USA e UE, regole e cyber-sicurezza

La Casa Bianca si fa promotrice di nuove regole per la cyber-sicurezza, misure la cui adozione è volontaria e che dovrebbero garantire una infrastruttura telematica più sicura. In Europa la Cyber-Unità presenta il suo rapporto annuale

Roma – Dando seguito a un ordine esecutivo del presidente Barack Obama, il NIST (National Institute of Standards and Technology) ha assemblato il suo nuovo Framework per la Cybersicurezza . Si tratta di un documento basato su standard, linee guida e pratiche preesistenti con l’obiettivo finale di “ridurre i cyber-rischi” verso le infrastrutture critiche interconnesse.

Il Cybersecurity Framerwork del NIST si rivolge a ogni genere di organizzazione – da quelle che hanno già implementato misure di sicurezza a quelle che “non sanno dove cominciare” – e a ciascuna fornisce le “best practice” necessarie a salvaguardare i sistemi e le reti connessi a Internet.

L’applicazione delle succitate best practice è assolutamente volontaria, sottolineano dal NIST, nondimeno si prevede di coinvolgere il carrozzone del DHS (Departement of Homeland Security) per “aumentare la consapevolezza” di organizzazioni e aziende in merito all’esistenza del framework o addirittura per ideare potenziali incentivi per favorire la sua adozione.

Mentre negli USA la Casa Bianca promuove nuove regole per la cyber-sicurezza, in Europa è tempo di primi bilanci per l’attività dello European Cybercrime Centre (EC3): lanciato nel gennaio del 2013 per combattere il cyber-crimine qualunque esso sia, l’EC3 ha ora all’attivo svariate operazioni di contrasto ai “crimini hi-tech” (19 operazioni) a base di malware e cyber-attacchi, all’abuso online di minori (9 casi), alle frodi finanziarie (16 indagini).

EC3 prospetta un futuro ancora più attivo, tra servizi di cyber-crimine sempre più popolari, la crescente importanza dei gadget mobile interconnessi e i servizi di cloud computing presi di mira dai criminali per spionaggio, furti di informazioni ed estorsioni.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Lola scrive:
    Great writing service
    Buy the highest quality essay now! http://writings-centre.com
  • jiojlimk scrive:
    si si
    si siChucky-berlusconi.jpghttp://postimg.org/image/ctkl9cu8f/http://postimg.org/image/ctkl9cu8f/fe9e937d/
  • Web Surfer scrive:
    Save the pirates
    La pirateria va tutelata costi quel che costi !!! :D :D :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 febbraio 2014 17.40----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 febbraio 2014 17.41-----------------------------------------------------------
  • attonito scrive:
    domanda per la redazione
    ma avete uno script che cancella automaticamente tutti i miei post? mi filtrate in base al nick? va bene, lo cambio, lo cambio.
    • krane scrive:
      Re: domanda per la redazione
      - Scritto da: attonito
      ma avete uno script che cancella automaticamente
      tutti i miei post? mi filtrate in base al nick?
      va bene, lo cambio, lo cambio.O magari dipende dal nick della persona con cui stai parlando ?
  • La SIAE scrive:
    Episodio gravissimo
    Non diresti mai a un ladro la combinazione della tua cassaforte... non diresti mai a un bambino che la poesia che ha scritto fa schifo... no diresti mai a un carabiniere che la polizia è meglio. Dire dove sta il materiale pirata è come rubare, capito? :@[img]http://blogs.babble.com/strollerderby/files/2012/04/cuffs.jpg[/img]
    • paragone scrive:
      Re: Episodio gravissimo
      un signore compra la macchina - la figlia usa la stessa macchina come pure il figlio e la moglie del signore quindi? loro hanno rubato la macchina?condividere non siglifica rubare p2p non è rubare - il p2p è solo condivisione di prodottiallora sarebbe come se gli apostoli rubavano il cibo di loro stessi messi a disposizione di tutti gli apostoliio compro windows 7 ultimate x64 lo condivido su internet come torrent a disposizione del mondo intero100 mila utenti hanno scaricato la mia iso di windows 7morale? nessuno ha rubato niente, il dvd originale è ancora il mio possesso, ho solo condiviso 100 mila volte il mio acquisto
      • attonito scrive:
        Re: Episodio gravissimo
        - Scritto da: paragone
        un signore compra la macchina -

        la figlia usa la stessa macchina come pure il
        figlio e la moglie del signore


        quindi? loro hanno rubato la macchina?

        condividere non siglifica rubare

        p2p non è rubare - il p2p è solo condivisione di
        prodotti

        allora sarebbe come se gli apostoli rubavano il
        cibo di loro stessi messi a disposizione di tutti
        gli
        apostoli


        io compro windows 7 ultimate x64 lo condivido su
        internet come torrent a disposizione del mondo
        intero

        100 mila utenti hanno scaricato la mia iso di
        windows
        7

        morale? nessuno ha rubato niente, il dvd
        originale è ancora il mio possesso, ho solo
        condiviso 100 mila volte il mio
        acquistoma che, stai a rispondergli? ignoralo, fai prima.
      • Leguleio scrive:
        Re: Episodio gravissimo

        morale? nessuno ha rubato niente, il dvd
        originale è ancora il mio possesso, ho solo
        condiviso 100 mila volte il mio
        acquistoLa legge sul diritto d'autore non parla di furto. Sei probabilmente ancora sotto l'effetto di quel vecchio spot di origine olandese che equiparava scaricare a rubare, che hanno cessato del tutto di proiettare, mi dicono.La legge proibisce, fra le altre cose, la condivisione online.
        • legumelecch io scrive:
          Re: Episodio gravissimo
          - Scritto da: Leguleio
          La legge sul diritto d'autore non parla di furto.La legge magari no, ma molti dei suoi sostenitori/difensori sì.Ed è lì che sta il problema.
          • Leguleio scrive:
            Re: Episodio gravissimo


            La legge sul diritto d'autore non parla di
            furto.

            La legge magari no, ma molti dei suoi
            sostenitori/difensori
            sì.
            Ed è lì che sta il problema.Questo però avviene un po' in tutti gli ambiti. Giusto che qui su <I
            Punto Informatico </I
            ci si concentri sul diritto d'autore, ma non è poi molto diverso dal definire "ladri" i rappresentanti politici locali o nazionali che hanno indebitamente intascato soldi, o che hanno accettato tangenti. Anche perché spesso il reato che compiono è più grave del furto semplice, quasi quasi si fa loro un complimento chiamandoli ladri. ;)Per fare un esempio più vicino al nostro caso: molti gruppi animalisti chiamano "assassini" quelli che fanno le pellicce (e spesso anche chi le porta). Davvero dobbiamo prendere sul serio accuse lanciate con tanto astio e tanta incompetenza? Mah... io le vedo come slogan da corteo, e basta.
          • passatello scrive:
            Re: Episodio gravissimo
            http://steamcommunity.com/profiles/76561198062121089
          • legumelecch io scrive:
            Re: Episodio gravissimo
            - Scritto da: Leguleio
            ma non è poi molto diverso dal definire "ladri" i
            rappresentanti politici locali o nazionali che
            hanno indebitamente intascato soldi, o che hanno
            accettato tangenti.Tra dare del "ladro" ad uno scaricone, e darlo a politici che han commesso reati ben più gravi, è sicuramente più accettabile la seconda.
          • Leguleio scrive:
            Re: Episodio gravissimo


            ma non è poi molto diverso dal definire "ladri"
            i

            rappresentanti politici locali o nazionali che

            hanno indebitamente intascato soldi, o che hanno

            accettato tangenti.

            Tra dare del "ladro" ad uno scaricone, e darlo a
            politici che han commesso reati ben più gravi, è
            sicuramente più accettabile la
            seconda.Mah.... tutto è relativo. Sono termini impropri tutti e due.E tutto è relativo anche per quanto riguarda la longitudine: in Giappone scaricare contenuti protetti è un reato che può costare fino a due anni di carcere. Non ho approfondito a quanto ammonti il reato di furto, laggiù...
          • legumelecch io scrive:
            Re: Episodio gravissimo
            - Scritto da: Leguleio
            Mah.... tutto è relativo. Sono termini impropri
            tutti e due.Questo perché non tieni conto del fatto che, nell'immaginario collettivo, ladro o assassino sono entrambi sinonimi di criminale.(alcuni dizionari riportano "ladro" anche come sinonimo di "disonesto")Tutto è relativo, certo. Ma se c'è una cosa su cui (quasi) tutti sono d'accordo: è che ha molto più senso -ed è anche molto più etico- dare del ladro a chi ha commesso reati percepiti come tali dalla società tutta, che non a qualcuno che si è scaricato 4 canzonette (cosa che nessuno percepisce come negativa, a parte i soliti noti).
            E tutto è relativo anche per quanto riguarda la
            longitudine: in Giappone scaricare contenuti
            protetti è un reato che può costare fino a due
            anni di carcere.Solo recentemente, prima non era così. Anzi, solo poco tempo fa stavano meglio di noi (visto che il mero download era perfettamente lecito).Ma tutto è relativo, certo. E' tutto talmente relativo che ci sono anche paesi che non aderiscono alle varie convenzioni/leggi sul copyright, e allora?
          • Leguleio scrive:
            Re: Episodio gravissimo


            Mah.... tutto è relativo. Sono termini impropri

            tutti e due.

            Questo perché non tieni conto del fatto che,
            nell'immaginario collettivo, ladro o assassino
            sono entrambi sinonimi di
            criminale.
            (alcuni dizionari riportano "ladro" anche come
            sinonimo di
            "disonesto")Posso darti ragione finché son discorsi da bar, o cazzeggio su internet.Quando si inizia una vera discussione che ha per argomento proprio la contrapposizione lecito/illecito, come qui, o si dà un nome alle cose, o si fa solo confusione.
            Tutto è relativo, certo. Ma se c'è una cosa su
            cui (quasi) tutti sono d'accordo: è che ha molto
            più senso -ed è anche molto più etico- dare del
            ladro a chi ha commesso reati percepiti come tali
            dalla società tutta, che non a qualcuno che si è
            scaricato 4 canzonette (cosa che nessuno
            percepisce come negativa, a parte i soliti
            noti).Rileggi la discussione dall'inizio, legumelecchio: l'utente paragone parlava di mettere in condivisione il contenuto di un intero DVD. Che è una cosa diversa da scaricare 4 canzonette.Fatta questa precisazione, a me il ragionamento generale pare molto traballante. Io non riconosco la "bugia a fin di bene" (se non in privato, ma un forum o un weblog non lo sono). Una bugia è sempre un atto in malafede, e quasi sempre con secondi fini. E dare del ladro a chi non lo è costituisce una bugia in entrambi i casi: sia che si tratti di un politico corrotto, sia di un utente internet che mette in condivisione.

            E tutto è relativo anche per quanto riguarda la

            longitudine: in Giappone scaricare contenuti

            protetti è un reato che può costare fino a due

            anni di carcere.

            Solo recentemente, prima non era così. "Prima" non esisteva nemmeno internet, che discorsi. Certe leggi non erano nemmeno pensabili, essendo certe modalità di diffusione altrettanto impensabili.Le leggi si adattano alle nuove tecnologie e ai nuovi comportamenti delinquenziali. "Prima" non c'era il reato di guida senza patente... perché prima del 1901 non esisteva la patente. :)
            Ma tutto è relativo, certo. E' tutto talmente
            relativo che ci sono anche paesi che non
            aderiscono alle varie convenzioni/leggi sul
            copyright, e
            allora?Bisogna avere la visione d'insieme e ricordarsi bene di quale contesto si sta parlando. Non limitarsi a pensare sempre e solo al giardino di casa propria. Chi è fuorilegge qui potrebbe essere un onesto cittadino altrove... e viceversa. È importante capire dove si trova, prima di giudicare.
        • passante di mestre scrive:
          Re: Episodio gravissimo
          http://steamcommunity.com/profiles/76561198062121089
        • prova123 scrive:
          Re: Episodio gravissimo
          - Scritto da: Leguleio

          La legge sul diritto d'autore non parla di furto.
          Sei probabilmente ancora sotto l'effetto di quel
          vecchio spot di origine olandese che equiparava
          scaricare a rubare, che hanno cessato del tutto
          di proiettare, mi
          dicono.Hanno cessato del tutto di proiettare, perchè lo spot era pirata ... questa è la bella gente che poi si lamenta della pirateria.http://www.downloadblog.it/post/23181/la-musica-dello-spot-antipirateria-e-piratata
          • Leguleio scrive:
            Re: Episodio gravissimo


            Sei probabilmente ancora sotto l'effetto di quel

            vecchio spot di origine olandese che equiparava

            scaricare a rubare, che hanno cessato del tutto

            di proiettare, mi

            dicono.

            Hanno cessato del tutto di proiettare, perchè lo
            spot era pirata ... questa è la bella gente che
            poi si lamenta della
            pirateria.Conosco bene i fatti, ma non so se il motivo è questo, bastava pagare gli arretrati al musicista, sai? Manco fosse Mick Jagger...Forse si sono resi conto che era controproducente.
          • prova123 scrive:
            Re: Episodio gravissimo
            è un caso di pirateria.
          • prova123 scrive:
            Re: Episodio gravissimo
            C'è stata una sentenza definitiva del tribunale di Amsterdam.http://webwereld.nl/e-commerce/57425-stemra-betaalt-royalties-antipiraterij-spotje---update-2Quindi se il derubato è uno ricco e famoso ha ragione, altrimenti ha torto! E' questo il tuo concetto di legalità ? :sDopo questa affermazione hai dimostrato di essere un trollino veramente scarso! :-o
          • Leguleio scrive:
            Re: Episodio gravissimo

            C'è stata una sentenza definitiva del tribunale
            di
            Amsterdam.

            http://webwereld.nl/e-commerce/57425-stemra-betaalE credi che non lo sappia?Tra l'altro il caso è leggermente diverso dalla classica pirateria: la BREIN olandese aveva chiesto il permesso di usare il brano al musicista Melchoir Rietveldt per lo spot contro la pirateria, e nella stipula del contratto era specificato che dovesse essere utilizzato una volta sola, ad un festival. Invece la BREIN ha diffuso quello spot in mezzo mondo, in sale cinematografiche e sui DVD. Hanno fatto i furbetti e sono stati puniti, 20mila euro di multa e 100mila di diritti arretrati, tuttavia Rietveldt aveva acconsentito a usare quel pezzo per quello spot (gratis, se ho ben capito).
            Quindi se il derubato è uno ricco e famoso ha
            ragione, altrimenti ha torto! E' questo il tuo
            concetto di legalità ?
            :s
            Dopo questa affermazione hai dimostrato di essere
            un trollino veramente scarso!
            :-oQueste affermazioni sono una pura provocazione, e avrei segnalato il commento se non ci fosse stata la prima parte.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 febbraio 2014 15.38-----------------------------------------------------------
          • unnamed scrive:
            Re: Episodio gravissimo
            - Scritto da: Leguleio
            Queste affermazioni sono una pura provocazione, Ma non era tutto relativo? ;)
            e avrei segnalato il commento se non ci fosse
            stata la prima parte.Le segnalazioni sono l'arma di chi non sa come replicare.
          • Leguleio scrive:
            Re: Episodio gravissimo


            Queste affermazioni sono una pura provocazione,

            Ma non era tutto relativo? ;)Spiritoso. Nella cultura occidentale, e in specie in quella italiana, accusare una persona di essere un folletto di infima categoria è considerato offensivo, esattamente come fare un rutto a tavola. Probabilmente esisteranno anche culture in cui è considerato un complimento, esattamente come esistono quelle in cui bisogna ruttare a fine pasto per mostrare la propria gratitudine all'ospite; solo che qui siano in un forum in italiano frequentato da italiani: e quindi l'accusa va giudicata nel contesto italiano. :)

            e avrei segnalato il commento se non ci fosse

            stata la prima parte.

            Le segnalazioni sono l'arma di chi non sa come
            replicare.È il contrario: gli attacchi personali sono l'ultima arma di chi non sa, non dico come replicare, ma spesso non sa nemmeno cosa dire. Tira fuori una parola a caso e fa la sparata con quella. E con questi individui si può usare solo la moderazione dei commenti, nel senso che è l'unico linguaggio che capiscono. Far notare che hanno passato il segno, io ci ho provato, è del tutto inutile.
          • panda rossa scrive:
            Re: Episodio gravissimo
            - Scritto da: Leguleio


            Queste affermazioni sono una pura
            provocazione,




            Ma non era tutto relativo? ;)

            Spiritoso.

            Nella cultura occidentale, e in specie in quella
            italiana, accusare una persona di essere un
            folletto di infima categoria è considerato
            offensivo, esattamente come fare un rutto a
            tavola. Non vedo qui persone ne' tavole, quindi posso darti del folletto di infima categoria, ruttando!
            Probabilmente esisteranno anche culture
            in cui è considerato un complimento, esattamente
            come esistono quelle in cui bisogna ruttare a
            fine pasto per mostrare la propria gratitudine
            all'ospite; solo che qui siano in un forum in
            italiano frequentato da italiani: e quindi
            l'accusa va giudicata nel contesto italiano.
            :)Tu per tua stessa ammissione, piu' volte ripetuta, non sei in Italia, quindi che vuoi?


            e avrei segnalato il commento se non ci
            fosse


            stata la prima parte.



            Le segnalazioni sono l'arma di chi non sa
            come

            replicare.

            È il contrario: gli attacchi personali sono
            l'ultima arma di chi non sa, non dico come
            replicare, ma spesso non sa nemmeno cosa dire.Tu pero' li fai rimuovere.Giuridicamente parlando, si tratterebbe di occultamento di prove.
            Tira fuori una parola a caso e fa la sparata con
            quella. E con questi individui si può usare solo
            la moderazione dei commenti, nel senso che è
            l'unico linguaggio che capiscono. Come se a me fregasse qualcosa di un commento che viene cancellato.
            Far notare che
            hanno passato il segno, io ci ho provato, è del
            tutto inutile.Ecco, bravo. E' del tutto inutile.
          • Leguleio scrive:
            Re: Episodio gravissimo


            Nella cultura occidentale, e in specie in
            quella

            italiana, accusare una persona di essere un

            folletto di infima categoria è considerato

            offensivo, esattamente come fare un rutto a

            tavola.

            Non vedo qui persone ne' tavole, quindi posso
            darti del folletto di infima categoria,
            ruttando!No.

            Probabilmente esisteranno anche culture

            in cui è considerato un complimento,
            esattamente

            come esistono quelle in cui bisogna ruttare a

            fine pasto per mostrare la propria
            gratitudine

            all'ospite; solo che qui siano in un forum in

            italiano frequentato da italiani: e quindi

            l'accusa va giudicata nel contesto italiano.

            :)

            Tu per tua stessa ammissione, piu' volte
            ripetuta, non sei in Italia, quindi che
            vuoi?Magari credi che qui darsi del folletto a vicenda sia più accettato? :)In ogni caso, parlando di argomenti italiani e fra italiani, la mia attuale residenza è irrilevante. Non ho perso la cittadinanza.

            È il contrario: gli attacchi personali
            sono

            l'ultima arma di chi non sa, non dico come

            replicare, ma spesso non sa nemmeno cosa
            dire.

            Tu pero' li fai rimuovere.
            Giuridicamente parlando, si tratterebbe di
            occultamento di
            prove.Ahimè, alcuni commenti di insulti li ho segnalati, ma sempre lì stanno. :(Per altri commenti ho fatto finta di nulla: mi servono a futura memoria. Ma guarda che me ne bastano uno o due, non ho bisogno di un'enciclopedia fatta solo di insulti rivolti a me per dimostrare il livello di certi commentatori.

            Tira fuori una parola a caso e fa la sparata
            con

            quella. E con questi individui si può usare
            solo

            la moderazione dei commenti, nel senso che è

            l'unico linguaggio che capiscono.

            Come se a me fregasse qualcosa di un commento che
            viene
            cancellato.Non importa se a te importa o no. L'autore del messaggio ingiurioso sa che non esiste un nuovo sport denominato "insultiamo Leguleio". E si regola di conseguenza.

            Far notare che

            hanno passato il segno, io ci ho provato, è
            del

            tutto inutile.

            Ecco, bravo. E' del tutto inutile.Farlo notare, intendevo. Far cancellare il commento invece a qualcosa serve: è pedagogico. 8)
          • prova123 scrive:
            Re: Episodio gravissimo
            - Scritto da: Leguleio
            In ogni caso, parlando di argomenti italiani e
            fra italiani, la mia attuale residenza è
            irrilevante. Non ho perso la
            cittadinanza.
            ... ma potrebbe essere rilevante ai fini fiscali ... @^ :DMi raccomando non solo fare lo scaricone è reato in Italia ... ci sono reati anche molto più gravi.
          • Leguleio scrive:
            Re: Episodio gravissimo


            In ogni caso, parlando di argomenti italiani
            e

            fra italiani, la mia attuale residenza è

            irrilevante. Non ho perso la

            cittadinanza.



            ... ma potrebbe essere rilevante ai fini fiscali
            ... @^
            :DForse per quelli, come Flavio Briatore e Valentino Rossi, che hanno spostato la residenza "per finta", e oltre metà anno sono in territorio italiano. E il fisco non perdona.Io manco dall'Italia dal 2011. :)
            Mi raccomando non solo fare lo scaricone è reato
            in Italia ... ci sono reati anche molto più
            gravi.Magari stai pensando al reato di orchiclastia foruminica...
      • Enry scrive:
        Re: Episodio gravissimo
        - Scritto da: paragone
        un signore compra la macchina -

        la figlia usa la stessa macchina come pure il
        figlio e la moglie del signore


        quindi? loro hanno rubato la macchina?

        condividere non siglifica rubare

        p2p non è rubare - il p2p è solo condivisione di
        prodotti
        ... non tuoi. Condividi i tuoi di prodotti.
        allora sarebbe come se gli apostoli rubavano il
        cibo di loro stessi messi a disposizione di tutti
        gli
        apostoli


        io compro windows 7 ultimate x64 lo condivido su
        internet come torrent a disposizione del mondo
        intero

        100 mila utenti hanno scaricato la mia iso di
        windows
        7

        morale? nessuno ha rubato niente, il dvd
        originale è ancora il mio possesso, ho solo
        condiviso 100 mila volte il mio
        acquistoNo, hai generato un danno a chi produc Windows 7 con il tuo comportamento e violato la licenza che hai acquistato con quel comportamento non previsto e perseguibile.
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Episodio gravissimo
          Hai stufato.
        • Web Surfer scrive:
          Re: Episodio gravissimo
          - Scritto da: Enry
          - Scritto da: paragone

          un signore compra la macchina -



          la figlia usa la stessa macchina come pure il

          figlio e la moglie del signore





          quindi? loro hanno rubato la macchina?



          condividere non siglifica rubare



          p2p non è rubare - il p2p è solo condivisione di

          prodotti



          ... non tuoi. Condividi i tuoi di prodotti.



          allora sarebbe come se gli apostoli rubavano il

          cibo di loro stessi messi a disposizione di
          tutti

          gli

          apostoli





          io compro windows 7 ultimate x64 lo condivido su

          internet come torrent a disposizione del mondo

          intero



          100 mila utenti hanno scaricato la mia iso di

          windows

          7



          morale? nessuno ha rubato niente, il dvd

          originale è ancora il mio possesso, ho solo

          condiviso 100 mila volte il mio

          acquisto

          No, hai generato un danno a chi produc Windows 7
          con il tuo comportamento e violato la licenza che
          hai acquistato con quel comportamento non
          previsto e
          perseguibile.Più che altro chi diffonde winzoz dovrebbe andare in galera a prescindere! :D
        • cicciobello scrive:
          Re: Episodio gravissimo


          p2p non è rubare - il p2p è solo condivisione di

          prodotti



          ... non tuoi. Condividi i tuoi di prodotti.Se hai rubato un cd al supermercato, e lo metti sul p2p, è vero. Ma se hai comprato quel cd, direi proprio che quel cd è tuo: lo puoi condividere?

          io compro windows 7 ultimate x64 lo condivido su

          internet come torrent a disposizione del mondo

          intero
          No, hai generato un danno a chi produc Windows 7Quale danno? Se lui l'ha comprato, glielo ha pagato.
          con il tuo comportamento e violato la licenza che
          hai acquistato con quel comportamento non
          previsto e
          perseguibile.Sì, se la licenza avesse valore di contratto. Altrimenti no.
      • Allibito scrive:
        Re: Episodio gravissimo
        - Scritto da: paragone
        un signore compra la macchina -

        la figlia usa la stessa macchina come pure il
        figlio e la moglie del signore


        quindi? loro hanno rubato la macchina?

        condividere non siglifica rubare

        p2p non è rubare - il p2p è solo condivisione di
        prodotti

        allora sarebbe come se gli apostoli rubavano il
        cibo di loro stessi messi a disposizione di tutti
        gli
        apostoli


        io compro windows 7 ultimate x64 lo condivido su
        internet come torrent a disposizione del mondo
        intero

        100 mila utenti hanno scaricato la mia iso di
        windows
        7

        morale? nessuno ha rubato niente, il dvd
        originale è ancora il mio possesso, ho solo
        condiviso 100 mila volte il mio
        acquistoSe dividi con il consenso del legittimo proprietario è certamente legale..
    • weak analogy scrive:
      Re: Episodio gravissimo
      - Scritto da: La SIAE
      Dire dove sta il materiale pirata è come
      rubare, capito?
      :@Certo, e dire dove si trova il pollaio è come mangiare un pollo, vero?Peccato solo che nei tribunali non si ragioni per analogia...
      • Enry scrive:
        Re: Episodio gravissimo
        - Scritto da: weak analogy
        - Scritto da: La SIAE


        Dire dove sta il materiale pirata è come

        rubare, capito?

        :@

        Certo, e dire dove si trova il pollaio è come
        mangiare un pollo,
        vero?No, ma è come dire dove stanno "i polli". Poi se li vuoi mangiare o meno quello lo sai tu. Se rubi galline ti basta sapere dove sta il pollaio, se sei onesto anche se lo sai le galline restano al loro posto.

        Peccato solo che nei tribunali non si ragioni per
        analogia...
        • pollo scaricato scrive:
          Re: Episodio gravissimo
          - Scritto da: Enry
          No, ma è come dire dove stanno "i polli".Cioè tu mi stai dicendo che dire "dove stanno i polli" è come dire "dove stanno i polli"? (rotfl)Ma quella non è un'analogia, ma una tautologia.
          Se rubi galline ti basta sapere dove sta il pollaio,Mica tanto: serve inoltre sapere quanto è ben custodito il pollaio, quante galline sono presenti al suo interno, la qualità delle suddette galline, ecc. ecc.Visto com'è inutile ragionare per analogie?
          • sgabbione scrive:
            Re: Episodio gravissimo
            - Scritto da: pollo scaricato
            - Scritto da: Enry


            No, ma è come dire dove stanno "i polli".

            Cioè tu mi stai dicendo che dire "dove stanno i
            polli" è come dire "dove stanno i polli"?
            (rotfl)
            Ma quella non è un'analogia, ma una tautologia.


            Se rubi galline ti basta sapere dove sta il
            pollaio,

            Mica tanto: serve inoltre sapere quanto è ben
            custodito il pollaio, quante galline sono
            presenti al suo interno, la qualità delle
            suddette galline, ecc.
            ecc.

            Visto com'è inutile ragionare per analogie?Rigirata di frittata [img]http://img.ifcdn.com/images/06870eac2ccea8eba8834bb0ad331990991007981c2bdbd3b53bbd1fb8198823_1.gif[/img]
          • mia nonna scrive:
            Re: Episodio gravissimo
            le rigira meglio!
        • Funz scrive:
          Re: Episodio gravissimo
          - Scritto da: Enry

          Certo, e dire dove si trova il pollaio è come

          mangiare un pollo,

          vero?

          No, ma è come dire dove stanno "i polli". Poi se
          li vuoi mangiare o meno quello lo sai tu. Se rubi
          galline ti basta sapere dove sta il pollaio, se
          sei onesto anche se lo sai le galline restano al
          loro
          posto.Se proprio vuoi fare un paragone improprio, dovresti specificare che il condivisore di galline se ne porta via qualcuna, ma il numero totale di galline del pollaio non diminuisce. Magia?
        • cicciobello scrive:
          Re: Episodio gravissimo

          se
          sei onesto anche se lo sai le galline restano al
          loro
          posto.Questo dovrebbe risolvere la questione: vai a vedere nel tuo pollaio: se le galline sono ancora lì, e ci sono tutte, è chiaro che nessuno te le ha rubate (anche se io mi sto mangiando un pollo che guarda caso era identico ai tuoi)
      • krane scrive:
        Re: Episodio gravissimo
        - Scritto da: weak analogy
        - Scritto da: La SIAE

        Dire dove sta il materiale pirata è come

        rubare, capito?

        :@
        Certo, e dire dove si trova il pollaio è come
        mangiare un pollo, vero?
        Peccato solo che nei tribunali non si ragioni per
        analogia...Guarda se vuoi trovare una marea ma proprio una marea di link pirata: Microsoft azure. Sai quanti siti di torrent tengono i link li ?
    • Izio01 scrive:
      Re: Episodio gravissimo
      - Scritto da: La SIAE
      Non diresti mai a un ladro la combinazione della
      tua cassaforte... non diresti mai a un bambino
      che la poesia che ha scritto fa schifo... no
      diresti mai a un carabiniere che la polizia è
      meglio. Dire dove sta il materiale pirata è come
      rubare, capito?
      :@
      Bè, ma guarda che l'articolo dice proprio che è <u
      vietato </u
      linkare materiali pirata, se ho capito bene.
      • Leguleio scrive:
        Re: Episodio gravissimo


        Non diresti mai a un ladro la combinazione
        della

        tua cassaforte... non diresti mai a un
        bambino

        che la poesia che ha scritto fa schifo... no

        diresti mai a un carabiniere che la polizia è

        meglio. Dire dove sta il materiale pirata è
        come

        rubare, capito?

        :@



        Bè, ma guarda che l'articolo dice proprio che è
        <u
        vietato </u
        linkare materiali
        pirata, se ho capito
        bene.Ora mi metto a leggere la sentenza originale con santa pazienza, so già che sarà noiosisima, e vedo di capirci qualcosa. :|
        • mak scrive:
          Re: Episodio gravissimo
          - Scritto da: Leguleio


          Non diresti mai a un ladro la
          combinazione

          della


          tua cassaforte... non diresti mai a un

          bambino


          che la poesia che ha scritto fa
          schifo...
          no


          diresti mai a un carabiniere che la
          polizia
          è


          meglio. Dire dove sta il materiale
          pirata
          è

          come


          rubare, capito?


          :@






          Bè, ma guarda che l'articolo dice proprio
          che è


          <u
          vietato </u
          linkare
          materiali

          pirata, se ho capito

          bene.

          Ora mi metto a leggere la sentenza originale con
          santa pazienza, so già che sarà noiosisima, e
          vedo di capirci qualcosa.
          :|http://steamcommunity.com/profiles/76561198062121089
        • ... scrive:
          Re: Episodio gravissimo
          - Scritto da: Leguleio
          vedo di capirci qualcosa.
          :|(rotfl)(rotfl)oggi le comiche!
    • MegaJock scrive:
      Re: Episodio gravissimo
      - Scritto da: La SIAE
      Non diresti mai a un ladro la combinazione della
      tua cassaforte... Invece si, c'è dentro una bombola di collegata all'apertura.
      non diresti mai a un bambino
      che la poesia che ha scritto fa schifo...Invece si, e gli riderei pure in faccia.
      no
      diresti mai a un carabiniere che la polizia è
      meglio. Questo no, gli direi che dovrebbero entrambi darsi a compiti più adatti alle loro capacità. Collaudatore di macchine per il suicidio per esempio.
      Dire dove sta il materiale pirata è come
      rubare, capito?
      :@
      Sono un ladro e sono fiero di esserlo. Thief pride!
  • AMSOFT scrive:
    diciamo che
    bisogna anche essere assai cogl.... per querelare dei siti che attraverso un semplice link non possono che portare ad un aumento dei visitatori
  • 2014 scrive:
    non è giusto!!!!
    La gente deve pagare per inserire i link a contenuti di terzi :@Deve essere vietato usare il protocollo torrent :@I videogiochi si devono pagare a prezzo pieno, non devono poter essere scambiati o venduti, nè fruiti da amici o familiari. :@Vanno vietate anche le console con 2 porte per i joypad, visto che favoriscono la pirateria da multiutenza :@Questa notizia mi ha rovinato la giornata :'(:'(:'(:'(:'(:'(
    • cicciobello scrive:
      Re: non è giusto!!!!
      Consolati... il kebab ti salverà!
      • attonito scrive:
        Re: non è giusto!!!!
        - Scritto da: cicciobello
        Consolati... il kebab ti salverà!questo troll e' lo stesso che si firma "la siae", non lo hai ancora capito? :)E guarda quanto poco durera' questo post, a dimostrazione della combutta tra lui e la redazione di PI :D
  • s c scrive:
    rimba
    sarà che non ho ancora preso il caffé :Pma allora si possono linkare i contenuti pirata o no?(mi sembra di no ma aspetto il commento di legulejo :P)
    • panda rossa scrive:
      Re: rimba
      - Scritto da: s c
      sarà che non ho ancora preso il caffé :P
      ma allora si possono linkare i contenuti pirata o
      no?Non esistono contenuti pirata in rete, e qualora esistessero, avrebbero vita breivissima, visto che tutte le leggi le pianeta forniscono alle rispettive magistrature mezzi efficacissimi per l'immediata rimozione degli stessi.Quindi, siccome tutto quello che e' in rete e' perfettamente lecito, grazie a questa legge, sara' perfettamente linkabile.
      • s c scrive:
        Re: rimba
        si ok... io sono super pro pirateria ma è chiaro che non tuttisono contenti di questo perché ci sono leggi che proteggonoil copyright e chi è convinto che sia giusto così. pertanto finché queste leggi saranno in vigore e fintanto che ci sarà gente che se ne frega di rispettarle (per vari motivi, etici inclusi) esisteranno i contenuti "pirata".rimango col dubbio sul come interpretare la legge europea anche se non mi faccio troppe aspettative :)
        • Leguleio scrive:
          Re: rimba
          Ehm, non ci ho capito niente leggendo il resoconto dall'articolo di PI, e ora non ho molto tempo. :sRitorno sull'argomento il primo pomeriggio, informandomi dalle fonti originali.
      • ossignur scrive:
        Re: rimba
        - Scritto da: panda rossa
        Non esistono contenuti pirata in rete, e qualora
        esistessero, avrebbero vita breivissima, visto
        che tutte le leggi le pianeta forniscono alle
        rispettive magistrature mezzi efficacissimi per
        l'immediata rimozione degli
        stessi.

        Quindi, siccome tutto quello che e' in rete e'
        perfettamente lecito, grazie a questa legge,
        sara' perfettamente
        linkabile.Lo hai anche elaborato questo ragionamento o lo hai partorito mentre stavi cagando ed in pesante stato di ebbrezza?
        • attonito scrive:
          Re: rimba
          - Scritto da: ossignur
          - Scritto da: panda rossa

          Non esistono contenuti pirata in rete, e
          qualora

          esistessero, avrebbero vita breivissima,
          visto

          che tutte le leggi le pianeta forniscono alle

          rispettive magistrature mezzi efficacissimi
          per

          l'immediata rimozione degli

          stessi.



          Quindi, siccome tutto quello che e' in rete
          e'

          perfettamente lecito, grazie a questa legge,

          sara' perfettamente

          linkabile.
          Lo hai anche elaborato questo ragionamento o lo
          hai partorito mentre stavi cagando ed in pesante
          stato di
          ebbrezza?--------------------------------Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che: sia in tema e contribuisca alla discussione in corso non abbia contenuto razzista o sessista non sia offensivo, calunnioso o diffamanteLa redazione con i controlli a campione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy. --------------------------------uh, "cagando", una parolaccia.ma tranquillo, siccome e' contro panda rossa, non sara' rimosso il tuo post, al contrario del mio, guarda, eh? pufff.... sparito il post.
      • Enry scrive:
        Re: rimba
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: s c

        sarà che non ho ancora preso il caffé :P

        ma allora si possono linkare i contenuti
        pirata
        o

        no?


        Non esistono contenuti pirata in rete, e qualora
        esistessero, avrebbero vita breivissima, visto
        che tutte le leggi le pianeta forniscono alle
        rispettive magistrature mezzi efficacissimi per
        l'immediata rimozione degli
        stessi.E' arrivato lo sveglione...
        Quindi, siccome tutto quello che e' in rete e'
        perfettamente lecito, Ma non mi dire... stupisci sempre di più in quanto a stupidità veramente....grazie a questa legge,
        sara' perfettamente
        linkabile.
        • panda rossa scrive:
          Re: rimba
          - Scritto da: Enry
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: s c


          sarà che non ho ancora preso il caffé :P


          ma allora si possono linkare i contenuti

          pirata

          o


          no?





          Non esistono contenuti pirata in rete, e qualora

          esistessero, avrebbero vita breivissima, visto

          che tutte le leggi le pianeta forniscono alle

          rispettive magistrature mezzi efficacissimi per

          l'immediata rimozione degli

          stessi.

          E' arrivato lo sveglione...



          Quindi, siccome tutto quello che e' in rete e'

          perfettamente lecito,

          Ma non mi dire... stupisci sempre di più in
          quanto a stupidità
          veramente....Quindi sarei io lo stupido?Vediamo.Posta qui un link, uno solo, ad un contenuto pirata.Se ci riesci, io sono stupido.Se non ci riesci, allora io ho ragione, i contenuti pirata in rete non esistono, e lo stupido lo puoi vedere allo specchio.
          • Enry scrive:
            Re: rimba
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Enry

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: s c



            sarà che non ho ancora preso il
            caffé
            :P



            ma allora si possono linkare i
            contenuti


            pirata


            o



            no?








            Non esistono contenuti pirata in rete,
            e
            qualora


            esistessero, avrebbero vita
            breivissima,
            visto


            che tutte le leggi le pianeta
            forniscono
            alle


            rispettive magistrature mezzi
            efficacissimi
            per


            l'immediata rimozione degli


            stessi.



            E' arrivato lo sveglione...






            Quindi, siccome tutto quello che e' in
            rete
            e'


            perfettamente lecito,



            Ma non mi dire... stupisci sempre di più in

            quanto a stupidità

            veramente....

            Quindi sarei io lo stupido?

            Vediamo.

            Posta qui un link, uno solo, ad un contenuto
            pirata.

            Se ci riesci, io sono stupido.Tu sei stupido a prescindere. Da quello che scrivi.E giocare con quelli come te, rende solo stupidi. Divertiti da solo.
            Se non ci riesci, allora io ho ragione, i
            contenuti pirata in rete non esistono, e lo
            stupido lo puoi vedere allo
            specchio.Peggio dell'asilo.
    • artemio scrive:
      Re: rimba
      io invece il caffe lo preso ma questi di punto informatico hanno preso qualcosa di diverso . non si capisce un ca..o di quello che scrivono .ogni articolo che scrivono sui diritti d'autore lo distorgono sempre a favore della pirateria .abbiamo capito che siete a favore ma almeno le notizie datele come devono essere . wiwa la liberta di espressione
      • krane scrive:
        Re: rimba
        - Scritto da: artemio
        io invece il caffe lo preso ma questi
        di punto informatico hanno preso
        qualcosa di diverso . non si capisce
        un ca..o di quello che scrivono.
        ogni articolo che scrivono sui diritti
        d'autore lo distorgono sempre a favore
        della pirateria.
        abbiamo capito che siete a favore ma
        almeno le notizie datele come devono
        essere.
        wiwa la liberta di espressioneIo ho smesso del tutto di leggere le notizie qua, atterro nella schermata del forum e via.
    • Draikan scrive:
      Re: rimba
      I contenuti pirata, in altre parole contenuti che i titolari dei diritti hanno rilasciato in origine a pagamento o per soli abbonati, non sono linkabili.Diverso è il discorso per i link che puntano a contenuti liberamente rilasciati in rete (vedi per esempio wikipedia, pagine aziendali, forum e anche gli articoli liberamente consultabili sui siti dei giornali).In pratica l'interpretazione dice: se tu rendi un'informazione accessibile a tutti chiunque può linkarla, se tu rendi l'informazione disponibile a pochi (amici/abbonati/NSA/ecc.) nessuno ha il diritto di linkarla e farla girare in rete.O almeno questo è quello che ho capito.
      • panda rossa scrive:
        Re: rimba
        - Scritto da: Draikan
        I contenuti pirata, in altre parole contenuti che
        i titolari dei diritti hanno rilasciato in
        origine a pagamento o per soli abbonati, non sono
        linkabili."in origine" non significa "per l'eternita'"
        Diverso è il discorso per i link che puntano a
        contenuti liberamente rilasciati in rete (vedi
        per esempio wikipedia, pagine aziendali, forum e
        anche gli articoli liberamente consultabili sui
        siti dei
        giornali).

        In pratica l'interpretazione dice: se tu rendi
        un'informazione accessibile a tutti chiunque può
        linkarla, se tu rendi l'informazione disponibile
        a pochi (amici/abbonati/NSA/ecc.) nessuno ha il
        diritto di linkarla e farla girare in
        rete.Se io metto una informazione in rete, questa e' automaticamente accessibile a tutti.Se questa informazione fosse protetta da password, sarebbe accessibile solo da chi conosce la password, ma perche' impedire di linkarla?Uno clicca il link, e prima dell'informazione gli viene chiesta la password.
        • Draikan scrive:
          Re: rimba
          - Scritto da: panda rossa
          Se io metto una informazione in rete, questa e'
          automaticamente accessibile a
          tutti.

          Se questa informazione fosse protetta da
          password, sarebbe accessibile solo da chi conosce
          la password, ma perche' impedire di
          linkarla?
          Uno clicca il link, e prima dell'informazione gli
          viene chiesta la password.E' appunto questo il punto. Tu puoi anche linkare la pagina se poi ti viene richiesta la password per accedervi, quello che è reato è creare un link in maniera tale da aggirare la richiesta della password. In pratica non puoi farti un abbonamento ad una rivista come sito per poi pubblicare sul tuo sito un link che, attraverso il tuo abbonamento, renda accessibile a chiunque (che non ha pagato) la rivista.Un po' come con i canali a pagamento; tu come privato puoi avere l'abbonamento e guardare il canale ma non puoi mettere la tua televisione in piazza in modo che chiunque passi si guardi la partita.
          • panda rossa scrive:
            Re: rimba
            - Scritto da: Draikan
            - Scritto da: panda rossa

            Se io metto una informazione in rete, questa
            e'

            automaticamente accessibile a

            tutti.



            Se questa informazione fosse protetta da

            password, sarebbe accessibile solo da chi
            conosce

            la password, ma perche' impedire di

            linkarla?

            Uno clicca il link, e prima
            dell'informazione
            gli

            viene chiesta la password.

            E' appunto questo il punto. Tu puoi anche linkare
            la pagina se poi ti viene richiesta la password
            per accedervi, quello che è reato è creare un
            link in maniera tale da aggirare la richiesta
            della password. Mi spiegherai come posso io, sul mio server, mettere un link che aggira un controllo di identificazione sul tuo server.
            In pratica non puoi farti un
            abbonamento ad una rivista come sito per poi
            pubblicare sul tuo sito un link che, attraverso
            il tuo abbonamento, renda accessibile a chiunque
            (che non ha pagato) la rivista.
            Un po' come con i canali a pagamento; tu come
            privato puoi avere l'abbonamento e guardare il
            canale ma non puoi mettere la tua televisione in
            piazza in modo che chiunque passi si guardi la
            partita.Posso invitare gente a casa mia?Guarda che io ho una casa grande, e tanti amici su fessbuk.
          • tamarro scrive:
            Re: rimba
            - Scritto da: panda rossa
            Mi spiegherai come posso io, sul mio server,
            mettere un link che aggira un controllo di
            identificazione sul tuo
            server.Se sei un admin incapace come probabilmente è Draikan(dedotto dal discorso che ha fatto) tutto è possibile.
          • Izio01 scrive:
            Re: rimba
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Draikan

            - Scritto da: panda rossa


            Se io metto una informazione in rete,
            questa

            e'


            automaticamente accessibile a


            tutti.





            Se questa informazione fosse protetta da


            password, sarebbe accessibile solo da
            chi

            conosce


            la password, ma perche' impedire di


            linkarla?


            Uno clicca il link, e prima

            dell'informazione

            gli


            viene chiesta la password.

            Guarda, a volte, leggendo certe notizie mi viene proprio da piangere.Altre volte mi consolo: nel caso della notizia che ti linko, sono contento che i francesi si siano rivelati anche peggio di noi :-Dhttp://arstechnica.com/tech-policy/2014/02/french-journalist-fined-4000-plus-for-publishing-public-documents/
      • Forse... scrive:
        Re: rimba
        E se uno Linka contenuti di un sito che ha reso l'informazione libera, ma che a sua volta aveva preso l'informazione trafugandola ?Metti, per assurdo, che Wikipedia inserisca una o più informazioni che vìolano i diritti di qualcuno... Chi linkerà questi contenuti di Wikipedia, commetterà o no un illecito ? Credo di No, altrimenti per linkare qualcosa bisognerà risalire alla fonte che per primo l'ha messa in rete, ripercorrendo i link di tutti i siti.
      • s c scrive:
        Re: rimba
        il mio dubbio è questo:se uno mette un film online e non specifica se è titolare dei diritti.io da sprovveduto magari non mi "accorgo" che chi ha messo online il filmnon è detentore dei diritti di copia e che ha messo online una copia pirata.se lo link sono passibile di multa/pena/tortura/esilio/morte?il discorso è se la legge mi impone di sapere se la copia linkata èliberamente fruibile oppure no, non è così semplice, faccio un esempio:su youtube trovi i video musicali originali postati dalle major e quelli"pirata" registrati alla televisione, remixati, come colonna sonora di unvideo di belle pupe o con una semplice immagine statica tanto per condividere l'audio. linkare verso youtube non è semplice se devo stareattento al copyright.se invece sono totalmente scaricato da ogni responsabilità allora illink torrent allo stesso modo deve essere legale.purtroppo ora che internet è diventata parte "del mondo civile" èfinita l'era dell'innocenza dove uno fa le cose che gli dicono il cuore :)sento l'esigenza di una bella darknet a prova di bomba e di lobbyrompiscatole.
        • krane scrive:
          Re: rimba
          - Scritto da: s c
          il mio dubbio è questo:
          se uno mette un film online e non specifica se è
          titolare dei diritti.
          io da sprovveduto magari non mi "accorgo" che chi
          ha messo online il film non è detentore dei
          diritti di copia e che ha messo online una copia
          pirata.
          se lo link sono passibile di
          multa/pena/tortura/esilio/morte?La risposta e': se il tuo link cominciano a filarselo in troppo puo' puoverti l'FBI in casa in assetto da combattimento, di qualsiasi nazione tu sia, in barba alla legge.http://mytech.panorama.it/Megaupload-diffuso-il-video-dell-arresto-di-Kim-Dotcom
      • James Kirk scrive:
        Re: rimba
        - Scritto da: Draikan
        I contenuti pirata, in altre parole contenuti che
        i titolari dei diritti hanno rilasciato in
        origine a pagamento o per soli abbonati, non sono
        linkabili.
        Ho capito il senso, anche se sarebbe bene studiarsi il testo della sentenza.Ma facciamo un caso pratico:un link ad un torrent ?un link edonkey ?un link di questo genere non punta direttamente ai contenuti protetti da copyright, anche se l'effetto finale può essere lo stesso.Per me vietare i link è una assurdità, visto che comunque l'illecito lo compie comunque chi scarica i contenuti protetti.
    • ceffo scrive:
      Re: rimba
      - Scritto da: s c
      sarà che non ho ancora preso il caffé :P
      ma allora si possono linkare i contenuti pirata o
      no?

      (mi sembra di no ma aspetto il commento di
      legulejo un calcio nei caciocavalli
      :P)fixed
Chiudi i commenti