USA, sei anni al cracker dei VIP

Depositata la richiesta di condanna per Christopher Chaney, dichiaratosi colpevole di pirateria informatica. Potrebbe essere obbligato a risarcire con 150mila dollari varie star hollywoodiane svergognate online
Depositata la richiesta di condanna per Christopher Chaney, dichiaratosi colpevole di pirateria informatica. Potrebbe essere obbligato a risarcire con 150mila dollari varie star hollywoodiane svergognate online

Sei anni di prigione con l’obbligo di risarcire le sue vittime , tre grandi star dell’Olimpo hollywoodiano. Questa la richiesta presentata al giudice federale di Los Angeles dalle autorità californiane, che nell’autunno del 2011 avevano messo le mani sul cracker dei VIP Christopher Chaney .

Chaney dovrebbe così versare 66mila dollari nelle tasche dell’attrice Scarlett Johansson , essendosi intrufolato nel suo account di posta elettronica per poi trafugare fotografie piccanti. L’uomo della Florida si era dichiarato colpevole di pirateria informatica, violando decine di account privati delle sue star preferite.

Nei calcoli presentati al giudice californiano, Chaney dovrà versare altri 77mila dollari per risarcire l’attrice/cantante Renee Olstead . Con altri 7.500 dollari per la pop-star Christina Aguilera. La corte federale di Los Angeles si esprimerà nel prossimo 23 luglio, apponendo la parola fine allo scandalo dell’ Operation Hackerazzi . (M.V.)

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

02 07 2012
Link copiato negli appunti