Videogiochi, Unity 3D si spiega all'università

È organizzato dagli studenti di ingegneria dell'università della Calabria con sede a Cosenza il seminario volto alla scoperta del sofware di sviluppo di ambienti tridimensionali
È organizzato dagli studenti di ingegneria dell'università della Calabria con sede a Cosenza il seminario volto alla scoperta del sofware di sviluppo di ambienti tridimensionali

Si intitola Unity 3D , il seminario sulla creazione di videogiochi di ultima generazione in ambiente 3D.

L’evento, in programma per il prossimo 25 gennaio, è organizzato dall’ Associazione Studenti Ingegneria Università della Calabria (ASI), in collaborazione con la Dynematica Sas di Rende (Cosenza), e vedrà la partecipazione di studenti dell’Università della Calabria (Cosenza), aziende del settore e studenti delle scuole superiori. Previsti anche interventi tecnici tenuti da professori dell’UNICAL e di altre università e atenei telematici, oltre che dai responsabili dell’azienda Dynematica.

Secondo Maria Laura Papasergio, Presidente dell’ASI UNICAL, “Unity 3D è uno degli engine più facili e potenti presenti in piazza. Fornisce strumenti affidabili per semplificare il lavoro di design e programmazione, permettendo la realizzazione di applicazioni ludiche e non in forma anche commerciale che girano su PC, Mac, iPhone, Nintendo Wii, Xbox360 e Sony Playstation 3”.

Scopo della manifestazione è quello di presentare Unity 3D a studenti universitari di ingegneria informatica e semplici appassionati che si affacciano al mondo della programmazione dei videogiochi in 3D.

I dettagli del programma sono disponibili sul sito della facoltà.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 01 2011
Link copiato negli appunti