USA, botnet per vendetta

Bersaglia per anni due siti. Rischia 20 anni di carcere e una multa da 500mila dollari. Ma ammette la colpa e rimedia lo sconto. Molto, molto sostanzioso

Roma – Un 21enne americano ha ammesso di aver fatto uso di una potente botnet ai danni di due siti: era il suo modo di punirne gli operatori per un comportamento – a suo dire – “ingiusto”.

Silenz , altresì noto come SilenZ420 e Gregk707 , all’anagrafe Gregory C. King, originario della California, a quel che si legge sarebbe un tipo piuttosto irascibile. È stato giudicato colpevole di almeno due tentativi di inviare codice malevolo con l’intento di causare danni ai computer dei siti CastleCops e Killanet .

Per legge ora lo attendono fino a 20 anni di carcere federale e una multa di 500 mila dollari , benché l’ammissione di colpa potrebbe fruttargli uno sconto consistente: dovrebbe trascorrere solo due anni dietro le sbarre e risarcire le sue vittime. La sentenza sarà pronunciata il prossimo 3 settembre, a cura del giudice Lawrence Karlton.

Secondo quanto emerge dai documenti legali, gli attacchi DDoS perpetrati da King sono stati così potenti da generare ben 70 mila dollari di danni solo ai due provider Internet che tengono in rete CastleCops e Killanet. Contrariamente alle abitudini di simili personaggi, il giovane – invece di preoccuparsi di nascondere le proprie tracce – ha spesso schernito le sue vittime in chat , addirittura mentre bersagliava i loro server con qualcosa come 1 gigabyte al secondo di dati. Questa bravata ha fatto perdere cinque giorni di tempo ai titolari dei due siti, nel tentativo di contenere l’assalto.

Non è da poco che il giovane si dedica a simili losche attività nei confronti di CastleCops e Killanet: lo ha fatto fin dal 2003 più e più volte, al punto di destare l’attenzione dell’FBI . Il suo “arsenale”, secondo gli inquirenti, è una botnet composta da circa 7 mila nodi , che egli stesso avrebbe “sottratto” ad altri cracker. A volte ha agito dalla connessione ADSL del padre, altre volte da Internet point pubblici, quali quelli dei magazzini Best Buy o dei ristoranti McDonald’s.

Tami Quiring, proprietaria di Killanet Technologies , non sa se gioire o meno dell’esito della vicenda: “Siamo contenti che tutto sia finito, ma due anni di galera dopo quattro anni d’inferno e tutti i danni che abbiamo subito, è qualcosa che non ci ripaga”.

Non è la prima volta, infatti, che, ammettendo la propria colpa, simili personaggi riescono ad ottenere sensibili sconti di pena: medesima dinamica – sia pure con presupposti diversi – ha coinvolto Owen Thor Walzer, noto anche come AKILL, responsabile di altre bravate dello stesso genere.

Marco Valerio Principato

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • fsdfs scrive:
    fgsgsfs
    [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-datejust-c-2]Rolex DateJust watches[/url], Rolex DateJust watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-day-date-c-3]Rolex Day Date watches[/url], Rolex Day Date watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-daytona-c-4]olex Daytona watches[/url], Rolex Daytona watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-explorer-c-5]Rolex Explorer watches[/url], Rolex Explorer watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-gmt-c-6]Rolex GMT watches[/url], Rolex GMT watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-masterpiece-c-7]Rolex Masterpiece watches[/url], Rolex Masterpiece watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-milgauss-c-8]Rolex Milgauss watches[/url], Rolex Milgauss watches
  • Terminus scrive:
    microsoft sempre piu' pena
    spinge per un proprio standard dato che non ne supporta alcuno da sempre, poi riesce ma forse e' stato un camuffo allora ripiega... oggi le comiche!
  • trallallero scrive:
    CAMBIA FOTO
    Oltre a propinarci articoli inutili, nel senso che sembrano mere trascrizioni di news prese altrove, ci massacri pure con 'sta foto bruttissima... cambiala su, fammi 'sto favore, nun te se guarda.
  • Reef scrive:
    Ma alla fine...
    qualcuno è riuscito a realizzare un'implementazione dell'OOXML?? Visto che neanche su MSOffice c'è...
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Ma alla fine...
      - Scritto da: Reef
      qualcuno è riuscito a realizzare
      un'implementazione dell'OOXML?? Visto che neanche
      su MSOffice c'è...Ad oggi non esiste.L'implementazione più avanzata pare essere quello di OpenOffice 3. Ma dopo questo stop, è tutto teorico.
  • Aldebaran scrive:
    Che palle con ste menate
    Se qualcuno pensa che la Sun sia tando diversa dalla Microsoft non c'ha capito molto o ha dimenticao il passato prossimo.Che pizza!
    • vabhe scrive:
      Re: Che palle con ste menate
      - Scritto da: Aldebaran
      Se qualcuno pensa che la Sun sia tando diversa
      dalla Microsoft non c'ha capito molto o ha
      dimenticao il passato
      prossimo.
      Che pizza!infatti, è così facile:odf è aperto, ooxml noodf diventa standard iso, ooxml nochiuso
    • Uby scrive:
      Re: Che palle con ste menate
      - Scritto da: Aldebaran
      Se qualcuno pensa che la Sun sia tando diversa
      dalla Microsoft non c'ha capito molto o ha
      dimenticao il passato
      prossimo.
      Che pizza!Cosa c'entra la Sun, adesso?
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Che palle con ste menate
      - Scritto da: Aldebaran
      Se qualcuno pensa che la Sun sia tando diversa
      dalla Microsoft non c'ha capito molto o ha
      dimenticao il passato prossimo.La Sun Microsystems ha una politica diametralmente opposta a quella di Microsoft. Rilascia sotto licenza libera gran parte del suo software e non persegue obiettivi monopolistici. Sun non è mai stata multata per abuso di posizione dominante e non ha mai ostacolato lo sviluppo e la diffusione dei formati liberi. Vuoi sostenere il contrario? Su quali fantasiose basi? E comunque, che cosa c'entra?
  • bash scrive:
    Open Document: una battaglia da vincere!
    Noi informatici possiamo, vogliamo e dobbiamo vincere la battaglia per i formati standard.Il formato standard c'e', si chiama Open Document.Fate come faccio io da tempo: salvate solo e sempre in open document, mandate ai vostri collaboratori i documenti in open document, pretendete che loro facciano altrettanto.Rimandate indietro i documenti in formato proprietario, e se si lamentano che non sanno come leggere o scrivere in open document, la risposta da dare e' la seguente: "Se non sei capace di fare l'informatico, vai a zappare!"Il concetto che bisogna trasmettere e' che chi usa copie pirata di software proprietari che non gestiscono l'open document e' un lamer sfigato e brufoloso.OOo fa figo!Open document fa figo!
    • vac scrive:
      Re: Open Document: una battaglia da vincere!
      Hai ragione!!!...Ma se lo faccio mi licenziano.Ti lascio immaginare con che gente ho a che fare.
      Fate come faccio io da tempo: salvate solo e
      sempre in open document, mandate ai vostri
      collaboratori i documenti in open document,
      pretendete che loro facciano
      altrettanto.
      • iRoby scrive:
        Re: Open Document: una battaglia da vincere!
        Vuol dire solo che non ti meritavano...
        • SiN scrive:
          Re: Open Document: una battaglia da vincere!
          - Scritto da: iRoby
          Vuol dire solo che non ti meritavano...magra consolazione
      • bash scrive:
        Re: Open Document: una battaglia da vincere!
        - Scritto da: vac
        Hai ragione!!!
        ...Ma se lo faccio mi licenziano.
        Ti lascio immaginare con che gente ho a che fare.
        Almeno lo usano un M$ Office originale quelli che ti licenziano?No, perche' altrimenti una bella telefonata alla GdF, i quali poi, gia' che ci sono, magari danno anche una occhiatina ai bilanci...
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Open Document: una battaglia da vincere!
          contenuto non disponibile
          • ReD scrive:
            Re: Open Document: una battaglia da vincere!

            edit: anche se non sono in regola perdi il psoto
            di lavoro... doppiamente intelligente...

            i bei discorsi si fanno sempre coi posti di
            lavoro
            altrui.Testa mia, culo tuo... Siamo in Italia, no?
        • imprenditor e scrive:
          Re: Open Document: una battaglia da vincere!
          Intanto hai perso il posto. A perderci siete due, a guadagnarci 0- Scritto da: bash
          - Scritto da: vac

          Hai ragione!!!

          ...Ma se lo faccio mi licenziano.

          Ti lascio immaginare con che gente ho a che
          fare.



          Almeno lo usano un M$ Office originale quelli che
          ti
          licenziano?
          No, perche' altrimenti una bella telefonata alla
          GdF, i quali poi, gia' che ci sono, magari danno
          anche una occhiatina ai
          bilanci...
          • bash scrive:
            Re: Open Document: una battaglia da vincere!
            - Scritto da: imprenditor e
            Intanto hai perso il posto. A perderci siete due,
            a guadagnarci 0E allora continuate a fare i complici di gente che non capisce niente di computer, viola le leggi sul software e persevera nella propagazione di formati chiusi.Comodo combattere le guerre stando in poltrona!
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Open Document: una battaglia da vincere!
            contenuto non disponibile
    • ber... scrive:
      Re: Open Document: una battaglia da vincere!
      lo dico anche ioma prima si fa un programma competitivo con m$ officee poi si inizia ad usare l ODFperchè io che ho dovuto fare una tesina di quinta superiore, quando ho dovuto inserire delle formule ho fatto molto prima con m$ office 2007nonostate io sia accanito sostenitore di gnu/linux, bsd e compagnia bella! ma non si può usare un programma per la filosofia che esprime, se PRIMA non svolge la sua funzione di programma.OOo va benissimo per fare testi e documenti vari di basso livello. Quando si inizia ad aver bisogno di cose serie ci sono: ma sono spesso scadenti.Non voglio creare confusione o cose del genere. La credo solo una mia valutazione personale.
      • LeoLinux scrive:
        Re: Open Document: una battaglia da vincere!
        - Scritto da: ber...
        lo dico anche io

        ma prima si fa un programma competitivo con m$
        office
        e poi si inizia ad usare l ODF

        perchè io che ho dovuto fare una tesina di quinta
        superiore, quando ho dovuto inserire delle
        formule ho fatto molto prima con m$ office
        2007

        nonostate io sia accanito sostenitore di
        gnu/linux, bsd e compagnia bella! ma non si può
        usare un programma per la filosofia che esprime,
        se PRIMA non svolge la sua funzione di
        programma.

        OOo va benissimo per fare testi e documenti vari
        di basso livello. Quando si inizia ad aver
        bisogno di cose serie ci sono: ma sono spesso
        scadenti.

        Non voglio creare confusione o cose del genere.
        La credo solo una mia valutazione
        personale.Formule? Accanito sostenitore di gnu/linux, bsd e compagnia bella?!? Perche' non usi Teχ? (http://en.wikipedia.org/wiki/TeX)
      • Aronnax scrive:
        Re: Open Document: una battaglia da vincere!
        Ma usare LaTEX no eh? ;)
      • ottomano scrive:
        Re: Open Document: una battaglia da vincere!
        - Scritto da: ber...
        lo dico anche io

        ma prima si fa un programma competitivo con m$
        office
        e poi si inizia ad usare l ODF

        perchè io che ho dovuto fare una tesina di quinta
        superiore, quando ho dovuto inserire delle
        formule ho fatto molto prima con m$ office
        2007Allora non sai sfruttare al meglio OpenOffice.Io con Openoffice ho fatto la tesi universitaria (ed essendo in una facoltà d'ingegneria ti lascio immaginare quante formule ci fossero).Con Openoffice Math scrivevo formule senza grandi difficoltà (anzi, mi ci sono anche trovato bene).In alternativa si potrebbe usare Tex, ma io non mi ci sono mai trovato granchè perchè ho esigenze diverse.Nicola
      • nello gala scrive:
        Re: Open Document: una battaglia da vincere!
        Beh sai io c'ho scritto la tesi l'anno scorso con open office...E l'ho trovato più facile e preciso per le note a piè pagina e per le immagini, nonché per la possibilità di esportare le mie 120 pagine in pdf senza dover pagare per software proprietario o chiedere a qualcuno di fare la "trasformazione"....Ho avuto il plauso della commissione, anche perché ho messo , carattere 14 nell'introduzione,"Nessun prodotto Microsoft è stato usato per realizzare questa relazione finale"Fedreico II di Napoli, facoltà di Sogiologia corso Culturoe Digitalii e della Colmunicazioneo.....Basta conp il monopolio Ms nei nostri enti e sui nostri pc, d'accordo, ma dipende da noi, ca..o!Se usiamo office pezzotto è ovvio che Ms la fa da padrone!Che poi io ho avuto una versione prova di Office 2007...Ma che diamine!Non è per niente comodo usare il mouse per cercare i comandi che sul 2003Xp erano facilmente raggiungibili senza tanta fatica anche con la tastiera!Perdita di tempo cercare nelle varie tabs ciò che ti serve....Meglio un Office vecchio per l'interfaccia e per la produttività ma si sa, VIsta docet!Solo per parire ci mette 4 min e il mio pc è nuovo ed ha 2 gb di ram e nulla in esecuzione automantica, manco l'antivirus!Rischio accettabile visto che con vista non ci "navigo"!
        • 0verture scrive:
          Re: Open Document: una battaglia da vincere!
          Se hai scritto la tesi con la precisione ortografica con la quale sei riuscito a scrivere il nome del tuo corso di laurea ed open office non se n'è accorto siamo messi bene...
      • cvbfghdrdtb szdfb scrive:
        Re: Open Document: una battaglia da vincere!
        - Scritto da: ber...
        lo dico anche io

        ma prima si fa un programma competitivo con m$
        office
        e poi si inizia ad usare l ODF

        perchè io che ho dovuto fare una tesina di quinta
        superiore, quando ho dovuto inserire delle
        formule ho fatto molto prima con m$ office
        2007pessima trollata, peccato che una delle poche cose che OO.o ha migliori di microsoft office sia proprio l'editor matematico (e comunque in entrambi i casi avresti usato lo strumento sbagliato, per fare queste cose si presta meglio latex)
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: Open Document: una battaglia da vincere!
        - Scritto da: ber...
        ma prima si fa un programma competitivo con m$
        office e poi si inizia ad usare l ODFDi software ce ne sono diversi, basta sceglere. ODF è usato come formato standard in molti Paesi.
        perchè io che ho dovuto fare una tesina di quinta
        superiore, quando ho dovuto inserire delle
        formule ho fatto molto prima con m$ office 2007Probabilmente non sai usare altro, ma questo non ha nulla a che vedere con la qualità del software.
        non si può usare un programma per la filosofia che
        esprime, se PRIMA non svolge la sua funzione di
        programma.Se non funziona non si può usare e basta. In questo caso funziona, per cui si può usare. La questione della libertà è un elemento in più per scegliere in modo avveduto.
        OOo va benissimo per fare testi e documenti vari
        di basso livello. Quando si inizia ad aver
        bisogno di cose serie ci sono: ma sono spesso
        scadenti.Falso. E' un adatto all'utilizzo professionale. Se credi di aver individuato mancanze, allora indicale. Se invece si tratta di tua pigrizia mentale, il discorso cambia.
        Non voglio creare confusione o cose del genere.Non hai creato confusione: hai solo scritto informazioni irreali.
      • nome cognome scrive:
        Re: Open Document: una battaglia da vincere!
        - Scritto da: ber...
        lo dico anche io

        ma prima si fa un programma competitivo con m$
        office
        e poi si inizia ad usare l ODFNon è esatto. L'uso di ODF permette la libertà di scelta. Quindi prima si impone ODF come standard e poi si ha la libertà di scegliere l'editore che si preferisce.Poi se tu preferisci usare MSOffice non ho nulla in contrario, ma questo non deve pregiudicare la scelta di qualcun'altro di usare OOo.Attualmente vista la forte presenza di MS sul mercato l'utente medio non ha alcuna scelta, se vuole lavorare e scambiare documenti con ditte, amministrazioni o anche altri semplici utenti DEVE avere MSOffice altrimenti è tagliato fuori dai formati proprietari.Se MSOffice permetterà di lavorare correttamente con ODF allora questa libertà sarà disponibile. Poi non resterà altro agli utenti di scegliere il software che preferiranno. Per quanto mi riguarda la scelta è già fatta, OOo mi soddisfa per il 99% delle cose che faccio. Altri sceglieranno MSOffice, altri ancora altri prodotti liberi o proprietari che siano.
        perchè io che ho dovuto fare una tesina di quinta
        superiore, quando ho dovuto inserire delle
        formule ho fatto molto prima con m$ office
        2007

        nonostate io sia accanito sostenitore di
        gnu/linux, bsd e compagnia bella! ma non si può
        usare un programma per la filosofia che esprime,
        se PRIMA non svolge la sua funzione di
        programma.

        OOo va benissimo per fare testi e documenti vari
        di basso livello. Quando si inizia ad aver
        bisogno di cose serie ci sono: ma sono spesso
        scadenti.

        Non voglio creare confusione o cose del genere.
        La credo solo una mia valutazione
        personale.
      • ReD scrive:
        Re: Open Document: una battaglia da vincere!

        perchè io che ho dovuto fare una tesina di quinta
        superiore, quando ho dovuto inserire delle
        formule ho fatto molto prima con m$ office
        2007Perche' non ti sei dato la pena di impare ad usare OpenOffice e neppure TeX, direi...Non dare la colpa alla zappa se il tuo braccio e' debole.
    • MegaLOL scrive:
      Re: Open Document: una battaglia da vincere!
      - Scritto da: bash
      Fate come faccio io da tempo: salvate solo e
      sempre in open document, mandate ai vostri
      collaboratori i documenti in open document,
      pretendete che loro facciano
      altrettanto.

      Rimandate indietro i documenti in formato
      proprietario, e se si lamentano che non sanno
      come leggere o scrivere in open document, la
      risposta da dare e' la seguente: "Se non sei
      capace di fare l'informatico, vai a
      zappare!"
      Tu non hai mai lavorato un millisecondo in vita tua, vero?Perchè se sei in proprio e tratti i clienti così, fallisci.Se sei dipendente, perdi il posto.Ma tu sei uno sfigato e basta.
    • Blackstorm scrive:
      Re: Open Document: una battaglia da vincere!
      - Scritto da: bash
      Noi informatici possiamo, vogliamo e dobbiamo
      vincere la battaglia per i formati
      standard.Eh, meno male che è arrivato il condottiero dei ribelli.

      Il formato standard c'e', si chiama Open Document.Quello che non ha uno standard per la rappresentazione delle formule negli spreadsheet nonostante dovrebbe essendo un formato ISO?

      Fate come faccio io da tempo: salvate solo e
      sempre in open document, mandate ai vostri
      collaboratori i documenti in open document,
      pretendete che loro facciano
      altrettanto.
      Pretendere? Alla faccia della libertà. Costringere ad usare un formato dovrebbe essere espressione di libertà?
      Rimandate indietro i documenti in formato
      proprietario, e se si lamentano che non sanno
      come leggere o scrivere in open document, la
      risposta da dare e' la seguente: "Se non sei
      capace di fare l'informatico, vai a
      zappare!"E se chi te lo manda non è un informatico ma ad esempio un dottore o una segretaria di azienda, caro il mio genio?

      Il concetto che bisogna trasmettere e' che chi
      usa copie pirata di software proprietari che non
      gestiscono l'open document e' un lamer sfigato e
      brufoloso.E quindi? Cosa c'entra con l'uso dei formati aperti?

      OOo fa figo!
      Open document fa figo!Oh, mio dio. Un altro fanatico.
    • 0verture scrive:
      Re: Open Document: una battaglia da vincere!


      Fate come faccio io da tempo: salvate solo e
      sempre in open document, mandate ai vostri
      collaboratori i documenti in open document,
      pretendete che loro facciano
      altrettanto.Da quando, la libertà di scelta ha delle pretese su come devono comportarsi gli altri e su come la devono pensare ?

      Rimandate indietro i documenti in formato
      proprietario, e se si lamentano che non sanno
      come leggere o scrivere in open document, la
      risposta da dare e' la seguente: "Se non sei
      capace di fare l'informatico, vai a
      zappare!"Ahhh per fortuna... stato aspettando le coordinate del cascinale con i fucili ed il carro armato sotto il covone di paglia così potevamo ricominciare la lotta partigiana...

      Il concetto che bisogna trasmettere e' che chi
      usa copie pirata di software proprietari che non
      gestiscono l'open document e' un lamer sfigato e
      brufoloso.Se invece la copia pirata gestisce odf, è cosa saggia e giusta utilizzarla ?

      OOo fa figo!
      Open document fa figo!Okkei, voglio vederti su youtube mentre ti riprendi, con una maglietta con questa scritta, salire sul pirellone ed urlarlo al mondo-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 giugno 2008 22.48-----------------------------------------------------------
  • rockroll scrive:
    M$ corre ai ripari
    Dall'articolo E mentre Microsoft, con una mossa in un certo senso inaspettata, ha già annunciato che intende supportare il formato "concorrente" ODF già in questa versione di Microsoft Office e che si dovrà invece attendere la prossima per l'introduzione di OOXML. Ma cosa sperava M$, che tutto l'intrigo di palazzo le andasse liscio? Ora deve scendere a più miti consigli, (deve inginoccharsi a Canossa), arrivando ad incorporare e supportare prima il suo rivale del suo stesso prodotto (disse il Saggio: "Se non puoi battere il tuo nemico, alleati con lui...").
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: M$ corre ai ripari
      - Scritto da: rockroll
      Dall'articolo

      ...arrivando ad incorporare e supportare
      prima il suo rivale del suo stesso prodotto
      (disse il Saggio: "Se non puoi battere il tuo
      nemico, alleati con
      lui...").Io la interpreto in maniera diversa. Oggi finalmente Microsoft può inserire i plugin ODF ma soprattutto PDF e XPS. Un plugin per il primo formato era già stato sviluppato da una azienda aiutata e sovvenzionata da Microsoft. Gli ultimi due invece erano originalmente previsti per la prima versione ma, a causa di rimostranze di Adobe, non gli stato possibile inserirli. Per il resto questi permettono di aprire e salvare in formati diversi e, in pratica, togliono le obiezioni all'uso di Office nelle aziende governative che richiedono formati open che non siano OpenXML. Insomma servono a perpetuare la situazione di fatto che vede il predominio di Office.
      • Fabrix scrive:
        Re: M$ corre ai ripari

        Insomma servono a perpetuare la situazione di fatto che vede il predominio di OfficeFinchè giochi con degli standard, puoi anche farlo.Voglio dire, se l'ufficio decide di spendere 300 per usare office, ma mi salva in odf, e io a casa sono libero di usare openoffice, per me è ok. Quello che mi fa girare altamente è quando costringono anche me a spendere 300 per leggere i documenti che fanno...L'importante è che non facciano azione di "embrace&extend", anche se, essendo uno standard, spero che evitino
        • CCC scrive:
          Re: M$ corre ai ripari
          - Scritto da: Fabrix[...]
          L'importante è che non facciano azione di
          "embrace&extend", anche se, essendo uno standard,
          spero che
          evitinoinvece mi sa proprio che l'idea è proprio quella...e, se ricordo bene, ci sono anche dichiarazioni ufficiali M$ in tal senso (mi pare un'intervista riportata in un articolo di PI di qualche tempo fa...)
        • p4bl0 scrive:
          Re: M$ corre ai ripari

          Quello che mi fa girare altamente è quando
          costringono anche me a spendere 300 per leggere
          i documenti che
          fanno...beh sarebbe sufficiente che anche openoffice supportasse OOXML..
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: M$ corre ai ripari
            - Scritto da: p4bl0
            beh sarebbe sufficiente che anche openoffice
            supportasse OOXML..No, non sarebbe 'sufficiente'. In ogni caso OO 3 avrà un supporto a OOXML funzionante prima di MSOffice.
        • bash scrive:
          Re: M$ corre ai ripari
          - Scritto da: Fabrix
          Voglio dire, se l'ufficio decide di spendere 300
          per usare office, ma mi salva in odf, e io a casa
          sono libero di usare openoffice, per me è ok.
          Quello che mi fa girare altamente è quando
          costringono anche me a spendere 300 per leggere
          i documenti che
          fanno...Come fanno a costringerti?Guarda che la risposta: "Io non lo riesco ad aprire quel formato li'!" funziona in entrambe le direzioni.Con la differenza che ODT e' uno standard riconosciuto e quindi glielo puoi sbattere in faccia a chi ti impone altri formati.
          • nome cognome scrive:
            Re: M$ corre ai ripari
            - Scritto da: bash
            - Scritto da: Fabrix

            Voglio dire, se l'ufficio decide di spendere
            300

            per usare office, ma mi salva in odf, e io a
            casa

            sono libero di usare openoffice, per me è ok.

            Quello che mi fa girare altamente è quando

            costringono anche me a spendere 300 per leggere

            i documenti che

            fanno...

            Come fanno a costringerti?
            Guarda che la risposta: "Io non lo riesco ad
            aprire quel formato li'!" funziona in entrambe le
            direzioni.Ben non esattamente, se io reclamo alla ditta A (grossa multinazionale) che i files che mi hanno fornito non sono in un formato leggibile, la risposta che ottengo è che è uno standard di fatto e che la maggior parte dei loro clienti/fornitori/collaboratori non hanno mai reclamato.Lo so perché l'ho già fatto, ho dovuto lavorare con istanze del governo regionale e anche semplicemente con la mia ditta. Tutti documenti rigorosamente .DOC o .XLS e l'unica soluzione che ho trovato per collaborare correttamente con loro è stata quella di comperare una versione di Office per poter leggere i loro documenti.Quindi si, ti obbligano, se non a comperare Office almeno a piratarlo!
            Con la differenza che ODT e' uno standard
            riconosciuto e quindi glielo puoi sbattere in
            faccia a chi ti impone altri
            formati.Questo è vero. La domanda è: quante ditte comincieranno a salvare i documenti in ODF?La risposta ovviamente dipenderà dalla qualità dell'implementazione da parte di MS e dal fatto che MS permetta o meno di scegliere ODF come formato di default per i nuovi documenti.Altrimenti l'utente medio che clicca sul dischetto per salvare i documenti salverà comunque in .DOC o .XLS e non cambierà nulla tranne che gli utenti che posseggono Office non avranno più bisogno di installare OpenOffice per leggere i files che io invierò.
      • Xilitolo scrive:
        Re: M$ corre ai ripari
        - Scritto da: Zucca Vuota
        Oggi
        finalmente Microsoft può inserire i plugin ODF...Cioè?Prima chi glie lo impediva?Se MSOffice continuerà a predominare grazie alle sue caratteristiche intrinseche e rispettando gli standard... beh... nulla da obiettare.
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: M$ corre ai ripari
        - Scritto da: Zucca Vuota
        una azienda aiutata e sovvenzionata da Microsoft.???Novell non riceve alcun 'aiuto' o 'sovvenzione' da Microsoft. Ha stipulato un accordo di tipo commerciale, del tutto paritario, e nient'altro.
        Per il resto questi permettono di aprire e
        salvare in formati diversi e, in pratica,
        togliono le obiezioni all'uso di Office nelle
        aziende governative che richiedono formati openSi tratta di un adeguamento all'interoperabilità imposto dalle autorità antitrust e per il cui mancato rispetto sono già state comminate a MS multe per quasi 1,5 miliardi di dollari.
  • Mortimer scrive:
    ancora?
    Ma veramente non se ne può più, ma da quanto tempo è che va avanti questa storia?
  • Real_Enneci scrive:
    Ma basta!
    Che palle sta M$ e le sue mazzette!E' ora di cambiare... spazziamo via sta Major di m#rda!
    • Blackstorm scrive:
      Re: Ma basta!
      - Scritto da: Real_Enneci
      Che palle sta M$ e le sue mazzette!
      E' ora di cambiare... spazziamo via sta Major di
      m#rda!Si, così ti voglio. Bello inc@zzoso... Si, dai, vai a piazzare una bomba alla sede ms, dai. Così liberi il mondo da due mali.
      • White Arrow scrive:
        Re: Ma basta!
        Peccato che lui abbia ragione da vendere, caro trollone dei miei stivali :) Tu, visto che lo preferisci, continua a piegarti a 90 gradi davanti alla multinazionale con più multe e cause perse al mondo... ma poi non lamentarti di certi bruciori nelle parti basse ;)
        • imprenditor e scrive:
          Re: Ma basta!
          Senza OOXML standard iso, chi ci perde è solo Open Office. Starete a guardare, nessuno seguirà lo standard iso!
        • imprenditor e scrive:
          Re: Ma basta!
          Mi pare che in questo forum nessuno si sia mai lamentato. Si son sempre lamentati coloro che non usano software MS, che quindi a rigor di logica non dovrebbero essere interessati da problemi
        • Blackstorm scrive:
          Re: Ma basta!
          - Scritto da: White Arrow
          Peccato che lui abbia ragione da vendere, caro
          trollone dei miei stivali :) Tu, visto che lo
          preferisci, continua a piegarti a 90 gradi
          davanti alla multinazionale con più multe e cause
          perse al mondo... ma poi non lamentarti di certi
          bruciori nelle parti basse
          ;)Uh, wow. Qualcuno diceva che la violenza è l'ultima risorsa degli imbeci.lli. Mi piace la tua violenza verbale. Conferma quanto detto da quest'uomo.
    • MegaLOL scrive:
      Re: Ma basta!
      - Scritto da: Real_Enneci
      Che palle sta M$ e le sue mazzette!
      E' ora di cambiare... spazziamo via sta Major di
      m#rda!Prima di tutto MS è una multinazionale, e non una Major. Vedo che non sai niente ma l'ignoranza e la stupidità sono caratteristiche fondamentali su questo forum di sfigati.Vai, vai a spazzar via la microsoft. Comincia con la sede più vicina alla tua città, dai. Vai li, tutto minaccioso. Affronta la sicurezza.Poi quanto di gonfieranno di sberle, ti torceranno le braccia, ti spaccheranno la faccia e ci cagheranno sopra, torna qui a piangere.Sfigato.Annegati nel cesso che è meglio.
  • vac scrive:
    OOXML
    La gatta frettolosa...Hi Hi hi !!!
Chiudi i commenti