USA, legali le intercettazioni governative

Lo spionaggio domestico voluto dall'amministrazione Bush a danno dei cittadini ed attuato arbitrariamente, senza alcuna autorizzazione giuridica, ora è legale. L'ha deciso una Corte d'Appello

Washington (USA) – Nuovo episodio nello scandalo intercettazioni che negli ultimi mesi ha coinvolto l’amministrazione Bush: lo spionaggio domestico condotto dalla National Security Agency ai danni dei cittadini statunitensi, ordinato dalla Casa Bianca senza aver ottenuto l’autorizzazione dell’autorità giudiziaria, è totalmente lecito anche quando riguarda il traffico Internet.

L’ha deciso la Corte d’Appello statunitense di Detroit: la sentenza, oltre a rappresentare una sonora sconfitta per gli oppositori della campagna antiterrorismo di Bush, apre definitivamente le porte alla direttiva CALEA , legge federale che entro il 2007 obbligherà tutti gli ISP statunitensi ad equipaggiarsi di apparecchiature governative speciali per il controllo del traffico dati, così da “salvaguardare la sicurezza nazionale degli USA”.

Secondo il parere dei magistrati, l’autorità statunitense delle telecomunicazioni FCC ha il diritto di multare gli ISP che non avranno aderito alle specifiche contemplate dalla direttiva CALEA. Patrick Leahy, senatore del Partito Democratico ed ideatore di CALEA, esulta: “Possiamo finalmente aggiornare leggi antiquate ed obsolete sulle intercettazioni”, ha dichiarato alla stampa, “per estenderne la copertura all’Internet del 2006”.

Niente da fare per i numerosi esponenti delle associazioni statunitensi, a partire da American Civil Liberties Union , che si battono per i diritti civili. Molti attivisti pensano che l’amministrazione Bush stia facendo il massimo possibile per distruggere la privacy dei cittadini.

Per Jim Dempsey, responsabile del Center for Democracy and Technology , la liceità delle intercettazioni è un “rischio per tutti coloro che vogliono usare Internet ed allo stesso tempo per le aziende”, destinate a convivere con la presenza occulta del governo abilitato a spiare chiunque e dovunque.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ho visto i trailer e.....
    ....personalmente credo sia un gioco da provare...musiche spettacolari, immagini inquietanti, grafica dei filmati che promettono emozioni forti, il tutto tralasciando l'aspetto erotico o potenzialmente erotico del titolo.Personalmente non ritenevo che avrebbe suscitato tale clamore, ma mi preoccupano i possibili tagli e censure che (nonostante le dichiarazioni) potranno esser fatti (ovvierò mettendo in uso quel po' di giapponese che mastico per giocare la versione giapponese del gioco).Ora, detto che trovo il titolo assai interessante vorrei far presente una cosa: "Ma ci voglamo mettere in testa che ci sono trentenni come il sottoscritto che giocano ai videogiochi? vogliamo capire o no, che non è più un mercato rivolto al pubblico sotto i vent'anni (all'americana "Teenagers").Ma va bene così, abbiamo neverwinter nights, quake e gli altri fps fotocopia, e siamo pieni di rts.....che bisogno c'e', in occidente, di una ventata di novità?Comunque.... con la nuova legge sulla pedofilia non credo che sto gioco sarà reale, dato che le protagoniste appaiono tutte molto giovani, checchè ne dica il sito ufficiale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho visto i trailer e.....
      LOL mai giocato ad Arandie su NWN? (cylon)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ho visto i trailer e.....
        ^_^ghghghok, ho fatto anche io errore di generalizzazione, lo ammetto: quello che intendevo era che i generi, soprattutto su pc, sono molto limitati (4 o 5) e le innovazioni poche.D'altro canto tu stesso mi parli di un server (o Shard o non conosco l'altro termine), che al 100% è creato da appassionati, persone che danno corpo alle proprie idee con gli strumenti (e NWN è un gran bel strumento) che hanno a disposizione. Io intendevo la varietà "commerciale" dei giochi, la varietà di quel che finisce sugli scaffali.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ho visto i trailer e.....
          Beh d' accordo, di titoli a contenuto erotico in effetti ne girano pochini.Era per dire che si deve lasciare NWN fuori da qualunque discussione, visto che è customizzabile (quasi) all' infinito.Cmq Arandie è un modulo per single player, non un server.
  • puffetta scrive:
    Il paese delle contraddizioni e dei
    conservatori.Tanto bacchettoni e moralisti che pensano che la virtù e la moralità dovrebbero essere identificate con il loro ordine del giorno politico .Tanto conservatori e moralisti da voler salvare i feti non desiderati e non nati per scelta dell'aborto che vorrebbero abolire, mentre lasciano morire nell'indifferenza quelli delle donne desidorose di averli, che spesso muoiono perchè sono prive di assistenza sanitaria .Tanto bacchettoni e moralisti sul sesso virtuale che, oltre ai soliti serial killers, non mancano nuovi estremismi come quello di un bancario che ha abusato di una pecora che tranquillamente se ne stava in un presepe vivente. Tanto bacchettoni e moralisti che durante l'esecuzione il condannato a morte ha diritto all'assistenza di un medico anestesista!
    • Anonimo scrive:
      Re: Il paese delle contraddizioni e dei
      - Scritto da: puffetta
      conservatori.


      Tanto bacchettoni e moralisti che pensano che la
      virtù e la moralità dovrebbero essere
      identificate con il loro ordine del giorno
      politico .

      Tanto conservatori e moralisti da voler salvare i
      feti non desiderati e non nati per scelta
      dell'aborto che vorrebbero abolire, mentre
      lasciano morire nell'indifferenza quelli delle
      donne desidorose di averli, che spesso muoiono
      perchè sono prive di assistenza
      sanitaria .

      Tanto bacchettoni e moralisti sul sesso virtuale
      che, oltre ai soliti serial killers, non
      mancano nuovi estremismi come quello di un
      bancario che ha abusato di una pecora che
      tranquillamente se ne stava in un presepe
      vivente.


      Tanto bacchettoni e moralisti che durante
      l'esecuzione il condannato a morte ha
      diritto all'assistenza di un medico
      anestesista!Ma di chi parli?Questo ritratto cosi' superficiale, squadrato con l'accetta e acritico sarebbe un ritratto di un qualche gruppo/nazione?Spero di no.
      • puffetta scrive:
        Re: Il paese delle contraddizioni e dei
        parlo dell'americano medio conservatore come Bush visto che i liberali, per ora, sono fuori dalla casa bianca!
        • Anonimo scrive:
          Re: Il paese delle contraddizioni e dei
          - Scritto da: puffetta
          parlo dell'americano medio conservatore come Bush
          visto che i liberali, per ora, sono fuori dalla
          casa
          bianca!Ah allora sei OT, vai a svelenare odio altrove.
          • puffetta scrive:
            Re: Il paese delle contraddizioni e dei
            svelenare? questa è realtà caro anonimo!
          • Anonimo scrive:
            Re: Il paese delle contraddizioni e dei
            - Scritto da: puffetta
            svelenare? questa è realtà caro anonimo!Ma il tuo ragazzo "immaginario" non ti ha insegnato le regole del bon ton?
          • puffetta scrive:
            Re: OT - Il paese delle contraddizioni
            i casi sono due maiale si sarebbe loggato XR no! quindi XR vai a FFModificato su gentile rischiesta di quel noioso del T-1000 che Lamb non ha poi veramente distrutto!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 giugno 2006 15.03-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Il paese delle contraddizioni e dei
            - Scritto da: puffetta
            i casi sono due maiale si sarebbe loggato XR no!
            quindi XR vai a
            FFE sei anche volgare otre che ot.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il paese delle contraddizioni e dei
            - Scritto da: puffetta
            svelenare? questa è realtà caro anonimo!E' OT, il classico sfogo antiamericano OT, tanto per fare propaganda con il solito tono del ditino puntato del moralista italiano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il paese delle contraddizioni e dei
            - Scritto da: puffetta
            svelenare? questa è realtà caro anonimo!Beh, se dobbiamo crederti... ma intanto sei OT.
      • ishitawa scrive:
        Re: Il paese delle contraddizioni e dei

        Ma di chi parli?
        Questo ritratto cosi' superficiale, squadrato con
        l'accetta e acritico sarebbe un ritratto di un
        qualche
        gruppo/nazione?
        Spero di no.qual'è l'unica nazione che fino a qualche anno fa uccideva i condannati a morte CON LA SEDIA ELETTRICA (avete mai provato a prendere una "sberla" con la 220? riusciamo ad immaginare il dolore di morire per attraversamento di corretnte elettrica?) e che ora si preoccupa del medico anestesista?ti do una mano, inizia per U e finisce per SA
        • Anonimo scrive:
          Re: Il paese delle contraddizioni e dei
          - Scritto da: ishitawa


          Ma di chi parli?

          Questo ritratto cosi' superficiale, squadrato
          con

          l'accetta e acritico sarebbe un ritratto di un

          qualche

          gruppo/nazione?

          Spero di no.
          qual'è l'unica nazione che fino a qualche anno fa
          uccideva i condannati a morte CON LA SEDIA
          ELETTRICA (avete mai provato a prendere una
          "sberla" con la 220? riusciamo ad immaginare il
          dolore di morire per attraversamento di corretnte
          elettrica?) e che ora si preoccupa del medico
          anestesista?

          ti do una mano, inizia per U e finisce per SAAh allora sei OT, vai a svelenare odio altrove.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il paese delle contraddizioni e dei
        - Scritto da:


        - Scritto da: puffetta

        conservatori.





        Tanto bacchettoni e moralisti che pensano che la

        virtù e la moralità dovrebbero essere

        identificate con il loro ordine del giorno

        politico .



        Tanto conservatori e moralisti da voler salvare
        i

        feti non desiderati e non nati per scelta

        dell'aborto che vorrebbero abolire, mentre

        lasciano morire nell'indifferenza quelli delle

        donne desidorose di averli, che spesso muoiono

        perchè sono prive di assistenza

        sanitaria .



        Tanto bacchettoni e moralisti sul sesso virtuale

        che, oltre ai soliti serial killers, non

        mancano nuovi estremismi come quello di un

        bancario che ha abusato di una pecora
        che

        tranquillamente se ne stava in un presepe

        vivente.





        Tanto bacchettoni e moralisti che durante

        l'esecuzione il condannato a morte ha

        diritto all'assistenza di un medico

        anestesista!

        Ma di chi parli?
        Questo ritratto cosi' superficiale, squadrato con
        l'accetta e acritico sarebbe un ritratto di un
        qualche
        gruppo/nazione?
        Spero di no.Antiamericanismo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il paese delle contraddizioni e dei
      - Scritto da: puffetta
      conservatori.


      Tanto bacchettoni e moralisti che pensano che la
      virtù e la moralità dovrebbero essere
      identificate con il loro ordine del giorno
      politico .

      Tanto conservatori e moralisti da voler salvare i
      feti non desiderati e non nati per scelta
      dell'aborto che vorrebbero abolire, mentre
      lasciano morire nell'indifferenza quelli delle
      donne desidorose di averli, che spesso muoiono
      perchè sono prive di assistenza
      sanitaria .

      Tanto bacchettoni e moralisti sul sesso virtuale
      che, oltre ai soliti serial killers, non
      mancano nuovi estremismi come quello di un
      bancario che ha abusato di una pecora che
      tranquillamente se ne stava in un presepe
      vivente.


      Tanto bacchettoni e moralisti che durante
      l'esecuzione il condannato a morte ha
      diritto all'assistenza di un medico
      anestesista!Il solito discorso di propaganda di puffetta... :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o
  • Anonimo scrive:
    Storia del marketing a tontolonia
    C'era una volta in un paese lontanto lontano un responsabile del marketing che sapendo dei pruritini degli abitanti del paese pensò bene di lanciare un comunicato stampa in cui raccontava di come l'ultimo scialbo prodotto della sua azienda fosse destinato a scatenare immnensi scandali @^... tutti i repressi abitanti di tontolonia si eccitarono domandandosi quali indicibili perversioni poteva contenete, già pronti a masturbare la loro piatta vita con il nuovo ninnolo..."Mio dio dove andremo a finire... al rogo al rogo" gridavano i bravi padri di famiglia timorati di dio percorrendo in una notte stellata i viali alla ricerca della settimanal scopata..."è un offesa a dio e a quanto c'è di più sacro al mondo" strepitavano pinguini mummificati dai loro altari, mentre palpavano il culo al nuovo chierichetto"bla bla bla e bla bla bla e ancora bla bla bla" chiosavano i solerti rappresentanti del popolo dai salotti televisivi ripresi tra le tette di una velina e il culo di un'altraTuttto questo mentre i tontolesi sempre più eccitati smaniavano davanti ai negozi contando i secondi che li separavano dal possesso dell'ultimo fantastico ritrovato del mondo videoludico...Quando finalmente il nuovo prodotto uscì nei negozi:- quattro stpidi bigotti inneggiarono alla vendetta divina davanti ad uno dei mille negozi di videogiochi... - tre conduttori televisivi risolsero la marchetta quotidiana con uno speciale sulla violenza nei videogiochi ricordando- millemila pecore comprarono eccitati il giochetto mentre il direttore del marketing dal suo castello sulla collina rideva felice pensando al futuro di tontolonia
    • Anonimo scrive:
      Re: Storia del marketing a tontolonia
      Grande !!! :DPurtroppo la popolazione di tontolonia aumenta con preoccupante continuità...
      • Anonimo scrive:
        Re: Storia del marketing a tontolonia
        Quotone!!E più si va avanti, più tontolonia crese...Com'è che diceva Einstein?La popolazione mondiale aumenta esponenzialmente ma l'intelligenza rimane costante... :s
    • Anonimo scrive:
      Re: Storia del marketing a tontolonia
      carina.. però il gioco non lo si compra, lo si scarica XD
    • Anonimo scrive:
      Re: Storia del marketing a tontolonia
      QUOTO IN PIENOspettacolare irriverente dipinto dell'occidente (ed oriente e nord e sud) moderno.come ho già detto in un altro post, però, ritengo che il gioco sia interessante in se, senza bisogno di altra pubblicità (se ce n'e' comunque fa sempre piacere, all'azienda).ps: conosco ed aspetto il gioco da gennaio, niente greggi dell'ultimo secondo
  • Anonimo scrive:
    sul sito ufficiale...
    Sul sito ufficiale c'è scritto che la protagonista è una ragazza di 19 anni (19歳の少女)!!!Ma dove la vedono la depravazione, 'sti americani bigotti?!?!
    • Anonimo scrive:
      Re: sul sito ufficiale...
      - Scritto da:
      Sul sito ufficiale c'è scritto che la
      protagonista è una ragazza di 19 anni
      (19歳の少女)!!!
      Ma dove la vedono la depravazione, 'sti americani
      bigotti?!?!Guarda che con mercato occidentale si intende anche noi europei. Non cominciamo a fare la caccia all'americano, che con la legge che assimila a pedofilia la rappresentazione di presunti minori, non siamo mica messi bene.
      • Anonimo scrive:
        Re: sul sito ufficiale...

        Guarda che con mercato occidentale si intende
        anche noi europei. Non cominciamo a fare la
        caccia all'americano, che con la legge che
        assimila a pedofilia la rappresentazione di
        presunti minori, non siamo mica messi
        bene.La prima legge sui presunti minori data Stati Uniti, anno 1996. L'Italia ha solo seguito a ruota.
        • Anonimo scrive:
          Re: sul sito ufficiale...
          - Scritto da:


          Guarda che con mercato occidentale si intende

          anche noi europei. Non cominciamo a fare la

          caccia all'americano, che con la legge che

          assimila a pedofilia la rappresentazione di

          presunti minori, non siamo mica messi

          bene.

          La prima legge sui presunti minori data Stati
          Uniti, anno 1996. L'Italia ha solo seguito a
          ruota.Ma poteva non farlo, e invece eccoci qui. Per cui ripeto, non siamo mica messi bene.
          • Anonimo scrive:
            Re: sul sito ufficiale...

            Ma poteva non farlo, e invece eccoci qui. Per cui
            ripeto, non siamo mica messi
            bene.Quoto in pieno, anche perché trattandosi di un videogioco non cambierebbe proprio nulla se domani chi realizza il gioco dicesse... "cari raganni vi avviso che per l'uscita del gioco la nostra cara protagonista 19enne compirà 20 anni, quindi tutto apposto, è maggiorenne"
    • Anonimo scrive:
      Re: storia del marketing a tontolonia
      C'era una volta in un paese lontanto lontano un responsabile del marketing che sapendo dei pruritini degli abitanti del paese pensò bene di lanciare un comunicato stampa in cui raccontava di come l'ultimo scialbo prodotto della sua azienda fosse destinato a scatenare immnensi scandali @^... tutti i repressi abitanti di tontolonia si eccitarono domandandosi quali indicibili perversioni poteva contenete, già pronti a masturbare la loro piatta vita con il nuovo ninnolo..."Mio dio dove andremo a finire... al rogo al rogo" gridavano i bravi padri di famiglia timorati di dio percorrendo in una notte stellata i viali alla ricerca della settimanal scopata..."è un offesa a dio e a quanto c'è di più sacro al mondo" strepitavano pinguini mummificati dai loro altari, mentre palpavano il culo al nuovo chierichetto"bla bla bla e bla bla bla e ancora bla bla bla" chiosavano i solerti rappresentanti del popolo dai salotti televisivi ripresi tra le tette di una velina e il culo di un'altraTuttto questo mentre i tontolesi sempre più eccitati smaniavano davanti ai negozi contando i secondi che li separavano dal possesso dell'ultimo fantastico ritrovato del mondo videoludico...Quando finalmente il nuovo prodotto uscì nei negozi:- quattro stpidi bigotti inneggiarono alla vendetta divina davanti ad uno dei mille negozi di videogiochi... - tre conduttori televisivi risolsero la marchetta quotidiana con uno speciale sulla violenza nei videogiochi ricordando- millemila pecore comprarono eccitati il giochetto mentre il direttore del marketing dal suo castello sulla collina rideva felice pensando al futuro di tontolonia(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: storia del marketing a tontolonia
        Hai indovinato tutto, ma potevi telefonarmi prima di smascherarmi nel forum? Potevamo metterci d'accordo, no?Il direttore del marketing di Tontolonia
    • Funz scrive:
      Re: sul sito ufficiale...
      - Scritto da:
      Sul sito ufficiale c'è scritto che la
      protagonista è una ragazza di 19 anni
      (19歳の少女)!!!In Giappone la maggiore eta' e' a 20 anni se ricordo beneIn ogni caso tutta 'sta faccenda e' una grossa pubblicita' al giochino, quanti di noi avrebbero saputo della sua esistenza senza questo "scandalo"? IMHO e' tutta una montatura pubblicitaria :)
  • Anonimo scrive:
    Un modo come un altro
    per fare pubblicità al prodotto (vedi Codice Da Vinci). Lo faranno uscire e poi tutti a comprarlo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un modo come un altro
      - Scritto da: Zanardi
      per fare pubblicità al prodotto (vedi Codice Da
      Vinci). Lo faranno uscire e poi tutti a
      comprarlo.Ecco, non avrei saputo dirlo meglio.Cioe', se vuoi che orde di ragazzi piu' o meno in calore (e qualche adulto) si lanci sul prodotto in questione come un Carassius Carassius su di una fettina di manzo, non devi far altro che dire "parla di sesso" e "no, non te lo vendo a te, che sei troppo sessuofobo".E via.
      GT
  • Anonimo scrive:
    errata corrige
    "In Giappone, infatti, moltissimi programmi televisivi, film e persino videogiochi mettono al centro certe sfaccettature dell'erotismo che in Occidente vengono considerate il massimo della depravazione."Correggere con:"In Giappone, infatti, moltissimi programmi televisivi, film e persino videogiochi mettono al centro certe sfaccettature dell'erotismo che da parte di associazioni occidentali bigotte e represse vengono considerate il massimo della depravazione."
  • Anonimo scrive:
    No problema
    Ho letto da qualche parte che verra distribuita in occidente da Atlus...
  • Anonimo scrive:
    Per farsi un'idea.....
    ...non bisogna cercare su Internet, ma bisogna andare in Giappone per qualche tempo, imparare un minimo di giapponese, mettersi addosso un po' di umilta' e sopratutto frequentare i giapponesi, evitando se possibile i locali ed i posti di/per gaijin.Riguardo alla sessualita', dopo qualche anno qui ho capito che la societa' italiana e' satura di morale cattolica, e ne sono anche quelli che la rifiutano. Io la ho sempre rifiutata, non vengo da una famiglia cattolica, non ho frequentato chiese o oratori, sono sempre stato decisamente anticlericale e quasi tutti i miei amici la pensano come me, eppure solo stando qui mi sono accorto di quanto ne fossi permeato.Piuttosto il problema e' che in tutti i paesi capitalisti (ed il Giappone non fa eccezione) ogni cosa viene monetizzata, viene vista in fuzione del profitto. E la sessualita' non fa eccezione, come del resto nei paesi occidentali.Solo, assume aspetti diversi a seconda delle societa' in cui e' prodotta.Ripeto, ragazzi: non crediate che quello che trovate su Internet sia la norma della societa' giapponese, la realta' e' molto diversa.La BBC, poi..... Qualche anno fa una loro troupe stava girando un documentario sulla tossicodipendenza e sul degrado sociale in Italia, a Reggio Calabria per la precisione.Una signora sorprese i tizi della troupe che, da un sacchetto, gettavano manciate di siringhe di insulina nei giardinetti e poi le filmavano.Ci fu una denuncia, la notizia fini' in prima serata Rai, scoppio' un caso diplomatico con tanto di scuse da parte dell'ambasciata britannica.Chiudo, ripetendo a tutti: se volete farvi un'idea del giappone, non cercate su internet, veniteci, stateci un po' ed imparate un minimo di giapponese.In generale, traete conclusioni da quello che vedono i vostri occhi e da quello che vi dice il vostro cervello (se ancora funziona), non prendete pr oro colato tutto quello che i media, internet compresa, vi propinano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per farsi un'idea.....
      A proposito della morale cattolica... mi fa proprio schifo che tutti gli aspetti della vita e in special modo quelli legati alla sessualità siano inquinati e limitati da idee religiose...E gurardate come ratzinger aggredisce il relativismo, rischiamo un altro medioevo :@
    • Anonimo scrive:
      Re: Per farsi un'idea.....
      magari qualcuno non ha la possibilità di andarci in giappone. Magari ci puoi illuminare tu...
  • Anonimo scrive:
    del tipo? non ho idea
    "In Giappone, infatti, moltissimi programmi televisivi, film e persino videogiochi mettono al centro certe sfaccettature dell'erotismo che in Occidente vengono considerate il massimo della depravazione. "tipo?
    • Anonimo scrive:
      Re: del tipo? non ho idea
      Giochini hentai ad esempio ma qualcuno dovrebbe ricordare a P.I. che Milo Manara non è giapponese
      • avvelenato scrive:
        Re: del tipo? non ho idea
        - Scritto da:
        Giochini hentai ad esempio ma qualcuno dovrebbe
        ricordare a P.I. che Milo Manara non è
        giapponesebeh milo manara non ha ancora disegnato shota
        • Anonimo scrive:
          Re: del tipo? non ho idea
          - Scritto da: avvelenato

          - Scritto da:

          Giochini hentai ad esempio ma qualcuno dovrebbe

          ricordare a P.I. che Milo Manara non è

          giapponese


          beh milo manara non ha ancora disegnato shotakawaii?
        • Garson Poole scrive:
          Re: del tipo? non ho idea
          Beh, c'è andato vicino, però. E anche altri disegnatori europei e americani. Certo non son le cose più conosciute, non sono gli X-men ;)
          • avvelenato scrive:
            Re: del tipo? non ho idea
            - Scritto da: Garson Poole
            Beh, c'è andato vicino, però. E anche altri
            disegnatori europei e americani.

            Certo non son le cose più conosciute, non sono
            gli X-men
            ;)Beh sarà ma a me sembra lampante che la società giapponese si rapporti alla sessualità in maniera molto differente da quella occidentale. Poi per carità il sesso piace a noi e piace a loro, tuttavia, certe rappresentazioni a noi sono totalmente proibite, tabù.
      • Anonimo scrive:
        Re: del tipo? non ho idea
        - Scritto da:
        Giochini hentai ad esempio ma qualcuno dovrebbe
        ricordare a P.I. che Milo Manara non è
        giapponeseHa fatto dei videogiochi?
        • Anonimo scrive:
          Re: del tipo? non ho idea
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Giochini hentai ad esempio ma qualcuno dovrebbe

          ricordare a P.I. che Milo Manara non è

          giapponese

          Ha fatto dei videogiochi?Si, un tratto dal fumtto "il gioco" e un altro altrettanto bruttino che ho scordato
        • Anonimo scrive:
          Re: del tipo? non ho idea
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Giochini hentai ad esempio ma qualcuno dovrebbe

          ricordare a P.I. che Milo Manara non è

          giapponese

          Ha fatto dei videogiochi?Nel 1996, un cd-rom basato su una storia, "Gulliveriana", nel 1997 "Il gioco del Kamasutra", basato su una storia pensata appositamente per il cd-rom.
    • Anonimo scrive:
      Re: del tipo? non ho idea
      - Scritto da:
      "In Giappone, infatti, moltissimi programmi
      televisivi, film e persino videogiochi mettono al
      centro certe sfaccettature dell'erotismo che in
      Occidente vengono considerate il massimo della
      depravazione.
      "


      tipo?tipo leggi qui e scaricati il file videohttp://rue-morgue.com/forums/archive/index.php/t-6677.html
      • Anonimo scrive:
        Re: del tipo? non ho idea
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        "In Giappone, infatti, moltissimi programmi

        televisivi, film e persino videogiochi mettono
        al

        centro certe sfaccettature dell'erotismo che in

        Occidente vengono considerate il massimo della

        depravazione.

        "





        tipo?

        tipo leggi qui e scaricati il file video

        http://rue-morgue.com/forums/archive/index.php/t-6Che roba è shota?
        • Anonimo scrive:
          Re: del tipo? non ho idea
          A quanto si capisce da wikipedia hentai tendenti alla pedofilia che depravati sti jap...
          • Anonimo scrive:
            Re: del tipo? non ho idea
            - Scritto da:
            A quanto si capisce da wikipedia hentai tendenti
            alla pedofilia che depravati sti
            jap...Dai fatti un piacere, non berti tutti i lughi comuni come acqua fresca e guarda oltre alle produzioni erotiche prima di dare un giudizio su una nazione intera.Perche' allora se guardiamo alla pornografia di casa nostra grazie a Rocco, negli altri paesi devono pensare di noi che abbiamo una passione sfrenata quasi esclusiva per la sodomia.
          • Anonimo scrive:
            Re: del tipo? non ho idea
            - Scritto da:


            - Scritto da:

            A quanto si capisce da wikipedia hentai tendenti

            alla pedofilia che depravati sti

            jap...

            Dai fatti un piacere, non berti tutti i lughi
            comuni come acqua fresca e guarda oltre alle
            produzioni erotiche prima di dare un giudizio su
            una nazione
            intera.
            Perche' allora se guardiamo alla pornografia di
            casa nostra grazie a Rocco, negli altri paesi
            devono pensare di noi che abbiamo una passione
            sfrenata quasi esclusiva per la
            sodomia.Parli come i pedofili...
          • Anonimo scrive:
            Re: del tipo? non ho idea
            - Scritto da:

            - Scritto da:





            - Scritto da:


            A quanto si capisce da wikipedia hentai
            tendenti


            alla pedofilia che depravati sti


            jap...



            Dai fatti un piacere, non berti tutti i lughi

            comuni come acqua fresca e guarda oltre alle

            produzioni erotiche prima di dare un giudizio su

            una nazione

            intera.

            Perche' allora se guardiamo alla pornografia di

            casa nostra grazie a Rocco, negli altri paesi

            devono pensare di noi che abbiamo una passione

            sfrenata quasi esclusiva per la

            sodomia.

            Parli come i pedofili...E tu invece come uno che ha finito gli argomenti e in mancanza di altro, insulta.
          • Anonimo scrive:
            Re: del tipo? non ho idea
            Se hai presente evangelion e chi sono shinji e misato e soprattutto quanti anni hanno in fondo in fondo non ci vai molto lontano dalla pedo
          • Anonimo scrive:
            Re: del tipo? non ho idea
            - Scritto da:
            Se hai presente evangelion e chi sono shinji e
            misato e soprattutto quanti anni hanno in fondo
            in fondo non ci vai molto lontano dalla
            pedoBeh allora possiamo parlare degli ammiccamenti all'erotismo con punte di pedofilia e quant'altro nell'ambito di evangelion, non dei giapponesi, non ti pare?E' gente che non si bacia in pubblico, e in privato sono come noi. L'immagine del Giappone perverso e' un luogo comune dell'immaginario occidentale, un po' come credere che l'autore di "Lolita" fosse appassionato di ragazzine mentre, in quanto scrittore era appassionato di vicende da narrare e ha descritto persoanggi, non se stesso. Ma ormai l'immaginario e' andato oltre e si sfiorano i deliri puri, come credere che i giapponesi facciano le cose piu' assurde in quanto giapponesi, siamo arrivati a ricavarne dal libro "Lolita" che gli scrittori sono pedofili e che i russi sono pedofili!Fermiamoci un attimo a pensare. Probabilmente l'autore dell'Uomo Tigre non era un lottatore dalla forza straordinaria, ma un normale unomo giapponese, cioe' un normale uomo. Cosi' l'autore di Simba non era un leone bianco, ma un impiegato.Se la produzione erotica del Giappone e' bizzarra non e' colpa dei giapponesi, evidentemente c'e' un pubblico a cui piace, e mica solo giapponese, guarda caso il successo che hanno evangelion e tutte le produzioni giapponesi che vanno dal semisvestico al porno puro hanno battaglioni di ammiratori da noi.
          • Anonimo scrive:
            Re: del tipo? non ho idea

            Cosi' l'autore
            di Simba non era un leone bianco, ma un
            impiegato.Non era un leone bianco?!?!? Mi cade un mito!!! Ditemi almeno che Babbo Natale esiste!!!(comunque: Kimba e non Simba)
          • Anonimo scrive:
            Re: del tipo? non ho idea
            - Scritto da:


            - Scritto da:

            Se hai presente evangelion e chi sono shinji e

            misato e soprattutto quanti anni hanno in fondo

            in fondo non ci vai molto lontano dalla

            pedo

            Beh allora possiamo parlare degli ammiccamenti
            all'erotismo con punte di pedofilia e quant'altro
            nell'ambito di evangelion, non dei giapponesi,
            non ti
            pare?
            E' gente che non si bacia in pubblico, e in
            privato sono come noi. L'immagine del Giappone
            perverso e' un luogo comune dell'immaginario
            occidentale, un po' come credere che l'autore di
            "Lolita" fosse appassionato di ragazzine mentre,
            in quanto scrittore era appassionato di vicende
            da narrare e ha descritto persoanggi, non se
            stesso. Ma ormai l'immaginario e' andato oltre e
            si sfiorano i deliri puri, come credere che i
            giapponesi facciano le cose piu' assurde in
            quanto giapponesi, siamo arrivati a ricavarne dal
            libro "Lolita" che gli scrittori sono pedofili e
            che i russi sono
            pedofili!

            Fermiamoci un attimo a pensare. Probabilmente
            l'autore dell'Uomo Tigre non era un lottatore
            dalla forza straordinaria, ma un normale unomo
            giapponese, cioe' un normale uomo. Cosi' l'autore
            di Simba non era un leone bianco, ma un
            impiegato.

            Se la produzione erotica del Giappone e' bizzarra
            non e' colpa dei giapponesi, evidentemente c'e'
            un pubblico a cui piace, e mica solo giapponese,
            guarda caso il successo che hanno evangelion e
            tutte le produzioni giapponesi che vanno dal
            semisvestico al porno puro hanno battaglioni di
            ammiratori da
            noi.Come ti permetti a definire Tezuka un impiegato e_e Lui era un Dio sceso in terra per farci vedere la luce. lol scherzo, io comunque lo considero più un letterato che tutto il resto.E cmq anche io ho delle perversioni verso quasi tutte le ragazze degli anime (eh son tutte fighe) ma non sono giapponese.
      • Anonimo scrive:
        Re: del tipo? non ho idea
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        "In Giappone, infatti, moltissimi programmi

        televisivi, film e persino videogiochi mettono
        al

        centro certe sfaccettature dell'erotismo che in

        Occidente vengono considerate il massimo della

        depravazione.

        "





        tipo?

        tipo leggi qui e scaricati il file video

        http://rue-morgue.com/forums/archive/index.php/t-6A me sembra tutto progettato, in caso contrario....... figata *_*Lei è fighissima quando si veste da scolaretta con gli occhiali. Ma i blowjob li farà a chiunque le capiti a tiro?
      • Garson Poole scrive:
        Re: del tipo? non ho idea
        Uh..carinooo :D
      • Anonimo scrive:
        Re: del tipo? non ho idea
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        "In Giappone, infatti, moltissimi programmi

        televisivi, film e persino videogiochi mettono
        al

        centro certe sfaccettature dell'erotismo che in

        Occidente vengono considerate il massimo della

        depravazione.

        "





        tipo?

        tipo leggi qui e scaricati il file video

        http://rue-morgue.com/forums/archive/index.php/t-6Io ho il film integrale. Consiglio a tutti di iscriversi a emporniumCiao ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: del tipo? non ho idea
      - Scritto da:
      "In Giappone, infatti, moltissimi programmi
      televisivi, film e persino videogiochi mettono alI programmi televisivi della televisione in chiaro certo no, fanno giochi a quiz, sport, cucina, programmi didattici, sceneggiati... saltuariamente si vede una ragazza con un bel davanzale.Film difficile, se sono drammatici forse. I giochi si.
      • Anonimo scrive:
        Re: del tipo? non ho idea
        - Scritto da:


        - Scritto da:

        "In Giappone, infatti, moltissimi programmi

        televisivi, film e persino videogiochi mettono
        al

        I programmi televisivi della televisione in
        chiaro certo no, fanno giochi a quiz, sport,
        cucina, programmi didattici, sceneggiati...
        saltuariamente si vede una ragazza con un bel
        davanzale.

        Film difficile, se sono drammatici forse. I
        giochi
        si.
        Fatti un giro dei canali in chiaro dalle 00.00 in poi e poi sappimi dire...
        • Anonimo scrive:
          Re: del tipo? non ho idea
          - Scritto da:

          - Scritto da:





          - Scritto da:


          "In Giappone, infatti, moltissimi programmi


          televisivi, film e persino videogiochi mettono

          al



          I programmi televisivi della televisione in

          chiaro certo no, fanno giochi a quiz, sport,

          cucina, programmi didattici, sceneggiati...

          saltuariamente si vede una ragazza con un bel

          davanzale.



          Film difficile, se sono drammatici forse. I

          giochi

          si.



          Fatti un giro dei canali in chiaro dalle 00.00 in
          poi e poi sappimi
          dire...Gia' fatto, quindi ti posso dire.Il sabato notte ci sono pubblicita' di negozi e locali a luci rosse in cui intervistano (INTERVISTANO) delle belle ragazze e saltuarimanete fanno vedere una che balla in tenuta intima.Questa e' la cosa piu' ose' che si vede la notte nel kansai, poi dove stai tu, cosa facciano le tv locali non so.
    • uguccione500 scrive:
      Re: del tipo? non ho idea
      ...del tipo che basterà scaricarselo integro dalla rete! AHAHhahahahahhahAHH!!!!- Scritto da:
      "In Giappone, infatti, moltissimi programmi
      televisivi, film e persino videogiochi mettono al
      centro certe sfaccettature dell'erotismo che in
      Occidente vengono considerate il massimo della
      depravazione.
      "


      tipo?
    • Anonimo scrive:
      Re: del tipo? non ho idea
      - Scritto da:
      "In Giappone, infatti, moltissimi programmi
      televisivi, film e persino videogiochi mettono al
      centro certe sfaccettature dell'erotismo che in
      Occidente vengono considerate il massimo della
      depravazione.
      "


      tipo?Mai sentito parlare di Kobayashi Mao o Irie Saaya?
  • Anonimo scrive:
    Giapponesi PERVERTITI
    Sono il max della depravazione.Vi consiglio di vedervi un documentario BBC (credo) chiamato "The most extreme TV programmes". Bene, l'ultima parte è interamente dedicata al Giappone.E' PAUROSO: ci sono interi canali dedicati a programmazioni... al limite della tolleranza di stomaco.Esempio: Transexuals in TransitionsUn uomo viene invitato a fare sesso con una "donna" per poi scoprire che si tratta di un travello con tanto di uccellone piumato. Naturalmente è un reality show e viene mandato in onda dopo cena (in Giappone c'è una legge che non vieta nudismo/sesso a patto che gli organi genitali siano censurati).Altro esempio: Virgin qualcosaAltro reality show. Ragazzine vengono pagate per PERDERE LA VERGINITA' di fronte alle telecamere. PAUROSO - ATROCE. Per fortuna le persone hanno almeno 18 anni e sono consenzienti. Da vomito quando una specie di presentatore si avvicina alla ragazza e controlla se ha perso sangue.
    • Anonimo scrive:
      Re: Giapponesi PERVERTITI
      si, e quando possono si mangiano i bambini...ah no non erano loro..esistono un sacco di amplificazioni, distorsioni e leggende metropolitane su quello che fanno i giapponesi...tu non sei il primo ne' sarai l'ultimo ad abboccare in questo modo... :-o
      • Anonimo scrive:
        Re: Giapponesi PERVERTITI
        - Scritto da:
        si, e quando possono si mangiano i bambini...ah
        no non erano
        loro..

        esistono un sacco di amplificazioni, distorsioni
        e leggende metropolitane su quello che fanno i
        giapponesi...tu non sei il primo ne' sarai
        l'ultimo ad abboccare in questo modo...
        :-oidiota, ti dico che ho visto coi miei occhi. cerca su internet e scaricati il documentario. poi ne riparliamo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Giapponesi PERVERTITI
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          si, e quando possono si mangiano i bambini...ah

          no non erano

          loro..



          esistono un sacco di amplificazioni, distorsioni

          e leggende metropolitane su quello che fanno i

          giapponesi...tu non sei il primo ne' sarai

          l'ultimo ad abboccare in questo modo...

          :-o

          idiota, ti dico che ho visto coi miei occhi.Alla TV giapponese? Impossibile.
          cerca su internet e scaricati il documentario.
          poi ne riparliamo.Ecco dimostrato che non sai nulla.Io ci vivo in Giappone e tu? Ti scarichi porno su internet e poi dici che i giapponesi sono perversi?Non c'e' nulla di quello che tu dici in TV, sono film porno per i canali satellitari.Film porno con attori e finzioni che ti sei bevuto come un pollo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Giapponesi PERVERTITI
            - Scritto da:


            - Scritto da:



            - Scritto da:


            si, e quando possono si mangiano i
            bambini...ah


            no non erano


            loro..





            esistono un sacco di amplificazioni,
            distorsioni


            e leggende metropolitane su quello che fanno i


            giapponesi...tu non sei il primo ne' sarai


            l'ultimo ad abboccare in questo modo...


            :-o



            idiota, ti dico che ho visto coi miei occhi.

            Alla TV giapponese? Impossibile.


            cerca su internet e scaricati il documentario.

            poi ne riparliamo.


            Ecco dimostrato che non sai nulla.
            Io ci vivo in Giappone e tu? Ti scarichi porno su
            internet e poi dici che i giapponesi sono
            perversi?

            Non c'e' nulla di quello che tu dici in TV, sono
            film porno per i canali
            satellitari.
            Film porno con attori e finzioni che ti sei
            bevuto come un
            pollo.Quoto. C'è anche da dire se queste cose venissero davvero mandate in tv ad ore "normali" scoppierebbe un putiferio. Il jap non è nuovo a censure (anche su robe disegnate come manga e anime), figuriamoci a trasmissioni come quelle riportate dal tipo sopra (parlo ovviamente dei canali pubblici). Però è innegabile che la tv jappa è trashissima :°D
          • Anonimo scrive:
            Re: Giapponesi PERVERTITI

            Però è innegabile che la tv
            jappa è trashissima :°DFino allo spasmo!Non dimentichero' mai un programma in cui una donna confessa di avere una attrazione segreta per gli yakuza, e racconta di come mentre stava con un tipo amorevole che la rispettava e la trattava con dolcezza, avesse rintracciato un rude mafioso che aveva dato un pugno al suo ragazzo e aveva preso a vedersi con lui in segreto... e il pubblico in sala "oooh che storia incredibile..."Oppure un programma in cui cercano il campagnolo piu' ridicolo del Giappone, vanno in giro in campagna e intervistano bizzeffe di vecchi contadini bislacchi e un po' rincintrulliti, fino a eleggerne uno davvero involontariamente comico, a cui danno una coppa gigantesca che lo fa cadere a terra tanto il disgraziato e' anziano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Giapponesi PERVERTITI
            - Scritto da:

            Però è innegabile che la tv

            jappa è trashissima :°D

            Fino allo spasmo!
            Non dimentichero' mai un programma in cui una
            donna confessa di avere una attrazione segreta
            per gli yakuza, e racconta di come mentre stava
            con un tipo amorevole che la rispettava e la
            trattava con dolcezza, avesse rintracciato un
            rude mafioso che aveva dato un pugno al suo
            ragazzo e aveva preso a vedersi con lui in
            segreto... e il pubblico in sala "oooh che storia
            incredibile..."E ti stupisci? xké secondo te in italia i mafiosi sono tutti gey e non trovano ragazze e donne che vadano con loro pur sapendo cosa fanno? Ma perfavore, apri gli occhi, il problema non è in giappone, ma intorno a te e forse anche dentro di te.
          • Anonimo scrive:
            Re: Giapponesi PERVERTITI
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Però è innegabile che la tv


            jappa è trashissima :°D



            Fino allo spasmo!

            Non dimentichero' mai un programma in cui una

            donna confessa di avere una attrazione segreta

            per gli yakuza, e racconta di come mentre stava

            con un tipo amorevole che la rispettava e la

            trattava con dolcezza, avesse rintracciato un

            rude mafioso che aveva dato un pugno al suo

            ragazzo e aveva preso a vedersi con lui in

            segreto... e il pubblico in sala "oooh che
            storia

            incredibile..."


            E ti stupisci?No, ti stavo raccontando la reazione del pubblico, di fronte a questa storia.xké secondo te in italia i mafiosi
            sono tutti gey e non trovano ragazze e donne che
            vadano con loro pur sapendo cosa fanno?Ho detto questo? No, ti stavo raccontando cosa confessava questa donna.
            perfavore, apri gli occhi, il problema non è in
            giappone, ma intorno a te e forse anche dentro di
            te.Problema? Non ho mai parlato di problemi.Il problema pero' c'e' ed e' solo che non hai letto bene, rileggi con maggiore attenzione.
          • frankymusky scrive:
            Re: Giapponesi PERVERTITI
            Ciao Sto scrivendo un programma televisivo x un canale nazionale italiano.Se ti va, hai voglia di darmi un tuo contatto tipo e-mail o msn o quello che vuoi... che vediamo se riusciamo a fare qualcosa assieme...Sto cercando persone interessanti da poter intervistare e situazioni particolari da filmare.Per ora abbiamo un famossisimo tatuatore di tokyo, una scuola di geishe, etc...Siamo a tokyo nel mese di luglio.Questa è la mia e-mail. franky@cactus-productions.comGrazie mille.Franky
    • Anonimo scrive:
      Re: Giapponesi PERVERTITI

      Sono il max della depravazione.E tu il massimo dell'ignoranza.
      Vi consiglio di vedervi un documentario BBCTi consiglio di venire in Giappone anzicche' guardare troppa TVE crederci.
      E' PAUROSO: ci sono interi canali dedicati a
      programmazioni... al limite della tolleranza di
      stomaco.Ma dove? Sul satellite, come in europa ci sono canali porno di ogni tipo.
      Esempio: Transexuals in Transitions
      Un uomo viene invitato a fare sesso con una
      "donna" per poi scoprire che si tratta di un
      travello con tanto di uccellone piumato.
      Naturalmente è un reality show e viene mandato in
      onda dopo cena (in Giappone c'è una legge che non
      vieta nudismo/sesso a patto che gli organi
      genitali siano
      censurati).MA NON DICIAMO CAZZATE!Stai parlando di canali televisivi satellitari a pagamento.Non c'e' nulla di simile alla TV ne prima ne dopo cena.
      Altro esempio: Virgin qualcosa"Virgin qualcosa", come ti sei documentato bene...
      Altro reality show. Ragazzine vengono pagate per
      PERDERE LA VERGINITA' di fronte alle telecamere.Si tratta di un film porno, con attori e succo di pomodoro.Mai visti film prima di oggi?L'unico perverso sei tu. Perversamente ignorante.
      • Anonimo scrive:
        Re: Giapponesi PERVERTITI
        mi sa proprio che quello che deve andare in giappone sei tu. probabilmente hai un cultura manga a riguardo e al max sei stato per qualche giorni a visitare tokyo.uno che c'è stato per 2 mesi ti po' assicurare che i nipponici sono pervertiti di brutto e per loro la pedofilia è come da noi la pasta al sugo
      • Anonimo scrive:
        Re: Giapponesi PERVERTITI

        mi sa proprio che quello che deve andare in giappone sei tu. Ci sono gia' da anni ma grazie per le tue illazioni, signor "due mesi".
        • Anonimo scrive:
          Re: Giapponesi PERVERTITI
          - Scritto da:

          mi sa proprio che quello che deve andare in
          giappone sei tu.


          Ci sono gia' da anni ma grazie per le tue
          illazioni, signor "due
          mesi".
          Ok, visto che tu ci sei stato vorrei approfittare della tua esperienza diretta, cosa ne pensi di ciò che dicono questi qui nel forum?Personalmente ho avuto una famiglia ospite a casa mia una quindicina di anni fa, e mi e resto impresso che quando li abbiamo baciati, sulle guance ovviamente sono restati perplessi perché vedevano il bacio come un'atteggiamento molto intimo, mi pare strano pensare che in 15 anni le cose possano essere cambiate così radicalmente come dicono alcuni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Giapponesi PERVERTITI
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            mi sa proprio che quello che deve andare in

            giappone sei tu.





            Ci sono gia' da anni ma grazie per le tue

            illazioni, signor "due

            mesi".



            Ok, visto che tu ci sei stato vorrei approfittare
            della tua esperienza diretta, cosa ne pensi di
            ciò che dicono questi qui nel
            forum?

            Personalmente ho avuto una famiglia ospite a casa
            mia una quindicina di anni fa, e mi e resto
            impresso che quando li abbiamo baciati, sulle
            guance ovviamente sono restati perplessi perché
            vedevano il bacio come un'atteggiamento molto
            intimo, mi pare strano pensare che in 15 anni le
            cose possano essere cambiate così radicalmente
            come dicono
            alcuni.penso che la maggior parte abbia le idee formate suo malgrado sul luogo comune, sul mito e su preconcetti.Persone perverse ci sono ovunque, in Giappone sono diventate fenomeno di marketing, per cui sono diventate famose cose che di fatto coinvolgono ristrette minoranze, come la vendita di biancheria usata. Mica e' poi una cosa tanto diffusa, ma in compenso e' una cosa famosissima. Ovviamente cose come queste alterano la prospettiva, cercare di capire il giappone da fatti di costume, dai fumetti o dai film e' come cercare di vedere il mondo con la testa dentro la bolla del pesce rosso.I giapponesi hanno altri atteggiamenti nei confrotni del contatto fisico, da un lato non si baciano in pubblico, dall'altro nei bagni pubblici ci vanno nudi e si lavano la schiena a vicenda se si conoscono. Tu maschio, nudo, in sauna, strofineresti la schiena di un tuo amico nudo? Quanti italiani lo farebbero?Tutto si fa ma non e' nelle nostre abitudini, cosi' come baciarsi non e' nelle loro.Poi tra tutti quanti, considera che noi siamo 56 milioni e loro 120, e' ovvio che ci sono persone di tutti i tipi, anche in in italia ci sono quelli che ti toccano sempre e quelli che non gesticolano nemmeno.Allo stesso modo in Giappone, ci sono giapponesi che si abbracciano e altri che sono rigidi come un tronco.Insomma persone normalissime con mediamente una vita sessuale e degli impulsi sessuali normalissimi.Cosa non e' normale e artefatto da mille fonti e' l'immagine del Giappone, non i giapponesi.Si lo so che "normale" non esiste, prendetelo con un po' alla larga come termine, ok? Per esempio i giapponesi in larga misura non si legano quando vogliono fare l'amore, non fanno copule con bambini e non si eccitano per un una donna vestita da bambina, fanno cose "normali" come noi, a seconda dei gusti personali di ciascuno. Non e' il paese in cui tutto e' henati, anzi. Della parola Hentai, "hen" significa "strano" in senso negativo e dispregiativo e non "amabilmente erotico". Questa e' l'accezione comune del termine perche' questa e' la sensibilita' comune rispetto alla sessualita' sentita fuori dalla norma. Roba strana, roba sgradevole. Insomma le cose strane per noi sono strane anche per loro.Di contro di piu' libero e spensierato rispetto all'Italia c'e' il rapporto con la nudita', di culi di attori in tv che se ne vanno a fare il bagno se ne vedono spesso, nessuno si imbarazza, nessuno sa cosa sia il senso del peccato cattolico (attenzione peccato, non pudore, quello c'e', ecco una fonte di enorme confusione), e un fumetto erotico letto in pubblico e' una lettura come un'altra.Siamo diversi in tante piccole cose ed atteggiamenti ma complessivamente uniformi nella sensibilita' generale.
    • Garson Poole scrive:
      Re: Giapponesi PERVERTITI
      - Scritto da:
      Sono il max della depravazione.

      Vi consiglio di vedervi un documentario BBC
      (credo) chiamato "The most extreme TV
      programmes". Bene, l'ultima parte è interamente
      dedicata al
      Giappone.

      E' PAUROSO: ci sono interi canali dedicati a
      programmazioni... al limite della tolleranza di
      stomaco.

      Esempio: Transexuals in Transitions

      Un uomo viene invitato a fare sesso con una
      "donna" per poi scoprire che si tratta di un
      travello con tanto di uccellone piumato.
      Naturalmente è un reality show e viene mandato in
      onda dopo cena (in Giappone c'è una legge che non
      vieta nudismo/sesso a patto che gli organi
      genitali siano
      censurati).

      Altro esempio: Virgin qualcosa

      Altro reality show. Ragazzine vengono pagate per
      PERDERE LA VERGINITA' di fronte alle telecamere.
      PAUROSO - ATROCE. Per fortuna le persone hanno
      almeno 18 anni e sono consenzienti. Da vomito
      quando una specie di presentatore si avvicina
      alla ragazza e controlla se ha perso
      sangue.Apri un forum...Leggi:http://punto-informatico.it/f/m.aspx?m_id=1523958&m_rid=0(rotfl)
    • F F scrive:
      Re: Giapponesi PERVERTITI
      I veri pervertiti sono i razzisti. "Persone" schifose ed insulse.Ti arriva il messaggio?
  • Anonimo scrive:
    Ma sono shota?
    :s :s :s
  • Anonimo scrive:
    Siamo dei sessuofobi imbecilli
    L'ho sempre pensato e finalmente il giappone ce lo viene a dire in faccia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo dei sessuofobi imbecilli
      - Scritto da:
      L'ho sempre pensato e finalmente il giappone ce
      lo viene a dire in
      faccia.Quoto in pieno, vedi ad esempio la legge che è stata approvata l'altra settimana in america per la censura e le multe che si beccheranno chi trasmette immagini calde, fosse anche solo un seno per poche frazzioni di secondi. Ma invece non disdegnano talk-show dove oltre a parlare se le danno in diretta, e in alcune scuole c'è bisogno anche del metaldetector.Il vecchio detto "fate l'amore, non fate la guerra" non se lo ricorda più nessuno vero?M.D.
      • Anonimo scrive:
        Re: Siamo dei sessuofobi imbecilli

        Il vecchio detto "fate l'amore, non fate la
        guerra" non se lo ricorda più nessuno
        vero?No[img]http://www.aldeaeducativa.com/IMAGES/BOMBA%20ATOMICA.JPG[/img]
        • Anonimo scrive:
          Re: Siamo dei sessuofobi imbecilli
          - Scritto da:

          Il vecchio detto "fate l'amore, non fate la

          guerra" non se lo ricorda più nessuno

          vero?

          No
          [img]
          http://www.aldeaeducativa.com/IMAGES/BOMBA%20ATOMIPurtroppo mi sa che hai ragioneM.D.
  • Anonimo scrive:
    LOL
    Come da oggetto.
  • Anonimo scrive:
    L'immagine di Sony
    ha detto Yuya Takayama, responsabile di Sony, "ma forse inadatto per l'immagine aziendale che Sony ha in occidente"La conosciamo bene l'immagine aziendale di Sony...Non è il sesso nei videogiochi che mi preoccupa, sono i rootkit.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'immagine di Sony
      hahaha infatti. Un po' di sano sesso non potrebbe che giovargli
    • Garson Poole scrive:
      Re: L'immagine di Sony
      - Scritto da:
      ha detto Yuya Takayama, responsabile di Sony, "ma
      forse inadatto per l'immagine aziendale che Sony
      ha in
      occidente"

      La conosciamo bene l'immagine aziendale di Sony...

      Non è il sesso nei videogiochi che mi preoccupa,
      sono i
      rootkit.Quoto ;)
Chiudi i commenti