Urbani un merito ce l'ha

di Gilberto Mondi - E' quello di aver posto gli italiani in rete dinanzi a quella che fin qui era un'ovvietà per i soli addetti ai lavori: l'esistenza delle normative sul diritto d'autore. Leggi che oggi hanno fatto il loro tempo


Roma – C’è qualcosa che non capisco, tanto per cambiare, ed è la rabbia degli utenti italiani per la guerra al peer-to-peer in corso voluta dalle major e, più recentemente, dal nostro governo. Non solo è una guerra largamente prevista e prevedibile ma è perfettamente in linea con il nostro ordinamento giuridico.

Quello che è accaduto è che molti italiani, che in passato hanno allegramente scambiato musicassette, creato compilation, prestato dischi agli amici, masterizzato brani di musica passandoli a destra e a sinistra a parenti e conoscenti, hanno finalmente scoperto le normative sul diritto d’autore . I controlli della SIAE sui concerti, i balzelli sulle rappresentazioni pubbliche, la mano dura sulle radio, la scure sui disk jokey hanno fin qui riguardato una stretta cerchia di operatori. Se ieri nessuno si sognava di multare i ragazzini che fuori da scuola si scambiavano le cassette musicali oggi, invece, si intende invadere la rete a caccia di chi fa la stessa cosa, per multarlo e sanzionarlo. Internet ha forse accelerato quanto già accadeva prima di Internet, facilitando uno scambio che è sempre esistito e che è sempre stato illegale. Cambiano i tempi e i modi ma l’illecito c’era prima come c’è oggi .

Da questo punto di vista, forse solo da questo punto di vista, nulla di nuovo nel decreto Urbani, che è però figlio del maldestro tentativo di fermare questa accelerazione, con una serie di pericolose implicazioni sulle libertà digitali, di cui tanto già si è parlato. L’inasprimento delle sanzioni o l’introduzione di un regime penale per certe attività di scambio sono l’evidenza che ben pochi sono i mezzi a disposizione per ottenere quel che vogliono i detentori dei diritti, ovvero poter continuare a lucrare con un’architettura di mercato che ha regalato loro, talvolta, ricchezze sconfinate.

Ci sono illuminati pensatori, cito solo a mo’ di esempio Lawrence Lessig , Doc Searls e David Weinberger o Richard Stallman , che, da angoli diversi, in questi anni hanno interpretato il nuovo che avanza, facendosene talvolta portabandiera, consapevoli che è tanto difficile immaginare una nuova possibile stabilità di mercato e di diritti nel futuro quanto è oggi ingenuo credere che sia possibile fermare il cambiamento.

Per provocare, nel tentativo di spiegarmi meglio, credo che il decreto Urbani abbia dei meriti, che sono quelli di aver posto davanti agli occhi di chi non ha voluto, saputo o potuto conoscere quali siano le condizioni e le restrizioni vigenti in Italia nella diffusione di molti dei prodotti della cultura, della creatività e dell’arte. E sì che in tanti ci hanno provato a spiegarlo, come la mai sufficientemente citata trasmissione di Report sulla SIAE , giornalismo televisivo vero che ha contribuito enormemente a porre davanti agli italiani in rete cosa significhi la sigla SIAE e ciò che rappresenta.

È ingenuo credere che enti come quello, previsto dalla legge italiana da molti decenni, non abbiano aiutato artisti e produttori, perché la raccolta e la distribuzione dei diritti si è rivelata essenziale per lo sviluppo di tante delle cose più importanti di cui tutti abbiamo fruito nel mondo precedente . Ma è altrettanto ingenuo, ed anzi persino pericoloso, credere che la SIAE e il meccanismo dell’ enforcement dei diritti sia equilibrato e possa rimanere inalterato in un tempo divenuto tempo digitale .

Con cosa rimaniamo dunque? Rimaniamo con un ambiente di comunicazione globale che oggi può sfornare cento o mille modi per scambiare, condividere e passarsi file visto che il P2P può assumere una quantità vastissima di forme. E rimaniamo con un ordinamento che prende di mira il senso stesso dell’esistenza della rete, cioè lo sharing , dimostrando così che la incapacità di regolare Internet può sfociare nell’anacronistica tentazione di ostacolarla.

Questo è il punto vero sul quale ci si deve misurare. Ha senso un approccio alle novità di Internet che parta dalle leggi anziché dalla pratica della rete, della quale i nostri Legislatori non sono certo esperti? È giusto pensare ad una Costituzione per Internet come proposto da Stefano Rodotà e da altri dopo di lui?

Le risposte non sono semplici e richiedono grande creatività ed intuizione. Chi ritiene di poter legiferare oggi per plasmare il domani deve certo possedere buone dosi dell’una e dell’altra. Ma in Italia, mi perdoneranno i diretti interessati, mi sembra che non siano queste le qualità che oggi prevalgono.

Gilberto Mondi

dello stesso autore:
Vodafone manda SMS a nome degli utenti
Quell’assurdo Tetris sulle foibe
I pirati dello scrocco

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    Cerco informazioni sulla pressione e temperatura di caica e scarica degli idruri metallici.GRAZIE
  • Anonimo scrive:
    Re: tutti a indignarsi..
    - Scritto da: theDRaKKaR
    ma nessuno ha detto (dove cavolo lo mettete
    il cervello) che la situazione sudafricana
    è la medesima di ogni paese in cui
    opera un fornitore di telefonia fissa
    monopolista per legge

    anche in italia era così

    anzi no, rimangio tutto... è la lobby
    delle multinazionali del petrolio che dopo
    essersi alleata con berlusconi e bush ha
    sguinzagliato blair nelle grotte del messico
    dove ha trovato l'uranio per bombardare il
    sudan dove gli ingegneri statali aveano
    trovato il modo di estrarre l'idrogeno a
    basso costo per far funzionare l'automobile
    dell'ingegnere svizzero che però
    è stato rapito insieme a beppe grillo
    da gianfranco fini che li ha venduti a
    bertinotti per avere un paio di ciessini da
    dare un pasto ai suoi ragazzi squadristi
    quando sono stanchi e affamati dopo aver
    insegnato a carabinieri e polizia come
    uccidere i dimostranti pacifisti
    tira-ceffoni che manifestano per la pace in
    iraq e la morte di berlusconi, il quale
    dalle televisioni convince gli elettori
    italiani a votare forza italia e a bere
    cappuccino ogni mattina, e vissero felici
    nei secoli dei secoli (continua)TOOGO!! Ma cos'è che stai fumando di così bbuonoo ?!!Lo posti qui che andiamo a comprarcelo ?
  • theDRaKKaR scrive:
    Re: Su una frase meglio
    indigenti ora? ci mancherebbe solo questo, dopo più di 10 anni di business... ma quanti anni sono stati in debito con le banche? non ricordi i piani di blu, che è pure fallita?lascia perdere, è un discorso troppo complessooppure è colpa di berlusconi, il che è lo stessobau bau
  • Anonimo scrive:
    Re: e' la fine...

    come tornare indietro nel tempo. chissa se
    qualche mio amico che avevo in HF è
    ancora vivo...C'è un modo di appropriarsi dell'etere, intendo privatamente, per ricavarne profitto? L'ideale sarebbe come a monòpoli, ogni onda herziana che passa sul mio territorio etèreo pagherebbe un pedaggio. Chiaramente farei un controllo dei contenuti, non si sa mai che qualche furbacchione trasmetta materiale protetto dai diritti d'autore. Al diavolo la privacy. Se possiamo diventare ricchi, perchè non approfittarne?
  • Anonimo scrive:
    Re: Su una frase meglio
    - Scritto da: theDRaKKaR
    Costa davvero così

    tanto comunicare col cellulare?

    maron che zozzeria :)

    se dovessero farTI pagare i costi
    infrastrutturali di una rete di telefonia a
    celle neanche lo useresTI il telefonino
    se dovessero farTI pagare i costi di
    utilizzo delle infrastrutture degli altri
    provider concorrenti neanche lo useresTI il
    telefonino

    ma noooooooo, non costa una ceppa mettere su
    una selva di antenne che ripetano il tuo
    segnale ogni massimo 35 kilometri, una
    inezia visto che l'Italia è
    piccola...
    Eh, si, sono proprio degli indigenti, strangolati dai debiti. Visto che sono indebitati fino al collo dalle infrastrutture e dalla selva di antenne ogni 35 km. vorrei sapere dove trovano i soldi per gli spot pubblicitari poichè rompono i c......i ogni 3 minuti su tutti i circuiti radio, dalle più importanti a radio rocca cannuccia, e su tutte le televisioni mediaset, rai e circuiti secondari con quel cane che parla napoletano e megan gale dozzine di volte al giorno dappertutto, c'è da impazzire. Immagino che gli costi un bel po'. Chissà chi paga. Solo vodafone: 17.711.000 utenti nel 2001 in crescita, ricavi di 6042 milioni di euro 01/02. Temo che con le tariffe che praticano le infrastrutture gliele abbiamo già pagate..
  • theDRaKKaR scrive:
    tutti a indignarsi..
    ma nessuno ha detto (dove cavolo lo mettete il cervello) che la situazione sudafricana è la medesima di ogni paese in cui opera un fornitore di telefonia fissa monopolista per leggeanche in italia era cosìanzi no, rimangio tutto... è la lobby delle multinazionali del petrolio che dopo essersi alleata con berlusconi e bush ha sguinzagliato blair nelle grotte del messico dove ha trovato l'uranio per bombardare il sudan dove gli ingegneri statali aveano trovato il modo di estrarre l'idrogeno a basso costo per far funzionare l'automobile dell'ingegnere svizzero che però è stato rapito insieme a beppe grillo da gianfranco fini che li ha venduti a bertinotti per avere un paio di ciessini da dare un pasto ai suoi ragazzi squadristi quando sono stanchi e affamati dopo aver insegnato a carabinieri e polizia come uccidere i dimostranti pacifisti tira-ceffoni che manifestano per la pace in iraq e la morte di berlusconi, il quale dalle televisioni convince gli elettori italiani a votare forza italia e a bere cappuccino ogni mattina, e vissero felici nei secoli dei secoli (continua)
  • theDRaKKaR scrive:
    Re: Petrolifere...
    io lo so! è colpa di berlusconi che si è alleato con gli alieni per far estinguere la razza terrestre l'ingengere svizzero è già stato assimilato, e assimileranno anche beppe grillosalvaci tu per favore!
  • theDRaKKaR scrive:
    Re: Su una frase meglio
    Costa davvero così
    tanto comunicare col cellulare? maron che zozzeria :)se dovessero farTI pagare i costi infrastrutturali di una rete di telefonia a celle neanche lo useresTI il telefoninose dovessero farTI pagare i costi di utilizzo delle infrastrutture degli altri provider concorrenti neanche lo useresTI il telefoninoma noooooooo, non costa una ceppa mettere su una selva di antenne che ripetano il tuo segnale ogni massimo 35 kilometri, una inezia visto che l'Italia è piccola...ah questo messaggio l'ho scritto col mio computer che va a metano, lo estraggo fisiologicamente dal mio intestino, stranamente però nessuno finanziatore ha voluto vedere la mia dimostrazione di funzionamentobye bye
  • theDRaKKaR scrive:
    Re: Su una frase meglio
    LOL sei un mito :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    - Scritto da: Anonimo
    a prescindere da tutto, tramite
    l'elettrolisi si può tranquillamente
    estrarre idrogeno dall'acqua, poco, ma tanto
    l'acqua è praticamente infinitaSi. E l'elettrolisi la fai con la bacchetta magica o con l'imposizione delle mani ?Oppure bruciando il petrolio ?Eppure tutti a bersi la favoletta che con l'idrogeno o con le auto elettriche si potrebbe risparmiare il petrolio....
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    - Scritto da: Anonimo
    a prescindere da tutto, tramite
    l'elettrolisi si può tranquillamente
    estrarre idrogeno dall'acqua, poco, ma tanto
    l'acqua è praticamente infinitaE l'energia che serve per scindere le molecole d'acqua da dove la prendi ? Bruciando idrogeno ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    - Scritto da: Anonimo

    Oppure continua a berti le bufale di chi

    dice che ha inventato l'auto che non

    consuma, l'auto a molla, l'auto ad
    acqua,

    l'auto ad idrogeno (senza dirti come

    procurarsi l'idrogeno), l'auto elettrica

    (senza dirti come produrre

    l'elettricità), ecc. ecc.

    bufale?? anche qui ovviamente lo decidi tu
    che sono bufale, dall'alto della tua
    conoscenza tecnica.... ma qui anche altri
    hanno contestato quel che dici con
    argomentazioni tecniche altrettanto
    convincenti.Io non ne ho viste...
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    - Scritto da: Anonimo
    oh mio dio... un'altro emulo di Ekle.... ma
    almeno lui si firma e io posso evitare di
    perder tempo a leggere sciocchezze di
    parte.... uffff.....Qui sei tu che assomigli ad Ekle.E' l'ignoranza la cosa che vi accomuna.
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    a prescindere da tutto, tramite l'elettrolisi si può tranquillamente estrarre idrogeno dall'acqua, poco, ma tanto l'acqua è praticamente infinita
  • Anonimo scrive:
    Re: e' la fine...
    - Scritto da: Ekleptical

    dopo le major discografiche ora e' la
    volta

    delle compagnie telefoniche! non c'e'
    piu'

    trippa per gatti! :D

    Del resto gli sta bene, visto che sfruttano
    la voglia di scaricare a scrocco degli
    utenti per vendere la banda larga. La cosa
    gli si ritorcerà contro e non
    può che farmi piacere!

    C'è solo un piccolo problema nel
    ragionamento: le compagnie telefoniche sono
    le stesse che ti danno il collegamento!!!
    Quindi, in caso di perdite serie, il
    collegamento fa una brutta fine. Come per i
    modem, la soluzione dal loro punto di vista
    è semplice: zap alle flat, solo ADSL
    a consumo. Più stai collegato
    più paghi, che webtelefoni o meno.
    Risolto il problema.come tornare indietro nel tempo. chissa se qualche mio amico che avevo in HF è ancora vivo...
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    - Scritto da: Anonimo

    Non ho bisogno di informarmi... sono
    anche

    io un ingegnere, e guarda caso lavoro
    nel

    campo dell'auto e non nel campo dello

    spettacolo....

    E qui si spiegano molte cose... la
    rigidità prima di tutto; la
    necessità di basarsi su quello che ti
    è stato insegnato, senza un minimo di
    apertura mentale.
    Cerca di guardare oltre a quello che ci
    vogliono far credere.Vabbè... mi studierò tutti i discorsi di Grillo....... ma vatti a nascondere....
  • Anonimo scrive:
    Re: Su una frase meglio
    - Scritto da: Anonimo
    E l'auto ad aria compressa?Si... in effetti con tanti palloni gonfiati ignoranti che ci sono quì nei forum l'aria compressa l'avresti gratis....
  • Anonimo scrive:
    Gente, rassegnatevi...
    Rassegnatevi, sarete a vita schiavi delle compagnie petrolifere, telefoniche, assicurative e discografiche. Dobbiamo solo pagare, pagare e pagare qalsiasi prezzo ci impongano questi "cartelli" legalizzati.
  • Anonimo scrive:
    Re: Su una frase meglio
    E l'auto ad aria compressa?
  • Anonimo scrive:
    Re: Arroganza
    - Scritto da: Anonimo
    Bisogna stare attenti

    è vero che c'e' anche dell'arroganza
    da parte di chi detiene un monopolio, ma
    è anche vero che di solito in queste
    aziende ci lavorano decine di migliaia di
    persone.
    Il problema è:" cosa faranno tutti
    gli ex dipendenti di una certa ditta
    monopolista se saltasse?"

    E' un po' come la storia del lotta contro il
    fumo.
    Il Governo detiene il monopolio sulle
    sigarette e contemporaneamente lancia
    messaggi per contrastarne il consumo
    perchè ormai è dimostrato che
    fumare provoca il cancro e porta a spese
    enormi per l'apparato sanitario ed alcune
    volte anche per la famiglia interessata. Ne
    sono diretto testimone. La logica sarebbe
    quella di smetterla con il monopolio delle
    sigarette, ma, già, qui c'e' un ma,
    dove andrebbero a finire le decine di
    migliaia di lavoratori che ci vivono con il
    monopolio delle sigarette?

    il mondo è difficile

    salutidici che e; x questo che la droga continua a essere spacciata....
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...

    Non ho bisogno di informarmi... sono anche
    io un ingegnere, e guarda caso lavoro nel
    campo dell'auto e non nel campo dello
    spettacolo....E qui si spiegano molte cose... la rigidità prima di tutto; la necessità di basarsi su quello che ti è stato insegnato, senza un minimo di apertura mentale.Cerca di guardare oltre a quello che ci vogliono far credere.
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo




    .....


    anche tu potresti farne tante,
    proprio

    come


    il succitato Ekle.... peccato che
    non

    le fai


    :D



    Considerazioni tecniche ?



    Guarda che le ho già fatte....



    Ma sai leggere o sei solo capace a far

    polemica ?

    purtroppo per te so leggere, ed ho anche
    letto le controconsiderazioni degli altri
    post, che mi paiono convincenti più
    delle tueBah... io di altre considerazioni tecniche ne ho viste pochine, ma comunque...



    Ne vuoi un'altra di considerazione
    tecnica ?

    Pensa alla macchina che hai sotto casa
    o nel

    garage... chiediti se quando l'hai
    scelta

    hai pensato a quanto poco inquinava, a

    quanto era parca nei consumi.... oppure
    se

    l'hai scelta perchè era veloce e

    scattante.... La Volkswagen alcuni anni
    fa

    aveva in listino una versione della Polo

    capace di fare 100 km con 3 litri di

    carburante... Costava come una Golf e
    aveva

    prestazioni da far ridere... Ma
    ovviamente

    le città erano piene di Polo
    3*100 e

    di Golf neppure l'ombra, vero ?

    io posso permettermi solo una utilitaria,
    per la precisione una 600, che per fortuna
    non consuma molto ed è poco
    inquinante, ma solo perchè lo dicono
    le vigenti regolamentazioni europee in
    materia (mentre io son convinto del
    contrario).Appunto. Ti sei preso quello che potevi permetterti. Non quello che avresti voluto. E quello che hai preso consuma poco perchè "lo dicono le vigenti regolamentazioni europee in materia". Cioè te ne sei fregato... tant'è che eri convino del contrario...
    e son convinto che consuma poco solo
    perchè io viaggio a velocità
    moderate, mai fidato dei crash test, secondo
    me servono solo per decidere quanta sostanza
    si può togliere da una macchina senza
    causare danni troppo consistenti ai
    passeggeri 8)No. Servono solo per il rispetto delle leggi che richiedono il rispetto di certi paramentri.Guarda che io non sto affatto difendendo ad oltranza le industrie automobilistiche. Sto solo cercando di essere realista.Quando sono stati introdotti i crash test le normative prevedevano un urto contro una parete rigida. Alcuni produttori hanno iniziato a progettare delle auto dotate di longheroni molto robusti che superavano agilmente i crash test. Peccato che in caso di incidente i longheroni penetravano nelle lamiere dell'altra vettura risultando pericolossissimi sia per gli occupanti dell'altra vettura, sia per gli occupanti della vettura stessa visto che in questo modo non riuscivano ad assorbire l'energia dell'impatto. In realtà bisogna progettare tutto l'anteriore come un elemento unico e compatto. Oppure se si utilizza la soluzione con i due longheroni è necessario unire i longheroni con una traversa molto robusta. Per la cronaca, oggi le normative sono state modificate proprio per questo problema e prevedono anche l'urto contro una parete flessibile.Un altro caso: su una vettuura che risultava troppo rigida nel caso di urto simmetrico, ma che non si poteva alleggerire altrimenti non avrebbe passato l'urto asimmetrico, è stato proposta l'adozione di longheroni differenziati. Più rigido il destro e meno il sinistro. In tal modo le normative sarebbero state rispettate. Ma di certo l'auto non sarebbe stata più sicura... anzi... Anche quì per la cronaca ti dico che la soluzione per fortuna è stata bocciata ed il problema è stato risolto in altro modo.Questo per dirti che pensare che le case automobilistiche vadano contro i loro interessi è pura utopia. O sono costrette dalle normative o faranno quello che richiede il mercato.

    Massì... aspettiamo che siano le
    case

    automobilistiche a fare le auto che

    consumano poco... tanto poi la gente

    correrà a comprarle....



    SVEGLIA !!!!!



    Le case automobilistiche producono e
    vendono

    quello che chiede il mercato. Altrimenti

    falliscono !!!!

    ma svegliati tu!!! l'economia è piena
    di esempi di produttori che generano bisogni
    nel mercato, leggiti un libro di marketing,
    o parlane ai tuoi colleghi del commerciale.Si... certo... Riescono perfettamente a convincerti che hai assolutamente bisogno del navigatore satellitare sulla macchina che usi per fare il percorso casa-lavoro tutti i giorni. Ma stai tranquillo che troverebbero moooolto dura convincerti che è giusto che la Panda 750 che hai a fianco al semaforo accelera più della vettura da 30000 euro che hai appena acquistato....

    E il mercato chiede i macchinoni. I

    fuoristrada 4*4 pick-up con dei
    pneumatici

    degni della Parigi-Dakar che servono si
    e no

    a salire sui marciapiedi !!!!



    Vuoi cambiare le cose ? Chiedi a chi
    voti

    che faccia delle leggi che impongono
    limiti

    più severi. E soprattutto non
    pensare

    che sia possibile arrivare a limiti

    più severi senza avere
    penalizzazioni

    da altre parti.

    fosse per me proibirei la produzione e
    commercializzazione di mezzi meccanici che
    superano i limiti di velocità, sono
    solo istigazione a delinquere.... e a
    lasciarci le piume :DPuò essere un'idea. Ma allora ti invito a rileggere quello che hai scritto tu e quello che dico io........a proibire sono le leggi e non le decisioni dei produttori di auto....

    Oppure continua a berti le bufale di chi

    dice che ha inventato l'auto che non

    consuma, l'auto a molla, l'auto ad
    acqua,

    l'auto ad idrogeno (senza dirti come

    procurarsi l'idrogeno), l'auto elettrica

    (senza dirti come produrre

    l'elettricità), ecc. ecc.

    bufale?? anche qui ovviamente lo decidi tu
    che sono bufale, dall'alto della tua
    conoscenza tecnica.... ma qui anche altri
    hanno contestato quel che dici con
    argomentazioni tecniche altrettanto
    convincenti.Altri chi ? Quali argomentazioni tecniche ? Hai qualche idea per una sorgente di energia alternativa ? Ovviamente intendo idee praticabili, non di certo quella di usare idrogeno...la più vicina fonte di idrogeno si trova solo a 150 milioni di chilometri da quì....

    Grillo fa presto a fare demagogia.
    Tanto lui

    è un comico e non deve trovare

    soluzioni. Gli basta sputare sul lavoro

    degli altri...

    grillo?? e chi ha parlato di grillo... luiBeh... qualcuno ne ha parlato.........

    mah, sarà che per il 90% dei casi ha
    avuto ragione....Come dicevo, Grillo fa solo demagogia. Prende dei problemi reali, ma li distorce a suo uso e consumo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    .....

    anche tu potresti farne tante, proprio
    come

    il succitato Ekle.... peccato che non
    le fai

    :D

    Considerazioni tecniche ?

    Guarda che le ho già fatte....

    Ma sai leggere o sei solo capace a far
    polemica ?purtroppo per te so leggere, ed ho anche letto le controconsiderazioni degli altri post, che mi paiono convincenti più delle tue

    Ne vuoi un'altra di considerazione tecnica ?
    Pensa alla macchina che hai sotto casa o nel
    garage... chiediti se quando l'hai scelta
    hai pensato a quanto poco inquinava, a
    quanto era parca nei consumi.... oppure se
    l'hai scelta perchè era veloce e
    scattante.... La Volkswagen alcuni anni fa
    aveva in listino una versione della Polo
    capace di fare 100 km con 3 litri di
    carburante... Costava come una Golf e aveva
    prestazioni da far ridere... Ma ovviamente
    le città erano piene di Polo 3*100 e
    di Golf neppure l'ombra, vero ? io posso permettermi solo una utilitaria, per la precisione una 600, che per fortuna non consuma molto ed è poco inquinante, ma solo perchè lo dicono le vigenti regolamentazioni europee in materia (mentre io son convinto del contrario).e son convinto che consuma poco solo perchè io viaggio a velocità moderate, mai fidato dei crash test, secondo me servono solo per decidere quanta sostanza si può togliere da una macchina senza causare danni troppo consistenti ai passeggeri 8)

    Massì... aspettiamo che siano le case
    automobilistiche a fare le auto che
    consumano poco... tanto poi la gente
    correrà a comprarle....

    SVEGLIA !!!!!

    Le case automobilistiche producono e vendono
    quello che chiede il mercato. Altrimenti
    falliscono !!!!ma svegliati tu!!! l'economia è piena di esempi di produttori che generano bisogni nel mercato, leggiti un libro di marketing, o parlane ai tuoi colleghi del commerciale.

    E il mercato chiede i macchinoni. I
    fuoristrada 4*4 pick-up con dei pneumatici
    degni della Parigi-Dakar che servono si e no
    a salire sui marciapiedi !!!!

    Vuoi cambiare le cose ? Chiedi a chi voti
    che faccia delle leggi che impongono limiti
    più severi. E soprattutto non pensare
    che sia possibile arrivare a limiti
    più severi senza avere penalizzazioni
    da altre parti.fosse per me proibirei la produzione e commercializzazione di mezzi meccanici che superano i limiti di velocità, sono solo istigazione a delinquere.... e a lasciarci le piume :D

    Oppure continua a berti le bufale di chi
    dice che ha inventato l'auto che non
    consuma, l'auto a molla, l'auto ad acqua,
    l'auto ad idrogeno (senza dirti come
    procurarsi l'idrogeno), l'auto elettrica
    (senza dirti come produrre
    l'elettricità), ecc. ecc.bufale?? anche qui ovviamente lo decidi tu che sono bufale, dall'alto della tua conoscenza tecnica.... ma qui anche altri hanno contestato quel che dici con argomentazioni tecniche altrettanto convincenti.

    Grillo fa presto a fare demagogia. Tanto lui
    è un comico e non deve trovare
    soluzioni. Gli basta sputare sul lavoro
    degli altri...grillo?? e chi ha parlato di grillo... lui al massimo si limita a dire che probabilmente ci stanno prendendo per i fondelli, ma non è certo a lui che affiderei la progettazione di qualcosa.

    Eppure quando gli è colata a picco la
    barchetta perchè ha urtato uno
    scoglio, non si è parlato di un
    canotto, ma di uno yacht da 5 miliardi di
    lire. E tu neppure ti immagini quanto
    consuma e quanto inquina una barchetta del
    genere....

    Quando, tanti anni fa, gli è finita
    l'auto in un burrone perchè sulla
    neve non aveva voglia di montare le catene
    (in quell'occasione lui si è buttato
    fuori ma una ragazza che era a bordo non
    è riuscita ed è morta), lui
    era su un fuoristrada, mica su
    un'utilitaria....

    Eppure questo tizio va a sputare sul lavoro
    della gente che fatica 10 volte più
    di lui guadagnando (almeno) 10 volte meno,
    ed inquinando altrettanto.

    E poi ci sono i tizi che si bevono quello
    che dice....mah, sarà che per il 90% dei casi ha avuto ragione....io sto sul fiume e aspetto.... prima o poi vedrò passare qualche cadavere, e allora si vedrà chi aveva ragione,
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    - Scritto da: Anonimo
    .....
    anche tu potresti farne tante, proprio come
    il succitato Ekle.... peccato che non le fai
    :DConsiderazioni tecniche ?Guarda che le ho già fatte....Ma sai leggere o sei solo capace a far polemica ?Ne vuoi un'altra di considerazione tecnica ? Pensa alla macchina che hai sotto casa o nel garage... chiediti se quando l'hai scelta hai pensato a quanto poco inquinava, a quanto era parca nei consumi.... oppure se l'hai scelta perchè era veloce e scattante.... La Volkswagen alcuni anni fa aveva in listino una versione della Polo capace di fare 100 km con 3 litri di carburante... Costava come una Golf e aveva prestazioni da far ridere... Ma ovviamente le città erano piene di Polo 3*100 e di Golf neppure l'ombra, vero ? Massì... aspettiamo che siano le case automobilistiche a fare le auto che consumano poco... tanto poi la gente correrà a comprarle....SVEGLIA !!!!!Le case automobilistiche producono e vendono quello che chiede il mercato. Altrimenti falliscono !!!!E il mercato chiede i macchinoni. I fuoristrada 4*4 pick-up con dei pneumatici degni della Parigi-Dakar che servono si e no a salire sui marciapiedi !!!!Vuoi cambiare le cose ? Chiedi a chi voti che faccia delle leggi che impongono limiti più severi. E soprattutto non pensare che sia possibile arrivare a limiti più severi senza avere penalizzazioni da altre parti.Oppure continua a berti le bufale di chi dice che ha inventato l'auto che non consuma, l'auto a molla, l'auto ad acqua, l'auto ad idrogeno (senza dirti come procurarsi l'idrogeno), l'auto elettrica (senza dirti come produrre l'elettricità), ecc. ecc.Grillo fa presto a fare demagogia. Tanto lui è un comico e non deve trovare soluzioni. Gli basta sputare sul lavoro degli altri...Eppure quando gli è colata a picco la barchetta perchè ha urtato uno scoglio, non si è parlato di un canotto, ma di uno yacht da 5 miliardi di lire. E tu neppure ti immagini quanto consuma e quanto inquina una barchetta del genere....Quando, tanti anni fa, gli è finita l'auto in un burrone perchè sulla neve non aveva voglia di montare le catene (in quell'occasione lui si è buttato fuori ma una ragazza che era a bordo non è riuscita ed è morta), lui era su un fuoristrada, mica su un'utilitaria.... Eppure questo tizio va a sputare sul lavoro della gente che fatica 10 volte più di lui guadagnando (almeno) 10 volte meno, ed inquinando altrettanto.E poi ci sono i tizi che si bevono quello che dice....
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    oh mio dio... un'altro emulo di
    Ekle.... ma

    almeno lui si firma e io posso evitare
    di

    perder tempo a leggere sciocchezze di

    parte.... uffff.....

    Giusto... Molto meglio le sciocchezze
    dell'altra parte...sciocchezze?? e lo decidi tu che sono sciocchezze ???ma mi faccia il piacere....

    ....poi sinceramente non pensavo che
    l'obiettività fosse di parte... ma
    potrei sempre sbagliare.... potresti sempre
    fare delle considerazioni tecniche obiettive
    che dimostrino cose diverse da quelle che
    dico... potresti sempre fare tante cose....anche tu potresti farne tante, proprio come il succitato Ekle.... peccato che non le fai :D
    ma ti prego: non dirmi che ti bevi tutte le
    cose che ti raccontano in giro !!!infatti non è vero, prova ne sia il fatto che non mi son bevuto le tue.... 8)P.S. proprio ora c'è un servizio sulla spazzatura..... scommetto che sei pure un fervente sostenitore degli inceneritori... ops... ma che dico... termovalorizzatori.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    - Scritto da: Anonimo
    oh mio dio... un'altro emulo di Ekle.... ma
    almeno lui si firma e io posso evitare di
    perder tempo a leggere sciocchezze di
    parte.... uffff.....Giusto... Molto meglio le sciocchezze dell'altra parte.......poi sinceramente non pensavo che l'obiettività fosse di parte... ma potrei sempre sbagliare.... potresti sempre fare delle considerazioni tecniche obiettive che dimostrino cose diverse da quelle che dico... potresti sempre fare tante cose.... ma ti prego: non dirmi che ti bevi tutte le cose che ti raccontano in giro !!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    - Scritto da: Anonimo[cut]

    Soprattutto la banzina inquina e molto,
    e

    questo penso sia indiscutibile.
    Invece è discutibile: un'auto
    (moderna) a benzina catalizzata produce in
    prevalenza CO2 e acqua. Il CO2 inquina solo
    come effetto serra, però la
    vegetazione lo gradisce molto e si sviluppa.allora è solo una leggenda il fatto che fin tanto che il catalizzatore non raggiunge una certa temperatura di esercizio inquina un sacco più della vecchia benzina.....e sì, in effetti in città sono tutti molto preoccupati perchè stanno spuntanto erba ed alberi ovunque, però sono contentissimi perchè non ci sono più blocchi del traffico 8)
    Poi produce TRACCE di ossidi di metalli
    vari, particolato, che finchè sono
    ossidi (vale a dire che il catalizzatore
    è efficiente) fanno più puzza
    che danno.per caso queste tracce si chiamano diossine e metalli pesanti?? perchè se sì queste tracce ti si ACCUMULANO nell'organismo e a lungo andare ti ammazzano un tantinino..... ma già, il governo ne sarebbe solo contento perchè così risparmierebbe sulla tua pensione :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    oh mio dio... un'altro emulo di Ekle.... ma almeno lui si firma e io posso evitare di perder tempo a leggere sciocchezze di parte.... uffff.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Arroganza
    Bisogna stare attentiè vero che c'e' anche dell'arroganza da parte di chi detiene un monopolio, ma è anche vero che di solito in queste aziende ci lavorano decine di migliaia di persone.Il problema è:" cosa faranno tutti gli ex dipendenti di una certa ditta monopolista se saltasse?" E' un po' come la storia del lotta contro il fumo.Il Governo detiene il monopolio sulle sigarette e contemporaneamente lancia messaggi per contrastarne il consumo perchè ormai è dimostrato che fumare provoca il cancro e porta a spese enormi per l'apparato sanitario ed alcune volte anche per la famiglia interessata. Ne sono diretto testimone. La logica sarebbe quella di smetterla con il monopolio delle sigarette, ma, già, qui c'e' un ma, dove andrebbero a finire le decine di migliaia di lavoratori che ci vivono con il monopolio delle sigarette?il mondo è difficilesaluti
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    senza calcolare che poi devi fare le auto con materiali progettati ad hoc. Devono essere leggere e resistenti, quindi, o si usano miscele di plastica con metalli superleggeri oppure fibra di carbonio dopo questo, voglio vedere chi ha soldi per comperarsi una auto ad idrogeno visto i tempi che corronoLa soluzione è il trasporto collettivo Il trasposto privato è stata una utopia del 20 secolo, bello ma tutta'altro che ecosostenibilesaluti
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    - Scritto da: Anonimo
    LE esigenze di mercato non sono autovetture
    di 4000 di cilindrata che costano dai 50
    mila euro in sù, come vanno di moda
    adesso (vedi fuoristrada mercedes, porsche,Se vanno di moda allora sono esigenze di mercato.Attenzione, non sto dicendo che la gente necessita di tali vetture, sto dicendo che le vuole e quindi le compra. Di conseguenza le industrie automobilistiche le producono.O cambi la testa della gente o le vieti per legge. Ma non puoi pensare che un'industria automobilistica vada contro le richieste del mercato. Anche se lo facesse per scopi nobili. Non servirebbe a nulla. Semplicemente non venderebbe e fallirebbe poco dopo.
    bmw e via così...) utilizzate
    prevalentemente per papponi che devono fare
    400 metri da casa loro al giornalaio,
    nè tantomeno la nuovissina FIAT PANDA
    che con 20 mijoni ti porti a casa uno schifo
    copiato ai giapponesi. 20 mijoni per 4
    portiere nn hanno senso, perchè
    invece nn fanno l'auto che vojo io? Poco
    costosa e che consumi poco, che mi faccia
    pagare un'assicurazione bassa e un bollo
    esiguo.. perchè nn esiste?Forse perchè produrre auto costa ?
    perchè devo per forza acquistare una
    panda 1000 ?I veicoli che vuoi esistono. Consumano poco. Costano poco di bollo e di assicurazione. Le posteggi dappertutto. Sono i motocicli a 4 ruote. O minivetture o come le vuoi chiamare. Alcune le guidi pure senza patente.A leggere certi posti di queste vetture dovrebbero essere piene le città.... eppure vedo molte più Porsche Ceyenne, e BMW R5.....E scommetto che anche tu ripiegherai su una Panda....
  • Anonimo scrive:
    Re: Quanta rabbia...
    - Scritto da: Anonimo
    Quanta energia viene rubata quotidianamente
    dalle bocche a discapito delle teste...Troppa. Quindi il tuo contributo non era necessario...
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    - Scritto da: Anonimo
    è chiaro che se inventano una
    macchina che fa 30 o 40 km con un litro, un
    sacco di gente finisce a casa e lo stato e i
    petrolieri ci rimettono.

    è semplice:
    le macchine in media fanno 15 km con un
    litro, un utente compra 1000 litri di
    benzina all'anno

    le macchine fanno 45 km con un litro? un
    automobilista medio compra 333 litri di
    benzina all'anno.

    quindi che vendeva 3 vende 1, e magari il
    prezzo cala anche perchè c'è
    meno richiesta, poi che gliene frega ai
    petrolieri se il petrolio finisce? niente,
    perchè quando finira' tutti quelli in
    vita in questo momento saranno morti, quindi
    ca@@i di chi viene dopo, andranno a piedi o
    col cavallo, del resto siamo andati a
    cavallo sino al 1884, quindi ci possiamo
    andare anche dal 2084 in poi.Tutto molto bello.... poi arriva il comico di turno che ti dice che hanno inventato un'auto che fa 23423453456432 km/l, non inquina, scompare quando la posteggi e ti porta anche sulla Luna e tu ci credi......Altrimenti si lascia perdere l'auto e si usa la bicicletta. Ma con la demagogia non si risolve nulla...
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    LE esigenze di mercato non sono autovetture di 4000 di cilindrata che costano dai 50 mila euro in sù, come vanno di moda adesso (vedi fuoristrada mercedes, porsche, bmw e via così...) utilizzate prevalentemente per papponi che devono fare 400 metri da casa loro al giornalaio, nè tantomeno la nuovissina FIAT PANDA che con 20 mijoni ti porti a casa uno schifo copiato ai giapponesi. 20 mijoni per 4 portiere nn hanno senso, perchè invece nn fanno l'auto che vojo io? Poco costosa e che consumi poco, che mi faccia pagare un'assicurazione bassa e un bollo esiguo.. perchè nn esiste? perchè devo per forza acquistare una panda 1000 ?
  • Anonimo scrive:
    Re: teamspeak?
    Sto pensando a giochi come Half Life, che hanno il supporto voice integrato.Vietato HalfLife in sudafrica?Cmq, per venire piu' vicino a noi, in Svizzera si paga il telefono "in base alla quantita' di informazione trasmessa" ... quanto ci mettera' la telecom italiana a recepire?
  • Anonimo scrive:
    Re: Su una frase meglio
    - Scritto da: Anonimo
    sorvolare.
    La frase è questa:

    "se invento un'automobile che consuma
    metà della benzina, non dovrebbe
    essermi impedito di usarla solo
    perché intaccherebbe i redditi delle
    società petrolifere"

    peccato che è quello che accade nella
    realtà , in cui sono ormai
    tecnocamente possibili soluzioni alternative
    alla benzina(combustibili alternativi,
    idrogeno, auto elettriche), ma che per
    interessi di case automobilistiche e
    petrolifere sono ben lungi dall'essere messe
    in produzione.
    andiamo, le autoelettriche sono dipendenti dalle batterie che costano e inquinano a produrle e smaltirle e mettono ore per la ricarica. Per l'idrogeno si spende 150 per per produrre 100 di idrogeno, come produci la corrente elettrica necessaria alla trasformazione dell'idrogeno? e come lo trasporti data l'elevata pericolosità? le case petrolifere fanno pressioni ma non è solo per quello che non si procede più speditamente, aggiungi poi che dal petrolio e dalla raffinazione escono altre sostanze usate quotidianamente e capisci il perchè melgio di uan solita frase la colpa è tutta dei petrolieri che poi mantengono in vita stati che hanno solo quello
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    è chiaro che se inventano una macchina che fa 30 o 40 km con un litro, un sacco di gente finisce a casa e lo stato e i petrolieri ci rimettono.è semplice:le macchine in media fanno 15 km con un litro, un utente compra 1000 litri di benzina all'annole macchine fanno 45 km con un litro? un automobilista medio compra 333 litri di benzina all'anno.quindi che vendeva 3 vende 1, e magari il prezzo cala anche perchè c'è meno richiesta, poi che gliene frega ai petrolieri se il petrolio finisce? niente, perchè quando finira' tutti quelli in vita in questo momento saranno morti, quindi ca@@i di chi viene dopo, andranno a piedi o col cavallo, del resto siamo andati a cavallo sino al 1884, quindi ci possiamo andare anche dal 2084 in poi.
  • Ekleptical scrive:
    Re: Su una frase meglio

    Ancora sto idrogeno...
    ma quanto costa (in termini energetici)
    produrre idrogeno??E' prevista una sperimentazione importante alle prossime Olimpiadi della Neve a Torino. Tutti gli autobus saranno alimentati ad idrogeno, tramite celle caricate via energia solare. Quindi niente petrolio.
  • Ekleptical scrive:
    Re: e' la fine...

    dopo le major discografiche ora e' la volta
    delle compagnie telefoniche! non c'e' piu'
    trippa per gatti! :DDel resto gli sta bene, visto che sfruttano la voglia di scaricare a scrocco degli utenti per vendere la banda larga. La cosa gli si ritorcerà contro e non può che farmi piacere!C'è solo un piccolo problema nel ragionamento: le compagnie telefoniche sono le stesse che ti danno il collegamento!!!Quindi, in caso di perdite serie, il collegamento fa una brutta fine. Come per i modem, la soluzione dal loro punto di vista è semplice: zap alle flat, solo ADSL a consumo. Più stai collegato più paghi, che webtelefoni o meno. Risolto il problema.
  • Anonimo scrive:
    Quanta rabbia...
    Quanta energia viene rubata quotidianamente dalle bocche a discapito delle teste...
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    - Scritto da: Anonimo
    Scusa ma hai detto una grandissima cretinata.O forse l'hai detta tu....
    Beppe Grillo non è un ingegnere (ma
    è tutt'altro che uno stupido) ma
    quello che ha inventato l'auto (che se non
    l'avessi capito non è lui) si.Beppe Grillo è capace di fare solo demagogia. Il fatto che tecnicamente non sappia nulla fa si che quello che dice a volte è vero, a volte contiene un fondo di verità e a volte sono solo stupidaggini.
    Quanto a prestazioni qui ci sono di mezzo
    scelte politiche accomodanti e irrazionali.

    Se i limiti di velocità sono al
    massimo 130 (mettiamo anche 150) che senso
    ha produrre auto che facciano oltre i 200?Ti svelo un segreto.... se vuoi puoi comprarti anche un'utilitaria che fa solo i 150....Però io quando giro (in città, dove i limiti sono di 50 km/h) vedo solo macchinoni....Un'industria può anche costruire un'auto che pesa 300 kg con un motore di pochi cavalli che fa i 100 km/h di velocità massima. A parte il fatto che non passerebbe le prove di crash, avrebbe una ripresa semplicemente vergognosa e nessuno la comprerebbe.
    Non sarebbe più logico
    impedirlo(volendo non sarebbe difficile)?Certo. Ma è un compito di chi fa le leggi. Mica delle industrie automobilistiche..
    Considerando che la velocità è
    causa di molti incidenti.Guarda che ti puoi ammazzare anche a 50 km/h.... Non è detto che facendo vetture più lente e più leggere (e quindi meno robuste) ottieni automaticamente una maggiore sicurezza..
    Che combustibili alternativi esistano
    già (idrogeno in testa ma anche
    altri, auto elettriche, e persino ad energia
    solare)e siano praticabili non è un
    mistero.Ma perchè non la smettiamo con queste palle ?L'idrogeno come lo produci ?L'energia elettrica come la produci ?Lasciamo poi perdere l'energia solare su un'auto.... ....
    La ricerca da parte di ingegneri, non di
    comici, è sviluppata per cui se ti
    informassi meglio sapresti che la
    costruzione di vetture con tutti i
    requistiti di affidabilità e
    sicurezza è praticabile.Non ho bisogno di informarmi... sono anche io un ingegnere, e guarda caso lavoro nel campo dell'auto e non nel campo dello spettacolo....
    D'altra parte bruciare petrolio (che impiega
    moolto tempo a formarsi) è
    un'idiozia(con disponibilità di
    alternative) di cui in futuro ci
    pentiremo(il petrolio serve a molte cose).Sicuro che è un'idiozia. Ma le alternative quali sono ?
    Se poi tu preferisci avere una macchina che
    fa il 230all'ora che non un mondo meno
    inquinato, evidentemente abbiamo visioni
    diverse delle priorità di un mondo
    più vivibile.Quello che preferiamo io e te ha poca importanza: scendi per strada e guardati attorno....Ah... e chiediti anche la velocità massima della tua di auto...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma allora vietano tutto
    Ma santo cielo si sono appena ripresi dalla aboliziione dell'apartheid, poveri cristi lasciali riprendere fiato no? Voglio dire... gli tocca convivere con questi negracci e passi, adesso li vuoi anche DEFRAUDARE del loro giusto compenso? Sei un insensibile ecco! - Scritto da: Anonimo
    Cioè per "telefonare" si intende una
    qualsiasi chat vocale in stanza
    privata...quindi da messenger fino a tutti i
    sistemi più o meno simili ad un
    telefono sarebbero vietati in sudafrica...ma
    non era diventato uno stato democratico?
    O magari la compagnia telefonica ritiene di
    avere totale diritto sulle telefonate?
    Se uno paga una linea internet ha diritto di
    farci le telefonate!Un conto è se usa
    internet per chiamare un fisso (ma qua serve
    un provider appoggio che commuti verso le
    linee fisse).
    Ma se la comunicazione è pc to pc nn
    vedo la legalità del vietare tale
    comunicazione.Allora vietino anche
    chat,mail,forum...internet insomma!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Incredibile ma anche impossibile

    Se uso i segnali di fumo... beh, faccio
    guadagnare ai Taglialegna!
    DISTINTI SALUTI Eccolo lì! INQUINATORE! :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Su una frase meglio
    Non lo so... Beppe Grillo ci ha fatto un intero tour con una di queste macchine e alla fine gli hanno proibito di usarlo perché il vapore acqueo che usciva dal tubo di scappamento poteva far venire il raffreddore (invece del cancro come tutte le auto che si rispettino...):|
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    Scusa ma hai detto una grandissima cretinata.Beppe Grillo non è un ingegnere (ma è tutt'altro che uno stupido) ma quello che ha inventato l'auto (che se non l'avessi capito non è lui) si.Quanto a prestazioni qui ci sono di mezzo scelte politiche accomodanti e irrazionali.Se i limiti di velocità sono al massimo 130 (mettiamo anche 150) che senso ha produrre auto che facciano oltre i 200?Non sarebbe più logico impedirlo(volendo non sarebbe difficile)?Considerando che la velocità è causa di molti incidenti.Che combustibili alternativi esistano già (idrogeno in testa ma anche altri, auto elettriche, e persino ad energia solare)e siano praticabili non è un mistero.Che ora come ora siano non economici e non affidabili al 100% è dovuto al fatto che non sono prodotti in serie e quindi rodati da molte persone.Questo è dovuto evidentemente alle case automobilistiche, per cui conevrtire gli impianti costerebbe troppo, all'opposizione delle aziende petrolifere, e alla compiacenza politica (che di fronte ad interessi commerciali enormi non è indifferente).La ricerca da parte di ingegneri, non di comici, è sviluppata per cui se ti informassi meglio sapresti che la costruzione di vetture con tutti i requistiti di affidabilità e sicurezza è praticabile.D'altra parte bruciare petrolio (che impiega moolto tempo a formarsi) è un'idiozia(con disponibilità di alternative) di cui in futuro ci pentiremo(il petrolio serve a molte cose).Soprattutto la banzina inquina e molto, e questo penso sia indiscutibile.L'inquinamento da componenti dei carburanti, che siano benzina verde e catalizzati poco importa,perchè non eliminano certo tutto, è più che evidente, come pure i danni alla salute che possono provocare.Se poi tu preferisci avere una macchina che fa il 230all'ora che non un mondo meno inquinato, evidentemente abbiamo visioni diverse delle priorità di un mondo più vivibile.
  • Anonimo scrive:
    Re: Su una frase meglio
    Ancora sto idrogeno...ma quanto costa (in termini energetici) produrre idrogeno??E le altre alternative quali sono???
    peccato che è quello che accade nella
    realtà , in cui sono ormai
    tecnocamente possibili soluzioni alternative
    alla benzina(combustibili alternativi,
    idrogeno, auto elettriche), ma che per
    interessi di case automobilistiche e
    petrolifere sono ben lungi dall'essere messe
    in produzione.
  • Anonimo scrive:
    Su una frase meglio
    sorvolare.La frase è questa:"se invento un'automobile che consuma metà della benzina, non dovrebbe essermi impedito di usarla solo perché intaccherebbe i redditi delle società petrolifere"peccato che è quello che accade nella realtà , in cui sono ormai tecnocamente possibili soluzioni alternative alla benzina(combustibili alternativi, idrogeno, auto elettriche), ma che per interessi di case automobilistiche e petrolifere sono ben lungi dall'essere messe in produzione.
  • Anonimo scrive:
    Re: Petrolifere...
    - Scritto da: Anonimo

    "Dopotutto - ha affermato ai reporter
    un rappresentante dei
    consumatori - se
    invento un'automobile che consuma
    metà
    della benzina, non dovrebbe
    essermi impedito di usarla

    solo perché intaccherebbe i
    redditi delle società petrolifere".

    Oh ma mio caro amico attualmente è
    così... alle iene e a striscia la
    notizia hanno fatto vedere il nostro amico
    beppe grillo che presentava una macchina
    creata da un ing. svizzero che faceva un
    botto di km con 1 L di benzina...
    chissà perchè la fiat (e le
    altre case) non la produce... CHISSA'!Già.... chissà.....Forse perchè Grillo è un comico e non un ingegnere ?Il problema non è fare un botto di km con un litro. Il problema è fare un'autovettura che risponde alle richieste del mercato (prestazioni) e al rispetto delle normative (standard di sicurezza e quindi pesi). Poi sei liberissimo di prendere due biciclette, unirle mettendoci un sedile in mezzo, una tenda canadese sopra e un motore da mezzo cavallo....
  • Anonimo scrive:
    Re: e' la fine...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    gia' sono mesi che io e i miei
    collaboratori

    (una decina, ognuno nel suo studio,
    sparsi

    per l'italia) stiamo facendo telefonate
    di

    mezz'ora a volta completamente a scrocco

    grazie al voice over ip,

    Perché dici "a scrocco", scusa? Mica
    stai facendo qualcosa di vietato qui in
    Italia, no?

    L'uso del collegamento ad Internet lo paghi,
    giusto? Quindi il tipo di dati che ci fai
    passare sono solo cavoli tuoi...Perche' c'e' aria di perdita di profitti, ora e' troppo presto, ma credo che nel giro di qualche anno si iniziera' a parlare della regolamentazione dell telefonate via internet ecc pensa un po' se la meta' degli italiani iniziasse a non spendere piu' in bolletta telefonica per usare invece i telefoni voip, secondo me in qualche modo se la stanno gia' facendo sotto.
  • Anonimo scrive:
    Petrolifere...

    "Dopotutto - ha affermato ai reporter un rappresentante dei
    consumatori - se invento un'automobile che consuma metà
    della benzina, non dovrebbe essermi impedito di usarla
    solo perché intaccherebbe i redditi delle società petrolifere".Oh ma mio caro amico attualmente è così... alle iene e a striscia la notizia hanno fatto vedere il nostro amico beppe grillo che presentava una macchina creata da un ing. svizzero che faceva un botto di km con 1 L di benzina... chissà perchè la fiat (e le altre case) non la produce... CHISSA'!Sigmund
  • Anonimo scrive:
    Arroganza
    L' arroganza del potere economico è incredibile.In tutti i paesi, assumendo forme diverse ( vedi decreto Urbani da noi ), chi detiene un grosso potere economico creatosi negli anni, fà di tutto per mantenerlo, ANCHE ANDARE CONTRO il parere e il volere della gente che forma lo stato stesso. E questo anche quando vengono votati da noi per difendere noi. INCREDIBILE ......L' unica vera forma di difesa è BOICOTTARE in qualunque modo i prodotti che formano la base del loro potere ( da noi: film, CD audio, DVD video ect ect ).Se non iniziamo SERIAMENTE a protestare ..... mi sà che siamo messi male.
  • Crazy scrive:
    Incredibile ma anche impossibile
    Ciao a Tutti,io per Telefonare, posso usare un Telefono Fisso, un GSM, posso usare Internet, posso usare anche i segnali di Fumo, nessuno deve poter vietarmi il metodo di comunicazione che preferisco!In fin dei conti, anche Internet si paga, quindi, bene o male c'e` sempre qualcuno che ci guadagna, non sara` la compagnia telefonica, ma qualcun'altro, questa e` la legge della concorrenza.Se uso i segnali di fumo... beh, faccio guadagnare ai Taglialegna!DISTINTI SALUTI
  • Anonimo scrive:
    che sia solo l inizio?
    crediamo veramente le societa telefoniche non si opporranno al voice over ip?perderebbero un sacco di solddopo il sudafrica..chi?
  • Anonimo scrive:
    E' assurdo!
    Tra qualche mese sarà il servizio postale che citerà in giudizio centinaia di migliaia di utenti che usano la postaelettronica piuttosto che la solita busta di carta...bah bah....che rovina!crunix83
  • Anonimo scrive:
    solo 1kosa non e'vietata:farli arrikkire
  • Anonimo scrive:
    Ma allora vietano tutto
    Cioè per "telefonare" si intende una qualsiasi chat vocale in stanza privata...quindi da messenger fino a tutti i sistemi più o meno simili ad un telefono sarebbero vietati in sudafrica...ma non era diventato uno stato democratico?O magari la compagnia telefonica ritiene di avere totale diritto sulle telefonate?Se uno paga una linea internet ha diritto di farci le telefonate!Un conto è se usa internet per chiamare un fisso (ma qua serve un provider appoggio che commuti verso le linee fisse).Ma se la comunicazione è pc to pc nn vedo la legalità del vietare tale comunicazione.Allora vietino anche chat,mail,forum...internet insomma!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: e' la fine...
    - Scritto da: Anonimo
    gia' sono mesi che io e i miei collaboratori
    (una decina, ognuno nel suo studio, sparsi
    per l'italia) stiamo facendo telefonate di
    mezz'ora a volta completamente a scrocco
    grazie al voice over ip, Perché dici "a scrocco", scusa? Mica stai facendo qualcosa di vietato qui in Italia, no?L'uso del collegamento ad Internet lo paghi, giusto? Quindi il tipo di dati che ci fai passare sono solo cavoli tuoi...
  • Anonimo scrive:
    Re: teamspeak?
    LoL sono veramente storditi O_OPensate un po se da noi lasciassero solo + usare il "telefono di alice", sarebbe la goccia che fa traboccare il vaso :D
  • Anonimo scrive:
    teamspeak?
    magari vietano pure teamspeak, pretendono ke i poveri netgamer africani durante una partita a counter stike si telefonino per comunicare tra loro :Dquesti sono alla frutta
  • Anonimo scrive:
    e' la fine...
    gia' sono mesi che io e i miei collaboratori (una decina, ognuno nel suo studio, sparsi per l'italia) stiamo facendo telefonate di mezz'ora a volta completamente a scrocco grazie al voice over ip, installatevelo tutti!!!Vedrete che nel giro di qualche anno meta' degli utenti internet mondiali saranno dotati di apparecchietti usb e ognuno potra' telefonare a chi gli pare in capo al mondo senza spendere un centesimo, oppure 1/10 di quello che avrebbe speso facendo una chiamata intercontinentale(cosa che fra l'altro si puo' gia' fare da anni ma ci vuole un po' di organizzazione, invece con un sistema standard, unico per tutto il mondo internet diventera' anche una rete telefonica vera e propria, e libera!)dopo le major discografiche ora e' la volta delle compagnie telefoniche! non c'e' piu' trippa per gatti! :D
  • Anonimo scrive:
    ma schiattate
    e hanno anche il coraggio di lamentarsi!!!usate qualche bel software per il voip criptato, così da dar loro quello che si meritano!
Chiudi i commenti