USA, scattano gli allarmi del copyright

Pronto il meccanismo anti-pirateria basato sull'invio graduale di sei notifiche agli scariconi a stelle e strisce. Nessuna forma di disconnessione, assicurano i vari provider coinvolti

Roma – Smorzati dall’uragano Sandy, i sei allarmi del copyright statunitense sono ormai pronti a suonare la carica dal fronte anti-pirateria. Il nuovo Center for Copyright Information (CCI) si occuperà a tempo pieno della gestione del nuovo meccanismo basato sull’invio graduale di sei notifiche a tutti gli scariconi del paese a stelle e strisce .

Rinnovato nel design, il sito ufficiale del CCI ha pubblicato una serie di materiali informativi sul funzionamento del regime modellato sulla cosiddetta Dottrina Sarkozy. Come largamente anticipato, agli abbonati statunitensi verranno inviate fino a sei notifiche contenenti proposte di consumo alternativo (e ovviamente legale) dei contenuti audiovisivi , ma anche misure più sgradevoli per i recidivi del file sharing.

Tra le questioni più delicate, affrontate dagli attivisti digitali nell’analizzare il meccanismo, quali saranno le punizioni adottate dai singoli provider per gli utenti del sesto allarme o strike ? In una nota diramata ai suoi abbonati, Verizon spiega di aver previsto un drastico taglio della banda (256 Kbps) per un periodo massimo di due o tre giorni . Nessuna forma di disconnessione sarà dunque implementata, a differenza del modello francese.

“La terminazione degli account non farà parte del sistema”, ha ribadito un portavoce di Comcast alla redazione della rivista online ArsTechnica . Una posizione già sbandierata dal primo capo del CCI Jill Lesser, dal momento che il cosiddetto Copyright Alerts System (CAS) conserverà fini educativi e non punitivi. Il centro per la tutela del diritto d’autore non ha voluto offrire previsioni sul numero di notifiche che verranno inviate nei primi mesi dall’imminente adozione del programma.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • prova123 scrive:
    mi dispiace dirlo ...
    ma secondo me Apple non dovrebbe pagare nulla. Se uno acquista un dispositivo Apple la SIM utilizzata non può essere intestata al figlio minorenne (fino a prova contraria). Quindi la SIM sarà intestata al genitore: a questo punto è troppo facile dire che è colpa di suo figlio. Se poi si vuole entrare nel merito dell'uso associato dell'ADSL di casa con il wifi sicuramente il contratto sarà intestato ad uno dei genitori ma non al figlio e quindi sono comunque loro i responsabili. Secondo me Apple dovrebbe rimborsare i 5 euro solo a quei genitori che forniscano un certificato medico in cui sia attestato che non siano in grado di intendere o volere ma a questo punto dovrebbe essere revocata la patria potestà a causa del loro stato mentale. Se poi abbandonano i figli a fare quello che vogliono allora è giusto che paghino loro non Apple. Odio dare ragione ad Apple. :s
  • il solito bene informato scrive:
    mossa pubblicitaria
    Apple, invece di mandare a quel paese dei genitori che danno in mano ai figli un telefono da 0.7 Megasoldi senza controllo (quante chiamate ho ricevuto dal telefono di mia sorella, messo in mano a mio nipote di 3 anni e mezzo) opta per un rimborso in buoni Standa.Qualsiasi pubblicità è buona pubblicità
  • Alexv92 scrive:
    Ahah
    WP ha l'account per bambini.Apple restituirà anche l'imu?
  • panda rossa scrive:
    Apple non e' per i pezzenti!
    Se non vuoi che tuo figlio spenda centinaia di dollari in crediti per i social games, non comprare apple. Non fa per te!Sei un pezzente e devi rassegnarti a convivere con questa realta'.Apple dovrebbe regalare un samsung a questi accattoni, altro che rimborso!
    • crondom scrive:
      Re: Apple non e' per i pezzenti!
      - Scritto da: panda rossa
      Se non vuoi che tuo figlio spenda centinaia di
      dollari in crediti per i social games, non
      comprare apple.

      Non fa per te!
      Sei un pezzente e devi rassegnarti a convivere
      con questa
      realta'.

      Apple dovrebbe regalare un samsung a questi
      accattoni, altro che
      rimborso!Ma che XXXXX dici? che problemi hai?
      • Anonimo scrive:
        Re: Apple non e' per i pezzenti!
        Ah l'educazione...
      • panda rossa scrive:
        Re: Apple non e' per i pezzenti!
        - Scritto da: crondom
        - Scritto da: panda rossa

        Se non vuoi che tuo figlio spenda centinaia di

        dollari in crediti per i social games, non

        comprare apple.



        Non fa per te!

        Sei un pezzente e devi rassegnarti a convivere

        con questa

        realta'.



        Apple dovrebbe regalare un samsung a questi

        accattoni, altro che

        rimborso!
        Ma che XXXXX dici? che problemi hai?Io nessuno.Tu invece? Sei uno di quelli che si e' preso l'iphone a rate perche' altrimenti non puo' permetterselo?Raccontaci.
        • crondom scrive:
          Re: Apple non e' per i pezzenti!
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: crondom

          - Scritto da: panda rossa


          Se non vuoi che tuo figlio spenda
          centinaia
          di


          dollari in crediti per i social games,
          non


          comprare apple.





          Non fa per te!


          Sei un pezzente e devi rassegnarti a
          convivere


          con questa


          realta'.





          Apple dovrebbe regalare un samsung a
          questi


          accattoni, altro che


          rimborso!

          Ma che XXXXX dici? che problemi hai?

          Io nessuno.
          Tu invece?
          Sei uno di quelli che si e' preso l'iphone a rate
          perche' altrimenti non puo'
          permetterselo?
          Raccontaci.Ahaha tu hai dei problemi.1 Non centra nulla2 Io ho ancora un cellulare di 4 anni fa perché non mi si è mai rotto e fino a che non si spacca non mi interessa cambiarlo, e di certo non vado a comprare un qualunque prodotto della apple, non sono certo come quella gente che per stare al passo con "la moda" si svena.Comunque ti rendi conto di cosa scrivi? spero che tu stessi scherzando.
          • gnammolo scrive:
            Re: Apple non e' per i pezzenti!

            Comunque ti rendi conto di cosa scrivi? spero che
            tu stessi
            scherzando.http://it.wikipedia.org/wiki/Sarcasmo
          • iFart scrive:
            Re: Apple non e' per i pezzenti!
            Penso proprio di si. A meno che non gli abbiano "sgamato" l'account, penso stia solo facendo la parodia dei vari maxsix e ruppolo.
          • il padrone delle ferriere scrive:
            Re: Apple non e' per i pezzenti!
            - Scritto da: iFart
            Penso proprio di si. A meno che non gli abbiano
            "sgamato" l'account, penso stia solo facendo la
            parodia dei vari maxsix e
            ruppolo.a me sembra la fotocopia di ruppolo: arrogante, odioso, sfrontato, fuori dalla realta'. Se non fosse stato per il nome diverso, ci avrei creduto.
      • attonito scrive:
        Re: Apple non e' per i pezzenti!
        - Scritto da: crondom
        - Scritto da: panda rossa

        Se non vuoi che tuo figlio spenda centinaia di

        dollari in crediti per i social games, non

        comprare apple.



        Non fa per te!

        Sei un pezzente e devi rassegnarti a convivere

        con questa

        realta'.



        Apple dovrebbe regalare un samsung a questi

        accattoni, altro che

        rimborso!
        Ma che XXXXX dici? che problemi hai?su PI ormai siamo un giro di abituee, ci si conosce tutti. PandaRossa stava scherzando. Tu sei evidentemente un novellino, altrimenti sapresti chi e' chi e cosa dice. Quindi abbassa la cresta e stai a leggere per un paio di settimane prima di postare altrimenti levati dai XXXXXXXX che nessuno ti ha chiamato, nessuno ti ha voluto e anzi se te ne vai ci fai solo un piacere.
    • dalek scrive:
      Re: Apple non e' per i pezzenti!
      a me basta un ipad 2 per regalo
Chiudi i commenti