Vaporware 2007, la resa dei conti

Online anche quest'anno la classifica Wired delle novità più attese del 2007 e... non pervenute. Svettano i videogiochi, ma la menzione d'onore va al programma nucleare iraniano

Roma – È arrivato il momento dei Vaporware di Wired. Ovvero la classifica annuale che raccoglie i prodotti più attesi e chiacchierati… e mai pervenuti. Quelli appunto che hanno trasformato le aspettative in vapore. Già, perché quei tromboni del marketing prima ce li hanno fatti desiderare, magari, e poi hanno spento le luci.

Come racconta Wired la Top10 raccoglie le delusioni più sentite. Mentre una menzione d’onore, per Wired, va di diritto al “programma iraniano dedicato alle armi nucleari”… anche lui (fin qui) non pervenuto.

Ma ecco i vaporware 2007 più interessanti:

Orbo . Un motore magnetico che avrebbe dovuto generare energia elettrica gratuitamente. Insomma la macchina a movimento perpetuo. Che però pare essersi scontrata con la cruda realtà dei venture capitalist.

– Ecco poi la Tesla Roadster , la prima automobile elettrica davvero potente. Capace di raggiungere i 200 km/h e anche di disporre di un’autonomia di 320 km con una sola carica. È apparsa dappertutto . La si aspettava per ottobre, e alla fine arriverà nel 2008. Forse.

– Anche il nuovo standard Wi-Fi 802.11n, che è sotto certificazione dal 2006, sarebbe dovuto arrivare nel gennaio 2007. IEEE adesso parla di 2009; intanto i produttori se ne infischiano e continuano a commercializzare prodotti compatibili, ma forse non intercambiabili fra marchi diversi.

– Blizzard Entertainment è dal 2000 che racconta la favola di un seguito per Diablo II . Le speculazioni impazzano e gli amanti della saga piangono. Anche quest’anno.

– La storia dello smartphone BlackJack ha appassionato molto oltreoceano. Lanciato con Windows Mobile 5 nel 2006, i suoi utenti sono invecchiati nell’aspettare l’aggiornamento AT&T per la versione 6.

– Le testate specializzate in geekness sono impazzite di fronte alla tastiera OLED Optimus Maximus della Art Lebedev Studios. I tasti per la prima volta potevano essere personalizzati digitalmente nell’aspetto. A 1500 dollari sembrava un affare… ebbene al momento è attivo ancora solo il pre-order. “La Regina di tutte le tastiere” forse sarà disponibile nel febbraio 2008.

– Raccoglie vapore anche Spore , un videogioco della Electronic Arts che ha invaso il web con immagini, demo e preview. Potrebbe rivoluzionare il mondo dell’intrattenimento come ha fatto The Sims, ma il suo lancio è stato rimandato più volte. Forse solo nell’aprile 2008 consentirà agli utenti in massive-multiplayer di indossare i panni di un “Dio” – come strombazzano i suoi sviluppatori e Bian Eno, che ne ha realizzato la colonna sonora.

– A raccogliere più vapore di tutti, dice Wired, è infine Duke Nukem Forever . Che dire, il celeberrimo titolo videoludico pare subire un processo di decantazione più lungo dell’aceto balsamico tradizionale di Modena.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Infatti.. scrive:
    Appena tornato dalle...
    ...vacanze!!!Che dire.....Buon Anno a tutti!! A chi usa Mac, a chi usa Linux e a chi usa Windows!!Non perdiamo tempo in inutili diatribe su cosa è meglio: ognuno ha la propria idea....certo la mia vale di più in quanto per me Linux è meglio... ;)ScherzoooooooAuguriiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!
  • fender scrive:
    Mai visto un forum più idiota di questo
    come da oggetto...troppi troll, ignoranti e bambini
  • Categorico scrive:
    Mac mini e paura di vincere
    Il primo mac mini, quello con PowerPC aveva un prezzo d'ingresso più basso e la grafica integrata più potente disponibile ai suoi tempi (anche perché non era la classica scheda integrata nel chipset, ma semplicemente il chipset per schede grafiche entry level a basso consumo più veloce della sua epoca, il Radeon 9200).E infatti ha fatto molto per il rilancio del mac.Quello che è sempre mancato è il masterizzatore DVD anche nel modello base, mancanza oggi imperdonabile, in quale scavo archeologico scovano i combo CD-R/RW+DVD-ROM?Anche il disco entry level continua ad essere un po' troppo piccolo.Quello che finalmente è risolto è la dotazione di RAM, adeguata anche nel modello base (ma considerato il prezzo maggiore rispetto al primo mini, vorrei proprio vedere che non lo fosse).Anche il fatto che ora le CPU siano a 64bit come nei modelli più grandi è molto positivo, perché il mini non rischia di rimanere dietro ai fratelli maggiori in caso di evoluzione del SW, né rischia di essere un freno per quest'ultima.Ma quello che prima c'era e ora purtroppo manca sono un prezzo d'ingresso entro i 500 euro e una grafica integrata meno scrausa del chipset intel, mancanza imperdonabile se consideriamo che rispetto a qualche anno fa, l'offerta di chipset con grafica integrata è migliorata enormemente, specialmente quelli ATI/AMD, con la grafica della serie Radeon 12x0, presente sia sui chipset 690 per CPU AMD che sugli ATI Xpress 1250, che sono le più veloci GPU integrate disponibili.Un mac mini così eroderebbe le vendite dei modelli superiori?Rimodulando prezzi e dotazioni di questi ultimi, solo minimamente, ma in compenso, risolvendo finalmente quelle poche scelte un po' miopi che ne hanno limitato il grande potenziale e tornando quindi ad essere il mini PC migliore in assoluto, anche come rapporto prezzo/dotazione, e restando uno fra i più belli (e sicuramente il più sobrio ed essenziale) e fra i pochi che possano fare bella figura in salotto, affiancando gli impianti audio e video, farebbe vendite stellari.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mac mini e paura di vincere
      - Scritto da: Categorico
      Il primo mac mini, quello con PowerPC aveva un
      prezzo d'ingresso più basso e la grafica
      integrata più potente disponibile ai suoi tempi
      (anche perché non era la classica scheda...


      (blablabla)


      ...superiori?
      Rimodulando prezzi e dotazioni di questi ultimi,
      solo minimamente... EHHH ???ALT FERMA TUTTO !Rimodulando prezzi intendi dire calare quest'ultimi ?Rimodulando le dotazioni intendi dire renderle un po' più da fine 2007 ?Lo sai che stai parlando di Apple, di quella Apple che ti vende il computer quasi fosse un complemento d'arredo e che in un soprammobile di lusso la potenza non conta mentre il marchio è tutto ?
      • Categorico scrive:
        Re: Mac mini e paura di vincere
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Categorico

        Il primo mac mini, quello con PowerPC aveva un

        prezzo d'ingresso più basso e la grafica

        integrata più potente disponibile ai suoi tempi

        (anche perché non era la classica scheda...





        (blablabla)





        ...superiori?

        Rimodulando prezzi e dotazioni di questi ultimi,

        solo minimamente... EHHH ???


        ALT FERMA TUTTO !

        Rimodulando prezzi intendi dire calare
        quest'ultimi
        ?
        Rimodulando le dotazioni intendi dire renderle un
        po' più da fine 2007
        ?

        Lo sai che stai parlando di Apple, di quella
        Apple che ti vende il computer quasi fosse un
        complemento d'arredo e che in un soprammobile di
        lusso la potenza non conta mentre il marchio è
        tutto
        ?Esattamente.Voglio un mac mini entry level a 499 euro con grafica onboard ATI, 1GB RAM, HD a partire da 160GB e DVD-R, come processore entry level possono tranquillamente lasciare quello attuale ancora per parecchi mesi e risparmiare lì, ma avere di nuovo un mini mac competitivo come lo fu il primo e senza gli "shortcomings" che sia il primo che l'attuale avevano sarebbe fantastico, IMHO andrebbe a ruba, anche se sarebbero costretti a ritoccare prezzi e dotazione degli iMac per evitare la cannibalizzazione.Potrei finalmente decidermi ad informatizzare i miei e probabilmente lo userei spesso anch'io.I pregi del mac li riconosco da sempre e quando per qualsiasi motivo devo usare un Mac, se ha una dotazione adeguata mi trovo benissimo, ma le taccagnerie che hanno sempre fatto e tuttora fanno mi mandavano in bestia 12 anni fa (mi toccava condividere un Mac IIfx che pur essendo costato uno sproposito aveva un disco micragnoso) e mi mandano in bestia adesso.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mac mini e paura di vincere
          Esattamente un corno. La apple che dovrebbe fare quello è la apple che 20 e passa anni fa sponsorizzava whiz kids, mentre la apple che c'è adesso è quella che paga la fox perchè durante i telefilm modifichi sempre le scenografie e la fotografia per far risaltare il computer in questione.Così se sei una ragazza e tieni un powerbook ti senti veronica mars, se sei un ragazzo e vivi in un granaio con imac in bella vista, superman ecc...
          • FinalCut scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            - Scritto da: Anonimo
            Così se sei una ragazza e tieni un powerbook ti
            senti veronica mars, se sei un ragazzo e vivi in
            un granaio con imac in bella vista, superman
            ecc...Guarda che "i buoni" usano da sempre i Mac, non lo sapevi? è una storia vecchia e mai smentita fino ad oggi. 8) http://www.repubblica.it/online/tecnologie_internet/apple/film/film.html(linux)(apple)PS: verissimo che Apple sponsorizza (come tutti gli altri) film e telefilm, ma in buona parte è anche dovuto al fatto che i "creativi" (registi, sceneggiatori, direttori della fotografia) usano da sempre i Mac e quindi trattano i PC come "il lato oscuro della forza" 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            Apple sponsorizza i telefilm perchè sa che la maggior parte degli spettatori di codesta roba sono dei beoti, delle pecore senza alcuna personalità propria quindi capaci di identificarsi solo in qualcosa che passa sullo schermo.Passi per i bambini, devono crescere, ma gli adulti purtroppo in molti casi non sono meglio e questo dove serve lo sanno e lo sfruttano, poi a tutti gli altri rimane lo scotto di pagare la roba più cara....
          • ricorsivo scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            - Scritto da: Anonimo
            Apple sponsorizza i telefilm perchè sa che la
            maggior parte degli spettatori di codesta roba
            sono dei beoti, delle pecore senza alcuna
            personalità propria quindi capaci di
            identificarsi solo in qualcosa che passa sullo
            schermo.tu c'hai dei seri problemi
          • Anonimo scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            Ma pensa da chi arriva la predica...
          • marotfl scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            - Scritto da: Anonimo
            sono dei beoti, delle pecore senza alcuna
            personalità propria quindi capaci di
            identificarsi solo in qualcosa che passa sullo
            schermo.ma per scrivere certe caxxate ci pensi o ti vengono spontanee?
            Passi per i bambini, devono crescere,non solo loro...
          • Anonimo scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            Perchè non provi un po' a verificare invece di venire qui a dare dimostrazione di essere un imbecille patentato ?Ti consiglio qualche film e serie tv così ti risparmio la fatica di cercare e mi aspetto che mi spieghi cosa centrano certe scene, certe inquadrature conil resto della produzione.1- Matrix, il primo. Spiegami che senso ha sparare un primo piano grosso come una casa sul cellulare che usano Morpheus e Trinity dove si legge "nokia" per tutti i N pollici in full hd dello schermo TV.Era necessità dei Fratellini "tutine-da-sadomaso" Wachowski informare il pubblico su quale numero telefonico viene utilizzato dalla ghenga come backdoor (tra l'altro temporanea) per entrare ed uscire da matrix ? O ci stava un disegno ben preciso, un messaggio che se un pirla si veste con una palandrana ieratica, inforca occhiali di Versace, si dà una leccata di vacca sui capelli ed ovviamente telefona con Nokia diventa come Neo ?2- Terminator III. Il simpatico robottone, nell'episodio più comico della trilogia, entra in una stazione di servizio. Enorme, quasi più grosso di Swarzy un dispenser gigante del Toblerone nel pieno centro dell'inquadratura (come se fosse l'unico dolciume esistente sul pianeta). Di nuovo che ci stava a fare lì e soprattutto, se avessero pagato di più avremmo anche udito qualche battutina molto in tema con la trama tipo "Con Toblerone ti senti un leone ?"Veniamo ad Apple, molto attiva nei telefilm. 3- Veronica Mars. Per due serie di fila (almeno x quelle trasmesse da noi) puntuale padre e figlia si lamentano di tirare la carretta, si dover vivere in affitto, di dover risparmiare sul riscaldamento però tutti e due hanno il loro bel powerbook 17" con tutti gli optional, roba che ci si può avvicinare solo dopo aver passato dei checkpoint stile iraq basati sul numero di carte di credito ed effettivo conto in banca legato ad esse.Puntuali tutte le scenografie illustrano il portatile in questione al centro della scena così che anche il più distratto non riesca a non vederlo. In alternativa il sistema utilizzato viene "imbastardito" onde non farlo riconoscere segno che apple era interessata non ad illustrare un'utilità del suo portatile ma solo a far vedere come si intonava bene con l'arredamento.Non contenta però della cosa ha fatto in modo che aggiungessero perfino delle battute perfettamente inutili al contesto della storia raffazzonando una specie di confronto apple vs linux, ovviamente dall'esito già deciso a tavolino, tra un paio di studenti che frequentano la scuola del telefilm.4- Smallville. Ciulata meno elaborata ma di nuovo del tipo "non abbiamo gli sghei", "l'ipoteca sulla fattoria", "non ci stiamo nei conti" però cribbio i soldi per l'imac di Clark li hanno trovati. Computer che il caro superman neppure usa perchè di fatto scrocca tutte le consulenze del caso all'amica ninfomane-mancata Chloe.Adesso in tutti i casi elencati, chi è così idiota da credere che tutto questo blablabla subliminale sparato attraverso film e serial, non abbia delle ripercussioni economiche, degli aumenti di prezzo dei prodotti in vendita ?
          • marotfl scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            - Scritto da: Anonimo
            Perchè non provi un po' a verificare verificare cosa? Che tu stai dando dell'idiota beota indistintamente a tutti quelli che guardano certi programmi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            Se tutti sono come te potresti anche avere ragione di pensarlo, ma per fortuna esistono persone che riescono ancora a mantenere uno spirito critico di fronte alla cose.
          • marotfl scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            - Scritto da: Anonimo
            Se tutti sono come te potresti anche avere
            ragione di pensarlo, ma per fortuna esistono
            persone che riescono ancora a mantenere uno
            spirito critico di fronte alla cose.avere spirito critico significa scrivere cose tipo:"la maggior parte degli spettatori di codesta roba sono dei beoti, delle pecore senza alcuna personalità propria quindi capaci di identificarsi solo in qualcosa che passa sullo schermo"che poi in molti casi può essere vero, è un altro discorso, ma chi generalizza di solito lo fa proprio perché di spirito critico non ne ha...
          • Anonimo scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            E chi ha generalizzato ?E' chiaro, è palese che per le varie compagnie, i film sono un mezzo pubblicitario incredibile perchè c'è un numero enorme di personaggi che se non hanno addosso almeno 3/4 capi firmati addosso si sentono meno che delle merde.Stranamente per certa gente, il bollino "visto in tv" nobilita anche l'ultima delle boiate ed inevitabilmente la fa aumentare di prezzo anche se nei fatti non vale quella cifra ed apple è il caso principe quando si parla di informatica.Grazie ad apple (e non solo) il computer ora è solo più un costoso soprammobile o in alternativa una porta di comunicazione con ogni sorta di perverso maniaco (vedi il cartaio di Argento).Una volta (cercati whiz kids) si mostrava l'informatica come qualcosa di utile non di modaiolo o peggio da demonizzare.Come si poteva fare per diffondere dei cosi come i primi home computer degli anni 80 ? Lo mettevi in mano a dei ragazzini che lo programmavano e ci facevano cose da hacker (a volte esagerando, ma niente rispetto a certa roba dove gagni delle medie pilotano aerei di linea con il... gameboy) non a delle checche che ne illustravano lo stile ed il design rispetto anche la tazza del cesso.I primi anni 80 erano quelli dello Xerox Star (la cui Gui era notevolmente avanzata anche più di quella del mac uscito 4 anni dopo) e guarda caso nel telefilm in oggetto se ne illustrava l'utilità nella redazione di un quotidiano, non in casa di qualche ragazzino checca che passa le giornate a tirarsela su quanto è ricco lui e pezzenti gli altri.Cosa è rimasto di tutto questo oggi ? Niente, tutto buttato alle ortiche sostituito da scenografie tarocche dove la parola d'ordine è "assemblare tutto l'arredamento in modo da far risaltare sempre il giocattolo dello spot" perchè in realtà non si sta guardando un telefilm ma un catalogo di moda.E intanto alla cassa si paga più caro degli altri...
          • FinalCut scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            - Scritto da: Anonimo
            Perchè non provi un po' a verificare perché non provi a capire?io ti ho detto -"si, sponsorizzano come tutti, ma anche perché..."tu hai risposto -"chi vede i telefilm sono tutti beoti senza palle e cervello"...ora a parte il fatto che Superman avesse un iMac e Veronica Mars (che non so chi sia) un PowerBook lo scopro adesso perché me lo hai detto tu... i casi sono due1) nemmeno tu hai palle e cervello (dato che vedi i telefilm)2) hai sparato una c@zzata generalizzando in maniera eccessivain entrambi i casi la domanda che ti hanno rivolto: "ma per scrivere certe caxxate ci pensi o ti vengono spontanee?"a me sembra del tutto lecita e di conseguenza anche l'esortazione a "crescere" ci stava bene.(linux)(apple)PS: La sponsorizzazione sui film in America è perfettamente legale e anzi a volte modificano la trama perché gli serve per realizzare meglio il videogame del film... lo sapevi?Qualche esempio? Starwars (Episodio I), Shrek 2, Matrix 2, King Kong..PPS: tu possiedi qualche console? PS, Xbox, ecc...? (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            Ma porca t.... ho generalizzato ?Non ho generalizzato un bel niente. Ho fatto notare come le aziende tendono a generalizzare ed a vedere negli spettatori di film e telefilm delle mucche da mungere attraverso messaggi travianti e dal momento che questa abitudine va avanti da parecchio si può dire che hanno discretamente ragione.Accettalo: apple fa parte di questa categoria di aziende. Non rispetta i suoi clienti, li tratta come dei beoti da indottrinare.Potrebbe farsi valere in modi molto diversi (ancora che possiede i mezzi per farlo) ma potendo scegliere, ha preferito la strada dove può prendere per il culo i suoi utenti ed a giudicare dalla levata di scudi che sto vedendo dico che fa bene.Se l'utente non si fa trattare da cliente da ma succube, non si merita che l'azienda ci pensi al posto suo.
          • FinalCut scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            - Scritto da: Anonimo
            Ma porca t.... ho generalizzato ?
            Non ho generalizzato un bel niente. Ho fatto
            notare come le aziende tendono a generalizzare ed
            a vedere negli spettatori di film e telefilm
            delle mucche da mungere attraverso messaggi
            travianti e dal momento che questa abitudine va
            avanti da parecchio si può dire che hanno
            discretamente
            ragione.guarda che a torto o a ragione tutta l'economia globale ed il marketing reggono su questi presupposti ma assieme ai telefilm ci devi mettere la scritta dello sponsor sulla maglietta della tua squadra di calcio preferita, ecc, ecc... fino a Firefox che negli ultimi anni ha usato tecniche di marketing virali più o meno palesate.Un prodotto senza pubblicità oggi non esiste nel senso che se nessuno lo conosce non vende quindi non esiste.
            Accettalo: apple fa parte di questa categoria di
            aziende. Non rispetta i suoi clienti, Secondo il tuo ragionamento tutto lo sforzo di Apple nell'essere sempre presente in film e telefilm avrebbe dovuto portarla ad avere un successo strepitoso!Invece fino a l'altro ieri la diffusione di Apple era poco oltre il 3% del mercato e l'articolo di Repubblica che ti ho postato era ben prima del "boom" di iPod come vendite, quando Apple era una semi-sconosciuta ai più.questo cosa dimostra?1) non basta che l'eroe di un film o di un telefilm usi un Mac per vendere2) Gli utenti Apple sono una nicchia che di solito è un mercato molto più esigente e meno generalista quindi più difficile da accontentare (questo lo trovi su qualunque libro di marketing per principianti), ma Apple ci riesce talmente tanto bene con il suo Mac OS che addirittura si viene accusati di fanatismo.3) Anche tu sei una vittima del marketing (perché lo siamo tutti volenti o dolenti), che computer usi? che cellulare usi? che operatore usi? che jeans hai addosso? che scarpe da ginnastica? che televisore? che auto possiedi (vale anche per bici o moto)? dimmi cosa usai e ti dirò cosa ti condiziona.4) La notorietà di marca non è un male assoluto. Siamo indotti a comprare una grande marca al posto di una completamente sconosciuta per tutta una serie di motivi. E non dirmi che andando a comprare un omogeneizzato o una lavatrice tu prederesti una marca completamente sconosciuta al posto di un marchio conosciuto.Perché un marchio conosciuto ha una garanzia(anche di essere sputtanato come in questo caso)http://forum.alfemminile.com/forum/f213/__f154_f213-Non-usate-il-liquido-per-lenti-renu-della-bausch-lomb.htmluna marca completamente sconosciuta non offre nessuna garanzia, mai.(linux)(apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            Non è che se usi un prodotto sei vittima del marketing che l'ha pubblicizzato, dipende tutto da cosa ti ha spinto a comprarlo.Si può telefonare con nokia ed usare apple senza doversi sentire per forza neo o superman però sia nokia che apple puntano tutto solo sul gruppo scemo dei suoi utenti, quelli che fanno del possesso un semplice status symbol.Nè una nè l'altra si degnano di far vedere quello che si può ottenere effettivamente con i loro prodotti ma si limitano a soddisfare l'occhio.Potrei capire questo atteggiamento se i cellulari nokia facessero schifo e osx non esistesse ma non è così: apple e nokia potrebbero scegliere un'altra strada per promuovere i loro prodotti, più rispettosa per i propri utenti invece si limitano a farne una questione di immagine nè più nè meno di chi compra un paio di scarpe della nike (che a volte sono pure scomode, ma guai a dirlo).In ogni caso gli utenti apple, soprattutto, non fanno pesare questa cosa. Qualunque sia la minestra, buona o cattiva, mandano giù e ringraziano "se mi inculi allora mi vuoi bene, se poi lo fai a secco c'è più contatto quindi amore" . No dico ma stiamo scherzando ? Masochismo a mille ? Lamentatevi poi che vi danno delle scimmie...
          • Lulu scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            Oddio secondo me un po' stai esagerando, certo e' vero che questo tipo di pubblicita' e' decisamente fastidioso, io ad esempio mi ricordo il film di verdone e muccino...praticamente una pubblicita' spudorata della Vodafone dall'inizio alla fine, nauseante.Pero' secondo me esageri quando dici:
            nokia che apple puntano tutto solo sul gruppo
            scemo dei suoi utenti, quelli che fanno del
            possesso un semplice status
            symbol.
            Nè una nè l'altra si degnano di far vedere quello
            che si può ottenere effettivamente con i loro
            prodotti ma si limitano a soddisfare
            l'occhio.Scusa intanto tu parli di Nokia associandolo solo a Matrix, ma Matrix e' un film del 1999, oggi siamo nel 2008. In questi 8 anni Nokia come ha fatto a mantenere la leadership nel mondo nei cellulari se come dici te si affida solo a questo tipo di pubblicita'?Non mi sembra che ci siano stati tanti altri casi simili dopo Matrix. Quindi ci sara' qualcos'altro che fa vendere i Nokia piu' degli altri cellulari...
            In ogni caso gli utenti apple, soprattutto, non
            fanno pesare questa cosa. Qualunque sia la
            minestra, buona o cattiva, mandano giù e
            ringraziano "se mi inculi allora mi vuoi bene, se
            poi lo fai a secco c'è più contatto quindi amore"
            . No dico ma stiamo scherzando ? Masochismo a
            mille ? Lamentatevi poi che vi danno delle
            scimmie...Anche qui esageri, la Apple ha un suo stile, che puo' piacere o meno, ma io credo che il vero punto di forza non stia nella bellezza del design, ma nelle loro User Interface che sono semplici, essenziali, e fatte benissimo.Guarda rischiano di andare incontro al linciaggio di tutti i fanboys ti diro' che a me personalmente nel campo laptop trovo che i piu' belli esteticamente in circolazione siano i Sony Vaio. Il prezzo e' lo stesso...ma perche' vendono meno degli Apple? Per me il problema e' che girano con Vista.Questo per dire che in fondo e' il software a fare la differenza, non l'estetica.Insomma secondo me questa pubblicita' serve a posizionarsi su una certa fetta di mercato, ovvero per la Apple i giovani. Non a caso i telefilm della fox sono rivolti ai giovani, o la famosa pubblicita' pc contro mac, il pc e' un classico utente business, mentre il mac e' un classico utente home giovane....Ma questo serve a far capire al giovane che il mac e' un prodotto studiato per loro. Ma alla fine conta il fatto che e' veramente studiato per loro, ed e' ottimo, e se ha successo e' per quel motivo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere

            Scusa intanto tu parli di Nokia associandolo solo
            a Matrix, ma Matrix e' un film del 1999, oggi
            siamo nel 2008. In questi 8 anni Nokia come ha
            fatto a mantenere la leadership nel mondo nei
            cellulari se come dici te si affida solo a questo
            tipo di
            pubblicita'?
            Non mi sembra che ci siano stati tanti altri casi
            simili dopo Matrix. Quindi ci sara' qualcos'altro
            che fa vendere i Nokia piu' degli altri
            cellulari...Ti assicuro che matrix non è l'unico caso dove scappano questi primi piani ma chiaramente non passo le mie giornate a scandagliare ogni pellicola a caccia di queste cose. Non mi ricordo i titoli ma ho visto altri film nella stessa situazione.Comunque guarda anche le pubblicità in generale che fa e dimmi cosa fanno di più gli ultimi modelli di cellulare prodotti. Sentono gli mp3 ? Si faceva già con il 3650 ma nessuno lo faceva notare.
            Anche qui esageri, la Apple ha un suo stile, che
            puo' piacere o meno, ma io credo che il vero
            punto di forza non stia nella bellezza del
            design, ma nelle loro User Interface che sono
            semplici, essenziali, e fatte
            benissimo.Peccato che nei film non le vedi le sue user interface uberfiche. Peccato che quando vai sul suo sito, trovi quelle scenette con il finto Bill che si lamenta delle schermate blu ma non vedi film dove potrebbero creare scenari ad hoc con l'utente che risolve il problema prima e meglio degli altri grazie a osx. Insomma fattore utilità zero.
            Guarda rischiano di andare incontro al linciaggio
            di tutti i fanboys ti diro' che a me
            personalmente nel campo laptop trovo che i piu'
            belli esteticamente in circolazione siano i Sony
            Vaio.Il prezzo e' lo stesso...ma perche' vendono
            meno degli Apple? Per me il problema e' che
            girano con Vista.Questo per dire che in fondo e'
            il software a fare la differenza, non
            l'estetica.Per chi già conosce le cose ma gli altri entrano solo per sfizio...
            Insomma secondo me questa pubblicita' serve a
            posizionarsi su una certa fetta di mercato,
            ovvero per la Apple i giovani. Anche a te. Ti invito a cercarti sul mulo whiz kids e a dirmi che età hanno i protagonisti. T'assicuro che non sono dei vegliardi. Si può diffondere il computer tra i giovani senza prenderli per il culo.Non a caso i
            telefilm della fox sono rivolti ai giovani, o la
            famosa pubblicita' pc contro mac, il pc e' un
            classico utente business, mentre il mac e' un
            classico utente home
            giovane....Ma l'utente home giovane deve essere per forza un fighetto che non vive se non abbina alla moda, scarpe, elastico delle mutande, cellulare e computer ?
            Ma questo serve a far capire al giovane che il
            mac e' un prodotto studiato per loro. Ma alla
            fine conta il fatto che e' veramente studiato per
            loro, ed e' ottimo, e se ha successo e' per quel
            motivo.Se il giovane crede che il pc giusto per lui è quello con la scocca bella allora non ha capito un caxxo dalla vita e non ci metterà molto a pagarla cara.
          • Bastard Inside scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            Boh, che ti devo dire, io conosco solo mac users NON fighetti, sarò finito in un universo parallelo? (newbie) :p E con l'iPod conosco solo la figlia di una mia amica, ma più che da fighetta ha l'aria da secchiona (geek) ...e fra i "giocattoli" tecnologici preferisce non l'iPod, ma DS e Wii, che non mi risulta siano della Apple.
          • FinalCut scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            - Scritto da: ...
            ora perché la gente nonostante tutto continua a
            comprare apple? semplice, il 99% degli utenti
            apple sono ricconi o figli di papà vari, la cui
            vera capacità intellettuale è pari a 0, l'unico
            modo per dimostrare il loro "valore" è girare con
            roba costosa

            probabilmente questo commento non piacerà a
            molti, ma daltronde la verità spesso fa
            male

            compra per far vedere che lui ha i soldi ed è
            ricco, quindi si sente bene se ha speso 700 euro
            per una maglietta, infondo è gente che non ha
            capacità intellettive

            convinti che la vita sia fatta di
            macbook e scarpe da 300 euro, fortunatamente
            quando poi scoprono com'è la realtà, o si
            suicidano o finiscono in
            galera
            ma da dove viene tanta rabbia e tanto odio? guarda ti auguro di trovare prima o poi un lavoro serio con uno stipendio degno di questo nome.Tu stai scambiando l'informatica con la lotta di classe se non peggioin ultima analisi... non crederti migliore di quelli che critichi, appartieni solo ad un cluster diverso.http://digilander.libero.it/glossario_marketing/Glossario/glossario_c.html#clusterE la sai la cosa più sconcertante? Il cluster di marketing a cui appartieni (che ti lascio il gusto di scoprire da solo) ti descrive perfettamente, sai cosa significa?Che ti hanno pesato, ti hanno misurato e ti hanno incasellato e se qualcuno vuole "venderti" qualcosa sa "come prenderti"...Non ci credi? prova a fare qualche ricerca sul web, magari scopri di essere solo una pecorella un po' incazzata..(linux)(apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            Però non ha neanche tutti i torti. Di utenti apple che ne fanno una questione di classe purtroppo se ne trovano. Gente immatura che ti sbatte in faccia il fatto che loro si sono comprati il giocattolo costoso e te no.Se c'è tanto astio contro apple buona parte del merito spetta a questi pecoroni.
          • Categorico scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            - Scritto da: Anonimo
            Però non ha neanche tutti i torti. Di utenti
            apple che ne fanno una questione di classe
            purtroppo se ne trovano. Gente immatura che ti
            sbatte in faccia il fatto che loro si sono
            comprati il giocattolo costoso e te
            no.
            Se c'è tanto astio contro apple buona parte del
            merito spetta a questi
            pecoroni.Ma gente così fa una questione di classe (la classe dei cafoni arricchiti, il vero signore mette a suo agio le persone con cui ha a che fare) di qualsiasi cosa, e quasi tutto più del PC, che la maggior parte della gente in Italia non vede come uno status symbol, neanche se è un Mac.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            Però prendi un individuo così, mettilo a suo agio con un giocattolo costoso, rincara la dose con una massa senza precedenti di boiate (pensa a Jobs per anni se l'è tirata che i mac viaggiavano al doppio dei pc creando perfino pericolose uguaglianze del tipo 1 Risc = 2 Cisc) e vedi che mostro di demenza tiri fuori.Prendi codesto embrione di deficienza, clonalo n volte ed hai creato quelli che di fatto hanno dato vita al movimento dei macachi, delle scimmie senza cervello, quelli che alla fine in forza della massa che hanno creato finiscono per identificare tutto il blocco degli utenti apple.Certa gente non la cambi ma se qualcuno predicava meno cazzate a suo tempo la visione delle cose sarebbe un tantino diversa.
          • Categorico scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            - Scritto da: Anonimo
            Però prendi un individuo così, mettilo a suo agio
            con un giocattolo costoso, rincara la dose con
            una massa senza precedenti di boiate (pensa a
            Jobs per anni se l'è tirata che i mac viaggiavano
            al doppio dei pc creando perfino pericolose
            uguaglianze del tipo 1 Risc = 2 Cisc) e vedi che
            mostro di demenza tiri
            fuori.Jobs 'ste cose le diceva ai tempi del Pentium4, che a confronto col PowerPC faceva pena, "andare il doppio" era un'esagerazione, ma ciò non toglie che aveva molta più potenza di calcolo pur con un clock di molto più lento.
            Prendi codesto embrione di deficienza, clonalo n
            volte ed hai creato quelli che di fatto hanno
            dato vita al movimento dei macachi, delle scimmie
            senza cervello, quelli che alla fine in forza
            della massa che hanno creato finiscono per
            identificare tutto il blocco degli utenti
            apple.Intel ha propinato per 6 anni ai suoi clienti una schifezza più cara e più lenta degli Athlon e molto più lenta dei PPC e che per di più scaldava come una stufa, poi quando finalmente hanno sfornato delle CPU desktop decenti, se ne sono venuti fuori con la verità come se nulla fosse, Windows XP ha impiegato anni prima di diventare affidabile, Windows ME ha seppellito nel più fecale e ignominioso dei modi la vecchia generazione di Windows, la grande riscossa del mac deve qualcosina anche agli anni di mediocrità di intel e MS, forse più che al marketing di Jobs.
            Certa gente non la cambi ma se qualcuno predicava
            meno cazzate a suo tempo la visione delle cose
            sarebbe un tantino
            diversa.Se si trovano bene, perché cambiare? Ora intel fa buone CPU e infatti il mac le ha adottate (io comunque sto bene con AMD e di intel ormai non mi fido più), ma sul fronte del sistema operativo i segnali negativi che vengono da Vista non possono certo spingere un macaco al cambiamento, non me la sento proprio di biasimarli, Sicuramente OSX non sarà perfetto, ma è il sistema con cui sono abituati a lavorare con meno problemi, abbandonarlo per un accrocchio che è accettato obtorto collo solo perché preinstallato su molti PC non mi sembra una cosa astuta. Se vuoi arrivare a dire che potrebbero usare Linux, be', io uso una delle distro più facili, ma mi rendo conto che non è ancora pronto per chi vuole un PC ultrafacile (comunque è già diventato più facile di Windows 2000 e pure di XP, in molte cose).
          • Anonimo scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere

            Jobs 'ste cose le diceva ai tempi del Pentium4,
            che a confronto col PowerPC faceva pena, "andare
            il doppio" era un'esagerazione, ma ciò non toglie
            che aveva molta più potenza di calcolo pur con un
            clock di molto più
            lento.
            Ste cose Jobs le diceva anche ai tempi dei Pentium II e troppe volte esagerava nelle semplificazioni contribuendo a creare una visione estremamente distorta della realtà ma cosa non si fa per vendere, basta trovare i polli che ci credono.

            Intel ha propinato per 6 anni ai suoi clienti una
            schifezza più cara e più lenta degli Athlon e
            molto più lenta dei PPC e che per di più scaldava
            come una stufa, poi quando finalmente hanno
            sfornato delle CPU desktop decenti, se ne sono
            venuti fuori con la verità come se nulla fosse,E con ciò ? Hai mai visto intel andare in giro a sparare dati palesemente fasulli pur di vendere ?
            Windows XP ha impiegato anni prima di diventare
            affidabile, Anni... un anno non di più. Con il Sp1 era già messo più che bene.Windows ME ha seppellito nel più
            fecale e ignominioso dei modi la vecchia
            generazione di Windows, Ti devo ricordare macos classic che mancava di "cosette" tipo memoria protetta, multitasking serio e che quando si piantava alla pari di windows ci si affidava a dogmi e scongiuri per farlo ripartire ?la grande riscossa del
            mac deve qualcosina anche agli anni di mediocrità
            di intel e MS, forse più che al marketing di
            Jobs.Come no... il bue che dà del cornuto all'asino. Lì nessuno merita veramente fior di lodi.

            Se si trovano bene, perché cambiare? Ora intel fa
            buone CPU e infatti il mac le ha adottate (io
            comunque sto bene con AMD e di intel ormai non mi
            fido più), ma sul fronte del sistema operativo i
            segnali negativi che vengono da Vista non possono
            certo spingere un macaco al cambiamento, non me
            la sento proprio di biasimarli, Sicuramente OSX
            non sarà perfetto, ma è il sistema con cui sono
            abituati a lavorare con meno problemi,
            abbandonarlo per un accrocchio che è accettato
            obtorto collo solo perché preinstallato su molti
            PC non mi sembra una cosa astuta. Se vuoi
            arrivare a dire che potrebbero usare Linux, be',
            io uso una delle distro più facili, ma mi rendo
            conto che non è ancora pronto per chi vuole un PC
            ultrafacile (comunque è già diventato più facile
            di Windows 2000 e pure di XP, in molte
            cose).Qui si sta parlando di utenti storici e moltissimi sono dei fanatici che non sanno più come spendere i propri soldi. Quella gente lì si troverebbe bene con un bastone piantato in culo se qualcuno li indottrinasse che è quella la nuova moda.Di certo Vista aiuta, ma non dimentichiamoci che altrove è tutto fuorché rose e fiori. Apple potrebbe toccare vette di eccellenza ma si limita a tirare avanti mezzo centimetro rispetto gli altri ed a farselo pagare come fosse anni luce davanti a chiunque.Un utente critico intelligente non può non giungere a queste conclusioni.
          • Categorico scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            Oh, se precisi come hai fatto ora che Apple potrebbe fare di meglio in molti aspetti, sono d'accordo, non per niente ho iniziato il thread proprio a proposito di quelle che reputo mancanze del mac mini facilmente correggibili da Apple, se volesse.Sugli altri aspetti non ho personalmente grandi recriminazioni, dato che uso i mac saltuariamente e il mini era quello che mi interesserebbe per provare ad informatizzare i miei, se risolvessero quelle questioni che ho scritto, ma ovviamente mi rendo conto che chi lo usa spesso ha sicuramente maggiori esigenze.Ma sugli utenti fanatici, be', ce ne sono su tutti i sistemi, c'è chi dice che Vista è un incompreso e chi se ne lamenta un incompetente, per dirne una :-P ...E lasciamo stare i fan acritici del pinguino! :D :p :p (Io sono senz'altro un fan di kubuntu e KDE, ma mi lamento eccome della pesantezza di KDE 3.5.x o del fatto che Gutsy usi ancora una versione esageratamente vecchia di azureus che costringe in molti casi ad applicare a mano una patch non ancora inclusa nei repositories).
          • marotfl scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            - Scritto da: Anonimo
            Però prendi un individuo così, mettilo a suo agio
            con un giocattolo costoso, rincara la dose con
            una massa senza precedenti di boiate (pensa a
            Jobs per anni se l'è tirata che i mac viaggiavano
            al doppio dei pc creando perfino pericolose
            uguaglianze del tipo 1 Risc = 2 Cisc)infatti per anni è stata così... quando l'uguaglianza ha iniziato a dar segni di "inversione", ha avuto il coraggio e la forza di cambiare processori
          • Lulu scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere

            E la sai la cosa più sconcertante? Il cluster di
            marketing a cui appartieni (che ti lascio il
            gusto di scoprire da solo) ti descrive
            perfettamente, sai cosa
            significa?

            Che ti hanno pesato, ti hanno misurato e ti hanno
            incasellato e se qualcuno vuole "venderti"
            qualcosa sa "come
            prenderti"...Io conosco piu' di un utente Apple che ha 1 iMac per casa, 1 MacMini per attaccarlo alla tv, 1 MacBook o MacBookPro per lavoro, 1 Air Port per collegare tutto, 2 se non 3 iPod diversi, e pronti al via per comprarsi l'iPhone quando mai uscira' in Italia....E non scherzo, conosco almeno 3 che hanno tutti questi prodotti....Per curiosita', a che cluster appartengono? Io non capisco molto di queste cose ma penso che quelli della Apple che fanno questi studi di marketing sono veramente bravi perche' come dici te, se vogliono vendergli qualcosa fanno come farlo e lo fanno benissimo.....
          • Anonimo scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            Appartengono al cluster che se non davano tutti quei soldi ad Apple potevano farsi un Cray in casa...
          • FinalCut scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere

            Io conosco piu' di un utente Apple che ha 1 iMac
            per casa, 1 MacMini per attaccarlo alla tv, 1
            MacBook o MacBookPro per lavoro, 1 Air Port per
            collegare tutto, 2 se non 3 iPod diversi, e
            pronti al via per comprarsi l'iPhone quando mai
            uscira' in Italia....E non scherzo, conosco
            almeno 3 che hanno tutti questi
            prodotti....questo vuol solo dire anche essere un geek o un teconofilo che odia Windows :)

            Per curiosita', a che cluster appartengono?
            Io non capisco molto di queste cose ma penso che
            quelli della Apple che fanno questi studi di
            marketing sono veramente bravi perche' come dici
            te, se vogliono vendergli qualcosa fanno come
            farlo e lo fanno
            benissimo.....l'utente Apple rientra in tanti diversi cluster, dal "professionista" allo "studente" (termini da non prendere alla lettera, nel quale non rientrano infatti solo gli studenti)posso dirti che il cluster che il tizio disprezzava tanto rientra in quello dei "delfini" (delfino nel senso di erede al trono di Francia) ed i Mac User (specialmente in Italia) non rientrano in questo clustertarget dei delfini sono Prada, Mercedes, Porche, ecc...(apple)(linux)PS: io ho un Mac Mini a casa + AppleTV + 2 iPod (con la mia compagna) + 1 iPhone ed in azienda ci sono una trentina di computer di cui il 90% sono Mac, ma non sono un delfino ne tanto meno una vittima della moda, uso dal 1984 un Mac perché ci vedo un vantaggio (lavorativo e personale) nel farlo. Tutto il resto è fuffa.PPS: è vero ho anche un Airport Extreme, per il semplice fatto che l'integrazione con l'OS che uso è maggiore e per il fatto che posso attaccare un disco esterno formattato HFS+ a quello piuttosto che al MacMini.PPS: ho provato anche dei dischi di rete autonomi ma hanno la spiacevole condizione di dover essere attaccati ad un cavo eterneth e formattati in NTFS o FAT32 e questo significa una serie di problemi per il Mac (dall'uso dei caratteri speciali nei nomi dei file alla dimensione massima in GB di ogni file) senza contare che non riuscivano a garantire uno streaming di rete senza singhiozzi per la AppleTV
          • marotfl scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            - Scritto da: Lulu
            Io conosco piu' di un utente Apple che ha 1 iMac
            per casa, 1 MacMini per attaccarlo alla tv, 1
            MacBook o MacBookPro per lavoro, 1 Air Port per
            collegare tutto, 2 se non 3 iPod diversi, e
            pronti al via per comprarsi l'iPhone quando mai
            uscira' in Italia....E non scherzo, conosco
            almeno 3 che hanno tutti questi prodotti....la cosa bella è che molta genta ha un fisso, un portatile, un media-center (tutti rigorosamente Windows), uno o più lettori musicali wma-compatibili, e la cosa viene considerata "normale"... se però le stesse cose usano MacOSX, ecco che l'individuo si trasforma in "fanatico"...bah
          • ... scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            la cosa bella è che ho un lavoro e guadagno bene, ma i miei valori sono ben altri...certo se voglio togliermi qualche vizio lo faccio, infatti ho comprato qualche mese fa un palmare da 800 euro, però non vado di certo in giro con vestiti da 2000 euro...
          • FinalCut scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            - Scritto da: ...
            i miei valori sono ben altri...
            non vado di certo in giro con vestiti da 2000
            euro...fai sorridere per il tipo di risposte che fornisci, ma quanti anni hai?ripeto: ti hanno pesato, ti hanno misurato e ti hanno incasellato e se qualcuno vuole "venderti" qualcosa sa "come prenderti"...(apple)(linux)
          • FinalCut scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            - Scritto da: FinalCut
            - Scritto da: ...

            i miei valori sono ben altri...

            non vado di certo in giro con vestiti da 2000

            euro...

            fai sorridere per il tipo di risposte che
            fornisci, ma quanti anni
            hai?

            ripeto: ti hanno pesato, ti hanno misurato e ti
            hanno incasellato e se qualcuno vuole "venderti"
            qualcosa sa "come
            prenderti"...

            (apple)(linux)...nonostante alcuni maldestri e rozzi tentativi come questo:http://www.macitynet.it/macity/aA24745/index.shtmloppure quella pubblicità degli anni 90 dei RayBay (+200.000 Lire di occhiali e lo slogan era: "...I dont have a cell phone!") icona e anti-icona in una botta sola!(linux)(apple)
          • Infatti.. scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            Ciao Final, vado molto OT.... che distribuzione Linux usi?
          • FinalCut scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            - Scritto da: Infatti..
            Ciao Final, vado molto OT.... che distribuzione
            Linux
            usi?Dipende, Debian e Redhat per la maggiore, Ubuntu in minima parte.(linux)(apple)
          • ... scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            ma che dici? aahahhahasei patetico...mi hanno incasellato, come no :)mica sono come te che corro a comprarmi ogni cosa apple che esce per coprire altre mancanzecerto che voi fighetti fate proprio ridere...
          • FinalCut scrive:
            Re: Mac mini e paura di vincere
            - Scritto da: ...
            mica sono come te che corro a comprarmi ogni cosa
            apple che esce per coprire altre mancanzeno, tu le tue le esponi ai quattro venti del forum per pubblico ludibrio...(linux)(apple)
  • davide scrive:
    mio dio
    dire che iTunes è un brutto software, realizzato male, che crasha (?????????), che ci sono spyware (lol) e cha yamipod è molto meglio è da fissati-sfigati-malati-linuxani...anche io uso linux, cosi come mac osx e win...ma sentire cose del genere fa male al cuore...
    • davide scrive:
      Re: mio dio
      - Scritto da: davide
      dire che iTunes è un brutto software, realizzato
      male, che crasha (?????????), che ci sono spyware
      (lol) e cha yamipod è molto meglio è da
      fissati-sfigati-malati-linuxani...
      anche io uso linux, cosi come mac osx e win...ma
      sentire cose del genere fa male al
      cuore...sorry...volevo quotare il tizio che diceva che iTunes non è necessario!mi è scappato il trackpad!:)
      • Sgabbio scrive:
        Re: mio dio
        la cosa brutta è che sotto linux si è costretti ad usare soluzioni terze è ultimamente la apple sta cominciando ad andarle strette queste soluzioni terze.
        • LaNberto scrive:
          Re: mio dio
          - Scritto da: Sgabbio
          la cosa brutta è che sotto linux si è costretti
          ad usare soluzioni terze è ultimamente la apple
          sta cominciando ad andarle strette queste
          soluzioni
          terze.credo che questo non sia italiano, proprio...
        • rotfl scrive:
          Re: mio dio
          - Scritto da: Sgabbio
          la cosa brutta è che sotto linux si è costretti
          ad usare soluzioni terze è ultimamente la apple
          sta cominciando ad andarle strette queste
          soluzioni
          terzeBravo, ma la prossima volta scrivi in italiano, altrimenti non si capisce niente.
  • matteopaga scrive:
    Per me..questi sono i motivi di APPLE!
    Secondo me la crescita di Mac User nel mondo è data anche dalla nascita di windows vista,che ha aperto gli orizzonti a quegli utenti che non vogliono essere presi in giro da microsoft,perche a parer mio è una presa in giro!!IO stesso sto passando a mac..e voglio un macbook,e sto cercando di vendere il mio Acer Aspire,anzi se qualcuno è interessato mi contatti^^questo è il mio parere,non voglio insulti di voi windowsiani,a me windows detto tra noi mi fa skifo!io in sto momento sto scrivendo da LINUX(linux),perche sul serio sono arrivato un punto da non sostenere piu WINDOWS VISTA!avra tutti i vostri pregi ma non mi soddisfa..!ora saltate pure fuori con le critiche verso MaC,fate come volete..(troll3)(troll3)(troll3)^^scusate se ho espresso la mia opinione!!^^se qualcuno è interessato al mio Acer Aspire 5633WLMi mi contatti pure!
    • Anonimo scrive:
      Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
      Secondo me se apple calasse un pochino i prezzi raddoppierebbe in un attimo la diffusione dei suoi mac.Senza offesa, proprio per rimanere in tema acer, ultimamente vedo certe configurazioni che tra processore e scheda video non hanno niente da invidiare ad una workstation per il cad vendute a prezzi che apple riesce a malappena ad offrire un macbook espanso (dotato di chip video degno di un portatile da 500 euro).Se volesse potrebbe ottenere risultati veramente notevoli.
      • matteopaga scrive:
        Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
        si certo,infatti acer è molto buona..io stesso dico che il computer dal quale sto scrivendo sia un OTTIMO pc..ma windows non è il sistema adatto!o cmq non mi trovo a mio agio,certo i prezzi di Apple sono molto alti,un semplice macbook base parte da 1000 euro ma per me sono spesi MOLTO bene!
        • Anonimo scrive:
          Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
          Ma infatti l'unico freno è proprio Vista unito alla paura di non trovare driver per xp (e linux c'è poco da fare non basta, è troppo poco per certe configurazioni, cacchio uno si fa una 8600M GT e deve andare avanti a tux racer ?).
      • marotfl scrive:
        Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
        - Scritto da: Anonimo
        Secondo me se apple calasse un pochino i prezzi
        raddoppierebbe in un attimo la diffusione dei
        suoi mac.per calare i prezzi dovrebbe diminuire la qualità (non parlo solo di "dotazioni") e da utente di lunga data ti assicuro che negli ultimi anni è già calata fin troppo
        • Anonimo scrive:
          Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
          Ho letto qualcosa in giro e francamente non me li spiego dal momento che portatili più economici non soffrono di questi problemi. Forse dare un giro alle sue linee di produzione e mettere a lavorare gente migliore a prezzo inferiore ?
          • alexjenn scrive:
            Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
            Se posso dare un'opinione, vi dico le parole di un mio amico programmatore, che lavora su PC:"Una cosa che trovo particolare nei Mac è la qualità del testo. Voglio dire, in qualsiasi Mac ti qualsiasi tipo e prezzo, quando vedo il display noto che il tutto si vede benissimo, i colori sono meglio contrastati, i dettagli puliti, e il testo molto leggibile e dettagliato. Sembra di leggere testo stampato. Ecco, su nessun PC di qualsiasi tipo e marca ho mai visto una qualità del genere".Questo è solo un esempio per dirvi che, nei Mac, c'è sempre qualcosa in più. Non guardate solo le configurazioni.Per esempio, molti criticano che le schede video siano poco potenti. La verità,a mio parere, è nel mezzo, cioè, mentre sulla carta le schede sono poco potenti, in Mac OS X vengono sfruttate da librerie, quali Core Image, Core Video, e supportati dall'architettura Quartz Extreme, e a questo punto sembra incredibile ciò che riescono a fare queste schede senza il benché minimo sforzo.Vi scrivo da un iMac 17" con scheda video Intel GMA950, cioè una ciofeca di scheda, eppure tutta la grafica è fluida, le animazioni di Front Row, i video QuickTime in Full HD, Exposé, Time Machine (ho appena installato Leopard)...Ci sono Mac con schede più potenti, e addirittura Windows Vista gira più veloce su Mac che non su PC (cercate su google)...Tutto per dire, e questi sono soltanto due esempi (ce se sono a centinaia) che la differenza di prezzo non si ferma nell'estetica.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
            Guarda che quello che vedi è grazie agli ottimi font di osx, ben altra pasta a quella roba che usa da sempre microsoft...Ma nel complesso non dimentichiamoci che stiamo parlando di pc prodotti nelle stesse linee di altre marche
          • FinalCut scrive:
            Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
            - Scritto da: Anonimo
            Guarda che quello che vedi è grazie agli ottimi
            font di osx, ben altra pasta a quella roba che
            usa da sempre
            microsoft...Guarda i che font Truetype sono stati inventati da Apple ed usati da Windows mentre i font OpenType sono stati inventati da Microsoft e usati da Apple, strano vero? :)ha ragione chi sostiene che la differenza stia in Quartz, Core Video, ecc...
            Ma nel complesso non dimentichiamoci che stiamo
            parlando di pc prodotti nelle stesse linee di
            altre
            marcheallora perché non si trovano laptop sottili quando un MacBook se escono tutti dalla stessa linea di produzione?(linux)(apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
            BEH... quando metti una 8600GT devi anche spararci dentro un ventolozzo... poco ma un po' di spazio lo prende...Lo sai invece che girano storie su apple che downclocka i macbookpro per risparmiare proprio sulla dissipazione ?In quella maniera sono tutti bravi a fare il notebook sottile.
          • ricorsivo scrive:
            Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
            - Scritto da: Anonimo
            BEH... quando metti una 8600GT devi anche
            spararci dentro un ventolozzo... poco ma un po'
            di spazio lo prende...Guardacaso il MacBookPro e' più sottille ancora...
            Lo sai invece che girano storie su apple che
            downclocka i macbookpro per risparmiare proprio
            sulla dissipazione ?
            In quella maniera sono tutti bravi a fare il
            notebook sottile.See... e poi c'era la marmotta che incartava la cioccolata...
          • Anonimo scrive:
            Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
            E' pieno di storie sulla X1600 e se ne trovano anche sugli schermi lcd segati a 6bit contro gli 8 originali (i grafici ringraziano)
          • ricorsivo scrive:
            Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
            - Scritto da: Anonimo
            E' pieno di storie sulla X1600 e se ne trovano
            anche sugli schermi lcd segati a 6bit contro gli
            8 originali quindi?
            (i grafici ringraziano)eccerto... come se chi fa il grafico si compra un MacBook... già un grafico serio neanche si compra l'LCD...torna a zappare la terra va... (senza offesa per i contadini)
          • Anonimo scrive:
            Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
            Quindi ? Studia un po' e scoprirai che uno schermo a 6 bit non visualizza oltre 265000 colori, che il problema affligge i macbookpro e che un grafico che mi si muove ha qualche difficoltà a portarsi dietro un crt anche se apple.Adesso che sai ste cose puoi andare te ma non a zappare la terra ignorante
          • ricorsivo scrive:
            Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
            - Scritto da: Anonimo
            Quindi ? Studia un po' e scoprirai che uno
            schermo a 6 bit non visualizza oltre 265000
            colori, quindi? stai mischiando cose che non c'entrano niente i dirscorsi: il discor5so è partito da "...apple che downclocka i macbookpro per risparmiare proprio sulla dissipazione..."
            che il problema affligge i macbookpro e
            che un grafico che mi si muove ha qualche
            difficoltà a portarsi dietro un crt anche se
            apple.un grafico solitamente non si muove, e se si muove, l'oggetto che usa per muoversi non è certo lo strumento primario di lavoro... forse tu non hai la minima idea di cosa sia la "corrispondenza dei colori"
            Adesso che sai ste cose puoi andare te ma non a
            zappare la terra ignoranteMWAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHMWAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHMWAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHzappa... zappa...MWAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHMWAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHMWAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
          • ... scrive:
            Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
            ma cosa dici?l'unica cosa decente che hanno i mac è proprio la qualità del video, osx è uno dei primi sistemi a supportare l'output a 12bit per colore (la prima scheda video a farlo, a 10bit per colore, era la matrox parhelia)per il resto, non è il macbook pro ad essere downclockato, anzi, è l'iMac che monta lo stesso hardware del macbook ed è praticamente un portatile da scrivania (ed è downclockato per farlo scaldare di meno)
          • alexjenn scrive:
            Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
            Qualsiasi benchmark sfata quel mito.Ma voglio dimostrare come tu, sparando a zero sul MacBook Pro, ti sei dato la zappata ai piedi:Vista gira più velocemente su un MacBook Pro che su qualsiasi altro notebook PC:http://www.pcworld.com/article/id,136649-page,3-c,notebooks/article.htmlE il test mette a confronto notebook PC anche più cari del MacBook Pro (tra l'altro, il MacBook Pro del test costa 2949 US$, quindi il display da 17" va a 1920x1080 px di ris.).Quindi, se è vera la tua teoria di "downclock" delle SK video dei MacBook Pro, e poiché i notebook PC vanno al massimo (cioè sono più veloci) dato che non sono downcloccati, ma poi risultano più lenti... le conclusioni a chi è in grado di capire. 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
            Il test non vale perchè basato su sistemi operativi diversi, fare un test con vista è come sparare sulla croce rossa.
          • ricorsivo scrive:
            Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
            - Scritto da: Anonimo
            Il test non vale perchè basato su sistemi
            operativi diversi, ma diversi de che?!?!?!?!?Vista è sempre Vista, anche se lo installi su un MacBook*S*V*E*G*L*I*A***!*!*!*!*!*
            fare un test con vista è come
            sparare sulla croce rossa.un po' come parlare con te
          • ricorsivo scrive:
            Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
            - Scritto da: Anonimo
            Ho letto qualcosa in giro e francamente non me li
            spiego dal momento che portatili più economici
            non soffrono di questi problemi. Forse dare un
            giro alle sue linee di produzione e mettere a
            lavorare gente migliore a prezzo inferiore
            ?portatili più economici non hanno touchpad a due dita, 6 ore di autonomia,peso ridotto, sudden motion sensor, alimentatore magnetico, ecc... Portatili più economici sono più economici per molti altri motivi, e stai tranquillo che i problemi li hanno anche loro, semplicemente sono meno sotto i riflettori
          • alexjenn scrive:
            Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
            hai dimenticato che non sono né in policarbonato né in alluminio, solo comune (e più economico) ABS.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 dicembre 2007 13.14-----------------------------------------------------------
    • Babbo Natale scrive:
      Re: Per me..questi sono i motivi di APPLE!
      - Scritto da: matteopaga
      Secondo me la crescita di Mac User nel mondo è
      data anche dalla nascita di windows vista,che ha
      aperto gli orizzonti a quegli utenti che non
      vogliono essere presi in giro da microsoft,perche
      a parer mio è una presa in
      giro!!
      IO stesso sto passando a mac..e voglio un
      macbook,e sto cercando di vendere il mio Acer
      Aspire,anzi se qualcuno è interessato mi
      contatti^^questo è il mio parere,non voglio
      insulti di voi windowsiani,a me windows detto tra
      noi mi fa skifo!io in sto momento sto scrivendo
      da LINUX(linux),perche sul serio sono arrivato un
      punto da non sostenere piu WINDOWS VISTA!avra
      tutti i vostri pregi ma non mi soddisfa..!ora
      saltate pure fuori con le critiche verso MaC,fate
      come
      volete..

      (troll3)(troll3)(troll3)

      ^^scusate se ho espresso la mia opinione!!^^

      se qualcuno è interessato al mio Acer Aspire
      5633WLMi mi contatti
      pure!Finalmente la gente sta cominciando a capire che l'era di Windows è FINITA PER SEMPRE!E' l'era di Apple e dei Mac.
  • itune suxx scrive:
    itunes NON è necessario
    chi compra un ipod non DEVE utilizzare itunes.mai utilizzato ( se non per fare un upgrade di firmware una volta..)Yamipod è molto meglio.http://www.yamipod.com/main/modules/home/ciao!
    • pippo scrive:
      Re: itunes NON è necessario

      chi compra un ipod non DEVE utilizzare itunes.
      mai utilizzato ( se non per fare un upgrade di
      firmware una
      volta..)

      Yamipod è molto meglio.
      http://www.yamipod.com/main/modules/home/
      Ma per l'utonto tipico è impossibile NON usarlo ;)
      • Marco scrive:
        Re: itunes NON è necessario
        Patetici fino all'osso- Scritto da: pippo

        chi compra un ipod non DEVE utilizzare itunes.

        mai utilizzato ( se non per fare un upgrade di

        firmware una

        volta..)



        Yamipod è molto meglio.

        http://www.yamipod.com/main/modules/home/


        Ma per l'utonto tipico è impossibile NON usarlo ;)
    • domanda scrive:
      Re: itunes NON è necessario
      non per essere polemico, ma cos'avrebbe di tanto meglio rispetto ad iTunes (a parte dare la possibilità di usare l'iPod con Linux)? dagli screenshot non vedo la possibilità di creare playlist, non vedo sincronizzazione di foto/video, non vedo le copertine, e non credo che possa accedere all'iTunes Store o riprodurre gli m4ptra l'altro mi pare che non supporti iPodTouch o iPhone, e non credo neppure che possa sincronizzare contatti e agenda
      • Homo Polemicus scrive:
        Re: itunes NON è necessario
        Non contiene tutto lo spyware che c'è in iTunes.Mi sembra un motivo più che sufficiente, anche rinunciando a molte funzionalità....:-)- Scritto da: domanda
        non per essere polemico, ma cos'avrebbe di tanto
        meglio rispetto ad iTunes (a parte dare la
        possibilità di usare l'iPod con Linux)?

        dagli screenshot non vedo la possibilità di
        creare playlist, non vedo sincronizzazione di
        foto/video, non vedo le copertine, e non credo
        che possa accedere all'iTunes Store o riprodurre
        gli
        m4p
        tra l'altro mi pare che non supporti iPodTouch o
        iPhone, e non credo neppure che possa
        sincronizzare contatti e
        agenda
      • RNiK scrive:
        Re: itunes NON è necessario
        - Scritto da: domanda
        non per essere polemico, ma cos'avrebbe di tanto
        meglio rispetto ad iTunes (a parte dare la
        possibilità di usare l'iPod con Linux)?

        dagli screenshot non vedo la possibilità di
        creare playlist, non vedo sincronizzazione di
        foto/video, non vedo le copertine, e non credo
        che possa accedere all'iTunes Store o riprodurre
        gli
        m4p
        tra l'altro mi pare che non supporti iPodTouch o
        iPhone, e non credo neppure che possa
        sincronizzare contatti e
        agendaE se io NON VOLESSI creare playlist (ma solo caricare la mia musica/foto/video sull'iPod?) .E se io NON VOLESSI sincronizzazione foto e video (ma solo caricare la mia musica/foto/video sull'iPod?) .E se NON ME NE FREGASSE NULLA delle copertine (ma volessi solo caricare la mia musica/foto/video sull'iPod?) .E se io NON VOLESSI accedere all'iTunes Store (ma volessi solo caricare la mia musica/foto/video sull'iPod?) .E se io NON AVESSI l'iPod Touch e/o l'iPhone (ma avessi "solo" l'iPod?) .Personalmente ritengo il software iTunes una schifezza sotto il profilo implementativo (50 MB??!! e poi alzi la mano a chi non è mai andato in crash e/o si è piantato), sotto il profilo di usabilità (ma chi ha disegnato la logica dei menu?? Alex de Large ??) e sotto il profilo estetico .Si capisce che iTunes non mi piace?? O)
        • marotfl scrive:
          Re: itunes NON è necessario
          - Scritto da: RNiK
          E se io NON VOLESSI creare playlist (ma solo
          caricare la mia musica/foto/video
          sull'iPod?) .

          E se io NON VOLESSI sincronizzazione foto e video
          (ma solo caricare la mia musica/foto/video
          sull'iPod?) .

          E se NON ME NE FREGASSE NULLA delle copertine
          (ma volessi solo caricare la mia
          musica/foto/video
          sull'iPod?) .

          E se io NON VOLESSI accedere all'iTunes Store
          (ma volessi solo caricare la mia
          musica/foto/video
          sull'iPod?) .

          E se io NON AVESSI l'iPod Touch e/o l'iPhone
          (ma avessi "solo"
          l'iPod?) .ah beh... allora che ti compri a fare un iPod? comprati un qualunque player... la domanda di "domanda" (ma che razza di nick???) mi pare chiara, ed è altrettanto chiaro che non stai rispondendo
          Personalmente ritengo il software iTunes una
          schifezza sotto il profilo
          implementativo finché si va avanti ad "opinioni personali" non vedo cosa puoi contestare "tecnicamente" o "sotto il profilo implementativo"
          (50 MB??!! e poi alzi la mano
          a chi non è mai andato in crash e/o si è
          piantato),lo uso correntemente su diversi Mac e diversi PC-Win, con una libreria di quasi 10GB e non mi si è mai piantato
          sotto il profilo di usabilità
          (ma chi ha disegnato la logica dei menu??esplica i tuoi dubbi invece di farfagliare
          Si capisce che iTunes non mi piace?? O)peccato che non hai dato una sola ragione valida del perché Yamypod dovrebbe essere meglio
        • anonimo01 scrive:
          Re: itunes NON è necessario


          E se io NON VOLESSI creare playlist (ma solo
          caricare la mia musica/foto/video
          sull'iPod?) .

          E se io NON VOLESSI sincronizzazione foto e video
          (ma solo caricare la mia musica/foto/video
          sull'iPod?) .

          E se NON ME NE FREGASSE NULLA delle copertine
          (ma volessi solo caricare la mia
          musica/foto/video
          sull'iPod?) .

          E se io NON VOLESSI accedere all'iTunes Store
          (ma volessi solo caricare la mia
          musica/foto/video
          sull'iPod?) .

          E se io NON AVESSI l'iPod Touch e/o l'iPhone
          (ma avessi "solo"
          l'iPod?) .che te ne fai di un ipod?per le 4 baggianate che servono a te basta un comunissimo lettore mp3 da supermercato da 10 euro.
          • Abarai Renji scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            che ha anche la radio e va molto meglio!
          • marotfl scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Abarai Renji
            che ha anche la radioche se proprio la vuoi la puoi avere anche sull'iPd
            e va molto meglio!su questo avrei molto da ridire eh... e te lo dico da ex utente creative e sony
          • alexjenn scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            Beh, ho i miei dubbi che sia meglio in generale, e che sia meglio avere anche la radio... Nel mio iPod, per esempio, ho 74 GB utili di spazio, hai voglia a metterci canzoni...La radio italiana, invece, trasmette sempre le stesse 10 canzoni di moda, con tanta pubblicità in mezzo e tanto parlato di dj che, se non dicono parolacce a tutta, gli chiudono il microfono.Se mi compro un lettore mp3 per metterci la MIA musica, anche migliaia di canzoni, allora che me ne faccio della radio?Viceversa, se voglio ascoltare la radio, che me ne faccio di un iPod o di un lettore mp3 qualsiasi?Comprati la radiolina da 9,99 euro e non criticare chi compra l'iPod.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 dicembre 2007 22.58-----------------------------------------------------------
          • Lulu scrive:
            Re: itunes NON è necessario


            E se io NON VOLESSI creare playlist



            E se io NON VOLESSI sincronizzazione foto e
            video

            (

            E se NON ME NE FREGASSE NULLA delle copertine

            E se io NON VOLESSI accedere all'iTunes Store
            che te ne fai di un ipod?
            per le 4 baggianate che servono a te basta un
            comunissimo lettore mp3 da supermercato da 10
            euro.Ma scusa queste cose le fanno praticamente tutti i lettori esistenti al mondo, mica solo l'iPod.....Non e' che creare una playlist o sincronizzare i contenuti sia chissa' quale cosa esotica e complicata.Uno l'iPod lo compra perche' e' piu' bello, e ha un'interfaccia molto piu' comoda di qualunque altro, oltre al fatto che va di moda (per qualcuno e' importante anche questo).Sentire una canzone su un lettore mp3 e' una baggianata da perdente, invece caricare una copertina e' una funzione avanzata da vero fico?Boooo mi sembri un po' troppo aggressivo, ha espresso una sua opizione, rispettala e basta, anche se non sei d'accordo.
          • anonimo01 scrive:
            Re: itunes NON è necessario

            Sentire una canzone su un lettore mp3 e' una
            baggianata da perdente, invece caricare una
            copertina e' una funzione avanzata da vero
            fico?ùper quelo che paghi, si! :D ;)
            Boooo mi sembri un po' troppo aggressivo,lo so :(
            ha
            espresso una sua opizione, rispettala e basta,
            anche se non sei
            d'accordo.mah...due cose:-mi leggi da poco (non posso dire di essere esattamente buono qui dentro :( )-qui dentro ci sono moooooooooooolti più troll di quel che pensiciao, auguri! :)
          • pippo scrive:
            Re: itunes NON è necessario

            Boooo mi sembri un po' troppo aggressivo, ha
            espresso una sua opizione, rispettala e basta,
            anche se non sei
            d'accordo.Fa parte della polizia anti troll :D
        • ruppolo scrive:
          Re: itunes NON è necessario
          - Scritto da: RNiK
          E se io NON VOLESSI accedere all'iTunes Store
          (ma volessi solo caricare la mia
          musica/foto/video
          sull'iPod?) .Quella del Mulo, immagino...
          • Abarai Renji scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            mi scusi ma "rippare" da CD fa tanto strano o devo girare con un lettore cd e un lettore MP3?no perchè gli Mp3 li vende solo Apple... non ci sono altri siti vero?Grazie per la battuta e buon natale anche a te
          • ruppolo scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Abarai Renji
            mi scusi ma "rippare" da CD fa tanto strano o
            devo girare con un lettore cd e un lettore
            MP3?
            no perchè gli Mp3 li vende solo Apple... non ci
            sono altri siti
            vero?
            Grazie per la battuta e buon natale anche a teRippare i CD, si, mi fa tanto strano.E ti spiego subito il perché: se non sei un fissato che vuole il CD a tutti i costi (ed i questo caso i costi sono una costo che va da 2 a 20 volte il costo del CD, a seconda del numero di brani), da oltre 3 anni a questa parte stai comprando musica da iTunes Store.Oppure la stai rubando.Oppure hai smesso 3 anni fa di acquistare musica.Oppure, ultima possibilita', hai appena acquistato un iPod. Ma non è proprio questo il caso di chi dice di non voler usare iTunes...Quindi, si, il "rip", oggi, mi fa strano. Molto strano!Buon natale.
          • FinalCut scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: ruppolo
            Quindi, si, il "rip", oggi, mi fa strano. Molto
            strano!permettimi di non essere d'accordo, sei stato ad un "Midiawuord" di recente (magari il sabato o la domenica pomeriggio)?è pieno di gente che si compra e porta a casa il suo bel CD/DVD nuovi di pacca!Nel mio giro di amici/parenti sono "io" quello "strano" che compra la musica da internet...(linux)(apple)
          • marotfl scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: FinalCut
            [...] sei stato ad
            un "Midiawuord" di recente (magari il sabato o la
            domenica pomeriggio)?

            è pieno di gente che si compra e porta a casa il
            suo bel CD/DVD nuovi di pacca!motivo in più pwer credere che la mossa vincente per AppleTV sia l'aggiunta di un lettore ottico, non di altri codec
          • ruppolo scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: FinalCut
            è pieno di gente che si compra e porta a casa il
            suo bel CD/DVD nuovi di
            pacca!Se cerchi in rete articoli riguardo il declino del mercato dei CD, ne trovi a bizzeffe. Parlo di fatturato, non di moda...Il CD tiene ancora come regalo e per chi non ha un computer.Chi ha un computer e compra CD... farebbe bene a riportare il computer dove lo ha comprato: non è per lui.
          • Putin scrive:
            Re: itunes NON è necessario

            brani), da oltre 3 anni a questa parte stai
            comprando musica da iTunes
            Store.
            Oppure la stai rubando.
            Oppure hai smesso 3 anni fa di acquistare musica.

            Oppure, ultima possibilita', hai appena
            acquistato un iPod. Ma non è proprio questo il
            caso di chi dice di non voler usare
            iTunes...In realta' esiste anche una quinta via.....i music store russi, per i quali non parlerei proprio di illegalita', anche se certo non sono riconosciuti delle SIAE ed equivalenti occidentali.....Ma in russia sono legali, i server stanno in russia, e fintanto che dura credo che non ci sia niente di ancora illegale per la legge italiana. O almeno spero. :p
          • Abarai Renji scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            no no ma solo jobs vende gli mp3. No no solo apple ha uno store online!no no, loro sono fighi....dai torna nella mela!
          • marotfl scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Abarai Renji
            no no ma solo jobs vende gli mp3. veramente vende AAC, non MP3
            No no solo apple ha uno store online!non c wel'ha solo apple,. ma Apple ha il più grosso, quello fatot meglio, ed è stata la prima a lanciarlo
            no no, loro sono fighi....si...
            dai torna nella mela!è inutile che fai il sarcastico per evitare di argomentare
          • Abarai Renji scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            argomento dicendo che si rippano i cd e te non ci credi!allora di che parliamo?Argomento che si vendono anche su altri store gli MP3 e te esci che "ma lui è stato il primo..."Argomenterei ma te hai i praocchi e allora rimani nella tua convinzione che gli mp3 o li prendi da Itunes o sei un pirata.
          • marotfl scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Abarai Renji
            argomento dicendo che si rippano i cdnon nel post al quale ho trisposto
            e te non ci credi!e dove avrei scritto una cosa del genere? io ho una libreria da 10GB, di cui il 90% viene dai miei 300CD ripapti
            allora di che parliamo?
            Argomento che si vendono anche su altri store gli
            MP3 e te esci che "ma lui è stato il
            primo..."ti ho già risposto in merito, se vuoi far finta di non capire continua pure la discussione da solo
            Argomenterei ma te hai i praocchi e allora rimani
            nella tua convinzione che gli mp3 o li prendi da
            Itunes o sei un pirata.see... buonanotte...
          • pippo scrive:
            Re: itunes NON è necessario


            No no solo apple ha uno store online!

            non c wel'ha solo apple,. ma Apple ha il più
            grosso, quello fatot meglio, ed è stata la prima
            a
            lanciarloAh, apple ha quello più grosso :D
          • marotfl scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Putin

            brani), da oltre 3 anni a questa parte stai

            comprando musica da iTunes

            Store.


            Oppure la stai rubando.


            Oppure hai smesso 3 anni fa di acquistare
            musica.



            Oppure, ultima possibilita', hai appena

            acquistato un iPod. Ma non è proprio questo il

            caso di chi dice di non voler usare

            iTunes...

            In realta' esiste anche una quinta via.....i
            music store russi, per i quali non parlerei
            proprio di illegalita', anche se certo non sono
            riconosciuti delle SIAE ed equivalenti
            occidentali.....Ma in russia sono legali, i
            server stanno in russia, e fintanto che dura
            credo che non ci sia niente di ancora illegale
            per la legge italiana. O almeno spero.
            :pera esplicitamente riportato che l'acquirente era responsabile dell'acquisto in relazione alle leggi dello stato in cui risiedeva. Detto in parole povere: in Russia non gliene frega niente a nessuno, però poi son caxxi tuoi
          • Putin scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: marotfl
            - Scritto da: Putin


            brani), da oltre 3 anni a questa parte stai


            comprando musica da iTunes


            Store.




            Oppure la stai rubando.




            Oppure hai smesso 3 anni fa di acquistare

            musica.





            Oppure, ultima possibilita', hai appena


            acquistato un iPod. Ma non è proprio questo il


            caso di chi dice di non voler usare


            iTunes...



            In realta' esiste anche una quinta via.....i

            music store russi, per i quali non parlerei

            proprio di illegalita', anche se certo non sono

            riconosciuti delle SIAE ed equivalenti

            occidentali.....Ma in russia sono legali, i

            server stanno in russia, e fintanto che dura

            credo che non ci sia niente di ancora illegale

            per la legge italiana. O almeno spero.

            :p

            era esplicitamente riportato che l'acquirente era
            responsabile dell'acquisto in relazione alle
            leggi dello stato in cui risiedeva. Detto in
            parole povere: in Russia non gliene frega niente
            a nessuno, però poi son caxxi
            tuoiSi si infatti. E' appunto quello che dico, i caxxi miei, nel senso che credo che se mai ti dovessero fare una causa per aver comprato da tali negozi oggi in Italia, credo che la vinceresti avegolmente, perche' la legge e' molto confusa a riguardo....a differenza del p2p dove magari ti possono rompere molto di piu' le scatole.
          • marotfl scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Putin

            era esplicitamente riportato che l'acquirente
            era

            responsabile dell'acquisto in relazione alle

            leggi dello stato in cui risiedeva. Detto in

            parole povere: in Russia non gliene frega niente

            a nessuno, però poi son caxxi

            tuoi
            Si si infatti. E' appunto quello che dico, i
            caxxi miei, nel senso che credo che se mai ti
            dovessero fare una causa per aver comprato da
            tali negozi oggi in Italia, credo che la
            vinceresti avegolmente, perche' la legge e' molto
            confusa a riguardo...ma proprio per niente... tu saresti tenuto a corrispondere i diritti d'autore a chi di dovere, visto che il sito russo non l'ha fatto, quindi siccome dubito che tu l'abbia fatto, sei palesemente in torto. se poi vogliamo dire che nessuno verrà a farti causa è un altro discorso, fatto sta che sei doppiamente pollo, perché hai pagato per avere qualcosa di illegale che potevi avere gratis via p2p (personalmente preferisco spendere di più essere in regola)a differenza del p2p dove
            magari ti possono rompere molto di piu' le
            scatole.
          • Putin scrive:
            Re: itunes NON è necessario

            ma proprio per niente... tu saresti tenuto a
            corrispondere i diritti d'autore a chi di dovere,
            visto che il sito russo non l'ha fatto, quindi
            siccome dubito che tu l'abbia fatto, sei
            palesemente in torto. se poi vogliamo dire cheGuarda un conto e' la logica che piu' o meno uno ha in testa, e sarebbe giusto come dici te.Ma la legge e' un'altra cosa, per fortuna ;)!!!E per la legge italiana nessuno potra' mai farmi niente se acquisto canzoni dal sito russo, e quando dico niente intendo proprio niente.Invece col p2p e' completamente diverso, perche' la legge punisce chi "diffonde" materiale non chi scarica. Leggiti bene la legge, il problema e' che quando usi software p2p quando scarichi contemporaneamente metti in condivisione, il che vuol dire diffondere. Se te scaricassi senza mettere in condivisione nessuno ti potrebbe fare niente.
            nessuno verrà a farti causa è un altro discorso,No no e' proprio questo il discorso....e lo conosco bene perche' ho un caro amico che ha subito una perquisizione con sequestro del pc per aver diffuso materiale protetto da diritti d'autore. La polizia postale aveva le prove che lui "condivideva" materiale, non scaricava.
            fatto sta che sei doppiamente pollo, perché hai
            pagato per avere qualcosa di illegale che potevi
            avere gratis via p2p (personalmente preferisco
            spendere di più essere in
            regola)E' no pollo proprio no, c'e' una grando differenza col p2p...certo forse gioco un po' sporco barcamenandomi su dei cavilli legali,ma per la legge italiana sto in regola.
          • marotfl scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Putin
            Guarda un conto e' la logica che piu' o meno uno
            ha in testa, e sarebbe giusto come dici
            te.
            Ma la legge e' un'altra cosa, per fortuna ;)!!!
            E per la legge italiana nessuno potra' mai farmi
            niente se acquisto canzoni dal sito russo, e
            quando dico niente intendo proprio niente.per il fatto di comprare sicuramente no... per il fatto di usufruirne senza pagare i diritti, quello si
          • ruppolo scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Putin
            In realta' esiste anche una quinta via.....i
            music store russi, per i quali non parlerei
            proprio di illegalita', anche se certo non sono
            riconosciuti delle SIAE ed equivalenti
            occidentali.....Ma in russia sono legali, i
            server stanno in russia, e fintanto che dura
            credo che non ci sia niente di ancora illegale
            per la legge italiana. O almeno
            spero.
            :pInutile nascondersi dietro un dito. Ci piacerebbe, che la musica dei siti russi fosse legale. Ma di fatto non lo e'. Se un domani devi dimostrare che quel CD masterizzato che ti hanno trovato in macchina è regolare, sei... fregato. Come minimo, evasione IVA.Comunque, visto che la gente che si fa scrupoli è poca, come mai iTunes Store ha successo? Te lo dico io perché: Perché è FACILE, BELLO e COMOD acquistare lì. E' estremamente funzionale: nessun sito internet potrà mai arrivare a quel livello di fruibilità.
          • Services Pack scrive:
            Re: itunes NON è necessario

            brani), da oltre 3 anni a questa parte stai
            comprando musica da iTunes
            Store.
            Oppure la stai rubando.
            Oppure hai smesso 3 anni fa di acquistare musica.
            Io non andrei fiero di questa situazione comunque, hai esattamente descritto quello che e' il monopolio di iTunes sul mercato della musica online.iPod e' un monopolio effettivo conquistato sul mercato ed e' giustissimo, ma iTunes Music Store e' un monopolio imposto dalla Apple abusando della propria posizione dominante nel mercati dei lettori mp3 (iPod)....del monopolio di iTunes sulla musica online si parla sempre molto poco, ma e' vero, effettivo, opprimente come tutti i monopoli.Se il mercato fosse libero, io utente dovrei poter comprare musica online per il mio iPod anche su altri negozi....ma come dici te ora come ora e' impossibile.Sapevo che la UE si era mossa a riguardo, ma poi non so piu' come sono adate avanti le cose.
          • beppe a scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            oddio sta cosa del monopolio dello store non vi entra proprio in testa, è la millesima volta che leggo sta robala musica da mettere sull'ipod la puoi comprare dove ti pare. rippi i cd, ci sbatti gli mp3 comprati su altri store, ci metti dentro la roba che scarichi dal mulo. se poi uno store decise di usare un formato strano come wma, il presunto monopolio di itunes store non esiste
          • FinalCut scrive:
            Re: itunes NON è necessario

            Paperino Music Store in queste condizioni dice,
            forse non mi conviene
            aprire....

            a meno che non si chiama Amazon che per adesso e
            solo in America vende mp3 senza
            DRM.da qui si evince cosa?Monopolio Microsoft = buonoMonopolio Apple = cattivoquindi visto il "monopolio cattivo" se ne deduce che per " colpa " di Apple le mayor hanno " dovuto " iniziare a vendere mp3 senza DRM ?quindi? W Apple!(linux)(apple)
          • Services Pack scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: FinalCut

            Paperino Music Store in queste condizioni dice,

            forse non mi conviene

            aprire....



            a meno che non si chiama Amazon che per adesso e

            solo in America vende mp3 senza

            DRM.

            da qui si evince cosa?

            Monopolio Microsoft = buono
            Monopolio Apple = cattivo
            Microsoft????Ma quando se ne e' parlato....che post hai letto????Si evince da cosa poi...ma che stai dicendo?????
            quindi visto il "monopolio cattivo" se ne
            deduce che per " colpa " di Apple le mayor
            hanno " dovuto " iniziare a vendere mp3
            senza
            DRM ?

            quindi? W Apple!

            (linux)(apple)Certo anche grazie a Mussolini i treni arrivavano in orario, allora W a Mussolini!!!!!!...No grazie ma non esistono monopoli buoni, sono tutti cattivi.Solo la concorrenza garantisce liberta'
          • FinalCut scrive:
            Re: itunes NON è necessario


            Monopolio Microsoft = buono

            Monopolio Apple = cattivo


            Microsoft????
            Ma quando se ne e' parlato....che post hai
            letto????se parli di DRM giocoforza devi parlare di M$

            W Apple

            Certo anche grazie a Mussolini i treni arrivavano
            in orario, allora W a
            Mussolini!!!!!!
            ...No grazie ma non esistono monopoli buoni, sono
            tutti
            cattivi.
            Solo la concorrenza garantisce liberta'La libertà di PlayForSure che non gira su Apple o Linux?
          • Services Pack scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: FinalCut


            Monopolio Microsoft = buono


            Monopolio Apple = cattivo




            Microsoft????

            Ma quando se ne e' parlato....che post hai

            letto????

            se parli di DRM giocoforza devi parlare di M$AH si?Strano io parlavo dei DRM di Apple...Sai quelli che usa per le canzoni che vende su iTunes Music Store e si ascoltano sugli iPod.....Perche' vuoi parlare di Microsoft?




            W Apple



            Certo anche grazie a Mussolini i treni
            arrivavano

            in orario, allora W a

            Mussolini!!!!!!

            ...No grazie ma non esistono monopoli buoni,
            sono

            tutti

            cattivi.

            Solo la concorrenza garantisce liberta'

            La libertà di PlayForSure che non gira su Apple o
            Linux?Liberta' (in questo campo chiaramente) significa che iTunes e iTunes Music Store dovrebbero essere 2 programmi separati, perche' mettere il Music Store dentro il programma di gestione del dispositivo che detiene l'80% del mercato e' ESATTAMENTE LA STESSA COSA di mettere Internet Explorer dentro Windows e uccidere Netscape, o Windows Media Player e uccidere Real Player o chissa' chi altro.E' esattamente la stessa schifezza, la stessa ingiustizia ed e' inaccettabile a qualunque livello.
          • ricorsivo scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Services Pack
            - Scritto da: FinalCut



            Monopolio Microsoft = buono



            Monopolio Apple = cattivo






            Microsoft????


            Ma quando se ne e' parlato....che post hai


            letto????



            se parli di DRM giocoforza devi parlare di M$
            AH si?
            Strano io parlavo dei DRM di Apple...Sai quelli
            che usa per le canzoni che vende su iTunes Music
            Storequelli voluto dalle major? (ad eccezione di EMI, che vende senza DRM)
            e si ascoltano sugli iPod... o su Computer, o su qualsiasi lettore di CD, previa masterizzazione
            ..Perche' vuoi
            parlare di
            Microsoft?








            W Apple





            Certo anche grazie a Mussolini i treni

            arrivavano


            in orario, allora W a


            Mussolini!!!!!!


            ...No grazie ma non esistono monopoli buoni,

            sono


            tutti


            cattivi.


            Solo la concorrenza garantisce liberta'



            La libertà di PlayForSure che non gira su Apple
            o

            Linux?

            Liberta' (in questo campo chiaramente) significa
            che iTunes e iTunes Music Store dovrebbero essere
            2 programmi separatiiTunes Store (senza Music) non e' un programma
            , perche' mettere il Music
            Store dentro il programma di gestione del
            dispositivoiTunes non e' il programma di gestione dell'iPod... fa "anche" quello
            che detiene l'80% del mercato e'
            ESATTAMENTE LA STESSA COSA di mettere Internet
            Explorer dentro Windows e uccidere Netscapenon diciamo cavolate per favore...
            , o
            Windows Media Player e uccidere Real Player o
            chissa' chi
            altro.
            E' esattamente la stessa schifezza, la stessa
            ingiustizia ed e' inaccettabile a qualunque
            livello.
          • Services Pack scrive:
            Re: itunes NON è necessario


            Liberta' (in questo campo chiaramente) significa

            che iTunes e iTunes Music Store dovrebbero
            essere

            2 programmi separati

            iTunes Store (senza Music) non e' un programmaNo no, non e' un programma, e' un salume!!!!!A te non "sembra" un programma perche' e' integrato con iTunes, ma lo sarebbe se fosse separato, cosi' come lo sono tutti gli altri Music Store che esistono al mondo


            , perche' mettere il Music

            Store dentro il programma di gestione del

            dispositivo

            iTunes non e' il programma di gestione
            dell'iPod... fa "anche"
            quelloAllora lo ripeto piu' lentamente cosi' che tu posso riuscire a capire:Compro l'iPod perche' e' fico!!!!Per usare l'iPod DEVO (a meno di qualche software esotico) usare iTunes, che e' il software per GESTIRE il mio iPod.Dentro iTunes mi trovo preinstallato un negozio online iTune Store......ergo non c'e' concorrenza!!!!E' facile da capire, primo non c'e' perche' il DRM della Apple e' privato e solo lei puo' vendere canzoni protette compatibili con l'iPod, secondo, anche se vendessi canzoni senza DRM come fa Amazon SOLO negli USA, c'e' comunque un abuso di posizione dominante dato dal fatto che essendoci un Music Store integrato su iTunes, la pigrizia dell'utente porta a usare quello, mentre usare quello di Amazon comporta 3 passaggi ulteriori:Informazione, devo conoscere che esisteCuriosita', devo voler provare questo nuovo negozioInstallazione, devo andare sul sito, scaricare il programma e installarlo.Tutto questo rispetto alla soluzione preinstallata fa si' che il mercato viene CANNIBALIZZATO da 1 SOLO attore, che abusa della propria posizione per impedire che nascano prodotti concorrenti.....Per non parlare anche dei nuovi iPod dotati di wifi...Non e' difficile...Ci sono prodotti concorrenti? NOLa canzone che compri su iTunes sarebbe diverse se comprata su un altro negozio??? NOTi sei mai chiesto perche'?


            che detiene l'80% del mercato e'

            ESATTAMENTE LA STESSA COSA di mettere Internet

            Explorer dentro Windows e uccidere Netscape

            non diciamo cavolate per favore...Ah ottima argomentazione, mi hai convinto!!!!Cmq questo e' un forum, serve a scambiarsi opinioni, a me interessa la tua, pero' dimmela, altrimenti che dialettica c'e' scusa.
          • FinalCut scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            Secondo me potresti avere tutte le ragioni del mondo, ma valuta che spesso si dice che il lock-in è dato dal fatto che acquistando da iTunes poi sei obbligato a comprare un iPod questo è falso per due ragioni:1) iTunes è stato il primo ed unico store che ti permetteva di eliminare il DRM in maniera legale attraverso una semplice masterizzazione su CD2) La gente PRIMA compra iPod ed eventualmente poi compra su iTunes.detto questo, se gli mp3 drm-free di Amazon costano di meno a pari qualità le gente comprerà quelli (siamo polli, ma fino ad un certo punto) mentre la storia di Explorer e Netscape non regge perché in quel caso era *GRATIS* contro un *costo di LICENZA* di Netscape o al massimo GRATIS contro GRATIS...a casa mia:GRATIS vs GRATISè diverso da 99 cents DRM (free e non) vs 89 cents DRM-freema anche dandoti ragione (quella che si da ai bambini) rimane comunque il fatto che alle mayor piace il monopolio Microsoft di PlayForSure e NON PIACE quello di Apple e tutto questo parlare è dovuto proprio a questo, perché fino ad oggi (e ti sfido a provare il contrario) Apple ha portato vantaggi (definiti troppi) ai consumatori ed un'apertura del mercato (DRM free) che ai tempi di "Palladium" era ritenuta impensabile.Prova a contare quanti store tutti blindatissimi con DRM Microsoft sono nati e morti in questi ultimi anni, a partire da MTV per finire a Napster... se solo uno di questi store avesse preso le quote di mercato di iTunes oggi Mac OS e Linux sarebbero a rischio ESTINZIONE perché un computer che non è in grado di leggere musica e video non serve a nulla ad un ragazzino che frequenta un college... questo IMHO, ma se è vero che ti interessa la mia opinione prima di rispondermi leggiti questo:http://www.roughlydrafted.com/RD/RDM.Tech.Q1.07/2A351C60-A4E5-4764-A083-FF8610E66A46.htmlin special modo dal paragrafo " Why Apple Doesn't Care About DRM " If the labels allowed Apple to sell music without DRM, the iPod and iTunes Store could only become more popular. Even if download sales crashed because of rampant piracy, the only real loss would be the labels, who take the vast majority of revenues from download sales. If sales went up, Apple would do even better.Apple isnt a fan of DRM because as long as it is accepted, the potential exists for the Mac, iPod, iTunes, and QuickTime to be shut out of the market by an industry ready to drink Bill Gates Palladium FlavorAid. e se ti avanza tempo leggiti questo:http://www.roughlydrafted.com/RD/RDM.Tech.Q1.07/1C726ADF-0ED1-42D0-93D9-4FA4E698E94A.html(linux)(apple)
          • Services Pack scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: FinalCut
            Secondo me potresti avere tutte le ragioni del
            mondo, ma valuta che spesso si dice che il
            lock-in è dato dal fatto che acquistando da
            iTunes poi sei obbligato a comprare un iPodNo il problema e' l'opposto....che ha un iPod compra solo su iTunes, e' questo che e' sbagliato!!!
            2) La gente PRIMA compra iPod ed eventualmente
            poi compra su
            iTunes.Appunto!!!
            detto questo, se gli mp3 drm-free di Amazon
            costano di meno a pari qualità le gente comprerà
            quelli (siamo polli, ma fino ad un certo punto)
            mentre la storia di Explorer e Netscape non regge
            perché in quel caso era *GRATIS* contro un *costo
            di LICENZA* di Netscape o al massimo GRATIS
            contro
            GRATIS...

            a casa mia:

            GRATIS vs GRATIS

            è diverso da

            99 cents DRM (free e non) vs 89 cents DRM-freeE 99 cents DRM (free e non) vs 99 cents DRM (free e non)??? Non possono esistere 2 negozi con la stessa offerta?Chi vince??Mettili tutti e 2 contemporaneamente dentro o fuori iTunes, e vediamo chi e' piu' bravo, mettine 1 dentro e 1 fuori, e c'e' poco da vedere.....
            ma anche dandoti ragione (quella che si da ai
            bambini) rimane comunque il fatto che alle mayor
            piace il monopolio Microsoft di PlayForSure Ma quale e' questo monopolio scusa, fammi capire. Come fanno a esistere 2 monopoli diversi sullo stesso mercato?Che quota di mercato hanno le canzoni PlayForSure? Quelle Apple 90%.....il massimo e' 100, fai un po' te.
            e NON
            PIACE quello di Apple e tutto questo parlare è
            dovuto proprio a questo, perché fino ad oggi (e
            ti sfido a provare il contrario) Apple ha portato
            vantaggi (definiti troppi) ai consumatori ed
            un'apertura del mercato (DRM free) che ai tempi
            di "Palladium" era ritenuta
            impensabile.

            Prova a contare quanti store tutti blindatissimi
            con DRM Microsoft sono nati e morti in questi
            ultimi anni, a partire da MTV per finire a
            Napster... se solo uno di questi store avesse
            preso le quote di mercato di iTunes oggi Mac OS e
            Linux sarebbero a rischio ESTINZIONE perché unE invece adesso sono a rischio estinzione i negozi online che non sono iTunes.Ora ho capito che a te non interessa, ma magari ad altra gente si'....tutti i mercati anche quelli piu' piccolo sono importanti e vanno salvaguardati.
            computer che non è in grado di leggere musica e
            video non serve a nulla ad un ragazzino che
            frequenta un
            college... No No No, il mercato lo fanno i player mp3, non i negozi online.1 Canzone e' esattamente la stessa sia con i DRM Apple che con i DRM Microsoft, ma tu conosci qualcuno che sceglie il lettore mp3 in base a quali DRM ci sono??????Il mercato ha detto iPod e non c'e' niente da dire,perfetto, per questo ORA essendoci questo squilibrio iTunes Store deve cambiare per permettere ad altri di vendere musica per gli iPod....ma perche' e' cosi' difficile da capire.
            questo IMHO, ma se è vero che ti interessa la
            mia opinione prima di rispondermi leggiti
            questo:

            http://www.roughlydrafted.com/RD/RDM.Tech.Q1.07/2A

            in special modo dal paragrafo " Why Apple
            Doesn't Care About
            DRM "

            If the labels allowed Apple to sell music
            without DRM, the iPod and iTunes Store could only
            become more popular. Ancora piu' popolari del 90% del mercato....guarda che 100 e' il massimo eh.....
            Even if download sales
            crashed because of rampant piracy, the only real
            loss would be the labels, who take the vast
            majority of revenues from download sales. If
            sales went up, Apple would do even
            better.

            Apple isnt a fan of DRM because as long as it is
            accepted, the potential exists for the Mac, iPod,
            iTunes, and QuickTime to be shut out of the
            market by an industry ready to drink Bill Gates
            Palladium
            FlavorAid.

            e se ti avanza tempo leggiti questo:

            http://www.roughlydrafted.com/RD/RDM.Tech.Q1.07/1C

            (linux)(apple)Io capisco che ti piace questa lotta tra i buoni (Apple) e i cattivi (MS)...ok ma sforzati di capire che a me non me ne importa niente, il discorso mio e' diverso!!!!Io non sto neanche parlando di DRM si, DRM no....non e' questo. Apple detiene il 90% del mercato della musica online. E' stata bravissima ok, ma 90% e' un monopolio a tutti gli effetti, ed in queste condizioni non sara' possibile per nessuno entrare in questo mercato. E questa di solito e' una posizione che va cambiata, per il bene del mercato e dei consumatori.Se te invece reputi con siccome si chiama Apple e' un bene che abbia il monopolio ok, e' una tua opinione dillo chiaramente e finiamola qui.
          • FinalCut scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Services Pack
            No il problema e' l'opposto....che ha un iPod
            compra solo su iTunes, e' questo che e'
            sbagliato!!!questo lo dici solo tu in questo forum, l'accusa contro Apple che rimbalza sul Web da qualche mese a questa parte è esattamente l'inverso
            E 99 cents DRM (free e non) vs 99 cents DRM
            (free e non)??? Non possono esistere 2 negozi con
            la stessa
            offerta?
            Chi vince??se hanno pari valore in pari condizioni vince quello che ti stà più simpatico (x feeling, brand, appeal, moda), è una regola elementare quando studi marketing
            Mettili tutti e 2 contemporaneamente dentro o
            fuori iTunes, e vediamo chi e' piu' bravo,
            mettine 1 dentro e 1 fuori, e c'e' poco da
            vedere.....gli store fuori da iTunes sono sempre esistiti, da prima che iTunes introducesse il suo (ed erano tutti rigorosamente con DRM M$)

            ma anche dandoti ragione (quella che si da ai

            bambini) rimane comunque il fatto che alle mayor

            piace il monopolio Microsoft di PlayForSure

            Ma quale e' questo monopolio scusa, fammi capire.
            Come fanno a esistere 2 monopoli diversi sullo
            stesso
            mercato?intendevo dire (credevo fosse chiaro) che alle Mayor piace l'idea d'instaurare un monopolio basato su DRM M$ per le ragioni che poi ti ho esposto più in la

            Prova a contare quanti store tutti blindatissimi

            con DRM Microsoft sono nati e morti in questi

            ultimi anni, a partire da MTV per finire a

            Napster... se solo uno di questi store avesse

            preso le quote di mercato di iTunes oggi Mac OS
            e

            Linux sarebbero a rischio ESTINZIONE perché un

            E invece adesso sono a rischio estinzione i
            negozi online che non sono
            iTunes.
            Ora ho capito che a te non interessa, ma magari
            ad altra gente si'....tutti i mercati anche
            quelli piu' piccolo sono importanti e vanno
            salvaguardati.aspetta, intendi dire che se qualcuno sputa su Mac e Linux è tutto ok per te e se qualcuno sputa su Napster invece è sbagliato?Non vedo poi perché sono a rischio estinzione, al contrario AMAZON ha aperto da poco e sta vendendo con i suoi mp3 senza DRM ...quindi di quale rischio estinzione parli? ah! si! intendi quello della formula "ad abbonamento" che per ascoltare la tua musica ti costringe ha pagare vita natural durante ...

            computer che non è in grado di leggere musica e

            video non serve a nulla ad un ragazzino che

            frequenta un

            college...
            No No No, il mercato lo fanno i player mp3, non i
            negozi
            online.e credimi, di player mp3 ne sono sempre esistiti prima di iPod e se si sono fatti fregare in quel modo significa che meritavano di estinguersi...i player ed i DRM tirano in ballo anche le piattaforme su PC (Mac, Win, Linux)
            ma tu conosci
            qualcuno che sceglie il lettore mp3 in base a
            quali DRM ci sono?????? no, appunto secondo me la storia del monopolio è tutta una bufala
            Il mercato ha detto iPod e non c'e' niente da
            dire,perfetto, per questo ORA essendoci questo
            squilibrio iTunes Store deve cambiare per
            permettere ad altri di vendere musica per gli
            iPod....ma perche' e' cosi' difficile da
            capire. perché lo puoi già fare, basta vendere musica SENZA DRM!!!! esattamente come fa AMZON!!!
            E' stata bravissima ok, ma 90% e' un
            monopolio a tutti gli effetti, ed in queste
            condizioni non sara' possibile per nessuno
            entrare in questo mercato. E questa di solito e'
            una posizione che va cambiata, per il bene del
            mercato e dei
            consumatori.
            Se te invece reputi con siccome si chiama Apple
            e' un bene che abbia il monopolio ok, e' una tua
            opinione dillo chiaramente e finiamola
            qui.io inizio a reputare che tu lavori per una etichetta musicale o per qualche azienda che vuole creare il suo store di musica online, nessun consumatore può guardare con favore la vendita di musica con DRM...(linux)(apple)
          • Services Pack scrive:
            Re: itunes NON è necessario

            questo lo dici solo tu in questo forum, l'accusa
            contro Apple che rimbalza sul Web da qualche mese
            a questa parte è esattamente
            l'inverso Ok scusa ma leggo solo questo, cmq e' un'idea mia non mi sono fatto influenzare da altri forum...

            E 99 cents DRM (free e non) vs 99 cents DRM

            (free e non)??? Non possono esistere 2 negozi
            con

            la stessa

            offerta?

            Chi vince??

            se hanno pari valore in pari condizioni vince
            quello che ti stà più simpatico (x feeling,
            brand, appeal, moda), è una regola elementare
            quando studi marketing
            Eh beato te, troppo facile.Vallo a raccontare alla Netscape allora.....Oppure spiegami come mai la UE ha GIUSTAMENTE imposto alla MS di vendere Windows senza il Media Player. Secondo te era il piu' usato perche' + simpatico, o perche' sfruttava la pigrizia degli utenti che avendolo davanti non andavano a cercarsene un altro?


            Mettili tutti e 2 contemporaneamente dentro o

            fuori iTunes, e vediamo chi e' piu' bravo,

            mettine 1 dentro e 1 fuori, e c'e' poco da

            vedere.....

            gli store fuori da iTunes sono sempre esistiti,
            da prima che iTunes introducesse il suo (ed erano
            tutti rigorosamente con DRM
            M$)
            Non mi interessa il passato ma il futuro.....Pensavo questo fosse chiaro!!!!Ti chiedo su iTunes avesse Amazon Music Store come negozio di default, secondo te chi avrebbe il 90% del mercato????

            E invece adesso sono a rischio estinzione i

            negozi online che non sono

            iTunes.

            Ora ho capito che a te non interessa, ma magari

            ad altra gente si'....tutti i mercati anche

            quelli piu' piccolo sono importanti e vanno

            salvaguardati.

            aspetta, intendi dire che se qualcuno sputa su
            Mac e Linux è tutto ok per te e se qualcuno sputa
            su Napster invece è
            sbagliato?
            No no anzi ho detto che tutti vanno salvaguardati. 5 anni fa era una cosa, oggi e' il contrario, tutto qui!
            Non vedo poi perché sono a rischio estinzione, al
            contrario AMAZON ha aperto da poco e sta
            vendendo con i suoi mp3 senza
            DRM ...
            Si e sai quanto mercato ha conquistato?Il fatto che uno apre non vuol dire che riesce a sopravvivere. Aspettiamo 12 mesi e vediamo che e' successo?


            no, appunto secondo me la storia del monopolio
            è tutta una
            bufala Vabbe' allora dici che non credi che Apple detenga il 90% del mercato della musica online....senno' non capisco che cosa e' la bufala

            Il mercato ha detto iPod e non c'e' niente da

            dire,perfetto, per questo ORA essendoci questo

            squilibrio iTunes Store deve cambiare per

            permettere ad altri di vendere musica per gli

            iPod....ma perche' e' cosi' difficile da

            capire.

            perché lo puoi già fare, basta vendere musica
            SENZA DRM!!!! esattamente come fa
            AMZON!!!Lo fai ma a che prezzo???Riesci ad essere competitivo? Abuso di posizione dominante e' esattamente questo, evitare che nascano concorrenti che possano diventare competitivi.

            io inizio a reputare che tu lavori per una
            etichetta musicale o per qualche azienda che
            vuole creare il suo store di musica online,No ma mi provo a mettere nei suoi panni...prova a farlo anche te!!
          • FinalCut scrive:
            Re: itunes NON è necessario


            se hanno pari valore in pari condizioni vince

            quello che ti stà più simpatico (x feeling,

            brand, appeal, moda), è una regola elementare

            quando studi marketing


            Eh beato te, troppo facile.
            Vallo a raccontare alla Netscape allora.....
            Oppure spiegami come mai la UE ha GIUSTAMENTE
            imposto alla MS di vendere Windows senza il Media
            Player. Secondo te era il piu' usato perche' +
            simpatico, o perche' sfruttava la pigrizia degli
            utenti che avendolo davanti non andavano a
            cercarsene un
            altro?cosa esattamente nella frase " pari valore in pari condizioni "non hai capito?Netscape era in pari condizioni? Real Player era in condizioni? non mi sembra.

            Non vedo poi perché sono a rischio estinzione,
            al

            contrario AMAZON ha aperto da poco e sta

            vendendo con i suoi mp3 senza

            DRM ...


            Si e sai quanto mercato ha conquistato?Problemi loro... hanno un aureola da sfigati sito web anni 80, la mia cuginetta di 14 anni non sa nemmeno cosa sia Amazon...forse in America ha più fortuna, ma il marketing conta molto per i giovani ed Amazon non è "cool" 8)
            Il fatto che uno apre non vuol dire che riesce a
            sopravvivere. Aspettiamo 12 mesi e vediamo che e'
            successo?aspettiamo che si decidano a vendere anche a noi sfigati europei?lo sai che il sito di Amazon vende solo ai residenti in America?
            Vabbe' allora dici che non credi che Apple
            detenga il 90% del mercato della musica
            online....senno' non capisco che cosa e' la
            bufalala bufala è il presunto abuso di posizione dominante che non hai dimostrato!


            Il mercato ha detto iPod e non c'e' niente da


            dire,perfetto, per questo ORA essendoci questo


            squilibrio iTunes Store deve cambiare per


            permettere ad altri di vendere musica per gli


            iPod....ma perche' e' cosi' difficile da


            capire.



            perché lo puoi già fare, basta vendere musica

            SENZA DRM!!!! esattamente come fa

            AMZON!!!

            Lo fai ma a che prezzo???dieci cents di meno a brano e senza DRM!
            Riesci ad essere competitivo? SI! Abuso di posizione
            dominante e' esattamente questo, evitare che
            nascano concorrenti che possano diventare
            competitivi.io non vedo barriere... solo la tua cecità

            io inizio a reputare che tu lavori per una

            etichetta musicale o per qualche azienda che

            vuole creare il suo store di musica online,

            No ma mi provo a mettere nei suoi panni...prova a
            farlo anche
            te!!Tu sei nei panni di una Mayor della musica altro che storie... :|io ti *PLONKO* qui.Buon Natale(linux)(apple)(amiga)(atari)(c64)
          • Services Pack scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            Ciao final cutTi rispondo come a ruppolo,e' inutile andare avanti a discutere, tanto non e' che sui forum ci si riesce a mettere d'accordo, senza rispondere punto per punto, ti riassumo solo il mio punto di vista:Tutto nasce dalla sentenza UE contro Microsoft, che io paragono alla attuale situazione iTunes:Se comprando l'iPod+iTunes io mi trovo davanti iTunes Store gia' "installato" dentro, l'utente medio per pigrizia tendera' a utilizzare sempre e solo quello. E fin qua spero che siamo d'accordo.Cosi' come estamente l'utente che compra un pc da mediaworld+Windows, e si trova gia' "installato" dentro Media Player, per pigrizia usera' solo quello e non altri.Tant'e' che su questo hai fatto un bellissimo esempio te:
            SI! un esempio a caso:

            iTunes: Umbrella by Rihanna - 0,99 DRM
            locked
            http://phobos.apple.com/WebObjects/MZStore.woa/wa/

            Amazon: Umbrella by Rihanna - 0,89 DRM Free
            http://www.amazon.com/Umbrella/dp/B00114LAPS/ref=p

            Come possessore di un iPod, secondo te, se io
            dovessi comprarla quale sceglierei? quella con il
            DRM?Te forse Amazon, ma tua ciginetta sicuramente quello "peggiore" su iTunes, il perche' lo hai detto te
            web anni 80, la mia cuginetta di 14 anni non sa
            nemmeno cosa sia
            Amazon...D'altronde se dentro iTunes ci stesse Amazon Music Store come negozio predefinito, tua cuginetta quale dei 2 comprerebbe invece? Questa infatti e' l'unica domanda alla quale non mi hai risposto. Va tutto bene finche' pero' i prodotti (iPod e pc-Windows) non raggiungono delle quote di mercato troppo alte per cui bisogna intervenire per impedire che vengano cannibalizzati altri mercati (Music Store/Lettori Multimediali).Leggendo i 2 fenomeni in parallelo mi sembrano quasi identici.La storia e' tutta qua, come quindi e' stato imposto a MS di separare Windows e il Media Player, io trovo giusto separare iTunes da iTunes Store. Che non vuol dire chiudere iTunes Store, ma separare, per far si che l'utente non si fermi al primo che ha sotto gli occhi, ma si informi sulle altre disponibilita' del mercato.Ora visto che mi dicono che le mie fonti sbagliate e per adesso detiene solo il 70% non entriamo ancora nella zona pericolosa, e' un conto, mica ho problemi ad accettare che ho letto fonti sbagliate. Ma non ci credo che te che mi sembri una persona intelligente e con una testa, pensi veramente che anche se fosse la quota di Apple fosse 80 o 90% non ci sarebbe nulla di male.Scusa ma non ci credo.....PS.Un consiglio personale, capita di trovare gente che la pensa differentemente da te, e non c'e' bisogno di additarla come dei nemici, o come il male!!!!In 5-6 post mi hai prima identificato come un dannato adepto Microsoft che voleva imporre il monopolio dei wma a tutto il mondo...Poi quando hai capito che non era aria, mi hai identificato come un ancora peggiore dipendente delle Major, che Dio mi fulmini....Non c'e' sempre un nemico, ci puo' essere anche una persona con un cervello che la pensa diversamente da te, tutti qui.Con questo ti saluto augurandoti buon Natale.
          • ricorsivo scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Services Pack


            che iTunes e iTunes Music Store dovrebbero


            essere 2 programmi separati



            iTunes Store (senza Music) non e' un programma

            No no, non e' un programma, e' un salume!!!!!
            A te non "sembra" un programma iTunes Store é un NEGOZIO di musica online. PUNTO.(ti mancano proprio le basi eh...)


            , perche' mettere il Music


            Store dentro il programma di gestione del


            dispositivo



            iTunes non e' il programma di gestione

            dell'iPod... fa "anche" quello

            Allora lo ripeto piu' lentamente cosi' che tu
            posso riuscire a capire:
            Compro l'iPod perche' e' fico!!!!se tu compri l'iPod perché "è fico" hai qualche disturbo
            Per usare l'iPod DEVO (a meno di qualche software
            esotico) usare iTunes, che e' il software per
            GESTIRE il mio iPod.iTunes è nato prima dell'iPod e fa molte cose, tra cui *ANCHE* gestire l'iPod
            Dentro iTunes mi trovo preinstallato un negozio
            online iTune Store......straROTFL... spero che tu abbia un età
            di 12 anni, perché stai facendo discorsi veramente al limite del ridicolo
            ergo non c'e' concorrenza!!!!
            E' facile da capire, primo non c'e' perche' il
            DRM della Apple e' privato e solo lei puo'
            vendere canzoni protette compatibili con l'iPod,veramente l'iPod legge: MP3 (da 8 a 320Kbps), MP3 VBR, AAC (da 8 a 320Kbps), Protected AAC (da iTunes Store, M4A, M4B, M4P), Audible (formati 2, 3 e 4), WAV, AIFF, JPEG, BMP, GIF, TIFF, PSD, PNG, Video H.264, fino a 1,5Mbps, 640 x480 pixel, 30fps, Baseline Profile Low-Complexity con audio stereo AAC-LC fino a 160Kbps e 48kHz nei formati .m4v, .mp4 e .mov; video H.264, fino a 768Kbps, 320x240 pixel, 30fps, Baseline Profile fino al livello 1.3 con audio stereo AAC-LC fino a 160Kbps e 48kHz nei formati .m4v, .mp4 e .mov; video MPEG-4, fino a 2,5Mbps, 640x480 pixel, 30fps, Simple Profile con audio stereo AAC-LC fino a 160Kbps e 48kHz nei formati .m4v, .mp4 e .mov
            secondo, anche se vendessi canzoni senza DRM "anche se" un corno: chi vuole venderle senza DRM lo fa, e allo stesso prezzo (vedi EMI)
            Per non parlare anche dei nuovi iPod dotati di
            wifi...ecco... bravo... non parlarne che eviti figuracce


            che detiene l'80% del mercato e'


            ESATTAMENTE LA STESSA COSA di mettere Internet


            Explorer dentro Windows e uccidere Netscape



            non diciamo cavolate per favore...

            Ah ottima argomentazione, mi hai convinto!!!!ogni argomentazione è sprecata per chi non è in grado di distinguere un negozio da un software, l'accesso a questo negozio (privato e limitato) dall'accesso al web (pubblico ed illimitato), o un sw "a se stante" da qualcosa di "integrato" nel sistema
          • Services Pack scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            Figliolo caro, neanche ti dovrei rispondere, questa tua frase dice tutto
            iTunes Store é un NEGOZIO di musica online. PUNTO.
            (ti mancano proprio le basi eh...)dammi una definizione di "NEGOZIO ONLINE", una definizione di software, poi magari ne riparliamo..
            ogni argomentazione è sprecata per chi non è in
            grado di distinguere un negozio da un software,
            l'accesso a questo negozio (privato e limitato)
            dall'accesso al web (pubblico ed illimitato), o
            un sw "a se stante" da qualcosa di "integrato"
            nel
            sistemaEccomi sono tutto orecchi, per favore spiegami la differenza tra Negozio e Software....si dai cosi' imparo qualcosa, dai dimmi dimmi....Aspetto con ansia una tua spiegazione del meccanismo di funzionamento di iTunes Store, che ripetiamo non e' un software!!!!!LOL
          • ricorsivo scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Services Pack
            Figliolo caro, neanche ti dovrei rispondere,effettivamente risparmieresti un sacco di figurce
            questa tua frase dice tutto


            iTunes Store é un NEGOZIO di musica online. PUNTO.

            (ti mancano proprio le basi eh...)

            dammi una definizione di "NEGOZIO ONLINE", una
            definizione di software, poi magari ne
            riparliamo..cioà vorrsti dirmi che non hai ancora capito?BWAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHABWAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHABWAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAst'atento che adesso sei capace di dirmi che io ho un iTunes Store installato sul mio computer...MWAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAMWAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAMWAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHA

            ogni argomentazione è sprecata per chi non è in

            grado di distinguere un negozio da un software,

            l'accesso a questo negozio (privato e limitato)

            dall'accesso al web (pubblico ed illimitato), o

            un sw "a se stante" da qualcosa di "integrato"

            nel sistema

            Eccomi sono tutto orecchi, per favore spiegami la
            differenza tra Negozio e Software....si dai cosi'
            imparo qualcosa, dai dimmi dimmi....l'avevo detto che ogni argomentazione era inutile
          • marotfl scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Services Pack


            iTunes Store (senza Music) non e' un programma

            No no, non e' un programma, e' un salume!!!!!
            A te non "sembra" un programma perche' e'
            integrato con iTunes, ma lo sarebbe se fosse
            separato, cosi' come lma questo tizio ci fa o ci è?dire che l'iTunes Store è un programma (per di puù installato sul tuo computer), è come dire che 4 mura sono un negozio (e le mura sono dentro casa tua...)mah...
          • Services Pack scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: marotfl
            - Scritto da: Services Pack




            iTunes Store (senza Music) non e' un programma



            No no, non e' un programma, e' un salume!!!!!

            A te non "sembra" un programma perche' e'

            integrato con iTunes, ma lo sarebbe se fosse

            separato, cosi' come l

            ma questo tizio ci fa o ci è?

            dire che l'iTunes Store è un programma (per di
            puù installato sul tuo computer), è come dire che
            4 mura sono un negozio (e le mura sono dentro
            casa
            tua...)

            mah...Ok ricominciamo col piede giusto.Va bene iTunes Store non un programma ma e' un servizio.Cosi' siamo tutti d'accordo.Pero' allora il (chiamiamolo per semplicita' "downloader") tramite il quale funziona iTunes Store e' un programma....Almeno questo me lo concederai, no?Non credo che comunque cambi il concetto, senza un downloader installato sul computer che ti permette di connetterti al server Apple con dei protocolli proprietari non potresti usare il servizio....Dire "avere iTunes Store installato" per me implicava dire "avere il downloader che ti abilita il download delle canzoni installato", scusa se avevo sottointeso questo passo. Pensavo fosse implicito.Anche se credo che le altre persone che avevano letto i miei post iniziali l'abbiano capito.Al di la' dell'essere d'accordo o meno sul contenuto della frase, quando dico 'Separare iTunes Store da iTunes" significa "Separare il downloader che ti abilita il download delle canzoni acquistate da iTunes"....se ti piace di piu' espresso cosi' va bene, ho racchiuso dentro l'identificativo iTunes Store per semplicita'.Il concetto cmq non cambia molto.Cmq se non hai presente come potrebbe funzionare iTunes Store separato da iTunes, puoi guardarti come funzionano tutti gli altri negozi online. Scarchi ed installi sul pc un Client che ti permette di visualizzare il catalogo effettuare la transazione di pagamento e abilita la connessione al Server cantrale permettendo il download della canzone acquistata.Puoi vederti as esempio "SharpMusique', prima che Apple cambiasse drasticamente i protocolli di funzinamento del proprio "downloader" era un iTunes Store Client, ovvero un programma installato sul computer che faceva da downloader e ti permetteva di acquistare le canzoni su iTunes Store.E senza bisogno di iTunes.http://en.wikipedia.org/wiki/PyMusiqueCmq per completezza queste sono le condizioni di servizio dell'iTunes Store:http://www.apple.com/legal/itunes/it/service.html/1. Definizione del servizio iTunes Store. iTunes è il fornitore di iTunes Store (il Servizio) che le permette di acquistare il download di contenuti digitali come registrazioni audio e video a determinate condizioni stabilite nel presente Contratto.4. Requisiti di Sistema. L utilizzo del Servizio richiede unapparecchiatura compatibile (NOTA MIA un pc/mac), un accesso ad Internet (eventualmente a pagamento), e determinati software (eventualmente a pagamento), e può richiedere di ottenere aggiornamenti o potenziamenti di tanto in tanto. (NOTA MIA questi software sono quelli che io ho racchiuso sotto il nome di "downloader")d. Lei è consapevole che alcuni aspetti del Servizio, dei Prodotti, e la gestione delle Regole di Utilizzo richiede il continuo coinvolgimento di iTunes (NOTA MIA: Perche' dentro iTunes ci sono tra tante altre cose i componenti software scritti da Apple che coprono il ruolo di "downloader" per l'iTunes Store, se ad esempio usavi nel 2005 SharpMusique avresti utilizzato degli altri componenti software scritti da Cody Brocious che ricoprono lo stesso ruolo). Di conseguenza, nel caso in cui iTunes dovesse cambiare parte del Servizio o interrompere il Servizio, cosa che iTunes potrà fare a propria discrezione ogni qualvolta vi sia un giustificato motivo, lei è consapevole che potrebbe non essere più in grado di utilizzare i Prodotti nello stessa misura consentita prima del cambiamento o dellinterruzione, e che in tal caso iTunes non avrà alcuna responsabilità nei suoi confronti.(NOTA MIA esattamente quello che e' successo a SharpMusique)
          • marotfl scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Services Pack

            dire che l'iTunes Store è un programma (per di

            puù installato sul tuo computer), è come dire

            che 4 mura sono un negozio (e le mura sono

            dentro casa tua...)



            mah...

            Ok ricominciamo col piede giusto.
            Va bene iTunes Store non un programma ma e' un
            servizio.
            Cosi' siamo tutti d'accordo.Non proprio: dipende da cosa intendi per *servizio*... *servizio* è parola che ha un suo preciso significato nell'abito software, ma che in un contesto più generale può assumere significato di "qualcosa offerto al pubblico e/o al cliente", e spesso è abbinato ad un concetto di pubblica utilità. Il Web (o perlomeno certi siti) è (o dovrebbe essere) è un esempio di servizio. L'iTunes Store è servizio così come sono un servizio gli altri negozi, perché l'iTunes Store non è un servizio di pubblica utilità, ma è un negozio privato, di una società privata, che esercita la sua attività online.
            Pero' allora il (chiamiamolo per semplicita'
            "downloader") tramite il quale funziona iTunes
            Store e' un programma...Non è un programma a se stante, è una parte di codice integrata in iTunes. Che poi altri sviluppatori indipendenti abbiano trovato modo di sviluppare programmi "indipendenti" in grado di fare la stessa cosa, è un altro discorso.
            Non credo che comunque cambi il concetto, senza
            un downloader installato sul computer che ti
            permette di connetterti al server Apple con dei
            protocolli proprietari non potresti usare il
            servizio....ovvio
            Dire "avere iTunes Store installato" per me
            implicava dire "avere il downloader che ti
            abilita il download delle canzoni installato",
            scusa se avevo sottointeso questo passo. Pensavo
            fosse implicito.se ragioni in modo contorto non è colpa mia
            Anche se credo che le altre persone che avevano
            letto i miei post iniziali l'abbiano
            capito.non mi pare, visto che non trovo nessuno che ti dà ragione, in opgni caso è ininfluente
            Cmq se non hai presente come potrebbe funzionare
            iTunes Store separato da iTunes, puoi guardarti
            come funzionano tutti gli altri negozi online.
            Scarchi ed installi sul pc un Clienttah dah!!!
            che ti
            permette di visualizzare il catalogo effettuare
            la transazione di pagamento e abilita la
            connessione al Server cantrale permettendo il
            download della canzone acquistata.quindi tutti i negozi online, iTunes Store compreso, funzionano allo stesso modo... non vedo cos'hai da lamentarti verso Apple
            Puoi vederti as esempio "SharpMusique', prima che
            Apple cambiasse drasticamente i protocolli di
            funzinamento del proprio "downloader" era un
            iTunes Store Client, ovvero un programma
            installato sul computer che faceva da downloader
            e ti permetteva di acquistare le canzoni su
            iTunes Store. E senza bisogno di iTunes.bene... quindi? Vorresti forse insinuare che Apple non può cambiare i protocolli di accesso al *suo* negozio *privato* per accontentare chi sviluppa programmi di accesso "indipendenti"? Ma non diciamo eresie...
            Cmq per completezza queste sono le condizioni di
            servizio dell'iTunes Store: [bla bla bla...]...e una domanda sorge spontanea: QUINDI??????????
          • Services Pack scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            Scusa ma non ti capisco,Permettimi di ricapitolare:IO Scrivo"Liberta' (in questo campo chiaramente) significa che iTunes e iTunes Music Store dovrebbero essere 2 programmi separati"RICORSIVO Risponde"iTunes Store (senza Music) non e' un programma"IO Rispondo"No no, non e' un programma, e' un salume!!!!!A te non "sembra" un programma perche' e' integrato con iTunes, ma lo sarebbe se fosse separato, cosi' come lo sono tutti gli altri Music Store che esistono al mondo"TE Rispondi"ma questo tizio ci fa o ci è?dire che l'iTunes Store è un programma (per di puù installato sul tuo computer), è come dire che 4 mura sono un negozio (e le mura sono dentro casa tua...)"E adesso mi dici
            Non è un programma a se stante, è una parte di
            codice integrata in iTunes. Che poi altri
            sviluppatori indipendenti abbiano trovato modo di
            sviluppare programmi "indipendenti" in grado di
            fare la stessa cosa, è un altro
            discorso.Cioe' tu mi dai contro quando dico che iTunes Store non sembra un programma perche' e' integrato in iTunes, ma se lo volessero separare sarebbe tranquillamente un programma a se stante, rispondendomi che non e' vero, che sono stupido " ma questo tizio ci fa o ci è?"perche' invece iTunes Store "NON E' UN PROGRAMMA A SE STANTE, E' UNA PARTE DI CODICE INTEGRATA IN ITUNES"???????Adesso scusa la freddezza, ma una domanda sorge spontanea a me:"Ma sei lucido quando scrivi? Ti capita di avere problemi di concentrazione? Vuoti di memoria?"
          • marotfl scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Services Pack
            Scusa ma non ti capisco,son tante le cose che non capisci...
            Permettimi di ricapitolare:prego
            IO Scrivo
            "Liberta' (in questo campo chiaramente) significa
            che iTunes e iTunes Music Store dovrebbero essere
            2 programmi separati"

            RICORSIVO Risponde
            "iTunes Store (senza Music) non e' un programma"giusto
            IO Rispondo
            "No no, non e' un programma, e' un salume!!!!!
            A te non "sembra" un programma perche' e'
            integrato con iTunes, ma lo sarebbe se fosse
            separato, cosi' come lo sono tutti gli altri
            Music Store che esistono al mondo"

            TE Rispondi
            "ma questo tizio ci fa o ci è?
            dire che l'iTunes Store è un programma (per di
            puù installato sul tuo computer), è come dire che
            4 mura sono un negozio (e le mura sono dentro
            casa tua...)"per l'appunto
            E adesso mi dici


            Non è un programma a se stante, è una parte di

            codice integrata in iTunes. Che poi altri

            sviluppatori indipendenti abbiano trovato modo

            di sviluppare programmi "indipendenti" in grado di

            fare la stessa cosa, è un altro

            discorso.peccato che ometti il soggetto... qui si sta parlando di quello che tu chiami (impropriamente) "downloader", che NON E' L'iTunes Store... vedo che fatrichi ancora a capire, oppure fai finta di non capire perché ti fa comodo impostare il discorso in questo modo
            Cioe' tu mi dai contro quando dico che iTunes
            Store non sembra un programma perche' e'
            integrato in iTunes, ma se lo volessero separare
            sarebbe tranquillamente un programma a se stante,

            rispondendomi che non e' vero, che sono stupido

            " ma questo tizio ci fa o ci è?"

            perche' invece iTunes Store "NON E' UN PROGRAMMA
            A SE STANTE, E' UNA PARTE DI CODICE INTEGRATA IN
            ITUNES"???????

            Adesso scusa la freddezza, ma una domanda sorge
            spontanea a me:
            "Ma sei lucido quando scrivi? Ti capita di avere
            problemi di concentrazione? Vuoti di memoria?"perché invece di rispondere semplicemente al mio post precedente hai rigirato la frittata tornando indietro su cose già dette, ma cercando di far passare in torto gli altri facendo i dovuti "tagli" di discussione? certo che sei proprio scorretto... e poi dai del "beota" agli altri... bah...
          • Services Pack scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            Va bene scusa per la battuta finale, anche se il primo ad esserci andato pesante sei stato te.....dicendo che sono uno stupido.Comunque io veramente non riesco a capire cosa mi vuoi dire, evidentemente saro' stupido veramente... io penso che iTunes Store sia un programma come lo sono tutti gli altri negozi online.Poi il fatto che Apple abbia deciso di integrarlo dentro iTunes e' una scelta di marketing, ma non tecnica, se lo volessero separare, te dovresti installare 2 programmi, iTunes per fare tante belle cose, il "programma a se stante iTunes Store" nel tuo pc/mac per acquistare canzoni.Questo e' il mio pensiero chiaramente espresso dai miei post precedenti.Te invece mi dici che NON e' cosi', iTunes Store non e' un programma.Va bene ok, allora per favore spiegami che cosa e', veramente non sono ironico, spiegami per favore dove sta l'errore nel dire "iTunes e iTunes Store dovrebbero essere 2 programmi separati", cosi' almeno capisco dove sto sbagliando.Invece per quanto riguarda le risposte sul il discorso non tecnico, ma economico-giuridico-morale del mio pensiero, a me sembra di averlo spiegato abbastanza bene, cmq lo ripetero':Te mi chiedi:"quindi tutti i negozi online, iTunes Store compreso, funzionano allo stesso modo... non vedo cos'hai da lamentarti verso Apple"La lamentela alla Apple nasce nel momento che l'accoppiata iPod-iTunes arriva (per meriti sia chiaro) ad avere una parte dominante del mercato globale dei lettori mp3....Se il 70% dei lettori mp3 venduti al mondo sono iPod, il possessore di iPod deve essere messo in grado di acquistare musica anche su altri negozi online e non solo su iTunes. E non solo, in caso esistano negozi alternativi (per adesso solo Amazon e solo negli USA) iTunes Store non dovrebbe essere integrato in iTunes e negli iPod di nuova generazione, perche' questo fa si' che la stragrande maggioranza degli utenti si fermi al negozio che si trova davanti (iTunes Store), mettendo gli altri negozi in condizioni di mercato pesantemente svantaggiate.Tutto qui e' una semplice questione di posizione dominante io ritengo che essendosi creato un monopilio di fatto nel mercato dei lettori mp3,il mercato della musica online debba essere protetto per favorire la nascita di negozi di musica online concorrenti.Altri pensano di no e' sbagliato proteggere questo mercato,altri dicono che il monopolio in questo caso e' un bene perche' ci protegge dalla tirannia delle Major,altri pensano che l'attuale situazione di mercato non e' ancora un monopolio ma solo un semplice sbilancimento, quindi non e' necessario agire.Tutte queste risposte sono per me interessanti anche se non le condivido, ogni intervento serio fa bene alla dialettica.Io volevo solo confrontarmi con altra gente su queste tematiche, ma evidentemente te hai preferito fermarti alla definizione di iTunes Store, e sinceramente non era proprio quello il discorso che volevo affrontare.
          • marotfl scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Services Pack
            Va bene scusa per la battuta finale, anche se il
            primo ad esserci andato pesante sei stato
            te.....dicendo che sono uno
            stupido.
            Comunque io veramente non riesco a capire cosa mi
            vuoi dire, evidentemente saro' stupido
            veramente...se continui così dovrò dedurre che tra il "ci è o ci fa" quella valida è la prima... ci rinuncio... se vuoi continuare la discussione torna indietro di un paio di post e "rispondi"
          • Services Pack scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            Io torno indietro, eccoci qua.Te sei intervenuto criticandomi questo mio intervento"Liberta' (in questo campo chiaramente) significa che iTunes e iTunes Music Store dovrebbero essere 2 programmi separati, perche' mettere il Music Store dentro il programma di gestione del dispositivo che detiene l'80% del mercato e' ESATTAMENTE LA STESSA COSA di mettere Internet Explorer dentro Windows e uccidere Netscape, o Windows Media Player e uccidere Real Player o chissa' chi altro.E' esattamente la stessa schifezza, la stessa ingiustizia ed e' inaccettabile a qualunque livello."Dicendo che ho detto una stupidaggine perche' iTunes Store non e' un programma, e definirlo 1 programma e' come definire 4 mura di casa mia un negozio.Allora ti ripeto per la quarta volta, per favore visto che sei intervenuto segnalando un mio errore: mi spieghi dove sto sbagliando, altrimenti se non partiamo da una base di comune accordo come faccio a risponderti alle altre domande?Mi spieghi che cosa e' iTunes Store?Mi spieghi dove sta l'errore nel dire"iTunes e iTunes Music Store dovrebbero essere 2 programmi separati"?Scusa ma se intervieni segnalando un errore sarebbe gradito anche correggerlo questo errore.
          • marotfl scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Services Pack
            Io torno indietro, eccoci qua.
            Te sei intervenuto criticandomi questo mio
            interventoc'è un mio messaggio: quota e commenta, le discussioni si fanno così...
          • marotfl scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Services Pack
            Te sei intervenuto criticandomi questo mio
            intervento

            "Liberta' (in questo campo chiaramente) significa
            che iTunes e iTunes Music Store dovrebbero essere
            2 programmi separati, perche' mettere il Music
            Store dentro il programma di gestione del
            dispositivo che detiene l'80% del mercato e'
            ESATTAMENTE LA STESSA COSA di mettere Internet
            Explorer dentro Windows e uccidere Netscape, o
            Windows Media Player e uccidere Real Player o
            chissa' chi altro.
            E' esattamente la stessa schifezza, la stessa
            ingiustizia ed e' inaccettabile a qualunque
            livello."cmq io non sono certo intervenuto su "questo" intervento, anche se non posso che condividere quello che ti ha detto RICORSIVO: l'accesso a un negozio privato, qual'è l'iTunes Store, non è certo paragonabile all'accesso al Web ("bene" di pubblico dominio), e iTunes non è certo un software "integrato" nel sistema come lo è (era) Internet Explorer.
          • Services Pack scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: marotfl
            - Scritto da: Services Pack


            Te sei intervenuto criticandomi questo mio

            intervento



            "Liberta' (in questo campo chiaramente)
            significa

            che iTunes e iTunes Music Store dovrebbero
            essere

            2 programmi separati, perche' mettere il Music

            Store dentro il programma di gestione del

            dispositivo che detiene l'80% del mercato e'

            ESATTAMENTE LA STESSA COSA di mettere Internet

            Explorer dentro Windows e uccidere Netscape, o

            Windows Media Player e uccidere Real Player o

            chissa' chi altro.

            E' esattamente la stessa schifezza, la stessa

            ingiustizia ed e' inaccettabile a qualunque

            livello."

            cmq io non sono certo intervenuto su "questo"
            intervento, anche se non posso che condividere
            quello che ti ha detto RICORSIVO: l'accesso a un
            negozio privato, qual'è l'iTunes Store, non è
            certo paragonabile all'accesso al Web ("bene" di
            pubblico dominio), e iTunes non è certo un
            software "integrato" nel sistema come lo è (era)
            Internet
            Explorer.Vabbe' dai secondo me e' inutile andare avanti, non siamo sulla stessa lunghezza d'onda, ma va bene uguale, non fa niente.Comunque per precisione iTunes Store e' "integrato" nel sistema di gestione dell'iPod, ed integrato negli iPod di ultima generazione. Certo che non e' integrato nel sistema operativo del pc, ma questo io non l'ho mai affermato.Pero' l'equivalenza che avevo in mente quando ho scritto era:Hardware: iPod-PcSistema di gestione: iTunes,WindowsProgramma integrato nel sistema di gestione: iTunes Store-Internet Explorer.E poi il tuo intervento era una critica all'aver definito iTunes Store un programma, non una critica al fatto che il paragone con Internet Explorer era esagerato.Se te fossi intervenuto dicendo: "no mi dispiace ma stai facendo un paragone del cavolo, integrare IE dentro Windows e' molto ma molto piu' grave perche' internet e' un bene di pubblico dominio, mentre integrare iTunes Store dentro iTunes non e' cosi' grave perche e' solo 1 negozio privato".....magari ci saremmo scambiati qualche opinione su discorsi ben piu' interessanti, anzi ti avrei dato anche ragione, condivido la tua opinione che e' molto piu' grave se visto dal punto di vista dell'utente. Ma penso che sia grave allo stesso modo se visto dal punto di vista dell'azienda concorrente (che e' dove mi sono posizinato al mio primo post, se lo rileggi: il "Paperino Music Store").Vabbe' e' andata cosi'.Un saluto
          • marotfl scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Services Pack

            cmq io non sono certo intervenuto su "questo"

            intervento, anche se non posso che condividere

            quello che ti ha detto RICORSIVO: l'accesso a un

            negozio privato, qual'è l'iTunes Store, non è

            certo paragonabile all'accesso al Web ("bene" di

            pubblico dominio), e iTunes non è certo un

            software "integrato" nel sistema come lo è (era)

            Internet

            Explorer.

            Vabbe' dai secondo me e' inutile andare avanti,era ora che la capivi
            non siamo sulla stessa lunghezza d'onda, ma va
            bene uguale, non fa niente.soprattutto non si può discutere se invece di quotare e rispondere alle mie osservazioni, ogni volta riparti da zero dicendo le stesse cose.
            Comunque per precisione iTunes Store e'
            "integrato" nel sistema di gestione dell'iPod, ed
            integrato negli iPod di ultima generazione. CertoiTunes Store è un negozio online e non è integrato in un bel niente... al massimo alcuni iPod (solo i Touch, e lì'iPhone, non tutti gli "iPod di ultima generazione") hanno integrato un *client* (parola a te sconosciuta) per l'accesso all'iTunes Store... non è difficile da capire eh... io ed altri te lo stiamo ripetendo da che mo', ma tu continui a dire che l'iTunes Store è integrato/installato su computer
            che non e' integrato nel sistema operativo del
            pc, ma questo io non l'ho mai affermato.hai affermato più volte che è equivalente all'integrazione fatta da Microsoft con Explorer... deciditi: o hai detto una cavolata, o non è equivalente (quindi hai detto comunque una cavolata)
            E poi il tuo intervento era una critica all'aver
            definito iTunes Store un programma, non una
            critica al fatto che il paragone con Internet
            Explorer era esagerato.infatti: sei tu che hai ri-tirato in ballo questa cosa invece di rispondere al mio post... dal mio punto di vista credo di essere stato fin troppo paziente.bye
          • Vista Ultimate scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            Da utente Apple dal 1991 (Mac LC) ti dico: hai fottutamente ragione.
          • ruppolo scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Services Pack
            Se il mercato fosse libero, io utente dovrei
            poter comprare musica online per il mio iPod
            anche su altri negozi....ma come dici te ora come
            ora e'
            impossibile.ORA.... ORA puoi comprare singoli brani a 99 centesimi invece di un CD da 20 EURO.PRIMA... PRIMA non si poteva.Fossero sempre questi gli effetti dei monopoli, evviva i monopoli. Purtroppo accade invece regolarmente il contrario. Non dimenticare che le battaglie di Apple contro le major discografiche non sono state fatte perche' il presunto "monopolista" voleva alzare le tariffe, ma, al CONTRARIO, perché le major le volevano alzare.Conoscere questi fatti è fondamentale, per poter giudicare.
          • Services Pack scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            O si per favore ruppolo spiegami tu i fatti!!!!!!L'unica cosa piu' triste di una dittatura, e' vedere la gente che la accoglie con un sorriso:'(Sinceramente mi fai un po' pena- Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Services Pack

            Se il mercato fosse libero, io utente dovrei

            poter comprare musica online per il mio iPod

            anche su altri negozi....ma come dici te ora
            come

            ora e'

            impossibile.

            ORA.... ORA puoi comprare singoli brani a 99
            centesimi invece di un CD da 20
            EURO.

            PRIMA... PRIMA non si poteva.

            Fossero sempre questi gli effetti dei monopoli,
            evviva i monopoli. Purtroppo accade invece
            regolarmente il contrario. Non dimenticare che le
            battaglie di Apple contro le major discografiche
            non sono state fatte perche' il presunto
            "monopolista" voleva alzare le tariffe, ma, al
            CONTRARIO, perché le major le volevano
            alzare.

            Conoscere questi fatti è fondamentale, per poter
            giudicare.
          • ruppolo scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Services Pack
            O si per favore ruppolo spiegami tu i fatti!!!!!!

            L'unica cosa piu' triste di una dittatura, e'
            vedere la gente che la accoglie con un
            sorriso


            :'(
            Sinceramente mi fai un po' pena
            Sinceramente mi fai pena tu: chiamare "dittatura" l'offerta di brani a 99 centesimi significa non aver capito nulla non del mondo informatico o musicale, ma del mondo.
          • Services Pack scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Services Pack

            O si per favore ruppolo spiegami tu i
            fatti!!!!!!



            L'unica cosa piu' triste di una dittatura, e'

            vedere la gente che la accoglie con un

            sorriso





            :'(

            Sinceramente mi fai un po' pena



            Sinceramente mi fai pena tu: chiamare "dittatura"
            l'offerta di brani a 99 centesimi significa non
            aver capito nulla non del mondo informatico o
            musicale, ma del
            mondo.Ah si, o forse semplicemente non sai che rispondere?L'offerta di brani a 99 cent la fanno TUTTI i negozi di musica online esistenti al mondo, non e' prerogativa di iTunes Store, quindi la tua risposta non e' pertinente col discorso, e dimostra oltretutto poca fantasia.La dittatura e' che iTunes Store detiene il 90% del mercato, sfruttando la leadership dell'iPod e affogando la concorrenza.Si chiama "abuso di posizione dominante". Ti rispiego, se io oggi in Italia volessi aprire un Music Store Online non lo posso fare perche' la Apple impone in modi piu' o meno evidenti l'utilizzo di proprio negozio, e mi impedisce di farle concorrenza.Lo hai scritto te:"Da oltre 3 anni o stai comprado musica su iTunes, o la stai rubando"Ed e' cosi', peccato che in un'economia libera ci dovrebbe essere anche un "o la stai comprando su questi altri 3 negozi online"Ma come mai da 3 anni a questa parte non ci sono questi altri 3 negozi online?Perche' Apple ha abusato della propria posizione dominante ed ha impedito la nascita e lo sviluppo di concorrenti che le potessero intaccare i suoi guadagni, io la chiamo dittatura....QUALUNQUE monopolio e' un danno per il mercato e per il consumatore finale, e su questo non si scappa.Spero vivamente che te possa aprire gli occhi.
          • ruppolo scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Services Pack
            Ah si, o forse semplicemente non sai che
            rispondere?Frase inflazionata. Trovane un'altra.
            L'offerta di brani a 99 cent la fanno TUTTI i
            negozi di musica online esistenti al mondo, non
            e' prerogativa di iTunes Store, quindi la tua
            risposta non e' pertinente col discorso, e
            dimostra oltretutto poca
            fantasia.Certo, OGGI fanno tutti 99 centesimi. E CHI dobbiamo ringraziare, secondo te? Sony? Microsoft? La Perugina?
            La dittatura e' che iTunes Store detiene il 90%
            del mercato, sfruttando la leadership dell'iPod e
            affogando la
            concorrenza.90%?Ti confondi con Windows.Apple detiene il 70%, in USA.
            Si chiama "abuso di posizione dominante". Ti
            rispiego, se io oggi in Italia volessi aprire un
            Music Store Online non lo posso fare perche' la
            Apple impone in modi piu' o meno evidenti
            l'utilizzo di proprio negozio, e mi impedisce di
            farle
            concorrenza.Frasi senza senso.Intanto dovresti iniziare a pensare alla differenza tra "posizione dominante" e "abuso di posizione dominante", questo ti eviterà di parlare a vanvera.L'ABUSO si configura in precise azioni. Ad esempio, Microsoft abusa della sua posizione costringendo i costruttori di PC a inserire nella scatola il suo sistema operativo e nessun altro. Oppure impedendo, con formati e protocolli segreti, l'interoperabilita' con altri sistemi diversi dal suo.Questi sono abusi.Apple non fa nulla di tutto questo, riguardo l'iPod. Ci sono nei negozi decine di player diversi e, come tu stesso hai detto, tutti vendono la musica a 99 centesimi.I negozi di CD sono ancora li, con i prezzi di prima.Ah, a proposito di prezzi: non menare il can per l'aia, i CD a poco prezzo non hanno certo la musica "di grido" appena uscita.Ed in ogni caso, nessuno ti impedisce di acquistare il CD: l'iPod riprodurrà pure quello.
            Lo hai scritto te:
            "Da oltre 3 anni o stai comprado musica su
            iTunes, o la stai
            rubando"
            Ed e' cosi', peccato che in un'economia libera ci
            dovrebbe essere anche un

            "o la stai comprando su questi altri 3 negozi
            online"Pensi che tutti i negozi di musica online rimangano aperti senza vendere nulla?
            Ma come mai da 3 anni a questa parte non ci sono
            questi altri 3 negozi
            online?Non ci sono???Certo che ci sono.
            Perche' Apple ha abusato della propria posizione
            dominante ed ha impedito la nascita e lo sviluppo
            di concorrenti che le potessero intaccare i suoi
            guadagni, io la chiamo dittatura....Esattamente il contrario, Apple ha FAVORITO la NASCITA della musica online. Prima non c'era un tubo.
            QUALUNQUE
            monopolio e' un danno per il mercato e per il
            consumatore finale, e su questo non si
            scappa.Concordo, ma da al monopolio ci sono centinaia di aziende produttrici da far fuori e centinaia di siti che vendono musica online da far altrettanto fuori.Siamo ben lontani da una situazione di monopolio.
            Spero vivamente che te possa aprire gli occhi.Io li ho aperti da quando ho ripreso ad acquistare la musica. Avevo interrotto perche' ritenevo i CD troppo cari. Il giorno stesso che ha aperto iTunes Music Store, ho subito iniziato ad acquistare. La maggior parte, brani singoli.Ho gia' risparmiato migliaia di euro.Ah, per la cronaca il mio primo iPod l'ho preso in tempi non sospetti: il primo modello, per 1 milione delle vecchie Lire. E sai una cosa? Non sono minimamente sorpreso che oggi l'iPod sia il player favorito.Come non lo saro' quando l'iPhone diventera' il cellulare favorito.Se potessi farei fare a Apple anche l'interfaccia delle biglietterie automatiche delle ferrovie dello stato... non so se mi capisci ;)
          • Services Pack scrive:
            Re: itunes NON è necessario

            L'ABUSO si configura in precise azioni. Ad
            esempio, Microsoft abusa della sua posizione
            costringendo i costruttori di PC a inserire nella
            scatola il suo sistema operativo e nessun altro.
            Oppure impedendo, con formati e protocolli
            segreti, l'interoperabilita' con altri sistemi
            diversi dal
            suo.
            Questi sono abusi.

            Apple non fa nulla di tutto questo, riguardo
            l'iPod. Ci sono nei negozi decine di player
            diversi e, come tu stesso hai detto, tutti
            vendono la musica a 99
            centesimi.Quanti possono vendere canzoni compatibili con l'iPod?Che io sappia, NESSUNO!!!!!
            I negozi di CD sono ancora li, con i prezzi di
            prima.Il mercato dei cd e' un ALTRO mercato....l'abuso e' solo sul mercato della musica online, questo mi sembrava chiaro.
            Ah, a proposito di prezzi: non menare il can per
            l'aia, i CD a poco prezzo non hanno certo la
            musica "di grido" appena
            uscita.
            Ed in ogni caso, nessuno ti impedisce di
            acquistare il CD: l'iPod riprodurrà pure
            quello.non e' questo il problema di cui sto parlando.

            Lo hai scritto te:

            "Da oltre 3 anni o stai comprado musica su

            iTunes, o la stai

            rubando"

            Ed e' cosi', peccato che in un'economia libera
            ci

            dovrebbe essere anche un



            "o la stai comprando su questi altri 3 negozi

            online"
            Pensi che tutti i negozi di musica online
            rimangano aperti senza vendere
            nulla?Ripeto quanti negozi online conosci che negli ultimi 3 anni ti permettevano di comprare canzoni e ascoltarle sull'iPod? Nessuno, e' uscito Amazon 3 mesi fa e solo negli USA....e chissa' come sta andando.

            Ma come mai da 3 anni a questa parte non ci sono

            questi altri 3 negozi

            online?
            Non ci sono???
            Certo che ci sono.Come sopra......

            Perche' Apple ha abusato della propria posizione

            dominante ed ha impedito la nascita e lo
            sviluppo

            di concorrenti che le potessero intaccare i suoi

            guadagni, io la chiamo dittatura....
            Esattamente il contrario, Apple ha FAVORITO la
            NASCITA della musica online. Prima non c'era un
            tubo.Certo che ha favorito bravissima, ma adesso sta abusando del suo 90%....


            QUALUNQUE

            monopolio e' un danno per il mercato e per il

            consumatore finale, e su questo non si

            scappa.
            Concordo, ma da al monopolio ci sono centinaia di
            aziende produttrici da far fuori e centinaia di
            siti che vendono musica online da far altrettanto
            fuori.
            Siamo ben lontani da una situazione di monopolio.Dimmi le quote di mercato che ha iTunes Store....poi vediamo se e' o no un monopolio... Digito su Google "iTunes market share", notizia di Aprile 2007http://www.ipodhacks.com/article.php?sid=2191iTunes hai il 90% del mercato della musica online...Pero' non e' un monopolio, se lo dici te...

            Spero vivamente che te possa aprire gli occhi.
            Io li ho aperti da quando ho ripreso ad
            acquistare la musica. Avevo interrotto perche'
            ritenevo i CD troppo cari. Il giorno stesso che
            ha aperto iTunes Music Store, ho subito iniziato
            ad acquistare. La maggior parte, brani
            singoli.

            Ho gia' risparmiato migliaia di euro. Ottimo, e oggi potresti continuarlo a fare anche con altri negozi compatibili con l'iPod esattamente nella stessa maniera, ma purtroppo non si puo'....
            Ah, per la cronaca il mio primo iPod l'ho preso
            in tempi non sospetti: il primo modello, per 1
            milione delle vecchie Lire. E sai una cosa? Non
            sono minimamente sorpreso che oggi l'iPod sia il
            player
            favorito.

            Come non lo saro' quando l'iPhone diventera' il
            cellulare
            favorito.

            Se potessi farei fare a Apple anche l'interfaccia
            delle biglietterie automatiche delle ferrovie
            dello stato... non so se mi capisci
            ;)Questo e' giustissimo, ma infatti e' proprio qui il problema,dato il colossale successo, iPod e iTunes Store dovrebbero essere separati, per garantire la nascita di nuovi Music Store. Purtroppo ancora non mi hai detto 1 cosa che me lo smentisce.
          • ruppolo scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Services Pack
            Quanti possono vendere canzoni compatibili con
            l'iPod?
            Che io sappia, NESSUNO!!!!!Ci sono molte cose che non sai.La prima è che esistono siti che vendono musica senza DRM, e quindi compatibili con iPod e altri lettori:http://www.we7.com/welcomehttp://www.mp3fiesta.com/Oltre che, da gennaio, RealNetworks e altri siti, con la musica delle etichette EMI e Universal.La seconda è che Apple ha SEMPRE avuto la maggioranza del mercato della musica online, visto che è partita per prima.Il significa, molto semplicemente, che se tu oggi metti su il primo sito di vendita di gatti online, da domani sei a pieno titolo un monopolista, secondo il tuo ragionamento.
            Il mercato dei cd e' un ALTRO mercato....l'abuso
            e' solo sul mercato della musica online, questo
            mi sembrava
            chiaro.Abuso? A questo punto sarebbe bene che tu consultassi il dizionario della lingua italiana, voce "abuso: Ti sarebbe sufficiente per capire che detenere la maggioranza di un mercato non equivale ad abusare.
            non e' questo il problema di cui sto parlando.E di quale PROBLEMA stai parlando? "Problema", sia chiaro!
            Ripeto quanti negozi online conosci che negli
            ultimi 3 anni ti permettevano di comprare canzoni
            e ascoltarle sull'iPod? Nessuno, e' uscito Amazon
            3 mesi fa e solo negli USA....e chissa' come sta
            andando.Allora, ripeto il concetto: Apple ha iniziato per prima a vendere musica online, quindi è perfettamente normale che il giorno dopo era l'unica, e anche 2 giorni dopo, 3 giorni dopo eccetera. Oggi, a distanza di 3 anni, abbiamo alcuni siti di vendita di musica online, compatibile anche con iPod. Altri seguiranno.Ma il punto è che vendono tutti lo stesso prodotto, quindi a noi utenti iPod (perché e di questo che stiamo parlando no? Dei soli utenti iPod... gli altri hanno già decine di siti che vendono musica online...) cosa cambia?Nulla cambia, i brani sono sempre a 99 centesimi. I brani sono sempre gli stessi, non solo più lunghi, non sono più nuovi, non suonano meglio. Per questo poco sopra ti ho chiesto quale sarebbe il "problema".
            Certo che ha favorito bravissima, ma adesso sta
            abusando del suo
            90%....Terza cosa che non sai:Quel 90% che insisti a citare proviene da un questionario su 600 studenti adolescenti:http://www.piperjaffray.com/2col_largeright.aspx?id=178&releaseid=983414&title=Piper%20Jaffray%20Completes%2013th%20Biannual
            Dimmi le quote di mercato che ha iTunes
            Store....poi vediamo se e' o no un monopolio...Apple detiene il 70% del mercato della musica online, e il 62% dei player (a Gennaio 2007).

            Digito su Google "iTunes market share", notizia
            di Aprile
            2007
            http://www.ipodhacks.com/article.php?sid=2191
            iTunes hai il 90% del mercato della musica
            online...
            Pero' non e' un monopolio, se lo dici te...Già risposto sopra.

            Ho gia' risparmiato migliaia di euro.

            Ottimo, e oggi potresti continuarlo a fare anche
            con altri negozi compatibili con l'iPod
            esattamente nella stessa maniera, ma purtroppo
            non si
            puo'....Perché "purtroppo"?Allora, un giorno apre un distributore che vende la benzina a metà prezzo: "Purtroppo si può risparmiare solo con quel distributore!". Ecco, questo sei tu :DE la cosa tragicomica è che alla compagnia petrolifera sta sul culo che questo distributore venda così tanta benzina (e te credo, costa la metà...) a così poco prezzo, e fa di tutto per aprire altri distributori per venderla a prezzo più caro, e tu (come altri automobilisti) ve la prendete col distributore. Beh, vi auguro di vincere, così avrete la benzina più cara, ma potrete sceglierla tra più distributori. (Ohibò... mi pare che oggi la benzina sia proprio venduta in questo modo... la benzina, però, non la musica... :D )
            Questo e' giustissimo, ma infatti e' proprio qui
            il problema,dato il colossale successo, iPod e
            iTunes Store dovrebbero essere separati, per
            garantire la nascita di nuovi Music Store.
            Purtroppo ancora non mi hai detto 1 cosa che me
            lo
            smentisce.E cosa mai dovrei smentire? Per caso trovi strano che i giochi per Playstation non girino nella Xbox? E allora perché sarebbe strano che la musica di Apple suoni sono nel player di Apple? (tra l'altro le cose stanno cambiando, si va verso la musica compatibile).Riassumendo, io sono più che felice che Apple abbia creato il mercato della musica online e, soprattutto, che sia riuscita a spuntare quei prezzi con i fornitori (le major).Sinceramente, che arrivino altri 100 store a vendere lo stesso prodotto allo stesso prezzo, non me ne può fregare di meno: io sono un consumatore.
          • Services Pack scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            Ciao ruppoloFermo restando che e' inutile andare avanti a discutere, tanto non e' che sui forum ci si riesce a mettere d'accordo, senza rispondere punto per punto, ti riassumo solo il mio punto di vista:Se comprando l'iPod+iTunes io mi trovo davanti iTunes Store gia' "installato" dentro, l'utente medio per pigrizia tendera' a utilizzare sempre e solo quello. FInqua spero che siamo d'accordo.Cosi' come estamente l'utente che compra un pc da mediaworld+Windows, e si trova gia' "installato" dentro Media Player, per pigrizia usera' solo quello e non altri.Va tutto bene finche' pero' i prodotti (iPod e pc-Windows) non raggiungono delle quote di mercato troppo alte per cui bisogna intervenire per impedire che vengano cannibalizzati altri mercati (Music Store/Lettori Multimediali).La storia e' tutta qua, come quindi e' stato imposto a MS di separare Windows e il Media Player, io trovo giusto separare iTunes da iTunes Store. Che non vuol dire chiudere iTunes Store, ma separare, per far si che l'utente non si fermi al primo che ha sotto gli occhi, ma si informi sulle altre disponibilita' del mercato.Ora se te mi dici che siccome per adesso detiene solo il 70% (essendo le mie fonti sbagliate) non entriamo ancora nella zona pericolosa, e' un conto. Ma se mi dici che anche se fosse 80 o 90% non ci sarebbe nulla di male, purtroppo non saremo mai d'accordo.Vabbe' mica muore nessuno, capita di trovare gente che la pensa differentemente.Con questo ti saluto augurandoti buon Natale
            La prima è che esistono siti che vendono musica
            senza DRM, e quindi compatibili con iPod e altri
            lettori:
            http://www.we7.com/welcome
            http://www.mp3fiesta.com/
            Oltre che, da gennaio, RealNetworks e altri siti,
            con la musica delle etichette EMI e
            Universal.
            La seconda è che Apple ha SEMPRE avuto la
            maggioranza del mercato della musica online,
            visto che è partita per
            prima.

            Il significa, molto semplicemente, che se tu oggi
            metti su il primo sito di vendita di gatti
            online, da domani sei a pieno titolo un
            monopolista, secondo il tuo
            ragionamento.


            Il mercato dei cd e' un ALTRO mercato....l'abuso

            e' solo sul mercato della musica online, questo

            mi sembrava

            chiaro.
            Abuso? A questo punto sarebbe bene che tu
            consultassi il dizionario della lingua italiana,
            voce "abuso: Ti sarebbe sufficiente per capire
            che detenere la maggioranza di un mercato non
            equivale ad
            abusare.


            non e' questo il problema di cui sto parlando.
            E di quale PROBLEMA stai parlando? "Problema",
            sia
            chiaro!


            Ripeto quanti negozi online conosci che negli

            ultimi 3 anni ti permettevano di comprare
            canzoni

            e ascoltarle sull'iPod? Nessuno, e' uscito
            Amazon

            3 mesi fa e solo negli USA....e chissa' come sta

            andando.

            Allora, ripeto il concetto: Apple ha iniziato per
            prima a vendere musica online, quindi è
            perfettamente normale che il giorno dopo era
            l'unica, e anche 2 giorni dopo, 3 giorni dopo
            eccetera. Oggi, a distanza di 3 anni, abbiamo
            alcuni siti di vendita di musica online,
            compatibile anche con iPod. Altri
            seguiranno.
            Ma il punto è che vendono tutti lo stesso
            prodotto, quindi a noi utenti iPod (perché e di
            questo che stiamo parlando no? Dei soli utenti
            iPod... gli altri hanno già decine di siti che
            vendono musica online...) cosa
            cambia?
            Nulla cambia, i brani sono sempre a 99 centesimi.
            I brani sono sempre gli stessi, non solo più
            lunghi, non sono più nuovi, non suonano meglio.
            Per questo poco sopra ti ho chiesto quale sarebbe
            il
            "problema".


            Certo che ha favorito bravissima, ma adesso sta

            abusando del suo

            90%....
            Terza cosa che non sai:
            Quel 90% che insisti a citare proviene da un
            questionario su 600 studenti
            adolescenti:
            http://www.piperjaffray.com/2col_largeright.aspx?i


            Dimmi le quote di mercato che ha iTunes

            Store....poi vediamo se e' o no un monopolio...
            Apple detiene il 70% del mercato della musica
            online, e il 62% dei player (a Gennaio
            2007).




            Digito su Google "iTunes market share", notizia

            di Aprile

            2007

            http://www.ipodhacks.com/article.php?sid=2191

            iTunes hai il 90% del mercato della musica

            online...

            Pero' non e' un monopolio, se lo dici te...
            Già risposto sopra.




            Ho gia' risparmiato migliaia di euro.



            Ottimo, e oggi potresti continuarlo a fare anche

            con altri negozi compatibili con l'iPod

            esattamente nella stessa maniera, ma purtroppo

            non si

            puo'....
            Perché "purtroppo"?
            Allora, un giorno apre un distributore che vende
            la benzina a metà prezzo: "Purtroppo si può
            risparmiare solo con quel distributore!". Ecco,
            questo sei tu
            :D
            E la cosa tragicomica è che alla compagnia
            petrolifera sta sul culo che questo distributore
            venda così tanta benzina (e te credo, costa la
            metà...) a così poco prezzo, e fa di tutto per
            aprire altri distributori per venderla a prezzo
            più caro, e tu (come altri automobilisti) ve la
            prendete col distributore. Beh, vi auguro di
            vincere, così avrete la benzina più cara, ma
            potrete sceglierla tra più distributori.
            (Ohibò... mi pare che oggi la benzina sia proprio
            venduta in questo modo... la benzina, però, non
            la musica... :D
            )


            Questo e' giustissimo, ma infatti e' proprio qui

            il problema,dato il colossale successo, iPod e

            iTunes Store dovrebbero essere separati, per

            garantire la nascita di nuovi Music Store.

            Purtroppo ancora non mi hai detto 1 cosa che me

            lo

            smentisce.

            E cosa mai dovrei smentire? Per caso trovi strano
            che i giochi per Playstation non girino nella
            Xbox? E allora perché sarebbe strano che la
            musica di Apple suoni sono nel player di Apple?
            (tra l'altro le cose stanno cambiando, si va
            verso la musica
            compatibile).

            Riassumendo, io sono più che felice che Apple
            abbia creato il mercato della musica online e,
            soprattutto, che sia riuscita a spuntare quei
            prezzi con i fornitori (le
            major).
            Sinceramente, che arrivino altri 100 store a
            vendere lo stesso prodotto allo stesso prezzo,
            non me ne può fregare di meno: io sono un
            consumatore.
          • ruppolo scrive:
            Re: itunes NON è necessario
            - Scritto da: Services Pack
            Se comprando l'iPod+iTunes io mi trovo davanti
            iTunes Store gia' "installato" dentro, l'utente
            medio per pigrizia tendera' a utilizzare sempre e
            solo quello. FInqua spero che siamo
            d'accordo.
            Cosi' come estamente l'utente che compra un pc da
            mediaworld+Windows, e si trova gia' "installato"
            dentro Media Player, per pigrizia usera' solo
            quello e non
            altri.

            Va tutto bene finche' pero' i prodotti (iPod e
            pc-Windows) non raggiungono delle quote di
            mercato troppo alte per cui bisogna intervenire
            per impedire che vengano cannibalizzati altri
            mercati (Music Store/Lettori
            Multimediali).Siamo molto, molto lontani da una situazione come quella da te prospettata.Analizziamo la musica, i player e i computer.La musica:Nel 2006 il 32% della musica, in USA, è stata venduta online.Apple oggi è il terzo rivenditore di musica: 1-Walmart, 2-Best Buy, 3-iTunes, 4 Amazon, 5-Target.Di questo 32%, Apple vende il 70%.I player:Apple aveva, circa un anno fa, il 62% del mercato player in USA.Come puoi ben vedere non esiste alcun monopolio.Ma basta andare in un qualunque negozio di informatica/grande distribuzione per vedere dai 30 ai 60 modelli di player non Apple.I computer:Qui siamo di fronte ad un monopolio: il 100% dei PC viene fornito con Windows. E bada bene, si tratta di produttori differenti nessuno dei quali produce anche il sistema operativo.Come vedi il legame iTunes-iPod è una cosa molto diversa.E' come il legame Playstation-giochi per playstation.I giochi per Playstation vanno solo sulla Playstation, ma i giochi (a parte qualche eccezione) si trovano anche per le altre piattaforme, computer compresi.Poter acquistare da rivenditori differenti i giochi della Playstation, ha senso solo se i rivenditori possono concorrere al ribasso. Questo con la musica non accade, perché tra i produttori (i musicisti) e i rivenditori ci sono in mezzo le case discografiche, le quali decidono a quanto si deve vendere la musica. Solo un rivenditore più grosso degli altri può strappare condizioni migliori. Ed è proprio ciò che le case discografiche vogliono evitare, meglio tanti piccolo rivenditori che devono sottostare.Da questo punto di vista un monopolio sarebbe un evento positivo, non negativo. Cosi' dimostrano i fatti. Ma è altrettanto vero che chiunque può vendere musica, pertanto il monopolio non ci sarà mai. Anche perché, per realizzarlo, Apple dovrebbe costringere le case discografiche a vendere musica esclusivamente con DRM. Invece è successo l'opposto, Apple ha dovuto mettere il DRM per poter avere il consenso delle case discografiche. Ora le case discografiche lo tolgono proprio perché hanno visto che il DRM ha creato un rivenditore troppo grosso e quindi pericoloso.Ironicamente le case discografiche si sono date la zappa sui piedi.O forse pensavi che oggi vogliono togliere il DRM perche' improvvisamente si sentono buone e magnanime o hanno fatto soldi a sufficienza?No, è proprio per evitare che Apple diventi pericolosa (per loro, non per noi...).E tu, protestando perche' Apple ha troppo mercato, fai il gioco delle case discografiche, e ti tiri la zappa sui piedi.Ma a questo punto devo chiederti se hai mai acquistato brani online e da chi.
          • pippo75 scrive:
            Re: itunes NON è necessario


            ORA.... ORA puoi comprare singoli brani a 99
            centesimi invece di un CD da 20
            EURO.

            PRIMA... PRIMA non si poteva.ne ho cercato uno a casohttp://www.internetbookshop.it/disco/5051442001921/pooh/noi-con-voi.html?shop=1se non ho letto male 10 euro.PRIMA....Prima si potevano prendere CD con 10 canzoni a meno di 10 euro ( supporto e custodia inclusi ), bastava avere pazienza.Quando erano in lire erano circa 8Klire ma anche meno.Con gli euro passavano da 4.99 a 7.99 euro.Considera che dovresti togliere:- prezzo del supporto, compresi quelli difettosi.- prezzo del trasporto.- prezzo della confezione- prezzo delle copertine ( compreso il grafico che le produce )- prezzo del negoziante e del negozio.- prezzo del CD/DVD dove poi masterizzerai le canzoni per il backup.Se prendi qualche canzone del disco e basta ancora sei in attivo, altrimenti non so quanto questo sia vero.
            "monopolista" voleva alzare le tariffe, ma, al
            CONTRARIO, perché le major le volevano
            alzare.secondo me è stata tutta una messa in scena, hanno fatto credere di voler alzare il prezzo per far pensare alla gente: costa poco.
            Conoscere questi fatti è fondamentale, per poter
            giudicare.sicuramente.cmq. Auguri di buone feste a tutto il Forum :)E sopratutto buona Vista a tutti :).
        • zbrando scrive:
          Re: itunes NON è necessario
          - Scritto da: RNiK
          E se io NON VOLESSI creare playlist (ma solo
          caricare la mia musica/foto/video
          sull'iPod?) .

          E se io NON VOLESSI sincronizzazione foto e video Scusami ma che ti sei preso un iPod a fare? Ci sono lettori multimediali molto migliori di quello di casa Apple se non ti interessano queste possibilità.
          (50 MB??!! e poi alzi la mano
          a chi non è mai andato in crash e/o si è
          piantato), Eccomi! Mai un crash sotto XPAd ogni modo su Mac iTunes è più leggero.
          sotto il profilo di usabilità Se hai mai usato Windows Mediaplayer vedrai che iTunes è il paradiso in confronto.Io poi avendo un vecchio iPod 3G uso la versione 6.x di iTunes che pesa 35mb ed è discretamente veloce sul mio vecchio AthlonXP 1700+.Yamipod è carino, l'ho provato proprio per avere qualcosa di più leggero di iTunes ma oltre a non trovarmi bene come interfaccia mi ha dato problemi un paio di volte.De gustibus :)
        • alexjenn scrive:
          Re: itunes NON è necessario
          Mah.Se permetti...tutto ciò che "non vorresti fare", potresti anche "non farlo" con iTunes.Sotto il profilo estetico, beh, niente da dire, i gusti son gusti, ma se dici che Yamipod è meglio... sono uguali.Certo, se ti piace l'estetica di WMP 11, che guarda caso sembra il mix di QuickTime, il sito di QuickTime e Aqua (che M$ chiama AERO...), beh, contento tu, ma se un programma semplice come quello per gestire musica deve essere così pieno di colori e complicare la vita, allora iTunes ha perso.
        • Kling scrive:
          Re: itunes NON è necessario
          - Scritto da: RNiK
          Si capisce che iTunes non mi piace?? O)No. Però si capisce che sei sociopatico.
    • ruppolo scrive:
      Re: itunes NON è necessario
      - Scritto da: itune suxx
      chi compra un ipod non DEVE utilizzare itunes.
      mai utilizzato

      Yamipod è molto meglio.Come fai a dire che Yamipod è meglio se, come scrivi, non hai mai utilizzato iTunes?
      • kasper scrive:
        Re: itunes NON è necessario
        Io ho usato sia iTunes che Yamipod, ma veramente bene mi trovo solo con gtkpodhttp://www.gtkpod.orggtkpod allows you to * Read your existing iTunesDB (i.e. import the existing contents of your iPod including playcounts, ratings and on-the-go playlists). * Add MP3, WAV, M4A (non-protected AAC), M4B (audio book), podcasts, and various video files (single files, directories or existing playlists) to the iPod. You need a third party product to download podcasts, like 'bashpodder' or 'gpodder' * View, add and modify Cover Art * Browse the contents of your local harddisk by album/artist/genre by adding all your songs to the 'local' database. From there the tracks can be dragged over to the iPod/Shuffle easily. * Create and modify playlists, including smart playlists. * You can choose the charset the ID3 tags are encoded in from within gtkpod. The default is the charset currently used by your locale setting. * Extract tag information (artist, album, title...) from the filename if you supply a template. * Detect duplicates when adding songs (optional). * Remove and export tracks from your iPod. * Modify ID3 tags -- changes are also updated in the original file (optional). * Refresh ID3 tags from file (if you have changed the tags in the original file). * Sync directories. * Normalize the volume of your tracks (uses mp3gain or the replay-gain tag) * Write the updated iTunesDB and added songs to your iPod. * Work offline and synchronize your new playlists / songs with the iPod at a later time. * Export your korganizer/kaddressbook/thunderbird/evocalendar/evolution/webcalendar... data to the iPod (scripts for other programs can be added).
    • Pietro scrive:
      Re: itunes NON è necessario
      - Scritto da: itune suxx
      chi compra un ipod non DEVE utilizzare itunes.
      mai utilizzato ( se non per fare un upgrade di
      firmware una
      volta..)

      Yamipod è molto meglio.
      http://www.yamipod.com/main/modules/home/

      ciao!non è un problema, iTunes Apple lo regala, ognuno è libero di usarlo o non usarlo
    • Pino dei palazzi scrive:
      Re: itunes NON è necessario
      - Scritto da: itune suxx
      chi compra un ipod non DEVE utilizzare itunes.
      mai utilizzato ( se non per fare un upgrade di
      firmware una
      volta..)

      Yamipod è molto meglio.
      http://www.yamipod.com/main/modules/home/

      ciao!Non c'è solo questo...io utilizzo felicemente BIRD SONG...è molto bello ed efficace...
  • FinalCut scrive:
    La soluzione per Apple TV?
    La soluzione per Apple TV (un prodotto fantastico a mio avviso) dovrebbe essere di aprire ai plug-in terze parti per Quicktime. Mi spiego...AppleTV ora usa solo l'ottimo codec video h264 ma, a meno che non ti encodi da solo i film o telefilm, su AppleTV ci vedi poco o nulla. Il successo di iPod è stato invece quello di leggere mp3 (ovviamente) solo dopo la gente ha iniziato ad usare AAC per rippare un CD o acquistare dal MusicStore. Ecco...Apple TV dovrebbe funzionare con i plug-in esattamente come quicktime e leggere Dvix, Windows, FLV, ecc...in questo modo chi (per una ragione o per l'altra) ha una biblioteca di DivX avrebbe un discreto vantaggio nel comprarsi un Apple TV (per non parlare del fatto che Apple in questo modo lo metterebbe nel c*lo alle major)La gente lo compra per vederci i DivX e domani magari compra (ad un prezzo ragionevole) il film in pay per download.Questo IMHO, che ne pensate?(linux)(apple)PS: troll astenersi una volta tanto
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione per Apple TV?
      Apple vuole fare la stessa cosa dell'ipod stavolta con i video solo che ha un problema: non è più una novità cioè non può pensare di riuscire a gabbare di nuovo le major con un drm troppo leggero o dei prezzi a film troppo popolari.Con itunes ce l'ha fatta perchè quando le major si sono lamentate giobbe ha risposto loro "i più grossi siamo noi, gli altri sono insignificanti ed il p2p non lo batterete mai per cui mangiate la minestra che diciamo noi o potete saltare dalla finestra".Stavolta dovrà cambiare strategia...
    • Lulu scrive:
      Re: La soluzione per Apple TV?
      Guarda non so che dirti, io mi sono comprato un Media Center stile Apple TV. Apple Tv costa esattamente il TRIPLO.....aspetta ripeto il TRIPLO!!!!!!! di quello che ho comprato. Poi certo e' sicuramente piu' bello, piu' leggero, con cose piu' fiche d'accordo su tutto.....ma il triplo e' tanto, mi spiace scendo di livello ma risparmio un bel po'......e i divx me li vedo ugualmente.Credo che il prezzo sia uno dei problemi principali
      • Marco scrive:
        Re: La soluzione per Apple TV?
        Un Media Center a 100 Euro? Vivissimi complimenti a te... - Scritto da: Lulu
        Guarda non so che dirti, io mi sono comprato un
        Media Center stile Apple TV. Apple Tv costa
        esattamente il TRIPLO.....aspetta ripeto il
        TRIPLO!!!!!!! di quello che ho comprato. Poi
        certo e' sicuramente piu' bello, piu' leggero,
        con cose piu' fiche d'accordo su tutto.....ma il
        triplo e' tanto, mi spiace scendo di livello ma
        risparmio un bel po'......e i divx me li vedo
        ugualmente.
        Credo che il prezzo sia uno dei problemi
        principali
      • MeX scrive:
        Re: La soluzione per Apple TV?
        che affarone!Ma che marca eh?Ma è un media center o un HD che con il telecomando di gomma che riproduce i Divx?
        • Lulu scrive:
          Re: La soluzione per Apple TV?
          - Scritto da: MeX
          che affarone!
          Ma che marca eh?
          Ma è un media center o un HD che con il
          telecomando di gomma che riproduce i
          Divx?Ok ti do ragione, sono un fesso io allora, Cmq facciamo un sondaggio, per curiosita' 1. Te l'hai comprata una Apple TV?2. Quante persone conosci che l'hanno comprata?3. Quante che hanno invece optato per soluzioni alternative (altre marche, o hd col telecomando, o soluzioni fatte in casa)?Io dico1 = NO2 = 03 = che mi vengono in mente ora almeno 15 amici.Ditemi voi, poi tiriamo le somme stasera.....
          • FinalCut scrive:
            Re: La soluzione per Apple TV?
            - Scritto da: Lulu
            Ok ti do ragione, sono un fesso io allora,
            Cmq facciamo un sondaggio, per curiosita'ma per curiosità mi dai il dettaglio di quello che hai preso e i quanto hai speso?

            1. Te l'hai comprata una Apple TV?Si una in camera da letto, ed un MacMini per fare da DVR nel salotto
            2. Quante persone conosci che l'hanno comprata?1 stava per farlo poi ha apotato per un MacMini1 ci sta pensando perché tanto c'è l'amico (io) con tutti quei film già pronti in h264... :(
            3. Quante che hanno invece optato per soluzioni
            alternative (altre marche, o hd col telecomando,
            o soluzioni fatte in
            casa)?0 (al massimo 3 persone che hanno preso un VCR di quelli che HD interno tipo Sony, Hitachi, comprato al Midiawor)
            Ditemi voi, poi tiriamo le somme stasera.....(linux)(apple)
          • marotfl scrive:
            Re: La soluzione per Apple TV?
            - Scritto da: FinalCut

            1. Te l'hai comprata una Apple TV?

            Si una in camera da letto, ed un MacMini per fare
            da DVR nel salottoMac mini = Apple TV con lettore ottico

            2. Quante persone conosci che l'hanno comprata?

            1 stava per farlo poi ha apotato per un MacMiniguardacaso...

            3. Quante che hanno invece optato per soluzioni

            alternative (altre marche, o hd col telecomando,

            o soluzioni fatte in casa)?

            0 (al massimo 3 persone che hanno preso un VCR di
            quelli che HD interno tipo Sony, Hitachi,
            comprato al Midiawor)quindi 3, non 0quindi su un totale di 6, 3 sono concorrenti di AppleTV che fanno le stesse cose ma costano meno (e in più hanno un lettore ottico), 2 sono Mac mini (sostanziamente degli Apple TV un po' costosi con lettore ottico) e solo 1 (il tuo) è un Apple TV. potrei portarti testimonianze di rivenditori, ma non voglio infierire...
          • FinalCut scrive:
            Re: La soluzione per Apple TV?

            potrei portarti testimonianze di
            rivenditori, ma non voglio
            infierire...guarda che io sono il primo a dire che in Apple Italia sono fortunati se hanno venduto 10 AppleTV nel 2007(linux)(apple)
          • controsenso scrive:
            Re: La soluzione per Apple TV?
            - Scritto da: FinalCut

            potrei portarti testimonianze di

            rivenditori, ma non voglio

            infierire...

            guarda che io sono il primo a dire che in Apple
            Italia sono fortunati se hanno venduto 10 AppleTV
            nel
            2007

            (linux)(apple)si ok ma visto che straparli sempre bene di apple chiediti ogni tanto come mai questa azienda fa delle scelte demenzialihai scritto un bel "dovrebbe dovrebbe" ma un media expander senza divx senza tutto quello che ESISTE e' demenziale, daiiiun macmini invece di appletv beh allora a quel prezzo compro qualsiasi computer anche a meno, se devo usare un pc come media center o media expander... no? e spendo meno SE non devo usarlo come pc ma solo come lettore file multimedia con telecomando vado al centro commerciale hanno bei portatili hp con telecomando, ci attacchi la tv e ciao ciao scelte pazze della mela ...stavolta hanno toppato, non è la prima e non tutte le ciambelle gli vengono col buco sarebbe anche disumano no? :D
      • nome e guardone scrive:
        Re: La soluzione per Apple TV?
        - Scritto da: Lulu
        Guarda non so che dirti, io mi sono comprato un
        Media Center stile Apple TV. Apple Tv costa
        esattamente il TRIPLO.....aspetta ripeto il
        TRIPLO!!!!!!! di quello che ho comprato. Poi
        certo e' sicuramente piu' bello, piu' leggero,
        con cose piu' fiche d'accordo su tutto.....ma il
        triplo e' tanto, mi spiace scendo di livello ma
        risparmio un bel po'......e i divx me li vedo
        ugualmente.
        Credo che il prezzo sia uno dei problemi
        principaliMah onestamente mi sembra che la Apple TV sia l'unico prodotto che apple ha in catalogo con un rapporto qualità / prezzo decisamente concorrenziale.I media center che ci sono in giro costano il triplo. Però è anche vero che la ps3 ora parrebbe leggere i divx.
        • Lulu scrive:
          Re: La soluzione per Apple TV?
          Vai su Sito AppleConfigurati un Apple TV da 40 Giga + LaCie 500GB Ottengo un Media Center da 540 GigaPrezzo totale 540 euro.....Packard Bell NetStore 3500 500 Giga, prezzo 180 euro.A me sembra il triplo!!!!Ripeto, Apple Tv e' sicuramente piu' bello, interfaccia piu' fica, ha delle cose in piu'....non lo metto in dubbio.Ma se posso spendere un terzo preferisco scendere un po' di livello....- Scritto da: nome e guardone
          - Scritto da: Lulu

          Guarda non so che dirti, io mi sono comprato un

          Media Center stile Apple TV. Apple Tv costa

          esattamente il TRIPLO.....aspetta ripeto il

          TRIPLO!!!!!!! di quello che ho comprato. Poi

          certo e' sicuramente piu' bello, piu' leggero,

          con cose piu' fiche d'accordo su tutto.....ma il

          triplo e' tanto, mi spiace scendo di livello ma

          risparmio un bel po'......e i divx me li vedo

          ugualmente.

          Credo che il prezzo sia uno dei problemi

          principali

          Mah onestamente mi sembra che la Apple TV sia
          l'unico prodotto che apple ha in catalogo con un
          rapporto qualità / prezzo decisamente
          concorrenziale.
          I media center che ci sono in giro costano il
          triplo.

          Però è anche vero che la ps3 ora parrebbe leggere
          i
          divx.
          • FinalCut scrive:
            Re: La soluzione per Apple TV?

            Configurati un Apple TV da 40 Giga + LaCie 500GB
            Ottengo un Media Center da 540 Giga
            Prezzo totale 540 euro.....L'HD sulla AppleTV è quasi una cache per vedere al volo le ultime novità, i file risiedono tutti sul tuo PC/Mac e li puoi vedere tramite streaming.

            Packard Bell NetStore 3500 500 Giga, prezzo 180
            euro.Scusa ma il NetStore come lo colleghi fisicamente alla TV? (newbie)(linux)(apple)
          • Lulu scrive:
            Re: La soluzione per Apple TV?
            - Scritto da: FinalCut

            Configurati un Apple TV da 40 Giga + LaCie
            500GB


            Ottengo un Media Center da 540 Giga

            Prezzo totale 540 euro.....

            L'HD sulla AppleTV è quasi una cache per vedere
            al volo le ultime novità, i file risiedono tutti
            sul tuo PC/Mac e li puoi vedere tramite
            streaming.
            Beh ok, se l'HD da tanti giga lo hai dentro il PC/Mac ti puoi risparmiare 240 euro....Pero' chi come me usa solo un notebook da 120 Giga, avere un disco esterno da 500 e' comodo sia come media center che come disco di bck.Pero' convieni con me che colgo 2 piccioni con 1 fava spendendo molto di meno.
            Scusa ma il NetStore come lo colleghi fisicamente
            alla TV?Ops scusa hai ragione, Store And Play 3500NetStore e' un altra cosa.Ribadisco e' un prodotto diverso, perche' non ha il wifi (ma cmq collegare un cavo usb col notebook non e' chissa' quanto scomodo), e' piu' grosso, ha un interfaccia piu' rustica.....tutto vero.Ma ripeto, ho valutato i 2 prodotti e ripeto che a parita' di Giga di memoria risparmiavo quasi 300 euro....Sono scelte, io racconto una mia esperienza, mica pretendo di avere l'unica ragione....
            (newbie)
            (linux)(apple)
          • FinalCut scrive:
            Re: La soluzione per Apple TV?

            Beh ok, se l'HD da tanti giga lo hai dentro il
            PC/Mac ti puoi risparmiare 240
            euro....
            Pero' chi come me usa solo un notebook da 120
            Giga, avere un disco esterno da 500 e' comodo sia
            come media center che come disco di
            bck.
            Pero' convieni con me che colgo 2 piccioni con 1
            fava spendendo molto di
            meno.si, però a livello personale non mischierei backup/film, ecc...inoltre la praticità per me è fondamentale

            Scusa ma il NetStore come lo colleghi
            fisicamente

            alla TV?
            Ops scusa hai ragione, Store And Play 3500
            NetStore e' un altra cosa.ok vediamo dal sitohttp://www.packardbell.it/products/storage/store-and-play/productgroup-467-477.htmlvedo che ha solo come uscite:S-Video, Scart, Compositoniente HD quindi, però c'è il cavo per HD 35 (ma HD per cosa' le foto o anche i filmati?)comunque spendi 190+35= 225 Apple TV (da 40 GB) viene = 299 OK, 500GB fanno comodo e se hai solo il portatile non hai HD economici da comprare.
            Ribadisco e' un prodotto diverso, perche' non ha
            il wifi (ma cmq collegare un cavo usb col
            notebook non e' chissa' quanto scomodo), e' piu'
            grosso, ha un interfaccia piu' rustica.....tutto
            vero.per me collegare il cavo USB con l'Apple TV in camera da letto sarebbe veramente seccanteper esempio mettiamo che mi voglia vedere l'ultima serie di Lost sulla Rai (lungi da me l'idea) adesso la registro nel salotto in automatico tutte le settimane (con questo: http://www.elgato.com )ed AUTOMATICAMENTE viene sincronizzata anche la Apple TV in camera da letto.per me l'idea di attacare un cavo tutte le settimane è una cosa inaccettabile, meglio un VHS!e la praticità ha un costo...
            Ma ripeto, ho valutato i 2 prodotti e ripeto che
            a parita' di Giga di memoria risparmiavo quasi
            300 euro....solo perché ti serviva un HD per il tuo laptop
            Sono scelte, io racconto una mia esperienza, mica
            pretendo di avere l'unica ragione.... beh, da come l'avevi messa giù sembrava che tu la volessi averea tutti i costi ;)(linux)(apple)
          • Services Pack scrive:
            Re: La soluzione per Apple TV?

            ok vediamo dal sito
            http://www.packardbell.it/products/storage/store-a

            vedo che ha solo come uscite:

            S-Video, Scart, Composito

            niente HD quindi, però c'è il cavo per HD 35
            (ma HD per cosa' le foto o anche i filmati?)
            HD anche per i filmati.
            comunque spendi 190+35= 225
            Apple TV (da 40 GB) viene = 299
            E sono 70 euro + un HD esterno da 500 Giga che saranno almeno altri 120....insomma non e' poco.
            OK, 500GB fanno comodo e se hai solo il portatile
            non hai HD economici da
            comprare.


            Ribadisco e' un prodotto diverso, perche' non ha

            il wifi (ma cmq collegare un cavo usb col

            notebook non e' chissa' quanto scomodo), e' piu'

            grosso, ha un interfaccia piu' rustica.....tutto

            vero.

            per me collegare il cavo USB con l'Apple TV in
            camera da letto sarebbe veramente
            seccanteCerto che e' seccante, ma insomma all'atto pratico quanto ci vuole a prendere il portatile appoggiarlo accanto, attaccare 1 cavo, scaricare 1 film e staccare....10 minuti?

            e la praticità ha un costo...
            Infatti, per questo ho detto "scendo di qualita' ma risparmio"

            Ma ripeto, ho valutato i 2 prodotti e ripeto che

            a parita' di Giga di memoria risparmiavo quasi

            300 euro....

            solo perché ti serviva un HD per il tuo laptop


            Sono scelte, io racconto una mia esperienza,
            mica

            pretendo di avere l'unica ragione....

            beh, da come l'avevi messa giù sembrava che tu la
            volessi
            avere
            a tutti i costi ;)Beh non credo proprio, leggi il mio primo post....mi sembra decisamente equilibrato..."Poi certo e' sicuramente piu' bello, piu' leggero, con cose piu' fiche d'accordo su tutto.....ma il triplo e' tanto, mi spiace scendo di livello ma risparmio un bel po'......e i divx me li vedo ugualmente.Credo che il prezzo sia uno dei problemi principali"Poi mi hanno risposto come se avessi fatto una scelta da pazzo....
          • FinalCut scrive:
            Re: La soluzione per Apple TV?


            comunque spendi 190+35= 225

            Apple TV (da 40 GB) viene = 299


            E sono 70 euro + un HD esterno da 500 Giga che
            saranno almeno altri 120....insomma non e'
            poco.ok, quindi riassumendo siamo a 299+120= 419 contro i 225 siamo alla metà del prezzo non un terzo come hai scritto tu.

            per me collegare il cavo USB con l'Apple TV in

            camera da letto sarebbe veramente

            seccante

            Certo che e' seccante, ma insomma all'atto
            pratico quanto ci vuole a prendere il portatile
            appoggiarlo accanto, attaccare 1 cavo, scaricare
            1 film e staccare....10
            minuti?vallo a spiegare alla mia compagna quando siamo a letto...lei: "ci vediamo un film?"io: "certo cara, quale? :D"lei: "l'ultimo di Harry Potter"io: " :s porca zozza l'ho lasciato sul PC! aspetta che mi alzo... :@ "dai su...meglio i VHS o i DVD! :


            Sono scelte, io racconto una mia esperienza, mica


            pretendo di avere l'unica ragione....



            beh, da come l'avevi messa giù sembrava che tu la

            volessi

            avere

            a tutti i costi ;)

            Beh non credo proprio, leggi il mio primo
            post....mi sembra decisamente
            equilibrato... "Apple Tv costa esattamente il TRIPLO.....aspetta ripeto il TRIPLO!!!!!!! di quello che ho comprato" questo non era proprio equilibrato... ;)
            Poi mi hanno risposto come se avessi fatto una
            scelta da
            pazzo....Non da me(linux)(apple)
          • Lulu scrive:
            Re: La soluzione per Apple TV?

            ok, quindi riassumendo siamo a 299+120= 419
            contro i 225 siamo alla metà del prezzo non un
            terzo come hai scritto
            tu.
            No riassumendo sono 180 euro quello che ho comprato io al negozio senza cavo HD che non mi serve, 540 euro l'offerta che ho trovato sul sito della Apple per avere gli stessi Giga di memoria disponibile.Punto, 540 e' il triplo di 180 non c'e' molto da discutere.Se avevo un pc fisso e mi compravo un hd a parte era un altro discorso....sarebbe stato solo il doppio....(che comunque.....)
            vallo a spiegare alla mia compagna quando siamo a
            letto...

            lei: "ci vediamo un film?"
            io: "certo cara, quale? :D"
            lei: "l'ultimo di Harry Potter"
            io: " :s porca zozza l'ho lasciato sul PC!
            aspetta che mi alzo... :@
            "

            dai su...meglio i VHS o i DVD! :
            Prova a dirle che con i 300 euro risparmiati le fai un bel gioiello come regalo....vediamo cosa preferisce !!!! ;)

            Beh non credo proprio, leggi il mio primo

            post....mi sembra decisamente

            equilibrato...

            "Apple Tv costa esattamente il
            TRIPLO.....aspetta ripeto il TRIPLO!!!!!!! di
            quello che ho
            comprato"

            questo non era proprio equilibrato... ;)Beh e' vero, era il triplo, ho ammesso che era un prodotto qualitativamente peggiore ma costava un terzo, a me sembra equilibrato...Se avessi detto Apple TV fa schifo e' un fregatura terribile, ti avrei dato ragione, ma fotografare una situazione oggettiva, non mi sembra voler imporre la mia ragione.
            (linux)(apple)
          • FinalCut scrive:
            Re: La soluzione per Apple TV?

            540 euro l'offerta che ho trovato sul sito
            della Apple per avere gli stessi Giga di memoria
            disponibile.vabbè scusa, Apple non vende HD esterni, quindi il costo esagerato non è dovuto solo alla Apple (forse all'Apple Store) potevi comprarti un HD qualunque e montarlo dentro un case da 2 soldi...

            vallo a spiegare alla mia compagna quando siamo
            a

            letto...




            Prova a dirle che con i 300 euro risparmiati le
            fai un bel gioiello come regalo....vediamo cosa
            preferisce
            !!!!starebbe buona per l'ultimo Harry Potter e forse per un altro paio di film e show televisivi, ma tra sei mesi sarei punto e capo... ;)(linux)(apple)
        • Lulu scrive:
          Re: La soluzione per Apple TV?

          Mah onestamente mi sembra che la Apple TV sia
          l'unico prodotto che apple ha in catalogo con un
          rapporto qualità / prezzo decisamente
          concorrenziale.
          I media center che ci sono in giro costano il
          triplo.
          300 euro la versione da 40 Giga!!!!!Scusa ma fammi vedere un mediacenter da 40 giga in giro che costa 900 euro....
      • ricorsivo scrive:
        Re: La soluzione per Apple TV?
        - Scritto da: Lulu
        Guarda non so che dirti, io mi sono comprato un
        Media Center stile Apple TV. Apple Tv costa
        esattamente il TRIPLO.....aspetta ripeto il
        TRIPLO!!!!!!! di quello che ho comprato.certo... sarebbe interessante, quantomeno, sapere cos'è (marca? modello?) e che caratteristiche ha, visto che costa UN TERZO di un Apple TV
    • floriano scrive:
      Re: La soluzione per Apple TV?

      La gente lo compra per vederci i DivX e domani
      magari compra (ad un prezzo ragionevole) il film
      in pay per
      download.

      Questo IMHO, che ne pensate?

      (linux)(apple)

      PS: troll astenersi una volta tantol'ha capito pure la sony quando si ostinava a vendere player solo atrac!!a poco a poco anche xbox e ps3 si sono convertite al dvx..http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2145548http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2130822
    • lellykelly scrive:
      Re: La soluzione per Apple TV?
      il classico lettore divx taccone + scheda di rete e wifi + hd da 400.ecco fatto.a sto punto subentrano le ventole, e sinceramente non puoi avere un phon vicino alla tv.
    • marotfl scrive:
      Re: La soluzione per Apple TV?
      - Scritto da: FinalCut
      La soluzione per Apple TV (un prodotto fantastico
      a mio avviso) dovrebbe essere di aprire ai
      plug-in terze parti per Quicktime. Mi
      spiego...

      AppleTV ora usa solo l'ottimo codec video h264
      ma, a meno che non ti encodi da solo i film o
      telefilm, su AppleTV ci vedi poco o nulla.a parte il fatto che lo puoi usare anche per foto e musica (o per i propri filmati, anche in HD, che puoi salvare direttamente in h.264)in ogni caso, se uno ha DVD, poco gli frega di usare AppleTV col suo codec o un altro aggeggio che legge divx, perché in un modo o nell'altro dovrà encodarli e perdere tempo: a sto punto meglio l'h.264 come qualità. la soluzione giusta imho è quella di aggiungere ad Apple TV un lettore DVD (meglio ancora Blueray)
      Apple TV dovrebbe funzionare con i plug-in
      esattamente come quicktime e leggere Dvix,
      Windows, FLV, ecc...faccio giusto presente che afaik divx non è gratuito, e comunque la sua diffusione non è paragonabile a quella che avevano gli mp3 (che cmq non era gratuito). youtube (tanto per dire un nome a caso) sta convertendo i suoi filmati in h.264 (anche in virtu dell'accordo per vederli su appletv, iphone e ipod), e anche sony supporta l'h.264 (per esempio sulla psp). non dimentichiamo infine che l'h.264 fa parte degli STANDARD per l'mpeg4... insomma, il paragone non calza al 100%, anche se è indubbio che maggiori formati si supportano, maggiori sono le possibilità di successo
      in questo modo chi (per una ragione o per
      l'altra) ha una biblioteca di DivX un biblioteca divx? intendi una videoteca pirata?ciao
      • marotfl scrive:
        Re: La soluzione per Apple TV?
        - Scritto da: marotfl
        - Scritto da: FinalCut

        La soluzione per Apple TV (un prodotto fantastico

        a mio avviso) dovrebbe essere di aprire ai

        plug-in terze parti per Quicktime. dimenticavo: la semplice aggiunta di plug in lo renderebbe identico ad altri prodotti già sul mercato che però costano molto meno... serve qualcosa "in più"...
      • ruppolo scrive:
        Re: La soluzione per Apple TV?
        - Scritto da: marotfl
        un biblioteca divx? intendi una videoteca pirata?Infatti è questo il punto, qualunque critica su Apple TV e iPod/iTunes appare immediatamente chiara se valutata in funzione della pirateria. Il che, a mio parere, rappresenta bene le varie fasce culturali della gente.
      • FinalCut scrive:
        Re: La soluzione per Apple TV?
        - Scritto da: marotfl
        - Scritto da: FinalCut

        AppleTV ora usa solo l'ottimo codec video h264
        in ogni caso, se uno ha DVD, poco gli frega di
        usare AppleTV col suo codec o un altro aggeggio
        che legge divx, perché in un modo o nell'altro
        dovrà encodarli e perdere tempo: a sto punto
        meglio l'h.264 come qualità. il 10% delle gente encoda (come noi)il 90% della gente scarica...il 100% dei video che trovi sul p2p è in DivX
        cmq non era gratuito). youtube (tanto per dire un
        nome a caso) sta convertendo i suoi filmati in
        h.264 (anche in virtu dell'accordo per vederli su
        appletv, iphone e ipod), e anche sony supporta
        l'h.264 (per esempio sulla psp). non
        dimentichiamo infine che l'h.264 fa parte degli
        STANDARD per l'mpeg4... insomma, il paragone non
        calza al 100%, aggiungici che in America tutti i contenuti venduti sul MusicStore di Apple sono in h264 ma nessuno di questi fattori ha aiutato Apple TV più di tanto...
        anche se è indubbio che maggiori
        formati si supportano, maggiori sono le
        possibilità di
        successoappunto, quello che ho detto io.


        in questo modo chi (per una ragione o per

        l'altra) ha una biblioteca di DivX

        un biblioteca divx? intendi una videoteca pirata?si, io ho una biblioteca di quasi 800GB fatta tutta in h264, ma la gente scarica i DivX
        ciaociao
        • marotfl scrive:
          Re: La soluzione per Apple TV?
          - Scritto da: FinalCut


          AppleTV ora usa solo l'ottimo codec video h264


          in ogni caso, se uno ha DVD, poco gli frega di

          usare AppleTV col suo codec o un altro aggeggio

          che legge divx, perché in un modo o nell'altro

          dovrà encodarli e perdere tempo: a sto punto

          meglio l'h.264 come qualità.

          il 10% delle gente encoda (come noi)
          il 90% della gente scarica...
          il 100% dei video che trovi sul p2p è in DivXil 100% delle persone ha dei DVD... metti un lettore su Apple TV ed hai trovato l'aggeggio perfetto per il salotto

          cmq non era gratuito). youtube (tanto per dire un

          nome a caso) sta convertendo i suoi filmati in

          h.264 (anche in virtu dell'accordo per vederli su

          appletv, iphone e ipod), e anche sony supporta

          l'h.264 (per esempio sulla psp). non

          dimentichiamo infine che l'h.264 fa parte degli

          STANDARD per l'mpeg4... insomma, il paragone non

          calza al 100%,

          aggiungici che in America tutti i contenuti
          venduti sul MusicStore di Apple sono in h264 ma
          nessuno di questi fattori ha aiutato Apple TV più
          di tanto...'nsomma... considera che Apple ha la maggior fetta di mercato per quanto riguarda il video venduto online, ed ha una forza tale da aver "imposto" a Youtube la conversione in h.264

          anche se è indubbio che maggiori

          formati si supportano, maggiori sono le

          possibilità di

          successo

          appunto, quello che ho detto io.ma questo vale a prescindere


          in questo modo chi (per una ragione o per


          l'altra) ha una biblioteca di DivX



          un biblioteca divx? intendi una videoteca

          pirata?

          si, io ho una biblioteca di quasi 800GB fatta
          tutta in h264, ma la gente scarica i DivXchi ha riba pirata poco si preoccupa dell'aggeggio utilizzaot per riprodurla... il mercato di Apple TV è tutt'altrociao
          • FinalCut scrive:
            Re: La soluzione per Apple TV?

            'nsomma... considera che Apple ha la maggior
            fetta di mercato per quanto riguarda il video
            venduto online, che è una briciola...
            ed ha una forza tale da aver
            "imposto" a Youtube la conversione in
            h.264no, magari conveniva a tutti e due, non credo ci sia stata imposizione

            si, io ho una biblioteca di quasi 800GB fatta

            tutta in h264, ma la gente scarica i DivX

            chi ha riba pirata poco si preoccupa
            dell'aggeggio utilizzaot per riprodurla... il
            mercato di Apple TV è
            tutt'altroma, la mia biblioteca è fatto dal 70% di materiale legale (se per legale intendi rippare un DVD comprato legalmente e registrare dalla TV con elgato) e comunque se fosse come dici tu allora come mai si sono diffusi tanto lettore DivX nei supermercati?(linux)(apple)
          • marotfl scrive:
            Re: La soluzione per Apple TV?
            - Scritto da: FinalCut

            'nsomma... considera che Apple ha la maggior

            fetta di mercato per quanto riguarda il video

            venduto online,

            che è una briciola...anche il merco della musica digitale, all'inizio, era una briciola... Jobs sarà quello che vuoi, ma sicuramente è un visionario e difficilmente sbaglia sul futuro

            ed ha una forza tale da aver

            "imposto" a Youtube la conversione in

            h.264

            no, magari conveniva a tutti e due, non credo ci
            sia stata imposizionese così fosse sarebbe ancora meglio per la diffusione dell'h.264


            si, io ho una biblioteca di quasi 800GB fatta


            tutta in h264, ma la gente scarica i DivX



            chi ha riba pirata poco si preoccupa

            dell'aggeggio utilizzaot per riprodurla... il

            mercato di Apple TV è tutt'altro

            ma, la mia biblioteca è fatto dal 70% di
            materiale legale (se per legale intendi rippare
            un DVD comprato legalmente e registrare dalla TV
            con elgato) e comunque se fosse come dici tu
            allora come mai si sono diffusi tanto lettore
            DivX nei supermercati?perché quelli rappresentano "l'altra" parte di mercato
Chiudi i commenti