USA, nuove leggi per il sexting

Una quattordicenne rischia di finire tra gli stupratori a causa di qualche foto di troppo. E allora si ritorna a discutere di come regolare le abitudini, fin troppo disinibite, dei nuovi adolescenti

Roma – Le autorità statunitensi non sembrano essere intenzionate a mettere in soffitta il pugno duro contro i minori beccati ad inviare immagini osè via web e cellulare: questo è quanto emerge dai recenti fatti di cronaca che vedono coinvolta una 14 enne originaria del New Jersey, arrestata con l’accusa di pedopornografia e conseguente rischio di finire sulla gogna elettronica online. Mentre questo nuovo caso avvampa le polemiche sul modus operandi della legislazione statunitense, dall’Ohio arriva una proposta di legge volta a fornire chiare linee guida in materia di provvedimenti penali per chi dovesse macchiarsi del reato di sexting : la speranza è quella di introdurre sanzioni meno punitive e più supporto per i minori.

Lo scenario su cui si sono svolti gli avvenimenti che hanno portato all’incriminazione dell’adolescente è il web, precisamente quella porzione circoscritta al suo profilo personale di MySpace: sarebbe qui che la ragazzina, di cui non sono state diramate le generalità per via della giovane età, avrebbe postato alcune foto che la ritraevano senza veli. Foto esplicite, che sarebbero state in qualche modo segnalate alle autorità competenti che hanno in seguito provveduto all’arresto della giovane, la quale si è giustificata dicendo di aver caricato le immagini incriminate così che il suo ragazzo le vedesse.

Le accuse che pendono ora sul capo della giovane ragazza, ora affidata alla custodia di sua madre, sono pesantissime: detenzione e diffusione di materiale pedopornografico. Se giudicata colpevole, la ragazzina rischia una pena fino a 17 anni di reclusione, nonché l’iscrizione al registro dei sex offender, anche noto come gogna online . “Sfortunatamente, i giovani non hanno gli stessi criteri di giudizio degli adulti” spiega Seth Kreimer, docente di diritto costituzionale presso la University of Pennsylvania.

Secondo gli inquirenti che stanno tutt’ora indagando sulla vicenda, sarebbe la prima volta per un caso del genere su una piattaforma di social networking: generalmente, il sexting regna soprattutto sulle reti mobile , quindi tra cellulari. Non a caso, la parola utilizzata è una variante di texting, che può essere tradotto in “messaggiare”. La vicenda richiama da vicino quella della quindicenne originaria dell’Ohio, arrestata lo scorso ottobre per aver inviato alcuni MMS osè ai suoi compagni, anch’essi finiti sotto le mire degli inquirenti poiché parte di un gioco vizioso dalle conseguenze pesantissime.

Il nuovo episodio, come prevedibile, ha generato numerose polemiche, alimentate anche da chi ha fortemente combattuto affinché la legge tuteli i minori: è il caso di Maureen Kanka, madre di Megan, la ragazzina violentata e uccisa nel 94 da due sex offender con seri precedenti alle spalle. Proprio al nome della giovane vittima è ispirata l’ omonima legge che consente ai vari stati che l’adottano di pubblicare informazioni e foto dei condannati per violenza sessuale. Secondo la donna, “questo caso non dovrebbe ricadere sotto la legge di Megan in alcun modo, forma o circostanza. La ragazzina ha bisogno di aiuto piuttosto che di guai legali – dichiara – nonché di interventi disciplinari e di tutela affinché capisca che con le sue azioni ha recato danno solo a se stessa”.

Nonostante ciò, le autorità statunitensi sembrano voler continuare per la propria strada, nonostante le molteplici accuse di isteria collettiva dovuta alla demonizzazione del fenomeno giunte da più parti. A ridimensionare il fenomeno, nonché a stemperare una questione sempre più scottante, giunge una nuova proposta di legge avanzata da un legislatore dell’Ohio intenzionato a fornire agli inquirenti determinate linee d’azione giuridica per valutare gli imputati. La nuova legge, proposta da Ronald Maag, si applicherebbe ai minori di 18 anni e ridurrebbe le accuse ad un’infrazione di minore entità, ma pur sempre soggetta al giudizio di un tribunale.

Secondo Maag, la registrazione forzata alla lista dei sex offender sarebbe un extra non necessario, nonché in nessun modo utile a riabilitare gli imputati: “Credo che quello di cui questi minori abbiano bisogno sia una maggiore educazione volta a far capire loro in che modo dei comportamenti simili possano ripercuotersi sulle loro vite” afferma il legislatore. “Questa legge non intacca in alcun modo l’abilità dello stato di individuare altri sex offender – continua – ma è utile a rendere chiara la legge in circostanze come queste”.

Vincenzo Gentile

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Marcello Suppo scrive:
    Richiesta
    Buon giorno nel Prompt dei comandi digitando stat 10 mi sono trovato in coda le scritte Akamai. Cosa significa?Un Caloroso Saluto.Grazie
  • TECNICO E CREDETEMI. ... scrive:
    NON CI CREDO...
    LA COREA SONO 3 GATTI,CAZZAROLA RISPETTO A NOI....E POI NOI COME GIA' DETTO,CE' IL GROSSO PROBLEMA DEGLI INVESTIMENTI....I SERVER TELECOM PER LE ALTE VELOCITA',SONO LE STESSE DEI SERVER VECCHI,SI SONO VECCHI,DEI SERVER BASSA VELOCITA'(FONTE SICURA,SONO ADDETTO AI LAVORI,FIDATEVI)....CIOE' SIGNIFICA CHE TUTTI HANNO I STESSI SERVER,E SI INTOPPA TUTTO....POI DIPENDE DALLA DISTANZA CHE UNO HA DALLE "CENTRALI O CABINE"....CMQ DIFFICILMENTE LE COSE CAMBIERANNO...CON LA TELECOZZ,HANNO IL DOMINIO....E POI GUARDATE PER BUONE VELOCITA',BISOGNA AVERE OTTIMI MODEM,ED OTTIMI PC....RECENTI.....NO TIPO PENTIUM3-4 QUELLI RALLENTANO TUTTO.....CHE LA ROMANIA,SIA SOPRA DI NOI...CI CREDO POCO...BISOGNA VEDERE A QUANTI GATTI DA LE LINEE....BUONE...E QUANTI,NON HANNO MANCO IL TELEFONO DI CASA,QUELLA E' LA VERITA'...FACILE FARE STATISTICHE SU POCHI ABITANTI!!! EDDDDDDDDDDDDDDDDAIIIIIIIIIIIIII !!!
  • Poldo scrive:
    Dati poco chiari
    Non ho capito come possa essere che in corea le linee superveloci sopra i 2MBit sono il 94% e in italia solo il 6% ed avere la media 2,9 Mbit?Che c'è qualcuno che ha linee a terabit e noi no lo sappiamo?
  • Kindero scrive:
    beh mica tanto male....
    ....dalle mie parti siamo 50 mila anime e aggancio la portante telecom a 17 megabit,che se non fosse per quella XXXXX di tv di alice che se ne succhia 4 anche quando è spenta andrei anche + veloce.L'Italia è messa male sia xchè geograficamente è tutta un sali scendi ed anche perchè già non si investiva molto,ora con la scusa della crisi economica è pure peggio.
    • Magenta scrive:
      Re: beh mica tanto male....
      Anche il Giappone geograficamente è tutta un sali scendi (ma allora in pianura tutti vanno veloci), resta sul discorso investimenti.
    • chris scrive:
      Re: beh mica tanto male....
      Io sto in pianura a un tiro di schioppo da Bologna, nonostante ciò telecom mi fornisce la strabiliante banda media di 20 Kb/s.
      • lol scrive:
        Re: beh mica tanto male....
        il problema è telecom e le sue infrastrutture che sono "sul filo del monopolio" per essere buoni, chi ha le infrastrutture fa il prezzo che vuole e usa le tecnologie che preferisce.
    • Valeren scrive:
      Re: beh mica tanto male....
      Sbaglierò ma non mi pare che Olanda, Svezia e Giappone siano dei tavolieri senza intoppi.La differenza è che *loro* hanno infrastrutture ed investono per migliorare la rete.Noi viaggiamo con doppini piazzati non so nemmeno quanti decenni fa. E senza alcuna intenzione di investire.
    • lellykelly scrive:
      Re: beh mica tanto male....
      i soldi del canone sono serviti a?
      • pippo scrive:
        Re: beh mica tanto male....

        i soldi del canone sono serviti a?Demente Pastella ? :D
      • cirifischio scrive:
        Re: beh mica tanto male....
        - Scritto da: lellykelly
        i soldi del canone sono serviti a?Ad arricchire i dirigenti Telecom e tutti quei pezzi grossi che in sottofondo sono ammanicati con Telecozz.Chissà se le Autority hanno letto o leggeranno quest'articolo, certo è che fino a quando la rete sarà in mano al monopolista noi pagheremo e loro godranno.Come mai testa d'asfalto, tra le tante sue mega idee non ha pensato alla divisione e ristrutturazione della rete italiana?È meglio fare i ponti e l'alta velocità, rende di più!
        • Beppe scrive:
          Re: beh mica tanto male....
          - Scritto da: cirifischio
          - Scritto da: lellykelly

          i soldi del canone sono serviti a?

          Ad arricchire i dirigenti Telecom e tutti quei
          pezzi grossi che in sottofondo sono ammanicati
          con
          Telecozz.
          Chissà se le Autority hanno letto o leggeranno
          quest'articolo, certo è che fino a quando la rete
          sarà in mano al monopolista noi pagheremo e loro
          godranno.
          Come mai testa d'asfalto, tra le tante sue mega
          idee non ha pensato alla divisione e
          ristrutturazione della rete
          italiana?
          È meglio fare i ponti e l'alta velocità, rende di
          più!Certo anzi ne basta uno solo di ponte!!!!
          • uccio2 scrive:
            Re: beh mica tanto male....
            - Scritto da: Beppe
            Certo anzi ne basta uno solo di ponte!!!!per ora solo quello che ha in bocca!
    • uccio2 scrive:
      Re: beh mica tanto male....
      - Scritto da: Kindero
      L'Italia è messa male sia xchè geograficamente è
      tutta un sali scendi ed anche perchè già non si
      investiva molto,ora con la scusa della crisi
      economica è pure
      peggio.non si investe nella cablazione perchè è molto più redditizio far acquistare la "chiavetta" agli italiani.Con la chiavetta l'azienda telefonica non ha spese di sorta per il cablaggio e il cliente paga molto molto di più nonostante, in certe zone "la chiavetta" non serva proprio a nulla!L'Italia non è messa male geograficamente, è messa male a livello politico e manageriale.Alla Telecom gli forniamo il balzello (= leggi canone), solo Telecom ha questa tangente autorizzata dallo Stato, le altre compagnie telefoniche sono esenti (=leggi disparità di trattamento). E cosa si è ottenuto pagando la tangente alla telecom? Nuove infrastutture? Miglioramento del servizio? No, non si è ottenuto nulla. La telecom vende i propri servizi e ultimo meglio alle altre aziende "in competizione" ma che alla fine sono delle succursali di telecom stessa.Riguardo la crisi: negli Stati Uniti è notizia di oggi che Obama ha stanziato miliardi di dollari per il potenziamento delle infrastutture, da PI:"Accade negli Stati Uniti, dove il piano di rilancio economico voluto dall'amministrazione Obama prevede diversi miliardi di dollari per il miglioramento delle reti a banda larga" http://tinyurl.com/czflgc Qui da noi per rilanciare l'economia offrono la social card (= esiste solo sulla carta, nessuno ce l'ha!) oppure il treno veloce torino-bologna, che, se è come il torino-novara è una bidonata colossale. io sono di torino e il torino-milano doveva essere terminato nel 2006 per ora arriva solo fino a novara. L'ho preso una volta sola, durante il viaggio, subito dopo la partenza, una voce all'altoparlante annunciava che per disguidi tecnici avremmo percorso, (senti questa) "La Tratta Storica", che tradotto vuol dire: paghi il biglietto il doppio e arrivi in estremo ritardo.Non riesco a spiegarmi come facciamo ad essere tra i paesi più ricchi del mondo....Secondo me ci stanno prendendo in giro.
      • giancarlofff scrive:
        Re: beh mica tanto male....
        Insistendo ancora due o tre anni riusciremo a essere 19°!!
        • unerrore scrive:
          Re: beh mica tanto male....
          se la turchia entra in europa definitivamente, possiamo aspirare anche al 20esimo posto.E' pur sempre un primato, no?!ps. ai ponti e ai trenini pseudoveloci, aggiungeteci pure il nucleare....
          • cirifischio scrive:
            Re: beh mica tanto male....
            - Scritto da: unerrore
            se la turchia entra in europa definitivamente,
            possiamo aspirare anche al 20esimo
            posto.
            E' pur sempre un primato, no?!

            ps. ai ponti e ai trenini pseudoveloci,
            aggiungeteci pure il
            nucleare....Si, si il nucleare, mi piace il nucleare, energico, potente, silenzioso, ecologico, basta che lo teniamo lontano da Arcore e dalla Sardegna, dove ho una cascina con annesso porticciolo e barchetta...Ma l'italico popolo non aveva "referendummato" con un secco no al nucleo? Già, ma 'sti politici d'oggi c'hanno la favella sciolta e la mente corta!!!I paesi vicino a noi, viaggiano con ADSL a 100 mega al prezzo che noi paghiamo gli 8!!!
    • Andrea scrive:
      Re: beh mica tanto male....
      Anche il giappone è un sali-scendi, ma guarda che linee hanno...
Chiudi i commenti