VMware per Mac si balocca in 3D

Il produttore rilascia una nuova beta del proprio software di virtualizzazione capace di far girare sotto Mac alcuni giochi 3D per Windows. I titoli ufficialmente supportati sono al momento una dozzina
Il produttore rilascia una nuova beta del proprio software di virtualizzazione capace di far girare sotto Mac alcuni giochi 3D per Windows. I titoli ufficialmente supportati sono al momento una dozzina

Palo Alto (USA) – Alcuni giorni addietro VMware ha rilasciato la seconda versione beta di Fusion, un software di virtualizzazione progettato per girare sulla piattaforma Mac x86. La più importante novità di questa release è rappresentata dal supporto sperimentale alla grafica 3D , che permette di far girare sui Mac alcuni giochi per Windows.

L’accelerazione 3D implementata in Fusion permette alla macchina virtuale di accedere direttamente alla scheda video , caratteristica essenziale per far girare software, come i giochi, che si appoggiano alle funzionalità di rendering 3D della GPU.

Per il momento la lista dei giochi supportati è ristretta a pochi titoli basati sulle DirectX 8.1 , e dunque vecchiotti: tra questi Max Payne 1 e 2 , Grand Theft Auto III , Hitman 2 e i demo di Aliens vs. Predator e Need for Speed Porsche . Per usufruire dell’accelerazione 3D è necessario installare come sistema operativo guest Windows XP Service Pack 2 e seguire i suggerimenti forniti da VMware nelle note di rilascio .

L’azienda si aspetta che da qui al rilascio della versione finale di Fusion l’elenco dei titoli compatibili si allunghi sensibilmente, ma il supporto alle DirectX 9 potrebbe arrivare solo in un secondo tempo.

Il rendering 3D hardware è una funzionalità ancora non fornita dal diretto rivale di Fusion, Parallels Desktop , un software che ha raggiunto la maturità proprio la scorsa settimana. L’azienda che sviluppa il prodotto ha tuttavia promesso di aggiungere questa caratteristica entro la fine dell’anno. Per il momento Parallels fa leva sulla più sofisticata integrazione del proprio software di virtualizzazione con Mac OS X x86. Tra le funzionalità più apprezzate di Parallels Desktop c’è Coherence , che permette di far girare le applicazioni Windows virtualizzate come se fossero applicazioni native per Mac.

VMware è riuscita ad anticipare la rivale anche nel supporto alle versioni a 64 bit di Windows , che in Parallels Desktop non è ancora implementato (ma lo sarà presto, stando ai suoi sviluppatori).

Tra le altre caratteristiche di Fusion Beta 2 c’è la funzionalità Snapshot , che consente di salvare periodicamente lo stato della macchina virtuale per ripristinarne la funzionalità in caso di problemi; un migliorato supporto alla rete, incluso l’adattatore wireless Airport, e alle edizioni professionali di Windows Vista; il supporto sperimentale a Mac OS X 10.5 ( Leopard ). La nuova beta migliora inoltre il supporto a tastiera, mouse e CD/DVD.

VMware Fusion Beta 2 può essere scaricato gratuitamente, previa registrazione, da questa pagina .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

05 03 2007
Link copiato negli appunti