Vendere su Pinterest, è possibile? Ecco come fare

Vendere su Pinterest, è possibile? Ecco come fare

Pinterest non è solo bacheche ispirazionali, ma è anche un ottimo strumento per generare traffico e incrementare le proprie vendite.
Pinterest non è solo bacheche ispirazionali, ma è anche un ottimo strumento per generare traffico e incrementare le proprie vendite.

Quante volte ti è capitato di cercare ispirazione navigando tra bacheche, immagini e video su Pinterest? Effettivamente, l’obiettivo della piattaforma – che registra oltre 400 milioni di utenti attivi al mese – è proprio questo: permettere agli utenti di cercare e “pinnare” i propri contenuti preferiti in bacheche suddivise a piacimento. Ma lo sapevi che Pinterest è anche un efficiente canale per generare traffico e incrementare le vendite all’interno del nostro sito web o e-commerce? Ebbene sì: con Pinterest si può anche vendere. E non è nemmeno troppo complicato.

Come vendere su Pinterest in pochi passaggi

Per prima cosa devi sapere che esistono due tipologie di account: Standard (quello che usiamo tutti) e Business. Quest’ultimo è ciò che ti serve per avviare una campagna di marketing all’interno della piattaforma: è possibile monitorare dati e statistiche, conversioni e tanti altri strumenti pensati ad hoc per aziende. Se hai già un account puoi facilmente passare a uno aziendale tramite le impostazioni, altrimenti puoi crearne uno da zero. Il risultato non cambia, qualunque sia la tua decisione. Ovviamente in entrambi i casi si parla di account gratuiti.

Una delle funzionalità più interessanti è la possibilità di collegare il tuo sito web o shop online al tuo profilo Pinterest per integrare così prodotti e servizi all’interno della piattaforma, che a sua volta sfrutta un tag (può essere inserito manualmente oppure utilizzando apposite integrazioni) in grado di registrare conversioni, eventi, pagine visitate, ricerche sul sito web, articoli aggiunti al carrello o transazioni completate.

Mostrare il proprio catalogo su Pinterest è essenziale per promuovere i propri prodotti o servizi. Uno dei metodi più efficaci è attraverso la cura dei propri contenuti, realizzando bacheche tematiche o creando dei pin ottimizzati in ottica SEO. Pinterest è un “social” molto dedito all’estetica: gli utenti si rivolgono alla piattaforma per cercare ispirazione, spesso di tipo creativo. Curare ciò che viene pubblicato restando in questo margine estetico permette di attrarre utenti: naturalmente è importante prima attuare una strategia di marketing e vendita per conoscere l’utente target e profilarlo come si deve.

Pinterest

Pinterest Business come strumento di marketing

Questa non è altro che una infarinatura di un discorso molto più ampio. Se desideri approfondire le possibilità offerte da Pinterest, ti consigliamo l’ottimo videocorso “Pinterest Business come strumento di marketing” realizzato dall’esperta Mercedes Valgañón. In 20 lezioni dalla durata complessiva di un’ora e mezza imparerai come convertire il tuo account in un profilo Pinterest Business e ottimizzare il tuo posizionamento e i contenuti per aumentare le visite (e le vendite) al tuo profilo, sito web o e-commerce.

Il corso è rivolto principalmente agli imprenditori e a chiunque voglia imparare a ottenere il massimo da Pinterest Business: puoi trovarlo in offerta per un periodo di tempo limitato a questo link, al prezzo di soli 12,90 euro anziché 59,90. Ogni corso include videolezioni on-demand e ad accesso illimitato, ma anche risorse aggiuntive messe a disposizione dall’insegnante.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 18 ago 2022
Link copiato negli appunti