Virgin Galactic: pronti al lancio nel 2013

Il founder Richard Branson partirà con i suoi figli per un volo privato. E le prenotazioni fioccano. Nel 2015 debutterà anche un sistema di lancio per satelliti commerciali

Roma – Affari di famiglia per il carismatico boss di Virgin Galactic, ormai prossimo alla prima avventura spaziale in compagnia dei due figli Holly e Sam. Nel corso dell’ultima edizione del Farnborough Airshow , Sir Richard Branson ha confermato il fatidico volo privato entro la fine del prossimo anno, quando insieme ai figli partirà per un’orbita ad oltre 100 km dal pianeta Terra . In partenza dallo spazioporto del New Mexico, lo SpaceshipTwo di Virgin Galactic può ospitare fino a 6 posti passeggero e 2 piloti.

“Il prossimo anno, Holly e Sam si uniranno a me per il primo viaggio nello spazio”, ha commentato Branson. Lo stesso founder di Virgin Galactic ha poi sottolineato come altri 120 passeggeri abbiano già prenotato le due ore di volo a bordo dello SpaceshipTwo (SS2), alla modica cifra di 200mila dollari a biglietto. In totale, il numero dei prenotati è salito a 529. Una cifra curiosa: dal primo uomo nello spazio – il sovietico Yuri Gagarin nel lontano 1961 – il totale dei viandanti interstellari è attualmente fermo a quota 528.

Ma Branson non si è limitato ad annunciare il suo volo familiare entro il 2013.

Gli ingegneri di Virgin Galactic sono infatti pronti al debutto di LauncherOne , vettore che servirà al trasporto e conseguente rilascio di satelliti in orbita. Trasportato nello spazio dal White Knight Two, LauncherOne è in grado di fare il giro completo della Terra in 90 minuti . Secondo Branson, il vettore permetterà di abbassare i costi legati al lancio dei satelliti, dagli attuali 30-40 milioni ai 10 milioni di dollari. Primo volo tra il 2015 e il 2016.


Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti