toglier
    loro

    un


    po' di



    spocchia.. Quasi quasi sarei

    persino



    disposto a lanciare una

    sottoscrizione


    per



    qualche giovane di talento e



    volenteroso...8)





    bravo provaci così se ci
    riesci


    diventi famoso...


    ...già che ci sei, se vuoi

    diventare


    famoso...





    C'è un premio di 10.000
    Sterile


    (1.500?) per chi riesce a violare
    un Web


    server Mac, modificando i contenuti


    dell'home page.





    "Crack a Mac" è il nome


    dell'iniziativa lanciata (qualche
    anno

    fa)


    da Kipling (www.kipling.com ) si

    è


    subito diffusa anche attraverso
    Slashdot


    (slashdot.org ) solleticando non
    pochi


    Hackers.





    Wired News (www.wired.com ) la
    versione


    elettronica della "bibbia
    digitale" ha


    parlato di una storia di
    "frustrazione

    da


    insuccesso" che si sarebbe diffusa
    tra

    gli


    hackers....





    (apple)



    Dopo questa sparata di pessimo giornalismo
    sugli "hackers frustrati" pare che un tale
    dal nome di battaglia Mooby abbia messo in
    ginocchio il server in questione.. ma tanto
    per non smentire la fama di cialtronaggine
    tipica del mondo Mac pare anche che non gli
    abbiano mai pagato il meritato premio..

    www.jnetworld.com/latoscuro.htm :|invece di riportare le cose a metà dal link pubblicato...scrivi tutto_______Un'interpretazione subito bollata dai frequentatori di Slashdot come esempio di pessimo giornalismo. Sembrava tuttavia che il senso di delusione sia davvero cresciuto fra gli hackers in seguito a una serie di incursioni andate a vuoto e all'altra provocazione messa in atto dall'azienda: Kipling per aiutare gli hacker meno esperti (o quelli in difficoltà...) ha disseminato alcune tracce della password alfanumerica nel Web del suo punto vendita, caricandole a rotazione sul sito, più o meno come fanno certi programmi radio e tv per per garantirsi la fedeltà degli spettatori. A rimettere a posto le cose ci ha pensato l'anonimo pirata dal nome di battaglia "Mooby" che è riuscito ad entrare nel sito, mettere il sistema ko e sostituire la home page ufficiale con una creata per l'occasione: "Sorry, we've been hacked... Site under reconstruction" con tanto di croce rossa. Mooby definisce la sua impresa come uno sforzo costato: "Un'intera settimana di tempo, un sacco di sigarette e molto sonno perduto". Per la verità c'è voluto anche qualcosa in più, visto che Mooby ha messo in piedi un intero team di pirati (Icefox, nycBilly, Vertigo, Soldier...) per moltiplicare la potenza di calcolo necessaria a far girare un programma "cerca-password" appositamente scritto in C++. Per fortuna, gli è bastato poco per capire che l'impresa avrebbe richiesto non un battaglione ma un esercito di computer. Ecco allora che il nostro eroe è tornato ai metodi "tradizionali", trovando (senza rivelare come...) il codice a 16 cifre.Un codice - pare - molto simile al serial code della borsa mailbomb. La stessa borsa che Mooby spera di ricevere, come promesso dalla Kipling (che intanto ha messo a riposo il suo sito lasciando on-line solo una pagina-form per iscriversi alla newsletter della ditta).______e comunque sarebbe interessante trovare delle foto dell'hack e poter leggere la comunicazione ufficiale della ditta svedese che ha lanciato la sfida....il tutto a complemento di informazione e per curiosità per i lettorima questo hai dimenticato di farlo....
  • Anonimo scrive:
    Re: "Crack a Mac" 1.500? di premio!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    Certo che un virus writer che si

    dedicasse


    alle macchine dei macachi oggi
    avrebbe


    l'indubbio merito di toglier loro
    un

    po' di


    spocchia.. Quasi quasi sarei
    persino


    disposto a lanciare una
    sottoscrizione

    per


    qualche giovane di talento e


    volenteroso...8)



    bravo provaci così se ci riesci

    diventi famoso...

    ...già che ci sei, se vuoi
    diventare

    famoso...



    C'è un premio di 10.000 Sterile

    (1.500?) per chi riesce a violare un Web

    server Mac, modificando i contenuti

    dell'home page.



    "Crack a Mac" è il nome

    dell'iniziativa lanciata (qualche anno
    fa)

    da Kipling (www.kipling.com ) si
    è

    subito diffusa anche attraverso Slashdot

    (slashdot.org ) solleticando non pochi

    Hackers.



    Wired News (www.wired.com ) la versione

    elettronica della "bibbia digitale" ha

    parlato di una storia di "frustrazione
    da

    insuccesso" che si sarebbe diffusa tra
    gli

    hackers....



    (apple)
    Dopo questa sparata di pessimo giornalismo sugli "hackers frustrati" pare che un tale dal nome di battaglia Mooby abbia messo in ginocchio il server in questione.. ma tanto per non smentire la fama di cialtronaggine tipica del mondo Mac pare anche che non gli abbiano mai pagato il meritato premio..http://www.jnetworld.com/latoscuro.htm :|
  • Anonimo scrive:
    Re: "Crack a Mac" 1.500? di premio!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    Certo che un virus writer che si

    dedicasse


    alle macchine dei macachi oggi
    avrebbe


    l'indubbio merito di toglier loro
    un

    po' di


    spocchia.. Quasi quasi sarei
    persino


    disposto a lanciare una
    sottoscrizione

    per


    qualche giovane di talento e


    volenteroso...8)



    bravo provaci così se ci riesci

    diventi famoso...

    ...già che ci sei, se vuoi
    diventare

    famoso...



    C'è un premio di 10.000 Sterile

    (1.500?) per chi riesce a violare un Web

    server Mac, modificando i contenuti

    dell'home page.



    "Crack a Mac" è il nome

    dell'iniziativa lanciata (qualche anno
    fa)

    da Kipling (www.kipling.com ) si
    è

    subito diffusa anche attraverso Slashdot

    (slashdot.org ) solleticando non pochi

    Hackers.



    Wired News (www.wired.com ) la versione

    elettronica della "bibbia digitale" ha

    parlato di una storia di "frustrazione
    da

    insuccesso" che si sarebbe diffusa tra
    gli

    hackers....



    (apple)

    Non Hackers ma Crackersse mi spieghi perchè crackers forzatamente in questo caso
  • Anonimo scrive:
    Re: "Crack a Mac" 1.500? di premio!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Certo che un virus writer che si
    dedicasse

    alle macchine dei macachi oggi avrebbe

    l'indubbio merito di toglier loro un
    po' di

    spocchia.. Quasi quasi sarei persino

    disposto a lanciare una sottoscrizione
    per

    qualche giovane di talento e

    volenteroso...8)

    bravo provaci così se ci riesci
    diventi famoso...
    ...già che ci sei, se vuoi diventare
    famoso...

    C'è un premio di 10.000 Sterile
    (1.500?) per chi riesce a violare un Web
    server Mac, modificando i contenuti
    dell'home page.

    "Crack a Mac" è il nome
    dell'iniziativa lanciata (qualche anno fa)
    da Kipling (www.kipling.com ) si è
    subito diffusa anche attraverso Slashdot
    (slashdot.org ) solleticando non pochi
    Hackers.

    Wired News (www.wired.com ) la versione
    elettronica della "bibbia digitale" ha
    parlato di una storia di "frustrazione da
    insuccesso" che si sarebbe diffusa tra gli
    hackers....

    (apple)Non Hackers ma Crackers
  • Anonimo scrive:
    "Crack a Mac" 1.500? di premio!
    - Scritto da: Anonimo
    Certo che un virus writer che si dedicasse
    alle macchine dei macachi oggi avrebbe
    l'indubbio merito di toglier loro un po' di
    spocchia.. Quasi quasi sarei persino
    disposto a lanciare una sottoscrizione per
    qualche giovane di talento e
    volenteroso...8)bravo provaci così se ci riesci diventi famoso......già che ci sei, se vuoi diventare famoso...C'è un premio di 10.000 Sterile (1.500?) per chi riesce a violare un Web server Mac, modificando i contenuti dell'home page. "Crack a Mac" è il nome dell'iniziativa lanciata (qualche anno fa) da Kipling (http://www.kipling.com ) si è subito diffusa anche attraverso Slashdot (http://slashdot.org ) solleticando non pochi Hackers.Wired News (http://www.wired.com ) la versione elettronica della "bibbia digitale" ha parlato di una storia di "frustrazione da insuccesso" che si sarebbe diffusa tra gli hackers....(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: Se fosse open source...
    - Scritto da: Anonimo
    O anche per infilarci dentro qualche
    backdoor o altro spyware volendo, no???
    Guarda quello che è successo di
    recente con il software PeerGuardian della
    MethlabsSi ok, però non pensiamo che tutti siano in malafede...la comunità opensource contribuisce molto a migliorare i software attuali.
  • Anonimo scrive:
    Re: Se fosse open source...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Qualcuno sbandiera in questo forum che

    qualsiasi tecnologia o software, se
    fosse

    open source, sarebbe LIBERA da bachi,
    beh

    questo è un controesempio che
    quanto

    dice è spudoratamente falso.
    Veramente non è proprio come dici,
    anzi...
    essendo opensource il codice è
    liberamente modificabile e molte persone
    possono intervenire per migliorarlo.
    O anche per infilarci dentro qualche backdoor o altro spyware volendo, no??? Guarda quello che è successo di recente con il software PeerGuardian della Methlabs
  • Anonimo scrive:
    Re: MacOS = unix?
    - Scritto da: Anonimo
    premetto che non ho mai neppure aperto un
    apple.probabilmente è più semplice che "aprire" un automobile...forse intendevi scrivere "accendere" un Mac con OSX :) ho letto che il MacOSX e' basato su
    unix. ma questo cosa vuol dire?dispone di
    tutti i programmi che formano il cuore di
    unix? il gnu core per intenderci (bash,
    piping, etc). cioe' i comandi tradizionali
    unix come ls, cp, mv, etc... funzionano?si hai la shell a disposizione...funzionano questi comandi.( http://www.ss64.com/osx/ oppure http://developer.apple.com/documentation/Darwin/Reference/ManPages/index.html#//apple_ref/doc/framework/manpages ) in
    questo caso l'unica cosa che lo differenza
    da linux/unix e' una diversa gui e i
    programmi proprietari apple?i software Apple sono solo una piccola parte dei software "commerciali" che puoi utilizzare su Mac. (OSX)http://guide.apple.com/ussoftware.lassohttp://www.versiontracker.com/macosx/ecc....
  • Anonimo scrive:
    Re: MacOS = unix?
    - Scritto da: Anonimo
    premetto che non ho mai neppure aperto un
    apple. ho letto che il MacOSX e' basato su
    unix. ma questo cosa vuol dire? dispone di
    tutti i programmi che formano il cuore di
    unix? il gnu core per intenderci (bash,
    piping, etc). cioe' i comandi tradizionali
    unix come ls, cp, mv, etc... funzionano? in
    questo caso l'unica cosa che lo differenza
    da linux/unix e' una diversa gui e i
    programmi proprietari apple?Si, più o meno...i programmi devono essere ricompilati per PPC ma su OSX ci gira tutto quello che gira per linux.http://www.apple.com/macosx/architecture/OS X is Darwin, an open source UNIX-based foundation built on technologies such as FreeBSD, Mach, Apache, and GCC.Darwin provides a complete UNIX environment, with X11 and POSIX services comparable to Linux or FreeBSD, including familiar kernel, libraries, networking and command-line utilities.(apple)
  • Anonimo scrive:
    MacOS = unix?
    premetto che non ho mai neppure aperto un apple. ho letto che il MacOSX e' basato su unix. ma questo cosa vuol dire? dispone di tutti i programmi che formano il cuore di unix? il gnu core per intenderci (bash, piping, etc). cioe' i comandi tradizionali unix come ls, cp, mv, etc... funzionano? in questo caso l'unica cosa che lo differenza da linux/unix e' una diversa gui e i programmi proprietari apple?
  • Anonimo scrive:
    Re: più fix per OSX che per win...
    - Scritto da: Anonimo
    chi erano quelli che dicevano che era l'OS
    più sicuro del mondo ?+ sicuro al mondo non saprei, ma in quanto *nix più sicuro di win certamente. Anche perchè il rilascio di aggiornamenti in modo sistematico va ad eliminare quelle problematiche che vengono riscontrate nel sw. Un rilascio rapido di una patch/aggiornamento/ocomelovogliamochiamare permette di rendere più sicuro il sw.Se la tua battuta era una mera e infantile provocazione...allora è bene ricordarti che un utente win attende ben più a lungo prima di vedere mamma MS risolvergli un problema di sicurezza...e a volte si è visto che la soluzione è ben peggio del problema stesso, per arrivare al paradosso della patch della patch
  • Anonimo scrive:
    Re: detto da un winuser è comico...
    - Scritto da: Anonimo

    chi erano quelli che dicevano che era l'OS

    più sicuro del mondo ?

    I Security update sono a scadenza
    mensile...da quando è uscito nel 2000
    - 2001 la prima versione di OSX....
    docs.info.apple.com/article.html?artnum=61798
    dov'è la novità ?novità nessuna differenze e che Apple in caso di emergenza rilascia patch tempestivamente, M$ dice che non c'è nulla di grave e le rilascia a fine mese lo stesso (ammesso che non faccia casini!)(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: detto da un winuser è comico...
    - Scritto da: Anonimo
    chi erano quelli che dicevano che era l'OS
    più sicuro del mondo ?I Security update sono a scadenza mensile...da quando è uscito nel 2000 - 2001 la prima versione di OSX....http://docs.info.apple.com/article.html?artnum=61798dov'è la novità ?
  • Anonimo scrive:
    Re: più fix per OSX che per win...
    - Scritto da: Anonimo
    chi erano quelli che dicevano che era l'OS
    più sicuro del mondo ?detto da un utente windows è ridicolo...suvvia torna a giocare con xp pokemon edition...
  • Anonimo scrive:
    Re: Se fosse open source...
    - Scritto da: Anonimo

    La presunta sicurezza di Mac Os è
    data dal fatto che in pochi lo utilizzano,
    il resto son discorsi....ti piacerebbe vero eh?cos'è devi trovare una giustificazione perchè utilizzi Windows ?pochi ? si è vero 25 milioni di persone sono veramente poche.
  • Anonimo scrive:
    Re: più fix per OSX che per win...
    - Scritto da: Anonimo
    chi erano quelli che dicevano che era l'OS
    più sicuro del mondo ?quelli del mi2g:http://www.macitynet.it/macity/aA16939/index.shtml(apple)
  • Anonimo scrive:
    più fix per OSX che per win...
    chi erano quelli che dicevano che era l'OS più sicuro del mondo ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Se fosse open source...
    - Scritto da: Anonimo

    La presunta sicurezza di Mac Os è
    data dal fatto che in pochi lo utilizzano,
    il resto son discorsi....
    DISCORSI COME IL TUO !Ovvio che se poi tu non conosca i vantaggi in termini di sicurezza di una gestione ad utenti tipo *nix...capisco che tu venga a scrivere queste frasi ad minchiam sul forum....a giocare già sai dove...su
    - Scritto da: Anonimo

    Qualcuno sbandiera in questo forum che

    qualsiasi tecnologia o software, se
    fosse

    open source, sarebbe LIBERA da bachi,
    beh

    questo è un controesempio che
    quanto

    dice è spudoratamente falso.



    "...corregge 17 diverse
    vulnerabilità

    di sicurezza, la maggior parte delle
    quali

    contenute all'interno di alcuni dei

    componenti open source su cui si fonda."
  • Anonimo scrive:
    Re: Se fosse open source...
    - Scritto da: Anonimo

    La presunta sicurezza di Mac Os è
    data dal fatto che in pochi lo utilizzano,
    il resto son discorsi....
    ...beh allora puoi anche affermare che Windows sarebe sicuro se lo usassero in pochi... :D(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: Postfix
    - Scritto da: Anonimo
    Utile un server di posta su una macchina
    client (troll)1) si parlava anche di OSX server2) viene usato da Compresso per spedirti una mail quando ha finito un batch3) viene usato dal modulo fax-built-in per spedirti il PDF di un fax appena ricevuto4) viene usato in tante altre occasioni...(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: Postfix
    - Scritto da: Anonimo
    Utile un server di posta su una macchina
    client (troll)Perchè a te è sconosciuta un'eventuale utilità non significa che sia inutile per tutti caro trollino
  • Anonimo scrive:
    Re: Postfix
    - Scritto da: Anonimo
    Utile un server di posta su una macchina
    client (troll)Di default sul client è disattivo, ma c'è chi trova molto ultile attivarlo specialmente su portatili, dovendo cambiare spesso punti d'accesso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Se fosse open source...
    - Scritto da: Anonimo
    Qualcuno sbandiera in questo forum che
    qualsiasi tecnologia o software, se fosse
    open source, sarebbe LIBERA da bachi, beh
    questo è un controesempio che quanto
    dice è spudoratamente falso.Veramente non è proprio come dici, anzi...essendo opensource il codice è liberamente modificabile e molte persone possono intervenire per migliorarlo.Con i sistemi Closed proprietari come Windows questo è impossibile.
  • Anonimo scrive:
    Se fosse open source...
    Qualcuno sbandiera in questo forum che qualsiasi tecnologia o software, se fosse open source, sarebbe LIBERA da bachi, beh questo è un controesempio che quanto dice è spudoratamente falso."...corregge 17 diverse vulnerabilità di sicurezza, la maggior parte delle quali contenute all'interno di alcuni dei componenti open source su cui si fonda."
    • Anonimo scrive:
      Re: Se fosse open source...
      - Scritto da: Anonimo
      Qualcuno sbandiera in questo forum che
      qualsiasi tecnologia o software, se fosse
      open source, sarebbe LIBERA da bachi, beh
      questo è un controesempio che quanto
      dice è spudoratamente falso.

      "...corregge 17 diverse vulnerabilità
      di sicurezza, la maggior parte delle quali
      contenute all'interno di alcuni dei
      componenti open source su cui si fonda."oppure le falle sui sorgenti closed sono piu' difficili da trovare ma ci sono comunque e chissa quante.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se fosse open source...
      La presunta sicurezza di Mac Os è data dal fatto che in pochi lo utilizzano, il resto son discorsi....- Scritto da: Anonimo
      Qualcuno sbandiera in questo forum che
      qualsiasi tecnologia o software, se fosse
      open source, sarebbe LIBERA da bachi, beh
      questo è un controesempio che quanto
      dice è spudoratamente falso.

      "...corregge 17 diverse vulnerabilità
      di sicurezza, la maggior parte delle quali
      contenute all'interno di alcuni dei
      componenti open source su cui si fonda."
  • Anonimo scrive:
    Re: Postfix
    Utile un server di posta su una macchina client (troll)
  • Anonimo scrive:
    Re: Postfix
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Ma la falla in Postfix riguarda solo la

    versione per OSX?

    non ne sono sicuro però nelle note si
    legge:

    "This issue is not present in Mac OS X
    v10.2.8 or Mac OS X Server v10.2.8."

    10.2.8 è ultima release di Jaguar,
    quindi è molto probabile che sia un
    problema che coinvolga esclusivamente
    panther (10.3.x).anche perchè in Jaguar non era presente postfix ma sendmail
    • Anonimo scrive:
      Re: Postfix
      - Scritto da: Anonimo
      anche perchè in Jaguar non era
      presente postfix ma sendmailops... è vero :$ me ne ero dimenticato...(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: Postfix
    - Scritto da: Anonimo
    Ma la falla in Postfix riguarda solo la
    versione per OSX?non ne sono sicuro però nelle note si legge:"This issue is not present in Mac OS X v10.2.8 or Mac OS X Server v10.2.8."10.2.8 è ultima release di Jaguar, quindi è molto probabile che sia un problema che coinvolga esclusivamente panther (10.3.x).(apple)
  • Anonimo scrive:
    Postfix
    Ma la falla in Postfix riguarda solo la versione per OSX?
Chiudi i commenti