USA, inizio della fine per i Note 7 esplosivi

Samsung coordina con le autorità il richiamo: entro il 21 settembre saranno garantite le scorte. Appello agli utenti: spegnete i telefoni e riportateli in negozio

Roma – Sono partite negli Stati Uniti le operazioni per il richiamo di massa di tutti i Samsung Galaxy Note 7 affetti da un difetto in una cella della batteria a litio capace di provocare surriscaldamenti e conseguenti esplosioni durante la fase di ricarica. Samsung ha infatti annunciato i dettagli della procedura coordinata assieme alla Commissione per la Sicurezza dei Consumatori (CPSC) americana.

Tutti i clienti che hanno acquistato un Galaxy Note 7 prima del 15 settembre avranno a disposizione tre opzioni : la sostituzione del terminale con uno nuovo e privo del pericoloso difetto, da ritirare nel punto vendita dove è stato effettuato l’acquisto; la sostituzione con un Galaxy S7/S7 Edge, con un rimborso della differenza di prezzo; il rimborso completo dell’acquisto. Nei termini Samsung afferma che entro il 21 settembre saranno pronti in magazzino i terminali sostitutivi per tutti quelli interessati dal difetto. In Corea del Sud invece la data garantita è il 19 settembre.

CPSC parla di 92 esplosioni confermate su un milione di esemplari venduti. Di queste, molte hanno comportato danni a persone (26) o proprietà (55). Ad essere oggetto del richiamo saranno però praticamente tutte le unità, il 97 per cento dei terminali venduti .

Sia Samsung , nella persona del Presidente della divisione americana Tim Baxter, sia i dirigenti di CPSC, hanno lanciato appelli accorati in video agli utenti che ancora stanno utilizzando i Note 7 difettosi , rimarcando l’assoluta necessità di spegnere il telefono e usufruire del programma di sostituzione/rimborso.

Al momento la situazione rischia di diventare critica, perché solo il 15 per cento dei clienti della prima versione pericolosa del terminale sembra aver rimpiazzato il proprio Note. Samsung potrebbe essere costretta presto a prendere contromisure più o meno drastiche .

La CPSC ha affermato di avere molte riserve su come Samsung abbia gestito il richiamo , annunciandolo indipendentemente invece di coordinarlo con la Commissione come richiesto dalle procedure: “era necessario acquisissimo i documenti necessari a consentire la verifica indipendente dell’efficacia delle procedure identificate per il richiamo. Non è sufficiente dire che si è ricontrollato il prodotto”, secondo il capo della Commissione Elliot Kaye. Nel suo video, Tim Baxter afferma che la risoluzione del difetto è stata confermata da un esperto indipendente nel campo delle batterie a litio, anche se al momento non è noto il nome.

La confusione generata dagli annunci di “sostituzione volontaria” da parte di Samsung, senza però specificare tempi e modalità esatte, come sta invece avvenendo ora, ha creato un danno d’immagine all’azienda che appare evidente nel declino del prezzo per azione più corposo della sua storia. Non aiuta il gigante coreano il fatto che non sia stato annunciato quando riprenderanno le vendite , ma è previsto che gli stock saranno sufficienti già a partire dalla prossima settimana.

Stefano De Carlo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iRoby scrive:
    Articolo marketta
    Ce n'è per tutti, Apple, Microsoft.Manca solo Oracle con la versione 12g for student.Ma voi l'avete mai visto studiare davvero un ragazzo col PC?Due cose sole fanno, giocare e XXXXX!
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Articolo marketta
      Qualche altro luogo comune ?
    • Mario scrive:
      Re: Articolo marketta
      - Scritto da: iRoby
      Ce n'è per tutti, Apple, Microsoft.
      Manca solo Oracle con la versione 12g for student.

      Ma voi l'avete mai visto studiare davvero un
      ragazzo col
      PC?

      Due cose sole fanno, giocare e XXXXX!Ci sono due modi per uno studente di usare un computer per studiare: scrivere codice ( per chi si occupa di informatica) oppure usarlo per scrivere, far presentazioni, ricerche, calcoli e mantenersi in contatto con altri studenti, ( per tutti gli altri)
    • azz scrive:
      Re: Articolo marketta
      Evidentemente tu sei nato già adulto, peccato non sapere cosa significa essere "ragazzo/a"
  • panda rossa scrive:
    Ma che diavolo state dicendo?
    Come diavolo si fa a definire un hardware di qualita' "costoso ed inutile scatolone"?Se vogliamo parlare di prezzi, una unita' desktop e' infinitamente piu' economica di un ultrabook fighetto, che e' pure privo di masterizzatore dvd, e magari ha una sola porta USB.Se vogliamo parlare di utilita', mi chiedo se avete mai visto una sala server.Questo articolo e' una volgare markettata.
    • Fuori Media scrive:
      Re: Ma che diavolo state dicendo?
      Ma come, non hai visto la nuova pubblicità di Papple?iTavoletta = pcPerchè comprare un pc se hai l' itavoletta? tanto è uguale.Mi sembra di di entire mia madre che mi dava i jeans leuis e le scarpe nikke, tanto è uguale!!!I problema è che l' itavoletta costa più del pc, "but completely wireless" (cit.)
      • sparachiodi scrive:
        Re: Ma che diavolo state dicendo?
        - Scritto da: Fuori Media
        Ma come, non hai visto la nuova pubblicità di
        Papple?

        iTavoletta = pc

        Perchè comprare un pc se hai l' itavoletta? tanto
        è
        uguale.

        Mi sembra di di entire mia madre che mi dava i
        jeans leuis e le scarpe nikke, tanto è
        uguale!!!

        I problema è che l' itavoletta costa più del pc,
        "but completely wireless"
        (cit.)ho visto si, subito l'ho scambiato per un un surface (rotfl)Apple alla canna del gas
    • mura scrive:
      Re: Ma che diavolo state dicendo?
      - Scritto da: panda rossa
      Come diavolo si fa a definire un hardware di
      qualita' "costoso ed inutile
      scatolone"?Perchè è uno scatolone punto, poi inutilmente costoso confrontato a molti modelli di tablet sul mercato
      Se vogliamo parlare di prezzi, una unita' desktop
      e' infinitamente piu' economica di un ultrabook
      fighetto, che e' pure privo di masterizzatore
      dvd, e magari ha una sola porta USB.E tu valuti la qualità di un computer dalla presenza del masterizzatore ???? Dispositivo ampiamente superato dalle chiavette usb.Poi ci vedo il ragazzino andare a scuola con il desktop più il monitor più tastiera e mouse, decisamente comodo.
      Se vogliamo parlare di utilita', mi chiedo se
      avete mai visto una sala
      server.Perchè un pc client per utente medio è uguale uguale ad un server, finchè rapporti tutto ad una sala server qualsiasi cosa che non succhi meno di 200w per stare acceso sarà una macchinetta del piffero per te, esci ogni tanto dalla sala server e vivi il mondo reale va là che ti fa solo bene.
      Questo articolo e' una volgare markettata.Per certi versi si ma se te poi ci caschi con altre menate polemiche te la cerchi e basta.
      • panda rossa scrive:
        Re: Ma che diavolo state dicendo?
        - Scritto da: mura
        - Scritto da: panda rossa

        Come diavolo si fa a definire un hardware di

        qualita' "costoso ed inutile

        scatolone"?

        Perchè è uno scatolone punto, poi inutilmente
        costoso confrontato a molti modelli di tablet sul
        mercatoSi parla di uso scolastico.Non e' necessaria alcuna scheda grafica o scheda multimediale da gaming.

        Se vogliamo parlare di prezzi, una unita'
        desktop

        e' infinitamente piu' economica di un
        ultrabook

        fighetto, che e' pure privo di masterizzatore

        dvd, e magari ha una sola porta USB.

        E tu valuti la qualità di un computer dalla
        presenza del masterizzatore ???? Dispositivo
        ampiamente superato dalle chiavette
        usb.Peccato che molto software viene ancora distribuito su disco, e se io devo produrre qualcosa da consegnarti, ti do' un disco masterizzato e non certo una chiavetta (che costo a parte puoi cancellare distrattamente o farci veicolare dei virus).
        Poi ci vedo il ragazzino andare a scuola con il
        desktop più il monitor più tastiera e mouse,
        decisamente
        comodo.Infatti non ci devi mica andare.Il desktop deve essere gia' a scuola.

        Se vogliamo parlare di utilita', mi chiedo se

        avete mai visto una sala

        server.

        Perchè un pc client per utente medio è uguale
        uguale ad un server, No, ma non esistono server su pc portatili.
        finchè rapporti tutto ad una
        sala server qualsiasi cosa che non succhi meno di
        200w per stare acceso sarà una macchinetta del
        piffero per te, esci ogni tanto dalla sala server
        e vivi il mondo reale va là che ti fa solo
        bene.Al di la' del consumo io valuto anche l'efficienza della macchina, l'ergonomia, e soprattutto l'espandibilita'.

        Questo articolo e' una volgare markettata.

        Per certi versi si ma se te poi ci caschi con
        altre menate polemiche te la cerchi e
        basta.Faccio la mia parte.
        • mura scrive:
          Re: Ma che diavolo state dicendo?
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: mura

          - Scritto da: panda rossa


          Come diavolo si fa a definire un
          hardware
          di


          qualita' "costoso ed inutile


          scatolone"?



          Perchè è uno scatolone punto, poi inutilmente

          costoso confrontato a molti modelli di
          tablet
          sul

          mercato

          Si parla di uso scolastico.
          Non e' necessaria alcuna scheda grafica o scheda
          multimediale da
          gaming.
          Pc medio con scheda integrata un minimo di disco e monitor staimo almeno almeno sui 450-500 euro e fa pure pietà, con quella cifra ci salta fuori un signor tablet


          Se vogliamo parlare di prezzi, una
          unita'

          desktop


          e' infinitamente piu' economica di un

          ultrabook


          fighetto, che e' pure privo di
          masterizzatore


          dvd, e magari ha una sola porta USB.



          E tu valuti la qualità di un computer dalla

          presenza del masterizzatore ???? Dispositivo

          ampiamente superato dalle chiavette

          usb.

          Peccato che molto software viene ancora
          distribuito su disco, e se io devo produrre
          qualcosa da consegnarti, ti do' un disco
          masterizzato e non certo una chiavetta (che costo
          a parte puoi cancellare distrattamente o farci
          veicolare dei
          virus).Oramai la maggior parte del software è in download digitale ed il masterizzatore serve ad una beneamata mazza, poi se devo consegnare qualche cosa ci sono chiavette usb o, ancora meglio, trasferimenti digitali con il mezzo che ti pare (email, condivisione di rete, bluetooth e chi più ne ha più ne metta)

          Poi ci vedo il ragazzino andare a scuola con
          il

          desktop più il monitor più tastiera e mouse,

          decisamente

          comodo.

          Infatti non ci devi mica andare.
          Il desktop deve essere gia' a scuola.Si vabbè già me lo immagino, quando andavo a scuola io (e si parla di parecchio tempo fa) non potevi nemmeno lasciare l'astuccio se lo volevi usare anche il giorno dopo, figuriamoci un pc.


          Se vogliamo parlare di utilita', mi
          chiedo
          se


          avete mai visto una sala


          server.



          Perchè un pc client per utente medio è uguale

          uguale ad un server,

          No, ma non esistono server su pc portatili.


          finchè rapporti tutto ad una

          sala server qualsiasi cosa che non succhi
          meno
          di

          200w per stare acceso sarà una macchinetta
          del

          piffero per te, esci ogni tanto dalla sala
          server

          e vivi il mondo reale va là che ti fa solo

          bene.

          Al di la' del consumo io valuto anche
          l'efficienza della macchina, l'ergonomia, e
          soprattutto
          l'espandibilita'.Tutte cose che l'utente medio valuta naturalmente.
          • Il fuddaro scrive:
            Re: Ma che diavolo state dicendo?
            - Scritto da: mura
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: muraPersonalmente se un laptop non ha il lettore manco lo guardo! Tutta questa menata del 'adesso non si usa più' lascia il tempo che trova, le cose utili servono SEMPRE!
          • srgczz scrive:
            Re: Ma che diavolo state dicendo?

            Pc medio con scheda integrata un minimo di disco
            e monitor staimo almeno almeno sui 450-500 euro e
            fa pure pietà, con quella cifra ci salta fuori un
            signor tablet
            Signor che? Non hai idea della differenza nella potenza di calcolo di un proXXXXXre da PC.


            Poi ci vedo il ragazzino andare a

            scuola con il


            desktop più il monitor più tastiera e
            mouse,


            decisamente


            comodo.



            Infatti non ci devi mica andare.

            Il desktop deve essere gia' a scuola.

            Si vabbè già me lo immagino, quando andavo a
            scuola io (e si parla di parecchio tempo fa) non
            potevi nemmeno lasciare l'astuccio se lo volevi
            usare anche il giorno dopo, figuriamoci un pc.
            Guarda che i PC li forniscono le scuole.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma che diavolo state dicendo?
            - Scritto da: mura
            Oramai la maggior parte del software è in
            download digitale ed il masterizzatore serve ad
            una beneamata mazza,Quando in tutte le scuole ci sara' rete a 100Mb bidirezionale, potrai dire che il masterizzatore serve ad una beata mazza.Oggi che la connessione di una scuola, quando c'e', fa pena e viene condivisa tra tutti i PC dell'istituto (segreteria, sito scolastico, e aula di informatica), molto meglio un bel CD di installazione.
            poi se devo consegnare
            qualche cosa ci sono chiavette usb o, ancora
            meglio, trasferimenti digitali con il mezzo che
            ti pare (email, condivisione di rete, bluetooth e
            chi più ne ha più ne
            metta)Vedi sopra quanto scritto a proposito della rete nelle scuole.E comunque no, la chiavetta USB non e' bello darla in giro, che si perde, si rovina, e soprattutto veicola malware.
            Si vabbè già me lo immagino, quando andavo a
            scuola io (e si parla di parecchio tempo fa) non
            potevi nemmeno lasciare l'astuccio se lo volevi
            usare anche il giorno dopo, figuriamoci un
            pc.Il pc deve far parte della dotazione della scuola.



            Se vogliamo parlare di utilita', mi

            chiedo

            se



            avete mai visto una sala



            server.





            Perchè un pc client per utente medio è
            uguale


            uguale ad un server,



            No, ma non esistono server su pc portatili.




            finchè rapporti tutto ad una


            sala server qualsiasi cosa che non
            succhi

            meno

            di


            200w per stare acceso sarà una
            macchinetta

            del


            piffero per te, esci ogni tanto dalla
            sala

            server


            e vivi il mondo reale va là che ti fa
            solo


            bene.



            Al di la' del consumo io valuto anche

            l'efficienza della macchina, l'ergonomia, e

            soprattutto

            l'espandibilita'.

            Tutte cose che l'utente medio valuta naturalmente.Tutte cose che l'utente medio deve imparare a valutare, altrimenti si fa plagiare dalla moda del momento e te lo ritrovi a far la fila all'applestore.
          • Lorenzo scrive:
            Re: Ma che diavolo state dicendo?
            Quindi un tablet da 500 euro puo' sostituire in tutto e per tutto , anzi fare meglio di un pc da 500 euro ... ok abbiamo capito che tu il pc non sai a cosa serva quindi per te e' un fermaporta , poi e' ovvio che lo giudichi inutile. Giusto per dirtene una ... prova a stampare da un tablet . Su una stampante standard pero' !
      • fthdgdd scrive:
        Re: Ma che diavolo state dicendo?

        Perchè è uno scatolone punto, poi inutilmente
        costoso confrontato a molti modelli di tablet sul
        mercato
        Nel rapporto prezzo/potenza di calcolo e prezzo/dimansione dello schermo il PC vince sul tablet con un margine enorme.

        E tu valuti la qualità di un computer dalla
        presenza del masterizzatore ???? Dispositivo
        ampiamente superato dalle chiavette
        usb.E tu ti attacchi al masterizzatore per vedere la differenza? Anche scrivere un documento con lo schermo di un tablet è penoso. Figurati se devi fare presentazioni multimediali.Semplicemente per navigare il PC che ti permette di aprire una marea di pagine tutte insieme vale molto più del tablet. Figurati poi se uno studente vuole imparare a programmare o a disegnare pagine web.Monitor, potenza di calcolo, mouse e tastiera sono tutte cose che servono a meno che il tuo obiettivo non sia trasformare tutti i giovani in semplici fruitori di contenuti.
        Poi ci vedo il ragazzino andare a scuola con il
        desktop più il monitor più tastiera e mouse,
        decisamente comodo.
        Il PC a casa è utile per l'intera famiglia.

        Questo articolo e' una volgare markettata.

        Per certi versi si ma se te poi ci caschi con
        altre menate polemiche te la cerchi e
        basta.Togli il "Per certi versi"
      • Sg@bbio scrive:
        Re: Ma che diavolo state dicendo?
        Scusami, ma i tablet sono ancora mezzi limitati che se non si è dei fan del marketing perdono su molte cose rispetto al desktop.
        • gil paro scrive:
          Re: Ma che diavolo state dicendo?
          - Scritto da: Sg@bbio
          Scusami, ma i tablet sono ancora mezzi limitati
          che se non si è dei fan del marketing perdono su
          molte cose rispetto al
          desktop.
    • Pietro scrive:
      Re: Ma che diavolo state dicendo?
      - Scritto da: panda rossa
      Come diavolo si fa a definire un hardware di
      qualita' "costoso ed inutile
      scatolone"?

      Se vogliamo parlare di prezzi, una unita' desktop
      e' infinitamente piu' economica di un ultrabook
      fighetto, che e' pure privo di masterizzatore
      dvd, e magari ha una sola porta
      USB.

      Se vogliamo parlare di utilita', mi chiedo se
      avete mai visto una sala
      server.

      Questo articolo e' una volgare markettata.ci vogliono circa 5 anni perché una innovazione nel mondo IT venga accolta o rifiutata, vedremo, basta aspettare.Certo per chi studia da System Manager è necessario un server.
      • user_ scrive:
        Re: Ma che diavolo state dicendo?
        5 anni per vedere se è stato accettato il tablet dal grande pubblico ? Ma non c'erano già 5 anni fa ?
        • Pietro scrive:
          Re: Ma che diavolo state dicendo?
          - Scritto da: user_
          5 anni per vedere se è stato accettato il tablet
          dal grande pubblico ? Ma non c'erano già 5 anni
          fa
          ?Non dal pubblico, ormai è stato accettato, dalle scuole
Chiudi i commenti