Un video spiega la Neutralità della Rete

Un montaggio di clip postati sulle piattaforme di videosharing è diventato un documentario sulla Net Neutrality. I filmmaker invitano al dibattito, incoraggiando gli utenti a rispondere con altri contributi

Roma – È con Humanity Lobotomy , un video rielaborabile e redistribuibile, intriso di rabbia e disperazione, di citazioni autorevoli e di propositi, che i filmmaker del progetto FourEyedMonsters spiegano con chiarezza e intensità l’importanza della neutralità della Rete .

Lawrence Lessig segnala con entusiasmo il video, riprendono e diffondono la segnalazione Boing Boing e Smart Mobs , fra gli altri.

Un sunto del messaggio? La Rete è democratica, è libera, è aperta, checché ne pensino i grandi operatori delle telecomunicazioni , che vorrebbero gestire a loro favore l’infrastruttura, alleati con i più potenti media tradizionali.

La Rete, affermano i sostenitori della Net Neutrality, deve restare tanto stupida quanto intelligenti sono i suoi end , coloro che si trovano ai margini dell’infrastruttura, gli utenti. La Rete ha solo il compito di trasportare i bit senza discriminazioni di sorta , ai contenuti devono continuare a provvedere gli utenti, gli estremi delle Rete. La partecipazione affidata democraticamente, e tecnologicamente, alle persone è il principio sul quale Internet è cresciuta.

Ed è il principio sul quale il documentario Humanity Lobotomy si basa. La creazione del video è infatti essa stessa metafora della Net Neutrality, del clima democratico che una Rete senza padroni né controllori riesce ad instaurare. L’ end-utente FourEyedMonsters ha montato e rielaborato clip che altri end-utenti hanno classificato con il tag “Net Neutrality”, rimettendo in circolo la conoscenza e valorizzandola.

Humanity Lobotomy sprona gli altri end a comportarsi allo stesso modo: invita tutti a partecipare alla conversazione, ad agire come produttori e distributori di contenuti, per unire la propria voce al messaggio e diffonderlo il più possibile. Per fare in modo, parafrasando Smart Mobs, che Noi-i-media-digitali si riesca a mantenere la Rete aperta, prima che Loro-i-media-digitali prendano il sopravvento, con la commercializzazione e il controllo dell’infrastruttura da parte dei colossi delle telecomunicazioni. Prima che Internet diventi un medium broadcast, unidirezionale e isolante.

Gaia Bottà

Qui sotto il video pubblicato su YouTube :

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Io lo faccio con l'accendino!
    Voglio le royalties!(troll3)
  • Funz scrive:
    Prototipazione rapida
    Per chi vuole saperne di piu', c'e' un'ottima pagina di Wikipedia che illustra le varie tecniche di rapid prototyping, che possono essere considerate "stampa in 3D" per realizzare prototipi nell'industria.http://it.wikipedia.org/wiki/Prototipazione_rapida
    • Anonimo scrive:
      Re: Prototipazione rapida
      Come disse Michelangelo:"La scultura è già dentro al blocco di marmo, io devo solo tirarla fuori".A lui vanno tutti i diritti per la prototipazione col laser!!!SENZA ALCUN DUBBIO!!! :)
      • Funz scrive:
        Re: Prototipazione rapida
        - Scritto da:
        Come disse Michelangelo:
        "La scultura è già dentro al blocco di marmo, io
        devo solo tirarla
        fuori".

        A lui vanno tutti i diritti per la prototipazione
        col
        laser!!!
        SENZA ALCUN DUBBIO!!! :)Ma la prototipazione si fa aggiungendo strati, Michelangelo scalpellava via roba ;)
  • Anonimo scrive:
    REPRAP: duplicatore di oggetti
    Ma non c'era già il reprap, il replicatore di oggetti?www.reprap.org(open source, tra l'altro)
    • Anonimo scrive:
      Re: REPRAP: duplicatore di oggetti
      - Scritto da:
      Ma non c'era già il reprap, il replicatore di
      oggetti?

      www.reprap.org

      (open source, tra l'altro)Cavolo, non sapevo di sta cosa! Ero fermo alle macchine cnc tipo Linuxcnc.org.Aggiunto immediatamente ai preferiti!
  • Anonimo scrive:
    Sarà sicuramente una nuova arma
    Mi aspetto che al più presto trovino anche il modo di farne un'arma capace di uccidere nella maniera più atroce quanta più gente possibile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà sicuramente una nuova arma
      Speriamo di no... perché dovrebbe diventare un'arma? Non vedo come possa uccidere gente, non credo che scoppi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà sicuramente una nuova arma
      Eh, i tagli fatti dalla carta sono dolorosi. Pensa replicare milioni di shuriken di carta... Sarebbe un grandioso Ninja Art Attack.
  • avvelenato scrive:
    Costruitevela voi
    stampante cioccolato 3d fatta coi lego e poc'altrohttp://www.instructables.com/id/EVWPI8981LEP2862CL?ALLSTEPSahhhh se avessi tempo a volontà..... 8) 8) 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Costruitevela voi
      - Scritto da: avvelenato
      stampante cioccolato 3d fatta coi lego e poc'altro

      http://www.instructables.com/id/EVWPI8981LEP2862CL
      ahhhh se avessi tempo a volontà..... 8) 8) 8)Grande !!! Grandissimo !!!!E lo dico da appassionato ;) http://www.ldraw.org/
  • soulista scrive:
    ma non ce ne sono già?
    ho trovato addirittura un forum...http://www.cad3d.it/forum1/showthread.php?t=16463
    • Anonimo scrive:
      Re: ma non ce ne sono già?
      Si ma credo che qui si parli di carta.Quelle attuali funzionano con polimeri, accatastati come in una pila, e con un laser che li fa fondere nella posizione. o comunque qualcosa di simile.Invece a leggere l'articolo pare che qui si parla di stampa su carta in senso lato.Yag
    • Anonimo scrive:
      Re: ma non ce ne sono già?
      apparecchi per la prototipizzazione rapida esistono da piu' di 10 anni, il metodo della news per quando inedito mi sembra più che altro un bizzarria
  • Anonimo scrive:
    Dal video non si capisce granchè
    Per caso sta roba vuole portare a futuri sistemi olografici ?
Chiudi i commenti