USA, il Fisco che fruga nelle email

Gli agenti federali non hanno bisogno di un mandato per spiare nella posta elettronica dei contribuenti nordamericani. Nonostante i precedenti stabiliscano tutt'altro

Roma – Stando ai prontuari distribuiti agli agenti impegnati a indagare sulle frodi fiscali, negli USA non c’è alcun bisogno di un mandato del giudice per accedere alle email o ad altre comunicazioni elettroniche dei cittadini se a farlo sono gli agenti dell’ Internal Revenue Service (IRS).

Per l’agenzia alle dipendenze del Dipartimento del Tesoro sarebbe pratica comune accedere a tali comunicazioni archiviate su server, perché – sempre stando al “Search Warrant Handbook” del 2009 ottenuto dall’American Civil Liberties Union (ACLU) tramite Freedom of Information Act – gli utenti di Internet “non hanno alcuna ragionevole aspettativa di riservatezza in tali comunicazioni” e non sono quindi protetti dal Quarto Emendamento della Costituzione statunitense.

Su Internet la privacy non esiste, suggerisce l’IRS, con buona pace del cloud computing e dello storage “sicuro” venduto agli utenti come meccanismo di comunicazione inviolabile. In documenti precedenti a quello ottenuto da ACLU, l’IRS diceva al contrario di dover richiedere un mandato per accedere alle comunicazioni elettroniche dopo più di 180 giorni di archiviazione.

Secondo ACLU, dal 2009 a oggi la politica “no privacy” di IRS non è cambiata di una virgola, e questo nonostante la sentenza del caso Warshak abbia stabilito – quasi 3 anni fa – che il Quarto Emendamento protegge anche le comunicazioni elettroniche – quindi le email – dall’abuso delle pratiche di perquisizione e sequestro.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Tommaso Sirugo scrive:
    Droni per uso civile
    Non va dimenticato che i droni, come tutte le tecnologie in via di diffusione, fanno paura per i loro usi sbagliati, ma non si parla delle possibilità di pubblica utilità. La mia azienda, Ermes Technologies, da anni investe in questo settore in crescita. Con un drone si possono salvare le vite di persone in un incendio o vittime di un terremoto. Fate un giro su http://servizi.ermestechnologies.come cambierete idea!
  • alex scrive:
    Figataahhh?
    la guerra non sarebbe tale senza sangue. Dopi i droni toccherà, come sempre alle persone. Solo che questa volta si passerà direttamente ai civili, senza passare per i soldati. O pensate che qualcuno si accontenterà di non aver vinto un specie di partita a BF?
  • Giuseppe Rossi scrive:
    Droni ammazza droni
    Un mercato che si apre, le tecnologie ci sono, un pò di buona volontà e si potrebbero fare miracoli interessanti.
  • saverio_ve scrive:
    Quando ...
    la guerra sarà combattuta droni vs droni, i programmatori cominceranno ad esser tenuti in considerazione :)
    • Trollollero scrive:
      Re: Quando ...
      - Scritto da: saverio_ve
      la guerra sarà combattuta droni vs droni, i
      programmatori cominceranno ad esser tenuti in
      considerazione
      :)Se non vengono tenuti in considerazione adesso (trovami un sistema che sia uno, dalle banche ai benzinai, che non sia gestito da una o piu' macchine programmabili) dubito che verrano presi in considerazione quando inizieranno a fare il lavoro che fu della carne da cannone.....
      • saverio_ve scrive:
        Re: Quando ...
        Vero, però la guerra ha un altro livello di priorità ed altri budget. L'informatica stessa esiste grazie alla guerra.Comunque non era un post serio.. :)Aggiungo: in questo caso non sarebbero carne da cannone ma generali.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 aprile 2013 09.15----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 aprile 2013 10.41-----------------------------------------------------------
        • Trollollero scrive:
          Re: Quando ...
          - Scritto da: saverio_ve
          Vero, però la guerra ha un'altro livello di
          priorità ed altri budget. L'informatica stessa
          esiste grazie alla
          guerra.

          Comunque non era un post serio.. :)

          Aggiungo: in questo caso non sarebbero carne da
          cannone ma
          generali.
          --------------------------------------------------
          Modificato dall' autore il 17 aprile 2013 09.15
          --------------------------------------------------I generali non ammazzano mai in prima persona.....Chi tiene il dito sul grilletto sara' sempre carne da cannone.
          • saverio_ve scrive:
            Re: Quando ...
            evidentemente parliamo di due cose diverse...cosa c'entrano i programmatori con "il dito sul grilletto"???
  • guruni3 scrive:
    Riflessi sul nostro quotidiano
    I droni vengono gestiti in tele presenza.E' probabile che per ridurre la fatica dell'operatore,e aumentarne efficenza ed efficacia, vengano scritti programmi per la gestione automatica dei compiti ripetitivi. La preparazione di questi programmi e'probabilmente molto ben finanziata, e la pressione sugli sviluppatori per ottenere gestori versatili e affidabili e' probabilmente molto forte. Se questa e' la situazione presente, presto dall'impiego militare, una vecchia generazione di programmi, sara' resa disponibile per l'impiego civile.Questi programmi verranno modificati e impiegati per automtizzare la guida automobilistica.Presto,fra 10/15 anni, camionisti, taxisti, fattorini motorizzati, dovranno cercarsi un altro lavoro.
    • Luke1 scrive:
      Re: Riflessi sul nostro quotidiano
      Stai parlando di una tecnologia che esiste già: il sistema di autoguida di Google si è già dimostrato affidabile sulle normali strade e autostrade. Naturalmente in questo momento è molto costoso, ma penso che i primi ambiti nel quale potrebbe venire applicato è proprio lì dove l'investimento sarebbe giustificato da un notevole risparmio, per esempio nelle flotte di taxi e nei trasporti su gomma e soprattutto tra i corrieri espressi, che così potrebbero arrivare ad automatizzare tutta la filiera. I magazzini da quanto so utilizzano già robot magazzinieri, al telefono alcuni corrieri hanno già piazzato IVR con riconoscimento vocale in grado di effettuare tutta una serie di operazioni come la richiesta di un ritiro.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 aprile 2013 23.13-----------------------------------------------------------
      • brot scrive:
        Re: Riflessi sul nostro quotidiano
        A quanto ne so sono pure partiti gli esperimenti commerciali. All'aereoporto di Dubai stanno mettendo su una rete di pod senza autista che funzionano come taxi, peró in una griglia di strade ben definita.A Rotterdam ho visto un piccolo shuttle senza autista ad otto posti che faceva avanti e indietro tra una stazione della metro e una zona di uffici. La strada che seguiva é riservata, come un tram senza rotaie, peró funziona tranquillamente con quattro fermate e attraversando due incroci.
      • qualcuno scrive:
        Re: Riflessi sul nostro quotidiano
        Eric Schmidt pochi giorni fa ha detto che per proteggere la privacy bisogna regolamentare l'uso dei droni civili.Non so se parlava sul serio o ha paura della concorrenza. Una flotta di piccoli droni potrebbe fare quello che oggi fanno le google cars per street view. Anche di piu, possono arrivare dove le auto non arrivano.
      • krane scrive:
        Re: Riflessi sul nostro quotidiano
        - Scritto da: Luke1
        Stai parlando di una tecnologia che esiste già:
        il sistema di autoguida di Google si è già
        dimostrato affidabile sulle normali strade e
        autostrade. Naturalmente in questo momento è
        molto costoso, ma penso che i primi ambiti nel
        quale potrebbe venire applicato è proprio lì dove
        l'investimento sarebbe giustificato da un
        notevole risparmio, per esempio nelle flotte di
        taxi e nei trasporti su gomma e soprattutto tra i
        corrieri espressi, che così potrebbero arrivare
        ad automatizzare tutta la filiera.E probabilmente taxisti e camionisti stanno gia' preparandosi a mettere la testa sotto la sabbia come videotecari ?
        • Luke1 scrive:
          Re: Riflessi sul nostro quotidiano
          - Scritto da: krane
          E probabilmente taxisti e camionisti stanno gia'
          preparandosi a mettere la testa sotto la sabbia
          come videotecari
          ?Sia chiaro che io ho a cuore il destino e l'inquietudine di questi lavoratori: tassisti, autotrasportatori, corrieri, edicolanti, conducenti dei trasporti pubblici, autisti. Ma "mettere la testa sotto la sabbia", come dici tu, non serve a niente. Bisogna guardare in faccia la realtà e rendersi conto che la tecnologia sta per spazzare via tutte queste attività lavorative: prima ce ne rendiamo conto e prima capiremo quello che deve essere fatto per limitare al massimo il disagio e la sofferenza dei cittadini. Ma sia chiaro: non solo il progresso non è arrestabile, ma non sarebbe nemmeno intelligente farlo: adottando misure protezionistiche finiremmo solo per accumulare ulteriore svantaggio competitivo, esattamente come è già accaduto in questo paese agli albori della rivoluzione informatica.
          • krane scrive:
            Re: Riflessi sul nostro quotidiano
            - Scritto da: Luke1
            - Scritto da: krane

            E probabilmente taxisti e camionisti

            stanno gia' preparandosi a mettere la

            testa sotto la sabbia come videotecari ?
            Sia chiaro che io ho a cuore il destino e
            l'inquietudine di questi lavoratori: tassisti,
            autotrasportatori, corrieri, edicolanti,
            conducenti dei trasporti pubblici, autisti. Ma
            "mettere la testa sotto la sabbia", come dici
            tu, non serve a niente. Lo dico anche io e qua mi sono scontrato piu' volte con chi invece e' convinto che non succedera' mai niente neanche se gli hanno scritto la data precisa sul calendario. Puoi trovare diversi esempi negli articoli dove si parla di stampa 3D, dove gli appassionati di tecnologia sanno gia' cosa sta per accadere, mentre quelli che si lamentano per le copie di mp3 e CD non ci arrivano.
            Bisogna guardare in faccia la realtà e
            rendersi conto che la tecnologia sta per
            spazzare via tutte queste attività lavorative:
            prima ce ne rendiamo conto e prima capiremo
            quello che deve essere fatto per limitare al
            massimo il disagio e la sofferenza dei cittadini.Esattamente.
            Ma sia chiaro: non solo il progresso non è
            arrestabile, ma non sarebbe nemmeno
            intelligente farlo: adottando misure
            protezionistiche finiremmo solo per accumulare
            ulteriore svantaggio competitivo, esattamente
            come è già accaduto in questo paese agli albori
            della rivoluzione informatica.Quoto e straquoto.
        • aphex_twin scrive:
          Re: Riflessi sul nostro quotidiano
          - Scritto da: krane
          E probabilmente taxisti e camionisti stanno gia'
          preparandosi a mettere la testa sotto la sabbia
          come videotecari
          ?Non ho capito se sei contento che i camionisti perdano il lavoro o no.Sei contento ?
          • krane scrive:
            Re: Riflessi sul nostro quotidiano
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: krane

            E probabilmente taxisti e camionisti

            stanno gia' preparandosi a mettere la

            testa sotto la sabbia come videotecari ?
            Non ho capito se sei contento che i
            camionisti perdano il lavoro o no.Detto cosi' non vuol dire niente... Tu sei contento di perdere il lavoro raggiunta l'eta' della pensione ? E se vincessi al totocalcio e non avessi bisogno piu' di lavorare saresti contento di perdere il lavoro ?
            Sei contento ?Non faccio il camionista quindi il problema mi tocca relativamente in prima persona, molto dipende da come sara' l'impatto sociale dell'evento ed allo scopo di renderlo piu' morbido possibile sara' meglio iniziare a pensarci prima, altrimenti vedremo camionisti cadere dal pero e mediamente pesano piu' dei videotecari.
  • Creative Common scrive:
    Diritti Civili, universali...
    Diritti Civili, dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, si dai sono tutte sciocchezze per creduloni, anche il tribunale internazionale, che sembra non avere il fegato e le palle per processare questo Obama come un Erich Priebke di turno. Come gridava Jim Morrison "siete solo dei luridi schiavi" (dal mio canto rivolto a coloro che non incriminano Obama e gli USA dei crimini contro i diritti universali dell'uomo. Probabilmente con la dichiarazione universale dei diritti dell'uomo Obama la usa in bagno per pulirsi le terga.
    • Leguleio scrive:
      Re: Diritti Civili, universali...
      - Scritto da: Creative Common
      Diritti Civili, dichiarazione universale dei
      diritti dell'uomo, si dai sono tutte sciocchezze
      per creduloni, anche il tribunale internazionale,
      che sembra non avere il fegato e le palle per
      processare questo Obama Il tribunale penale internazionale non è riconosciuto dagli Usa, fin dai tempi di Dabliù Bush.Assieme agli Usa, gli Stati che non ne riconoscono la giurisdizione sono, fra gli altri, India, Cina, Pakistan, Thailandia...
      come un Erich Priebke di
      turno. Sì, ma Erich Priebke mica era a capo di uno Stato o di un esercito. Che paragoni fai?
      Come gridava Jim Morrison "siete solo dei
      luridi schiavi" Se fossimo lindi e profumati, cambierebbe qualcosa?
      Probabilmente con la dichiarazione universale dei
      diritti dell'uomo Obama la usa in bagno per
      pulirsi le
      terga.Probabilmente la dichiarazione universale dei diritti dell'uomo Obama la usa in bagno per pulirsi le terga. Salviamo almeno l'italiano...
  • cicciuz scrive:
    OBAMA
    premio nobel per la pace, eterna.
    • qualcuno scrive:
      Re: OBAMA
      - Scritto da: cicciuz
      premio nobel per la pace, eterna.Gli svedesi avevano dato ai norvegesi l'onore di scegliere il premio nobel per la pace per mantenere i legami tra i due paesi dopo l'indipendenza norvegese.Adesso un sacco di svedesi se ne sono pentiti.
    • Giulia scrive:
      Re: OBAMA
      Bush ha provato a processarli, Obabma li giustizia direttamente!
      • brot scrive:
        Re: OBAMA
        - Scritto da: Giulia
        Bush ha provato a processarli, Obabma li
        giustizia direttamente!A Bush non gliene fregava niente, ha solo preso l'occasione al volo per fare i suoi comodi.
  • Sisko212 scrive:
    Non capisco dov'è il problema...
    Per quanto ribrezzo possa fare, in tutte le guerre s'ammazza la gente, ed i civili ne sono sempre coinvolti.Dov'è il problema ? forse l'etica ? ossia solo un uomo può uccidere un altro uomo, ma non lo può fare una macchina ?Gli uav sono solo un mezzo come un fucile, dove stà la differenza ? dietro la macchina c'è sempre l'uomo e le sue miserie.
    • qualcuno scrive:
      Re: Non capisco dov'è il problema...
      Si sa che quando c'é una guerra ci possono rimettere pure i civili.In questo caso quello che non si sa é l'esistenza della guerra stessa.Con questa politica si possono combattere guerre non dichiarate, tenendo la popolazione all'oscuro di quello che sta succedendo.
      • collione scrive:
        Re: Non capisco dov'è il problema...
        - Scritto da: qualcuno
        Si sa che quando c'é una guerra ci possono
        rimettere pure i
        civili.
        In questo caso quello che non si sa é l'esistenza
        della guerra
        stessa.
        Con questa politica si possono combattere guerre
        non dichiarate, tenendo la popolazione all'oscuro
        di quello che sta
        succedendo.il che fa capire perchè Metal Gear ha avuto così tanto sucXXXXXè mai possibile che stanno realizzando tutte le cose immaginate da Kojima? è Kojima ad ispirarsi a loro o viceversa? :Din tutta onestà so già che non mi piacere quando un Gekko massacrerà la mia famiglia solo per consegnarmi una multa
    • aphex_twin scrive:
      Re: Non capisco dov'è il problema...
      Anche in guerra (quelle vecchio stile) c'era spazio per un po' di umanitá, oggi non vedo che umanitá possa fermare il grilletto di Tom che , comodamente seduto in poltrona a Tampa, sgancia bombe a 15000 km di distanza sorseggiando un buon té freddo. Per Tom é come giocare alla Playstation.
      • EnricoR scrive:
        Re: Non capisco dov'è il problema...
        Al proposito mi viene in mente un episodio di Star Trek serie classica.Le guerre si combattevano al computer. Stabilito il numero di morti subiti si procedeva ad ammazzare la gente in particolari cabine.Finiremo cosi' anche noi?- Scritto da: aphex_twin
        Anche in guerra (quelle vecchio stile) c'era
        spazio per un po' di umanitá, oggi non vedo
        che umanitá possa fermare il grilletto di
        Tom che , comodamente seduto in poltrona a Tampa,
        sgancia bombe a 15000 km di distanza sorseggiando
        un buon té freddo.


        Per Tom é come giocare alla Playstation.
      • vuoto scrive:
        Re: Non capisco dov'è il problema...
        c'e' un altro aspetto, anche:quando la guerra la fanno gli uomini, se non hai il loro consenso non vai avanti. Non si ottiene la democrazia, certo, magari una junta alla Pinochet. Ma quando si stufano si stufano.Coi droni un ristretto manipolo di potenti ha in mano il mondo e la democrazia diventa ancor piu' teorica di adesso.
Chiudi i commenti