USB wireless sfida Bluetooth

Si dichiara minuscolo, veloce e sicuro. Samsung intende estendere le gioie della connettività USB senza fili ai dispositivi digitali dell'universo mondo

In attesa che il mondo conosca la velocità dei 5 Gigabit propria dello standard USB 3.0 , il “vecchio” ma sempre valido USB 2.0 dà un colpo di coda preparandosi, nel corso del 2009, ad approdare nell’ecosistema digitale sotto forma di connessione senza fili . Ci credono in tanti, inclusa Samsung che ha presentato una soluzione di tipo system-on-a-chip (SoC) che contiene tutto il necessario per integrare l’USB wireless (W-USB) in qualsiasi dispositivo portatile.

Sfruttando la stessa banda dello spettro elettromagnetico usata dallo standard Ultra Wide Band (UWB), il W-USB è identico in quanto a velocità (480 Mbps teorici) e specifiche al corrispondente standard cablato, tranne per il fatto che offre di default la cifratura dei dati con algoritmo AES a 128 bit, garanzia di sicurezza particolarmente importante quando si considerano protocolli di scambio dati senza fili.

Il SoC di Samsung comprende un core ARM di base, un layer fisico UWB, un controller per gestire le memorie NAND flash, le schede SD e il resto delle periferiche con supporto nativo dell’USB 2.0. La velocità media stimata “reale” si attesterebbe sui 120 Mbps, ben lontani (come d’altronde è tipico di tutti i dispositivi USB cablati) dal limite teorico dei 480 Mbps, ma anche molto superiore ai 50 Mbps offerti dal meglio della tecnologia Bluetooth, al momento l’unica “concorrente” che il W-USB si troverà ad affrontare una volta sul mercato.

Yiwan Wong, vice-presidente della divisione LSI di Samsung, ha dichiarato che “i prodotti dell’elettronica di consumo interconnessi sono il prossimo passo nell’implementazione di un accesso ubiquo alle informazioni e ai servizi. Una delle chiavi per la connettività wireless è la tecnologia W-USB”.

Samsung si aspetta che il suo SoC si faccia strada in svariate tipologie di dispositivi inclusi smartphone, videocamere, fotocamere, laptop, hard disk, display, speaker, stampanti e quant’altro, con applicazioni potenziali che prevedono il trasferimento diretto di fotografie da una fotocamera al PC, o file MP3 dal PC al lettore multimediale senza la necessità di agire in alcun modo sui collegamenti fisici o (se il W-USB avrà la stessa praticità d’uso dell’USB ordinario) sulla configurazione del sistema operativo.

Per scoprire quanto di veritiero ci sia nelle promesse della corporation coreana, non occorrerà attendere poi molto: la fornitura del SoC ai costruttori comincerà nel secondo quarto del 2009, mentre si prevede che il W-USB inonderà il mercato dell’elettronica di consumo in tempo per la prossima estate.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • luigi scrive:
    mah
    ma i titoli delle news chi ve li scrive? Gianni Rodari? Zampetta? Ma per favore...
  • Star scrive:
    Sui dispositivi mobili ha perso il treno
    Opera Mobile è ormai molto diffuso su smartphones con WM e Symbian e lavora benissimo... anche con i layout più complessi o che fanno un uso intenso di javascript, incluso Ajax. Su WM supporta anche il plugin Flash della Adobe.Ancora un po' che Mozilla aspetta a rilasciare una versione stabile e perfettamente funzionante su qualsiasi palmare o smarthpones recente con WM e Symbian e il treno dei minibrowser non lo raggiungerà più.
    • pippopluto scrive:
      Re: Sui dispositivi mobili ha perso il treno
      non ha senso quello che dici. basti vedere firefox quanto ha rosicchiato a IE da quando e' arrivato. Il primo arrivato resta in vetta, ma il migliore guadagna costantemente... sempre e in tutti i campi
      • carobeppe scrive:
        Re: Sui dispositivi mobili ha perso il treno
        - Scritto da: pippopluto
        non ha senso quello che dici. basti vedere
        firefox quanto ha rosicchiato a IE da quando e'
        arrivato. Il primo arrivato resta in vetta, ma il
        migliore guadagna costantemente... sempre e in
        tutti i
        campiSi, ma stiamo attenti: firefox (gratuito) ha scalzato IE (gratuito in quanto preinstallato con l'OS). Fennec (gratuito) deve scalzare Opera (a pagamento). In quanti che hanno acquistato Opera saranno disposti a spostarsi verso un software sicuramente più acerbo? C'è anche da dire che sicuramente il rilascio di Fennec potrà scalzare quei pochi utenti folli che usano IE per WM, sicuramente il peggior browser mai realizzato
        • PACO scrive:
          Re: Sui dispositivi mobili ha perso il treno
          opera è a pagamento vero ma scommetto che chi ha opera proverà almeno ad installarlo e se la cosa è gradita prenderà comunque piede
          • carobeppe scrive:
            Re: Sui dispositivi mobili ha perso il treno
            - Scritto da: PACO
            opera è a pagamento vero ma scommetto che chi ha
            opera proverà almeno ad installarlo e se la cosa
            è gradita prenderà comunque
            piedeSperiamo! Comunque, giusto per la cronaca, su HTC Universal con WM 6.1 niente da fare, si installa ma non parte, senza partorire per altro nessun errore... ci ho provato e ci speravo quasi che andasse!
Chiudi i commenti