USA, FBI addosso ai fan di Ryan Adams

Gli investigatori federali arrestano due fan del cantautore, accusati di aver diffuso in anteprima i frammenti di un suo album. La normativa FECA potrebbe farli finire in galera per 11 anni


Jacksonville (USA) – Negli Stati Uniti è possibile rischiare 11 anni di reclusione senza aver commesso alcun crimine violento. Basta ottenere una canzone prima della sua uscita nei negozi e condividerla col resto della Rete.

E’ il caso di Robert Thomas e Jared Bowser, due giovani appassionati del cantante Ryan Adams arrestati per aver diffuso in anteprima alcuni frammenti del suo ultimo album.

La coppia di audiofili è stata accusata secondo le durissime disposizioni introdotte dal FECA , un pacchetto di leggi antipirateria che punisce in maniera molto severa i cosiddetti bootlegger digitali.

Thomas e Bowser, colpevoli di aver pubblicato una manciata di file su un sito web frequentato da fan , sono inconsapevolmente diventati le prime vittime del FECA: “Una normativa che colpisce soprattutto questa pirateria dell’anteprima “, sostiene il CEO di RIAA Mitch Bainwol.

Il FECA ha infatti introdotto il reato della ” pre-release piracy “, differente dal semplice furto di proprietà intellettuale e considerato enormemente più grave.

“E’ un tipo di pirateria meschina che colpisce profondamente gli autori, privandoli del diritto di vendere le proprie opere prima ancora della loro distribuzione ufficiale”, ha voluto precisare Bainwol. Pare che i due avessero misteriosamente ottenuto i brani esclusivi dagli studi di registrazione di Ryan Adams, in anticipo di un mese rispetto all’uscita dell’album.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Luca Schiavoni scrive:
    Re: E' giusto. La stampa va regolamentat
    - Scritto da: Anonimo
    Non è possibile permettera alla stampa di mettere
    a rischio operazioni segrete "per dovere di
    cronaca". ti consiglio comunque, a parte tutto, di leggere cosa dice una cosa chiamata Costituzione Italiana, all'articolo 21 ;)"Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure."Chiediti, infine, come mai questo articolo e' sempre stato ignorato e tradito, in Italia.Ah gia' c'e' l Ordine, qui. ahem.ciao!LucaS
  • Anonimo scrive:
    Re: E' giusto. La stampa va regolamentat
    - Scritto da: Anonimo
    Non è possibile permettera alla stampa di mettere
    a rischio operazioni segrete "per dovere di
    cronaca".certo, ovvio che svelare ad es. l'identita' di un agente segreto deve rimanere vietato...(ehm... e' la casa bianca ad essere imputata per fatti del genere)
    Troppi giornalisti hanno facilitato e facilitano
    terroristi e criminali e pochi, sempre meno,esempio?
    hanno il giudizio di scegliere cosa è giusto e
    cosa non è giusto rendere pubblico in un
    determinato momento. Oltretutto dietro allaoltre alla legge dovrebbe essere l'opinione pubblica a punire i giornali che aiuterebbero spudoratamente i terroristi come sostieni tuCmq sia, perche' mai i giornali dovrebbero appoggiare i terroristi?
    facendo saltare operazioni segrete che devono
    restare tali, è giusto perseguire questo tipo di
    stampa.Il problema e': chi decide cosa deve restare segreto?
  • Anonimo scrive:
    Re: E la colpa è solo LORO!
    - Scritto da: Anonimo
    Di chi è la colpa? Loro! Solo loro! Che hanno
    voluto ri-dare fiducia all'attuale
    amministrazione! Purtroppo per noi, il male che"Loro" corrisponde a circa il 50% dei votanti nelle ultime elezioni per il presidente USA...L'altro 50% non ha colpe...
  • Anonimo scrive:
    Re: Non passera'... 1 emendamento!

    Se la stampa non fosse tanto fanaticamente di
    sinistra e pro-terroristi e disposta a tutto purhai dimenticato di dire che mangiano i bambini...
  • Anonimo scrive:
    Re: Non passera'... 1 emendamento!

    Se la stampa non fosse tanto fanaticamente di
    sinistra e pro-terroristi e disposta a tutto pur
    di fare il bravo servetto dei '68ini e non fosse
    composta principalmente da '68ini, avrebbe potuto
    usare un minimo di moderazione in questi anni e
    di giudizio, che manca, ed evitare di diventare
    un'informazione utile per i criminali.esempi concreti
  • ishitawa scrive:
    Re: Fascismo
    primo: chi ti dice che sono di sinistra? non potrei essere solo uno che pensa con la sua testa?ovviamente per "voi di destra" o con me o contro di mesecondo: i terroristi hanno ivviamente bisogno di leggere le notizie sulla stampa, altrimenti sono incapaci di fare attentati...terzo: una bella stampa imbavagliata, che pubblica solo notizie positive, e che hanno passato la censura del governo? che bello
    Ma quanto siete patetici voi di sinistra. Ma
    perchè non dite la verità sul fatto che quella
    "stampa libera" pubblica notizie per comodità
    politica e per favorire i terroristi complici
    della sinistra, eh ?
    La stampa fornisce così tante informazioni che
    dovrebbero restare segrete che è veramente facile
    per i terroristi basarsi su di essere per
    compiere attentati.
  • Anonimo scrive:
    Re: Una legge perfetta
    Qualcun' altro disse che non ci sarebbe bisogno di leggi se i politici fossero onesti. Qui siamo all' esatto opposto: I politici disonesti fanno le leggi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli USA di Bush?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Un amministrazione di BAMBA.

    La loro più grande vittoria è proprio far credere
    di essere dei babbei, quando invece sono dei geni
    che stanno riportando in America quelle
    persecuzioni dalle quali sono sfuggiti i loro
    fondatori.

    Riescono a violare la costituzione ("alto
    tradimento") e a farla franca da 6 anni. Non sono
    risultati da BAMBA. Ma da professionisti di
    eccezionale capacità.Stanno riportando negli USA la decenza e la morale che Clinton ed i Democratici hanno svenduto a terroristi e regimi dittatoriali come quello cinese.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non passera'... 1 emendamento!
    - Scritto da: Anonimo
    Questa gente vuole darla vinta ai terroristi, ma
    puo' un attacco per quanto grave far crollare gli
    USA?!? Se continuano con leggi speciali
    anticostituzionali i terroristi avranno vinto e
    noi saremo un po' meno figli di
    Jefferson-Franklin-Paine e un po' piu' disepoli
    di Maometto... e la differenza, si sa, sta nella
    postura.

    Non credo che passera' una legge del genere...
    sarebbe la fine dell'America che per inciso e'
    l'incarnazione del primo emendamento! Certo si
    respira aria da maccartismo... ma anche quella
    volta a costo di sacrifici l'America si e'
    ripresa la propria liberta'...Ma che bravi a sinistra a rigirare la frittata, eh ?Veramente è palese come la stampa pubblicando informazioni che dovrebbero restare segrete abbia negli ultimi anni solo favorito i gruppi terroristici. Se la stampa non fosse tanto fanaticamente di sinistra e pro-terroristi e disposta a tutto pur di fare il bravo servetto dei '68ini e non fosse composta principalmente da '68ini, avrebbe potuto usare un minimo di moderazione in questi anni e di giudizio, che manca, ed evitare di diventare un'informazione utile per i criminali.
  • Anonimo scrive:
    Re: Fascismo
    - Scritto da: ishitawa

    - Scritto da: Anonimo

    è un brutta parola, ma non bisogna aver paura di

    pronunciarla, anche se a praticarlo è la più

    grande potenza mondiale.



    Tutti quelli che criticano l'America oggi
    vengono

    tacciati di comunismo,

    e questa purtroppo è un altra tattica fascista
    (non solo): chiunque osa criticare viene bollato
    come estremista "dall'altra parte" quindi
    antiamericano, comunista, no-global etc per un
    verso, fascista, lecchino, revisionista
    dall'altro

    la repressione delle "voci fuori dal coro", i
    bavagli alla stampa (meglio se vaghi così
    instilli il dubbio e la paura della galera nei
    giornalisti), le gogne pubbliche per chi
    dissente, sono tutti segnali preoccupantiMa quanto siete patetici voi di sinistra. Ma perchè non dite la verità sul fatto che quella "stampa libera" pubblica notizie per comodità politica e per favorire i terroristi complici della sinistra, eh ?La stampa fornisce così tante informazioni che dovrebbero restare segrete che è veramente facile per i terroristi basarsi su di essere per compiere attentati.
  • Anonimo scrive:
    Re: I repubblicani...
    - Scritto da: Anonimo
    ...sono pura destra e la pura destra non è mai
    liberale, perché difende con ogni mezzo
    gl'interessi dei più ricchi e potenti. Ci manca
    solo che Bush istituisca gli "squadroni della
    morte", anche se a dire il vero esistono già,
    come dimostra l'assassinio di Kennedy.
    :| :|Kennedy fu assassinato dalla sinistra...
  • Anonimo scrive:
    E' giusto. La stampa va regolamentata
    Non è possibile permettera alla stampa di mettere a rischio operazioni segrete "per dovere di cronaca". Troppi giornalisti hanno facilitato e facilitano terroristi e criminali e pochi, sempre meno, hanno il giudizio di scegliere cosa è giusto e cosa non è giusto rendere pubblico in un determinato momento. Oltretutto dietro alla pubblicazione di molte cose ci sono interessi politici e finanziari, già sbagliati di loro perchè dimostrano come la stampa sia tutto fuorchè libera ma se questi hanno come risultato poi quello di mettere a rischio la popolazione facendo saltare operazioni segrete che devono restare tali, è giusto perseguire questo tipo di stampa.
  • Anonimo scrive:
    Re: NWO....
    - Scritto da: Anonimo
    ....e così siamo più vicini al new world order :In 'sti forum al massimo siamo vicini all'NTONuovo Trolling Organizzato.
  • Anonimo scrive:
    NWO....
    ....e così siamo più vicini al new world order :
  • Anonimo scrive:
    Re: Una altro sottile passo...
    - Scritto da: Anonimo
    Quel Libro, seppur interessante, e' un autentico
    miscuglio di verita' e stronzate. Non bisogna
    prendere l'autore troppo sul serio, a dispetto
    delle credenziali (leggo anche io Jane's).

    Poi ognuno attinga alle fonte che crede...
    d'altro canto certi autori fanno la bella vita
    grazie ai boccaloni complottisti :-)Sul fatto che facciano la bella vita ho qualche dubbio (mai pubblicato un libro?), comunque certamente c'è chi fa dello sfruttamento commerciale la sua guida.Ma ci sono anche quelli che non ci guadagnano una lira e cercano davvero la verità, in stile Diogene.Visto che sono di buon umore, ecco un esempio http://www.cartesio-episteme.net/ Poi possiamo discutere sulla verità o meno di quanto scritto, o più propriamente sulla sua fondatezza, la qualità che distingue un indizio (che può essere sbagliato e mettere fuori strada) da una prova.Basta che ci accordiamo su una cosa: il metodo sperimentale è l'ago della bilancia.Tornando all'argomento principale, a mio parere distinguere tra verità e stronzate in un campo soggetto con certezza all'intervento di organizzazioni con le tasche ben piene di dollari (i nostri, visto che si finanziano con le tasse), organizzazioni che hanno come scopo la segretezza e come mezzo, nella loro valigetta degli attrezzi, la disinformazione organizzata è un po' difficile. Personalmente mantengo quelle affermazioni nella categoria: possibile, probabilità bassa, non dimostrato, dimostrazione non banale (nel senso del mio compianto prof di Analisi: non c'è riuscito ancora nessuno). Che è una categoria ben diversa da "Stronzate". Mi piacerebbe che elencassi una delle stronzate, a tua scelta, e che mi indicassi il percorso mentale ("dimostrazione") che ti ha portato a classificarla come tale. Senza intenti polemici, se davvero puoi provare la tua affermazione, magari imparo qualcosa...
  • Anonimo scrive:
    Re: I repubblicani...
    .. eggià gli espropri invece sono il profumo della vita?!
  • Anonimo scrive:
    Re: E la colpa è solo LORO!
    - Scritto da: EdGreen
    Le cose stanno acelerando.In un certo senso è il
    capitalismo ad aver determinato questa
    accelerazione nei processi sociali.Ormai se le
    cose devono andare male , andranno a male nei
    prossimi decenni ( 20-30 anni ).Quindi tutti
    vedranno le conseguenze di un politica folle....Spero che ci sbagliamo su questo punto, ma anch'io temo che il redde rationem sia in quell'arco di tempo.Contesto però l'attribuzione al capitalismo della colpa. La colpa è nella sua degenerazione, nella sempre più diffusa adozione del codice dell'acquisizione ferengi (http://it.wikipedia.org/wiki/Regole_dell'Acquisizione) e del suo spirito nelle transazioni di tutti i giorni.Finchè quell'etica deviata rimaneva confinata a pochi, faceva i suoi danni (anche grandi danni) ma non condizionava l'intero sistema economico. Ma oggi, stanno diventando troppi, e più persone l'adottano più si avvicina la massa critica, nel senso letterale del termine. Ormai l'etica ferengi ha superato la grande barriera, quella delle persone che erano oneste per via del controllo sociale (il condizionamento del gruppo dei pari) ma oneste senza crederci veramente. E come diceva il Dr. Spengler in Ghostbuster, questo è male (http://www.imdb.com/title/tt0087332/quotes).
  • Anonimo scrive:
    Non passera'... 1 emendamento!
    Questa gente vuole darla vinta ai terroristi, ma puo' un attacco per quanto grave far crollare gli USA?!? Se continuano con leggi speciali anticostituzionali i terroristi avranno vinto e noi saremo un po' meno figli di Jefferson-Franklin-Paine e un po' piu' disepoli di Maometto... e la differenza, si sa, sta nella postura.Non credo che passera' una legge del genere... sarebbe la fine dell'America che per inciso e' l'incarnazione del primo emendamento! Certo si respira aria da maccartismo... ma anche quella volta a costo di sacrifici l'America si e' ripresa la propria liberta'...
  • Anonimo scrive:
    Re: Una altro sottile passo...


    Quel Libro, seppur interessante, e' un autentico

    miscuglio di verita' e stronzate.

    Come distinguere le prime dalle seconde?quello che non e autorizzato dallo stato e una stronzata quindi
  • Anonimo scrive:
    Re: Fascismo

    e questa purtroppo è un altra tattica fascista
    (non solo): chiunque osa criticare viene bollato
    come estremista "dall'altra parte" quindi
    antiamericano, comunista, no-global etc per un
    verso, fascista, lecchino, revisionista
    dall'altropoi nel prossimo futuro verra rinchiuso nei manicomiperche essendo diverso dalla normale visione del mondo chiaramente dev'essere rieducato per diventare un'utile soggettoanzi facciamo direttamente modifiche degli embrioni inseriamo loro dei geni che li rendano dei dolci cuccioloni obbedienti
  • Anonimo scrive:
    Re: avevo un commento comunque


    non vale neanche l'impegno di scriverlo quindi

    ...non sei perseguibile. Furbetto, eh?azz c'e chi l'ha capita ;)
    Ma la
    prossima volta non ci scappi, manganello e olio
    di ricino... :Dallora c'e gente sveglia anche nella polizia ;)comunque semmai essendo esperto di arti marziali le manganellate e le sculacciate (cioe le manganellate se sei maschio e le sculacciate se una dolce bellissima donzella) te le do io quindi
  • Anonimo scrive:
    Re: Una altro sottile passo...
    - Scritto da: Anonimo
    Quel Libro, seppur interessante, e' un autentico
    miscuglio di verita' e stronzate.Come distinguere le prime dalle seconde?
  • Anonimo scrive:
    Re: si, si certo...
    - Scritto da: Anonimo
    "Non influirà in alcun modo nel lavoro dei
    reporter - sostiene ora - Se dovesse evidenziarsi
    l'esigenza di una correzione. Modificheremo il
    progetto".

    un'affermazione simile a questa l'ho gia' sentita
    tempo fa da un certo Urbani, poi sappiamo come e'
    finita.Straquoto ! 8)
  • Anonimo scrive:
    Re: avevo un commento comunque
    - Scritto da: Anonimo
    non vale neanche l'impegno di scriverlo quindi...non sei perseguibile. Furbetto, eh? Ma la prossima volta non ci scappi, manganello e olio di ricino... :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Una legge perfetta
    - Scritto da: The_GEZ
    è sufficiente che un giornale pubblichi una notizia
    scomoda di qualche genere ... et voilà ... vista la
    vghezza della legge basta accusarlo di divulgazione
    di informazioni e ... zac ! Tutto tace.
    Perfetto.qualcuno disse che la legge per gli amici si interpreta e per i nemici si applicaah, la certezza del diritto
  • Anonimo scrive:
    si, si certo...
    "Non influirà in alcun modo nel lavoro dei reporter - sostiene ora - Se dovesse evidenziarsi l'esigenza di una correzione. Modificheremo il progetto".un'affermazione simile a questa l'ho gia' sentita tempo fa da un certo Urbani, poi sappiamo come e' finita.
  • EdGreen scrive:
    Re: E la colpa è solo LORO!
    - Scritto da: Marlenus

    - Scritto da: Anonimo

    Anche a costo di tanto

    spargimento di sangue, la storia insegna, la

    libertà prima o poi prevale.

    Trascuri il lato temporale. Se la libertà prevale
    al di fuori dell'arco della mia vita, posso
    esserne contento per i miei discendenti, ma
    comunque sono c***i acidi per me. Al contrario,
    chi cerca di prendersela fa il ragionamento
    opposto, va bene, alla lunga prevarrà. Ma basta
    che sia dopo che sono morto. Durante la mia vita
    preferisco fare lo schiavista e godermela.Le cose stanno acelerando.In un certo senso è il capitalismo ad aver determinato questa accelerazione nei processi sociali.Ormai se le cose devono andare male , andranno a male nei prossimi decenni ( 20-30 anni ).Quindi tutti vedranno le conseguenze di un politica folle....
  • ishitawa scrive:
    Re: Fascismo
    - Scritto da: Anonimo
    è un brutta parola, ma non bisogna aver paura di
    pronunciarla, anche se a praticarlo è la più
    grande potenza mondiale.

    Tutti quelli che criticano l'America oggi vengono
    tacciati di comunismo, e questa purtroppo è un altra tattica fascista (non solo): chiunque osa criticare viene bollato come estremista "dall'altra parte" quindi antiamericano, comunista, no-global etc per un verso, fascista, lecchino, revisionista dall'altrola repressione delle "voci fuori dal coro", i bavagli alla stampa (meglio se vaghi così instilli il dubbio e la paura della galera nei giornalisti), le gogne pubbliche per chi dissente, sono tutti segnali preoccupanti
  • Anonimo scrive:
    Re: Una altro sottile passo...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    I nazisti si erano rifugiati in Argertina o
    negli

    Stati Uniti ?

    Comincio ad avere dei dubbi a riguardo ! @^ @^

    Perchè dubbi? E' storicamente provato che i cani
    sciolti si sono rifugiati in LatAm e le
    organizzazioni più potenti e segrete dei nazisti
    negli stati uniti, nella loro interezza.
    Mai sentito parlare dell'operazione paperclip?

    Piccolo riferimento:
    Nick Cook - The hunt for zero point
    (http://www.salon.com/books/review/2002/08/05/zero

    E' interessante un passaggio di questo libro, che
    porta l'autore (un redattore di Jane's) a
    chiedersi se attraverso quell'operazione gli
    Stati Uniti non abbiano "importato" insieme alle
    conoscenze scientifiche dei nazisti anche i loro
    metodi e in definitiva (aggiungo io) le loro
    idee. Sarebbe lungo lungo motivare le ragioni di
    questo passaggio (leggete il libro, anche se
    l'argomento principale è un altro, è molto
    interessante anche per questo genere di
    considerazioni "a margine"). Comunque riassumo
    per i pigri: le "procedure" di sicurezza usate
    per coprire i black program ricordano in tutto e
    per tutto i metodi dei nazisti (e molti di questi
    progetti sono stati fondati e diretti da nazisti,
    ed è lecito aspettarsi che le persone da loro
    scelte per portarli avanti abbiano creato un
    organizzazione simile a quella di cui facevano
    parte, per semplice cooptazione dei simili). A
    chi mastica l'inglese è vivamente consigliato il
    libro. Non se ne pentirà.Quel Libro, seppur interessante, e' un autentico miscuglio di verita' e stronzate. Non bisogna prendere l'autore troppo sul serio, a dispetto delle credenziali (leggo anche io Jane's).Poi ognuno attinga alle fonte che crede... d'altro canto certi autori fanno la bella vita grazie ai boccaloni complottisti :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: L'America
    - Scritto da: Anonimo
    è fascista!Eh la Nord Korea...
  • Anonimo scrive:
    Re: l'America è un paese terrorista
    - Scritto da: Anonimo


    Chi, le stesse Nazioni Unite finanziate dagli

    Stati Uniti?

    Veramente gli USA non pagano la quota da 15
    anni...."Nel 2006 il Giappone ? membro non permanente del Consiglio di sicurezza ? contribuirà con quasi il 19,5 per cento del bilancio, secondo solo agli Usa che contribuiscono con una quota pari al 22 per cento. "Fonte: http://www.paginedidifesa.it/2006/pdd_060339.html
  • Anonimo scrive:
    Re: l'America è un paese terrorista

    Chi, le stesse Nazioni Unite finanziate dagli
    Stati Uniti?Veramente gli USA non pagano la quota da 15 anni....
  • Anonimo scrive:
    Re: l'America è un paese terrorista
    - Scritto da: Anonimo
    Quello che sgomenta di più è che le Nazioni Unite
    non facciano nulla per fermarla, ma avvallino
    ogni loro richiestaChi, le stesse Nazioni Unite finanziate dagli Stati Uniti?
  • Anonimo scrive:
    avevo un commento comunque
    non vale neanche l'impegno di scriverlo quindi
  • Marlenus scrive:
    Re: E la colpa è solo LORO!
    - Scritto da: Anonimo
    Anche a costo di tanto
    spargimento di sangue, la storia insegna, la
    libertà prima o poi prevale.Trascuri il lato temporale. Se la libertà prevale al di fuori dell'arco della mia vita, posso esserne contento per i miei discendenti, ma comunque sono c***i acidi per me. Al contrario, chi cerca di prendersela fa il ragionamento opposto, va bene, alla lunga prevarrà. Ma basta che sia dopo che sono morto. Durante la mia vita preferisco fare lo schiavista e godermela.
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli USA di Bush?
    - Scritto da: Anonimo
    Un amministrazione di BAMBA.La loro più grande vittoria è proprio far credere di essere dei babbei, quando invece sono dei geni che stanno riportando in America quelle persecuzioni dalle quali sono sfuggiti i loro fondatori.Riescono a violare la costituzione ("alto tradimento") e a farla franca da 6 anni. Non sono risultati da BAMBA. Ma da professionisti di eccezionale capacità.
  • Anonimo scrive:
    Re: Una altro sottile passo...
    - Scritto da: Anonimo
    I nazisti si erano rifugiati in Argertina o negli
    Stati Uniti ?
    Comincio ad avere dei dubbi a riguardo ! @^ @^Perchè dubbi? E' storicamente provato che i cani sciolti si sono rifugiati in LatAm e le organizzazioni più potenti e segrete dei nazisti negli stati uniti, nella loro interezza.Mai sentito parlare dell'operazione paperclip?Piccolo riferimento:Nick Cook - The hunt for zero point (http://www.salon.com/books/review/2002/08/05/zero_gravity/)E' interessante un passaggio di questo libro, che porta l'autore (un redattore di Jane's) a chiedersi se attraverso quell'operazione gli Stati Uniti non abbiano "importato" insieme alle conoscenze scientifiche dei nazisti anche i loro metodi e in definitiva (aggiungo io) le loro idee. Sarebbe lungo lungo motivare le ragioni di questo passaggio (leggete il libro, anche se l'argomento principale è un altro, è molto interessante anche per questo genere di considerazioni "a margine"). Comunque riassumo per i pigri: le "procedure" di sicurezza usate per coprire i black program ricordano in tutto e per tutto i metodi dei nazisti (e molti di questi progetti sono stati fondati e diretti da nazisti, ed è lecito aspettarsi che le persone da loro scelte per portarli avanti abbiano creato un organizzazione simile a quella di cui facevano parte, per semplice cooptazione dei simili). A chi mastica l'inglese è vivamente consigliato il libro. Non se ne pentirà.
  • The_GEZ scrive:
    Una legge perfetta
    Ciao a Tutti !Praticamente è sufficiente che un giornale pubblichi una notizia scomoda di qualche genere ... et voilà ... vista la vghezza della legge basta accusarlo di divulgazione di informazioni e ... zac ! Tutto tace.Perfetto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Una altro sottile passo...

    I nazisti si erano rifugiati in Argertina o negli
    Stati Uniti ?allafaccia del sottile passo, pero'!Il subject e' un tantino riduttivo
  • Anonimo scrive:
    l'America è un paese terrorista
    terrorista a livello mondiale ed interno nei confronti dei suoi stessi cittadini, che col cervello pieno di burro d'arachide sembra non vogliano rendersene conto.Quello che sgomenta di più è che le Nazioni Unite non facciano nulla per fermarla, ma avvallino ogni loro richiesta facendosi complici così del loro terrorismo.
  • Anonimo scrive:
    L'America
    è fascista!
  • Anonimo scrive:
    Gli USA di Bush?
    Un amministrazione di BAMBA.
  • Anonimo scrive:
    E la colpa è solo LORO!
    Di chi è la colpa? Loro! Solo loro! Che hanno voluto ri-dare fiducia all'attuale amministrazione! Purtroppo per noi, il male che questi uomini rappresentano non colpirà solo gli sprovveduti americani, ma anche noi europei, giacchè i nostri governi si sentiranno autorizzati ad agire di conseguenza. Ma la libertà d'espressione, come ogni altra libertà, non si può imbrigliare. Anche a costo di tanto spargimento di sangue, la storia insegna, la libertà prima o poi prevale.
  • Anonimo scrive:
    Re: Fascismo
    - Scritto da: Anonimo
    è un brutta parola, ma non bisogna aver paura di
    pronunciarla, anche se a praticarlo è la più
    grande potenza mondiale.

    Tutti quelli che criticano l'America oggi vengono
    tacciati di comunismo, ma i conti non tornano: se
    tutti quelli che criticano gli USA sono comunisti
    allora dovremmo avere Bertinotti al 50% (1
    italiano su 2 ritiene la guerra in Iraq
    sbagliata.)

    Il ridimensionamento della libertà di stampa è un
    atto grave, per chi afferma di essere il baluardo
    della democrazia e che di fatto fa lo sceriffo
    globale.

    Sveglia, qualcuno ancora pensa che gli americani
    siano quelli di Sex and The City e la famiglia
    Robinson, il vero americano è il bovaro texano,
    quello che ti accopperebbe solo per il fatto di
    essere italiano (quindi mafioso).Però chi disprezza compra ed infatti hanno assimilato in toto tutti i luoghi comuni sulla nostra nazione !Non avranno mica preso la cittadinanza italian spero ! :|
  • Anonimo scrive:
    Re: Contro il Primo Emendamento
    - Scritto da: Anonimo
    "Il Congresso non potrà fare alcuna legge per il
    riconoscimento di qualsiasi religione, o per
    proibirne il libero culto; o per limitare la
    libertà di parola o di stampa; o il diritto che
    hanno i cittadini di riunirsi in forma pacifica e
    di inoltrare petizioni al Governo per la
    riparazione dei torti subiti"
    Costituzione degli USA, Primo emendamentoDevo aver sentito un consiglio da qualche nostrano politico in fatto di Costituzione !
  • Anonimo scrive:
    Re: Una altro sottile passo...
    - Scritto da: EdGreen
    E bravi gli americani!!! Su su, ancora qualche
    sforzo ed entro vent'anni sarete come
    l'inghilterra in questo film:
    http://vforvendetta.warnerbros.com/
    Ovviamente noi europei vi seguiremo a breve, in
    quanto in un mondo globalizzato se uno va nel
    baratro, gli altri servetti lo seguono....
    Volete proprio una nuova guerra per la
    libertà.....I nazisti si erano rifugiati in Argertina o negli Stati Uniti ?Comincio ad avere dei dubbi a riguardo ! @^ @^
  • Anonimo scrive:
    I repubblicani...
    ...sono pura destra e la pura destra non è mai liberale, perché difende con ogni mezzo gl'interessi dei più ricchi e potenti. Ci manca solo che Bush istituisca gli "squadroni della morte", anche se a dire il vero esistono già, come dimostra l'assassinio di Kennedy. :| :|
  • Anonimo scrive:
    Contro il Primo Emendamento
    "Il Congresso non potrà fare alcuna legge per il riconoscimento di qualsiasi religione, o per proibirne il libero culto; o per limitare la libertà di parola o di stampa; o il diritto che hanno i cittadini di riunirsi in forma pacifica e di inoltrare petizioni al Governo per la riparazione dei torti subiti"Costituzione degli USA, Primo emendamento
  • Anonimo scrive:
    Fascismo
    è un brutta parola, ma non bisogna aver paura di pronunciarla, anche se a praticarlo è la più grande potenza mondiale.Tutti quelli che criticano l'America oggi vengono tacciati di comunismo, ma i conti non tornano: se tutti quelli che criticano gli USA sono comunisti allora dovremmo avere Bertinotti al 50% (1 italiano su 2 ritiene la guerra in Iraq sbagliata.)Il ridimensionamento della libertà di stampa è un atto grave, per chi afferma di essere il baluardo della democrazia e che di fatto fa lo sceriffo globale.Sveglia, qualcuno ancora pensa che gli americani siano quelli di Sex and The City e la famiglia Robinson, il vero americano è il bovaro texano, quello che ti accopperebbe solo per il fatto di essere italiano (quindi mafioso).
  • EdGreen scrive:
    Una altro sottile passo...
    E bravi gli americani!!! Su su, ancora qualche sforzo ed entro vent'anni sarete come l'inghilterra in questo film:http://vforvendetta.warnerbros.com/Ovviamente noi europei vi seguiremo a breve, in quanto in un mondo globalizzato se uno va nel baratro, gli altri servetti lo seguono....Volete proprio una nuova guerra per la libertà......
Chiudi i commenti