USA, il provider e gli strozzini del copyright

I legali di Comcast contro le strategie estorsive dell'industria pornografica. Inammissibili gli ultimatum agli abbonati colti in violazione del diritto d'autore. Un giudice dell'Illinois libera 88 utenti del provider statunitense

Roma – Un meccanismo ben oliato, diffuso dalla casa di produzione cinematografica Voltage Pictures dopo la proliferazione illecita del film premio Oscar The Hurt Locker . Negli Stati Uniti, migliaia di utenti BitTorrent sono stati identificati dai rispettivi provider per attività di condivisione dei contenuti in violazione del copyright. Minacciati dai legittimi titolari con uno schema dal sapore estorsivo.

Pagare una multa forfettaria – migliaia di dollari, in genere – o decidere di affrontare un lungo e tortuoso sentiero legale. Ma i vertici di Comcast, uno dei principali fornitori di connettività a stelle e strisce, sembrano averne abbastanza : gli ultimatum lanciati dai detentori dei diritti risulterebbero “inammissibili” , in particolare quelli ormai abusati da parte dell’industria pornografica.

Sono infatti note le intense attività online della casa di produzione Perfect 10 – da molti definita un autentico troll del copyright – che costringe i provider statunitensi a consegnare i dati utili all’identificazione di un determinato abbonato. I legali di Comcast hanno dunque chiesto ad un giudice dell’Illinois di annullare varie richieste di identificazione di indirizzi IP per condivisione illecita dei contenuti.

Per almeno tre motivi . Il primo, non è possibile raggruppare sotto un’unica area giurisdizionale utenti che risiedono al di fuori dell’Illinois. Una tesi già condivisa nelle aule degli States dopo il caso The Hurt Locker . Il secondo, case di produzione come Voltage Pictures o Perfect 10 non avrebbero le fondamenta legali per citare in giudizio migliaia e migliaia di scariconi, almeno non in una sola citazione di massa .

Ma è il terzo motivo a rappresentare la classica chiave di volta. Secondo Comcast, i legittimi detentori dei diritti andrebbero a sfruttare una strategia estorsiva, appunto costringendo gli abbonati a pagare per evitare guai legali. In altre parole, l’industria dei contenuti andrebbe a chiedere la cosiddetta subpoena per poi minacciare i netizen e dunque guadagnare migliaia di dollari con lo schema pay-or-else.

E un provider come Comcast, spiega, non autorizza il rilascio di dati personali utili alle minacce, alle molestie, alla violenza verbale. Violenza scatenata dalla società per adulti AF HOLDINGS che aveva trascinato in aula un gruppo di 88 misteriosi abbonati. Il giudice dell’Illinois ha infatti dato ragione ai legali di Comcast, che non sarà obbligato a consegnare le informazioni per gli ultimatum del copyright .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ping Ping scrive:
    Copyright
    Il copyright un cancro? Il copyright è il rispetto per chi ha investito tempo nella cultura, altrimenti ognuno la terrebbe per sé...altro che
    • panda rossa scrive:
      Re: Copyright
      - Scritto da: Ping Ping
      Il copyright un cancro? Il copyright è il
      rispetto per chi ha investito tempo nella
      cultura, altrimenti ognuno la terrebbe per
      sé...altro
      cheQuanti controesempi ti dobbiamo sbattere in faccia per farti rimangiare l'assurdita' che hai appena scritto?
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Copyright
      - Scritto da: Ping Ping
      Il copyright un cancro?No, è peggio.Dal cancro a volte si riesce a guarire.
      Il copyright è il
      rispetto per chi ha investito tempo nella
      cultura, altrimenti ognuno la terrebbe per
      sé...altro
      cheChi produce cultura non la tiene per sè, la divulga. Chi invece produce per soldi non produce cultura.
      • Rover scrive:
        Re: Copyright
        Scusate, ma voi oltre ai post su PI cosa avete prodotto?
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Copyright
          Programmi open source, ad esempio (parlo per me, gli altri non lo so)
          • panda rossa scrive:
            Re: Copyright
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Programmi open source, ad esempio (parlo per me,
            gli altri non lo
            so)Io pure programmi open source.Qualcuno qui e' anche musicista e ha prodotto musica.Sicuramente troviamo molta piu' gente che ha prodotto cose libere in questo forum che in quello dei videotechini.
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    Copiare, non affittare
    ...affittare libri in formato digitale... Che pagliacciata (rotfl)Applicano le leggi materiali del mondo fisico al mondo immateriale dell'informazione.I libri in formato digitale non si possono prestare, si possono solo copiare in quanto una data informazione è unica ed astratta e viene rappresentata da istanze materiali (inchiostro, livelli di tensione, campi magnetici, ecc.).Queste patetiche e ridicole abberrazioni sono una delle tante conseguenze di quel cancro della Cultura che è il copyright. ABOLIRE IL COPYRIGHT p)
    • banca scrive:
      Re: Copiare, non affittare
      - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
      ...affittare libri in formato digitale...

      Che pagliacciata (rotfl)

      Applicano le leggi materiali del mondo fisico al
      mondo immateriale
      dell'informazione.

      I libri in formato digitale non si possono
      prestare, si possono solo copiare in quanto una
      data informazione è unica ed astratta e viene
      rappresentata da istanze materiali (inchiostro,
      livelli di tensione, campi magnetici,
      ecc.).

      Queste patetiche e ridicole abberrazioni sono una
      delle tante conseguenze di quel cancro della
      Cultura che è il
      copyright.

      ABOLIRE IL COPYRIGHT

      p)mah per prestare intendono forse inserire qualche drm che li faccia scadere dopo un pò di tempo...
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Copiare, non affittare
        Infatti il DRM è il MALE,è una aberrazione che deve sparire.E chi vorrebbe campare con il drm merita soli di finire in mezzo a una strada, circondato dalla miseria e dal disprezzo.
        • Fabio292 scrive:
          Re: Copiare, non affittare
          Potete aver ragione sul fatto che si sta parlando di beni immateriali, ma se fosse possibile copiare e distribuire a destra e a manca ebook chi glielo farebbe fare allo scrittore di perdere tempo per creare opere che poi vengono acquistate da una sola persona (visto che potrebbe darlo a tutto il mondo gratis)?Non ho apposta menzionato case editrici perchè secondo me un autore grazie a questa tecnologia può personalmente occuparsi della publicazione dell'opera sul web, offrendola ad un prezzo ragionevole avendo ridotto il numero di passaggi da lui al consumatore finale.
          • becker scrive:
            Re: Copiare, non affittare
            - Scritto da: Fabio292
            Potete aver ragione sul fatto che si sta parlando
            di beni immateriali, ma se fosse possibile
            copiare e distribuire a destra e a manca ebook
            chi glielo farebbe fare allo scrittore di perdere
            tempo per creare opere che poi vengono acquistate
            da una sola persona (visto che potrebbe darlo a
            tutto il mondo
            gratis)?
            Non ho apposta menzionato case editrici perchè
            secondo me un autore grazie a questa tecnologia
            può personalmente occuparsi della publicazione
            dell'opera sul web, offrendola ad un prezzo
            ragionevole avendo ridotto il numero di passaggi
            da lui al consumatore
            finale.Giusto, ma con Internet io voglio pagare direttamente l'autore (che non ha bisogno di distributori la rete lo connette direttamente con il lettore). Basta intermediari inutili!
          • Paolo T. scrive:
            Re: Copiare, non affittare
            Certo, belli i libri autopubblicati...
          • krane scrive:
            Re: Copiare, non affittare
            - Scritto da: Paolo T.
            Certo, belli i libri autopubblicati... Si in effetti Metro 2033 a me e' piaciuto molto.http://www.metro2033universe.it/Naturalmente dopo averlo letto ho dato il mio contributo.
          • Jungla scrive:
            Re: Copiare, non affittare
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Paolo T.

            Certo, belli i libri autopubblicati...

            Si in effetti Metro 2033 a me e' piaciuto molto.

            http://www.metro2033universe.it/

            Naturalmente dopo averlo letto ho dato il mio
            contributo.La traduzione in italiano fa accapponare la pelle.
          • krane scrive:
            Re: Copiare, non affittare
            - Scritto da: Jungla
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Paolo T.


            Certo, belli i libri autopubblicati...

            Si in effetti Metro 2033 a me e'

            piaciuto molto.

            http://www.metro2033universe.it/

            Naturalmente dopo averlo letto ho dato

            il mio contributo.
            La traduzione in italiano fa accapponare la pelle.Valeva i 2E che ho sganciato all'autore e che sono finiti nelle sue tasche, stessi 2E che gli sarebbero arrivati se avessi comprato il libro a 15E passando da un editore.
          • Jungla scrive:
            Re: Copiare, non affittare
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Jungla

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Paolo T.



            Certo, belli i libri
            autopubblicati...



            Si in effetti Metro 2033 a me e'


            piaciuto molto.



            http://www.metro2033universe.it/



            Naturalmente dopo averlo letto ho dato


            il mio contributo.


            La traduzione in italiano fa accapponare la
            pelle.

            Valeva i 2E che ho sganciato all'autore e che
            sono finiti nelle sue tasche, stessi 2E che gli
            sarebbero arrivati se avessi comprato il libro a
            15E passando da un
            editore.Ma tanto tra 3 mesi l'euro non ci sarà più e scoppierà la terza guerra mondiale.
          • krane scrive:
            Re: Copiare, non affittare
            - Scritto da: Jungla
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Jungla


            - Scritto da: krane



            - Scritto da: Paolo T.




            Certo, belli i libri

            autopubblicati...





            Si in effetti Metro 2033 a me e'



            piaciuto molto.





            http://www.metro2033universe.it/





            Naturalmente dopo averlo letto ho
            dato



            il mio contributo.




            La traduzione in italiano fa
            accapponare
            la

            pelle.



            Valeva i 2E che ho sganciato all'autore e che

            sono finiti nelle sue tasche, stessi 2E che
            gli

            sarebbero arrivati se avessi comprato il
            libro
            a

            15E passando da un

            editore.

            Ma tanto tra 3 mesi l'euro non ci sarà più e
            scoppierà la terza guerra
            mondiale.Allora spero che se li sia gia' spesi in divertimenti.
          • Fabio292 scrive:
            Re: Copiare, non affittare
            - Scritto da: becker
            - Scritto da: Fabio292

            Potete aver ragione sul fatto che si sta
            parlando

            di beni immateriali, ma se fosse possibile

            copiare e distribuire a destra e a manca ebook

            chi glielo farebbe fare allo scrittore di
            perdere

            tempo per creare opere che poi vengono
            acquistate

            da una sola persona (visto che potrebbe darlo a

            tutto il mondo

            gratis)?

            Non ho apposta menzionato case editrici perchè

            secondo me un autore grazie a questa tecnologia

            può personalmente occuparsi della publicazione

            dell'opera sul web, offrendola ad un prezzo

            ragionevole avendo ridotto il numero di passaggi

            da lui al consumatore

            finale.

            Giusto, ma con Internet io voglio pagare
            direttamente l'autore (che non ha bisogno di
            distributori la rete lo connette direttamente con
            il lettore). Basta intermediari
            inutili!Certo, ovviamente se l'autore lo distribuisce su internet non deve pretendere più di 4-5 a copia a mio parere. Inoltre molti autori emergenti secondo me sfrutterano l'opportunità di raggiungere un publico molto vasto grazie a internet publicando gratuitamente le loro prime opere per farsi conoscere.
          • Jungla scrive:
            Re: Copiare, non affittare
            - Scritto da: Fabio292
            Certo, ovviamente se l'autore lo distribuisce su
            internet non deve pretendere più di 4-5 a copia
            a mio parere. Avere un prezzo fisso per tutti i libri non è corretto. Se tu passi per esempio 4 anni a studiare la vita delle formiche verdi e scrivi un libro che interessa una manciata di ricercatori nel mondo è ovvio che per rifarti dei soldi investiti devi vendere il tuo libro a un prezzo più alto rispetto alla guida che ti spiega in modo generale come funziona Android e che è stata scritta in un mese.Oppure un ebook che contiene molte immagini, pensa a una guida sull'arte rinascimentale, avrà un file di dimensioni maggiori che farà aumentare i costi per la banda e quindi costerà di più.
          • Fabio292 scrive:
            Re: Copiare, non affittare
            - Scritto da: Jungla
            - Scritto da: Fabio292

            Certo, ovviamente se l'autore lo
            distribuisce
            su

            internet non deve pretendere più di 4-5 a
            copia

            a mio parere.

            Avere un prezzo fisso per tutti i libri non è
            corretto. Se tu passi per esempio 4 anni a
            studiare la vita delle formiche verdi e scrivi un
            libro che interessa una manciata di ricercatori
            nel mondo è ovvio che per rifarti dei soldi
            investiti devi vendere il tuo libro a un prezzo
            più alto rispetto alla guida che ti spiega in
            modo generale come funziona Android e che è stata
            scritta in un
            mese.
            Oppure un ebook che contiene molte immagini,
            pensa a una guida sull'arte rinascimentale, avrà
            un file di dimensioni maggiori che farà aumentare
            i costi per la banda e quindi costerà di
            più.Si, io con 4-5 intendevo romanzi, narrativa e libri di quel genere, ovviamente trattati scientifici, libri scolastici ecc avranno un altro costo
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Copiare, non affittare
            No, deve prendere soldi quando scrive (e solo quando scrive); il numero di copie è irrilevante.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Copiare, non affittare
            - Scritto da: Fabio292
            Potete aver ragione sul fatto che si sta parlando
            di beni immateriali, ma se fosse possibile
            copiare e distribuire a destra e a manca ebook
            chi glielo farebbe fare allo scrittore di perdere
            tempo per creare opere che poi vengono acquistate
            da una sola persona (visto che potrebbe darlo a
            tutto il mondo
            gratis)?Allora non farlo. Semplice. Nessuno ti obbliga.Se scrivi solo per soldi, non ne vale la pena.
          • panda rossa scrive:
            Re: Copiare, non affittare
            - Scritto da: Fabio292
            Potete aver ragione sul fatto che si sta parlando
            di beni immateriali, ma se fosse possibile
            copiare e distribuire a destra e a manca ebook
            chi glielo farebbe fare allo scrittore di perdere
            tempo per creare opere che poi vengono acquistate
            da una sola persona (visto che potrebbe darlo a
            tutto il mondo
            gratis)?Se quell'autore piace, il mondo vorra' altri suoi libri, e sara' disposto a versare un anticipo per commissionarne altri.Altrimenti il mondo non e' interessato e quell'autore si dedichera' ad altro.
Chiudi i commenti