VeriSign ritira Site Finder

Per una volta l'ICANN mostra i muscoli e l'azienda che ha reinstradato il traffico internet ci ripensa. Ma ha già nominato una Commissione per riattivare al più presto il suo servizio


New York (USA) – Dopo un paio di settimane di roventi polemiche e dopo essersi messa contro quella parte di internet che si occupa della sua gestione e del suo sviluppo, VeriSign è tornata sui propri passi e ha deciso di sospendere, per ora, il suo servizio Site Finder .

Come si ricorderà, VeriSign ha di recente introdotto un sistema che ridirige sul proprio servizio tutto il traffico internet di quegli utenti che, inserendo nella barra del browser una URL.com o.net, sbagliano la digitazione. Una pratica condannata dagli esperti che ha già fruttato all’azienda una denuncia da 100 milioni di dollari e altri procedimenti giudiziari appena avviati da aziende concorrenti.

Ora però VeriSign ci ripensa. E non è un caso, visto che per una volta nella sua storia l’ICANN, l’organismo di supervisione dei domini, ha deciso di prendere una posizione molto dura in merito, accusando VeriSign di aver violato il contratto che le consente di amministrare tecnicamente i domini.com e.net. Una accusa che, sulla carta, avrebbe potuto portare alla revoca di questa amministrazione a VeriSign.

L’azienda, comunque, non è né pentita di quanto ha combinato né intenzionata a sottostare all’ultimatum dell’ICANN senza reagire. “Rispetteremo la richiesta – ha spiegato VeriSign – mentre esploreremo le opzioni a nostra disposizione”. VeriSign ha già nominato una propria Commissione di esperti che dovrà immaginare una via per restaurare Site Finder in un modo accettabile. Secondo ICANN, il servizio di Verisign “ha avuto un effetto sostanzialmente negativo sulla stabilità di internet”. Per VeriSign non sarà facile tornare indietro…

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • FDG scrive:
    Le basi delle richieste di SCO
    Esiste un documento pps, una presentazione fatta durante lo SCOForum, che descrive le basi delle richieste di SCO. L'indirizzo è questo:http://www.caldera.com/2003forum/keynotes/sontag_heise_scosourcebriefingpublicforum.pptA parte la questione degli esempi di codice copiato (a quanto pare codice BSD), leggendolo vi renderete conto che uno dei punti fondamentali di SCO è la questione del codice derivato. In parole povere, nella licenza con cui veniva concesso il codice originario di unix alle terze parti, si considerava sottoposto alle limitazioni della licenza anche il lavoro derivato dal codice unix originale. Il che si traduce in stabilire cosa è lavoro derivato da unix e cosa non lo è (questione sulla quale naturalmente i vari contendenti non sono daccordo, SGI e IBM intendendola in senso più restrittivo, SCO in senso lato... ampio... chi più ne ha più ne metta). A detta di SCO linux sarebbe un derivato non autorizzato di unix. A mio avviso è al massimo possibile arrivare a dimostrare che alcuni pezzi incorporati in linux siano lavoro derivato. Insomma, credo che SCO abbia frainteso (volontariamente?) la relazione fra il minix di Tanenbaum e lo sviluppo iniziato da Torvalds. Su questo punto la stessa SCO fa confusione. In certi documenti definisce linux un derivato di unix, in altri dice che è un sistema sviluppato hobbisticamente che solo con i contributi di IBM, SGI ed altri si è elevato al rango di valido sistema corporate, contribuendo con parti prelevate da unix (affermazioni contestate con precisi riferimenti da un documento dell'Open Source Initiative), il che negherebbe l'origine unix di linux. Comunque la pensiate, il documento è interessante, per cui vi consiglio di leggerlo.
    • BSD_like scrive:
      Re: Le basi delle richieste di SCO
      Secondo me è proprio sul codice derivato che SCO vuole giocare le sue mosse.Questo perchè SCO stessa sà che UNIX SysV ben prima che anche la SCO di Santa Cruz ne diventasse proprietaria, sotto porzioni di codice, è stato da tempo in min. parte riportato in libri e doc. sia dagli autori del codice SysV, sia da chi a vario titolo vi ha partecipato.Ciò perchè nei decenni precedenti insieme a BSD il SysV (II, III, IV) era l'unico esempio a cui riferirsi nella programmazione, e di alta programmazione, anzi lo sono ancor oggi. Ragion per cui le parti più importanti che fanno scuola d'entrambi sono state ampiamente riportate. È logico quindi che i programmatori si siano fondati culturalmente su queste tecniche ed esempi di programmazione; sviluppando poi un kernel UNIX come Linux, le tecniche tendono ad essere identiche.Per inciso ciò non toglie che anche gli sviluppatori win* non abbiano come background tecnico quei codice d'esempio, ma win* è closed e poi non essendo UNIX questo porta il suo codice ad allantonarsi di più dal SysV (e cmq con l'acquisto dei diritti SysV da SCO, M$ è cmq oramai in regola; gli rimane solo quella minima parte detenuta da Novell).L'appiglio del codice derivato è sicuramente quello su cui SCO vuole fondare la sua accusa, e lo si vede nelle richieste di copyrigth di XFS e JFS a SGI e IBM rispettivamente (cosa che non ha senso).
  • paulatz scrive:
    Ultime notizie
    SCO detiene il copyright su "helo world!"Un programmatore SCO ha trovato sul suo PC il seguente codice c non compilato:int main(){printf("Hello world!")}Di conseguenza ritiene di poter dimostrare di possedere il copyright sul programma conosciuto come "Hello World!".SCO ha inoltre chiesto a Brian W. Kernighan autore del libro "C programming language" di eliminare entro 48 ore l'esempio "Hello World!" dal suo manuale e da tutte le copie già vendute, altrimenti adirà a vie legali.Il dottor Kernighan ha ribattuto alle accuse: "alla SCO mi ciucciano il calzino"S. Balmer, CEO Microsoft ha commentato la dichiarazione: "E' evidente che linux contiene del codice rubato, inoltre le sue icone sono meno colorate delle nostre e poi bisogna compilare tutto il tempo il kernel, mio cugino aveva installato linux ma è tornato a windows dopo essere stato costretto a pagare la licenza a SCO"
    • Anonimo scrive:
      Re: Ultime notizie

      int main()
      {
      printf("Hello world!")
      }E' sicuramente codice SCO :)manca il carriege return (n), manca il punto e virgola... manca l'include stdio.h, e ancora è definita int ma non ritorna nulla :)Insomma, una ciofeca! :) Quattro righe di codice e pure sbagliate.
  • Anonimo scrive:
    cara SCO: papà ti manda sola ?
    fate un saltino sul sito ftp di scoftp://ftp.sco.com/pub/updates/OpenLinux/3.1.1/Server/CSSA-2003-020.0/SRPMS/come si vede, sco continua a distribuire il codice di linux che afferma sia stato frutto di violazione di un suo brevetto.è interessante notare che la stessa sco non protegge adeguatamente la sua presunta "proprietà intellettuale".Questa è materia per i processi in arrivo, naturalmente, ma che sco sia in torto marcio è chiaro: sco sta distribuendo il codice sotto licenza GPL presso un suo sito e lo fa TUTTORA, nonostante i processi in fase di avvio
    • FDG scrive:
      Re: cara SCO: papà ti manda sola ?
      - Scritto da: Anonimo
      è interessante notare che la stessa sco non
      protegge adeguatamente la sua presunta
      "proprietà intellettuale".Già, perché quantomeno mi aspetterei in quel software quantomeno una nota sulla licenza, se non una licenza totalmente differente.
      sco sta distribuendo il codice
      sotto licenza GPL presso un suo sito e lo fa
      TUTTORA, nonostante i processi in fase di
      avvioCioè, in un momento in cui non la si può giustificare con la mancanza di omniscenza.
  • Ekleptical scrive:
    Non ho capito la mossa di SGI...
    Praticamente si sono dichiarati colpevoli e si affidano alla clemenza della corte ancor prima di essere messi davanti al'ipotesi di un processo! Se SCO li porta in tribunale per danni, ha già vinto la cusa prima di iniziare!Qualcosa non quadra!! O nascondono qualcosa di molto più grave e tentano di pararsi gettando fumo negli occhi o sono completametne rimbecilliti!Togliere le righe incrominate dal codice non risolve nulla dal punto di vista legale! Anzi! Tutto il contrario! Ammette il vulnus e la violazione! Se anche poi vi pone rimedio, ormai il reato c'è stato! Peraltro SCO ha gioco facile a sostenere che il rimedio non è sufficiente visto che l'uso illegale dei suoi sorgenti per danneggiarla ha prodotto danni economici che vanno ben al di là di una semplice patch al kernel!Mi sembra un comportamento molto strano e poco sensato!(Non considerate la cosa dal punto di vista tecnico! La problematica è strattametne LEGALE!)Per altro rispondo a chi dice che SCO non può vantare diritti avendo accettato la GPL.Guardate che la GPL può essere esercitata solo dal detentore del copyright! Io ho il copyright su una cosa e decido di rilasciarla al pubblico. Se su di una cosa non ho il copyright, non ho nessun diritto di rilascio di nessun tipo! Se la rilascio come GPL, la licenza non è valida, perchè nasce da una violazione della legge!Quel che SCO sostiene (e se ci pensate un po' in tribunale non è una testi mica tanto peregrina, anzi, è più che fondata! io sinceramente scommetterei su SCO; prendo pure una barca di soldi, visto che tutti gli Open puntano sull'altro cavallo!) è che ALTRI hanno rilasciato ABUSIVAMENTE codice suo, rilasciandolo come GPL. E NON potevano farlo!La semplice REDISTRIBUZIONE di programmi fatti da altri NON comporta il rilascio di quel codice!!! E' una redistribuzione illegale e la licenza GPL è automaticamente annullata.Cosa diversa è se il detentore del copyright stesso, prende e rilascia sotto GPL consciamente.Con questa mossa SGI da ragione a SCO e le conseguenze per gli altri player Linux potrebbero essere disastrose!Ora SCO ha (relativamente) facile gioco ad andare da un giudice e ottenere ordinanze contro IBM, HP e chiunque gli pare!!!Per quello mi sfugge la mossa.. mah!
    • gerry scrive:
      Re: Non ho capito la mossa di SGI...
      - Scritto da: Ekleptical
      Guardate che la GPL può essere esercitata
      solo dal detentore del copyright!Il problema è che incidentalmente c'è dentro anche lei, con Caldera. Come dici tu è inutile dire "ce ne siamo accorti dopo".Praticamente dovrebbero citarsi in giudizio da soli.
    • BSD_like scrive:
      Re: Non ho capito la mossa di SGI...
      SGI non si è affatto affidata alla clemenza di SCO.SGI ha rimosso quelle 200 righe dalle sue patchs del kernel Linux, righe che come puntualizza SGI sono di codice conosciuto da tempo e ben prima che SCO diventasse proprietaria della maggior parte del copyrigth di SysV.I libri e doc. sono pieni di esempi di codice sia SysV sia BSD e questo è avvenuto nel tempo; le società che in effetti si potrebbero lamentare della pubblicazione di queste porzioni di codice, sono al max. AT&T e Novell le quali invece non hanno mai detto nulla. Non solo, non ha mai detto nulla la SCO di Santa Cruz prima dell'acquisto da parte di Caldera di parte del gruppo.Difatti l'unico codice che può essere finito in Linux proveniente dal SysV è proprio quello pubblicato nei testi e doc. di programmazione nel corso dei decenni e che fà parte del background del programmatore.Sarà difficile per SCO difendersi su questo codice, perchè l'unico appiglio che aveva era che i precedenti detentori del copyrigth SysV avessero inoltrate almeno delle proteste formali per la pubblicazione di questo codice agli scrittori (che generalmente erano/stati i collaboratori nella creazione/modifica del codice SysV). Non essendo mai avvenuto ciò (ne da parte di AT&T ne da parte di Novell), SCO group acquistando la maggior parte dei diritti di SysV accettava implicitamente questo fatto; cosi Caldera ereditando la struttura di SCO.E questo SCO lo sà già, difatti l'unico codice che lei ha mostrato come copiato è codice BSD.Ma SCO vuole di più, oltre i suoi presunti diritti.Lei vuole XFS, come vuole JFS da IBM. Pretese che non hanno senso; in quanto tali files systems sono stati sviluppati indipendentemente dalle 2 soc. e queste ne sono detentrici dei dirittti.
      • BSD_like scrive:
        Re: Non ho capito la mossa di SGI...
        Dimenticavo: io non scommetterei su SCO, ma su IBM che è un tantino più grande.
        • Ekleptical scrive:
          Re: Non ho capito la mossa di SGI...

          Dimenticavo: io non scommetterei su SCO, ma
          su IBM che è un tantino più grande.In campo legale non vince semplicemente chi è più forte!Se la controparte ha le spalle sufficientemente grandi anche contro Golia si vince senza problemi!Pensa a tutte le cause milionarie perse in USA contro singoli consumatori dalle industrie del tabacco!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ho capito la mossa di SGI...
            - Scritto da: Ekleptical

            Dimenticavo: io non scommetterei su SCO,
            ma

            su IBM che è un tantino più grande.

            In campo legale non vince semplicemente chi
            è più forte!Vuoi dire che il risultato dell'eventuale processo verrà determinato da altro che dalla giustizia? E cosa sarebbe questo di più che darà la vittoria al querelante, sebbene sembri proprio abbia torto e si stia arrampicando sugli specchi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ho capito la mossa di SGI...
            - Scritto da: Ekleptical

            Dimenticavo: io non scommetterei su SCO,
            ma

            su IBM che è un tantino più grande.

            In campo legale non vince semplicemente chi
            è più forte!
            Se la controparte ha le spalle
            sufficientemente grandi anche contro Golia
            si vince senza problemi!
            Pensa a tutte le cause milionarie perse in
            USA contro singoli consumatori dalle
            industrie del tabacco!!!dato che dietro a $co s'è sicuramente M$ e che M$+$co
            IBM ... è probabile che vinca IBM...
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ho capito la mossa di SGI...
            A decidere la sorte dei processi negli usa e' la giuria popolare.Li' c'e' la common law, che e' un bel po' diversa dalla nostra.Non c'e' dubbio che i mafiosi di SCO faranno una gran brutta fine, e che probabilmente tutto cio' rimettera' in discussione le stesse basi del copyright, che negli usa stanno assumendo toni parodistici, con la loro iperbolizzazione del diritto di proprieta', solo che nel frattempo si faranno un sacco di danni con questo polverone.Ma forse alla fine sara' un bene.
      • red5lion scrive:
        Re: Non ho capito la mossa di SGI...

        Cosa diversa è se il detentore del copyright stesso, prende
        e rilascia sotto GPL consciamenteQuando tu distribuisci, non fai altro che rilasciare.Se rilasci un prodotto che è intrisecamente sotto GPL, rilasci in automatico tutto sotto GPL.Se poi avevi i diritti o meno, intanto li hai rilasciati.Nel caso in cui non avevi i diritti verrai processato ed eventualmente condannato per furto.Quindi SCO, al massimo, dovrebbe denunciare gli sviluppatori linux, per il rilascio. (tra i quali essa stessa).Ma SCO vorrebbe far pagare gli utenti.Legalmente non ha fondamento.Nel caso in cui hai i dirititti (consciamente o meno) e li rilasci in GPL, tali diritti sono GPL.Non puoi più tornare indietro.Non lo sapevi? Caxxi Tuoi.L'ignoranza, non viene in nessuno Stato civile, ammessa come prova, scusante, o sorgente di diritto.E' come se uno firma un contratto per un'auto.Dopo sei mesi che usa l'auto si accorge che è costata troppo.Non può andare dal concessionario a dirgli che non sapeva che costava così tanto.Se non ti leggi il contratto allora sei un povero idiota.A parte che loro sostengono di aver trovato un documento nascosto (mai visto nessuno) in cui ci sarebbe il passaggio di diritti da Novell a SCO per quanto concerne i diritti UNIX.(I diritti sui sorgenti!!! scritto su un solo foglio trovato chissà dove!!! Ma avete solo lontanamente presente cosa costa un sorgente proprietario??? E quando passa di mano sapete quante volte viene ribadito e su quanti documenti? E questi dicono che l'hanno trovato in cantina.... Ma per favore!!!!!!)
        • Ekleptical scrive:
          Re: Non ho capito la mossa di SGI...

          Quando tu distribuisci, non fai altro che
          rilasciare.No, mi spiace! Legalmente non è così!Il rilascio è qualità ESCLUSIVA ed esplicita del detentore del copyright! Solo il detentore del copyright può esprimere questo diritto. E' la base di tutte le legi sul copyright del pianeta.Il redistributore non ha NESSUN diritto sul prodotto, a parte quello di distribuirlo!Chiedi pure ad un avvocato specializzato!Data la premessa errata, viene annullato tutto il resto delle tue affermazioni (allo stesso modo della GPL! :P)
          L'ignoranza, non viene in nessuno Stato
          civile, ammessa come prova, scusante, o
          sorgente di diritto.Sbagliato anche qua. L'ingoranza della legge. E stop!Non l'ignoranza in generale. La legge non mi obbliga all'onniscenza! Se compro un oggetto, che puoi viene fuori essere rubato e dimostro che non lo sapevo (ed era ragionevole credere che non lo fosse, se no è incauto acqusito), non possono mica condannarmi per ricettazione!!!!Io devo conscere solo la legge, non vita, morte e miracoli dell'universo e di tutto quello che mi capita sotto mano!!
      • Ekleptical scrive:
        Re: Non ho capito la mossa di SGI...

        I libri e doc. sono pieni di esempi di
        codice sia SysV sia BSD e questo è avvenuto
        nel tempo; le società che in effetti si
        potrebbero lamentare della pubblicazione di
        queste porzioni di codice, sono al max. AT&T
        e Novell le quali invece non hanno mai detto
        nulla.Questo è irrilevante.Non sei a conoscenza del caso Playboy! Non è una sparata!Si da il caso che, nell'ambito della ricerca degli algoritmi per la compressione tipo JPEG et similia, per un fracco di anni gli studiosi hanno usato, come immagini di prova, alcune immagini di conigliette di Playboy (non è uno scherzo, tutto vero!). Un tot di libri, documenti e altre cose sull'argomento, riportavano le prove effettuate su queste immagini.Playboy dopo una decina d'anni e rotti se n'è accorta e ha ingiunto di piantarla, perchè il copyright su quelle immagini era solo suo! E quelle immagini sono sparite dalle pubblicazioni...La legge non mi obbliga all'onniscenza, ma solo alla conoscenza della legge stessa! Posso esercitare i miei diritti in qualsiasi momento mi accorga della loro violazione.In altri termini SCO non è tenuta da nessuna legge a controllare il codice che distribusice (così come non sono tenute le altre aziende, altrimenti TUTTI, da IBM fino a Debian dovrebbero spulciare riga per riga tutti i programmi che danno in giro con la distro! in pratica chiude Linux!). Quando l'ha fatto, si è accorta della violazione.
        Lei vuole XFS, come vuole JFS da IBM.
        Pretese che non hanno senso; in quanto tali
        files systems sono stati sviluppati
        indipendentemente dalle 2 soc. e queste ne
        sono detentrici dei dirittti.Su questo ti do ragione! Mi sembra una pretesa campata in aria. Poi bisognerebbe vedere il codice, per esserne sicuri!
        • Anonimo scrive:
          Re: Non ho capito la mossa di SGI...
          - Scritto da: Ekleptical
          Si da il caso che, nell'ambito della ricerca
          degli algoritmi per la compressione tipo
          JPEG et similia, per un fracco di anni gli
          studiosi hanno usato, come immagini di
          prova, alcune immagini di conigliette di
          Playboy (non è uno scherzo, tutto vero!). Un
          tot di libri, documenti e altre cose
          sull'argomento, riportavano le prove
          effettuate su queste immagini.
          Playboy dopo una decina d'anni e rotti se
          n'è accorta e ha ingiunto di piantarla,
          perchè il copyright su quelle immagini era
          solo suo! E quelle immagini sono sparite
          dalle pubblicazioni...http://www-2.cs.cmu.edu/~chuck/lennapg/lenna.shtml
          • Ekleptical scrive:
            Re: Non ho capito la mossa di SGI...

            http://www-2.cs.cmu.edu/~chuck/lennapg/lenna.Bravo, hai usato bene Google! Era proprio quell'immagine! Ora, leggi bene: "Playboy has eased up in its pursuit of the copyright violators of this image." Se Playboy si puntava, erano ca**i! Il fatto è che SCO non pare sia altrettanto comprensiva!! Tutt'altro!
          • gerry scrive:
            Re: Non ho capito la mossa di SGI...
            - Scritto da: Ekleptical
            Il fatto è che SCO non pare sia altrettanto
            comprensiva!! Tutt'altro!ecco, questo è il vero problema.Mettiamo che SCO vince, cosa succede? Il codice viene tolto da linux, come l'immagine venne tolta dai libri. non credo che SCO possa pretendere di far sparire linux per 200 righe di codice copiato.A questo punto però pretenderà un indennizzo da chi ha sbagliato a metterlo lì, ma quanto sarà questo indennizzo?Io sinceramente non lo so,sicuramente ci sarà un risarcimento danni, ma chi valuterà quanto e come?Era scritto sul contratto la penale da pagare oppure dovrà stabilirlo il giudice in base alle richieste di SCO?Se il codice era marginale e forse pure banale programmazione il giudice accetterà di far pagare a chi ha sbagliato miglioni di dollari?
          • FDG scrive:
            Re: Non ho capito la mossa di SGI...
            - Scritto da: gerry
            Se il codice era marginale e forse pure
            banale programmazione il giudice accetterà
            di far pagare a chi ha sbagliato miglioni di
            dollari?Beh, di questi tempi SCO accampa diritti su qualsiasi cosa. Diranno che anche tutto il resto era loro.
        • FDG scrive:
          Re: Non ho capito la mossa di SGI...
          - Scritto da: Ekleptical
          Playboy dopo una decina d'anni e rotti se
          n'è accorta e ha ingiunto di piantarla,
          perchè il copyright su quelle immagini era
          solo suo! E quelle immagini sono sparite
          dalle pubblicazioni...Hai detto bene, sono sparite le immagini. Quelli di playboy hanno beccato un soldo? Sono riusciti ad accampare diritti sui libri in cui erano state pubblicate?Ragionaci, non è a caso che è da quando è iniziata questa storia che si chiede a gran voce a SCO di indicare precisamente il codice incriminato, affinché venga rimosso. Non l'ha fatto. Non gliene frega niente. Sa bene che se lo facesse la questione si chiuderebbe in un batter d'occhio e lei non ci guadagnerebbe un fico secco. E' per questo che continua con questa campagna di FUD. Spera che alzando il tiro metta in crisi il mondo linux e che qualcuno la segua (io sento puzza di qualcos'altro).
    • Ekleptical scrive:
      Precisazione fondamentale
      Mi auto-rispondo per precisare meglio il concetto sulla GPL, che può sembrare di lana caprina, ma che invece risulta fondamentale e determinante dal punto di vista legale e processuale. Così evitiamo risposte poco sensate.L'azione che consente di imprimere su un prodotto il "bollino" GPL non è la distribuzione, ma il rilascio, ossia la pubblicazione, di quel prodotto.La GPL funziona in base a questa sequenza logica: io ho fatto il prodotto, io ho il copyright, io lo rilascio con la GPL.E' una mia esplicita volontà che io affermo.Chi redistribuisce non rilascia! Passa solo il materiale. Non ha quindi nè il diritto, nè la facoltà, di apporre il "bollino" su nulla. E' solo tenuto a riprodurre la GPL nel package che da in giro e ad accettarne i termini d'uso. Tutto qua.Il caso SCO, dal punto di vista SCO e legale, funziona così:Tizio ha preso un codice sul quale NON aveva il copyright e l'ha rilasciato abusivamente in GPL; Caldera ha preso quel prodotto e l'ha ridistribuito. Ma quest'azione non comporta nulla in termini di apposizione di GPL, perchè chi ridistribusice (anche se detentore del copyright) non ha il diritto di farlo!Anche perchè, pensateci bene, la GPL originaria è nulla, in quanto perde i presupposti di base. Quindi non posso approvare una cosa che ha valore nullo e che in realtà non esiste!L'affermazione del copyright può essere solo un'azione attiva, mai passiva!Ergo, se non esiste un pezzo di carta o una licenza software nella quale SCO afferma in modo ESPLICITO che in qualità di possessore del copyright sulla medesima, ha scelto di dare in giro liberamente quel codice (e così non è!), la GPL è automaticamente nulla.In altri termini, la cosidetta "obiezione GPL" la smonta nel giro di 30 secondi anche il più mediocre degli avvocati specializzati in diritto! Basta praticamente quello d'ufficio un po' sveglio!Prima di flammare a sproposito rileggere attentamente e valutare bene i termini della questione, grazie! :P
      • Anonimo scrive:
        Re: Precisazione fondamentale
        - Scritto da: Ekleptical
        Mi auto-rispondo per precisare meglio il
        concetto sulla GPL, che può sembrare di lana
        caprina, ma che invece risulta fondamentale
        e determinante dal punto di vista legale e
        processuale. Così evitiamo risposte poco
        sensate.

        L'azione che consente di imprimere su un
        prodotto il "bollino" GPL non è la
        distribuzione, ma il rilascio, ossia la
        pubblicazione, di quel prodotto.

        La GPL funziona in base a questa sequenza
        logica: io ho fatto il prodotto, io ho il
        copyright, io lo rilascio con la GPL.
        E' una mia esplicita volontà che io affermo.

        Chi redistribuisce non rilascia! Passa solo
        il materiale. Non ha quindi nè il diritto,
        nè la facoltà, di apporre il "bollino" su
        nulla. E' solo tenuto a riprodurre la GPL
        nel package che da in giro e ad accettarne i
        termini d'uso. Tutto qua.

        Il caso SCO, dal punto di vista SCO e
        legale, funziona così:
        Tizio ha preso un codice sul quale NON aveva
        il copyright e l'ha rilasciato abusivamente
        in GPL; Caldera ha preso quel prodotto e
        l'ha ridistribuito. Ma quest'azione non
        comporta nulla in termini di apposizione di
        GPL, perchè chi ridistribusice (anche se
        detentore del copyright) non ha il diritto
        di farlo!
        Anche perchè, pensateci bene, la GPL
        originaria è nulla, in quanto perde i
        presupposti di base. Quindi non posso
        approvare una cosa che ha valore nullo e che
        in realtà non esiste!

        L'affermazione del copyright può essere solo
        un'azione attiva, mai passiva!

        Ergo, se non esiste un pezzo di carta o una
        licenza software nella quale SCO afferma in
        modo ESPLICITO che in qualità di possessore
        del copyright sulla medesima, ha scelto di
        dare in giro liberamente quel codice (e così
        non è!), la GPL è automaticamente nulla.

        In altri termini, la cosidetta "obiezione
        GPL" la smonta nel giro di 30 secondi anche
        il più mediocre degli avvocati specializzati
        in diritto! Basta praticamente quello
        d'ufficio un po' sveglio!

        Prima di flammare a sproposito rileggere
        attentamente e valutare bene i termini della
        questione, grazie! :Pmolte di quelle righe di codice sono trette da libri su Unix in giro da almeno 20 anni.... cosa vai a cianciare di GPL e altro... qui la situazione è chiara, M$ vuole 'togliere di mezzo Linux' grazie a gente che 'abbocca' all'amo.vatti a vedere di cosa sono capaci quei PORCI ...http://www.wup.it/article.php/sid/4567e tu stai pure a fare l'avvocato del diavolo... ma valà va.....
        • Ekleptical scrive:
          Re: Precisazione fondamentale

          molte di quelle righe di codice sono trette
          da libri su Unix in giro da almeno 20
          anni....Ho già risposto a questa obiezione più sopra. Legalmente è irrilevante.
          e tu stai pure a fare l'avvocato del
          diavolo... ma valà va.....Io non sto facendo l'avvocato del diavolo! Mi son posto in una posizione neutra e ho valutato i fatti.Tenete conto che in un processo la giuria di Linux, SCO e menate varie, non sa una mazza! E non ha nessuna preferenza! Anche perchè stiamo parlando del piccolo contro il grande e la preferenza da che mondo e mondo va al piccolo, per chi è neutrale! La preferenza naturale dei giurati sarà verso SCO, non verso IBM!!! Soprattutto con una causa in tribunale contro IBM per avvelenamento dei suoi impiegati (vedi news dell'altro giorno)!!! Per il giurato medio il "cattivo" sarà sotto tutti i punti di vista IBM, non certo SCO!!!Ragionate dal punto di vista legale, non tecnico!Quello che sto dicendo io è che, se ci pensate bene, SCO ha tutte le carte per vincere! Almeno, se così sarà, non verrete qua a sbaritare ai 4 venti contro il mondo, cadendo dal nulla.Dal punto di vista processuale, se le affermazioni di SCO sono vere, SCO vincerà di sicuro, che ci vogliate credere o che vi piaccia o no!E' per questo che non ho capito la mossa di SGI! Ha dato la carta della vittoria a SCO!!! E' illogico!
          • Anonimo scrive:
            Re: Precisazione fondamentale
            - Scritto da: Ekleptical

            molte di quelle righe di codice sono
            trette

            da libri su Unix in giro da almeno 20

            anni....

            Ho già risposto a questa obiezione più
            sopra. Legalmente è irrilevante.



            e tu stai pure a fare l'avvocato del

            diavolo... ma valà va.....

            Io non sto facendo l'avvocato del diavolo!
            Mi son posto in una posizione neutra e ho
            valutato i fatti.
            Tenete conto che in un processo la giuria di
            Linux, SCO e menate varie, non sa una mazza!
            E non ha nessuna preferenza! Anche perchè
            stiamo parlando del piccolo contro il grande
            e la preferenza da che mondo e mondo va al
            piccolo, per chi è neutrale! La preferenza
            naturale dei giurati sarà verso SCO, non
            verso IBM!!! Soprattutto con una causa in
            tribunale contro IBM per avvelenamento dei
            suoi impiegati (vedi news dell'altro
            giorno)!!! Per il giurato medio il "cattivo"
            sarà sotto tutti i punti di vista IBM, non
            certo SCO!!!

            Ragionate dal punto di vista legale, non
            tecnico!

            Quello che sto dicendo io è che, se ci
            pensate bene, SCO ha tutte le carte per
            vincere! Almeno, se così sarà, non verrete
            qua a sbaritare ai 4 venti contro il mondo,
            cadendo dal nulla.

            Dal punto di vista processuale, se le
            affermazioni di SCO sono vere, SCO vincerà
            di sicuro, che ci vogliate credere o che vi
            piaccia o no!
            E' per questo che non ho capito la mossa di
            SGI! Ha dato la carta della vittoria a
            SCO!!! E' illogico!vuoi che alla SGI non abbiano uno studio legale ?... forse le cose non sono come ti sembrano.
          • Ekleptical scrive:
            Re: Precisazione fondamentale

            vuoi che alla SGI non abbiano uno studio
            legale ?

            ... forse le cose non sono come ti sembrano.Infatti sto cercando qualcuno con un po' di cognizione di causa (LEGALE), che non sia offuscato dalla devozione a Linux, che mi spieghi il senso (LEGALE) di questa mossa!C'è qualcuno? :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Precisazione fondamentale
            Io non sono un legale.Ma potrebbe darsi che la Microsoft abbia indirettamente il controllo sia di Sco che di Sgi ?Allora si spiegherebbe il tutto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Precisazione fondamentale
            - Scritto da: Ekleptical

            vuoi che alla SGI non abbiano uno studio

            legale ?



            ... forse le cose non sono come ti
            sembrano.

            Infatti sto cercando qualcuno con un po' di
            cognizione di causa (LEGALE), che non sia
            offuscato dalla devozione a Linux, che mi
            spieghi il senso (LEGALE) di questa mossa!

            C'è qualcuno? :PVedi? In modo indiretto la linguaccia che fai ai tuoi interlocutori, ed in modo esplicito le cose che *tu* scrivi quittp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=450479mostrano che il problema non sono gli "offuscati" linux. Io uso Linux, ma mai mi verrebbe in mente di venire ad impedirti di usare il tuo beneamato SO proprietario. Al contrario sebbene tu non sia necessariamente pro-Microsoft, sei attivamente anti-Linux, e vuoi impedirmi di usare il mio, perché a te non piace. Credo che da qui a capire la tua linea in questi post il salto logico non sia difficile.Cmq: il codice cui SGI si riferisce è di pubblico dominio da anni, e chi ha preceduto SCO non ha ritenuto di difenderlo. Cosa vuole ora SCO. Se io compero una casa gravata da ipoteca, compero anche l'ipoteca, non lo sai? Cmq quelle duecento righe di cui qui parlano non sono essenziali.Sco sta distribuendo linux sul suo sitoPerché SCO non mostra tutto il codice che dice le è stato rubato (migliaia, migliaia e migliaia di righe?) Non mi rispondere "perché altrimenti lo tolgono". Questo non annullerebbe il reato, come dici TU altrove qui intorno. E poi, certo che lo tolgono, perché quelle migliaia di righe dovranno essere sostituite, no? Prima quelli di SCO fanno vedere in tribunale le prove che danno loro ragione, prima tutti potranno convincersi, prima il kernel potrà essere purgato, prima SCO si vedrà ripristinare nei propri diritti, no? Che aspettano?:-)E poi, una domanda. In via puramente ipotetica, immagina che qualcuno usi codice GPLed all'interno di un proprio prodotto, aspetti del tempo, e poi venga a dire che quel codice è stato rubato loro... Come si fa a dimostrare se il codice è entrato o uscito?E poi, un'altra domanda. Lo Unix SystemV aveva il JFS? Perché allora, cosa vuole SCO? Sto chiedendo seriamente. Non credo proprio che lo avesse, ma non sono un tecnico e non lo so.
          • Tetsuo scrive:
            Re: Precisazione fondamentale
            - Scritto da: Ekleptical
            Dal punto di vista processuale, se le
            affermazioni di SCO sono vere, SCO vincerà
            di sicuro, che ci vogliate credere o che vi
            piaccia o no!
            E' per questo che non ho capito la mossa di
            SGI! Ha dato la carta della vittoria a
            SCO!!! E' illogico!Si, ma che genere di vittoria??Poniamo che le tue supposizioni siano fondate,e che il tribunale dia ragione a sco.Tralasciando le questioni su jfs e xfs che non hannorealmente senso (per quanto ne sappiamo..), una vittoria di questo generea quali conseguenze porterebbe?Cioè verrebbe accertata la presenza si codice sysV dentro linux......Sco chiederebbe un risarcimento danni alle aziende che sono risultate colpevoli......ma poi?Il codice propietario verrebbe rimosso..........e poi fine.Le sue rivendicazioni non possono andare oltre.Inoltre ritengo che il procedimento non sia cosi' scontato come dici tu......sco deve ancora dimostrare la presenza di quel codice.
          • Ekleptical scrive:
            Re: Precisazione fondamentale

            Cioè verrebbe accertata la presenza si
            codice sysV dentro linux......
            Sco chiederebbe un risarcimento danni alle
            aziende che sono risultate colpevoli......
            ma poi?Conseguenze minori:$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$SCO prende VAGONATE di miliardi a destra e a manca! Può chiedere dei risarcimenti danni talmente mostruosi che i suoi dipendenti si acqusitano un'isola del pacifico a testa e ci trascorrsono il resto della loro vita in riva al mare! (AZZ! Le assunzioni in SCO sono bloccate, si diceva? Mannaggia! :D)Scenario peggiore-catastrofico (estremo):viene annullata la licenza GPL di Linux. Tutti i kernel, quantomeno non "patchati", sono "requisiti".SCO diventa l'unica azienda al mondo a poter produrre Linux sotto la licenza che più le pare e piace! Inoltre manda in bancarotta e si pappa a colazione RedHat, SuSE e tutti i distributori che già fan fatica a pagare gli stipendi, figurati a reggere una causa legale per danni.La realtà andrebbe nel mezzo probabilmente. Anche se credo che nell'idea di SCO ci sia l'ultimo scenario!Le conseguenze sarebbero tutt'altro che trascurabili, in ogni caso! Sia a livello economico, che "politico".
            Inoltre ritengo che il procedimento non sia
            cosi' scontato come dici tu......sco deve
            ancora dimostrare la presenza di quel
            codice. Beh, è evidente che se non c'è, cade qualsiasi discussione! :) Ma è per questo che non capisco SGI: ha confermato che C'E'!!! E' insensato!!!
          • Tetsuo scrive:
            Re: Precisazione fondamentale

            Conseguenze minori:
            $$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$
            SCO prende VAGONATE di miliardi a destra e a
            manca! Può chiedere dei risarcimenti danni
            talmente mostruosi che i suoi dipendenti si
            acqusitano un'isola del pacifico a testa e
            ci trascorrsono il resto della loro vita in
            riva al mare! (AZZ! Le assunzioni in SCO
            sono bloccate, si diceva? Mannaggia! :D)si, ma bisogna accertare la violazione caso per caso.Con delle prove.
            Scenario peggiore-catastrofico (estremo):
            viene annullata la licenza GPL di Linux.
            Tutti i kernel, quantomeno non "patchati",
            sono "requisiti".
            SCO diventa l'unica azienda al mondo a poter
            produrre Linux sotto la licenza che più le
            pare e piace! Inoltre manda in bancarotta e
            si pappa a colazione RedHat, SuSE e tutti i
            distributori che già fan fatica a pagare
            gli stipendi, figurati a reggere una causa
            legale per danni.Non vedo la possibilità di un caso del genere.Non vedo in base a quali presupposti possa venir annullata la licenza gpl di linux.Sco puo' al massimo vantare la propietè di un 0,00003 % delo codice di linux......non ha nessun diritto.vedia anche il piccolo esempioche ti ho postato quihttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=451842
            La realtà andrebbe nel mezzo probabilmente.
            Anche se credo che nell'idea di SCO ci sia
            l'ultimo scenario!
            Le conseguenze sarebbero tutt'altro che
            trascurabili, in ogni caso! Sia a livello
            economico, che "politico".Si, puo' creare degli sconvolgimenti.....ma bisogna stare attenti alla reazione...... Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Precisazione fondamentale

            Scenario peggiore-catastrofico (estremo):
            viene annullata la licenza GPL di Linux.
            Tutti i kernel, quantomeno non "patchati",
            sono "requisiti".
            SCO diventa l'unica azienda al mondo a poter
            produrre Linux sotto la licenza che più le
            pare e piace! Inoltre manda in bancarotta e
            si pappa a colazione RedHat, SuSE e tutti i
            distributori che già fan fatica a pagare
            gli stipendi, figurati a reggere una causa
            legale per danni.
            No, un attimo. La sco non diventerebbe proprietaria di un bel niente.Verrebbero eliminate le linee di codice di proprieta' di sco,e linux continuerebbe a essere distribuito liberamente, dato che e' frutto del lavoro di programmatori che non sono Sco.Non ti sembra di sconfinare un po' troppo nell'abuso di diritto ?
          • Ekleptical scrive:
            Re: Precisazione fondamentale

            Non ti sembra di sconfinare un po' troppo
            nell'abuso di diritto ?Era lo scenario più estremo immaginabile! Non credo proprio si verifichi! :)
          • gerry scrive:
            Re: Precisazione fondamentale
            - Scritto da: Ekleptical

            Non ti sembra di sconfinare un po' troppo

            nell'abuso di diritto ?

            Era lo scenario più estremo immaginabile!
            Non credo proprio si verifichi! :)Questa è fantascienza, il copyright rimane di chi ha scritto il codice non lo eliminare se alcune parti della licenza vengono dichiarate illecite.sarebbe come dire che MS deve chiudere se una delle sue EULA ha qualche lemento illecito :D
          • red5lion scrive:
            Re: Precisazione fondamentale

            Non l'ignoranza in generale. La legge non mi obbliga
            all'onniscenza! Se compro un oggetto, che puoi viene fuori
            essere rubato e dimostro che non lo sapevo (ed era
            ragionevole credere che non lo fosse, se no è incauto
            acqusito), non possono mica condannarmi per Io devo conscere solo la legge, non vita, morte e miracoli
            dell'universo e di tutto quello che mi capita sotto mano!!
            La GPL è un contratto.Nel momento in cui tu aderisci a LINUX (adesione Linux United e non distribuzione di Linux United) tutte le release che fai di Linux, le fai sotto GPL.Altrimenti NON rilasci Linux.Linux è GPL.Poi tu poi fare PROGRAMMI per Linux non-GPL.Ma LINUX, o meglio GNU/LINUX (GNU=GPL, LINUX=GPL)DEVE essere GPL.Nel momento in cui rilasci qualcosa open-source SEI tenuto a conoscere la LICENZA con la quale stai RILASCIANDO il TUO Linux.In questo senso Ignoranza Legis. Ignoranza del contratto.Anche se non ti leggi il contratto, il contratto che firmi è VINCOLANTE.Per non essere vincolante devi essere legalmente interdetto.SCO fà questo ben sapendo di essere nel torto.E poi i vizi delle affermazioni sono da fantascienza....
          • TeX scrive:
            Re: Precisazione fondamentale
            - Scritto da: Ekleptical.....
            Scenario peggiore-catastrofico (estremo):
            viene annullata la licenza GPL di Linux.
            Tutti i kernel, quantomeno non "patchati",
            sono "requisiti".
            SCO diventa l'unica azienda al mondo a poter
            produrre Linux sotto la licenza che più le
            pare e piace! Inoltre manda in bancarotta e
            si pappa a colazione RedHat, SuSE e tutti i
            distributori che già fan fatica a pagare
            gli stipendi, figurati a reggere una causa
            legale per danni.Bah.... secondo questo ragionamento la Stac a quest'ora sarebbe dovuta diventare la proprietaria di Microsoft....http://www.base.com/software-patents/articles/stac.html
          • FDG scrive:
            Re: Precisazione fondamentale
            - Scritto da: Ekleptical
            Tenete conto che in un processo la giuria di
            Linux, SCO e menate varie, non sa una mazza!
            E non ha nessuna preferenza!Esiste pure un giudice che da indicazioni alla giuria. Tipo: "questa non è una prova, non consideratela". Il giudice può pure interrompere il processo, se ritiene che sia basato su prove inconsistenti. La giuria deve solo esprimere un giudizio sui fatti accertati.
            La preferenza
            naturale dei giurati sarà verso SCO, non
            verso IBM!!!Si, ma cazzo, ste prove dovranno esistere. Uno non è cattivo solo perché è grande e grosso.
            Ragionate dal punto di vista legale, non
            tecnico!Questo lo devi fare tu. Non basta dire che sei grande e grosso e possibilmente stronzo. Devi portare delle prove.
          • Anonimo scrive:
            Re: Precisazione fondamentale
            La giuria viene scelta per competenza.Se ci fosse un processo sulla Ferrari chi mandano dei Biologi marini?
          • FDG scrive:
            Re: Precisazione fondamentale
            - Scritto da: Anonimo
            La giuria viene scelta per competenza.

            Se ci fosse un processo sulla Ferrari chi
            mandano dei Biologi marini?Interessante. Per quanto si possa criticare il metodo delle giurie popolari, comunque non si cerca di applicarlo senza un minimo di criterio.
        • Ekleptical scrive:
          Re: Precisazione fondamentale

          molte di quelle righe di codice sono trette
          da libri su Unix in giro da almeno 20
          anni....Peraltro aggiungo un'obiezione, che mi era sfuggita.Scusa, ma da quando in qua la riproduzione di materiale tratto da un libro è libera? Guarda che per riprodurre brani (o immagini e quant'altro) da un libro (e quindi anche il codice che c'è scritto) devi richiedere esplicitamente l'autorizzazione al detentore del copyright del libro stesso!!!Copiare codice da un libro e usarlo per fini non personali "di studio" è una violazione del copyright!!!Anche se così fosse avvenuto, cmq la GPL è annullata in automatico lo stesso!!Cmq la giriate, la GPL è automaticamente annullata!Al solito, si prega di non flammare e di ponderare bene quel che ho scritto più sopra, grazie!
          • Anonimo scrive:
            Re: Precisazione fondamentale
            - Scritto da: Ekleptical

            molte di quelle righe di codice sono
            trette

            da libri su Unix in giro da almeno 20

            anni....

            Peraltro aggiungo un'obiezione, che mi era
            sfuggita.
            Scusa, ma da quando in qua la riproduzione
            di materiale tratto da un libro è libera?
            Guarda che per riprodurre brani (o immagini
            e quant'altro) da un libro (e quindi anche
            il codice che c'è scritto) devi richiedere
            esplicitamente l'autorizzazione al detentore
            del copyright del libro stesso!!!

            Copiare codice da un libro e usarlo per fini
            non personali "di studio" è una violazione
            del copyright!!!
            Anche se così fosse avvenuto, cmq la GPL è
            annullata in automatico lo stesso!!

            Cmq la giriate, la GPL è automaticamente
            annullata!

            Al solito, si prega di non flammare e di
            ponderare bene quel che ho scritto più
            sopra, grazie!la prossima volta che usi il teorema di pitagora (tratto da un libro) vatti a vedere se è coperto da diritti d'autore allora !
          • Tetsuo scrive:
            Re: Precisazione fondamentale
            - Scritto da: Ekleptical

            molte di quelle righe di codice sono
            trette

            da libri su Unix in giro da almeno 20

            anni....

            Peraltro aggiungo un'obiezione, che mi era
            sfuggita.
            Scusa, ma da quando in qua la riproduzione
            di materiale tratto da un libro è libera?
            Guarda che per riprodurre brani (o immagini
            e quant'altro) da un libro (e quindi anche
            il codice che c'è scritto) devi richiedere
            esplicitamente l'autorizzazione al detentore
            del copyright del libro stesso!!!

            Copiare codice da un libro e usarlo per fini
            non personali "di studio" è una violazione
            del copyright!!!
            Anche se così fosse avvenuto, cmq la GPL è
            annullata in automatico lo stesso!!Scusa ma è difficile che il codice venga copiato pari pari da un libro.Bisogna sempre adattarlo al caso in questione.Se io da un libro apprendo e applico una metodologia di sviluppo, sto per caso violando il copyright?L'autore di un manuale informatico pubblica i suei esempi per tutelarsi dal plagio?O forse per far conoscere e per diffondere le soluzioni escogitate per risolvere un determinato problema?
            Cmq la giriate, la GPL è automaticamente
            annullata!Quale gpl viene annullata ?Quella del programma originale?esempio:Io scrivo un prog e lo rilascio sotto gpl. Arrivi tu e ci aggiungi del codice propietario (io non mi accorgo di questo problema).Il possessore del codice propietario si accorge del problemae si icazza contro di te...io al massimo ci perdo il codice che avevi inserito tu. mica posso essere ritenuto responsabile di quello che hai fatto tu.La legge non mi obbliga conoscere tutto (affermazione tua).
            Al solito, si prega di non flammare e di
            ponderare bene quel che ho scritto più
            sopra, grazie!;)
          • Ekleptical scrive:
            Re: Precisazione fondamentale

            Scusa ma è difficile che il codice venga
            copiato pari pari da un libro.Bisogna sempre
            adattarlo al caso in questione.Ovvio. Il punto è che SCO afferma che quel codice è copiato PARI PARI!E (questo è veramente pazzesco) SGI conferma!
            io al massimo ci perdo il codice che avevi
            inserito tu. mica posso essere ritenuto
            responsabile di quello che hai fatto tu.Ma sotto GPL cosa va? Il singolo pezzo di codice o l'intero programma? A me pare proprio la 2, a te? La licenza GPL non prevede "pezzi GPL" e pezzi no!!! E' stata ideata da Stallman proprio per essere "virale"!! Non ha tutela per le parti (almeno..non c'ho voglia di rileggerma un'altra volta.. :P)Io direi proprio che salta la GPL del tutto!Pensaci bene!DOPO, tu puoi prendere il tuo pezzo di codice e ri-pubblicarlo in GPL, ovviamente! Il copyright è TUO! Nessun altro può farlo. (Però preparati a grane legali)Ma nel momento di passaggio la licenza è saltata!(Su quest'ultima risposta non ci metterei la mano sul fuoco, cmq! E' una questione complessa! Sul resto non ci piove, invece!)
          • Tetsuo scrive:
            Re: Precisazione fondamentale
            - Scritto da: Ekleptical
            Ma sotto GPL cosa va? Il singolo pezzo di
            codice o l'intero programma? A me pare
            proprio la 2, a te? La licenza GPL non
            prevede "pezzi GPL" e pezzi no!!! E' stata
            ideata da Stallman proprio per essere
            "virale"!! Non ha tutela per le partiQuesta questione non ha nessuna rilevanza con la gpl.La licenza sarebbe potuta essere una licenza qualsiasi.Anche una licenza bsd(approposito.. il caso bsd non dovrebbe suggerire una linea di condotta?)
            (almeno..non c'ho voglia di rileggerma
            un'altra volta.. :P)

            Io direi proprio che salta la GPL del tutto!
            Pensaci bene!
            DOPO, tu puoi prendere il tuo pezzo di
            codice e ri-pubblicarlo in GPL, ovviamente!
            Il copyright è TUO! Nessun altro può farlo.
            (Però preparati a grane legali)E che cavolo...io non ho nessuna colpa.E il codice rimane comunque mio.
            Ma nel momento di passaggio la licenza è
            saltata!
            (Su quest'ultima risposta non ci metterei la
            mano sul fuoco, cmq! E' una questione
            complessa! Sul resto non ci piove, invece!)Su questo avrei qualche dubbio.Secondo me la licenza non puo' saltare.Ma bisognerebbe approfondire maggiormente la questioneCiao
          • FDG scrive:
            Re: Precisazione fondamentale
            - Scritto da: Ekleptical
            Ovvio. Il punto è che SCO afferma che quel
            codice è copiato PARI PARI!
            E (questo è veramente pazzesco) SGI conferma!Non ti sembra di esagerare nel dare importanza alla questione? Si tratta di 200 righe di codice di importanza nulla che secondo me SGI ha rimosso per puntiglio. Purtroppo, come dimostrano i tuoi post, "200 righe di codice" sono una frase di cui si ricorda solo la seconda parte. Loro hanno pensato di anticipare la questione per evitare il FUD. Ma da quel che vedo, è difficile farlo quando c'è gente che con certe idiozie ci va a nozze.
            Ma sotto GPL cosa va? Il singolo pezzo di
            codice o l'intero programma?E' ininfluente. Il mio lavoro rimane mio e lo rilascio con la licenza che più preferisco. La questione quì è di chi è che cosa. Rimosso questo problema, tutto il resto è noia. E SCO lo sa benissimo. Tant'è che non ha fatto la cosa che qualunque azienda normale avrebbe fatto: questa cosa è mia e non potete darla in giro come vi pare e piace. Invece ha detto: c'è qualcosa di mio... cioè, è tutto mio in pratica... tutto cosa? Mah, praticamente tutto... anche solo l'ispirazione...
            Io direi proprio che salta la GPL del tutto!Non salta in senso lato. Salta nel senso che non puoi applicarla a quelle parti di codice che non sono tue e che non sono state distribuite in GPL.
            DOPO, tu puoi prendere il tuo pezzo di
            codice e ri-pubblicarlo in GPL, ovviamente!
            Il copyright è TUO! Nessun altro può farlo.Infatti.
            (Però preparati a grane legali)Quali? Quali generiche grane legali e quali possibili fulmini olimpici aspettano i legittimi proprietari del software?
            Ma nel momento di passaggio la licenza è
            saltata!Ma che vuoi dire? Ma cos'è quest'affermazione generica? FUD bello e buono?
            (Su quest'ultima risposta non ci metterei la
            mano sul fuoco, cmq! E' una questione
            complessa! Sul resto non ci piove, invece!)Mi sa che sei tu a farla complessa alla Azzeccacarbugli.
          • Anonimo scrive:
            Re: Precisazione fondamentale
            - Scritto da: Ekleptical
            Francamente dubito MOLTO che quello che ha
            in mano SCO siano poche righe di codice qua
            e là. Secondo me ha ben altre bombe nascoste
            che per il momento non vuole svelare.Se le ha perché chiede proroghe per la presentazione della documentazione?
      • gerry scrive:
        Re: Precisazione fondamentale
        - Scritto da: Ekleptical
        Chi redistribuisce non rilascia! Passa solo
        il materiale. Non ha quindi nè il diritto,
        nè la facoltà, di apporre il "bollino" su
        nulla. E' solo tenuto a riprodurre la GPL
        nel package che da in giro e ad accettarne i
        termini d'uso. Tutto qua.e se io lo modifico prima di rimetterlo sul mercato?Lo distribuisco o lo rilascio?
      • FDG scrive:
        Re: Precisazione fondamentale
        - Scritto da: Ekleptical
        Caldera ha preso quel prodotto e
        l'ha ridistribuito. Ma quest'azione non
        comporta nulla in termini di apposizione di
        GPL, perchè chi ridistribusice (anche se
        detentore del copyright) non ha il diritto
        di farlo!Corretto il principio. E' l'autore a rilasciare in GPL. Ma caldera non si è limitata a redistribuire linux, ma ha partecipato attivamente al suo sviluppo. Anzi, voleva pure fare di più.Comunque, a questo punto è da capire chi ha introdotto il codice (se c'è). E' stata Caldera? E' stata IBM? E' stato qualcun'altro? Chi è responsabilie? Chi ha introdotto il codice incriminato in linux, giusto? Quindi, che c'entra che SCO chiede il pagamento della licenza su linux, quando ancora manco ha presentato al giudice le cosiddette prove (il giudice gli ha imposto di consegnare la documentazione entro il 4 febbraio, respingendo la richiesta di proroga fatta da SCO)?
      • Anonimo scrive:
        Re: Precisazione fondamentale

        Ergo, se non esiste un pezzo di carta o una licenza software
        nella quale SCO afferma in modo ESPLICITO che in qualità
        di possessore del copyright sulla medesima, ha scelto di
        dare in giro liberamente quel codice (e così non è!), la GPL
        è automaticamente nulla. Esiste la Licenza GPL di Linux Caldera dove si dice che il codice SCO inserito in Linux Caldera è GPL.Che lei non sapesse di avere i diritti UNIX è processualmente irrilevante.Lei ha messo sotto GPL TUTTO quanto era SCO.
      • Anonimo scrive:
        smontare la tesi GPL? x Ecle

        Il caso SCO, dal punto di vista SCO e
        legale, funziona così:
        Tizio ha preso un codice sul quale NON aveva
        il copyright e l'ha rilasciato abusivamente
        in GPL; Caldera ha preso quel prodotto e
        l'ha ridistribuito. Ma quest'azione non
        comporta nulla in termini di apposizione di
        GPL, perchè chi ridistribusice (anche se
        detentore del copyright) non ha il diritto
        di farlo!Fino a qui, tutto fila.Poi, tuttora sco continua a rendere disponibile quel codice sotto gpl... qualcosa non torna, un "ladro" mi è entrato in casa, mi ha portato via il televisore e io gli tengo la porta aperta per aiutarlo a portare via anche i mobili?Difficile sostenere questa posizione, sco dovrebbe autodenunciarsi per favoreggiamento dal primo giorno dalla denuncia in cui ha mantenuto la disponibilità alla distribuzione e all'accesso a questo codiceftp://ftp.sco.com/pub/updates/OpenLinux/3.1.1/Server/CSSA-2003-020.0/SRPMS/ Quindi sco potrebbe anche sostenere, facendo una pessima figura, di non avere letto il codice di ciò che manteneva e distribuiva, ma una volta scoperto l'illecito e denunciatolo, continuare a distribuirlo è come minimo favoreggiamento. Come la mettiamo? Chiamiamo Shpalmen?
      • Anonimo scrive:
        EKLEPTICAL E' UN LEGALE DI SCO ???
        La domanda sorge spontanea .. a voi le ipotesi ..
      • Anonimo scrive:
        Re: Precisazione fondamentale
        - Scritto da: Ekleptical
        Chi redistribuisce non rilascia! Passa solo
        il materiale. Non ha quindi nè il diritto,
        nè la facoltà, di apporre il "bollino" su
        nulla. E' solo tenuto a riprodurre la GPL
        nel package che da in giro e ad accettarne i
        termini d'uso. Tutto qua.
        Bisogna vedere se SCO abbia solo ridistribuito senza apportare nessuna modifica, come dici tu, oppure abbia anche modificato il codice del kernel e poi lo abbia redistribuito. Non vedrei così limpida la posizione di sco nel secondo caso, non c'è semplice riproduzione.
    • FDG scrive:
      Re: Non ho capito la mossa di SGI...
      - Scritto da: Ekleptical
      Praticamente si sono dichiarati colpevoli e
      si affidano alla clemenza della corte ancor
      prima di essere messi davanti al'ipotesi di
      un processo!Ma hai letto bene? 200 righe di codice già rilasciate da tempo come software di pubblico dominio e praticamente ininfluenti (sostituite con funzioni del kernel che già realizzavano e meglio le stesse operazioni).
      Se SCO li porta in tribunale
      per danni, ha già vinto la cusa prima di
      iniziare!E che può pretendere per 200 righe di codice rimosse, ammesso che si possa dire che costituissero una violazione? 20 euro? Glieli do io, se la smettono di dire idiozie.
      • Ekleptical scrive:
        Re: Non ho capito la mossa di SGI...

        Ma hai letto bene? 200 righe di codice già
        rilasciate da tempo come software di
        pubblico dominioDa chi? Solo chi ha il copyright può rilasciare qualcosa sotto pubblico dominio!
        E che può pretendere per 200 righe di codice
        rimosse, ammesso che si possa dire che
        costituissero una violazione? 20 euro?Può chiedere dei danni ben più rilevanti, stai tranquillo! Non credo tu ce la faccia a pagarli. E fornisce a SCO una scusa per dire: "Vedete? Avevamo ragione!"E' un modo di fare sospetto, che ha come unica giustificazione quello di voler nascondere ben altro.Detto questo, visto che il punto di vista e i termini della questione li ho già espressi al meglio, ve saluto e alla prossima, che c'ho da fare! :P
        • FDG scrive:
          Re: Non ho capito la mossa di SGI...
          - Scritto da: Ekleptical
          Può chiedere dei danni ben più rilevanti,
          stai tranquillo!Può chiedere il bilancio della difesa americana come danni. Non vuol dire che gli accorderanno qualsiasi somma.
          E fornisce a SCO una scusa per
          dire: "Vedete? Avevamo ragione!"200 righe di codice? Ma vuoi farmi "catafottere" dalle risate?
          E' un modo di fare sospetto, che ha come
          unica giustificazione quello di voler
          nascondere ben altro.Il FUD. Lo so. Tant'è che il mio sospetto è che dietro questa manovra ci sia qualcun'altro.
      • red5lion scrive:
        Re: Non ho capito la mossa di SGI...
        I Distributori sono chi distribuisco SENZA effettuare modifiche al software.Ergo, Non ci sono distributori puri da anni.Ogni "distributore" come minimo personalizza la sua versione.La Personalizzazione è un atto di concetto che riguarda la propria release. Anche se minima.Il problema di SCO è il seguente:E' un RELEASER.Linux Caldera Release.Ha rilasciato una versione di Linux, con i propri tool ed i propri sw.Non sapeva di essere detentrice dei diritti UNIX, ma al momento della release era detentrice di tali diritti.Ha RILASCIATO una sua RELEASE di linux e non DISTRIBUITO e basta.Ed ha (anche se inconsciamente) gestito tali diritti passandoli sotto GPL.E' stata una incosciente.Chi è causa del suo mal pianga se stesso.A livello di diritto è come se uno dicesse: Ti dò tutti i miei soldi per quel panino. Firma il contratto e solo dopo si accorge di avere un milione in tasca.Adesso non puoi rimangiarti il contratto.Sarebbe bello per SCO se non fosse parte del Consorzio UNITED LINUX e se non avesse rilasciato Caldera Linux.Purtroppo invece... Purtroppo..
  • Anonimo scrive:
    Work @ Sco...
    Date un'occhiata a:http://www.sco.com/company/jobs/Sorpresi??? :) :) :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Work @ Sco...

      Sorpresi??? :) :) :)Almeno potevano levare la frase"Work at SCO - An Equal Opportunity Employer"
    • FDG scrive:
      Re: Work @ Sco...
      - Scritto da: Anonimo
      Sorpresi??? :) :) :):D:D:DTra non molto comparirà l'annuncio in cui cercano gente per sgomberare locali.
  • Anonimo scrive:
    Correttezza
    Io costruisco un aggeggio e ne sono il propretario. Tu lo vuoi? Allora paghi.Sco ha inventato il sistema operativo UNIX. Linux vuole avere le stesse funzionalità? Allora la società proprietaria di Linux (la famosa Linux Software Group) deve pagare i diritti a Sco.Mi sembra facile, chiaro, giusto e corretto.No?
    • darkman scrive:
      Re: Correttezza
      Sento il vento dell'ironia sfrecciare a mille all'ora... tu stai scherzando, non e' vero? Su, dai, dimmi che stai scherzando...
      • Anonimo scrive:
        Re: Correttezza
        - Scritto da: darkman
        Sento il vento dell'ironia sfrecciare a
        mille all'ora... tu stai scherzando, non e'
        vero? Su, dai, dimmi che stai scherzando...Certo che scherzo!!!Questa storia di Sco mi ha davvero rotto le scatole... giusto un po' d'ironia in pausa pranzo!buon appetito a tutti!!!
        • darkman scrive:
          Re: Correttezza
          Scusa, sai, ma dopo avere letto un po' di post & 3d precedenti... non si sa mai... buon pranzo!!
        • FDG scrive:
          Re: Correttezza
          - Scritto da: Anonimo
          Certo che scherzo!!!Aaaah, mi pareva strano che un troll raggiungesse un tale livello di scarsezza.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Correttezza
      - Scritto da: Anonimo
      Io costruisco un aggeggio e ne sono il
      propretario. Tu lo vuoi? Allora paghi.

      Sco ha inventato il sistema operativo UNIX.
      Linux vuole avere le stesse funzionalità?
      Allora la società proprietaria di Linux (la
      famosa Linux Software Group) deve pagare i
      diritti a Sco.

      Mi sembra facile, chiaro, giusto e corretto.

      No?noControesempio: io costruisco un aggeggio che chiamo BICCHIERE, atto a contenere un liquido in attesa dell'operazione di deglutizione.Tu vuoi fare un aggeggio con le stesse funzionalità?allora dovrai pagarmi i diritti di costruire questa tua versione del mio BICCHIERE
      • Anonimo scrive:
        Re: Correttezza

        Controesempio: io costruisco un aggeggio che
        chiamo BICCHIERE, atto a contenere un
        liquido in attesa dell'operazione di
        deglutizione.

        Tu vuoi fare un aggeggio con le stesse
        funzionalità?

        allora dovrai pagarmi i diritti di costruire
        questa tua versione del mio BICCHIERE Stamattina quanti ne hai bevuti????A questo punto brevettiamo anche la ruota...
    • lorenzaccio scrive:
      Re: Correttezza
      SCO inventa UNIX? Ma dove lo hai letto?Le prime versioni Unix appaiono intorno al '69-70.Bisogna aspettare 15 anni prima di trovare SCO.
    • FDG scrive:
      Re: Correttezza
      - Scritto da: Anonimo
      Allora la società proprietaria di Linux (la
      famosa Linux Software Group) deve pagare i
      diritti a Sco.Come troll sei scadente. Voto: non classificato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Correttezza
      Bagnato il lettino ??? ti sei risvegliato tutto sudato e piangi .. su su su su non ti preoccupare .. arriva la sco con il biberon di cammomilla .. - Scritto da: Anonimo
      Io costruisco un aggeggio e ne sono il
      propretario. Tu lo vuoi? Allora paghi.

      Sco ha inventato il sistema operativo UNIX.
      Linux vuole avere le stesse funzionalità?
      Allora la società proprietaria di Linux (la
      famosa Linux Software Group) deve pagare i
      diritti a Sco.

      Mi sembra facile, chiaro, giusto e corretto.

      No?
    • Anonimo scrive:
      Re: Correttezza
      - Scritto da: Anonimo
      Io costruisco un aggeggio e ne sono il
      propretario. Tu lo vuoi? Allora paghi.

      Sco ha inventato il sistema operativo UNIX.
      Linux vuole avere le stesse funzionalità?
      Allora la società proprietaria di Linux (la
      famosa Linux Software Group) deve pagare i
      diritti a Sco.

      Mi sembra facile, chiaro, giusto e corretto.

      No?no no no... non ci siamo.von neumann ha progettato una cosa chiamata computer.vuoi usare un pc? paga von neumann....
    • Anonimo scrive:
      Re: Correttezza
      Disclaimer di Internet Explorer 6 ahahahahhahahaBased on NCSA Mosaic. NCSA Mosaic(TM); was developed at the National Center for Supercomputing Applications at the University of Illinois at Urbana-Champaign.Distributed under a licensing agreement with Spyglass, Inc.Contains security software licensed from RSA Data Security Inc.Portions of this software are based in part on the work of the Independent JPEG Group.Multimedia software components, including Indeo(R); video, Indeo(R) audio, and Web Design Effects are provided by Intel Corp.Unix version contains software licensed from Mainsoft Corporation. Copyright (c) 1998-1999 Mainsoft Corporation. All rights reserved. Mainsoft is a trademark of Mainsoft Corporation.Warning: This computer program is protected by copyright law and international treaties. Unauthorized reproduction or distribution of this program, or any portion of it, may result in severe civil and criminal penalties, and will be prosecuted to the maximum extent possible under the law
  • FDG scrive:
    Personality Linux
    E vorrei far presente che ci sono molte probabilità che nelle personality linux dello unix SCO vi siano ben più di 200 righe prese a sbafo dal kernel linux (leggere intervista ad uno dei fondatori di SCO, andato via tempo fa). Quindi, che sti imbroglioni di bassa lega la smettano di raccontar fregnacce in giro.A tutti quanti ricordo: http://www.groklaw.com
    • Anonimo scrive:
      Re: Personality Linux
      - Scritto da: FDG
      E vorrei far presente che ci sono molte
      probabilità che nelle personality linux
      dello unix SCO vi siano ben più di 200 righe
      prese a sbafo dal kernel linux (leggere
      intervista ad uno dei fondatori di SCO,
      andato via tempo fa). Quindi, che sti
      imbroglioni di bassa lega la smettano di
      raccontar fregnacce in giro.stando a loro si tratterebbe comunque di codice derivato dallo unix originale, più o meno come il FS di XGI
      • FDG scrive:
        Re: Personality Linux
        - Scritto da: Anonimo
        stando a loro si tratterebbe comunque di
        codice derivato dallo unix originale, più o
        meno come il FS di XGIQuesta nell'intepretazione più ampia delle affermazioni di SCO: tutto ciò che è simile a unix è nostro. Ma in tribunale non ci possono andare con queste affermazioni, ma semmai con in mano i pezzi di codice presi dai loro sorgenti e copiati in linux, se effettivamente ce ne sono. Quì l'unico rischio è in qualche riga di codice o nel fatto che dichiarino la paternità di codice che non hanno scritto loro. Ma con questo gioco rischiano di fare un capitombolo storico.
  • Anonimo scrive:
    chi di licenza ferisce...
    "Siamo convinti che le asserzioni di SCO Group siano prive di fondamento e che la nostra licenza, interamente pagata, non possa essere terminata"haha!che bello vedere un big - che vive con le licenze che dispensa a suo piacimento, vedere che qualcuno lo fa con lui :)GODO!:-Dgodo tantissimo 8-D
  • red5lion scrive:
    ignorantia legis non excusat
    o qualcosa di simile...Anche se fosse vero che sco ha tutti i diritti sui sorgenti unix(cosa di cui dubito fortemente)Anche se fosse vero che linux discende da unix(cosa di cui dubito fortemente)Anche se fosse vero che linux ha codice copiato da unix(cosa di cui dubito fortemente)SCO ha distribuito una versione di linux accettando la GPL.Quindi se ne era la titolare, ha rinunciato nel momento in cui essa stessa ha pubblicato-rilasiato codice copiato.Non può accampare la tesi che non aveva letto bene la GPL.Uno dei capi saldi della giurisdizione (di cui noi italiani siamo maestri, d'altronde il Corpus Iuris Civilis è dei Romani)è appunto che l'ignoranza della legge (o del contratto che si accetta, in questo caso la GPL) non scusa nullla e non può essere accampato alcun diritto."non sapevo che uccidere fosse reato quindi non posso essere punito...."SCO sa bene che è così e quindi sta solo cercando qualcuno che la compri.Sta solo cercando di muovere polvere.Ma a livello di leggi non ha nessunissima possibilità.Anche se i primi tre eventi fossero veri (tutt'altro che assodato).La cosa triste è vedere che qualche utente windows, goda dal fatto che linux abbia queste difficoltà, in realtà infondate.In fondo linux anche se secondo voi è il peggio che c'è ha fatto diminuire i prezzi dei prodotti ms.come amd ha fatto diminuire i prezzi dei pentium.Qualcuno si ricorda cosa costavano i primi pentium quando non avevano concorrenza amd?
    • Anonimo scrive:
      Re: ignorantia legis non excusat
      - Scritto da: red5lion
      SCO ha distribuito una versione di linux
      accettando la GPL.
      Quindi se ne era la titolare, ha rinunciato
      nel momento in cui essa stessa ha
      pubblicato-rilasiato codice copiato.
      Non può accampare la tesi che non aveva
      letto bene la GPL.http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=451754
      • Ekleptical scrive:
        Re: ignorantia legis non excusat

        http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?midBravo, hai usato bene Google! Era proprio quell'immagine!Ora, leggi bene: "Playboy has eased up in its pursuit of the copyright violators of this image."Se Playboy si puntava, erano ca**i!Il fatto è che SCO non pare sia altrettanto comprensiva!! Tutt'altro!
      • red5lion scrive:
        Re: ignorantia legis non excusat
        Ciò sarebbe vero se e solo se SCO fosse stata una mera distributrice. Il fatto invece è che SCO faceva parte di un team di sviluppo per rilasciare United Linux.E comunque se hai per caso intravisto Linux Caldera ti sarai reso conto che ha inserito dei tool e dei programmi proprietari di SCO. Per questi 2 motivi SCO ha RILASCIATO linux Caldera. e non solo distribuito.Per questa ragione quando rilasci qualcosa, non puoi dire poi non ho letto.
      • red5lion scrive:
        Re: ignorantia legis non excusat

        E' una mia esplicita volontà che io affermoEsistono contratti non espliciti.Se tu distribuisci e basta è vero.Se hai visto Caldera non è solo una distribuzione, anzi attualmente tutti i distributori sono anche "releaser", in quanto sviluppano tool. (pensa allo YAST di SUSE o RPM di RedHat, per far due esempi)Distributori PURI non ce ne sono più. Da Anni.Infatti ormai si chiamano RELEASE e not DISTRIBUTION.In quanto releaser non sono tenuti a dire "uno per uno" le modifiche che hanno fatto. Quando rilasci non specifichi "ho il copyright sull'operazione if then else alla riga 5032" ma rilasci TUTTA la distribuzione.E' qui il problema.Quando rilasci sotto GPL, rilasci tutto il software che realizzi, anche se non direttamente specificato.Ha rilasciato un S.O., in parte sviluppato da altri (99%) ed in parte da SCO. E per quella parte rilasciata e non specificata, facente parte della RELEASE (e non DISTRIBUTION) di LINUX CALDERA in cui certamente vi sono anche le parti di codice incriminato sono ormai GPL.Purtroppo SCO non ha speranza.
        • Anonimo scrive:
          Re: ignorantia legis non excusat
          E' vero!!!i distributori rilascianoanche sco sta ancora rilasicando codice fatto da lei:ftp://ftp.sco.com/pub/updates/OpenLinux/3.1.1/Server/CSSA-2003-020.0/SRPMS/ SCO!!Eh no, eh no, eh no, eh no!!!Eh no!!
  • Nonninz scrive:
    Ultime tre righe.... LOL
    "Non crediamo che SGI abbia compiuto tutti i passi necessari per porre rimedio a tutte le violazioni, e infatti nella nostra precedente lettera specificavamo come fosse impossibile porre rimedio alle violazioni dei nostri accordi. Nonostante questo, abbiamo concesso a SGI due mesi di tempo per rimediare".Se non e' possibile rimediare, come farebbe a farlo in due mesi???? LOL!!!Ma che manica di buffoni... si contraddicono da soli :D :D :D:linux:
    • Parliamone scrive:
      Re: Ultime tre righe.... LOL

      Se non e' possibile rimediare, come farebbe
      a farlo in due mesi???? LOL!!!

      Ma che manica di buffoni... si contraddicono
      da soli :D :D :D

      :linux:Stavo per dirlo io... Idee poche, ma ben confuse
    • BSD_like scrive:
      Re: Ultime tre righe.... LOL
      Per rimediare secondo SCO leggi le prime righe:SCO vuole da SGI che la stessa ritiri il suo XFS (o meglio il codice) dal kernel di Linux.Ciò in quanto, pur essendo un prodotto sviluppato indipendentemente da SGI, e come tale nella piena libertà di SGI di farne ciò che vuole; SCO ritiene XFS essere suo (o meglio ritiene suo il copirygth di XFS), in quanto derivato/connesso (a dire di SCO) a SysV.Tra un pò SGI attaccherà HP e poi Oracle, rivendicando come suoi i prodotti di queste società per Linux sia open o closed.
  • Anonimo scrive:
    SGI-SCO ci avviamo verso una licenza?
    Sono un ignorante, ma vorrei che qualcuno avesse la grande bontà di spiegarmi che senso hanno queste diatribe in un "mondo" open source. Chi entra in questo "mondo" non dovrebbe accettare, come base, l'idea che le implementazioni sono libere ed a disposizione di tutti in linea con la filosofia Linux?Grazie in anticipo a chi avrà la pazienza di spiegare un concetto difficile ad una persona ignorante.
    • Anonimo scrive:
      Re: SGI-SCO ci avviamo verso una licenza

      Sono un ignorante, ma vorrei che qualcuno
      avesse la grande bontà di spiegarmi che
      senso hanno queste diatribe in un "mondo"
      open source. Chi entra in questo "mondo" non
      dovrebbe accettare, come base, l'idea che le
      implementazioni sono libere ed a
      disposizione di tutti in linea con la
      filosofia Linux?Il fatto e' che SCO non e' mai entrata nel mondo Open Source, in quanto detiene le licenze storiche di Unix (tm) che ovviamente vuole rivendicare contro Linux che usa invece il modello di licenze libere della FSF. Caldera, distribuzione Linux, ha comprato SCO (e con essa tutte le proprieta' intellettuali)... ricordo ancora come alla notizia la comunita' reagi' pensando all'ironia della sorte: linux sistema per appassionati, mai riconosciuto come uno unix ufficiale, alla fine andava a comprare UNIX vero e proprio. Le cose pero' sono andate diversamente: Caldera forte dei brevetti e del marchio di SCO ha cambiato il proprio business model in favore di quest'ultima... a verdere la trasformazione che c'e' stata si potrebbe dire adesso che SCO abbia comprato Caldera invece... Adesso Caldera/SCO sta tentando il tutto per tutto per far rendere quello che ha acquisito come brevetti e licenze. Da li' le critiche al fatto che SCO (Caldera all'inizio e dopo anche SCO) abbia gia' distrubuito Linux accettandone tacitamente le conseguenze della licenza GPL. Ciao
  • Anonimo scrive:
    Ma, alla fine...
    Non è che a SCO interessi solo ritirare le licenze unix ai propri concorrenti?
  • Anonimo scrive:
    Ancora SCO
    Presto sparirà sta SCO e non ne sentiremo mai più parlare, Finalmente.
  • Anonimo scrive:
    sono proprio dei buffoni...
    la SCO sta morendo e non sa piu' dove attaccarsi, ci manca che venga a casa nostra a suonare il campanello e ad accusarci di qualcosa...
    • Akiro scrive:
      Re: sono proprio dei buffoni...

      la SCO sta morendo e non sa piu' dove
      attaccarsi, ci manca che venga a casa nostra
      a suonare il campanello e ad accusarci di
      qualcosa...[deja-vu]
  • Anonimo scrive:
    Il solito utonto
    che sarei io, si domanda come mai in un kernel, a detta di molti frequentatori di questo forum, letto da MILLE e MILLE sviluppatori nel mondo, ci siano 200 righe RIPETUTE almeno un paio di volte (ma forse anche più) che addiritura si dichiara non servissero. Che poi siano di SCO o altri a me non interessa, vorresi semplicemente sapere cosa ci faceva un "binario morto" dentro al kernel linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il solito utonto
      - Scritto da: Anonimo
      che sarei io, si domanda come mai in un
      kernel, a detta di molti frequentatori di
      questo forum, letto da MILLE e MILLE
      sviluppatori nel mondo, ci siano 200 righe
      RIPETUTE almeno un paio di volte (ma forse
      anche più) che addiritura si dichiara non
      servissero. Che poi siano di SCO o altri a
      me non interessa, vorresi semplicemente
      sapere cosa ci faceva un "binario morto"
      dentro al kernel linux.Non solo sei un utonto (per tua stessa ammissione) ma sei anche un po' troll, infatti anche la stessa MS ha recentemente ammesso che in Windows ci sono almeno 50000 linee di "dead code".E' un male purtroppo abbastanza comune ai grandi progetti "multisviluppatore"...
      • Anonimo scrive:
        Re: Il solito utonto

        Non solo sei un utonto (per tua stessa
        ammissione) ma sei anche un po' troll,
        infatti anche la stessa MS ha recentemente
        ammesso che in Windows ci sono almeno 50000
        linee di "dead code".

        E' un male purtroppo abbastanza comune ai
        grandi progetti "multisviluppatore"...Daccordo, ma MS viene accusata anche di poter avere backdoor messe da qualche sviluppatore e che leggere il codice sarebbe di vitale importanza, con linux questo si può fare, è il baluardo del movimento open-source e poi mi ritrovo con 200 linee di un altro sistema ripetute più volte?Non voglio dire che sia facile, però la prossima volta che qualcuno mi dice "noi leggiamo il nostro codice" io saprò che non è completamente vero.
        • BSD_like scrive:
          Re: Il solito utonto
          Quelle righe sono state portate da SGI (ma potevano essere portate da qualsiasi altro); non fanno parte del kernel ufficiale 2.4.x, ma delle patchs che SGI ha rilasciato per alcune di questa famiglia di kernel (fino a che non le ha scoperte), e facevano parte di alcuni kernel di sviluppo 2.5.x (anche qui finchè non scoperte).Dette righe, come afferma SGI, oltre ad essere ridondanti (in effetti è solo un'insieme di codice ripetuto a formare il tot. di 200 righe), sono conosciute in modo più o meno famoso, da tempo.E non sono le uniche righe di codice conosciute di SysV.Molte righe di codice SysV sono state riportate da vari autori, da decenni come esempi in vari testi (anche magari di programmazione dedicata a win* o a mac); per cui è naturale che lo sviluppatore che partecipa al progetto Linux (ma anche altri) riporti queste righe o qualcosa che gli si avvicina, nel progetto stesso. Fà parte del suo imprinting di programmatore.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il solito utonto
            - Scritto da: BSD_like
            Quelle righe sono state portate da SGI (ma
            potevano essere portate da qualsiasi altro);
            non fanno parte del kernel ufficiale 2.4.x,
            ma delle patchs che SGI ha rilasciato per
            alcune di questa famiglia di kernel (fino a
            che non le ha scoperte), e facevano parte di
            alcuni kernel di sviluppo 2.5.x (anche qui
            finchè non scoperte).
            Dette righe, come afferma SGI, oltre ad
            essere ridondanti (in effetti è solo
            un'insieme di codice ripetuto a formare il
            tot. di 200 righe), sono conosciute in modo
            più o meno famoso, da tempo.
            E non sono le uniche righe di codice
            conosciute di SysV.
            Molte righe di codice SysV sono state
            riportate da vari autori, da decenni come
            esempi in vari testi (anche magari di
            programmazione dedicata a win* o a mac); per
            cui è naturale che lo sviluppatore che
            partecipa al progetto Linux (ma anche altri)
            riporti queste righe o qualcosa che gli si
            avvicina, nel progetto stesso. Fà parte del
            suo imprinting di programmatore.ok, ok, grazie per la risposta e complimenti per la preparazione. in ogni caso questo conferma in parte l'idea che mi sono fatto di linux: è una giungla, o controlli la firma di quello che scarichi (e da dove lo scarichi) o non hai certezza di nullaattenzione prima di rispondere, non dico che sia meglio il mondo MS, semplicemente non è tutto oro quello che luccica.
          • Alessandrox scrive:
            Re: Il solito utonto
            - Scritto da: Anonimo
            ok, ok, grazie per la risposta e complimenti
            per la preparazione. in ogni caso questo
            conferma in parte l'idea che mi sono fatto
            di linux: è una giungla, o controlli la
            firma di quello che scarichi (e da dove lo
            scarichi) o non hai certezza di nulla
            attenzione prima di rispondere, non dico che
            sia meglio il mondo MS, semplicemente non è
            tutto oro quello che luccica.Giungla?Se parliamo di Linuxhttp://www.kernel.org/E vai sicuroC'e' di peggio che essere utontinon fare nulla per non esserlo piu'.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il solito utonto
          - Scritto da: Anonimo

          la
          prossima volta che qualcuno mi dice "noi
          leggiamo il nostro codice" io saprò che non
          è completamente vero.quella è un'affermazione che non ho mai sentito attribuita da nessunoInvece è vera l'affermazione: "noi POSSIAMO leggere il codice"
          • Anonimo scrive:
            Re: Il solito utonto
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            la

            prossima volta che qualcuno mi dice "noi

            leggiamo il nostro codice" io saprò che
            non

            è completamente vero.

            quella è un'affermazione che non ho mai
            sentito attribuita da nessuno

            Invece è vera l'affermazione: "noi POSSIAMO
            leggere il codice"

            non è che ci fai una bella figura a fare questa affermazione, consultati con la comunità prima di dire certe cose.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il solito utonto
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            la


            prossima volta che qualcuno mi dice
            "noi


            leggiamo il nostro codice" io saprò che

            non


            è completamente vero.



            quella è un'affermazione che non ho mai

            sentito attribuita da nessuno



            Invece è vera l'affermazione: "noi
            POSSIAMO

            leggere il codice"






            non è che ci fai una bella figura a fare
            questa affermazione, piuttosto sei tu a attribuire cose mai dette ad altri (oppure citami dove le hai sentite dire)Questo è un classico metodo per avere sempre ragione.
            consultati con la
            comunità prima di dire certe cose.mi consulto col mio avvocato, di solito.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il solito utonto


            piuttosto sei tu a attribuire cose mai dette
            ad altri (oppure citami dove le hai sentite
            dire)

            Questo è un classico metodo per avere sempre
            ragione.
            Forse tu sei nuovo nel forum di PI, io è da almeno 2 anni che ogni volta che si parla di backdoor sotto win qualcuno dice "sotto linux è impossibile perchè il codice è sotto gli occhi di tutti". Il bello è che alla mia domanda "tu lo hai mai letto?" tutti rispondono "no ma qualcuno lo fa per me" e cose di questo tipo.Un link potrei trovarlo ma non ne ho il tempo nè la voglia. Aggiungo inoltre che a me non interessa aver ragione, a me piace fare l'avvocato del diavolo, io personalmente non ho mai sbandierato slogan su cosa è meglio o peggio, mi piace punzecchiare semplicemente quelle persone che sono troppo convinte, al di là dello schieramento.Riguardo al tuo "possiamo" ma nessuno dice che lo "facciamo" ripeto che si tratta (a mio avviso) di un post degradante per la comunità open-source e odioso da parte tua. Inoltre sottolinea un confronto al software closed, ben venga la comparazione ma in ogni caso io muovevo una critica verso coloro che si sono sempre vantati di possedere il codice sotto la luce del sole ed al sicuro da ogni pericolo per poi scoprire qualche binaro morto dimenticato da chissà chi e mai tolto dalle centinaia degli sviluppatori successivi.

            consultati con la

            comunità prima di dire certe cose.

            mi consulto col mio avvocato, di solito.e si capiva che sei tipo da avvocato: "Hanno detto possiamo, non facciamo....."
          • Anonimo scrive:
            Re: Il solito utonto
            - Scritto da: Anonimo




            piuttosto sei tu a attribuire cose mai
            dette

            ad altri (oppure citami dove le hai
            sentite

            dire)



            Questo è un classico metodo per avere
            sempre

            ragione.



            Forse tu sei nuovo nel forum di PI,affatto. lo seguo da molto
            "sotto
            linux è impossibile perchè il codice è sotto
            gli occhi di tutti".non ricordo di averlo mai letto
            Un link potrei trovarlo ma non ne ho il
            tempo nè la voglia.ecco che vuoi avere ragione degli avversari che TU ti discegni
            personalmente non ho mai sbandierato slogan
            su cosa è meglio o peggio,però ti fai scudo dietro pseudo-affermazioni che avrebbero fatto altri
            Riguardo al tuo "possiamo" ma nessuno dice
            che lo "facciamo" IO affermo che si può fare. Che poi possa non esser fatto è uin altro discorso.Che tu credi sia "degradante" è affar tuo.L'importante, per me, è che qualcosa si possa fare.Quando sei morto non puoi fare più nulla
            Inoltre sottolinea un confronto al software
            closed, è questo il senso.Col codice chiuso,per definizione,NON PUOI SAPERE.
            ben venga la comparazione ma in ogni
            caso io muovevo una critica verso coloro chi sono?vuoi parlare ad personam, per favore?o vuoi ululare alla luna?


            consultati con la


            comunità prima di dire certe cose.



            mi consulto col mio avvocato, di solito.

            e si capiva che sei tipo da avvocato: "Hanno
            detto possiamo, non facciamo....."stai sbagliando di nuovo: IO ho detto che "possiamo".Non ho attribuito *niente* ad altri, come invece fai tu.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il solito utonto
            Guarda, credo che non ci possa essere dialogo fra me e te, quindi chiudo qua, se ti fa piacere ti posso dare anche ragione.Se poi vuoi rispondere al mio post originale mi farebbe piacere, se vuoi continuare a girare intorno al discorso con giochi di parole ti ripeto, è chiusa la questione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il solito utonto
            - Scritto da: Anonimo
            Se poi vuoi rispondere al mio post originaleil tuo ululato alla luna?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il solito utonto


            il tuo ululato alla luna?
            Post originale:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=451372Risposta intelligente:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=451480Risposta da politico che evita la domanda:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=451501Confrontati con la risposta di BSD_like e cerca di capire più a fondo cos'è il confronto e cos'è lo scontro, ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il solito utonto
            - Scritto da: Anonimo



            il tuo ululato alla luna?




            Post originale:
            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?midcorrezione: ululato alla luna
            Risposta intelligente:
            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?midcorrezione: qualcuno è caduto nella trappola
            Risposta da politico che evita la domanda:
            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?midcorrezione: qualcuno ti chiede conto delle accuse che fai (ululando alla luna)
            Confrontati con la risposta di BSD_like solo perchè questa è la risposta che volevi, dopo aver accusato a vuoto ?Confrontati tu con un lupo di notte, che guarda la luna mentre gli ulula contro
          • Anonimo scrive:
            Re: Il solito utonto

            solo perchè questa è la risposta che volevi,
            dopo aver accusato a vuoto ?
            Mi hai messo conle spalle al muro: hai ragione, si può leggere il codice sorgente del kernel di linux ma nessuno lo fa, sei contento adesso?ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Il solito utonto
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        che sarei io, si domanda come mai in un

        kernel, a detta di molti frequentatori di

        questo forum, letto da MILLE e MILLE

        sviluppatori nel mondo, ci siano 200 righe

        RIPETUTE almeno un paio di volte (ma forse

        anche più) che addiritura si dichiara non

        servissero. Che poi siano di SCO o altri a

        me non interessa, vorresi semplicemente

        sapere cosa ci faceva un "binario morto"

        dentro al kernel linux.

        Non solo sei un utonto (per tua stessa
        ammissione) ma sei anche un po' troll,
        infatti anche la stessa MS ha recentemente
        ammesso che in Windows ci sono almeno 50000
        linee di "dead code".

        E' un male purtroppo abbastanza comune ai
        grandi progetti "multisviluppatore"...E nessuno osa "toccare" o togliere queste righe... altrimenti cade tutto... (detto dalla stessa MS)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il solito utonto
      - Scritto da: Anonimo
      che sarei io, si domanda come mai in un
      kernel, a detta di molti frequentatori di
      questo forum, letto da MILLE e MILLE
      sviluppatori nel mondo, ci siano 200 righe
      RIPETUTE almeno un paio di volte (ma forse
      anche più) che addiritura si dichiara non
      servissero. Che poi siano di SCO o altri a
      me non interessa, vorresi semplicemente
      sapere cosa ci faceva un "binario morto"
      dentro al kernel linux.E' un classico problema da progetto grosso: tu (e 100 altri) realizzi un grosso progetto. Poi lo vuoi modificare e cambi solo quello che ti interessa senza guardare il resto. Se per caso vi sono porzioni di codice non utilizzato non se ne accorge nessuno perchè nessuno passa di là. Finchè non danno fastidio non è un problema. Se qualcuno ci vuole applicare un copyrigth allora...
  • Elwood_ scrive:
    a quando...
    Sco contro i marziani?Sco contro Godzilla?Sco contro i sette samurai?Sco contro maciste?Sco contro Bombolo?Sco contro Kinghe konge?ne hanno di carta da buttare al CEO della Sco!Secondo me dovrebbero cambiare nome e prendere un nome da studio legaletipo winson winston &wirton tipo non so:Sco, Xenix &bullishitSSembra uno studio di avvocati... mica una società software, si vede che ormai alla sco non hanno più niente da fare, se mandano le letterine d'amore pure alla SGI
    • Anonimo scrive:
      Re: a quando...
      - Scritto da: Elwood_
      Sco contro i marziani?
      Sco contro Godzilla?
      Sco contro i sette samurai?
      Sco contro maciste?
      Sco contro Bombolo?
      Sco contro Kinghe konge?Si potrebbe anche girare un film:Fantozzi contro SCO.....il problema è: chi interpreterebbe il mitico Filini, visto che è morto?Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: a quando...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Elwood_

        Sco contro i marziani?

        Sco contro Godzilla?

        Sco contro i sette samurai?

        Sco contro maciste?

        Sco contro Bombolo?

        Sco contro Kinghe konge?

        Si potrebbe anche girare un film:
        Fantozzi contro SCO
        .....il problema è: chi interpreterebbe il
        mitico Filini, visto che è morto?lo rifaranno virtuale a Hollywood, su piattaforma linux

        Ciao
    • FDG scrive:
      Re: a quando...
      - Scritto da: Elwood_
      Sco contro i marziani?
      Sco contro Godzilla?
      Sco contro i sette samurai?
      Sco contro maciste?
      Sco contro Bombolo?
      Sco contro Kinghe konge?Ma LOL!
  • BSD_like scrive:
    Dopo codice BSD ...
    Ora SCO vuole pure il codice di XFS."Silicon Graphics (SGI) è dunque ufficialmente finita al secondo posto, dopo IBM, nella lista dei cattivi di SCO per aver contribuito allo sviluppo del kernel di Linux con alcune porzioni di codice e alcune tecnologie, prime fra tutte il file-system XFS, su cui quest'ultima rivendica a gran voce il copyright."XFS è stato sviluppato da SGI per i cavoli suoi (attualmente è considerato il miglior Journaling Files System); anche storicamente non vi è nessun nesso con il codice SysV.Eppure SCO lo considera suo a tutti gli effetti; o meglio considera suo il copyrigth di XFS. È veramente incredibile, ormai stà delirando: SCO stà andando anche contro la razionalità umana.Anche ad IBM, tra le accuse di generiche donazioni di codice SysV, vi era l'accusa di aver donato JFS che IBM ha sviluppato in toto ed in modo indipendente da SysV.Oltretutto SCO non detiene tutti i diritti di copyrigth su SysV, ma una parte li detiene Novell che ben si guarda dal fare nessuna azione contro l'open source, SCO prende di petto qualsiasi (a suo dire) violazione di codice UNIX (nemmeno solo SysV, ma anche BSD e di terze parti che si integrano in UNIX) sia suo sia di Novell.Cosi, dopo aver mostrato che la violazione di codice inserito in Linux era BSD (almeno per la legislazione USA e non solo, liberamente fruibile), che SCo giudica evidentemente suo. Dopo aver attaccato IBM per JFS (e non solo), che SCO giudica evidetemente suo. Ora tocca a SGI per XFS, che SCO giudica anche questo (e lo dice pubblicamente) suo; a chi toccherà dopo che abbia sviluppato una qualsiasi cosa sotto/per UNIX e poi donata a Linux?Gli ultimi saranno i progetti GNU sotto GPL per UNIX: tra qualche anno SCO uscirà fuori dicendo che quel codice è roba sua!
  • Anonimo scrive:
    E' ufficiale...
    M$ è in grado di controllare l'operato dei suoi utenti mediante un codice identificativo... per vedere il vostro codice dovete fare così : aprite la calcolatice di win in modalità scientificadigitate il numero 12237792selezionate Hex (in alto a sinistra) per la conversioneecco il vostro codice !
    • Anonimo scrive:
      Re: E' ufficiale...
      Funny, but obviously OT...
    • Goul_duKat scrive:
      Re: E' ufficiale...
      - Scritto da: Anonimo
      M$ è in grado di controllare l'operato dei
      suoi utenti mediante un codice
      identificativo... per vedere il vostro
      codice dovete fare così :

      aprite la calcolatice di win in modalità
      scientifica
      digitate il numero 12237792
      selezionate Hex (in alto a sinistra) per la
      conversione

      ecco il vostro codice !mi sa che te sei un BABBE0 !!!un hoax che si sa da millenni ...
      • Anonimo scrive:
        Re: E' ufficiale...
        - Scritto da: Goul_duKat

        - Scritto da: Anonimo

        M$ è in grado di controllare l'operato dei

        suoi utenti mediante un codice

        identificativo... per vedere il vostro

        codice dovete fare così :



        aprite la calcolatice di win in modalità

        scientifica

        digitate il numero 12237792

        selezionate Hex (in alto a sinistra) per
        la

        conversione



        ecco il vostro codice !

        mi sa che te sei un BABBE0 !!!

        un hoax che si sa da millenni ...e tu sei uno che c'è cascato hahahhaahahhahahahahahhahaha
    • Anonimo scrive:
      Re: E' ufficiale...
      - Scritto da: Anonimo
      M$ è in grado di controllare l'operato dei
      suoi utenti mediante un codice
      identificativo... per vedere il vostro
      codice dovete fare così :

      aprite la calcolatice di win in modalità
      scientifica
      digitate il numero 12237792
      selezionate Hex (in alto a sinistra) per la
      conversione

      ecco il vostro codice !Su Linux la calcolatrice da un altro risultato?Allora mi sa che non funziona, prova a ricompilare il kernel...
    • Anonimo scrive:
      Re: E' ufficiale...
      Invece, se usando win 98 ci fate girare l'utility MS Registry Cleaner (regclean.exe - un programmino MS che si scarica dalla rete e che ripulisce il registro dalle chiavi vecchie), vi accorgete che tutti i file "undo" prodotti per sicurezza alla fine del processo hanno un nome che inizia con un codice alfanumerico, sempre lo stesso, seguito dalla data corrente e dall'ora... Fastidioso, non trovate?
    • Anonimo scrive:
      Re: E' ufficiale...
      Vecchia più di mia nonna!!!
  • Anonimo scrive:
    SGI ammette, SCO aveva ragione !!
    E' una notizia dell'ultima ora e Linux avrà gravi problemi!Passate ad un sistema operativo legale e sicuro, Windows. Ecco la notizia, direttamente dalla Silicon Graphics:http://oss.sgi.com/letter_100103.txtRicordate che dove c'è fumo c'è arrosto. Scommetto che SGI cerca di togliere importanza a queste violazioni asserendo che si tratta di sole "200 righe". Quale società ammetterebbe violazioni su larga scala? Scommetto che le violazioni sono molto più significative di quello che SGI ammette. Probabilmente hanno dovuto sbarazzarsi di quelle più ovvie per detrarre dall'altro codice di SCO.
    • Anonimo scrive:
      Re: SGI ammette, SCO aveva ragione !!
      Quelle linee sono da tempo sui libri di UNIX
      • Anonimo scrive:
        Re: SGI ammette, SCO aveva ragione !!
        Non confondere "Secret/Confidentially" con "copyrighted" ! ! !
        • Anonimo scrive:
          Re: SGI ammette, SCO aveva ragione !!
          Ma infatti, quel link rimanda pari pari al testo della notizia, anzi è la parte del testo della notizia di PI secondo SGI.Quelle 200 righe in tot rimosse da SGI, che in realtà erano sempre le stesse righe ripetute tre volte all'interno del milione di righe di contributo SGI al kernel Linux, sono come dice SGI vicine al SysV, inserite involontariamente, ma anche esempio conosciuto da tempo.
    • Anonimo scrive:
      Re: SGI ammette, SCO aveva ragione !!
      - Scritto da: Anonimo
      E' una notizia dell'ultima ora e Linux avrà
      gravi problemi!

      Passate ad un sistema operativo legale e
      sicuro, Windows. Ecco la notizia,
      direttamente dalla Silicon Graphics:Ma smettiamola di dire cazzate, da quando windows e' SICURO. Guarda che spacciare merda per un sistema sicuro, finira' col causare a TE grane legali.Gia' gli fanno causa dalla mattina alla sera, a billy.

      http://oss.sgi.com/letter_100103.txt

      Ricordate che dove c'è fumo c'è arrosto.
      Scommetto che SGI cerca di togliere
      importanza a queste violazioni asserendo che
      si tratta di sole "200 righe". Quale
      società ammetterebbe violazioni su larga
      scala? Scommetto che le violazioni sono
      molto più significative di quello che SGI
      ammette. Probabilmente hanno dovuto
      sbarazzarsi di quelle più ovvie per detrarre
      dall'altro codice di SCO.gia' codice che sco, a sua volta, a diffuso per anni. Guarda che se pretendi di proteggere un brevetto non puoi spifferare tutto per conto tuo per anni, e poi dire che hai fatto una cazzata, ma che rivuoi indietro tutto.
    • Anonimo scrive:
      Re: SGI ammette, SCO aveva ragione !!
      - Scritto da: Anonimo
      E' una notizia dell'ultima ora e Linux avrà
      gravi problemi!

      Passate ad un sistema operativo legale e
      sicuro, Windows. Ecco la notizia,
      direttamente dalla Silicon Graphics:

      http://oss.sgi.com/letter_100103.txtMa li leggi i link prima di postarli ?C'e' scritto esattamente cio' che dice l'articolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: SGI ammette, SCO aveva ragione !!
      - Scritto da: Anonimo
      E' una notizia dell'ultima ora e Linux avrà
      gravi problemi!

      Passate ad un sistema operativo legale e
      sicuro, Windows. Ecco la notizia,
      direttamente dalla Silicon Graphics:Infatti anche il caro windows ultimamente ha avuto i suoi bei problemini legali legati ai brevetti su activeX e sui plugin per explorer.
      http://oss.sgi.com/letter_100103.txt

      Ricordate che dove c'è fumo c'è arrosto.
      Scommetto che SGI cerca di togliere
      importanza a queste violazioni asserendo che
      si tratta di sole "200 righe". Quale
      società ammetterebbe violazioni su larga
      scala? Scommetto che le violazioni sono
      molto più significative di quello che SGI
      ammette. Probabilmente hanno dovuto
      sbarazzarsi di quelle più ovvie per detrarre
      dall'altro codice di SCO."Da notare come la maggior parte dei frammenti di System V che abbiamo trovato sembrano essere già stati rilasciati in precedenza nel pubblico dominio"
    • Anonimo scrive:
      Re: SGI ammette, SCO aveva ragione !!
      - Scritto da: Anonimo
      E' una notizia dell'ultima ora e Linux avrà
      gravi problemi!Gravissimi...... già pensiamo ad un suicidio di massa per il dolore della tua comunicazione .....

      Passate ad un sistema operativo legale e
      sicuro, Windows. Ecco la notizia,
      direttamente dalla Silicon Graphics:

      http://oss.sgi.com/letter_100103.txt

      Ricordate che dove c'è fumo c'è arrosto.Allora è vero che M$ ha inserito door micidiali in tutto il suo software !!
      Scommetto che SGI cerca di togliere
      importanza a queste violazioni asserendo che
      si tratta di sole "200 righe". Quale
      società ammetterebbe violazioni su larga
      scala? Scommetto che le violazioni sono
      molto più significative di quello che SGI
      ammette. Probabilmente hanno dovuto
      sbarazzarsi di quelle più ovvie per detrarre
      dall'altro codice di SCO.Leggile le notizie PRIMA di commentare in modo facinoroso...Bah ....... che gente !!
      • Anonimo scrive:
        Re: SGI ammette, SCO aveva ragione !!

        Allora è vero che M$ ha inserito door
        micidiali in tutto il suo software !!No ti prego..... non voglio più sentire della NSAKEY.DLL ;)
    • Akiro scrive:
      Re: SGI ammette, SCO aveva ragione !!

      Passate ad un sistema operativo legale e
      sicuro, Windows. la forza del marketing 8DDDD
      Scommetto che le violazioni sono
      molto più significative di quello che SGI
      ammette. Probabilmente hanno dovuto
      sbarazzarsi di quelle più ovvie per detrarre
      dall'altro codice di SCO.scommetto che se controlli in windows ce ne sono almeno il doppio "copiate" da chissà dove
      • Anonimo scrive:
        Re: SGI ammette, SCO aveva ragione !!

        scommetto che se controlli in windows ce ne
        sono almeno il doppio "copiate" da chissà doveNo, se avessero copiato qualcosa funzionerebbe...:-)
        • Anonimo scrive:
          Re: SGI ammette, SCO aveva ragione !!
          - Scritto da: Anonimo


          scommetto che se controlli in windows ce
          ne

          sono almeno il doppio "copiate" da chissà
          dove

          No, se avessero copiato qualcosa
          funzionerebbe...

          :-)E infatti le ultime versioni di Win cominciano a funzionare sempre meglio, proprio da quando è salito agli onori della cronaca il duo Gnu/Linux-FreeBSD...Non è che ci hanno dato una sbirciatina? ;)A pensar male si fa peccato, ma spesso si indovina... :)
          • Alessandrox scrive:
            Re: SGI ammette, SCO aveva ragione !!
            - Scritto da: wish
            E infatti le ultime versioni di Win
            cominciano a funzionare sempre meglio,
            proprio da quando è salito agli onori della
            cronaca il duo Gnu/Linux-FreeBSD...
            Non è che ci hanno dato una sbirciatina? ;)
            A pensar male si fa peccato, ma spesso si
            indovina... :)Tranquillo:http://punto-informatico.it/p.asp?i=44986Quanto al codice BSD la M$ stessa ha affermato che e' presente nel suo codice.
    • Anonimo scrive:
      Re: SGI ammette, SCO aveva ragione !!
      - Scritto da: Anonimo
      Ricordate che dove c'è fumo c'è arrosto.lo ricordiamo.E proprio per questo motivo è chiaro come il sole che dietro tutto questa manovra c'è un monopolio
      Scommetto che...
      Scommetto che ...
      Probabilmente...quanto dici sopra invece sa solo di fumo
    • Anonimo scrive:
      Re: SGI ammette, SCO aveva ragione !!

      molto più significative di quello che SGI
      ammette. Probabilmente hanno dovuto
      sbarazzarsi di quelle più ovvie per detrarre
      dall'altro codice di SCO.eeeeh?
    • Anonimo scrive:
      Re: SGI ammette, SCO aveva ragione !!
      Basta puntare e clickare su About Internet Explorer chi è che RUBA il codice???:)))Se l'NSCA dell'Illinois dicesse domani che non tutto il codice di mosaiq era GPL???DIVENTEREBBERO Fantastiliadari????Based on NCSA Mosaic. NCSA Mosaic(TM); was developed at the National Center for Supercomputing Applications at the University of Illinois at Urbana-Champaign.Distributed under a licensing agreement with Spyglass, Inc.Contains security software licensed from RSA Data Security Inc.Portions of this software are based in part on the work of the Independent JPEG Group.Multimedia software components, including Indeo(R); video, Indeo(R) audio, and Web Design Effects are provided by Intel Corp.Unix version contains software licensed from Mainsoft Corporation. Copyright (c) 1998-1999 Mainsoft Corporation. All rights reserved. Mainsoft is a trademark of Mainsoft Corporation.Warning: This computer program is protected by copyright law and international treaties. Unauthorized reproduction or distribution of this program, or any portion of it, may result in severe civil and criminal penalties, and will be prosecuted to the maximum extent possible under the law.
  • Anonimo scrive:
    IBM non ci compra?
    rompiamo il cazzo a SGI, si sa mai che ci compri lei ...scommettiamo che poi arriva il turno di HP?
    • Larry scrive:
      Re: IBM non ci compra?
      - Scritto da: munehiro
      rompiamo il cazzo a SGI, si sa mai che ci
      compri lei ...

      scommettiamo che poi arriva il turno di HP?la compro io con le mancette di natale della nonna, poi la trasformo in una tintoria.
    • Anonimo scrive:
      Re: IBM non ci compra?
      - Scritto da: munehiro
      rompiamo il cazzo a SGI, si sa mai che ci
      compri lei ...L'ha gia' comprata segretamente M$ ... ovviamente.Quando la bolla scoppiera', SCO rimarra' con un pugno di mosche e si sara' bruciata l'immagine per sempre.Vabbe' che anche prima della trovata del copyright di Linux le sue quote stavano andando a picco, per cui ... perso per perso....
      • Anonimo scrive:
        Re: IBM non ci compra?
        - Scritto da: Anonimo
        Vabbe' che anche prima della trovata del
        copyright di Linux le sue quote stavano
        andando a picco, per cui ... perso per
        perso....ma perche' la gente continua a scrivere stronzate?http://it.table.finance.yahoo.com/k?s=scox&g=d
        • Anonimo scrive:
          Re: IBM non ci compra?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Vabbe' che anche prima della trovata del

          copyright di Linux le sue quote stavano

          andando a picco, per cui ... perso per

          perso....


          ma perche' la gente continua a scrivere
          stronzate?
          http://it.table.finance.yahoo.com/k?s=scox&g=
          Ma perchè la gente continua a dire cazzate? leggendo gli ultmi aumenti delle azioni quando nel grafico annuale c'è un picco in basso grosso quanto una scarpata?Troll!
          • Anonimo scrive:
            Re: IBM non ci compra?

            Ma perchè la gente continua a dire cazzate?
            leggendo gli ultmi aumenti delle azioni
            quando nel grafico annuale c'è un picco in
            basso grosso quanto una scarpata?
            Troll!Scusa ma al 20 giugno 2002 leggo 0,85 in chiusura, io forse non ne capisco molto ma credo che sia andata sempre in crescita fino ad oggi, ovviamente con alti e bassi ma senza nessun "crollo".Fino a che data dobbiamo andare indietro?
          • Anonimo scrive:
            Re: IBM non ci compra?
            - Scritto da: Anonimo


            Ma perchè la gente continua a dire
            cazzate?

            Scusa ma al 20 giugno 2002 leggo 0,85 in
            chiusura, io forse non ne capisco molto ma
            credo che sia andata sempre in crescita fino
            ad oggi, ovviamente con alti e bassi ma
            senza nessun "crollo".
            Fino a che data dobbiamo andare indietro?Io ci capisco ancora meno, ma il grafico che trovi al link postato da Bertoz mostra chiaramente che nel 2000 era a piu' di 100 e passare da 100 a 0,85 non mi sembra un trend molto incoraggiante.Davanti a risultati come questi, possono aver deciso di tentare il tutto per tutto. Tanto, peggio di cosi' ....Pero' trovo strano che la loro messa in scena sembri piu' una campagna terroristica contro Linux che una "mietitura" per raccogliere soldi. Annunci tipo "LINUX NON E' PIU' GRATIS" mi suonano strani. Vabbe' cercare di raschiare il fondo del barile, ma perche' farsi odiare da mezzo mondo IT? E' un suicidio commercaile quello di SCO, a meno che ....Chi e' il vero vincitore in questa faccenda? Ovviamente Micro$oft. Gia' gli analisti consigliano cautela nell'adozione di Linux... e ZioBill gode.Non mi sembra cosi' assurdo ipotizzare una regia occulta dietro alle azioni di SCO.Micro$oft, con le cause di antitrust ancora sanguinanti, non poteva certo rilevare SCO e fare tutto sto bailame per annientare Linux. Ma chi gli vieta di fare un accordo segreto? Bill Gates e quel fetente di Ballmer non sono nuovi a questi colpi bassi. Per me c'e' puzza di inciucio.
          • pikappa scrive:
            Re: IBM non ci compra?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            Ma perchè la gente continua a dire

            cazzate?



            Scusa ma al 20 giugno 2002 leggo 0,85 in

            chiusura, io forse non ne capisco molto ma

            credo che sia andata sempre in crescita
            fino

            ad oggi, ovviamente con alti e bassi ma

            senza nessun "crollo".

            Fino a che data dobbiamo andare indietro?

            Io ci capisco ancora meno, ma il grafico che
            trovi al link postato da Bertoz mostra
            chiaramente che nel 2000 era a piu' di 100 e
            passare da 100 a 0,85 non mi sembra un trend
            molto incoraggiante.
            Davanti a risultati come questi, possono
            aver deciso di tentare il tutto per tutto.
            Tanto, peggio di cosi' ....

            Pero' trovo strano che la loro messa in
            scena sembri piu' una campagna terroristica
            contro Linux che una "mietitura" per
            raccogliere soldi. Annunci tipo "LINUX NON
            E' PIU' GRATIS" mi suonano strani. Vabbe'
            cercare di raschiare il fondo del barile, ma
            perche' farsi odiare da mezzo mondo IT? E'
            un suicidio commercaile quello di SCO, a
            meno che ....

            Chi e' il vero vincitore in questa faccenda?
            Ovviamente Micro$oft. Gia' gli analisti
            consigliano cautela nell'adozione di
            Linux... e ZioBill gode.

            Non mi sembra cosi' assurdo ipotizzare una
            regia occulta dietro alle azioni di SCO.
            Micro$oft, con le cause di antitrust ancora
            sanguinanti, non poteva certo rilevare SCO e
            fare tutto sto bailame per annientare Linux.
            Ma chi gli vieta di fare un accordo segreto?

            Bill Gates e quel fetente di Ballmer non
            sono nuovi a questi colpi bassi.

            Per me c'e' puzza di inciucio.Non lo sparemo mai con certezza, cmq sia resta il fatto che anche se M$ fosse estranea alla vicenda ci guadagna cmq
        • BeRToZ scrive:
          Re: IBM non ci compra?
          - Scritto da: Anonimo
          ma perche' la gente continua a scrivere
          stronzate?
          http://it.table.finance.yahoo.com/k?s=scox&g=E' vero, perche' scrivi stronzate?http://it.finance.yahoo.com/q?s=SCOX&d=c&k=c1&a=v&p=s&t=5y&l=off&z=m&q=l
        • Anonimo scrive:
          Re: IBM non ci compra?
          I dati che hai postato si riferiscono solo agli ultimi mesi, proprio quelli in cui è iniziata l'offensiva contro IBM, SGI e Linux in genere.... Hai provato a vedere il grafico degli ultimi due/tre anni... Basta anche l'ultimo anno... Calma piatta fino a maggio, poi le accuse contro IBM e l'azione sale.Andrea
          ma perche' la gente continua a scrivere
          stronzate?
          http://it.table.finance.yahoo.com/k?s=scox&g=
  • Anonimo scrive:
    Ecco tutta la verita !
    Forza SCO !Annientiamolo sto pinguino !!!(troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco tutta la verita !
      - Scritto da: Anonimo
      Forza SCO !
      Annientiamolo sto pinguino !!!
      (troll)siiiiiiiiiiiiii, annientiamolo, così non vedremo più il sito M$http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www.microsoft.comhahhahahhahahhahahhahhahahah
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco tutta la verita !
        Ragazzi.... primo commento una flame... secondo idem.... cominciamo cosi il classico post win vs. linux? Eddai....... non siate monotoni!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco tutta la verita !

        siiiiiiiiiiiiii, annientiamolo, così non
        vedremo più il sito M$

        http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www

        hahhahahhahahhahahhahhahahahThe site www.microsoft.com is running Microsoft-IIS/6.0 on Linux.Si come no.... IIS6 su linux... vallo a buttare sel cesso sto sito netcraft... baluardo di voi linari e che scrive solo caxxate.Microsoft usa solo i propri prodotti (a parte i servizi in outsourcing)... vedi esempio MSN tutta su server MS.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco tutta la verita !
          - Scritto da: Anonimo

          siiiiiiiiiiiiii, annientiamolo, così non

          vedremo più il sito M$




          http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www



          hahhahahhahahhahahhahhahahah

          The site www.microsoft.com is running
          Microsoft-IIS/6.0 on Linux.

          Si come no.... IIS6 su linux... vallo a
          buttare sel cesso sto sito netcraft...
          baluardo di voi linari e che scrive solo
          caxxate.
          Microsoft usa solo i propri prodotti (a
          parte i servizi in outsourcing)... vedi
          esempio MSN tutta su server MS.sisi, magari qualche routine di compressione presa quà e là, uno stack tcp/ip copiato da freebsd.... sisi M$ usa proprio i SUOI prodoti......zazzarazzaz, zazzarazzaz, zazzarazzara-zarazzazzaz...tra i giornali che svolazzanooooooooooooooooooe i winari che s'incazzanoooooooooooooooooooooooohahahahahahhahah brucia il _culone_eh ?rode il fegato eh?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco tutta la verita !
            sisi, magari qualche routine di compressione
            presa quà e là, uno stack tcp/ip copiato da
            freebsd.... sisi M$ usa proprio i SUOI
            prodoti......

            zazzarazzaz, zazzarazzaz,
            zazzarazzara-zarazzazzaz...

            tra i giornali che
            svolazzanoooooooooooooooooo

            e i winari che
            s'incazzanoooooooooooooooooooooooo

            hahahahahahhahah brucia il _culone_eh ?
            rode il fegato eh?se hai le prove di quello che affermi allora dimostralo, se no sei solo un troll.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco tutta la verita !
            - Scritto da: Anonimo

            sisi, magari qualche routine di
            compressione

            presa quà e là, uno stack tcp/ip copiato
            da

            freebsd.... sisi M$ usa proprio i SUOI

            prodoti......



            zazzarazzaz, zazzarazzaz,

            zazzarazzara-zarazzazzaz...



            tra i giornali che

            svolazzanoooooooooooooooooo



            e i winari che

            s'incazzanoooooooooooooooooooooooo



            hahahahahahhahah brucia il _culone_eh ?

            rode il fegato eh?

            se hai le prove di quello che affermi allora
            dimostralo, se no sei solo un troll.http://www.gufi.org/testi.php3?key=freebsd:quantomicosta"Microsoft ha preso codice significativo (in particolare parte dello stack TCP/IP) di FreeBSD per Windows 2000 e XP e recentemente anche Apple ha basato su FreeBSD oltre che su Mach il suo Darwin (MacOS X)."zazzarazzaz, zazzarazzaz, zazzarazzara-zarazzazzaz... tra i giornali che svolazzanoooooooooooooooooo e i winari che s'incazzanoooooooooooooooooooooooo hahhahahahahahhahhahhahah
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco tutta la verita !
            Non mi interessa da dove viene il codice dell'OS che uso...mi interessa che sia stato preso "legalmente" ... e che funzioni...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco tutta la verita !
            - Scritto da: Anonimo

            Non mi interessa da dove viene il codice
            dell'OS che uso...

            mi interessa che sia stato preso
            "legalmente" ... e che funzioni...ha capito di avere torto e sei alla frutta....
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco tutta la verita !
            - Scritto da: Anonimo

            Non mi interessa da dove viene il codice
            dell'OS che uso...

            mi interessa che sia stato preso
            "legalmente" ... e che funzioni...che caduta di stile !! eri pronto a difendere M$ contro tutto e tutti ma ora fai marcia indietro ?indicativo..... MOLTO indicativo....
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco tutta la verita !
            Non sono quello che ha scritto l'articolo!
          • void() scrive:
            Re: Ecco tutta la verita !

            Non mi interessa da dove viene il codice
            dell'OS che uso...

            mi interessa che sia stato preso
            "legalmente" ... e che funzioni...Con Windows nessuna delle due condizioni e' soddisfatta. Mi dispiace.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco tutta la verita !
            - Scritto da: Anonimo

            sisi, magari qualche routine di
            compressione

            presa quà e là, uno stack tcp/ip copiato
            da

            freebsd.... sisi M$ usa proprio i SUOI

            prodoti......



            zazzarazzaz, zazzarazzaz,

            zazzarazzara-zarazzazzaz...



            tra i giornali che

            svolazzanoooooooooooooooooo



            e i winari che

            s'incazzanoooooooooooooooooooooooo



            hahahahahahhahah brucia il _culone_eh ?

            rode il fegato eh?

            se hai le prove di quello che affermi allora
            dimostralo, se no sei solo un troll.http://www.gzip.org/zlib/apps.gz.html
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco tutta la verita !
          - Scritto da: Anonimo

          siiiiiiiiiiiiii, annientiamolo, così non

          vedremo più il sito M$




          http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www



          hahhahahhahahhahahhahhahahah

          The site www.microsoft.com is running
          Microsoft-IIS/6.0 on Linux.

          Si come no.... IIS6 su linux... vallo a
          buttare sel cesso sto sito netcraft...
          baluardo di voi linari e che scrive solo
          caxxate.
          Microsoft usa solo i propri prodotti (a
          parte i servizi in outsourcing)... vedi
          esempio MSN tutta su server MS....quello che si dice negare l'evidenza?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco tutta la verita !
            E' stato detto e ridetto... ma a quanto pare non abbastanza volte...il sito microsoft gira in parte su Win2000 in parte su Win2003 (come dimostra la dicitura iis)Netcraft rileva linux perchè MS si appoggia a dei servizi in outsourcing per evitare attacchi ddos ...e se il suo "outsourcer" usa linux... ecco che appare linux...o pensavate che ms doveva cambiare fornitore perche questi usa linux?qui si pensa al business... mika ai pregiudizi inutili verso questo o quell' OS ... o filosofia opensource... filosofia closed...ma finitela e andate a lavorare!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco tutta la verita !
            - Scritto da: Anonimo


            E' stato detto e ridetto... ma a quanto pare
            non abbastanza volte...

            il sito microsoft gira in parte su Win2000
            in parte su Win2003 (come dimostra la
            dicitura iis)

            Netcraft rileva linux perchè MS si appoggia
            a dei servizi in outsourcing per evitare
            attacchi ddos ...
            e se il suo "outsourcer" usa linux... ecco
            che appare linux...

            o pensavate che ms doveva cambiare fornitore
            perche questi usa linux?

            qui si pensa al business... mika ai
            pregiudizi inutili verso questo o quell' OS
            ... o filosofia opensource... filosofia
            closed...Già..... figura di merda a parte, mi chiedo come mai MS si affidi per l'outsorcing ad una azienda sicuramente meno competitiva, visto che il TCO di Linux è indiscutibilmente e definitivamente più alto di quello di Windows... ed inoltre non risparmia i 5 centesimi a transazione XML.... O no ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco tutta la verita !
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            E' stato detto e ridetto... ma a quanto
            pare

            non abbastanza volte...



            il sito microsoft gira in parte su Win2000

            in parte su Win2003 (come dimostra la

            dicitura iis)



            Netcraft rileva linux perchè MS si
            appoggia

            a dei servizi in outsourcing per evitare

            attacchi ddos ...

            e se il suo "outsourcer" usa linux... ecco

            che appare linux...



            o pensavate che ms doveva cambiare
            fornitore

            perche questi usa linux?



            qui si pensa al business... mika ai

            pregiudizi inutili verso questo o quell'
            OS

            ... o filosofia opensource... filosofia

            closed...

            Già..... figura di merda a parte, mi chiedo
            come mai MS si affidi per l'outsorcing ad
            una azienda sicuramente meno competitiva,
            visto che il TCO di Linux è
            indiscutibilmente e definitivamente più alto
            di quello di Windows... ed inoltre non
            risparmia i 5 centesimi a transazione
            XML....

            O no ?.... e ti sei dimenticato i 70 domini consolidati in 4 !!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco tutta la verita !
            - Scritto da: Anonimo.....

            di quello di Windows... ed inoltre non

            risparmia i 5 centesimi a transazione

            XML....



            O no ?

            .... e ti sei dimenticato i 70 domini
            consolidati in 4 !!!ed anche "do more with less".... chiara violazione di un copyright Unix... strano che SCO non si incazzi....
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco tutta la verita !
            - Scritto da: Anonimo
            ed anche "do more with less".... chiara
            violazione di un copyright Unix... strano
            che SCO non si incazzi....Beh, a parte che sembra che SCO voglia querelare il mondo intero, gli hanno recentemente venduto una costosissima quanto inutile licenza UNIX.....Ah, no ! Non era inutile, serviva proprio per la pubblicita !!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco tutta la verita !
            - Scritto da: Anonimo

            .... e ti sei dimenticato i 70 domini
            consolidati in 4 !!!A proposito, ma che ca22o vuol dire consolidare 70 domini in 4???
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco tutta la verita !
            Ecco, è esattamente quello che mi chiedevo anch'io....forse che hanno messo i 70 webserver in soli 4 server con win2k3+iis6 ? Mah....
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco tutta la verita !
            E c'è bisogno di Win2k3 Server? Non basta apache su Win98? :D o (sempre) Apache su Linux, magari con kernel 2.2.2 (kernel qualunque per intenderci)?Che innovazione!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco tutta la verita !
            Non vi è venuto il dubbio che forse non si riferisce a domini web ma a domini di rete microsoft?Cio' non toglie che la pubblicità sia idiota :-)Andrea- Scritto da: Anonimo
            E c'è bisogno di Win2k3 Server? Non basta
            apache su Win98? :D o (sempre) Apache su
            Linux, magari con kernel 2.2.2 (kernel
            qualunque per intenderci)?

            Che innovazione!!!
    • Anonimo scrive:
      Unico commento adeguato ...
      PROT !
Chiudi i commenti