USA, vince il tracciamento scolastico

I giudici di San Antonio, Texas, hanno rigettato le ragioni della studentessa che si era rifiutata di indossare un chip RFID. Il sistema di tecnocontrollo non violerebbe la libertà di religione

Roma – Aveva denunciato l’istituto scolastico al quale era iscritta in seguito alla sospensione dovuta al rifiuto di sottoporsi al programma che prevede l’adozione della tecnologia Radio Frequency IDentifier volta al tracciamento. Ora, i giudici texani hanno rigettato le ragioni di Andrea Hernandez, sostenendo che la tecnologia non violi la libertà di religione.

Secondo il progetto Student Locator , gli studenti del Northside Independent School District (NISD) di San Antonio, Texas, dovrebbero circolare provvisti di SmartID card per il tracciamento. Misure volte al contrasto dell’assenteismo scolastico, per il quale la scuola avrebbe ricevuto 2 milioni di dollari dal governo centrale.

La sentenza emanata dal giudice Orlando Garcia è stata accolta dai dirigenti scolastici, i quali sostengono di aver individuato una soluzione ragionevole per mettere in piedi un sistema di controllo sulla condotta degli studenti e, allo stesso tempo, garantirne la libertà.

Andrea Hernandez e i suoi genitori si trovano ora a dover scegliere : accettare le condizioni imposte dal regolamento scolastico del Northside District oppure cambiare definitivamente campus. ( C.S. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • attonito scrive:
    prodottimo perfetto
    per essere pubblicato su PI. una vera XXXXXXXta, quindi perfetto.
  • AZAZ scrive:
    Orrenda
    Come da oggetto. Inoltre, nel mio caso, il Led Rosso e la vibrazione sarebbero perennemente accesi! :D
  • Spaghetti pollo insalatina scrive:
    Brutta
    Ma per favore. :'(
    • Spaghetti pollo insalatina scrive:
      Re: Brutta
      - Scritto da: Spaghetti pollo insalatina
      Ma per favore. :'(Sembra un'idea di un bambino di 5 anni che ha appena scoperto la tecnlogia e si immagina di voler far diventare tutto "computerizzato"... mai visto niente di tanto inutile e ridicolo (a parte nella rubrica gadget di PI, si intende).
    • Leguleio scrive:
      Re: Brutta
      Sembra una di quelle cose assurde che la rivista <I
      Cuore </I
      presentava nella rubrica "Mai più senza". Ecco un esempio:http://www.unamanolavalaltra.it/Cuore/Cuore25/pag.05%20-%20Mai%20piu%20senza.jpgSolo che <I
      Cuore </I
      ne parlava con intento satirico: qui c'è un quotidiano online che le prende sul serio. :-(O forse questo è ciò che vogliono farci credere.
      • attonito scrive:
        Re: Brutta
        - Scritto da: Leguleio
        Sembra una di quelle cose assurde che la rivista
        <I
        Cuore </I
        presentava nella
        rubrica "Mai più senza". Ecco un
        esempio:

        http://www.unamanolavalaltra.it/Cuore/Cuore25/pag.

        Solo che <I
        Cuore </I
        ne parlava
        con intento satirico: qui c'è un quotidiano
        online che le prende sul serio.
        :-(
        O forse questo è ciò che vogliono farci credere.pagliacci senza speranza disperati dalla crisi che temono di dover andare a lavorare sul serio, quindi pronti a dare il XXXX per un click. e si vede.
Chiudi i commenti