Watson, un supercomputer a Wall Street

La tecnologia sviluppata da IBM attesa al debutto nel settore finanziario. Consiglierà i clienti di Citigroup (e lo staff della banca) su come investire al meglio i loro soldi
La tecnologia sviluppata da IBM attesa al debutto nel settore finanziario. Consiglierà i clienti di Citigroup (e lo staff della banca) su come investire al meglio i loro soldi

Dopo aver stupito il mondo vincendo il quiz show statunitense Jeopardy!, il supercomputer noto come Watson si appresta a fare il suo debutto sul mercato finanziario: IBM e Citigroup hanno stretto un accordo per mettere alla prova le capacità algoritmiche e di analisi linguistica della nuova super-intelligenza artificiale in un contesto che prevede mutui, azioni e altre transazioni finanziarie.

IBM dice di aver aggiornato Watson alla bisogna, e ora il supercomputer è capace di gestire conversazioni multiple via email o anche di porre domande di sua iniziativa per ottenere i dati di cui ha bisogno. Il sistemone sarà impegnato in pratiche quali la “profilazione” dei clienti Citigroup tramite blog, Twitter, interazioni bancarie e altre informazioni reperibili online, o la formulazione di raccomandazioni per lo staff di Citigroup fatto di carne e ossa invece che di freddo silicio.

“La collaborazione tra IBM e Citi esplorerà il modo in cui l’adozione di Watson nel mercato finanziario consumer potrebbe aiutare i professionisti finanziari a prendere decisioni migliori e rappresenta un passo significativo nella concretizzazione dei servizi bancari personalizzati del 21esimo secolo”, ha dichiarato entusiasta Big Blue.

Altrettanto felice di affidare al supercomputer quizzarolo le complesse analisi sulla finanza personalizzata si dice Citigroup, per sua stessa ammissione impegnata a “ripensare e riprogettare i vari modi in cui i nostri clienti e acquirenti interagiscono con il denaro”.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 03 2012
Link copiato negli appunti