UNIX, l'appello di SCO. Disperato

Il morto vivente che rivendica diritti su UNIX riprova a mordere Novell chiedendo nuovi giudizi e - se necessario - nuovi processi. SCO non ha un soldo né un business, ma gli azzeccagarbugli ancora scribacchiano

Roma – SCO Group è uno zombi che non avrebbe più alcuna ragione di esistere su questo pianeta, non fosse per il fatto che il cadavere della ex-Caldera Systems viene mantenuto in (ri-)animazione forzata da una litigiosità senza precedenti – e sin qui senza basi legali. Il tentativo di far valere i propri – presunti – diritti su UNIX in tribunale nei confronti di Novell si è sin concluso in un nulla di fatto, ma SCO ha deciso di ricorrere in appello nonostante il giudizio costantemente negativo ricevuto da tutte le giurie e i collegi che si sono interessati del caso.

La negazione di un nuovo processo , seguito di una sconfitta in appello davanti alla giuria e prima ancora di una multa milionaria da corrispondere a Novell non hanno evidentemente placato gli assatanati legali di SCO, che nel disperato e improbabile tentativo di ribaltare una storia processuale costellata solo di fallimenti hanno chiesto alla Corte di Appello del Decimo Distretto di riconsiderare nuovamente il caso, eventualmente concedendole il diritto alla celebrazione di un nuovo processo.

Dunque si ricomincia: SCO vuole che un giudice – uno qualsiasi, basta che vesta una toga – le conceda quello che apparentemente è suo, vale a dire i diritti di sfruttamento su alcune tecnologie UNIX i cui effetti pratici ricadono anche su Linux, il “nipotino” open source del nonno di tutti gli OS moderni. E ovviamente sulle aziende che su di esso basano il proprio business, incluse Novell e IBM.

SCO continua a non avere un soldo , a essere in bancarotta controllata, a non voler pagare un centesimo della multa da oltre 2 milioni di dollari concessa a Novell. Nel contempo pretende che il sistema giudiziario statunitense continui a correre in circolo con la sua eterna causa legale contro Novell, Linux e il mondo intero.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • please no more.... scrive:
    Se certi brevetti vengono concessi
    ...allora è giusto che il proprietario rivendichi quanto dovuto.Non si può parlare di patent troll se il patent è leggittimo.L'errore sta a monte, nell'ufficio brevetti che brevettano anche la parola "mela" ed il suo simbolo anche se con forme diverse da quella classica che "conosciamo".Se mi permettono di brevettare una ca...ta, e ci sono pure tribunali disposti a dar ragione al brevettatore, allora il patent troll non esiste.Che sia chiaro però.... io non la penso così
    • p4bl0 scrive:
      Re: Se certi brevetti vengono concessi
      - Scritto da: please no more....
      ...allora è giusto che il proprietario rivendichi
      quanto
      dovuto.
      Non si può parlare di patent troll se il patent è
      leggittimo.
      L'errore sta a monte, nell'ufficio brevetti che
      brevettano anche la parola "mela" ed il suo
      simbolo anche se con forme diverse da quella
      classica che
      "conosciamo".
      Se mi permettono di brevettare una ca...ta, e ci
      sono pure tribunali disposti a dar ragione al
      brevettatore, allora il patent troll non
      esiste.
      Che sia chiaro però.... io non la penso cosìeh no.. brevetto intelligente o meno, se un'azienda come unico lavoro fa cause per brevetti è un patent troll.
  • Nessuno scrive:
    Se a qualcuno di voi venisse in mente...
    Se a qualcuno di voi venisse in mente di inventareil TELETRASPORTO di esseri umani, beh, sappia che c'è già un bel brevetto pronto e depositato anche per quello.nr. 20060071122http://appft1.uspto.gov/netacgi/nph-Parser?Sect1=PTO2&Sect2=HITOFF&u=/netahtml/PTO/search-adv.html&r=1&f=G&l=50&d=PG01&p=1&S1=20060071122.PGNR.&OS=DN/20060071122&RS=DN/20060071122(parla di wormhole e onde gravitazionali!!!)
    • Seska scrive:
      Re: Se a qualcuno di voi venisse in mente...
      - Scritto da: Nessuno
      Se a qualcuno di voi venisse in mente di inventare
      il TELETRASPORTO di esseri umani, beh, sappia che
      c'è già un bel brevetto pronto e depositato anche
      per
      quello.
      Il brevetto decade se: * non vengono corrisposte le tasse entro i termini, * l'invenzione non viene attuata o se viene attuata in misura insufficiente rispetto al fabbisogno del Paese, entro due anni dalla concessione della prima licenza obbligatoria.(Questo almeno in Italia non so in USA)
      • Nessuno scrive:
        Re: Se a qualcuno di voi venisse in mente...

        Il brevetto decade se:

        * non vengono corrisposte le tasse entro i
        termini,
        * l'invenzione non viene attuata o se viene
        attuata in misura insufficiente rispetto al
        fabbisogno del Paese, entro due anni dalla
        concessione della prima licenza
        obbligatoria.

        (Questo almeno in Italia non so in USA)Ti sembra che il link che ho postato faccia riferimento all'ufficio brevetti italiano oppure che l'articolo parli di brevetti in Italia?Boh.. certi interventi non li capisco. La mia voleva essere una polemica verso l'assurdo sistema americano, che permette di brevettare "idee" senza nessuna base concreta (e nemmeno un prototipo) e autorizza ad avanzare diritti verso chi quella cosa poi la inventa e la realizza davvero.Ciao.
      • Undertaker scrive:
        Re: Se a qualcuno di voi venisse in mente...
        - Scritto da: Seska
        Il brevetto decade se:
        * non vengono corrisposte le tasse entro i
        termini,
        * l'invenzione non viene attuata o se viene
        attuata in misura insufficiente rispetto al
        fabbisogno del Paese, entro due anni dalla
        concessione della prima licenza
        obbligatoria.
        (Questo almeno in Italia non so in USA) ma ceeeeerto che in i-taglietta é cosí.In usa se paghi il brevetto é tuo, itaglia il brevetto puó essere tuo o decadere, secondo come decide il giudice di turno.Un dominio com, se lo registri prima tu é tuo, in itaglia puó essere tuo o no (vedi il caso armani.it) In itaglia le leggi dicono tutto ed il contrario di tutto, a decidere é sempre il magistrato, a seconda di come gli gira.
        • p4bl0 scrive:
          Re: Se a qualcuno di voi venisse in mente...
          - Scritto da: Undertaker
          - Scritto da: Seska

          Il brevetto decade se:

          * non vengono corrisposte le tasse entro i

          termini,

          * l'invenzione non viene attuata o se viene

          attuata in misura insufficiente rispetto al

          fabbisogno del Paese, entro due anni dalla

          concessione della prima licenza

          obbligatoria.

          (Questo almeno in Italia non so in USA)

          ma ceeeeerto che in i-taglietta é cosí.e per fortuna!ci manca solo che puoi brevettare cose che non esistono
          In usa se paghi il brevetto é tuo, itaglia il
          brevetto puó essere tuo o decadere, secondo come
          decide il giudice di
          turno.
          Un dominio com, se lo registri prima tu é tuo, in
          itaglia puó essere tuo o no (vedi il caso
          armani.it)

          In itaglia le leggi dicono tutto ed il contrario
          di tutto, a decidere é sempre il magistrato, a
          seconda di come gli
          gira.
  • ruppolo scrive:
    In Italia...
    ...una "ditta" del genere finirebbe in cenere e i suoi titolari dentro qualche pilastro di cemento.
  • attonito scrive:
    defecazione a rischio
    l'ho detto e lo ripeto: tra un po' brevetteranno il buco del qlo, e allora addio tranquiulle sedute solitarie. Tutti schedati, dove la fai, qunata ne fai.... si paghera' a chili o a tempo? boh!
  • Francesco scrive:
    Indiana Jones
    Non so perché leggendo l'articolo mi è balenata davanti agli occhi la scena di "Indiana Jones ed i predatori dell'arca perduta" quando l'eroe affronta il sicario armato di scimitarra al mercato de Il Cairo.Antidemocratico? Povero di stile? Si, ma efficace con certa gente.bye
Chiudi i commenti