Urbani si riscopre mammista

di Saverio Manfredini - Nella migliore tradizione italiana il ministro ai Beni culturali, parlando della legge che porta il suo nome, spiega che i figli di mamma non si toccano. Anche se rubano


Roma – Non finirò mai di sorprendermi dei comportamenti del nostro ministro ai Beni culturali Giuliano Urbani. Le sue uscite in materia di Internet e da qualche tempo di legislazione lasciano sempre il segno.

L’ultima è di qualche ora fa. Intervenendo agli stati generali dell’Editoria, dove il titolare del suo dicastero è un invitato d’obbligo, ha dichiarato che “bisognerà avere un occhio di riguardo per i giovanissimi che scaricano cose da Internet per uso personale e privato”.

Son qui che mi arrovello sul significato di questa frase. La Legge che porta il suo nome, infatti, prevede fino a quattro anni di carcere per chi fa uso personale delle tecnologie di sharing ma il Ministro ci spiega che, per quanto riguarda i ragazzi “bisogna chiudere un occhio”. Nessun accenno alle modifiche alla sua legge promesse in Parlamento con grande energia, quella che è fin qui mancata per farle approvare. Ma forse, se un occhio si può chiudere, le modifiche magicamente non servono più.

Ma no, non è tutto qui. Il buon Urbani ha ulteriormente spiegato il proprio pensiero dichiarando a proposito del downloading: “Sempre di furto si tratta ma in una società mammista come la nostra possiamo chiudere un occhio “. Il Ministro è dunque pronto a condonare i furti : se usare il file sharing significa rubare, ci dice il Ministro, se chi ruba è giovane, anzi “giovanissimo”, cortesemente sia lasciato in pace.

Ma chi dovrebbe lasciarli in pace? Di chi è l’occhio da chiudere? Del Ministro? No di certo, non è Urbani a dover applicare la legge. E quindi di chi? Del magistrato? No di certo, perché l’azione penale è obbligatoria nel nostro paese. Della Guardia di Finanza? Ancora no, perché dinanzi ad un reato qualunque finanziere che non facesse il proprio dovere rischierebbe grosso.

E allora chi? Ecco, per questo m’arrovello. Di chi parlerà il Ministro visto che non parla delle istituzioni repubblicane? A quale altro ente superiore si riferisce, ente dotato evidentemente di un occhio, almeno uno, uno che tutto osserva ma che invece può anche essere chiuso?

Una domanda inquietante, destinata a rimanere senza risposta. Un po’ come tutte quelle che in questi mesi sono state rivolte al Ministro.

Saverio Manfredini

di S.M. vedi anche:
L’olandese volante

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Telecom è privata, si paghi i vigilantes
    Come fanno tutte le aziende italiane.
    • Anonimo scrive:
      Re: Telecom è privata, si paghi i vigilantes
      Privata quando deve dare (Esempio: estensione copertura ADSL), pubblica quando deve ricevere...
    • Anonimo scrive:
      Re: Telecom è privata, si paghi i vigilantes
      - Scritto da: Anonimo
      Come fanno tutte le aziende italiane.Telecom era statale quando era sipoggi è privata ed è ora che si paghi le sue rogne con tutti i soldi che ci ha sempre fregato!!
  • Anonimo scrive:
    Ciò che ha spinto all'accordo
    Leggo:Ciò che ha spinto all'accordo è il fatto, come si legge in una nota diffusa dalla Polizia, che "la gestione delle telecomunicazioni di rete fissa operative sul territorio nazionale, infatti, avviene soprattutto mediante il supporto dei sistemi informatici di Telecom Italia, che pertanto sono da ritenersi strategici per la tutela del traffico telematico, sviluppato dalle più importanti aziende nazionali e dalle istituzioni pubbliche attraverso le infrastrutture di telecomunicazioni del Paese".Ora togliendoci tutti i "pertanto", gli "infatti" la frase si capisce mooooolto di più"la gestione delle telecomunicazioni di rete fissa operative sul territorio nazionale, avviene soprattutto, mediante il supporto dei sistemi informatici di Telecom Italia, che sono da ritenersi strategici per la tutela del traffico telematico, sviluppato dalle più importanti aziende nazionali e dalle istituzioni pubbliche attraverso le infrastrutture di telecomunicazioni del Paese".Domanda:La Polizia postale quali minacce che riguardano la rete di Telecomc ontrollerà? mica quelle degli utenti (imho) forse quella delle aziende concorrenti presenti e future ?Chi di voi ha capito qulacosa mi faccia luce, grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: Ciò che ha spinto all'accordo
      ...
      La Polizia postale quali minacce che
      riguardano la rete di Telecomc
      ontrollerà?
      mica quelle degli utenti (imho) forse quella
      delle aziende concorrenti presenti e future
      ?...Spaghetti Echelon8)
  • Anonimo scrive:
    Io non capisco...
    Ma come diavolo è che se una cosa e' strategica per il paese l'abbiamo privatizzata x quattro soldi e poi fatta passare di mano in mano al primo trafficone di turno che si è presentato??Boh...sono tanti i misteri che mi attanagliano......Immagino anche che le migliorie alla sicurezza verranno regolarmente effettuate a spese del contribuente, giusto???...Ma allora Telecom e' public company all'inglese oppure, al solito, all'italiana???...ma se Telecom ha in mano di fatto tutto il sistema, gli altri operatori...che sono??? ...E il libero mercato...si' si'...quello di cui tutti parlano...ma esiste per davvero???Ho bisogno di input...xche' mi sa che abito in un altro mondo e mi son perso per strada...Saluti
  • Anonimo scrive:
    siamo in piena dittatura
    ECCO COME SIAMO RIDOTTI, DITTATURA IN UNO STATO DI POLIZIA:Bloccata un'ispezione al bunker del premier in SardegnaLa motivazione: segreto di Stato. Ricorso, deciderà la ConsultaVilla Certosa proibita ai giudiciScontro con la magistraturaPORTO ROTONDO - Il segreto di Stato nel bunker di Villa Certosa vale anche per la magistratura. Per ora, nessun "estraneo" può entrare nella residenza blindata di Silvio Berlusconi, a Punta Lada, sulla costa di Porto Rotondo.
    • Anonimo scrive:
      Re: siamo in piena dittatura
      DAL CORRIERE DELLA SERA:"Ma quando martedì mattina si sono presentati ai cancelli di villa Certosa hanno trovato il prefetto di Sassari Salvatore Gullotta, un alto funzionario del Cesis, l?organismo che dirige i servizi segreti, un avvocato dello stato («a tutela degli interessi della presidenza del consiglio», puntualizza la Procura) e gli avvocati di Giuseppe Spinelli, di Settola (Milano).«Abbiamo verbalizzato l?opposizione da parte del Cesis - ha detto ancora Cicalò - che ha richiamato un decreto del ministero dell?Interno del maggio 2004, con il quale si rende l?area inaccessibile per ragioni di sicurezza in applicazione della legge del ?77 sul segreto di stato. Ma quella legge - obietta il Procuratore - si riferisce genericamente a documenti o cose."MA PENSATE CHE A MAGGIO 2004 IL MINISTRO DELL'INTERNO (PISANU, SARDO) HA EMESSO UN DECRETO CON CUI RENDE LA ZONA DELLA VILLA DEL PREMIER ZONA OFF LIMIT PER SEGRETO DI STATO !!!!!IL MINISTRO AL SERVIZIO DEGLI INTERESSI PRIVATI DEL PREMIER !!!!!!CHISSA' CHE NELLA VILLA NON SI NASCONDANO I DOCUMENTI CHE LA FINANZA ED I MAGISTRATI SONO ANDATI A CERCARE DECINE DI VOLTE ALLA FININVEST, MEDIASET, ECC.ECC..
    • Anonimo scrive:
      Re: siamo in piena dittatura
      - Scritto da: Anonimo


      ECCO COME SIAMO RIDOTTI, DITTATURA IN UNO
      STATO DI POLIZIA:

      Bloccata un'ispezione al bunker del premier
      in Sardegna
      La motivazione: segreto di Stato. Ricorso,
      deciderà la Consulta
      Villa Certosa proibita ai giudici
      Scontro con la magistratura

      PORTO ROTONDO - Il segreto di Stato nel
      bunker di Villa Certosa vale anche per la
      magistratura. Per ora, nessun "estraneo"
      può entrare nella residenza blindata
      di Silvio Berlusconi, a Punta Lada, sulla
      costa di Porto Rotondo.Tra un po' si incoronerà imperatore d'Italia
  • Anonimo scrive:
    a forte braschi vi controllano
    Panzane gli 007 italiani hanno sempre avuto accessoalla rete telecom basta che stai iscritto nella loro listadi merda e ti mettono sotto controllo anche se sei un pincopallino qualunque.per non parlare delle coperture bancarie ABI lo sapevate che ilvostro direttore di banca puo essere una spia ? ciao
  • Anonimo scrive:
    Finalmente!!!
    Questa è la notizia che tutti noi aspettavamo. Nei prossimi giorni passerà da casa di tutti gli abbonati ADSL di Telecom Italia un addetto della Polizia di Stato ad impostare una password sul router adsl che Telecom vi ha lasciato senza protezione alcuna ed installerà le ultime patch rilasciate da Microsoft a tutti i vostri computer. Si raccomanda la massima collaborazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Questa è la notizia che tutti noi
      aspettavamo. Nei prossimi giorni
      passerà da casa di tutti gli abbonati
      ADSL di Telecom Italia un addetto della
      Polizia di Stato ad impostare una password
      sul router adsl che Telecom vi ha lasciato
      senza protezione alcuna ed installerà
      le ultime patch rilasciate da Microsoft a
      tutti i vostri computer. Si raccomanda la
      massima collaborazione.Già fatto 8)1. Macchina dedicata per connettività esterna2. OS patchato (escluso sp2, mica sono scemo)3. Uso Opera o Mozilla in alternativa a IE4. Il client di posta elettronica non è Outlook (Netscape)5. Router sotto password6. Connessione wifi al router criptata a 128 bit7. Filtraggio mac-address8. IP blockers e firewall sul pc del punto 19. Quando navigo sto' dietro ad una catena di una trentina di proxy anonimizzatoriSignifica che io e i PolPost ci berremo un caffè, racconteremo barzellette e parleremo di donne
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente!!!
        - Scritto da: Anonimo
        Significa che io e i PolPost ci berremo un
        caffè, racconteremo barzellette e
        parleremo di donneE mentre ridi e scherzi al bar, i colleghi ti montano le microspie in casa...
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente!!!

          E mentre ridi e scherzi al bar, i colleghi
          ti montano le microspie in casa...Ma li invito tutti quanti. ;)Perchè dovrei lasciare dei poveri tutori dell'ordine a struggersi in solitudine :'( mentre gli altri colleghi si divertono senza di loro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente!!!

        Già fatto
        1. Macchina dedicata per connettività esterna
        2. OS patchato (escluso sp2, mica sono scemo)
        3. Uso Opera o Mozilla in alternativa a IE
        4. Il client di posta elettronica non è Outlook (Netscape)
        5. Router sotto password
        6. Connessione wifi al router criptata a 128 bit
        7. Filtraggio mac-address
        8. IP blockers e firewall sul pc del punto 1
        9. Quando navigo sto' dietro ad una catena di una trentina di
        proxy anonimizzatorifatti vedere da uno bravo. questo si chiama essere PARANOICI.
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente!!!

          fatti vedere da uno bravo. questo si chiama
          essere PARANOICI.Noooo, il paranoico si informa anche su vulnerabilta' del firmware del router, usa openBSD invece di windows o Linux, e da ieri naviga senza immagini ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente!!!

            Noooo, il paranoico si informa anche su vulnerabilta' del
            firmware del router, usa openBSD invece di windows o
            Linux, e da ieri naviga senza immagini Siamo rovinati! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente!!!
      - Scritto da: Anonimo
      un addetto della
      Polizia di Stato ad impostare una password
      sul router adsl che Telecom vi ha lasciato
      senza protezione alcuna ed installerà
      le ultime patch rilasciate da Microsoft a
      tutti i vostri computer. Si raccomanda la
      massima collaborazione.Mi sa che gli ci vorrà un bel po' a installare le patch M$ sul mio computer......sul quale gira OSX.... ;)Sicuramente chiederà: "Che minchia di versione di Iccheseppì è questa???
  • Anonimo scrive:
    filtri e filtrini
    speriamo solo che non si mettano a filtrare certe porte sennò invece che prevenire i "crimini" ci impediranno semplicemente di usare come ci pare la conenssione che paghiamo (salata).Io non ho nulla da nascondere, ma inizierò a criptare tutto.con la scusa della prevenzione si sta esagerando qua...
    • Anonimo scrive:
      Re: filtri e filtrini
      - Scritto da: Anonimo
      speriamo solo che non si mettano a filtrare
      certe porte sennò invece che
      prevenire i "crimini" ci impediranno
      semplicemente di usare come ci pare la
      conenssione che paghiamo (salata).
      Io non ho nulla da nascondere, ma
      inizierò a criptare tutto.
      con la scusa della prevenzione si sta
      esagerando qua...Parole sagge.Però la gente dovrebbe essere cosciente di queste cose prima che esse avvengano... Cercare giustizia a privacy prima che si sia costretti a farlo da uno stato (o forse dovrei dire globo di stati ?) di polizia.Ascoltare i profeti dell'Open Source non è una mania... è perseguire il giusto , ma molti non se ne potranno mai rendere conto, se non quando ne saranno costretti.Quindi ti suggerisco alcune cosette per cominciare:Passare a Linux o BSD prima che mettano in atto il progettone Palladium,NGSCB ora conosciuto come Longhorn e da "sempre" denominato Trusted Computing. Qui alcune FAQs: http://www.complessita.it/tcpa/ e un interessante articolo di Richard Stallman in merito: http://gnuwin.epfl.ch/articles/it/trustedcomp/trustedcomputing-it.htmlGNUPG : http://www.gnupg.org/(it)/index.htmlProgetto Wiston Smith : http://e-privacy.firenze.linux.it/pws/Usare un servizio di posta elettronica che consenta l'uso di crittografia.Barone delllo Zwanlandshire(linux)
  • Anonimo scrive:
    Usiamo i processori..
    Abbiamo processori con potenze di calcolo impressionanti, bene, invece di usarli solamente per i giochini iniziamo ad utilizzarli anche per cryptare anche il nostro traffico Internet. Iniziamo ad iscriverci a degli anonymizer, iniziamo a utilizzare i web proxy criptati.. oppure trasferiamoci in massa in un paese piu' civile (cosa che ho intenzione di fare a breve, oramai l'italia non e' piu' un paese che si possa definire "civile").Ossequi,
  • Anonimo scrive:
    tecniche di controllo
    secondo me, si stanno buttando su telecomunicazioni,trasporto,comunicazione di massa, insomma cercano di avere una sede operativa in tutto, per non "fare" capire che viviamo in uno stato di polizia, ma allo stesso tempo controllare tutto preventivamente.bisogna sapere che alla stessa telecom hanno un'accesso privilegiato e quindi controllano tutto quello che gira su telecom in real time,cioè tutto , e alla tim hanno un piano di palazzo con registratori sempre attivi e poveri poliziotti che sentono ogni cellulare, e così presso altri carrier, per non parlare degli sms, di altre forme trasmissive.ma perche invece non dicono la verità, e si assumono le responsabilità oggettive???si giustificano sempre con la prevenzione, ma a me sembra piu polizia di governo, e quindi la massa sotto controllo psicologico....mi vengono in mente la p2, ma non capisco perche....chissà perchè
    • Anonimo scrive:
      Re: tecniche di controllo
      - Scritto da: Anonimo
      secondo me, si stanno buttando su
      telecomunicazioni,trasporto,comunicazione di
      massa, insomma cercano di avere una sede
      operativa in tutto, per non "fare" capire
      che viviamo in uno stato di polizia, ma allo
      stesso tempo controllare tutto
      preventivamente.
      bisogna sapere che alla stessa telecom hanno
      un'accesso privilegiato e quindi controllano
      tutto quello che gira su telecom in real
      time,cioè tutto , e alla tim hanno un
      piano di palazzo con registratori sempre
      attivi e poveri poliziotti che sentono ogni
      cellulare, e così presso altri
      carrier, per non parlare degli sms, di altre
      forme trasmissive.
      ma perche invece non dicono la
      verità, e si assumono le
      responsabilità oggettive???
      si giustificano sempre con la prevenzione,
      ma a me sembra piu polizia di governo, e
      quindi la massa sotto controllo
      psicologico....mi vengono in mente la p2, ma
      non capisco perche....chissà
      perchèL'ex ambasciatore italiano in Russia , Sergio Romano, oggi editorialista del Corsera, fra i grandi contributi alla diplomazia mondiale, come l'appoggio sfrontato della mafia dei visti, ha fatto un'operazione che verrà ricordata nella storia.La pubblicazione del libro "i falsi protocolli", ove si dimostra che il best seller generalmente noto come "i protocolli dei savi di Sion'" è un falso.Non è una bieca operazione commerciale, naturalmente, ma un bel programmino di governo dove si espongono le migliori tecniche di controllo dei sistemi politici, datato se vogliamo, ma con un po' di fantasia altro che Orwell e la P2.Lettura consigliata se non avete problemi di fegato,
      • Anonimo scrive:
        Re: tecniche di controllo
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        secondo me, si stanno buttando su


        telecomunicazioni,trasporto,comunicazione di

        massa, insomma cercano di avere una sede

        operativa in tutto, per non "fare"
        capire

        che viviamo in uno stato di polizia, ma
        allo

        stesso tempo controllare tutto

        preventivamente.

        bisogna sapere che alla stessa telecom
        hanno

        un'accesso privilegiato e quindi
        controllano

        tutto quello che gira su telecom in real

        time,cioè tutto , e alla tim
        hanno un

        piano di palazzo con registratori sempre

        attivi e poveri poliziotti che sentono
        ogni

        cellulare, e così presso altri

        carrier, per non parlare degli sms, di
        altre

        forme trasmissive.

        ma perche invece non dicono la

        verità, e si assumono le

        responsabilità oggettive???

        si giustificano sempre con la
        prevenzione,

        ma a me sembra piu polizia di governo, e

        quindi la massa sotto controllo

        psicologico....mi vengono in mente la
        p2, ma

        non capisco perche....chissà

        perchè

        L'ex ambasciatore italiano in Russia ,
        Sergio Romano, oggi editorialista del
        Corsera, fra i grandi contributi alla
        diplomazia mondiale, come l'appoggio
        sfrontato della mafia dei visti, ha fatto
        un'operazione che verrà ricordata
        nella storia.
        La pubblicazione del libro "i falsi
        protocolli", ove si dimostra che il best
        seller generalmente noto come "i protocolli
        dei savi di Sion'" è un falso.
        Non è una bieca operazione
        commerciale, naturalmente, ma un bel
        programmino di governo dove si espongono le
        migliori tecniche di controllo dei sistemi
        politici, datato se vogliamo, ma con un po'
        di fantasia altro che Orwell e la P2.
        Lettura consigliata se non avete problemi di
        fegato,Avrei voluto aggiungere il mio contributo direttamente in questo reply,ma non è stato possibile per via del limite di caratteri che si possono inserire in un messaggio (7000 -- e non sono pochi) ; quindi vi riporto solamente alcuni links :http://www.google.com/search?q=il+Piano+di+rinascita+piduista&sourceid=firefox&start=0&start=0&ie=utf-8&oe=utf-8 googolata con le keywords "il Piano di rinascita piduista"http://hermes.mfn.unipmn.it/~fantom/Docs/Piano_rinascita_P2.htm - - il piano di rinascita.html http://hermes.mfn.unipmn.it/~fantom/Docs/left.htm -- alcuni documenti interessanti...e poi potrei andare avanti all'infinito....Barone delllo Zwanlandshire(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: tecniche di controllo
      - Scritto da: Anonimo
      secondo me, si stanno buttando su
      telecomunicazioni,trasporto,comunicazione di
      massa, insomma cercano di avere una sede
      operativa in tutto, per non "fare" capire
      che viviamo in uno stato di polizia, ma allo
      stesso tempo controllare tutto
      preventivamente.
      bisogna sapere che alla stessa telecom hanno
      un'accesso privilegiato e quindi controllano
      tutto quello che gira su telecom in real
      time,cioè tutto , e alla tim hanno un
      piano di palazzo con registratori sempre
      attivi e poveri poliziotti che sentono ogni
      cellulare, e così presso altri
      carrier, per non parlare degli sms, di altre
      forme trasmissive.
      ma perche invece non dicono la
      verità, e si assumono le
      responsabilità oggettive???Perchè, sulla carta siamo in unp stato di diritto...manca solo che la povertà diventi un crimine e si può procedere all'eliminazione dei soggetti. Il nuovo olocausto
      si giustificano sempre con la prevenzione,
      ma a me sembra piu polizia di governo, e
      quindi la massa sotto controllo
      psicologico....mi vengono in mente la p2, ma
      non capisco perche....chissà
      perchè
  • Anonimo scrive:
    Ma andate in miniera
  • Anonimo scrive:
    899 etc.
    Perchè la polizia non indaga sugli 899 ecc. invece che fare comunella con telecom ???
    • Anonimo scrive:
      Re: 899 etc.
      - Scritto da: Anonimo
      Perchè la polizia non indaga sugli
      899 ecc. invece che fare comunella con
      telecom ???Perchè la Telecom ci guadagna in modo vergognoso su 899 e affini (ovviamente a spese dei sudditi)
  • Anonimo scrive:
    che telecom abbassi i prezzi
    dell'adsl come in Francia invece di sperperare i nostri soldi in marchingegni destruenti e illiberali!
  • Anonimo scrive:
    ...Sarebbe meglio...
    ...che i poliziotti e i finanzieri andassero a pattugliare le strade e le vie cittadine, invece di scaldare con il loro autorevolissimo posteriore le poltrone davanti ad un computer in confortevoli e climatizzati uffici, tutti alla disperata ricerca del fanta-super-criminale informatico di turno così da ottenere gli onori della cronaca.....E nella mia città ogni notte mettono una bomba davanti ad un negozio....
  • Anonimo scrive:
    Hanno forse la coda di paglia???
  • Anonimo scrive:
    Solo noi...
    Solo noi Italiani paghiamo con le tasse infrastrutture che in un modo o in un altro sono praticamente regalate a privati con pochi scrupoli...intendiamoci italiani anche loro!con una piccola differenza...di tasse ne pagano meno di poche e quello che guadagnano lo portano o lo investono in paesi stranieri.Bella roba davvero... ma non aspettiamoci veramente niente di buono per il futuro.
  • Anonimo scrive:
    ah,ah,ah,ah,ah
    buona questa.cominciare le giornata con una buona barzelletta fa sempre bene.
  • Anonimo scrive:
    Poliziotti a spasso.....
    Questa notizia ha un unico senso: le reti italiane saranno passate ancor più al setaccio da parte degli organi di polizia. Grazie a poderose connessioni T1 e software trova-e-traccia, la polizia potrà fare meglio il suo lavoro, oltre a popolare corposamente la rete delle reti.Avanti signori, avanti c'è posto.
  • Anonimo scrive:
    eufemismi?
    "configurare sistemi di individuazione e identificazione delle cause di eventuali attacchi"Brillante eufemismo ("all'americana") per installare sistemi di controllo di massa sulle comunicazioni di aziende e privati cittadini?
    • Anonimo scrive:
      Re: eufemismi?
      - Scritto da: Anonimo
      "configurare sistemi di individuazione e
      identificazione delle cause di eventuali
      attacchi"

      Brillante eufemismo ("all'americana") per
      installare sistemi di controllo di massa
      sulle comunicazioni di aziende e privati
      cittadini?BRAVO !Hai vinto la "Mucca Carolina" !!Gelòn..gelòn...gelòn....gelò.....eeee oH!
      • Anonimo scrive:
        [OT] Re: eufemismi?
        - Scritto da: Anonimo
        BRAVO !
        Hai vinto la "Mucca Carolina" !!

        Gelòn..gelòn...gelòn....
        Ma chi li studia i premi?
  • Anonimo scrive:
    eccoci arrivati. Ci siamo. Ha ora inizio
    il controllo di statooooo! :DEccezionale eh?Questo mancava. Cosa? Ma chi lo ha detto? Ma dove? Ma dove lo leggi? Ma sei scemo?La POLIZIA con telecom.Ottimo no?
    • Anonimo scrive:
      Re: eccoci arrivati. Ci siamo. Ha ora inizio
      Ora la polizia dovrà monitorare tutto il traffico telecom per prevenire gli attacchi. Un po' come un firewall.. e quindi, tutte le connessioni al carrier che detiene la copertura del 90% del territorio nazionale, saranno tenute sott'occhio. :@Una pensata della madonna.. se la telecom non può (per legge) ficcare il naso nel nostro traffico, lo fa la polizia per difendere gli interessi del suo "cliente".Non ho ben chiaro se sia legale questo tipo di procedimento (io pago già le forze dell'ordine, eppure non ho uno poliziotto che mi segue..forse perchè non ho il milioni di ? della telecom?)Resta comunque il fatto che ora, e non metto distinguo se ad abbonati telecom di destra o sinistra, abbiamo un bell'ombrello piantato nel cublo. Alla fine, chi ha votato SIlvio (e Urbani) si sta rendendo conto di COSA ha votato.Penitentiagite!
  • Anonimo scrive:
    Il potere ha le mani lunghe
    Questa è una delle tante decisioni per non dire chiaramente che il modello cinese di internet sarà italianizzato.Certo, che non si può dire; siamo in un paese libero...se hai abbastanza soldi per acquistare la propria libertà equella altrui.........puah!!!Altro che forum anonimo, il proprio pc dovrebbe essere un cluster con sistema di cifratura oltre i 4096 bit :|
  • Anonimo scrive:
    difesa di interessi altrui....
    con i soldi dei contribuenti così difenderemo i profitti di trochetti provera... complimenti ancora!!!!contatterò presto la polizia per stipulare un accordo di vigilanza per il mio motorino legato al palo sotto casa, chissà che non siano interessati alla partnership :D
    • Anonimo scrive:
      Re: SIAMO IN PIENA DITTATURA
      ECCO COME SIAMO RIDOTTI, DITTATURA IN UNO STATO DI POLIZIA: Bloccata un'ispezione al bunker del premier in SardegnaLa motivazione: segreto di Stato. Ricorso, deciderà la ConsultaVilla Certosa proibita ai giudiciScontro con la magistratura PORTO ROTONDO - Il segreto di Stato nel bunker di Villa Certosa vale anche per la magistratura. Per ora, nessun "estraneo" può entrare nella residenza blindata di Silvio Berlusconi, a Punta Lada, sulla costa di Porto Rotondo.
  • Anonimo scrive:
    "incumbent"
    Gentilmente, mi potete spiegare l'origine e il significato della parola "Incumbent" in riferimento a Telecom.grazie.
    • Anonimo scrive:
      Re: "incumbent"
      Incumbent non ti sa di minaccioso?Significa operatore dominante :D
      • Anonimo scrive:
        Re: "incumbent"
        4 anni di economia, 3 di lavoro a gestionale e sto termine l'ho letto solo su PI. Bho :-) in effetti mi sa che sono indietro io:Risultati 1 - 10 su circa 2.880 pagine in Italiano per incumbent.grazie cmq,il Poster OriginalePS: ai miei tempi andava tanto di moda la Vision e la Mission, adesso c'e' l'Incumbent, adoro i neologismi :-P
    • Anonimo scrive:
      Re: "incumbent"
      - Scritto da: Anonimo
      Gentilmente, mi potete spiegare l'origine e
      il significato della parola "Incumbent" in
      riferimento a Telecom.
      grazie.Vòl dire i'solito vecchio monopolista de sto ca*******
    • Anonimo scrive:
      Re: "incumbent"
      - Scritto da: Anonimo
      Gentilmente, mi potete spiegare l'origine e
      il significato della parola "Incumbent" in
      riferimento a Telecom.
      grazie.ait is incumbent on him to do ...è suo dovere fare ...ntitolare m/fc&i dal collinsA parte questo è più forte di me, e una parola orribilmente odiosa e minacciosa se volete dire "operatore principale" ditelo in italiano grazie.Altrimenti non posso augurarvi altro che magniate come parlate!
  • Anonimo scrive:
    Ma quale protezione!
    Vogliono semplicemente cercare di controolare meglio tutti!E' un altro GRANDE FRATELLO per spiare tutto e tutti.Oh......, ma qualcuno che si faccia i CAZZI suoi non c'è +?!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quale protezione!
      - Scritto da: Anonimo
      Vogliono semplicemente cercare di
      controolare meglio tutti!
      E' un altro GRANDE FRATELLO per spiare tutto
      e tutti.

      Oh......, ma qualcuno che si faccia i CAZZI
      suoi non c'è +?!!NO.La curiosità è troppa. Nel '95 si stava bene in rete. Oggi è un mondezzaio. Mancano solo i pulotti che lo specchio è ok. Quale specchio? Quello della realtà, ovvio!
Chiudi i commenti