USA, Internet low-cost secondo Facebook

Zuckerberg vuole portare la versione Lite delle sue app anche negli States. Senza incorrere in sanzioni. Un rischio per la net-neutrality?

Roma – Secondo il Washington Post , Facebook sarebbe in trattative con il Governo degli Stati Uniti per capire come portare avanti il progetto “Basics Free” anche negli USA evitando di incorrere in sanzioni amministrative. Nelle intenzioni dichiarate dalla Società di Palo Alto infatti, l’applicazione al centro del progetto dovrebbe rappresentare il modo per fornire accesso ai propri servizi in zone rurali o economicamente svantaggiate. La tecnologia che si cerca di sfruttare è quella dello zero-rating accordandosi con operatori della telefonia mobile o wireless per dare accesso in modo gratuito ad una serie di servizi tra cui Facebook e Facebook Messenger, lasciando che a pagare siano gli inserzionisti pubblicitari e lesinando sulla protezione dei dati veicolati tramite tali connessioni.

Attualmente negli Stati Uniti operatori come AT&T e T-Mobile offrono già programmi in modo simile allo zero-rated e che forniscono dati gratuiti per musica, video, e servizi internet selezionati. Tuttavia finora tali compagnie non sarebbero state contattate da Facebook, col social che punta a stringere accordi con società più piccole in modo da evitare possibili controlli e sanzioni da parte della FCC (Federal Communications Commission). Tanta cautela è dovuta anche al fatto che a inizio anno “Basics Free” è stata bloccata in India e in Egitto poiché rappresenterebbe un modo sleale per garantire una certa priorità dei servizi Facebook a discapito dei concorrenti. In questi gioni Zuckerberg ha incontrato il Primo Ministro indiano Narendra Modi per cercare di sbloccare la situazione.

La Società di Zuckerberg ha finora stretto accordi per il “Basics Free” con 40 Paesi , di cui la maggior parte in Africa, raggiungendo una popolazione di circa 25 milioni di persone alle quali vengono forniti servizi come notizie , meteo , accesso ad annunci di lavoro , informazioni sanitarie , Wikipedia oltre ovviamente a Facebook . Nonostante possa sembrare un buon modo per dare accesso a Internet anche a chi non ha i mezzi per permetterselo, il non fornire un’adeguata protezione dei dati veicolati e i vantaggi che coloro che hanno accesso a tale piattaforma ottengono rispetto ai concorrenti, sollevano seri dubbi riguardo al rispetto della Net Neutrality .

Facebook ha cercato di limitare le critiche, aprendo la piattaforma agli sviluppatori di terze parti in modo che chiunque possa ottenere che il proprio servizio venga aggiunto alla versione stabile dell’applicazione tramite servizi zero-rated. Basics Free è ottimizzato per funzionare su connessioni lente e vecchi telefoni, per cui gli sviluppatori devono soddisfare alcune linee guida, come non usare VoIP, video, trasferimento di file, o inviare foto più grandi di 200KB.

Di sicuro è suggestivo immaginare che possano essere sovvertiti i principi fondamentali di Internet, soprattutto negli Stati Uniti, lasciando a Facebook la possibilità di creare la propria Facebook-net ed aprendo di fatto un vaso di Pandora sul reale futuro della Rete. Le condizioni d’uso prevedono la possibilità di avere accesso ai dati personali di milioni di persone, e su queste condizioni si potrebbe lucrare con appositi investimenti pubblicitari. Inoltre non c’è nessuna garanzia che il programma “Basics Free” resterà sempre libero dal momento che Facebook potrebbe decidere in qualsiasi momento di avviare un proprio operatore wireless virtuale.

Luca Algieri

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Come fare si sa.
    Smontano la memoria e la collegano ad altro hardware, dove non c'è limite sul numero di tentativi di inserimento password. A quel punto un codice numerico di 4 o 5 cifre si trova in una frazione di secondo.Storia vecchia.Francamente mi disgusta tutta questa pantomima, è evidente che sia ad uso e consumo dei politici ignoranti e falsi cui interessa solo limitare la libertà dei cittadini, e delle masse di utenti tecnicamente analfabeti che gli danno retta.
  • .... scrive:
    nicola, non ci siamo
    nicola, te l'ho gia' detto: la foto sembra quella di un mafioso di provincia. capisco che magari l'hai scelta per tagliare fuori la pelata, ma con quel vestito li', con quell'espressione li'.... no. fanne un'altra, mezzo busto, magari con un maglioncino tinta pastello, ma via immediatamente la foto giacca-e-cravatta che proprio no ci siamo. Possibile la bott'a non ti abbia detto niente? e su, dai.
    • ... scrive:
      Re: nicola, non ci siamo
      La cosa peggiore è l'espressione da orsacchiotto di peluche.
      • .... scrive:
        Re: nicola, non ci siamo
        - Scritto da: ...
        La cosa peggiore è l'espressione da orsacchiotto
        di
        peluche.a me ricorda piu' il tipo che parla per chuiederti il pizzo quando ti entrano in negozio in tre...
  • Il fuddaro scrive:
    vi trovano ad acqua & sapone ogni 3x2?

    Una sistema di protezione dei dati che non permette l'acXXXXX a terzi, ivi compreso il produttore dell'apparecchio (Apple stessa). Ma dico siete scemi voi autori oppure pensate che su PI siamo tutti come maxsix?
    • aphex_twin scrive:
      Re: vi trovano ad acqua & sapone ogni 3x2?
      Gli iPhone sono "on the wild" da un pezzo , sei liberissimo di smentire l'articolo con dati di fatto.
      • iRoby scrive:
        Re: vi trovano ad acqua & sapone ogni 3x2?
        Ma quante XXXXXXX che scrivete i fan di quell'aziendaccia!
        • aphex_twin scrive:
          Re: vi trovano ad acqua & sapone ogni 3x2?
          Sei libero di credere anche alle scie chimiche se vuoi. :-o
          • iRoby scrive:
            Re: vi trovano ad acqua & sapone ogni 3x2?
            Ne vogliamo parlare di questa interessante feature voluta dallo stesso produttore?https://www.washingtonpost.com/news/the-switch/wp/2013/12/18/research-shows-how-macbook-webcams-can-spy-on-their-users-without-warning/
          • aphex_twin scrive:
            Re: vi trovano ad acqua & sapone ogni 3x2?
            - Scritto da: iRoby
            Ne vogliamo parlare di questa interessante
            feature <b
            voluta dallo stesso </b

            <b
            produttore? </b
            Ora , oltre a credere alla scie chimiche , ti inventi anche le cose ?Il problema é che non capisci l'inglese o entrambe le cose ?
      • ... scrive:
        Re: vi trovano ad acqua & sapone ogni 3x2?
        On the wild è il tuo qµL0 da quando metti i caffi tuoi sull' iphonne come fanno i VIPs. :D
      • Partol scrive:
        Re: vi trovano ad acqua & sapone ogni 3x2?
        - Scritto da: aphex_twin
        Gli iPhone sono "on the wild" da un pezzo , sei
        liberissimo di smentire l'articolo con dati di
        fatto.Scusa, ma per noi non "appari" che XXXXX vuol dire: ????? E qualunque cosa voglia dire, non lo potevi scrivere chiaramente IN ITALIANO????
    • panda rossa scrive:
      Re: vi trovano ad acqua & sapone ogni 3x2?
      - Scritto da: Il fuddaro

      Una sistema di protezione dei dati che non
      permette l'acXXXXX a terzi, ivi compreso il
      produttore dell'apparecchio (Apple stessa).


      Ma dico siete scemi voi autori oppure pensate che
      su PI siamo tutti come
      maxsix?La questione si verifica in modo molto semplice.Qualunque sistemista sa che il problema piu' frequente in ogni azienda e' l'utente che si e' dimenticato la password.Non passa giorno che non arrivino un paio di richieste.E non parliamo di applefan, ma di gente normale, che usa il computer tutti i giorni.Ora, quando un applefan si dimentica la password che cosa fa apple?Gli risponde:A) "ci dispiace, neanche il padreterno puo' entrare in un iphone senza la password. L'unica soluzione e' buttarlo e comprarne uno nuovo."B) "attenda in linea, le stiamo resettando la password"
      • maxsix scrive:
        Re: vi trovano ad acqua & sapone ogni 3x2?
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Il fuddaro


        Una sistema di protezione dei dati che
        non

        permette l'acXXXXX a terzi, ivi compreso il

        produttore dell'apparecchio (Apple stessa).





        Ma dico siete scemi voi autori oppure
        pensate
        che

        su PI siamo tutti come

        maxsix?

        La questione si verifica in modo molto semplice.

        Qualunque sistemista sa che No, non sapete niente.Nulla di più di quello che vi mettiamo a disposizione.E silenzio anche.
      • bip scrive:
        Re: vi trovano ad acqua & sapone ogni 3x2?
        somaro, studia.
  • bradipao scrive:
    non direi
    "Più probabile che l'FBI torni a cercare partner esterni per sbloccare l'apparecchio, esattamente come ha fatto qualche mese fa."Non direi.E' nell'interesse di Apple evitare che esperti esterni riescano facilmente a sbloccare l'apparecchio, ne va della reputazione della "sicurezza" del dispositivo.Più probabile che Apple sblocchi sottobanco il dispositivo e che non se ne sappia altro.
    • .... scrive:
      Re: non direi
      - Scritto da: bradipao
      "Più probabile che l'FBI torni a cercare partner
      esterni per sbloccare l'apparecchio, esattamente
      come ha fatto qualche mese
      fa."

      Non direi.

      E' nell'interesse di Apple evitare che esperti
      esterni riescano facilmente a sbloccare
      l'apparecchio, ne va della reputazione della
      "sicurezza" del
      dispositivo.

      Più probabile che Apple sblocchi sottobanco il
      dispositivo e che non se ne sappia
      altro.come hanno semre fatto, del resto. qeusto "teatro dei burattini" serve per tener buoni i macachi che vedono l'azienda "lottare" per loro, ma chi ha un minimo di cervello funzionante vede con trasparenza l'evidente gioco delle parti.
      • iRoby scrive:
        Re: non direi
        Come se l'FBI non avesse modo di fare l'interno della NSA ed avere tutto quello che gli serve...Sono due agenzie dello stesso governo. È NSA che suggerisce il design, come le webcam dei Mac che hanno il circuito del led scollegato da quello dell'ottica e si può accendere quest'ultima senza accendere il led.Questo è design voluto appositamente così. Perché se vuoi notificare della webcam accesa, il design corretto è che siano a livello hardware sulla stessa linea.
      • ZLoneW scrive:
        Re: non direi
        Dal momento che ISIS ha dichiarato più volte di rivendicare ogni e qualsiasi atto violento commesso da "sospetti musulmani" in paesi occidentali o contro persone occidentali, quadro in cui rientra questo avvenimento, l'ipotesi che si tratti di violenza comune non è affatto peregrina.Ma appiccicarci sopra l'etichetta di "atto terroristico" e sbandierare ancora una volta la necessità di penetrare un telefono per portare avanti le indagini secondo me è un atto strumentale a vantaggio della tesi incivile che sostiene che i governi dovrebbero avere a disposizione le backdoor di ogni sistema crittografico: "è per la vostra sicurezza"...
        • Il fuddaro scrive:
          Re: non direi
          - Scritto da: ZLoneW
          Dal momento che ISIS ha dichiarato più volte di
          rivendicare ogni e qualsiasi atto violento
          commesso da "sospetti musulmani" in paesi
          occidentali o contro persone occidentali, quadro
          in cui rientra questo avvenimento, l'ipotesi che
          si tratti di violenza comune non è affatto
          peregrina.

          Ma appiccicarci sopra l'etichetta di "atto
          terroristico" e sbandierare ancora una volta la
          necessità di penetrare un telefono per portare
          avanti le indagini secondo me è un atto
          strumentale a vantaggio della tesi incivile che
          sostiene che i governi dovrebbero avere a
          disposizione le backdoor di ogni sistema
          crittografico: "è per la vostra
          sicurezza"...Azzo!!!! Almeno uno che ha capito come si gioca al gioco del (gridare)al lupo, al lupo!!
Chiudi i commenti