USA, IT al servizio della Nazione

Obama ha nominato il CEO di Twitter come membro della Commissione Nazionale di sicurezza sulle telecomunicazioni. E ha annunciato che presto arriveranno il vice della sicurezza di Microsoft e il Presidente di McAfee

Roma – Il National Security Telecommunications Advisory Committee ( NSTAC ) è il comitato statunitense creato 25 anni fa che si occupa di fornire al governo in carica suggerimenti importanti sulla “disponibilità e l’affidabilità dei servizi di telecomunicazione”. Ora, la predetta commissione si prepara ad accogliere un nuovo membro fresco di nomina da parte del presidente Obama: Dick Costolo, CEO di Twitter.

La nomina è stata vista come un’ ulteriore apertura da parte dell’inquilino della Casa Bianca nei confronti della Silicon Valley . Costolo è diventato CEO del social network cinguettante qualche mese fa dopo il passaggio del testimone da parte del co-fondatore della piattaforma Evan Williams.

Obama ha anche annunciato l’intenzione di voler nominare altri illustri esponenti del mondo ICT, tra cui Scott Charney, vicepresidente del Trustworthy Computing Group di Microsoft, e David DeWalt, Presidente di McAfee. “Sono fiero di nominare uomini e donne di prestigio per questi ruoli importanti e sono loro riconoscente per voler dedicare il loro talento a quest’amministrazione”, ha dichiarato il Presidente USA.

La Commissione, al momento, può già contare della presenza di alcuni importanti e potenti executive tra cui John Stankey, CEO di AT&T Business Solutions, Dan Hesse, CEO di Sprint Nextel e Ivan Seidenberg, chairman e CEO di Verizon.

Cristina Sciannamblo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • uguccione50 0 scrive:
    ....incredibile...
    E' incredibile come prima si sputtani il software altrui dandolo per poco sicuro, instabile etc. e poi lo si sfrutta per fare milioni... Proprio un bell'affare, vero zio Bill????
  • Funz scrive:
    HTC... *scrib*
    Altro marchio nella lista "evitare"
  • Fabio scrive:
    Chiamiamo le cose con il proprio nome
    Questo si chiama pizzo!
    • Mettiuz scrive:
      Re: Chiamiamo le cose con il proprio nome
      Costo licenza di un intero OS: 15$Costo licenza di una XXXXXXXta: 5$Questo è quanto secondo MS vale il OS: praticamente nulla.
      • Mettiuz scrive:
        Re: Chiamiamo le cose con il proprio nome
        volevo scrivere "il suo OS" :P ho perso roba nello scrivere
      • Cucu scrive:
        Re: Chiamiamo le cose con il proprio nome
        No, non nulla. Vale evidentemente 3 XXXXXXXte.
        • luciano iovine scrive:
          Re: Chiamiamo le cose con il proprio nome
          ma quanti analisti del ca**o che abbiamo...ma andate a g*g*r*
          • panda rossa scrive:
            Re: Chiamiamo le cose con il proprio nome
            - Scritto da: luciano iovine
            ma quanti analisti del ca**o che abbiamo...ma
            andate a
            g*g*r*Tu che hai sicuramente fatto un paio di master alla bocconi, faccela te l'analisi.
  • Sodina Citro scrive:
    Tangente
    Con questa mazzetta, HTC si para la porta USB da ogni futura pretesa di M$.In pratica, avendo sempre pagato il pizzo, non potranno venire a dire che l'orologio 'Solari' della sense l'avevano inventata loro o che l'iconcina fatta a busta è stata registrata da loro...Tanto alla fine i 5$ su terminali venduti a prezzi esagerati... li paga sempre il cliente finale.Non dimentichiamo che HTC ha fatto la sua fortuna costruendo 'in penombra' terminali WM per tutti i produttori del 2007-2009... quindi qualche riconoscenza a Microsoft la deve pure dimostrare (sempre che non ci sia alla base qualche vecchia clausolina...)
  • bertuccia scrive:
    chi finanzia Microsoft...
    ...danneggia anche te.Digli di smettere.Approposito, MS possiede ancora azioni di Apple?
    • collione scrive:
      Re: chi finanzia Microsoft...
      microsoft, your passion, our trolling!!!Interviewer: Hi Mr. Ballmer. What kind of business is Microsoft centered around today?Ballmer: Well, we produce tons of patents each and every day ( on Sunday too ). We register the patents with the USPTO ( because they're so stupid, hihihi ), then we sue every company that builds something even remotely similar to our patents. This is really a profitable business, now we don't need to build software anymore, it is really wonderful!
      • AlessioC scrive:
        Re: chi finanzia Microsoft...
        I brevetti però scadono, irrimediabilmente. Questo significa che Ms non può sperare di stare nel mercato mobile senza investire seriamente nel proprio OS.
    • Gilbyuiol scrive:
      Re: chi finanzia Microsoft...
      No le ha vendute dopo averla salvata dal fallimento
    • estremo giudizio scrive:
      Re: chi finanzia Microsoft...
      - Scritto da: bertuccia
      ...danneggia anche te.
      Digli di smettere.

      Approposito, MS possiede ancora azioni di Apple?circa il 12% la sola microsoft piu altro 6% diviso tra varie aziende associate microsoft e istituti di credito facenti capo a microsoft, un paio di anni fa il forbes fece una inchiesta e uscirono tali dati, l'anno scorso la microsoft aiuto la apple iniettando danaro in borsa per limitare le cadute a picco facendo restare il titolo il piu stabile possibile
Chiudi i commenti