USA, l'occhio bionico vede come noi

I laboratori del Boston College stanno perfezionando un nuovo dispositivo. Imita l'apparato visivo umano

Roma – Quale migliore soluzione per perfezionare gli occhi elettronici se non ispirarsi all’occhio umano? Questo è il principio con cui un gruppo di scienziati del Boston College ha sviluppato una tecnica che consentirebbe ai computer di vedere decisamente meglio.

Studiando il comportamento del nostro apparato visivo è stato infatti possibile raddoppiare la definizione degli oggetti osservati , velocizzando di dieci volte il procedimento rispetto al passato.

I ricercatori statunitensi hanno spiegato che prima di focalizzarsi sull’oggetto l’occhio umano si concentra sulla sua posizione, senza inquadrarlo subito . Una volta definito ciò si concentra sui dettagli: “Il nostro metodo – spiega il professor Hao Jiang – imita il comportamento dei nostri occhi. Procede con un’approssimazione lineare per esplorare lo spazio velocemente ed in maniera globale per poi identificare l’oggetto, anche se in movimento, aggiornando di continuo i dati”.

Il progetto statunitense non è che l’ultimo di una serie di tentativi per la realizzazione di dispositivi di riconoscimento ottico di estrema precisione: un argomento in voga già da qualche anno . (G.P.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • caca scrive:
    s.e.
    Ma secondo voi che cosa significa quando scrivono s.e. security edition , la sicurezza è la vostra o la loro ?Anche linux in ogni versione , tranne forse mandriva , contiene questo XXXXXn del NSA .Le comunicazioni possono essere controllate anche tramite rete elettrica .
  • Michele scrive:
    privacy
    chi non è né terrorista né mafioso né altro non dovrebbe avere paura dello "spionaggio" anzi, ne dovrebbe essere contento.
    • ebbreo scrive:
      Re: privacy
      vallo a dire agli ebrei durante il fascismo!se non sai perchè guardati un pò di libri di storia.
    • caca scrive:
      Re: privacy
      Se non sei un terrorista di cosa hanno paura ?Se non hai commesso nulla perchè ti spiano ?Se vai in giro facendoti i XXXXX tuoi perchè ti spiano ?Di cosa hanno paura per monitorarti ogni momento ?
  • Zofone scrive:
    e facebook?
    altro che mail, ci sarà da ridere :D
  • Ciano scrive:
    Pinwale e lo spam
    Si potrebbe usare per fare statistiche sulle connessioni tra mittenti e destinatari e relativi server per migliorare i filtri anti-spam e individuare i server e i provider che generano più traffico.Sempre che raccolgano tutto e non utilizzino filtri anti-spam.
  • gurbo scrive:
    bravi
    sono gli stessi senatori che hanno dato il permesso a quelli di controllarli... geniali!
  • lol scrive:
    fanno anche di più
    ci sono un sacco di altri grandi fratelli gestiti da questo ente, non penso che questo sia che la punta dell'iceberg anche perchè non metterebbero mai sulla bocca del grande pubblico un'arma così potente; poi andando a vedere le varie legislazioni si va sempre a tutelare lo spionaggio.
    • pabloski scrive:
      Re: fanno anche di più
      infatti Echelon è un caso comprovato su cui poi è caduta una cortina di silenziobeh spero che tutto ciò faccia riflettere coloro che affermano che siamo "amici" degli USA, in realtà siamo sudditi del dominatore mondiale....del resto le basi NATO non possono certo essere considerate un segno di amicizia, quanto piuttosto di sfiducia e di necessità di controllare, militarmente se fosse il caso, un Paese "alleato"e poi vanno in giro per il mondo a fare la morale a questo o quel Paese
  • Andreabont scrive:
    Cifrare
    Non prendetemi per terrorista, lungi da me esserlo, ma la privacy è una cosa importante, è nei diritti dell'uomo: urge usare la crittografia pesante in modo consapevole.
    • eclips scrive:
      Re: Cifrare
      - Scritto da: Andreabont
      Non prendetemi per terrorista, lungi da me
      esserlo, ma la privacy è una cosa importante, è
      nei diritti dell'uomo: urge usare la crittografia
      pesante in modo
      consapevole.In america è vietata superiore ai 128bit. Secondo te perchè?
      • pippuz scrive:
        Re: Cifrare
        - Scritto da: eclips
        - Scritto da: Andreabont

        Non prendetemi per terrorista, lungi da me

        esserlo, ma la privacy è una cosa importante, è

        nei diritti dell'uomo: urge usare la
        crittografia

        pesante in modo

        consapevole.

        In america è vietata superiore ai 128bit. Secondo
        te
        perchè?perché non sono capaci di farne una migliore :P
      • Rin Kobayashi scrive:
        Re: Cifrare
        - Scritto da: eclips
        - Scritto da: Andreabont

        Non prendetemi per terrorista, lungi da me

        esserlo, ma la privacy è una cosa importante, è

        nei diritti dell'uomo: urge usare la
        crittografia

        pesante in modo

        consapevole.

        In america è vietata superiore ai 128bit.No. http://gilc.org/crypto/crypto-results.html#UnitedStates "There are no import restrictions on cryptography. There are no domestic use controls on cryptography." In USA è vietato esportare software che utilizza cifratura (simmetrica) a più di 128 bit. Per questo Internet Explorer è limitato a 128 bit (ma non Firefox che supporta anche i 256 bit, puoi verificare questa cosa andando ad esempio qui https://www.iwsmile.it/private/index_pub.jhtml?ID_NODE=login, in Firefox clicca sull'icona nella statusbar con il lucchetto... ti dirà AES256, su IE8 clicca con il destro, seleziona Proprietà e ti dirà che usa RC4 a 128 bit [puoi vedere la stessa cosa nell'about di IE8]).Tuttavia, grazie alla legge sull'inviolabilità della libertà di parola degli USA, è possibilissimo esportare algoritmi e codice sorgente che utilizza cipher simmetrici o asimmetrici a qualsiasi lunghezza di chiave.P.S.: Nel link che ti ho dato qui sopra parla di 56bit come lunghezza di chiave per l'esportazione, tuttavia grazie alla EFF con il suo DES-CRACKER dimostrò che tale limitazione era un serio problema e poteva essere craccato con grande facilità.http://it.wikipedia.org/wiki/EFF_DES_crackerDa quella volta il limite è stato alzato a 128 bit che è ritenuto tutt'ora inviolabile (anche se è bene tenere a mente il discorso sul birthday paradox e il security level proposto da Ferguson e Schneier in "Practical Cryptography" a pagina 80-81, tuttavia dubito che persino l'NSA sia in grado di violare in tempo ragionevole i 128 bit dei cipher moderni (AES, Twofish, Serpent)).
        Secondo
        te
        perchè?Perché è falso ciò che dici.In FRANCIA è vietato usare più di 128 bit per i cipher simmetrici, ma è riconosciuto anche dai loro politici stessi che si tratta di un limite che in futuro deve essere rimosso e che io sappia fra USA ed Europa la Francia è l'unico Paese che impone questa limitazione.Sempre per via del fatto che esiste la Francia e per via delle restrizioni sull'esporazione in USA, il JCE di Java è altresì limitato a 128 bit per chiave simmetrica pertanto i software Java che usano il JCE (che è poi lo standard Java, quindi praticamente tutti) per cifrare non possono usare una lunghezza di chiave simmetrica maggiore di 128 bit. Questa limitazione è tuttavia facilmente bypassabile scaricando il Java Cryptography Extension (JCE) Unlimited Strength Jurisdiction da qui http://java.sun.com/javase/downloads/index.jsp ed installandolo come da README.Hmmm... credo di aver divagato un po'...
    • massimof scrive:
      Re: Cifrare
      eh no caro mio,sei terrorista e mafioso se difendi la tua privacy :)
    • Luigi scrive:
      Re: Cifrare
      In America Pinwale .... e in Italia la legge sulle intercettazioni !!!Che bello vivere in Italia :D
Chiudi i commenti