USA, l'occhio bionico vede come noi

I laboratori del Boston College stanno perfezionando un nuovo dispositivo. Imita l'apparato visivo umano
I laboratori del Boston College stanno perfezionando un nuovo dispositivo. Imita l'apparato visivo umano

Quale migliore soluzione per perfezionare gli occhi elettronici se non ispirarsi all’occhio umano? Questo è il principio con cui un gruppo di scienziati del Boston College ha sviluppato una tecnica che consentirebbe ai computer di vedere decisamente meglio.

Studiando il comportamento del nostro apparato visivo è stato infatti possibile raddoppiare la definizione degli oggetti osservati , velocizzando di dieci volte il procedimento rispetto al passato.

I ricercatori statunitensi hanno spiegato che prima di focalizzarsi sull’oggetto l’occhio umano si concentra sulla sua posizione, senza inquadrarlo subito . Una volta definito ciò si concentra sui dettagli: “Il nostro metodo – spiega il professor Hao Jiang – imita il comportamento dei nostri occhi. Procede con un’approssimazione lineare per esplorare lo spazio velocemente ed in maniera globale per poi identificare l’oggetto, anche se in movimento, aggiornando di continuo i dati”.

Il progetto statunitense non è che l’ultimo di una serie di tentativi per la realizzazione di dispositivi di riconoscimento ottico di estrema precisione: un argomento in voga già da qualche anno . (G.P.)

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 06 2009
Link copiato negli appunti